RECENSIONE #122 – NEVE COME CENERE DI SARA RAASCH

BUON POMERIGGIO LETTORI!

Come va? Io tutto bene! Oggi vi parlo di un libro che è uscito agli inizi del 2017 ma dovevo assolutamente recuperare. Edito Mondadori, oggi vi parlo di questo libro che mi ha colpito molto:

1ae16-cover2bneve2bcome2bcenereTitolo: Neve come Cenere
Autore: Sara Raasch
Serie: Snow Like Ashes #1
Prezzo: 12,50 euro
Pagine: 336
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 28 Febbraio 2017
TramaDa sedici anni i cittadini del Regno d’Inverno sono stati fatti schiavi, privati della loro magia e del loro re. L’unica speranza per il popolo di Inverno risiede negli otto fuggitivi che sono riusciti a scappare e sopravvivere fuori dai confini, in attesa che giunga il momento del riscatto. Rimasta orfana durante la sconfitta di Inverno, Meira è stata allevata da Sire e ha vissuto tutta la vita come profuga. Sogna di diventare una guerriera e far risorgere Inverno, ma il suo cuore batte anche per Mather, il suo migliore amico nonché erede al trono. Quando gli esploratori scoprono dove è nascosto il medaglione magico in grado di ridare i poteri a Inverno, Meira decide che è giunto il momento di fare sul serio. Finirà coinvolta in un gioco pericoloso forse troppo spietato per lei. E soprattutto dovrà rendersi conto che il suo destino non le è mai realmente appartenuto.

RECENSIONE

Risultati immagini per FAN ART SNOW LIKE ASHESQuesto è il primo di una saga Fantasy davvero ben pensata: basato sulle Stagioni e sui Ritmi. Primoria è il regno ed è suddiviso in otto regni: quattro sono i Regni delle Stagioni – Primavera, Estate, Autunno e Inverno -, con ognuno il proprio re ed il proprio retaggio (potere) dove si sussegue sempre la stessa stagione e i altrettanti 4 Regni dei Ritmi dove le stagioni hanno il normale corso. La storia ha inizio in un campo a Inverno. Meira si sta allenando con Mather, suo migliore amico e suo futuro re. Meira non è mai stata capace nei combattimenti corpo a corpo, anzi preferisce senza dubbio il suo chakram anche se non ha mai avuto modo di sperimentarlo sul campo. Ed è lì, mentre si allenano, che i quattro compagni andati alla ricerca della prima metà del potente medaglione, simbolo del retaggio e del potere di Inverno, tornano tutti quanti, vivi.

Lei vuole aiutare i suoi compagni, i rifugiati che come lei sono sfuggiti sedici anni prima dalle grinfie dei Primavera che tiene gli Inverniani  nei campi come schiavi ma Sire, colui che è a capo degli otto rifugiati, cerca di tenerla al sicuro proprio perchè lei non è capace come deve e rischierebbe di farsi del male. Meira però, sogna di poter aiutare nell’impresa fino a che Mather, complice, non le da una grande occasione ed avrà inizio il tutto.

Riuscirà Inverno a riscattarsi di tutti i torti subiti? Cosa farà Meira per aiutare i suoi compagni? Cosa succederà una volta una volta trovato la prima metà del medaglione?

«Sono sicura che te la caverai bene, non è per questo», aggiunge «ma avere un pezzo di Inverno in qualche occasione mi ha aiutato». Stringo la pietra: ogni volta che Mather sorride, in petto mi si raccoglie un senso di calore, oltre al lento battito sordo del mio cuore. «Grazie per tutto» annuisco con il capo rivolto alla sua caviglia. «Non dovevi…» Scuote la testa. «Invece dovevo. Meriti quanto noi di lottare per la tua casa».

La trama è assolutamente rappresentativa e non incappa in spoiler, anzi tutt’altro. 

