COVER REVEAL # – GRAFFI(TI) DI NOI DI ARIANNA VENTURINO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Cosa mi raccontate? Io sono qui per portarvi una nuova uscita che sta arrivando e spero che vi possa interessare come tutte le altre uscite. A voi:

Titolo: Graffi(ti) di noi
Autrice: Arianna Venturino
Data di pubblicazione: 
Editore: Self Publishing

Disponibile in Kindle Unlimited
*Il libro è il secondo volume di una duologia*

TRAMA del primo volume Graffi(ti) di me e di te [la trama del secondo volume non è disponibile]: Può l’amore essere distruzione e salvezza allo stesso tempo? Per Luna Farley, che di amore non ne ha mai ricevuto, era l’incognita più profonda. Batterista in una band di strada Londinese, Luna era quel tipo di ragazza che avrebbe potuto metterti i piedi in testa e schiacciarti se avesse voluto. In tutta la sua vita aveva solamente sofferto, ma ora era tutto diverso per lei, aveva la sua band, i suoi amici, i suoi tatuaggi e il suo carattere forte e niente l’avrebbe distrutta…o quasi. Christopher Merrit era quel tipo di ragazzo che tutte le donne avrebbero voluto: Alto, moro, Tatuato. Ma non era solo quello, Christopher era quel tipo di uomo che, a trent’anni, aveva visto la vita dargli una dura lezione e il suo cuore tenero ne risentiva. Quando le loro strade prendono a unirsi in un susseguirsi di incontri casuali, i muri di Luna iniziano
a sgretolarsi, dando vita a un dolore insopportabile, il dolore dei mostri di un passato che torna e che non se n’è mai andato. Da un lato, Christopher non riesce a fare a meno di continuare a provarci con lei, nonostante i continui rifiuti. Dall’altro, Luna sarà costretta a scegliere. Cedere all’amore e alle proprie debolezze oppure rimanere al sicuro dietro la sua corazza?

COVER

Graffi(ti) di noi cover

BIOGRAFIA

Arianna Venturino nasce nel settembre del 1996. Si specializza in grafica editoriale e apre un bookblog (onlybookslover.it) per dar voce a quello che ama di più: il mondo dell’editoria. Con newbook edizioni pubblica il suo primo libro: “Senza più paura”. Un anno dopo, nel settembre 2018, arriva “Ti vengo a prendere” pubblicato con Letteratura Alternativa edizioni. Nuova nel mondo del self – publishing, vuole sperimentare questa via per la dilogia: GRAFFI(TI); fa così uscire nel settembre 2019 il primo volume: GRAFFI(TI)…DI ME E DI TE.


Cosa ne pensate? Vi piace la copertina? Fatemi sapere, mi raccomando!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #163 – IL COLLEGIO DEI SEGRETI DI PAOLO ARIGOTTI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono nuovamente qui per portarvi una nuova segnalazione che spero possiate apprezzare. Un nuovo volume che spero possa incuriosirvi, che parla di storia. Ecco qui:

Titolo: Il collegio dei segreti
Autore: Paolo Arigotti
Pagine: 256
Data di uscita: 12 marzo 2020
Editore: Onda d’Urto Edizioni 
Trama: È esistita una resistenza tedesca contro il nazismo? Se sì, chi furono coloro che trovarono il coraggio di opporsi, spesso mettendo a rischio la vita propria e quella dei familiari? Semplicemente eroi, troppo presto dimenticati per ragioni politiche collegate alla storia tedesca ed europea del secondo dopoguerra. È a costoro che questo romanzo vuole dare un nome, un volto, un ruolo, seppur di fantasia, restituendo valore al lato nascosto della triste medaglia che fu il Terzo Reich. Nel 1936, dopo i giochi olimpici di Berlino, la piccola Edda e suo padre, un diplomatico italiano inviato in Germania in virtù dei legami di amicizia con Galeazzo Ciano, giungono nella capitale tedesca; la decisione del genitore di iscrivere la figlia in un collegio privato d’elite, dove vengono accolte ed istruite ragazze appartenenti alle famiglie della “Berlino bene” di quegli anni, sarà fatale…

