REVIEW PARTY: NELLA GABBIA DI ELLISON COOPER (#199).

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto una nuova recensione del Review Party per il nuovo thriller in uscita per Mondadori che ringrazio per averci permesso la lettura e Sara di Bookspedia per avermi coinvolto ancora una volta nelle sue bellissime iniziative. Ve ne parlo subitissimo:

downloadTitolo: Nella Gabbia
Autore: Ellison Cooper 
Genere: Thriller
Data di uscita: 24 Luglio 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2O7Uud3
Trama: Washington, un quartiere residenziale deserto. La scena del crimine è piuttosto insolita… e macabra. Una cantina, un cucciolo di cane (vivo), una grande gabbia appesa al soffitto. E all’interno, una giovane ragazza morta di stenti. I due poliziotti che per primi fanno il sopralluogo vengono feriti per mezzo di un fucile azionato da un filo e il caso passa subito all’agente speciale dell’FBI Sayer Altair, che, dopo la morte in servizio del fidanzato, si è buttata anima e corpo sul lavoro. La sua specializzazione è neurologia della violenza, in pratica sta cercando di dimostrare che il cervello dei più pericolosi serial killer presenta effettive deficienze neurologiche. È la persona giusta per dedicarsi al caso della ragazza nella gabbia, la cui identità viene presto svelata: si tratta della figlia di un importante senatore in corsa per le presidenziali e Sayer si trova di colpo sotto i riflettori della stampa. Mentre la pressione dei media cresce, un’altra ragazza cade vittima dell’assassino.
Dai primi indizi, Sayer si rende conto che il killer è preda di una pericolosa ossessione: vuole spingere le sue vittime a un passo dalla morte per poi riportarle indietro. Più e più volte. Un esperimento terribile che sta per coinvolgere altre giovani donne e che porterà Sayer a lottare disperatamente contro il tempo e a muoversi con molta più circospezione di quanto non si sarebbe aspettata.

RECENSIONE

Sfondo, Recinto, Libertà, Griglia, Gabbia, CarcereLa storia ha inizio con uno scenario piuttosto inquietante ma allo stesso tempo curioso e intrigante. Dei poliziotti di Washington D.C. si trovano sulla volante fuori da una casa disabitata. Sono stati chiamati dai vicini per cattivi odori ed uno fra i due ricorda che qualche tempo prima avevano ricevuto una chiamata da quel posto da una ragazza spaventata ma quando erano arrivati sul luogo non avevano approfondito. Se lo avessero fatto probabilmente sarebbe stata ancora viva o forse no, ma fatto sta che non appena entrano i due attivano una trappola e uno dei due poliziotti rimane gravemente ferito. Entra in scena così Sayer Altair, neuroscienziata e agente speciale dell’FBI, a prendere in mano il caso non appena si scopre che una ragazza è morta chiusa in una gabbia e che quella è la figlia del candidato governatore scomparsa l’anno prima.

Chi si nasconde dietro l’omicidio della giovane nella gabbia? Ce ne sono altre? Riuscirebbe Sayer Altair a risolvere il caso nonostante non si abbiano indizi e nulla su cui partire?

Era impossibile resistere al fascino, la brutalità ti ipnotizzava nel suo orrore.Ora, invece, non provava altro che nausea. Ogni vittima provocava un altro piccolo strappo nella sua cortina mentale, rendendole sempre più difficile tenere fuori i sentimenti e guardare con obiettività le donne e i bambini morti che i mostri a cui dava la caccia lasciavano dietro di sé.«Insolito. » Indicò la gabbia. Vik rimase indietro, lasciando che lei avanzasse senza di lui.«Già. Forse possiamo risalire a dove è stata fatta. » Era la prima scena del crimine su cui lavoravano assieme, e Sayer era contenta che Vik non fosse uno di quelli che ti stavano addosso o ti sommergevano di chiacchiere. A causa della sua ricerca, a Sayer non era stato assegnato un partner a tempo pieno, e non sapeva mai cosa aspettarsi quando si trovava a lavorare con una persona nuova. Non c’era niente di peggio di chi era incapace di stare zitto davanti a un cadavere.«Adesso capisci perché ci hanno chiamato. » Vik parlò in tono piatto. Senza voltarsi a guardarlo, Sayer annuì e fece un passo per avvicinarsi al medico legale.

Risultati immagini per ellison cooperLa trama è ben scritta e descrive con poche parole quanto accade nelle prime pagine di questo nuovissimo thriller. Incuriosisce ed a primo acchito fa sperare bene nella storia e nella lettura.

La copertina italiana è carina nel complesso anche se l’originale è davvero fantastica e rende proprio l’idea della gabbia e di sicuro lascia presupporre un thriller quando per quella italiana non sembra. Il titolo italiano è stato tradotto non proprio letteralmente ma possiamo dire che nel complesso ci siamo. Per me il libro sarebbe andato bene anche così com’era l’originale anche perchè non di difficile comprensione soprattutto se fosse rimasta la copertina originale. Nel complesso l’adattamento italiano non è del tutto uno sfacelo. 

L’ambientazione è tutta americana. I ritrovamenti avvengono nella città di Washington D.C. e la protagonista si ritroverà a fare da spola fra casa sua, Quantico ovvero la sede dell’FBI e le scene del crimine. L’epoca è moderna, il libro sembra essere ambientato ai giorni d’oggi.

«Ma questo è…» Holt sollevò una mano, interrompendo Sayer. Incerta su cosa dire, l’agente fu sollevata quando sentì vibrare il cellulare. Abbassò lo sguardo sul messaggio di testo da parte di Joan. Sono arrivati i risultati dei test del Dna di Gwendolyn Van Hurst. Nessun riscontro nel sistema. Sayer sospirò e mostrò il messaggio a Holt, che per tutta risposta emise una specie di grugnito. Non aveva importanza che non avessero mai arrestato davvero Dillinger: sui media sarebbe venuto fuori che l’Fbi aveva appena commesso un grosso errore. Sayer non lo fece notare a Holt mentre se ne andava dal suo ufficio: aveva appena deciso che voleva vivere almeno un altro giorno.

Immagine correlataI personaggi in questo libro sono diversi e ben presenti e piazzati sulla scena. Vi parlerò dell’agente speciale senior Sayer Altair che è colei che narrerà questa storia e che condurrà le indagini delle ragazze in gabbia.

Sayer Altair è una donna forte, determinata e coraggiosa. E’ una neuroscienziata che studia i comportamenti e il cervello dei serial killer e quando le viene affidato il caso in questione ci mette tutta se stessa per cercare di salvare quelle ragazze. Dopo aver perso il suo compagno e i suoi genitori ha scostato il resto della sua famiglia pensando di potercela fare da sola e si è gettata a capofitto nel lavoro mettendoci l’anima. Non si lascia intimorire dalla scena cruenta e non si lascia coinvolgere. Nonostante sia una donna e molti facciano di tutto all’interno e all’esterno dell’FBI per farglielo pesare, lei non si lascia intimorire e prosegue nel suo lavoro meticolosamente. Non si lascia sopraffare dalle emozioni nonostante sia molto fragile e la cosa si percepisce mano a mano che si prosegue all’interno della lettura.

Sayer si avvicinò ancora di più ai simboli, trattenendo il fiato. Quando infine si rialzò, scoprì i denti in un sorriso di trionfo. «Qualsiasi cosa vogliano dire, scommetto tutto quello che ho che questa» – indicò un punto sulla parete – «è un’impronta parziale!»

Ardesia, Disegno, Black, Scuro, Bianco, AspettaIl perno centrale è trovare l’assassino, il Killer della Gabbia che imprigiona le ragazze e le tortura nel suo lungo esperimento che le costringe a morire lentamente senza più cibo ne acqua. L’uomo le riprende, le fotografa e lascia delle trappole per la polizia che cerca di risolvere il caso. Chi si nasconde dietro il Killer della Gabbia?

Lo stile utilizzato è stato piuttosto fluido devo ammetterlo ma la storia non mi ha catturato come avrebbe dovuto. La storia è scritta in terza persona per la maggior parte dal punto di vista della Altair.

Ho letto diversi thriller e questo è stato di sicuro ben studiato sul punto di vista dei colpi di scena nel punto giusto e sulla situazione burocratica dietro ogni passaggio e ogni movimento della polizia ma per buona parte del libro la storia mi è sembrato un barattolo vuoto che l’autrice ha cercato forzatamente di riempire.

La storia in alcuni punti sembra ferma in uno stallo e il tutto resta piatto anche in qualche punto di svolta. Probabilmente la maggior parte della colpa di questo è la protagonista principale che è poco condita e, nonostante la sua forza psicologica e tutto ciò che ha subito, resta fredda e distaccata agli occhi del lettore. Non sono riuscita ad entrare in empatia con la protagonista e la storia ha fatto così, difficoltà a galoppare.

Sayer Altair rende la lettura poco avvincente ed a tratti scontata. Inizialmente il libro mi aveva ricordato a tratti il libro La donna di ghiaccio di Robert Bryndza che ho adorato ma tutto ciò che avevo colto all’inizio è stato sostituito solo dalla voglia di finire il libro al più presto.

Nonostante questo, non metto in dubbio che l’autrice si sia documentata ed abbia studiato parecchio per porre in essere la storia e far si che tutto potesse funzionare in termini di logica e pratica. Un libro interessante sotto il punto di vista poliziesco e sui suoi movimenti  e dettagli ma nulla di più.

Dopo aver percorso qualche chilometro tra le montagne della Virginia, il profumo dei caprifogli rimpiazzò i fumi acri della città. La fresca aria della sera e la strada di campagna deserta le diedero lo spazio necessario per sciogliere le spalle e lasciare che la sua mente si aprisse. Anche se i lividi che aveva su tutto il corpo le dolevano, la facevano anche sentire viva, consapevole di ogni centimetro del suo essere. (…) Ma perché? La domanda le vagò nella testa finché lei, consciamente, non smise di pensarci e lasciò semplicemente che la strada scorresse sotto le sue ruote. Dopo quasi un’ora di viaggio, capì che c’era un collegamento che le stava sfuggendo, e che aveva bisogno di qualcosa in più per riuscire a unire i puntini.

Il libro è stato carino nel complesso ma non è riuscito a coinvolgermi fino in fondo. Ho apprezzato particolarmente i personaggi di contorno come Vik ed Ezra che sono vicini alla protagonista e la rendono sopportabile. In generale Sayer e Vik assieme mi sono sembrati un po’ tipo Sherlock e Watson.

Ellison Cooper ha costruito un thriller interessante ma sotto certi aspetti non del tutto coinvolgente. Consiglio la lettura a chiunque piacciano le serie poliziesche perché sotto quel punto la storia è davvero interessante.

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene.

Senza titolo-3 (2)


Seguite le altre tappe qui, vi stanno aspettando:

36549027_1790993487614118_8046680615568801792_n_(1)_(1)[1]


Vuoi acquistare Nelle gabbia e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Nella gabbia o dal generico Link Amazon: Amazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate cari lettori? Fatemi sapere la vostra opinione che io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

Annunci

PREVIEW REVIEW // RECENSIONE IN ANTEPRIMA #197 – SHEETS DI BRENNA THUMMLER.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE!

E buon martedì! Io sono rientrata a lavoro e  Oggi vi porto una novità in arrivo in inglese all’estero, una Graphic Novel interessante e davvero carina che Netgalley e l’editore mi hanno permesso di leggere in cambio di un’onesta recensione. Sono davvero entusiasta di presentarvela perché mi ha catturato molto. Eccola qui:

38958846Titolo: Sheets

Pubblicato da: Lion Forge

Illustrato e scritto da: Brenna Thummler

ISBN: 9781941302675

Prezzo: $12.99

Pagine: 240

Lingua: Inglese

Età di lettura: Dai 9 anni in su

Data di uscita: 28/08/2018

Link d’acquisto / preordine: https://amzn.to/2zRQs5q

Trama originaleA practical thirteen-year-old in charge of the family laundry business, Marjorie’s daily routine features unforgiving customers, unbearable P.E. classes, and the fastidious Mr. Saubertuck who is committed to destroying everything she’s worked for. Wendell is a ghost. A boy who lost his life much too young, his daily routine features ineffective death therapy, a sheet-dependent identity, and a dangerous need to seek purpose in the forbidden human world. When their worlds collide, Marjorie is  confronted by unexplainable disasters as Wendell transforms Glatt’s Laundry into his midnight playground, appearing as a sheet during the day. While Wendell attempts to create a new afterlife for himself, he unknowingly sabotages the life that Marjorie is struggling to maintain.