La copertina è stata lasciata come l’originale e devo dire che è assolutamente realistica ai fini della storia. Al centro il Chakram, l’arma di Meira e al suo interno possiamo vedere uno scorcio dei due Regni delle Stagioni che sono in conflitto: Inverno e Primavera. L’unica pecca che ha questo libro è il fatto di essere uscito direttamente in Flessibile ma risparmiamo sullo spazio e sul prezzo (almeno io parlo per me) quindi non mi lamento. Il titolo è stato tradotto da originale e non è stato cambiato, proprio come la copertina. Sommariamente, quindi, non posso lamentarmi.

L’ambientazione si sposta da Inverno a Cordell, Regno del Ritmo, a Primavera e l’epoca non è assolutamente definita ma sembra quasi medioevale in alcune circostanze. 

Il soldato che ho ucciso giace ripiegato su se stesso accanto a dove atterro e non riesco a smettere di fissarlo in volt. E’ giovane.  Ovvio che lo sia. Non tutti i soldati appassiscono negli anni, coperti dal sangue di quelli che hanno ucciso, pronti a morire a loro volta. Deglutisco. In guerra non c’è spazio per le emozioni, un’altra frase originale di Sire.

Risultati immagini per FAN ART SNOW LIKE ASHES

I personaggi sono tanti ma non temete, sono tutti ben definiti. L’unica che in certi momenti non mi è stata del tutto chiara è stata la protagonista ma arriveremo a questo per gradi.

Meira è un’orfana di Inverno, che è riuscita a fuggire assieme agli originari venticinque fuggitivi. Attualmente sono soltanto otto. Meira è una ragazza coraggiosa, a volte insicura, che lotta come tutti gli altri per il suo popolo. Mette in gioco la sua stessa vita per Inverno ed è questo che a volte, fa la differenza.

Mather è il futuro re d’Inverno dai capelli bianchi e dallo sguardo di ghiaccio. E’ un ragazzo forte ma non mi ha entusiasmato poi troppo. Irascibile e pieno di se, sa di essere forte e se ne fa una corazza. 

Sire è colui che comanda all’interno della piccola combriccola di rifugiati inverniani in attesa che Mather possa riscattare il suo potere e il suo trono. E’ un personaggio di ferro, un ottimo comandante e una persona su cui contare, anche se a volte si possono fare degli errori.

Theron è il futuro re di Cordell ed è stato uno dei miei personaggi preferiti. Si discosta completamente da suo padre Noam, re di Cordell attualmente in carica. E’ dolce e gentile. E’ premuroso e si occupa del suo popolo senza egoismo ma con passione e dedizione. Vuole essere qualcuno. Lo scrive e ci riesce, lui è davvero quel qualcuno che Meira potrebbe volere.

Mather è il mio re, il mio amico, il mio migliore amico, e io sono il suo soldato. Terrei la mano di Dendera e Finn allo stesso modo, se ne avessero bisogno, se minacciassero di lasciarsi morire per noi. Com’è cambiato in fretta il motivo per cui tengo la mano a Mather. Non si tratta di lui o di qualcosa che è successo tra noi. Sono solo un soldato che protegge il suo re. In ballo c’è sempre la stessa cosa: Inverno. E lui è Inverno. 

Il perno centrale è la ripresa di Inverno e il recupero del medaglione è una parte importante dalla riuscita dell’impresa. Meira vuole far parte dell’impresa e farà di tutto pur di riuscire a tornare a Jannuari, capitale di Inverno

Lo stile utilizzato è piuttosto descrittivo ma ricco di dettagli assolutamente indispensabili altrimenti non riusciremo a comprendere bene il World Building (Costruzione del Mondo) del mondo in questione.

L’unica cosa che mi è stata altalenante è stata la protagonista Meira: passava da momenti in cui si sentiva una perfetta incapace ad una che sa e riesce a fare tutto. Fortuna del principiante? Probabile, ma le sue reazioni mi sono sembrate troppo altalenanti. E’ pur vero, che anche io magari nella sua situazione avrei fatto lo stesso, o chi lo sa, ma è l’impressione che ho avuto in due punti in special modo.