BIOGRAFIA

Nato a Cagliari il 26 maggio 1973, Paolo Arigotti si laurea in Giurisprudenza nel 1998,
prendendo servizio poco più di un anno dopo nella pubblica amministrazione; attualmente è laureando magistrale in Storia e società presso la Facoltà di Studi umanistici dell’Università di Cagliari. Essendo da sempre un grande appassionato di storia, viaggi, lettura, scrittura e cinema, fa il suo esordio nel mondo letterario con il romanzo Un triangolo rosa, incentrato sullo sterminio dei gay sotto il nazismo, premiato con diploma d’onore della giuria per la narrativa edita nell’ambito del concorso internazionale Il Molinello 2016, pubblicando nel 2018 Sorelle molto speciali, dedicato alla condizione delle persone Down negli anni Trenta del secolo scorso.
Paolo Arigotti, inoltre, è autore di diversi racconti pubblicati in varie antologie e di un
manuale giuridico. Il collegio dei segreti è il suo terzo lavoro dato alle stampe e stavolta l’autore si è concentrato, con una trama ricca di riferimenti storici e colpi di scena per catturare attenzione del lettore, alla storia degli oppositori interni del nazismo.


Cosa ne pensate? Che ve ne pare? Fatemi sapere, mi raccomando! Io vi aspetto sempre.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #162 – ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU DI ALICE TALARICO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io tutto bene e spero anche voi.
Sono qui per portarvi una nuova segnalazione che spero possa interessarvi. Eccola qui per voi:
All i want for Christmas is you eBook: Talarico, Alice: Amazon.it ...Titolo:  All I want for Christmas is you

Autrice: Alice Talarico
Casa editrice: Self publishing
Editor: Paoletta Maizza
Disegno cover: La mamma
Grafica : Chiara Topo(@ Kikimous3)
Prezzo ebook: 0,99 cent prezzo di lancio su Amazon
Prezzo cartaceo: 13,00€ su Amazon

Data di uscita: 10 marzo 2020
TramaEmma Blanc è un’organizzatrice di eventi e vive ad Aosta insieme ai suoi genitori e al suo cane Roger. É una ragazza allegra, solare, affettuosa, come dimostra la sua storica amicizia con Dayita, e un’inguaribile romantica, nonostante le sue pene amorose.

Aaron Gressan è un benestante e giovane imprenditore che si occupa degli affari di famiglia. Vive a New York e come ogni Natale torna nel suo paese d’origine, Courmayeur, per trascorrere le feste in famiglia, soprattutto con sua nonna Margherita a cui è molto legato. 

Quest’anno i piani saranno un po’ diversi per lui e dovrà restare in Val d’Aosta in pianta stabile. È così che Emma e Aaron, vecchi amici di infanzia, si rincontreranno per puro caso, e dopo anni di distanza, la loro non sarà più solo amicizia, forse. E se di mezzo ci si mette Orfeo il cugino ribelle di Aaron? O Vittoria, la perfida benestante, invaghita del protagonista? Che piega prenderà la storia? Tra atmosfere natalizie e hippie, vi divertirete e sognerete ad occhi aperti.


Cosa ne pensate? Vi piace questo nuovo libricino? Io vi aspetto, mi raccomando!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #161 – L’ULTIMA PRIMAVERA DEL SECOLO DI DOMENICO IPPOLITO

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come va? Io bene, finalmente anche giugno è alle porte, fa sempre più caldo e speriamo che riusciremo a goderci almeno un poco quest’estate. Io, restando in tema vi porto un volume che dal titolo lascia alle spalle la primavera. Cosa succederà? Scopritelo:

Immagine incorporata
Titolo romanzo: L’ultima primavera del secolo
Autore: Domenico Ippolito
Editore: Aporema Edizioni 
Uscita: dicembre 2019
Pagine: 215
ISBN versione cartacea: 9788832144413

ISBN versione ebook:  9788832144512

Link d’acquisto:https://amzn.to/2Y3lYb4

 