Trama tradotta da me: Una pratica tredicenne si occupa del business della lavanderia di famiglia; la routine quotidiana di Marjorie presenta clienti implacabili, insopportabili lezioni di educazione fisica e il fastidioso signor Saubertuck che si impegna a distruggere tutto ciò per cui lei ha sempre lavorato.
Wendell è un fantasma. Un ragazzo che ha perso la vita troppo presto; la sua routine quotidiana è caratterizzata da un’efficace terapia della morte, un’identità-dipendente dal lenzuolo che lo ricopre e un pericoloso bisogno di cercare il mondo umano dimenticato. Quando i loro mondi si scontrano, Marjorie si trova di fronte a disastri inspiegabili mentre Wendell trasforma Glatt’s Laundry nel suo parco giochi di mezzanotte, apparendo come un semplice lenzuolo durante il giorno. Mentre Wendell tenta di creare una nuova vita nell’aldilà per se stesso, inconsapevolmente sabota la vita che Marjorie sta cercando di mantenere.

RECENSIONE

La storia ha inizio alla lavanderia dove Marjorie si occupa di lavorare dopo la scuola. Marjorie è una tredicenne sveglia e caparbia ma sopratutto volenterosa di voler portare avanti l’attività di famiglia nonostante abbia un padre assente per via della morte di sua madre e un fratellino che va ancora all’asilo e una casa da mantenere. Marjorie non fa quello che fanno i suoi coetanei, non esce e non si diverte, passa la maggior parte del tempo da sola e in lavanderia alle prese con i clienti, sopratutto con Mr. Saubertuck, un fastidioso signore che continua a insistere sul fatto di aprire una stravagante Spa di lusso.

Wendell, invece è un fantasma e vive nell’aldilà nella Landa dei Fantasmi. E’ un ragazzino che è morto troppo giovane e si ritrova a dover condividere in terapia con altri fantasmi come lui, la propria morte. Lui non riesce a separarsi dalla vita terrena e cerca di tornare sulla terra da fantasma dove i due sono destinati ad incontrarsi.

Cosa succederà ai due protagonisti? Marjorie riuscirà a portare avanti il lavoro nonostante Mr. Saubertuck continui ad insistere con tutti i mezzi a disposizione? Wendell riuscirà a ritrovare ciò che ha perso e ad aiutare la piccola ragazza?

888

La trama è ben scritta e rappresenta piuttosto bene il quadro generale del libro. Invoglia il lettore e non rivela troppo lasciando quel giusto mix tra suspence e curiosità che serve.

La copertina è davvero bellissima oltre che simpatica. Rende completamente l’idea del libro, sia dal lato di Wendell che di Marjorie. Il risultato è un simpatico fantasma combina guai in lavatrice. Una delle copertine meglio riuscite sia in fatto di rappresentazione stessa del libro che di simpatia. Il titolo è Sheets e significa Lenzuola, proprio come quello con cui si presenta il piccolo Wendell. Insieme, l’accoppiata è sicuramente vincente.

L’ambientazione è una piccola cittadina non definita anche perchè di questa vedremo ben poco: la casa e lavanderia dove vive e lavora Marjorie e la scuola che quest’ultima frequenta. Wendell invece proviene dalla Landa dei Fantasmi dove i morti vanno quando arrivano nell’aldilà. L’epoca in cui è sviluppata la storia sembra essere abbastanza contemporanea.

2

I personaggi di questa storia non sono tantissimi ma mi soffermerò in particolare sui due protagonisti principali che vi terranno incollati alle pagine e che vi faranno innamorare di loro.

Marjorie è una tredicenne devota alla sua famiglia e per questo s’impegna a mantenere la casa e di mandare avanti la lavanderia da quando sua madre è morta. Suo padre vive la sua vita chiuso principalmente nella sua stanza da letto e a lei tocca mandare avanti l’intera situazione nonostante anche lei soffra la perdita della madre. E’ una grande lavoratrice e cerca di fare sempre il meglio nonostante le difficoltà per lei siano sempre in agguato.

Wendell è un fantasma di un ragazzino morto troppo giovane che non vuole rassegnarsi all’idea di aver abbandonato la terra e tutto ciò che significava per lui. E’ bravissimo nel raccontare storie, così come fa all’inizio quando racconta come è morto. E’ ribelle e non rispetta la legge dei Fantasmi che gli vieta di girovagare fra gli umani. Infatti non appena raggiunge la terra comincia a fare disastri nella lavanderia di Marjorie. Un personaggio buffo, divertente ma allo stesso tempo se ci si riflette su, macabro.

Cattura000

Il perno centrale di questa storia risiede nel cuore dei due protagonisti. Entrambi cercano qualcosa di diversi per loro stesi e finiranno per trovarsi e avere bisogno l’uno dell’altro.

La grafica utilizzata è davvero unica e l’ho trovata davvero stupefacente sia nei disegni semplici che nei colori chiari, quasi pastello e mai troppo accentuati. Il mondo dei fantsmi invece è sempre un colore accentuato ma monocromo restando sul blu per permettere anche al lettore di percepire la differenza tra la vita e la morte. L’autrice riesce a creare il perfetto connubio tra illustrazioni e storia narrata.

La storia non è particolarmente intrigata e consiglierei la lettura oltre ad un adulto anche ad un ragazzo vista la leggerezza del testo e delle illustrazioni. L’inglese scorre fluido, veloce e nonostante sia in lingua non troverete alcun tipo di difficoltà di comprensione e di lettura avendo molte pagine addirittura con sopra solo i disegni.

L’elaborazione della storia è incredibile e trasmette senza alcun dubbio sia dolcezza che profondità – sia per quanto riguarda la storia che il messaggio che essa vuole trasmettere. Il legame che si crea fra Marjorie e Wendell è profondo e porterà la ragazza ad elaborare sempre più il suo lutto e il fantasma a scovare ciò che lo circonda in maniera introspettiva.Immagine correlata

Il libro è stato tenero e profondo tanto da consigliarlo a chiunque di voi voglia leggerlo. Vi ricordo che questo volume è in uscita il 28 agosto in tutte le piattaforme e nelle librerie all’estero.

Brenna Thummler riesce a trasportare il lettore in un luogo come tanti facendolo diventare surreale, magico e accattivante, mostrandoci un lato persino divertente della morte. Marjorie e Wendell vi entreranno nel cuore.

Il mio voto per questo libro è di: 4 balene e mezzo

quattro e mezzo


RECENSIONE IN INGLESE / ENGLISH REVIEW

The story begins at the laundry where Marjorie takes care of working after school.marjorie is a thirteen-year-old awake and stubborn but especially willing to want to continue the family business despite having an absent father because of the death of his mother and a little brother who still goes to kindergarten and a house to maintain. marjorie does not do what her peers do, does not go out and does not have fun, spends most of her time alone and in the laundry struggling with customers, especially with Mr. Saubertuck, an annoying gentleman who continues to insist on the fact of open an extravagant luxury spa. Wendell, on the other hand, is a ghost and lives in the afterlife in the Ghost Land. He is a young boy who has died too young and finds himself having to share in therapy with other ghosts like him, his own death. He can not separate himself from earthly life and tries to return to the ghost land where the two are destined to meet.

What will happen to the two protagonists? Will Marjorie be able to carry on the work despite Mr. Saubertuck continuing to insist with all available means? Will Wendell be able to find what he lost and help the little girl?

The plot is well written and represents rather well the general picture of the book. It invites the reader and does not reveal too much, leaving the right mix of suspense and curiosity that is needed.

The cover is really beautiful as well as nice. It completely makes the idea of ​​the book, both from the side of Wendell and from Marjorie. The result is a nice ghost combining trouble in the washing machine. One of the best successful covers in both the representation of the book and of sympathy.

The title is Sheets , just like the one with which the little Wendell shows up. Together, the combination is certainly a winner.

The setting is a small town not defined because of this we will see very little: the house and laundry where Marjorie lives and works and the school that she attends. Wendell instead comes from the Ghost Land where the dead go when they arrive in the afterlife. The era in which history is developed seems to be quite contemporary.

The characters of this story are not so many but I will focus in particular on the two main characters that will keep you glued to the pages and that will make you fall in love with them.

Marjorie is a thirteen-year-old devoted to her family and for this reason she commits herself to keep the house and keep the laundry going since her mother died. his father lives his life mainly in his bedroom, and it is up to her to carry on the whole situation even though she suffers the loss of her mother. She is a great worker and tries to do her best despite the difficulties for her are always lurking.

Wendell is a ghost of a young dead boy who does not want to resign himself to the idea of ​​having abandoned the earth and all that it meant for him. He’s very good at telling stories, just as he does when he tells how he died. she is rebellious and does not respect the law of ghosts that forbids her to wander among humans. In fact, as soon as he reaches the land he begins to make disasters in Marjorie’s laundry. A funny character, funny but at the same time if you think about it, macabre .

The central pivot of this story lies in the heart of the two protagonists. Both are looking for something different for them lying down and will end up finding and needing each other.

The graphics used are really unique and I found it really amazing both in simple drawings and in light colors, almost pastel and never too much accentuated. The land of Ghost instead is always an accentuated but monochrome color remaining on the blue to allow the reader to perceive the difference between life and death.

The author manages to create the perfect combination of illustrations and narrated story. The story is not particularly intrigued and I would recommend reading in addition to an adult even to a boy given the lightness of the text and illustrations. English flows fluently, fast and despite being in the language you will not find any kind of difficulty in understanding and reading having many pages even with only the drawings above.

The elaboration of the story is incredible and transmits without any doubt both sweetness and depth – both as regards the story and the message that it wants to transmit.

The bond that is created between Marjorie and Wendell is profound and will lead the girl to elaborate more and more her mourning and the ghost to find out what surrounds it in an introspective way.

The book was tender and deep enough to recommend it to anyone of you who wants to read it. I remind you that this book is out on August 28th on all platforms and bookstores abroad.

Brenna Thummler manages to transport the reader to a place like many, making him become surreal, magical and captivating, showing us an even fun side of death. Marjorie and Wendell will enter your heart.

The rating for this book: 4 stars and an half.


Vuoi acquistare Sheets e sostenere il Blog? Acquista/preordina da Qui: Sheets o dal generico Link AmazonAmazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate miei cari lettori? Sono stata davvero felice di parlarvi di questo libro e spero tanto che anche se in inglese possiate dargli un opportunità perchè molto semplice e carino.

A presto,

Sara ©

BOOK TOUR: SOMNIUM DI FELISCIA SILVA E GLORIA CREDALI – RECENSIONE (#193)

BUONASERA PARTICELLE LETTRICI!