Un’ultima scritta attira la mia attenzione, le lettere sono coperte di polvere. “Un giorno non saremo più soltanto parole nel buio.” E’ dura camminare sotto queste frasi, ma Nessa mi prende per mano e mi guida avanti. E’ chiaro che non siamo ancora arrivati a destinazione. Cosa ci può essere di più importante?  Voglio restare qua, memorizzare ogni frase, finché non potrò pensare, sentire o respirare altro…

Il libro è stato davvero avvincente. La storia è strutturata molto bene e il mondo creato dall’autrice diventa dopo poco, il tuo mondo e non vuoi far altro che restare ancora e ancora.

Sara Raasch mi è entrata nel cuore in punta di piedi. Inizialmente non avevo dato il giusto peso a questa saga, tralasciandola ma adesso sono più che mai curiosa di sapere cosa accadrà nei successivi. Una storia incredibile, la storia di un sogno e del riscatto di un popolo che vuole tornare più che mai ad avere una casa.

Consiglio? Ovviamente, voi amanti del Fantasy non potete perdervi questa saga e a chi vuole approcciare con questo genere, è un ottimo inizio.

Il mio voto per questo libro è di: 5 pesciolini

picsart_09-22-09.39.42-1.jpg


Vi piace? Lo avete letto? Se non lo avete fatto dovete, perchè merita molto 🙂

A presto,

Sara ©

Annunci

SEGNALAZIONE #43 – CREDO DI ROSSANA LOZZIO.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi ho per voi una nuova segnalazione! Un nuovo libro tutto da scoprire per voi amanti della lettura. Ecco a voi:

Visualizzazione di Cover Credo front.jpgTitolo: Credo
Autrice: Rossana Lozzio
Genere: Romanzo Rosa
Formato: ebook e cartaceo
Serie: Light Diamond
Pagine: 203
ISBN cartaceo: 9788871633626
ISBN ebook: B0753576JN
Prezzo: € 1,99 ebook / € 12,00 cartaceo
Editore: PubMe
Cover graphic: Alma Leonardi

LINK AMAZON: (in pre-order)

LINK KOBO: https://www.kobo.com/it/it/ebook/credo-20
LINK STORE PUBME: http://libreria.pubme.me/rosa/229-credo.html

Trama:
Al Castello ereditato e che ormai è gestito dalla bellissima modella Diamante, fervono i preparativi per le sue nozze con Carlo Alberto, l’executive chef che l’ha fatta capitolare – dopo che aveva smesso di credere nell’amore con la A maiuscola… – e con cui condivide l’affetto infinito per Dominic, figlio adottivo dello chef che le era stato tolto quando lo aveva messo al mondo, ancora minorenne. L’improvviso arrivo al Castello di Simon Young, giovane e attraente fotografo inglese, suscita immediatamente emozioni e sensazioni contrastanti che porteranno molto scompiglio nella coppia e nei loro difficili ruoli di genitori del sempre più inquieto Dominic. Cosa o chi lo avrà condotto fin lì e avrà in mente un piano? Ma soprattutto… chi è veramente, Simon?
Scoprilo leggendo “Credo”, il secondo, avvincente volume di LIGHT DIAMOND – THE SERIES.

(Pagina Facebook: http://www.facebook.com/LightDiamondTheSeries ).