IL ROMANZO
Marzo 1999. Scatta l’operazione Allied Force: l’aeroporto militare di Gioia del Colle, in provincia di Bari, diventa il cuore pulsante dell’attacco aereo della NATO contro la Serbia di Milosevic. La Puglia, terra di frontiera sull’Adriatico, si trova a giocare un doppio ruolo: da un lato, trampolino di lancio per i cacciabombardieri alleati, dall’altro, porto sicuro per i profughi kosovari che si riversano disperati sulle coste italiane.
A una festa, il quindicenne Fabio incontra Martina, una ragazza divertente, profonda e affascinante, apparentemente perfetta per scoprire per la prima volta che cosa significhi amare. Eppure, lei sembra sognare un ragazzo più grande, almeno così appare dagli enigmatici disegni che riempiono la sua agenda.
Intanto, al liceo, complici le lezioni appassionanti della Carlucci, la professoressa di lettere, Fabio si interessa sempre di più alla guerra in corso: le scorribande pomeridiane all’aeroporto militare con l’amico di sempre Alessio diventano frequenti, finché i due ragazzi non incontreranno sulla loro strada Beppe, un giovane spacciatore, e l’ex-carabiniere Sante Mercedes, pronti a coinvolgerli in un vortice di violenza e sopraffazione. Martina sembra ormai lontanissima, ma forse è più vicina di quanto Fabio possa sospettare.
Il conflitto aereo infuria sopra le loro teste, e Fabio dovrà scoprire cosa agita il suo cuore e decidere da che parte stare, in quel territorio minato che è l’adolescenza vissuta come se fosse una guerra.

Cosa ve ne pare? Fatemi sapere, come sempre. Mi fa piacere parlarvi di queste belle uscite.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #159 – COMPROMESSO CON L’ASSASSINO DI MAURO COLAJACOMO

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccomi qui di nuovo per voi a portarvi una nuova segnalazione. Oggi vi parlo di un libro noir che spero possa interessarvi e coinvolgervi. Io nel frattempo sto facendo altre letture che troverete sul blog. A voi tutti i dati:

Da Giugno 2019 in libreria

Amazon.it: Compromesso con l'assassino - Colajacomo, Mauro - LibriCompromesso con l’assassino

di  Mauro Colajacomo

(Robin Edizioni)

Collana le giraffe noir – Euro € 14,00 – Pagine: 200 – ISBN 978-88-7274-452-9

“C’era un disegno, un perverso concatenarsi di fatti e situazioni in cui quel che era accaduto quella notte di due anni prima rappresentava il punto centrale della trama. Superato quel punto c’è oggi un infittirsi di conseguenze, tutte dolorose, tutte più grandi di lui, che scelgono le ore notturne per fargli paura, per atterrirlo in sudori copiosi e ansie opprimenti.”

Il libro.

 Due voci narranti: da una parte quella di un veterinario oberato da una professione che lo assorbe fra difficoltà, gratificazioni e frustrazioni, dall’altra quella di un uomo accusato di aver ucciso e fatto scomparire il corpo della moglie. Nella ricerca della verità si delinea il profilo dei protagonisti, ciascuno con una propria opposta storia d’amore. Sono figure per molti aspetti antitetiche seppur accomunate dalla comune sofferenza che pervade l’esistenza. Emblematicamente il racconto è la metafora della scoperta e dell’incontro con l’alterità e di come, in un compromesso che si sviluppa dentro di noi, possano essere ritrovati motivi che danno senso alla vita.

L’autore. 

Mauro Colajacomo dirige una importante clinica veterinaria di Genova, sua città natale. Ha conseguito tre master universitari in cardiologia, diagnostica per immagini e medicina interna e si occupa a tempo pieno soprattutto di oncologia, chirurgia e ortopedia. Fin dagli studi classici, letteratura e filosofia sono le sue passioni mai sopite.


Cosa ve ne pare? Cosa ne pensate? Fatemi sapere, mi raccomando! Io vi aspetto come sempre!