E buona domenica! Scusate il ritardo ma attendevo delle conferme e quindi ho atteso fino a quest’ora. Oggi sono qui con l’ultima tappa del Book Tour dedicato a questo libro fantasy in uscita in self e scritto da una delle blogger che seguo (Il Lettore Curioso) assieme ad un altra ragazza e che spero vi abbia incuriosito già quando sul blog era uscito il Cover Reveal (QUI). Ecco che ve ne parlo:

Risultati immagini per somnium feliscia silvaTitolo: Somnium
Autore: Feliscia Silva & Gloria Credali
Genere: Fantasy
Serie: Somnium #1
Data di uscita: 2018
Link d’acquisto:  https://amzn.to/2uvLcP2
TRAMAQuando Doli è fuggita dal proprio passato per rifugiarsi in una nuova vita, non avrebbe mai immaginato di restare intrappolata in una routine che rispecchia tutto ciò dal quale era scappata. Dex, un misterioso sconosciuto dai tratti che ricordano quelli di una volpe, stravolge però la sua esistenza rivelandole che la Terra Umana e tutti i suoi abitanti sono in pericolo. Doli è un Blazon e deve seguirlo su Somnium, una dimensione in cui uomini prescelti e Incarnati vivono in armonia con il mondo naturale.
Doli non vuole credere alle sue parole, ma una notte qualcosa in lei si trasforma, un dolore lancinante che si propaga in tutto il corpo.
Comprende che non può fuggire dal proprio destino, una minaccia è in agguato: la Fazione, un gruppo di Blazon che ha tradito Somnium, vuole imporre il proprio controllo sulla Terra Umana. Doli dovrà prendere una decisione che le cambierà per sempre la vita: combattere o tornare alla sicurezza dell’esistenza che si era creata?
Un emozionante viaggio attraverso un mondo fantastico, nel primo capitolo della saga fantasy Somnium.

RECENSIONE

Immagine correlataLa storia ha inizio a Tempe, al lavoro. Doli è alla scrivania e sta lavorando come tutti gli altri giorni in mezzo ai colleghi con cui si ritrova a fare a gara solo per avere una promozione. La vita di Doli è solitaria e monotona e spera davvero di essere gratificata in ambito lavorativo ora che ci si è fiondata dentro ma ciò che sta per succedergli è, probabilmente, una condanna o forse un sollievo dalla vita di tutti i giorni.

Doli scopre di essere un Blazon quando incontra Dex, un Uomo-Volpe che si affezionerà a lei e la seguirà durante tutto il suo percorso. La minaccia è imminente e Doli si trasformerà e vivrà come una Blazon, un essere potente in connessione con la natura e la Terra. Esseri che vivono in un altra dimensione chiamata Somnium. Doli è una Donna-Aquila, una dei più potenti mai esistiti.  Somnium è un mondo bellissimo e vieta al lato oscuro in cui una parte di Blazon chiamata Fazione trama oscuri segreti e minaccia la vita di tutti i Blazon.

Cosa succederà a Doli? Perchè questa trasformazione e perchè sta succedendo tutto questo proprio a lei? Riusciranno i Blazon nel loro intento e a proteggere Somnium?

Chiuse gli occhi e poi li riaprì. Fu in quel momento che lo vide, un fugace movimento oltre la finestra. Veloce come un fulmine, una grande ombra scura che si ergeva in volo. Si alzò di scatto, sporgendosi oltre alla scrivania e premendo il viso contro al vetro. Era certa di aver visto qualcosa ma non era in grado di descriverlo. Forse la stanchezza l’aveva sopraffatta provocandole un’allucinazione, forse si trattava semplicemente di un piccione che la sua immaginazione aveva ingigantito. Qualsiasi cosa fosse, quella sera, mentre tornava a casa non smise di guardare verso il cielo, domandandosi se avesse davvero visto qualcosa.

La trama è ben scritta, sicuramente accattivante. Non ci sono spoiler e di certo c’è il fatto che coinvolge il lettore e lo cattura invitandolo a leggere il libro. Il tema sembra interessante e sono sicura catturerà anche voi.

La copertina di questo libro la trovo senza alcun dubbio davvero spettacolare e credo che la scelta che hanno fatto le autrici sia stata davvero fantastica. Il gufo sulla copertina rappresenta l’Incarnato dell’anziano capo dei Blazon che ha la forma di un uomo gufo. Il titolo scelto invece risiede nel vero fulcro della storia. Somnium è il mondo in cui i Blazon vivono e in cui la stessa Doli si ritroverà ad andare dopo la sua scoperta. Quindi entrambi fanno esteticamente un libro azzeccato e bellissimo agli occhi del lettore. Ottimo lavoro!

L’ambientazione si divide fra la Terra dove noi viviamo e Somnium, il bellissimo mondo al naturale in cui vivono i Blazon. Un mondo in cui tutto è verde e i Blazon vivono a stretto contatto con la natura. Doli vive a Tempe, una piccola città dell’Arizona ed è li che scopre di essere un Blazon. L’epoca sulla Terra e moderna mentre su 

Josh annuì, come se comprendesse le sue parole. «Lo capisco, davvero. Io credo che la connessione che ci lega è qualcosa di primordiale, le nostre origini rappresentano questo legame.» Doli non sapeva che cosa replicare. Che cosa le suscitava realmente Josh? Era ciò da cui era scappata o ciò da cui sarebbe tornata? Josh si lasciò andare, appoggiando la schiena al manto sconnesso. Prese dolcemente Doli per un braccio, portandola accanto a sé. «Chiudi gli occhi.» le sussurrò lui piano. Doli obbedì e pochi secondi dopo era in grado di avvertire attorno a sé il vento farsi sempre più forte. Sentiva la terra fine, accanto al suo viso, sollevarsi e posarsi a tratti sul suo corpo e poi volare verso una destinazione ignota. Il terreno sotto di lei la cullava soavemente, ricordandole la sua appartenenza. Nell’aria, udì il grido di un’Aquila.

Risultati immagini per donna aquilaI personaggi sono tanti e sono tutti apparentemente importanti sotto diversi profili ognuno per il suo portamento, il suo messaggio e il suo essere intimamente connesso con la terra.

I Blazon sono degli esseri che nascono ogni decade. Su Somnium tutto è connesso alla terra e i Blazon si sentono connessi agli odori, ai suoni e persino i colori potevano risultare ai loro occhi più vividi. Ogni Blazon alla nascita avrà un Marchio su una parte del corpo che riporta la connessione con il proprio Incarnato (l’animale a cui si è legati), il suo spirito e il proprio potere. Ma la storia completa vi consiglio di leggerla sul libro perchè non vorrei raccontarvi tutto ecco. E’ bello scoprirlo da se.

Doli è la protagonista indiscussa di questa storia. E’ una donna che è lontano dalla sua famiglia e che vive una vita ordinaria e semplice. Punta ad una promozione e proprio quando sta per arrivare tutto sembra andarle storto ed ecco lì che accade l’inspiegabile. Le viene detto che lei è una Blazon ed è una Donna-Aquila. Subirà una trasformazione e andrà a vivere su Somnium in cui il suo potere si svilupperà e si allenerà. Ha dei poteri incredibili nascosti dentro di lei, deve soltanto scoprirli.

Dex è l’Uomo-Volpe ed è stato l’unico personaggio che mi ha incuriosito davvero tanto e del quale sono soddisfatta anche della sua vita passata, molto intensa. E’ un uomo forte, determinato ed incredibilmente legato a Doli, che trova subito speciale e unica. E’ legato in particolar modo a lei perché è stato il suo “mentore” diciamo, quello che le è stato affidato per ciò che le accadrà.

Doli se lo ricordava così. L’odore di suo padre ancora aggrappato alla camicia che stava stringendo fra le mani quella notte. Quel misto di dopobarba un po’ scaduto e di terra appena lavorata. Lo respirava a fondo quando correva ad abbracciarlo al suo rientro a casa la sera, in un tempo così distante che non sembrava neppure appartenerle. Doli non sapeva più in quale tempo si trovasse. In realtà non se lo era neppure chiesto, si era limitata a osservare inerme quello che aveva intorno, lasciandosi trascinare dall’esistenza che andava avanti, senza però riuscire a comprenderla. Si rigirò sul fianco opposto nel letto, continuando a tenere la camicia stretta a sé. Il suo viso era rivolto verso la finestra, e all’orizzonte della notte fonda riusciva a scorgere un’ombra scura e imponente che si sollevava da terra. In quell’istante si ricordò di un particolare, rimasto nei suoi ricordi dopo tutto quel tempo.

Risultati immagini per donna aquilaIl perno centrale è Somnium stessa e la vita dei Blazon. Somnium è un mondo particolare, speciale e completamente naturale.

Lo stile utilizzato è stato abbastanza buono, scritto in terza persona sempre però sotto il punto di vista di Doli. Peccato la poca scorrevolezza del testo e, a volte, la sua prevedibilità. Nonostante la storia della nascita di Somnium, dei Blazon e tutto ciò che riguarda l’originalità della storia stessa non ho nulla da dire perchè è stata ben descritta e davvero unica nel suo genere.

Per quanto riguarda il resto ho trovato delle cose che credo siano scontate, prevedibili e lente. Ecco che ve le analizzo nel dettaglio:

  • Il testo è risultato lento e monotono, a tratti persino noioso. Neanche nei momenti di azione la cosa è cambiata perché troppo prolissa e ridondante. Ritengo che il fatto di spiegare in cosa consistesse Somnium, i Blazon e il mondo stesso fosse corretto e giusto tanto da far comprendere molto bene al lettore cosa stesse accadendo e di cosa il mondo fosse composto ma per alcune cose il testo è stato ingiustamente appesantito. Già dall’inizio la scrittura diventa opprimente specificando dettagliatamente cose superflue e tralasciando altre che magari sarebbe stato preferibile fossero approfondite. Anche nella parte centrale accade lo stesso. Dopo che Doli arriva su Somnium tutto si ripete e sembra essere troppo statico. Capisco l’allenamento e tutto ciò che ne deriva ma tutto risulta lento senza mai carburare facendo risultare il tutto piatto.
  • Il fatto che il testo in alcuni punti fosse totalmente scontato tanto da averlo persino anticipato. Ero già riuscita a capire dove le scrittrici – in questo caso – volevano andare a parare. Sia per quanto riguarda il potere di Doli, che non si è manifestato fino all’ultimo ma era ben comprensibile (non vi dico da cosa altrimenti svelerei una cosa che magari un altro non troverebbe così banale) ed anche il fatto di Nancy (che non sto ad elencarvi ovviamente).
  • Alcune spiegazioni tralasciate. Il fatto degli uomini morti non è stato completamente spiegato. Sono stati introdotti e poi lasciati a se stessi senza avere la giusta spiegazione che invece speravo di avere. Insomma questo è quanto.

Il pezzo che più mi è piaciuto di tutto il libro sono state le ultime due pagine (non so dirvi se fossero due pagine precise perchè l’ho letto con il Kindle) in cui ho visto la bellezza dagli occhi di Doli, quella vera, il dolore e ho sentito una qualche connessione con il testo perchè più semplice, meno artificiosa e semplice. Un pezzo in cui Doli, finalmente, è arrivata a me come speravo.

Mentre si avvicinava notò che la pioggia sembrava non penetrare tra le piume del maestoso Animale. Una volta che le fu molto vicino, il suo Incarnato aprì un’ala, che era grande quanto la vela di un veliero o quanto il tetto di una casa, e la tenne sollevata per riparare Doli dalla pioggia battente. Si allungò appena, in modo da riuscire a sistemarsi tra l’incavo dell’attaccatura delle ali e il suo corpo. Vi affondò il viso, scossa da un sentimento penetrante. Il suo piumaggio era asciutto, confortevole, familiare. Doli sarebbe voluta restare stretta a lui per l’eternità, con il temporale, giunto al culmine della forza. Attorno a loro i fulmini cadevano senza sosta, alcuni più lontani e altri a pochi metri di distanza. La tempesta durò a lungo, ma Doli non era preoccupata. Non era neppure spaventata, non si sarebbe lasciata andare al dolore, non più. Doli era un Blazon.

Il libro non mi ha fatto particolarmente impazzire ma la storia è stata sicuramente originale. Probabilmente se fosse stata sviluppata in un altro modo mi avrebbe colpito di più, non saprei dirvi ma non posso dirvi che sia stato un brutto libro, anzi. La storia è particolare e merita comunque un’occasione.

Gloria Credali e Feliscia Silva hanno sicuramente creato un mondo fantastico ricco di originalità e in pieno stile fantasy nonostante quanto detto sopra. Spero che nel secondo volume tutto si alleggerisca e che si movimenti molto di più. 