Pagina Facebook autrice:

https://www.facebook.com/rossanalozzioscrittrice/

BIOGRAFIA:

Rossana Lozzio e’ nata a Verbania il 05 ottobre 1965.Inizia a scrivere per gioco e continua a farlo per passione. Le sue storie raccontano di sentimenti quali l’amicizia, in cui crede da sempre fortemente, e ovviamente l’amore. Nel 2005 pubblica il primo libro “Fino alla fine” e nel 2008 il romanzo “Hollywood e dintorni”. Successivamente il racconto “Le ali di un angelo” a cui seguita, nel febbraio 2010, la pubblicazione del nuovo romanzo “L’angolo delle fragole”. Collabora con il quotidiano online “Verbania News”, gestendo una rubrica settimanale dal titolo “La posta delle fragole”. Dal 2011 gestisce la FanPage Facebook ufficiale di Alberto Fortis. Proprio insieme a lui e a Maurizio Parietti ha collaborato alla stesura della biografia del cantautore domese dal titolo “Al che fine ha fatto Yude?”. Nel maggio 2011 pubblica “Una farfalla sul cuore”. Nel luglio del 2012 vince la 5a edizione del Concorso Letterario “Da donna a donna” con il romanzo inedito “Una favola per Asia”. Gestisce il blog “Rossana Lozzio – Scrittrice” nel quale intervista colleghi ed artisti emergenti. Inoltre collabora con la rivista on line bimestrale “Espressione Libri”, nella quale cura la rubrica di posta “Parliamone con Roxie”.


Credo” è il secondo Volume della trilogia
LIGHT DIAMOND – THE SERIES
In vendita in formato digitale e cartaceo
in tutti gli Stores online e ordinabile
nelle librerie.
Visita la Pagina Facebook:
“Luce” è il primo Volume della trilogia
LIGHT DIAMOND – THE SERIES
In vendita in formato digitale e cartaceo
in tutti gli Stores online e ordinabile
nelle librerie.
Visita la Pagina Facebook:

 

 

 


Cosa ne pensate? Nel frattempo io vi aspetto con un bel commento!

A presto,

Sara ©

RELEASE BLITZ + GIVEAWAY – CASSIA DI GIOVANNA ROMA.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Per questo mercoledì ho in serbo per voi una novità, invece della solita rubrica del mercoledì. Abbiamo il Release Blitz del nuovo romanzo di Giovanna Roma. Ecco qui che ve ne parlo:

TITOLO: Cassia unnamed (3)
SERIE: Deceptive Hunters #3
AUTRICE: Giovanna Roma
Self-pubblishing
GENERE: Dark romance
DATA PUBBLICAZIONE: 16 maggio 2017
PREZZO: € 2,99
Su Goodreads: https://www.goodreads.com/book/show/35046608-cassia


BOOKTRAILER:

https://youtu.be/C-tiGEn39OI

SINOSSI: Non posso tornare indietro, né procedere con la mia vita. Sono stata classificata inadatta a vivere nella società. Rinchiusa come un animale. E questo ha attirato la loro attenzione. Stanno venendo a prendermi. Uno dei due vuole quello che nascondo nella testa. Vuole scagliarmi contro la sua preda. L’altro vuole togliermi di mezzo per sempre. Entrambi mi spingono verso il precipizio e io sono costretta all’impensabile. La loro offerta non ha affatto il gusto di un’offerta. Uscirne è impossibile. Divengo parte di un piano già in atto. Divengo l’ultima creatura nella quale pensavo di tramutarmi per continuare a vivere. Divengo una cacciatrice. >> Attenzione<< Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù. Non sono frasi fatte, è la verità. Si prega di seguire l’avvertimento.

OPERE PRECEDENTI:

La mia vendetta con te (dark romance);

Il Siberiano (dark romance);

Il patto del marchese (regency);

Adam (dark romance, Deceptive Hunters Series #1);

Razov (dark romance, Deceptive Hunters Series #2).