A presto,

Sara ©

 

SEGNALAZIONE #158 – TROPPO POCO AMORE DI VALENTINE BOVARY.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Finalmente maggio si è inoltrato e il caldo comincia a raggiungerci. Spero che a voi vada meglio rispetto a come stavamo il mese scorso. Sono qui per rallegrarvi un po’ e portarvi un nuovo libro. Ecco qui:
The Reading's Love: RECENSIONE "Troppo poco amore" di Valentine BovaryTitolo: Troppo poco amore
Autore: Valentine Bovary

Genere: narrativa, psicologico
Pagine: 233

Data di uscita: 27 dicembre 2019

Trama: La vita è impietosa, colpisce là dove meno dovrebbe accanirsi e nel farlo non si dà pena.
Questa è l’amara riflessione del giovane Adrien, quando un evento tragico getta nel baratro la sua famiglia. Ed è in quel frangente che il ragazzo fa una promessa a se stesso: non sarà mai più vittima dei colpi bassi che la vita sferra a tradimento.
Quasi un ventennio dopo, l’incontro con Juliette, così differente sotto ogni punto di vista dal genere di donne alle quali Adrien è solito accompagnarsi, risveglia l’uomo dal torpore e lo sconvolge nel profondo. Juliette è una tavolozza variopinta. Tutto, di lei, lo affascina. La donna è un fulmine a ciel sereno nella cruda realtà di Adrien, dove ogni cosa ha il suo tornaconto.
Con Juliette, travolto da un sentimento potente che non gli darà scampo, lui volgerà nell’uomo che mai pensava di poter diventare.
E quando la vita si prenderà gioco di lui, il primo pensiero di Adrien sarà che quello scherzo del destino possa essere il contrappasso per una vecchia colpa mai espiata…
 
Chi lo ha letto ne dice…
“Troppo poco amore non ci racconta una favoletta, non ci getta fumo negli occhi, anzi ci pone di fronte all’imprevedibilità del destino o meglio le sue beffe, lo scontare del peso dettato dalle scelte e gli errori del passato portandomi ora qui a riflette su ciò che ho letto molto approfonditamente.”    Sognare Leggi e Sogna

“L’ amore è dare, dimenticarsi di se stessi per il bene di chi si ama. L’ amore non prevede egoismo, non contempla la propria felicità a discapito di coloro che professiamo di amare. Altrimenti l’ amore è troppo poco. Non è facile spiegare in poche righe cosa di questo romanzo mi abbia attratta e cosa mi abbia respinta come un magnete capovolto. Valentine Bovary è un’autrice graffiante capace di utilizzare le parole come un cesellatore e costruire periodi articolati e intensi”     Silvia (Amazon)

“La scrittura di Valentine è istintiva, ciò che sente scrive, infatti, proprio questo le permette di rompere gli schemi statici della classica struttura lineare. Come per il suo personaggio, non ci sono sfumature, ti piace oppure no, ebbene a me è piaciuta, è quel qualcosa di diverso che ha sconvolto la mia routine.” Libri Magnetici
                                                                       ESTRATTI:
“Durante la mia precedente vita da scapolo, le festività segnate in rosso sul calendario sono sempre riuscito a boicottarle con largo anticipo. Adesso, invece, quelle stesse ricorrenze mi vedono nel ruolo di protagonista. A differenza di chi si ingozzava e brindava senza avere cognizione del cosa stesse celebrando, e del perché dovesse esserne felice, io preferivo defilarmi con una bella donna in qualche posticino esclusivo fuori Parigi. A mettere all’ingrasso il cazzo, piuttosto che la pancia.
Da tre anni a questa parte, le festività ho iniziato ad onorarle unicamente perché mandano in delirio Juliette, mia moglie; la rendono ebbra, le fanno scintillare gli occhi con l’ingenuità di chi, in una stella filante che scoppietta, ci vede tutto il firmamento…”

 


“Juliette mordicchiava assorta una carboncino sporcandosi le labbra di nero e, avulsa dalla folla che le si accalcava addosso, spennellava in estasi. Durante l’incontro con Armand, prima di salutarlo con una stretta di mano che sancisse gli accordi verbali, da commutare presto in scrittura legale, non avevo fatto altro che osservare di soppiatto quella creatura eccentrica di Juliette. Quasi costringevo me stesso a distogliere gli occhi, a non fissarla così spesso. Mi raccontavo che fosse una femmina come tante altre. Anzi, con l’aggravante di essere molto meno sofisticata di quelle che solleticavano il mio interesse”

Che ne pensate? Pensate possa piacervi questo libro? Fatemi sapere, ovviamente.
A presto,
Sara ©

COVER REVEAL # – IL DIARIO DI INGRID – IO, TE E IL DESTINO DI LAILA BAKRI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Oggi vi porto un cover reval che spero possa piacervi, come sempre ovvio. Qui troverete tutti i dati e la copertina di questo nuovo libro che sta per uscire neglistore e nelle librerie. Curiosi?