Il mio voto per questo libro è: 2 balene e mezzo.

due e mezzo


Andate a scoprire le altre tappe precedenti di questo Book Tour, eccole qui:

presentazione del libro _somnium_(5)


Vuoi acquistare Somnium e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Somnium o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ve ne pare? Vi piace? Fatemi sapere con un commento cosa ne pensate e se vorrete leggerlo!

A presto,

Sara © 

RECENSIONE IN ANTEPRIMA / PREVIEW REVIEW #191 – KISS OF THE ROYAL DI LINDSEY DUGA

BUONA SERA CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon inizio settimana! Scusate l’orario ma non ho avuto modo prima avendo problemi a casa. Oggi vi parlerò di un libro che mi ha mandato l’editore Entangled Teen su Netgalley in cambio di un’onesta recensione. Farò qui la recensione in italiano e in fondo all’articolo quella in inglese che finirà su i social come Goodreads e come su Netgalley. NB: Vi ricordo che il libro è in lingua inglese! Eccolo qui:

32173635Titolo originale: Kiss of the Royal

Autore: Lindsey Duga

Lingua: Inglese

Pagine: 400

Casa editrice: Entangled Teen

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Link d’acquisto: https://amzn.to/2KGS5DV

Trama: In the war against the Forces of Darkness, the Royals are losing. Princess Ivy is determined to end this centuries-long conflict once and for all, so her new battle partner must succeed where the others failed. Prince Zach’s unparalleled skill with a sword, enhanced by Ivy’s magic Kiss, should make them an unstoppable pair—but try convincing Zach of that. Prince Zach has spent his life preparing for battle, but he would rather be branded a heretic than use his lips as nothing more than a way to transfer magic. A kiss is a symbol of love, and love is the most powerful weapon they have—but try convincing Ivy of that.
With the fate of their world on the line, the battlefield has become a testing ground, and only one of them can be right. Falling for each other wasn’t part of the plan—but try convincing their hearts of that.

Trama (tradotta da me): Nella guerra contro le Forze dell’Oscurità, i Royals stanno perdendo. La principessa Ivy è determinata a porre fine a questo conflitto lungo secoli una volta per tutte, quindi il suo nuovo compagno di battaglia deve riuscire dove gli altri hanno fallito. L’impareggiabile abilità del principe Zach con una spada, potenziata dal magico bacio di Ivy, dovrebbe renderli una coppia inarrestabile  ma bisogna convincere Zach di tutto questo. Il principe Zach ha passato la vita a prepararsi per la battaglia, ma preferirebbe essere considerato un eretico piuttosto che usare le sue labbra come nient’altro che un modo per trasferire la magia. Un bacio è un simbolo d’amore, e l’amore è l’arma più potente che hanno — ma bisogna convincere Ivy di tutto questo.
Con il destino del loro mondo in prima linea, il campo di battaglia è diventato un terreno di prova, e solo uno di loro può avere ragione. Innamorarsi l’uno dell’altro non faceva parte del piano, ma bisogna provare a convincere il loro cuore.

RECENSIONE

La storia ha inizio con Ivy, vittima di una maledizione, si risveglia a letto e riceve da subito delle brutte notizie non appena riesce ad uscire a camminare e rimettersi in piedi. Esce fuori dai cancelli del palazzo e gli altri principi e principesse mostrano lei il corpo di  Kellan, vittima di una potente maledizione. Qualcuno ha provato a bloccare la maledizione ma solo il bacio di Ivy può salvarlo perchè è il partner che le è stato assegnato. Ma il suo bacio fallisce ed Ivy entra nello sconforto più profondo, perchè questo è il quarto partner che perde.

Immagine correlata

Nel mondo in cui vive Ivy principi e principesse sono divisi per gradi in base alla loro purezza e alla stirpe che li ha generati. Ivy è una Royal di Myria molto potente essendo una delle poche reali principesse. Nel loro mondo il Romanticismo è mal visto, sono persone che non si affezionano emotivamente a qualcuno e utilizzano i loro Baci per evocare il loro potere che possono utilizzare al massimo solo le donne della coppia ma anche gli uomini ne vengono resi più forti. Per i baci vale lo stesso criterio di nascita: per un potere più forte c’è bisogno che vengano resi partner due persone dello stesso grado di nascita. I Romantici sono degli eretici. 

La Regina Malvagia è alle porte ed è più scatenata che mai. In più giunge la notizia della nascita del Drago di Sabbia che sarebbe l’essere più temuto, ancor più della regina e i Royal sono rimasti pochi per poter combattere delle forze ingenti. Così, decidono di unire la sua forza a quella di Zach, un abile e potente guerriero principe Royal di Saevallan, figlio però di un re e di una Romantica. 

Cosa succederà nel regno? Riusciranno i due ad andare d’accordo una volta per tutte? Riusciranno a sconfiggere le forze oscure che minacciano i loro regni? Cosa succederà fra i due?

Illye donia. The words reverberated in my mind as I pressed my lips to his. Even in his comatose state, the Royal magic within Kellian surged forward and reacted with my own. Like flint striking steel, the two sparks created a flame that fed into the spell words. Magic drained out of me, into Kellian, and I nearly collapsed. Lightheaded, I held myself up on the cart long enough to watch silver dust wash over Kellian… then disappear like mist after a hard rain. I stared in disbelief at Kellian’s unmoving body, barely hearing the shocked whispers behind me. My Kiss had failed.

La trama è davvero ben fatta e mette senz’altro curiosità. E’ bello il fatto che ognuno debba essere convinto di qualcosa e di come sia stata strutturata. Non appena ho saputo di questa uscita, non sono riuscita a resistere e non ringrazierò mai abbastanza l’editore per avermi dato l’opportunità di leggerlo.

La copertina è davvero stupenda, non credete? Io la trovo stupenda e sono felice che l’editore abbia scelto questa perchè è rappresentativa oltre che molto bella (nonostante sia rosa ed io odio il rosa, sappiatelo xD). A voi che ve ne pare? Il titolo riassume semplicemente ciò che è il libro stesso. In italiano starebbe a significare “Il bacio dei Reali

La storia è ambientata in un mondo magico e fantastico. Ivy vive nella città di Myria e Zach vive a Saevallan. Ci sono quattro regni e tutto in questa storia è esclusivamente fantastico. L’epoca non è definita sembra aggirarsi nel medioevo ma è tutto approssimativo a ciò che si intuisce ma non definitivo o specificato.

Embarrassed, I caught myself and eased into the chair in front of me. “A Romantica…”I spoke the word carefully. As if it was some sort of evil curse I shouldn’t utter. In a way, it was like a curse. Romantica claimed that our ancestors Myriana, Saevalla, and Raed were nothing special, that they were not the first of a new superior race with the unique power to vanquish darkness. Instead, they believed their Kiss was born from True Love, a magic in itself—a preposterous idea. I certainly was not “in love”with anyone, and yet my Kisses were the most powerful in Myria. Romantica also practiced primitive traditions like marriage and courting. They even claimed sex was more than just a release or a way to continue the bloodline. Instead, they claimed it was the ultimate act of Love, when in reality it was nothing more than the manifestation of Lust. Lust was a powerful force that was necessary to continue Royal bloodlines, and something much easier to understand than the Romantica’s Love. Lust was a physical human reaction, a real, tangible thing that could not be denied. Romantica simply mistook Lust for Love. The truth was this: Love was nothing more than an illusion.

Risultati immagini per potere bacio gifpersonaggi in questo libro sono diversi ma ritengo sia doveroso parlarvi dei protagonisti di questa storia. La storia è vista dal punto di vista di Ivy ma voglio parlarvi dei due protagonisti centrali di questa storia di cui vi parlerò proprio ora:

Ivy è una ragazza forte, con un Bacio da un potere unico, che richiede un compagno altrettanto forte per vincere. Dopo aver perso Kellan, il suo ultimo compagno, Ivy non sa più cosa fare. L’unica cosa che sa di per certo è che vuole tornare a combattere in prima linea il prima possibile da accettare qualsiasi persona, anche un’iniziato. E’ indipendente, sagace e intraprendente oltre che davvero unica ed incredibilmente potente.

Zach è un ragazzo poco ortodosso, o almeno è così che viene descritto. Non si piega alle regole e contraddice perfino i capi del consiglio. Il suo vero nome è Zacharia ma lui vuole essere semplicemente chiamato Zach. La sua forza si dice provenga solo ed esclusivamente dal fatto che sia abile con la spada e nei combattimenti. Le voci su di lui sono incredibili ed Ivy non vede l’ora di vederlo all’opera.

Bromley was a skinny fourteen-year-old boy with cropped honey-colored hair . I knew his face better than I knew my own. So when he pushed through the crowd of boys, I could read the anger in his narrowed brown eyes and clenched jaw. As he came to a stop before me, breathing hard, he glared at the training sword in my hand. “You’re not in bed.” I raised an eyebrow. “Astute observation, Brom.” Like all pure-blood Royals, I’d been assigned an attendant at an early age. Bromley had been given to me when I was eight and he was only five . I’d never really wanted a servant, but I’d wanted a friend.

Il perno centrale risiede nel titolo stesso e nella forza del Bacio che condurrà all’avventura la nostra protagonista assieme al principe Zach. Tutto cambierà nelle loro vite, niente sarà più lo stesso e se vogliono vincere, i due dovranno collaborare.

Lo stile utilizzato dalla scrittrice è davvero facile e di semplice lettura. Nonostante sia in inglese non ho avuto difficoltà a leggere il libro dovendo tradurre davvero pochissime parole. Cosa che non mi è accaduta con altri libri, quindi posso assicurare che non troverete alcuna difficoltà se siete anche poco pratici.

La storia è vista in prima persona dal punto di vista di Ivy, una tipa particolare ma che amerete all’istante. Zach, almeno inizialmente non sembra un granché, forse anche perchè lo conosceremo attraverso gli occhi di Ivy ma piano piano cambierete la vostra opinione, così come la cambierà anche lei.

L’unica cosa che è rimasta poco chiara all’interno della storia è l’attaccamento di Ivy a Kellan. Nonostante non ci debba essere un attaccamento così profondo Ivy, perdendo Kellan sembra aver perso una parte di se. Posso ben comprendere che questo è dipeso anche dal fato di dover  sopportare quattro perdite e doverne cercare un’altra ma ho trovato “strano” soltanto questa cosa, ecco tutto.

Nonostante questo, il libro è un fantasy leggero e super originale. Fino ad ora non ho mai letto cose di questo genere. Il suo stile ricorda molto quello di Holly Black e, se deciderete di leggerlo non ve ne pentirete assolutamente! Parola mia, ve lo consiglio.

“Yes?” Zach asked. Shocking even myself, I reached over and touched his hand, my fingers brushing his inner wrist. I swore I felt his pulse speed up, but I couldn’t be sure. “You saved me quite a few times back there. Thank you.” Our hands felt too hot, and I wasn’t sure it had anything to do with the proximity of the fire. It was a different kind of heat. Zach twisted his wrist and caught my fingers in his palm and gripped them. “You’re welcome.”

Il libro è scorrevole ed è persino uno standalone, quindi niente paura, non ci saranno seguiti da attendere e da una parte ne sono felice perchè ogni tanto ci vogliono bei libri fantasy auto-conclusivi.

Lindsey Duga scrive una fantasy unico nel suo genere con un mondo completamente fuori dagli schemi e ribaltato sotto ogni punto di vista. Sono felice che il punto di partenza non sia una vera e propria storia d’amore ma che la protagonista sia forte e indipendente da sola, con la forza dei suoi soli baci, solo a scopo di combattimento. E tu sta attento a chi bacerai, perchè potrebbe essere il bacio che ti farà diventare potente, molto più di quello che hai sempre creduto!

Il mio voto per questo libro: 4 balene e mezzo

quattro e mezzo


Vuoi acquistare Kiss of the Royal e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Kiss of the Royal o dal generico Link Amazon: Amazon.
Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


RECENSIONE IN INGLESE

The story begins with Ivy, the victim of a curse, wakes up in bed and immediately receives bad news as soon as she manages to get out walking and get back on her feet. She comes out of the palace gates and the other princes and princesses show her the body of Kellan, the victim of a powerful curse. Someone tried to block the curse but only the Kiss of Ivy can save it because it is the partner that has been assigned. But her Kiss fails and Ivy enters the deepest despair, because this is the fourth partner that loses.