ESTRATTO:

teaser grafico

Adam non ribatte, prende del tempo per osservarmi. Persino quando tace incute soggezione. Non sa cosa dire, ho vinto. Ne sono convinta finché il suo pollice preme intimidatorio sulla mia gola. «Non tirare la corda.» Il fumo esce dalla sua bocca e mi lacrima gli occhi. Quando il volto ricompare dalla foschia, avrei preferito rimanerne nascosta. «Perché si spezza» sussurra sotto i miei colpi di tosse. Infine allunga un braccio indietro e restituisce il bicchiere a Kirill. «Cassia non è pronta per la missione. La sua incapacità di sottostare alle direttive di un superiore è evidente.» L’amico afferra il calice. Ormai Adam mi dà le spalle. Le mani iniziano a sudarmi. «Non ti improvvisi sicario dall’oggi al domani.» Kirill si sposta per liberargli l’uscita. «Non capisci cosa siano il duro lavoro e la disciplina.» Spegne la sigaretta con un gesto brusco sul portacenere del carrello dei liquori. Mi condanna senza guardarmi. Ho l’assurdo senso di panico quando deludo qualcuno, quando temo che mi stiano abbandonando perché non mi sono impegnata abbastanza. Il nodo alla base della gola è difficile da mandare giù. «Aspetta!» urlo d’impulso. Non ci penso. Se l’avessi fatto, mi sarei tappata la bocca con entrambe le mani. Adam si irrigidisce, ma attende che prosegua per onorarmi dei suoi occhi. Sperava nella mia resa? «Sono pronta a lavorare…» La sua testa si inclina, lo sguardo intercetta la mia figura. «Per Razov.» E i suoi smeraldi diventano selvaggi e abissali. Il mio petto riprende a gonfiarsi d’aria, il sangue a fluire misurato nelle vene. Lavorerò per lui, non per te. Mai per te. ©

“Deceptive Hunters Series” – “Cassia” di Giovanna Roma


GIVEAWAY:Banner giveaway

Il giveaway prevede ben tre copie digitali del romanzo “Cassia”. Il contest durerà dal 16 al 23 maggio. Il 24 estrarrò il vincitore attraverso i miei canali social e consegnerò i premi il giorno stesso sui loro kindle. Partecipare è semplice e sono certa molti passaggi li abbiate già fatti 😉 :

– #Like alla mia pagina autrice su Fb;
– #Condividere il post fisso della mia pagina sulla vostra bacheca Fb in modalità PUBBLICA;
– #Commentare il mio post fisso con i link (o screen) di entrambe le vostre recensioni per
“Adam” e “Razov” su Amazon. Capite bene che si tratta dell’ultimo romanzo di una serie e
vorrei evitare che vi roviniate il finale. 🙂
Entrare nel mio gruppo Giovanna Roma’s News non è obbligatorio, ma molto apprezzato. 🙂

Desiderate accedere a estratti, booktrailer, eventi e teasers esclusivi per questo e i prossimi romanzi? Entrate in >> Giovanna Roma’s News << e scoprirete tante novità prima dei vostri amici, discuterete con altre lettrici e seguirete in diretta i miei lavori.


PINTEREST: https://it.pinterest.com/romagiovannarom/

BLOG: http://giovannaroma.blogspot.it

GOODREADS: https://www.goodreads.com/user/show/44044342-giovannaroma

TWITTER: @_GiovannaRoma_

FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/GiovannaRoma/1575715406038001 GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/240558366303299/

GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/116988856383520592979/posts

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCz06Hf1iEeH8zZLbvx0aCQ

img_3541-1-x-ebook_fotorBIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi “La mia vendetta con te, il suo sequel “Il Siberiano” e lo storico “Il patto del marchese”.


Cosa ne pensate? Partecipate in tanti, io vi aspetto!

Alla prossima,

Sara. ©

RECENSIONE #34 – LA BIBLIOTECA DELLE ANIME DI RANSOM RIGGS. (Terzo libro della saga di Miss Peregrine)

BUON POMERIGGIO BEI LETTORI!

Ecco qui che oggi vi presento la recensione del terzo capitolo della saga di Miss Peregrine.Il libro è edito Rizzoli ed è una saga che ho cominciato grazie al The Reader’s Nest.