Titolo: Il diario di Ingrid – Io, te e il destino
Autore: Laila Bakri
Genere: Fantasy Romance

Uscita Ebook: 22 Maggio, in pre – order da ieri a 1,99€
Uscita Cartaceo: Prevista per il 22 Maggio

Prezzo ebook: 1,99 €
Prezzo cartaceo: 7,28 €

LA COVER

IL DIARIO DI INGRID - Io, te e il destino

Trama:
Tre elementi fondamentali. Un diario, una ragazza e un ragazzo.
Uniti dal destino. Un diario, rispolverato dopo anni, diventerà l’unico rifugio sicuro per lei: la sua sola valvola di sfogo. Ingrid, timida e introversa è stata segnata dalla morte dei suoi genitori. Derek, in apparenza un ragazzo come tanti, ma non è tutto oro quel che luccica. Ancora non sanno quanto l’uno sia maledettamente legato all’altra, il loro legame diventerà così saldo da non temere i sotterfugi, le bugie e i tradimenti nascosti dietro l’angolo?


Che ne pensate? Fatemi sapere, mi raccomando, come sempre, vi aspetto!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #157 – MELOGRANO DI GAETANO BENEDETTO MUNGARI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con una nuova segnalazione per voi. Spero che, come sempre possa piacervi. Vi lascio qui sotto, tutti i dati di questo libro:

Melograno eBook: Mungari, Gaetano B.: Amazon.it: Kindle StoreAutore: Gaetano Benedetto Mungari
Titolo: Melograno
Genere: mainstream, young adult
Ambientazione: giorni nostri, città italiana indefinita

Il romanzo “Melograno” offre ai lettori una storia contemporanea, incentrata nel mondo degli adolescenti – fatto di sentimenti forti come l’amore e l’amore/odio nei riguardi dei genitori o di un ragazzo/a, come anche di forti pulsioni quali le gare sportive, le scazzottate tra ragazzi e le prime potenti pulsioni sessuali – attraverso la quale s’intrecciano temi di rilevante attualità e, a mio avviso, meritori di stimolare riflessioni profonde nei lettori.

Ma anche un sano dibattito pubblico, ed è per questo che questa opera può diventare la sceneggiatura di un film avvincente. Un primo tema, potente, è l’esistenza di una particolare manifestazione del destino umano, comune a tutti: la potenza e prepotenza del rapporto con i genitori nel segnare e condizionare in modo ineluttabile la vita di ciascuno. Perché i traumi della vita dei padri e delle madri si trasformano nei condizionamenti, consci o inconsci, della vita dei figli. E non solo in senso negativo, come accade a Gianni, condannato a una vita misera in un quartiere malfamato e senza speranze, o a Barbara e Luisa, marchiate a fuoco dai fallimenti
delle storie d’amore delle rispettive madri o ad Andrea, vittima inconsapevole dell’angoscia covata in segreto dai propri genitori e provocata dall’inganno di essere stati i responsabili dell’ aborto del figlio di un ex fidanzata , ma anche in senso positivo, come accade a Paolo, orfano di madre, che grazie all’amore, la comprensione e la presenza positiva e costante del padre riesce a esprimere al massimo il suo potenziale
intellettivo e superare così le difficoltà ad avere una vita sociale normale a causa della bruttezza del suo aspetto fisico. Questi ragazzi e ragazze sono i protagonisti e gli eroi di questa storia perché capaci di trovare la forza e coraggiosi nel ribellarsi e decidere a modo loro di combattere contro gli ostacoli costituiti dai condizionamenti che li opprimono.