In the world in which Ivy lives, princes and princesses are divided by degrees according to their purity and the lineage that generated them. Ivy is a very powerful Myria Royal being one of the few royal princesses. In their world Romanticism is badly seen, they are people who are not emotionally attached to someone and use their kisses to evoke their power that can only use the women of the couple at most but men will also feel stronger.

. For the Kisses the same criterion of birth is valid: for a stronger power it is necessary that two people of the same degree of birth be made partners. The Romantica people are heretics.

The Evil Queen is at the door and is more unleashed than ever. Moreover, the news of the birth of the Sand Dragon comes, which would be the most feared being, even more than the Queen, and the Royals have remained few to fight huge forces. So, they decided to combine his strength with that of Zach, a skilled and powerful Prince Royal warrior of Saevallan, but the son of a king and a Romantica.

What will happen in the kingdom? Will the two get along once and for all? will they succeed in defeating the dark forces that threaten their kingdoms? What will happen between the two?

The plot is really well done and certainly adds curiosity. It is beautiful that everyone should be convinced of something and how it has been structured. As soon as I heard about this release, I could not resist and I will never thank the publisher enough for giving me the opportunity to read it.

The cover is really beautiful, do not you think? I find it beautiful and I’m happy that the publisher has chosen this because it is representative as well as very beautiful (although it is pink and I hate the rose, know it xD). What do you think? The title is the simply resume up what the book is.

The story set in a magical and fantastic world. Ivy lives in the city of Myria and Zach lives in Saevallan. There are four kingdoms and everything in this story is exclusively fantastic. The era is not defined seems to wander in the Middle Ages but it is all approximate to what is understood but not definitive or specified.

The characters in this book are different but I think it is right to talk to you about the protagonists of this story. The story is seen from the point of view of Ivy but I want to talk to you about the two central protagonists of this story that I will talk about right now:

Ivy is a strong girl, with a Kiss from a single power, which requires an equally strong partner to win. After losing Kellan, his last partner, Ivy does not know what to do anymore. the only thing he knows for sure is that he wants to fight back on the front line as soon as possible to accept any person, even an initiate. It is independent, sagacious and enterprising as well as truly unique and incredibly powerful.

Zach is an unorthodox boy, or at least that’s how he is described. It does not bend to the rules and even contradicts the heads of the council. His real name is Zacharia but he wants to be simply called Zach. his strength is said to come only and exclusively from the fact that he is skilled with the sword and in the fighting. The rumors about him are incredible and Ivy can not wait to see him at work.

The central theme live in the title itself and in the strength of the Kiss that will lead to the adventure our protagonist together with Prince Zach. Everything will change in their lives, nothing will be the same and if they want to win, the two will have to work together.

The style used by the writer is really easy and easy to read. The story is seen in the first person from the point of view of Ivy, a particular girl who will love you instantly. Zach, at least initially does not seem like much, maybe also because we will know it through the eyes of Ivy but slowly you will change your opinion, as it will change her too.

The only thing that has remained unclear within the story is Ivy’s attachment to Kellan. Although there should not be such a deep attachment to Ivy, losing Kellan seems to have lost a part of herself. I can well understand that this has also depended on the fate of having to endure four losses and having to look for another but I found “strange” only this thing, that’s all.

Despite this, the book is a light fantasy and super original. Until now I have never read such things. His style is very reminiscent of Holly Black and if you decide to read it you will not regret it! My word, I recommend it.

The book is fluent and is even a standalone, so do not worry, there will be no follow-up waiting and on one hand I’m happy because sometimes it takes beautiful self-conclusive fantasy books.

Lindsey Duga writes a unique fantasy with a world completely out of the box and overturned from every point of view. I’m happy that the starting point is not a real love story but that the protagonist is strong and independent alone, with the strength of her only Kisses, only for the purpose of fighting. And you pay attention to whom you will kiss, because it could be the Kiss that will make you powerful, much more than you have always believed!

My vote for this book is: 4 stars and half.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere con un bel commento che io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

 

PROSSIME USCITE PER NEWTON COMPTON, LONGANESI, FAZI, PIEMME, LA NAVE DI TESEO, DUNWICH, MONDADORI E SPERLING&KUPFER.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state?! Io bene e vi do la carica con una dose enorme di novità in arrivo e che spero vi piaceranno! Come sempre divisi per editore, spero che vi piaceranno. Eccole qui, fatemi sapere mi raccomando: 

NEWTON COMPTON

Il segreto del mercante di zaffiri di [Jefferies, Dinah]Titolo: Il segreto del mercante di zaffiri 
Autore: Dinah Jefferies
Genere: Historical
Data di uscita: 28 Giugno 2018

TramaCeylon, 1935. Louisa Reeve, figlia di un agiato mercante di gemme, ha tutto quello che una donna potrebbe desiderare. Suo marito Elliot, infatti, è uno spregiudicato quanto affascinante uomo d’affari e insieme formano una coppia perfetta. Per rendere completa la loro felicità mancherebbe solo un bambino, ma Louisa non riesce a dare un erede al marito. Quel figlio che non arriva pian piano per lei diventa un’ossessione e inizia a intromettersi con la sua ingombrante assenza nel rapporto con Elliot, che comincia a trascorrere sempre più tempo nelle profumatissime piantagioni di cannella, con lo sguardo perso nell’immensità dell’Oceano indiano, lontano dalla moglie. Quando la sera del loro anniversario giunge improvvisa la notizia della sua morte, Louisa precipita nell’angoscia. Ripercorrendo le orme del marito, si inoltra in quelle stesse piantagioni dove Elliot passava interminabili ore. Ed è qui che conosce Leo, lo scontroso proprietario dei terreni: un incontro che ha il sapore dell’attrazione. Ma ben presto il profumo della cannella lancia il suo incantesimo e Louisa scoprirà a sue spese che niente è come sembra: un segreto sconvolgente sta per essere rivelato.


undefinedTitolo:  La mia indimenticabile vacanza in Grecia
Autore: Sue Roberts
Genere: Romance
Data di uscita: 28 Giugno 2018

TramaMandy era assolutamente convinta che con Danny, il suo primo e unico amore, sarebbe durata per sempre. Quando scopre che lui ha un’altra relazione, il mondo le crolla addosso. Sente il bisogno di fare dei cambiamenti nella sua vita, ma ritrovarsi single dopo tanti anni non è una cosa semplice. Senza pensarci troppo, Mandy si imbarca su un aereo, diretta verso un’avventura, alla ricerca di una seconda occasione di felicità. La destinazione non può che essere l’assolata Grecia: il blu scintillante del mare, le spiagge dorate e i cocktail deliziosi sono esattamente quello di cui ha bisogno. Tra un souvlaki e un ouzo, Mandy riesce subito a fare nuove amicizie, e si ritrova persino attratta da un affascinante sconosciuto… Riuscirà un amore estivo a guarire il suo cuore spezzato o la nostalgia della sua vecchia vita finirà per rovinarle il sogno?


FAZI

Daniel DerondaAutore: George Eliot
Titolo: Daniel Deronda

Trama: Pubblicato nel 1876, Daniel Deronda è l’ultimo, brillante romanzo di George Eliot, e forse il più controverso. In questo libro, infatti, la celebre autrice di Middlemarch offre uno dei più lucidi e feroci ritratti della politica e dell’imperialismo di età vittoriana, della discriminazione sessuale e razziale, della tolleranza religiosa e del pregiudizio. Daniel Deronda è un giovane benestante di bell’aspetto, la cui natura sensibile e altruista lo spinge ad aiutare chiunque intorno a lui si trovi in difficoltà: da una sala da gioco alla riva del Tamigi, fino a un piccolo negozio di antiquariato, Daniel incontra così l’altezzosa Gwendolen, la giovane Mirah e l’erudito Mordecai. Tra coincidenze ed eventi mondani, le loro vite si intrecciano a quella di Deronda, che cercherà di risollevare le loro sorti e che ne verrà a sua volta inaspettatamente trasformato. Affidato fin da piccolo a Sir Hugo Mallinger, Daniel non ha mai saputo chi fossero i suoi genitori, ma un incontro accidentale getterà nuova luce sulle sue origini. Le contraddizioni della bella e viziata Gwendolen, i difficili trascorsi della delicata Mirah e i sogni religiosi di Mordecai accompagnano Daniel Deronda verso la consapevolezza di sé e verso un’insperata felicità, sullo sfondo dei costumi dell’aristocrazia inglese. Attraverso una variegata galleria di personaggi umani, Eliot affronta in maniera esplicita il tema del sionismo e dell’antisemitismo, con tinte vivide a metà tra l’indagine morale e il tono satirico. Con una storia avvincente, dalle situazioni dirompenti e dai personaggi indimenticabili, viene qui riproposta una delle più importanti scrittrici britanniche che, al pari di Jane Austen e Virginia Woolf, rientra a pieno titolo tra i classici della letteratura.


quattro madriAutore: Shifra Horn
Titolo: Quattro madri

Trama: Quattro madri racconta la storia di quattro generazioni di donne durante l’ultimo secolo a Gerusalemme. Amal, appartenente alla quinta generazione, è disperata poiché il marito, dopo la nascita del primo figlio, se n’è andato senza lasciare traccia. Al contrario sua madre, sua nonna e sua bisnonna si rallegrano dell’evento: la nascita di un maschio sano significa, infatti, che la lunga maledizione che pesava sulla loro stirpe è finita e non ci sarà più nessuna figlia femmina a ereditarla. Per consolarla, le donne raccontano ad Amal la storia di questa maledizione e la rassicurano sul suo destino e su quello di tutta la famiglia. Una famiglia di donne straordinarie: Mazal, l’orfana, dal cui matrimonio segnato dalla sciagura prende il via la maledizione; la bellissima Sarah, sua figlia, dai bei capelli dorati simbolo del suo potere taumaturgico; la figlia di Sarah, Pnina Mazal, la cui capacità di conoscere i pensieri degli altri è fonte insieme di gioia e dolore; e infine Gheula, madre di Amal, un’idealista dall’intelligenza penetrante, pronta a impugnare la causa di ogni diseredato. Epico, commovente e appassionante, Quattro madri, che ha per sfondo le tormentate vicende della Palestina e dello Stato di Israele, è un capolavoro narrativo, misterioso e fantastico, ricco di realismo magico da fiaba e di folclore da leggenda.
Quattro madri è il primo e più importante romanzo di Shifra Horn, un’autrice pluripremiata di fama internazionale: una grande voce femminile che racconta il suo Israele.


Il Sognatore di [Taylor, Laini]Titolo: Il sognatore
Autore: Laini Taylor
Genere: Fantasy
Data di uscita: 5 luglio 2018
TramaIn un mondo indefinito, devastato dai postumi di una guerra fra dèi e uomini, il piccolo Lazlo Strange, orfano, viene allevato da monaci arcigni che tentano con la forza di strappare il germe della fantasia dalla mente del bambino. Ma Lazlo è nato sognatore. Rimane impressionato dai racconti di un anziano monaco, che parlano di una misteriosa città, un luogo di cui si è persa la memoria ma nel quale è accaduto qualcosa di tragico, qualcosa di enorme. Conoscere questa città, chiamata Pianto, diventa il suo sogno, la sua ossessione. Anni dopo, ormai ventenne, Lazlo lavora come bibliotecario; passando tutto il suo tempo fra libri e documenti, appaga la sua sete di ricerca e di storie. Finché un giorno arriva nientemeno che una delegazione di guerrieri proveniente proprio dalla mitica Pianto, guidata da un comandante soprannominato il Massacratore degli Dei, il quale spiega che sta girando per tutto il territorio alla ricerca di uomini e donne in possesso di capacità intellettuali e manuali che possano servire a ricostruire la città, devastata dalla guerra. Lazlo chiede di essere arruolato e ottiene il posto. Inizia così un viaggio avventuroso verso la meta cui ambisce fin dall’infanzia…

LA NAVE DI TESEO

Autore: Giorgio Scerbanenco
Titolo: L’isola degli idealisti

Collana: Oceani

Pagine: 224

Prezzo: euro 16

Un  inedito del padre del giallo italiano. Un romanzo considerato perduto e ritrovato solo di recente tra le carte di famiglia. A partire da questo volume La nave di Teseo inizia la ripubblicazione di tutta la sua opera.
Il 5 luglio allo Iulm, nell’ambito della Milanesiana, avrà luogo un omaggio a Scerbanenco con la figlia Cecilia, Maurizio De Giovanni, Sveva Casati Modigliani, Piero Colaprico, Alberto Pezzotta e un concerto con parole e immagini di Morgan.