La serie è così composta:

1) La casa per bambini speciali di Miss Peregrine

2) Hollow city Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine

3) La biblioteca delle anime.

Risultati immagini per la biblioteca delle anime pdf

Titolo: La biblioteca delle anime

Autore: Ransom Riggs

Editore: Rizzoli

Genere: Fantasy

SinossiL’avventura cominciata con Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali, e proseguita con Hollow City, trova, in questo terzo libro, un finale eccitante, pieno di suspense. Jacob, il protagonista sedicenne, che ha appena scoperto di essere dotato di un nuovo, straordinario potere, intraprende un rocambolesco viaggio per andare a salvare i suoi amici Speciali tenuti prigionieri in una fortezza apparentemente inespugnabile. Con lui ci sono l’adorata Emma Bloom, la ragazza capace di creare il fuoco con la punta delle dita, e Addison MacHenry, il cane dotato del fiuto giusto per seguire la traccia lasciata dagli Speciali rapiti. Insieme, i tre si lasciano alle spalle la Londra moderna per infilarsi nei vicoli labirintici di Devil’s Acre, i bassifondi più abietti dell’Inghilterra vittoriana: infatti, sarà proprio qui che il destino dei ragazzi Speciali di ogni luogo ed epoca dovrà essere deciso una volta per tutte. Come i primi due romanzi della saga, La biblioteca delle anime è un fantasy ad alto tasso di emozione impreziosito da bizzarre fotografie vintage: un’esperienza di lettura irripetibile.

RECENSIONE: 

Ovviamente se non avete letto i precedenti leggere la recensione può senz’altro avere SPOILER per motivi di spiegazioni. Quindi attenzione a procedere se avete intenzione di leggere la saga o se ancora non avete terminato di leggere i precedenti. Quindi uomo avvisato mezzo salvato. La storia ha inizio esattamente dove l’abbiamo lasciata. I ragazzi Speciali sono stati catturati e gli unici che sono riusciti a salvarsi sono Emma, il nostro Jacob ed Addison, il cane speciale dell’anello di Miss Wren. Una combriccola decisamente strana.

«E’ una bella pressione per me» risposi, sentendomi un pochino a disagio. Non so se questo darà coraggio a qualcuno fra voi, ma ci ho riflettuto su parecchio. Vi conosco da due settimane, ma mi sembrano molte di più. Siete gli amici migliori che abbia mai avuto. Ed è strano pensare che solo qualche mese fa ero a casa mia e nemmeno sapevo se eravate reali o un’invenzione. E mio nonno era ancora con me.»

La trama non svela molto ed è giusta anche se la trama dei seguiti svelano sempre parecchio se uno sta leggendo la saga e ringrazio il cielo di non averla letta prima di aver terminato il secondo.

La copertina è come le precedenti, tetra e con la foto di uno speciale sullo sfondo. Anche se ora che la saga sembra apparentemente terminata avrei preferito che nel primo libro magari ci fosse stata Miss Peregrine, nel secondo Emma e nel terzo Jacob.

L’epoca sbalza questa volta dal tempo di Jacob, ovvero il nostro ad un anello punitivo, dove i nostri Ragazzi Speciali sono stati portati: il Devil’s Acre.

«Si rende conto che siamo in due?» dissi. Due ragazzini. «Si, certo.» rispose lui annuendo. «E questo è il vostro vantaggio. Se gli Spettri si aspettano una resistenza di qualche tipo, avranno in mente un esercito alle porte della fortezza. Non immaginano certo di trovarsi tra i piedi due ragazzini.»

Il perno centrale è la nostra amata Miss Peregrine. Loro che cercano di salvarla come di salvare tutti gli altri che sono caduti prigionieri dello stesso subdolo “tiranno”.