Questo eroismo s’interseca saldamente con un altro tema rilevante: a dispetto di quella che è l’opinione più diffusa nel pubblico, e cioè che a sedici anni i ragazzi vadano guidati e protetti perché ancora incapaci di prendere il proprio destino nelle proprie mani, quest’opera illumina una prospettiva diversa. E cioè che quella dei sedici anni è l’età in cui la persona è in grado di decidere cosa fare della propria vita, perché in quell’età e solo in quell’età accade un miracolo: l’energia fisica, mentale ed emotiva raggiunge il suo
culmine. E non solo nella vita privata, nel rapporto con famiglia e amici, ma anche oltre, anche nella dimensione più ampia della vita politica. Sì, perché, altro tema e prospettiva indicata dal romanzo, gli adolescenti sono pienamente capaci di incidere profondamente nell’azione politica, solo che né lo sanno né sanno come fare. 

Per questo, altro importante tema del romanzo, occorre un altro tipo di scuola, che renda i ragazzi informati e consapevoli dell’unico strumento che mette i singoli nelle condizioni di fare politica con le loro mani: fare vita associata in gruppi che la Costituzione chiama partiti. Con questa consapevolezza e con la consapevolezza della propria forza, gli adolescenti sono in grado di decidere quale sia la società in cui vogliono vivere da adulti, e di prodigarsi per realizzarla.
In questo senso, in un mondo in piena decadenza di valori e di punti di riferimento, i sedicenni, ovvero in senso lato i giovani, sono la nostra ultima speranza.

TRAMA: Sedici anni. L’età in cui un’energia inarrestabile scorre impetuosa come le cascate del Niagara. Nelle vene, nelle gambe, nella testa, nel cuore. Simile alla lava ruggente di un vulcano, che non riesce a esplodere e a mostrare al mondo la sua bellezza e la sua potenza terrificante, per via di un misterioso tappo che tiene chiuso il cratere. È questo il filo sottile che lega la dolce sensibilità e l’intelligenza intuitiva di Andrea, ammutolita da una figura paterna opprimente, la genialità di Paolo, oppressa dentro un corpo brutto e insignificante, il coraggio e il carisma di Gianni, sovrastati dal destino infame di essere nato e vissuto nel posto sbagliato, la bellezza e la sensualità senza limiti di Luisa e Barbara, torturate, avvelenate e schiacciate da un macigno pesantissimo: le vite fallimentari delle rispettive madri. Sono loro i protagonisti di questo romanzo apparentemente adolescenziale: sedicenni simili a bellissimi e splendenti chicchi di melograno, che non riescono a sprigionare e deliziare il mondo del loro meraviglioso succo rubino a causa di un’opprimente barriera trasparente. Ma cosa accadrebbe se uno spillo misterioso bucasse quella sottile, trasparente e invisibile pellicina? Che cosa se la cronica incoscienza degli adolescenti fosse per miracolo spazzata via dalla consapevolezza della propria forza? Tutto inizia in un normale sabato sera, nella pista da ballo di una discoteca, sotto i decibel martellanti di una musica house tribale…


Cosa ne pensate? Pensate possa piacervi? Fatemi sapere, mi raccomando. 

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #156 – E’ QUI CHE VOLEVO STARE DI MONICA BRIZZI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Belli miei 😀 Sono qui per portarvi una nuova segnalazione che spero possa interessarvi, incuriosirvi e piacervi. Siete pronti per un nuovo bel libro in arrivo? Eccolo a voi:

Amazon.it: È qui che volevo stare - Brizzi, Monica - LibriTitoloÈ qui che volevo stare