Trama: Ritrovato nell’archivio di famiglia e presentato per la prima volta ai lettori, questo romanzo inedito di Giorgio Scerbanenco conserva intatto il fascino della sua scrittura ironica e una struttura appassionante da vero noir all’italiana. La vicenda di questo libro è essa stessa un romanzo: il manoscritto de L’isola degli idealisti scompare insieme ad altri testi nel 1943, quando la Mondadori, per la quale era stato scritto, sposta in tutta fretta i suoi uffici da Milano. Figura tra le opere in via di pubblicazione elencate da Scerbanenco per ottenere asilo in Svizzera, ed è l’unico ad essere stato ritrovato, in uno degli archivi che raccolgono le carte dello scrittore. Un romanzo ritrovato nello stile del migliore Scerbanenco: tagliente, incisivo, sensuale e pittorico. 


PIEMME

Titolo: Se tu lo vuoi
Autore: Valeria Fioretta
Genere: Fiction
Data di uscita: 3 Luglio 2018
TramaMargherita ha un ottimo lavoro, una folta schiera di amiche e un fidanzato con tutte le carte in regola per diventare Quello Giusto. Almeno fino al giorno in cui Quello Apparentemente Giusto la lascia senza una spiegazione, dopo sei mesi di amore folle (almeno da parte di lei), dopo averla costretta a sorbire centrifughe e tisane di ogni tipo, a rinunciare al cioccolato e ad annullare la parte più divertente di se stessa per cercare di conquistarlo ogni giorno. Sola e disperata, Margherita decide di trascorrere agosto a Torino per la prima volta da sempre. Ed è assolutamente per caso che si imbatte nella pubblicità di una onlus che aiuta i genitori costretti a lavorare d’estate a trovare compagnia gratuita per i propri figli. Così conosce Elisabetta, nove anni, intelligente, timidissima e un po’ troppo abituata alla solitudine, che con le sue battute sagaci e l’innocenza che hanno solo i bambini le mostra il suo dolore sotto una luce totalmente nuova. In un’estate torinese che non avrebbe mai pensato di vivere e di potersi godere, tra picnic sul lungo Po, lezioni di frisbee, gelati al limone e libri che possono curare le ferite, Margherita ed Elisabetta costruiranno un legame molto più speciale di quanto potessero sospettare e, forse, riusciranno anche a scovare Quello Giusto Davvero per Margherita.

LONGANESI

Risultati immagini per lee child non sfidarmiAutore: Lee Child
Titolo: Non sfidarmi
Data di uscita: 21 luglio 2018

«Nello stesso giorno, Reacher ricevette una medaglia al mattino e fu rimandato sui banchi di scuola al pomeriggio. La medaglia era un’altra Legione al merito, la seconda per lui. Un bell’oggetto, con un medaglione smaltato di bianco e un nastro rosso tendente al carminio. In base al regolamento militare 600-8-22, era concessa a chi si distingueva per aver avuto una condotta straordinariamente meritoria durante lo svolgimento di un ruolo chiave di responsabilità al servizio degli Stati Uniti.»

TramaÈ il 1996. La guerra fredda dovrebbe essere finita da un pezzo, ma c’è un nuovo e altrettanto pericoloso nemico sullo scenario internazionale. Jack Reacher ha  trentacinque anni e non ha ancora abbandonato l’esercito. È appena rientrato da una missione che ha portato a termine con successo e viene insignito di una medaglia al merito. Ma, poco dopo la cerimonia, Reacher riceve nuovi ordini: dovrà seguire un corso di studi serale. Non proprio la ricompensa che si sarebbe aspettato. Quella sera, arrivato in aula per il corso, incontra altri due “studenti”: un agente dell’FBI e un analista della CIA, entrambi, come Reacher, reduci da missioni vittoriose. I tre si chiedono quale sia il vero motivo della loro presenza in quella scuola, ma i dubbi vengono presto fugati. Una cellula dormiente jihadista ad Amburgo ha ricevuto una visita inaspettata, un corriere saudita in cerca di asilo che attende di concludere un affare sospetto. In una lotta contro il tempo, Reacher e i due nuovi colleghi dovranno sventare un colpo terroristico potenzialmente catastrofico.


MONDADORI

Qualcosa da nascondere
Titolo: Qualcosa da nascondere
Autore: Jessica Treadway
Genere: Thriller
Data di uscita: 3 Luglio 2018
Trama: In una fredda giornata di dicembre, l’adolescente Joy Enright viene ritrovata annegata in fondo a un pozzo congelato. Quando si scopre che la ragazza era stata invece prima strangolata, i sospetti ricadono su Martin, un giovane laureato di colore, l’ultimo ad aver visto Joy viva. In una piccola comunità i segreti sono difficili da mantenere e a mano a mano che il muro di bugie che ha circondato la vita e la morte di Joy comincia a crollare, la verità avvicinerà alcune famiglie della cittadina e ne separerà altre.

SPERLING&KUPFER

Titolo: Donne che leggono libri proibiti
Autore: Lisi Harrison
Genere: Romance
Data di uscita: 3 Luglio 2018
TramaGloria, Dot, Liddy e Marjorie sono amiche inseparabili fin dai tempi del liceo. Come tutte le donne degli anni Sessanta hanno desideri che non possono confessare, professioni a cui non possono ambire e compiti che devono adempiere. Ma c’è una cosa che nessuno può negare loro: gli incontri del Club dei libri proibiti. Ogni venerdì di plenilunio si ritrovano, infatti, per appuntamenti segreti in cui condividono letture «scandalose» e le fantasie più intime, liberandosi finalmente da ogni tabù e ogni ipocrisia. Cinquant’anni dopo, la loro piccola biblioteca proibita, per una serie di coincidenze, sarà ereditata da May-June, detta M.J., Addie, Britt e Jules, quattro sconosciute che, senza preavviso, diventeranno parte del Club. May-June è una ex editor della prestigiosa rivista «City» che ha lasciato la sua promettente carriera a New York per raggiungere il fidanzato Dan in California; Addie è una psicologa single molto disinibita; Britt è un’agente immobiliare stressata con un marito disoccupato e due gemelli terribili; Jules è una moglie e madre fin troppo devota. Quattro donne con vite, desideri e prospettive molto diverse. Ma tutte scopriranno di avere in comune la stessa inconfessata solitudine, la stessa insoddisfazione, la stessa necessità di trovare se stesse. E tra scetticismo, tradimenti e riconciliazioni, saranno proprio gli incontri del Club dei libri proibiti a insegnare anche a loro il valore dell’amicizia sincera e della libertà vera: quella di essere se stesse fino in fondo.

RIZZOLI

Titolo:  Mosquitoland
Autore: David Arnold
Genere: Young Adult
Data di uscita: 12 Giugno 2018
TramaAll’indomani dell’inaspettato sfasciarsi della sua famiglia, Mim viene trascinata via dalla cittadina in cui è nata e costretta a trasferirsi dal padre e dalla sua nuova, freschissima moglie, lontano mille chilometri. Prima ancora però che la polvere abbia il tempo di posarsi, Mim scopre che la madre, rimasta a Cleveland, è ricoverata in ospedale, e riempito in fretta uno zaino, scappa di casa e salta su un autobus per correre in soccorso dell’unica persona che abbia mai capito – e adorato – i suoi tanti bordi affilati. È l’inizio di una strana, imprevista odissea, che porterà Mim a sedersi accanto a compagni di viaggio diversi, alcuni luminosi, altri molto, molto oscuri. E attraverso di loro, come in uno specchio Mim ripercorrerà gli ultimi anni, le malinconie che li hanno accompagnati, e i demoni segreti di cui è rimasta imprigionata. Per finalmente affrontare la verità che ha sempre avuto sotto gli occhi, e non ha mai voluto vedere.


DUNWICH

img-book

Titolo: The Killing Kind

Autore: Bryan Smith 

Trama: Nello stile di Natural Born Killers e The Devil’s RejectsThe Killing Kind è la storia di diversi serial killer che si scatenano negli Stati Uniti orientali. E in mezzo a questo inferno c’è Rob Scott. Non è un assassino. Ma, come una falena attratta dalla luce, non riesce a resistere al fascino di Roxie e si ritroverà trascinato nel mondo di sangue e caos della ragazza tatuata e follemente sexy. Roxie è bella. È la donna dei suoi sogni.  E Rob non sa se lo ucciderà, se farà sesso con lui o entrambe le cose. Mentre Roxie e Rob si lasciano alle spalle una scia di sangue attraverso il Paese, un gruppo di studenti arriva a una casa sulla spiaggia di Myrtle Beach per le vacanze di primavera. I giovani sono inconsapevoli del pericolo in agguato mentre si godono il sole e il mare. Non sanno che anche Roxie e Rob sono diretti alla stessa spiaggia…


Cosa ne pensate di queste nuove uscite? C’è qualcosa che vi incuriosisce? Io aspetto vostri commenti!

A presto,

Sara ©

BLOGTOUR: GLI IMMORTALISTI DI CHLOE BENJAMIN – RECENSIONE. (#190)

BUON POMERIGGIO MIE CARE PARTICELLE!

Eccoci qui oggi con una nuova recensione in questo Review Party, tutta per voi! Ringrazio la Rizzoli per averci permesso la lettura e Sara di Bookspedia che mi ha coinvolto in questa iniziativa! Ecco qui che vi parlo di questo libro in uscita oggi nelle librerie:

8652248_3275844

Titolo: Gli Immortalisti
Autore:  Chloe Benjamin
Genere: Fiction
Pagine
Data di uscita: 26 Giugno 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2tA1l5v
Trama: Forse non sarebbe successo niente se non fossero stati nel cuore dell’estate, con un mese e mezzo di noia umida alle spalle e un altro mese e mezzo davanti. In casa non c’è aria condizionata e quest’anno – l’estate del 1969 – sembra che stia succedendo qualcosa a tutti tranne che a loro, i fratelli Gold. Mentre gli altri si sballano a Woodstock, New York non offre loro altro che un incontro con una veggente che, si dice nel quartiere, sarebbe in grado di predire la data di morte. I quattro ragazzi ci vanno, per gioco, per vestirsi di paura, per fare la rivoluzione a modo loro. Bussano alla porta della donna, entrano uno per volta, ed escono con una data. Nient’altro. Simon, Klara, Daniel e Varya sono figli di una famiglia di commercianti ebrei, sono il frutto di una storia dolorosa e felice insieme, ramificata tra Europa e Stati Uniti, e probabilmente non sono diventati quello che i genitori avrebbero voluto. E dopo quel giorno d’estate della loro adolescenza, marchiato da quel numero indimenticabile, niente sarà più come prima. I sogni e i progetti saranno altri. Non peggiori, diversi.

RECENSIONE

Immagine correlataLa storia ha inizio nel 1969. Quattro fratelli VaryaDanielKlara e Simon sono uniti ma l’hanno seguente potrebbero non esserlo più perchè stanno per dividersi. Varya e Daniel andranno presto all’università per crearsi un futuro e i quattro si divideranno. Non ancora però, perchè nell’estate di New York del 1969 i quattro Gold decidono di andare da una donna che con le proprie capacità di veggenza riesce a stabilire la data della morte di ognuno di loro.