Lo stile utilizzato è sempre lo stesso e non si smentisce in ogni volume. Scorrevole e semplice, senza dubbio. Questo volume però è stato assai più pesante dei precedenti. Probabilmente ne ho capito e valutato anche i motivi. Jacob ed Emma… soli. A parte Addison che è inutile per l’ottanta percento buono fino a rivelarsi tale definitivamente quando tenta di aiutare, risultano entrambi molto monotoni. Jacob è in crisi fra il ragazzo che era prima: il pauroso, il timoroso, insicuro e ciò che è adesso: coraggioso, temerario, impulsivo. Emma, invece, dipende esclusivamente da lui. Mentre inizialmente (nei primi libri) si mostra forte e decisa adesso sembra il chiodo alla calamita. L’azione non manca ma sembra essere spenta.

Avrei sinceramente preferito che con Jacob restasse qualcuno di più utile e più determinato così avrebbe reso il protagonista stesso forte per poter salvare la sua bella.

Invece sembra tutto al rallentatore fin quando non approdano nell’anello punitivo. Da lì, si scoprirà la verità. Si combatterà e si rivedranno i nostri amati ragazzi speciali. Fino alla parte finale sono stata felice di rivedere un po’ di azione. Il finale invece mi ha completamente smontato. Non pensavo che Jacob fosse così idiota.

Ma come si dice… mai dire mai? Ecco, per Jacob è così.

« Sei qui per combattere?» chiese lui. Gli risposi di sì. «Bene, sei fortunato. Ho appena ricevuto una partita di ambrosia di primissima qualità, pertanto le tue probabilità di sopravvivere si sono alzate terribilmente.! » «Non ne ho bisogno, grazie.» Lui lanciò un’occhiata ai due uomini armati per valutare la loro reazione – i volti erano impassibili -, poi scoppiò a ridere. « Là fuori c’è uno Spirito Vacuo, lo sai? Ne hai mai sentito parlare?»

Quindi come potete capire è stato strutturato piuttosto male, ma è comunque un opinione personale magari qualcun altro avrà apprezzato questo finale come lo svolgersi di questo volume. Io ho apprezzato particolarmente scoprire la verità e lo svolgersi degli eventi oltre i scontri ma non tutto ecco. Le parti erano decisamente rallentate e non era tutto più fluido come i precedenti.

Lo stile non è decisamente compromesso e la struttura del libro è la medesima dei precedenti. Pagine color seppia, foto antiche intervallate nel racconto. Il libro non perde la sua bellezza, anzi continua ad attingere alla stessa fonte ed è un bene.

«Siete sicure che non è un sogno? » «Sicurissime» mi rincuorò Miss Peregrine.« Possiamo restare per un pò, Jacob?» chiese Claire balzandomi addosso.

Ma non ha perso il fascino della saga dark. Amo questo ragazzi e fino ad ora non mi sono mai sbilanciata su chi fosse il mio speciale preferito. Aaaahh, sbagliato! Non è il protagonista, ne Emma… Miss Peregrine si, mi piace per l’aspetto nella versione cinematrografica, ma nel libro l’ho sempre immaginata attempata come le altre. Quindi per quanto mi piaccia la figura materna di Miss P. preferisco Millard su tutti i fronti. Può nascondersi, nessuno lo nota e può fare tutto ciò che vuole. Figo direi anche se non  è il massimo il fatto che non potesse essere mai visto. A volte questo porta dei svantaggi, no?

Purtroppo la valutazione dell’epilogo della saga è sceso. Ho amato più i precedenti ma non mi dispiace. E’ comunque un finale accettabile e non così tragico come pensate. Può piacere o non. Consiglio comunque la lettura della saga. Ne vale la pena.

Il mio voto per questo libro è di: 3 pesciolini e mezzo.

picsart_09-29-08.44.45-3.jpg


Allora cosa ne pensate? Vi aspetto con un bel commento!

Alla prossima,

Sara. ©