Autore: Monica Brizzi

Genere: romance ironico

Editore: selfpublishing 

Progetto grafico: Fox Creation Graphic 

Uscita: 30 marzo 2016

Prezzo: € 2.99

Pagine: 290

Link d’acquisto Amazon: https://amzn.to/2Sr9EOy

Link d’acquisto Kobo: https://bit.ly/2HqVQNL

Link d’acquisto IBS: https://bit.ly/2OXIDQJ

Sinossi: Una promessa fatta dieci anni prima. Tornare in Grecia, ancora una volta, tutti insieme. È questa l’idea che spinge un gruppo di ragazzi a ripetere la gita dell’ultimo anno di scuola. Peccato che Sofia, una ventinovenne così rossa e piena di lentiggini da essersi meritata il soprannome di Gnomo, non sia pronta a ritrovare tutti, soprattutto Michele, l’ex da cui cerca di scappare. Ma anche Giusti e Paolucci, l’imbucato Martinelli, le ragazze della E, il professore di storia dell’arte, la bidella, Tommaso, l’amico di sempre, il ragazzo che conosce sin dai tempi delle medie, l’uomo che le fa battere il cuore come nessuno sa fare. Tra strane scoperte, nuovi amori, tradimenti, serate in discoteca, pianti e risate, immersa nella Grecia delle grandi divinità, Sofia si abbandonerà, una volta per tutte, a ciò che sente?

(Terza pubblicazione. Il romanzo era stato precedentemente pubblicato da Butterfly Edizioni)

L’autrice:

Autrice. Moglie. Mamma. Lettrice. Docente. Adora inventare storie e scriverle. Ha sempre sonno e lo dice con frequenza. Per sopperire alla mancanza di argomenti riguardo a se stessa finisce spesso per parlare di cibo. O del tempo. Oltre a È qui che volevo stare, è autrice della trilogia La Principessa dei Mondi e dei romance Ogni singola cosaAmore, libri e piccole follie e Innamorarsi ai tempi della crisi.


Cosa ne pensate? Vi piace? Fatemi sapere cosa ne pensate, mi raccomando!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #155 – DI QUA DAL MONTE DI UGO CIRILLI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come va la vostra vita? Avete voglia di raccontarmi qualcosa nei commenti? Io procede tutto nella piena normalità e sono qui a tenerci compagnia come sempre per intrattenervi con novità e con nuovi autori che spero apprezzerete. Ecco qui che vi lascio una nuova segnalazione per voi:

Il blog presenta “Di qua dal monte” di Ugo Cirilli. Da non perdere ...TitoloDi qua dal monte
AutoreUgo Cirilli
Genereromanzo psicologico
Casa editriceSelf-publishing
Data di Pubblicazionefebbraio 2020
Formatoebook
Pagine121

Sinossi
Ivan, giovane psicologo, viene contattato da Luca, un ragazzo tormentato dai dubbi
legati a una scelta di lavoro. Ben presto la situazione si rivelerà molto più complicata: ad affliggere il paziente è un intreccio oscuro di problematiche, le cui radici affondano nell’ombra dell’interiorità più segreta.
Per Ivan, aiutare Luca significherà anche confrontarsi con una questione che ha
sempre relegato in un angolo della mente: la fede religiosa. Fortunatamente, lo
psicologo riceverà un aiuto insperato da parte di un singolare personaggio.
Ambientato in una Versilia soleggiata all’avvicinarsi dell’estate, “Di qua dal monte” è
quasi un giallo dell’anima, in cui le atmosfere primaverili e il mistero della psiche
creano un continuo gioco di chiaroscuri. La soluzione del caso sarà la ricerca di un
nuovo equilibrio, da raggiungere collegando pochi indizi sfuggenti.

Autopubblicazione in formato PDF sul sito web https://www.ugocirilli.it (disponibile
anche per il download)

Presentazione di: “Di qua dal monte” di Ugo Cirilli – Notting Hill ...

Biografia

Ugo Cirilli, toscano classe ’85, vive in Versilia. Laureato in Psicologia Cognitiva
Applicata presso l’Università di Bologna, si occupa di content writing per siti web e
testate. Attualmente collabora con un’azienda della grande distribuzione
organizzata e con il giornale web Toscana Today. Nel tempo libero si dedica alle sue
passioni, in particolare alla lettura e alla scrittura. È autore di diversi romanzi, due
dei quali editi: “Di qua dal monte”, disponibile gratuitamente sul sito web ugocirilli.it
e “Un accordo maggiore in sottofondo”, pubblicato dalle edizioni “Luci della notte”
in formato cartaceo.


Che ne pensate? Fatemi sapere, mi raccomando che io vi aspetto come sempre! Vi aspetto 😀

A presto,

Sara ©