Inizialmente la cosa non sembra sfiorarli molto ma poi dentro ogni personaggio si instaura un’incosciente consapevolezza che li porta a credere di dover vivere la propria vita al meglio delle loro capacità portando Simon, quello che morirà giovane, a scappare con sua sorella Karla a San Francisco senza essere neanche maggiorenne e vivere la vita a pieno, amando un uomo come non mai e divertendosi facendo tantissime esperienze che a casa non avrebbe mai fatto. 

La storia di quattro vite unite che ripercorreremo una per una, in ordine, perdendone una dopo l’altra. Entrerete a far parte della vita dei quattro fratelli ripercorrendo la loro vita da quando erano dei bambini ed hanno perso il loro padre a quando inesorabilmente, lo raggiungono.

Cosa ha in serbo la vita per ognuno dei quattro fratelli? Quello che la veggente aveva predetto loro, si avvererà? Che storia hanno da raccontare i quattro fratelli Gold? Riusciranno a fare della loro vita ciò che hanno sempre desiderato?

Klara apre l’acqua, afferra una spugna e si mette a sfregare con impeto. «Io lo so perché» continua Simon, che l’ha seguita. «Perché se tornassi vorrebbe dire che Daniel aveva ragione. Significherebbe che non hai un progetto, che non puoi crearti una vita tutta tua, lontano da loro. Significherebbe che hai fallito.» Sta cercando di provocarla – l’autocontrollo della sorella lo innervosisce più dei suoi scoppi d’ira – ma Klara continua a tenere le labbra sigillate, le nocche bianche intorno alla spugna. È stato egoista, certo. Ma il pensiero della sua famiglia gli ronza sempre in testa. In un certo senso continua a frequentare l’Academy per loro: per dimostrare che la sua vita non è tutta eccessi, che è fatta anche di disciplina e volontà di migliorarsi. Prende il suo senso di colpa e lo trasforma in un salto, un sollevamento, una piroetta perfetta. L’ironia della situazione, ovviamente, è che Saul sarebbe rimasto scioccato se avesse scoperto che il figlio è diventato un ballerino di danza classica. (…)  In certi momenti fuggevoli si sente a casa.

30288282La trama è ben scritta e non ha spoiler al suo interno anche se, dopo aver letto il libro posso dire che mi figuravo una storia diversa da ciò che si preannuncia dalla trama del libro. E’ comunque ben scritta e mette la giusta curiosità.

La copertina originale è davvero stupenda. Non so perchè sia stata cambiata così tanto ma quella italiana si, rispecchia in parte la storia: il ponte di San Francisco dove Simon e Klara si trasferiscono ma in altri sensi non ha molto da rispecchiare. L’originale (qui di lato) l’ho sempre trovata molto bella sin da quando avevo notato l’uscita all’estero. Voi quale preferite? Al titolo – per fortuna – è stata risparmiata la tortura ed ha subito solo la traduzione che si riferisce a Klara che per i suoi spettacoli si fa chiamare “l’Immortalista”. In fin dei conti credo che possa riferirsi a tutti perchè è proprio così che sono i fratelli sia singolarmente che l’uno con l’altro.

L’ambientazione ruota attorno ai quattro personaggi. Inizialmente ci troviamo a New York ma viaggeremo molto: andremo a San Francisco con Simon, andremo a Los Angeles con Klara e in Europa con Daniel e Varya. L’epoca su cui viaggia questa storia ricopre un arco temporale molto vasto, in genere poco utilizzato nei libri e va dal 1969 fino ai giorni d’oggi.

Klara sa trasformare una sciarpa nera in una rosa rossa e un asso in una regina. Sa far comparire monete da dieci centesimi dai penny, monete da un quarto da quelle da dieci e banconote da un dollaro semplicemente dall’aria. È in grado di eseguire il salto della carta alla Herrmann, il lancio alla Thurston, il numero con la carta che si solleva e quello con la carta sul palmo della mano. È un’esperta dei classici trucchi con la tazza e la pallina, tramandati dal maestro canadese Dai Vernon a Ilya Hlavacek e da quest’ultimo a lei: un’illusione ottica che confonde e abbaglia gli spettatori, dove in una tazza vuota si materializzano dal nulla palline e dadi, e poi, alla fine, un limone intero. Quello che non è in grado di fare – quello che non smetterà mai di provare a fare – è riportare indietro suo fratello.

Immagine correlataI personaggi principali su cui verterà questa storia sono i quattro fratelli Gold. La storia è suddivisa in quattro parti, una per fratello in cui si farà riferimento alla loro vita e cosa hanno fatto. Ecco qui che ve li presento uno per uno:

Varya è la maggiore dei quattro Gold ed anche, secondo quello che la veggente ha detto lei, quella che vivrà più a lungo. Nel lungo percorso dell asua vita ha affrontato tante cose tra cui il College in biologia, … Varya ha sempre cercato di aiutare sua madre assieme a Daniel laddove Simon e Klara hanno mancato. E’ determinata e resta focalizzata sui suoi sogni. Tra tutti è quella che ho sentito più distante di tutti anche a livello empatico perchè trasmette davvero molto poco.

Daniel è molto simile a sua sorella Varya. Ha studiato medicina anche se poi nella vita è diventato militare. E’ rimasto inquadrato ai suoi sogni ma sente il peso della decisione i consultare la veggente su di lui, essendo stata una sua idea. Nonostante questo ha sempre cercato e tentato di tenere la famiglia unita telefonando a Simon e Klara molto più degli altri e cercando di convincerli a tornare a casa seppur in parte per egoismo personale.

Klara è la ribelle, quella che si alzava di notte per provare i numeri di magia che tanto amava. Ebbene si, Klara ha sempre sognato di diventare un’artista, non ha mai voluto lavorare in uffici o studiare come i fratelli. Quella vita non faceva per lei. Quando si trasferisce a San Francisco con suo fratello Simon i suoi sogni prendono lentamente vita e riesce persino ad esibirsi in qualche locale. E’ una personaggio fragile, che avrà una vita difficile e tormentata e che è legata molto più a Simon di quanto lo sia mai stata con gli altri due fratelli.

Simon è il più piccolo della famiglia ma anche quello con le idee più chiare di tutti gli altri. Dopo che ha ricevuto la sua data di morte si sente in dovere di dover vivere la sua vita al massimo e non rinchiuso come un topo dentro casa, accanto a sua madre solo perché è il più piccolo. Scappa da casa a sedici anni assieme a sua sorella Klara per andare a San Francisco. Klara sembra essere l’unica a capirlo davvero e si allontana dalla famiglia assieme a lei costruendosi un piccolo futuro luminoso con pochi soldi ma fatto di divertimento e di amore, quello vero.

Eddie aveva mostrato i palmi.«Non giudico nessuno. » Una fitta di dolore gli aveva trapassato il cranio e ora rimbalzava nella sua testa come un proiettile. Non sapeva se dipendesse dall’alcol o dall’imminente rivelazione, di cui non aveva parlato neppure con Mira. Ma di fronte alla storia della donna di Hester Street – la sua fama e la loro visita, il tempismo perfetto della morte di Klara – Eddie si era mostrato piuttosto scettico. Avrebbe controllato, così aveva detto, ma non nutriva grandi speranze. Sentiva di aver deluso l’agente, che Eddie voleva segreti o conflitti, non un ricordo di infanzia su una sensitiva itinerante. (…)  Il suo tutor alla scuola di specializzazione era stato allievo del dottor Theodore Woodward e amava citare ciò che quest’ultimo diceva sempre ai suoi specializzandi: «Se sentite rumore di zoccoli pensate ai cavalli, non alle zebre». Quattordici anni dopo e dieci Stati più a est Daniel entra nella Hoffman House per incontrare di nuovo Eddie.

Il perno centrale è proprio la veggente e la data di morte che lascia ad ognuno dei quattro fratelli. Per loro è inizialmente difficile da comprendere ma con il passare degli anni per tutti questa assume importanza e costringe i quattro fratelli Gold a vivere la vita in maniera diversa da come avrebbe potuto essere effettivamente.

Lo stile utilizzato è stato di facile lettura anche se pesante a lungo andare. Per quanto riguarda la struttura della storia invece è stata un po’ una delusione. Mi aspettavo qualcosa di molto più profondo e non solo l’elenco dei quattro in ordine di morte. La storia si suddivide un quarto per ogni personaggio rendendo il libro si, completo ma anche poco accattivante agli occhi del lettore. L’autrice utilizza la stessa struttura per tutti in cui ognuno ha ricordi d’infanzia diversi e esperienze future ma in certi momenti sembra diventare quasi la lista della spesa. Ha cercato di raccontare un arco temporale piuttosto vasto e ha perso secondo me il vero fulcro di questa storia.

Nonostante quanto appena detto, il messaggio sotto inteso è potente e arriva sicuramente al lettore. Se ognuno fosse a conoscenza della data della propria morte si comporterebbe in modo diverso? Vivrebbe una vita che altrimenti non avrebbe il coraggio di fare? Che scelte farebbe? Questo sicuramente è importante e preponderante in se. Trasposto all’interno dei personaggi invece, (il modo in cui viene messo in pratica sui fratelli) non mi è piaciuto tantissimo. Almeno per il fatto che tutto diventa pesante quando l’autrice unisce tanti, TROPPI, eventi l’uno all’altro, a volte anche futili.

Fra i quattro fratelli è arrivata a livello empatico Klara molto più di tutti gli altri ed è stata la mia preferita in assoluto sia per tutto quello che fa nella sua vita sia per la sua tenacia e determinazione nonostante la vita gli avesse dato sempre contro. Simon è quello che la segue a ruota perchè si gode la vita come gli altri non hanno fatto completamente. Per quanto riguarda Daniele e Varya li ho sentiti proprio lontani e non sono riuscita a sentirli in sintonia con me neanche per un momento, li ho percepiti assenti, distanti e fin troppo simili l’un l’altro.

Alla fine l’unica curiosità che ho avuto è stata quella di scoprire il modo in cui ognuno sarebbe morto, nulla di più. Non ho avuto altri stimoli sotto questo punto di vista ed ho trovato interessanti i punti di vista di Simon ma più di tutto quello di Klara. Daniel e Varya sono apatici e non mi hanno lasciato nulla di così rilevante da farmeli piacere.

«Perché lo fai?» «Tu cosa pensi?» replica lei, ma esita quando lo vede avvicinarsi. «Perché sei arrabbiato? È mio diritto decidere come vivere.» «Non sono arrabbiato, sono triste» ribatte lui, la voce gutturale. «Vederti così mi spezza il cuore. Hai fatto terra bruciata intorno a te: non hai un marito, non hai figli. Avresti potuto fare qualunque cosa. E invece sei come le tue scimmie: prigioniera e denutrita. Il fatto è che per vivere una vita più lunga devi vivere una vita che non è vita. Non lo capisci? Il problema è che tu vuoi fare questo scambio, tu hai già fatto questo scambio, ma a che scopo? A che prezzo? L’unica differenza è che le tue scimmie non hanno mai avuto scelta.» 

Il libro è stato carino nella sua complessità ma mi aspettavo molto in maniera completamente diversa e non una serie di eventi per ogni fratello in ordine di morte. Credevo fosse una cosa un po’ più elaborata anche se il messaggio che lascia questa storia è comunque importante e non da sottovalutare. Una lettura da affrontare in tranquillità ma senza troppe pretese.

Chloe Benjamin scrive una storia famigliare che si basa sulle esperienze ma sopratutto sul destino e sulla potenza della vita e di quanto possa essere bella e intensa anche se breve. Una storia dalla potenza disarmante in cui il filo invisibile tra la vita e la morte assume un valore talmente forte da  E tu, cosa faresti se conoscessi la data della tua morte? 

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene.

Senza titolo-3 (2)


Seguite qui le altre tappe del Blogtour. Vi aspettiamo!

immort cal


Vuoi acquistare Gli Immortalisti e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Gli immortalisti o dal generico Link Amazon: Amazon.
Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Fatemi sapere se lo leggerete e se vi ispira. Io aspetto come sempre, commenti!

A presto,
Sara ©

 

REVIEW PARTY: 13 ANNI DOPO DI KERRY WILKINSON (#187)

BUONGIORNO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con un nuovo Review Party stavolta edito Newton Compton, che ringrazio per avermi permesso la lettura di questo nuovo thriller in anteprima. Ringrazio anche Laura per avermi invitato a partecipare. Ecco qui che v parlo di una delle uscite più attese, da oggi in libreria:

13-anni-dopo-x1000Titolo:  13 anni dopo
Autore: Kerry Wilkinson
Genere: Thriller
Data di uscita: 21 giugno 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2tiZNMV
TramaUna ragazza fa la sua comparsa in una cittadina inglese dicendo di essere Olivia Adams, la bambina svanita nel nulla tredici anni prima. Quando Olivia Adams, a soli sei anni, scomparve dal giardino di casa, la piccola comunità di Stoneridge venne presa dallo sgomento. Come poteva una bambina sparire semplicemente nel nulla? Tredici anni dopo, Olivia è tornata. Si è presentata al bar di sua madre, Sarah, che non ha avuto nemmeno un momento di esitazione nel riconoscere la figlia scomparsa che non ha mai smesso di cercare. La ragazza sostiene di essere stata rapita, ma dice anche che solo di recente i ricordi del passato hanno cominciato a riaffiorare. Alcuni punti del suo racconto, però, rimangono oscuri: dove e come ha vissuto per tutti quegli anni? E che cosa è accaduto esattamente in quel lontano pomeriggio assolato? Eppure c’è qualcuno che non è felice della ricomparsa di Olivia. Perché quando il passato ritorna ci sono segreti che rischiano di essere svelati, dopo essere stati sepolti per molti anni.

RECENSIONE

Immagine correlataLa storia ha inizio con Olivia in un bar, che fissa una donna intenta al computer. Quella donna è sua madre, finalmente l’ha trovata. Olivia è stata portata via a casa quando aveva solo 6 anni e manca da 13 anni. Quando sua madre Sarah se la ritrova davanti capisce subito che è sua figlia, che è un miracolo e che è tornata.

Ma non per tutti è così semplice da accettare. Perché Sarah ha un figlio piccolo, Harry, e si è risposata con Max Pitman che non ha una bella fama in paese assieme a quella di suo fratello Ashley, che è la sua ombra da tutta la vita.

Cosa succederà in paese ora che Olivia è finalmente tornata? Cosa scoprirà Olivia sul suo passato? Cosa è successo a Olivia in questi Tredici anni?

Ripiego la mappa e la infilo nella borsa. La camera è piccola: un letto, una specchiera e un comodino, nient’altro. Mi siedo davanti alla specchiera e accendo la lampada, guardando il mio riflesso. Ho aspettato a lungo questo giorno – ed è stato lunghissimo. «Olivia», dico, studiando il movimento delle mie labbra. Suona bene. Suona nel modo giusto. Ho vissuto per tanto tempo con un altro nome, ma posso abituarmi a Olivia. «Olivia Adams». Anche questo suona bene. Olivia Pitman, no, non sarà mai il mio nome. «Olivia Elizabeth Adams». Mi piace anche questa versione. Chissà da dove proviene il secondo me. Se sia appartenuto a qualcuno di importante per mia madre, o se sia stato scelto a caso. «O-li-vi-a». Scandisco le sillabe. Sei lettere. Non male. Olivia è il mio nome – ora devo solo abituarmi a sentirlo pronunciare dagli altri.

Risultati immagini per kerry wilkinson the girl who came back: a totally gripping psychological thriller with a twist you won’t see coming

La trama è ben strutturata e di sicuro mette la giusta curiosità a un amante di thriller. Infatti ero super curiosa quando ne hanno annunciato l’uscita e lo sono rimasta nel corso della lettura fino a che tutto non è andato al proprio posto.

La copertina è carina anche se non mi fa impazzire ma sono comunque felice che sia stata mantenuta come l’originale e non sia diventata tutt’altro mentre per quanto riguarda il titolo, è stato palesemente modificato dall’originale che è The girl who came back ovvero approssimativamente “La ragazza che è tornata indietro”. Sono davvero felice che non sia stata semplicemente tradotta dall’originale anche perché sarebbe stato un altro di quei titoli della Newton che fanno sembrare i thriller tutti uguali. 

L’ambientazione è un piccolo paesino inglese chiamato Stoneridge in cui tutti si conoscono; l’epoca è sicuramente moderna.

«Non voglio i soldi», ribatto. «Tutti vogliono i soldi». «Io no». Si morde un labbro e le sue narici si dilatano, mentre prova a capire cosa potrei voler dire con quell’affermazione. Se non voglio i soldi, di cos’altro potrei aver bisogno? Non ne ha idea. (…) «Perché sei qui?», ripete con un sibilo. «Secondo te? Perché lei è mia madre». Ride alla mia risposta, dondolando la testa avanti e indietro. «Non mi freghi, cara. Mi sono informato. Sei qui a raccontare a quella credulona di tua madre storie di passeggiate sulla spiaggia e feste di compleanno – tutta roba che hai letto online. Ho visto quelle foto. Chiunque avrebbe potuto inventarsi quei ricordi». «Allora perché non lo dichiari apertamente? Esci allo scoperto. Cosa vuoi dirmi davvero, invece?». (…) «Non dirò niente», sentenzia con disprezzo, prima di contraddirsi. «Ma sappi che io so che non sei chi racconti di essere. Ti tengo d’occhio, e prima o poi riuscirò a dimostrarlo».

Immagine correlataI personaggi che tengono in piedi la storia e su cui essa stessa gira sono effettivamente due anche se ce ne sono anche altri rilevanti ai fini della storia. Olivia e Lily sono di sicuro le figure portanti ma altri personaggi rilevanti sono la madre e il padre di Olivia e i due fratelli Pitman.

Olivia è una ragazza confusa ma allo stesso tempo determinata a raggiungere il suo scopo. Non si lascia intimidire da coloro che pensano che non sia tornata, che sia una persona che voglia approfittare della bontà di sua madre o delle persone vicine a Olivia e alla sua famiglia. E’ una ragazza tenace e dura, che si mette da sola alla ricerca di risposte.

Lily è una ragazza intelligente ma non si applica come dovrebbe a scuola in seguito alla scomparsa di sua madre. Lei vive con suo padre ma, a volte, sono estranei nella stessa casa. Lei si occupa del mantenimento della casa, di preparare il pranzo e la cena e di aiutare suo padre quando beve troppo. Lily ha subito tante cose nel corso della sua vita ed è sempre stata forte e determinata rispetto ai suoi problemi.

«Perché mi credi?», gli chiedo, sorprendendomi. È la domanda sbagliata – stupida e pericolosa – ma sono impaziente di rivolgerla a qualcuno. Si tratta di una fede cieca, come una questione religiosa? Non c’è nulla di sbagliato a credere nell’esistenza di una forza superiore, ma allo stesso tempo è impossibile da dimostrare. Si basa tutto sulla fede. È così anche per i miei genitori con me? Sono un’idea a cui vogliono disperatamente credere, perché consente loro di trovare un senso agli ultimi tredici anni? Il papà si morde un labbro. «Vedo tua madre in te», afferma. È più o meno la stessa cosa che ha detto lei quando parlava dei miei occhi. Riconoscersi – non credo di riuscire a capirlo. È una cosa da genitori? Ci sono delle somiglianze fisiche tra me e mia madre, ma sono sufficienti? I miei sentimenti sono contrastanti. Voglio che la gente mi metta alla prova, eppure non voglio raccontare niente. Non capisco come entrambe le cose possano coesistere. «Non in senso fisico», aggiunge. Sbatto le palpebre, colpita dal fatto che mio padre sia riuscito in un certo senso a leggermi nel pensiero. «Hai in te la sua essenza. Il modo in cui parli, in cui cammini, come… sei». Ho la mia risposta, che mi piaccia o no. Io sono la figlia di mia madre.

Immagine correlataIl perno centrale di questa storia è Olivia stessa e il mistero della sua sparizione. Dove è stata per Tredici anni? E’ veramente lei? Cosa succederà in paese ora che lei ha fatto ritorno?

Lo stile utilizzato è stato decisamente scorrevole, tant’è che ho letto questo libro in pochissime ore. Ho apprezzato lo sbalzo tra il punto di vista di Lily e quello di Olivia che  fino alla fine la storia e la connessione fra le due porta il lettore a porsi tantissime ipotesi. Sul punto del linguaggio e dello stile dell’autore devo dire di esserne rimasta colpita perchè completamente veloce e di facile lettura.

La storia dal punto di vista funzionale, scorre e incuriosisce sicuramente il lettore ma ho trovato diverse insufficienze a livello strutturale e di trama. Ve le spiego:

  • Olivia ritorna dopo 13 anni. La polizia viene avvertita dopo vari giorni in cui Olivia si aggirava beatamente per la cittadina e avesse affermato che lei era viva. Possibile una cosa del genere? Poi quando finalmente la polizia fa capolino non fa nulla se lei non parla di cosa le è successo (okkeeeey…) ma facciamo un test del DNA che ho trovato (almeno questo, per fortuna) corretto sotto un punto di vista concreto e veritiero.
  • La storia parla del ritorno di Olivia ma non sono riuscita a trovare il propriamente un lato thriller, neanche quello psicologico, fino a quando sono arrivata all’80% in cui qualcosa comincia ad accadere. Ho trovato molto più interessante il lato di Lily a quello di Olivia perchè molto più dinamico e diretto al cuore del lettore, ai sentimenti, all’empatia. Olivia sembra giocare a fare l’investigatrice privata su i due fratelli Pitman per la maggior parte del libro, cosa che ad un certo punto ho trovato snervante. La storia è stata scorrevole e l’ho letta con piacere ma non ha avuto quell’impatto psicologico che in questi libro dovrebbe esserci. Inizialmente ci si pongono tante domande su chi sia Lily e cosa c’entri con questa storia ma la cosa diventa chiara quasi subito e scontata. Quindi effetto sorpresa zero se non nel finale… ma proprio finalissimo!!!

Certo, perdere un genitore è doloroso. Lo sarebbe anche per un marito, una moglie, un fidanzato o una fidanzata, probabilmente. Non è solo la morte: sono le conseguenze. Quando in passato mi succedeva qualcosa di importante, uno dei primi pensieri era: «Non vedo l’ora di raccontarlo a papà», oppure «E ora come faccio a dirlo a papà?». È istintivo, e ora so che anche l’istinto è superfluo. Continuerò a domandarmi come farò a dire qualcosa al papà – ma poi ricorderò che, in ogni caso, non potrò. È come cercare di dimenticare l’impulso che ti spinge a mettere un piede davanti all’altro quando si cammina. Ogni volta che mi accadrà qualcosa, dovrò riprogrammare il mio modo di pensare.

Il libro è stato molto bello sul punto di vista della scorrevolezza. Veloce, leggero e senz’altro piacevole. Nel finale la storia si scioglie velocemente mostrando un quadro raccapricciante in cui tutto va al proprio posto. Consiglio la lettura per chi voglia affrontare un thriller leggero e non troppo impegnativo.

Kerry Wilkinson ha cercato di costruire un quadro intricato giocando con la mente del lettore che si sentirà inizialmente confuso. I tasselli andranno piano piano al loro posto, in questo thriller che vi trascinerà in un piccolo paesino dove si vede tutto ma nessuno sa niente. Un thriller leggero e scorrevole.

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene.

Senza titolo-3 (2)


Ecco le altre tappe che potrete seguire e spero vi piaceranno:

33103702_1753214231393673_6814177408531300352_n


Vuoi acquistare 13 anni dopo e sostenere il Blog? Acquista da Qui: 13 anni dopo o dal generico Link Amazon: Amazon.
Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ve ne pare? Vi piace? Fatemi sapere con un bel commentino, che io vi aspetto!

A presto,

Sara ©