RECENSIONE #510 – LA RAGAZZA SCOMPARSA DI ANGELA MARSONS.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono qui che vi porto una nuova recensione che spero possiate apprezzare. Scusate il rallentamento nelle recensioni ma è un periodo un po’ pieno di cose e sto leggendo a rilento. Ringrazio la casa editrice Newton Compton per avermi permesso la lettura di cui vi parlo ed ecco a voi:

51fo1myjiylTitolo: La ragazza scomparsa
Autore: Angela Marsons
Data di uscita: 31 agosto 2017
Pagine: 439
Link d’acquisto: https://amzn.to/3sUaFi7
Trama: Charlie e Amy, due bambine di soli nove anni, compagne di gioco, scompaiono all’improvviso. Un messaggio recapitato alle rispettive famiglie conferma l’ipotesi peggiore: le giovani sono state rapite. È l’inizio di un incubo. Poco tempo dopo, un secondo messaggio è ancora più mostruoso. I malviventi mettono le due famiglie l’una contro l’altra, minacciando di uccidere una delle due bambine. Per la detective Kim Stone e la sua squadra il caso è più difficile del solito. I rapitori potrebbero davvero trasformarsi in assassini spietati. Bisogna agire con rapidità e trovare la pista giusta. E Kim ha intuito che nel passato delle due famiglie si nascondono degli oscuri segreti… 

RECENSIONE

two women holding flowersLa storia ha inizio una mattina come tante altre per le due piccole migliori amiche Charlie ed Amy. Solo che loro due sono scomparse inspiegabilmente. Viene lasciato un messaggio ad entrambe le famiglie con una richiesta alquanto meschina e pericolosa. La famiglia che avesse fatto l’offerta più alta, avrebbe rivisto la figlia. E’ qui che entra in gioco Kim, ispettore della polizia che cerca in tutti i modi di farsi affidare il caso visto che una delle bimbe scomparse è di una sua conoscenza del passato, Karen

Riuscirà Kim e il suo team di poliziotti a risolvere il caso e a riportare a casa le bambine? Cosa si conosce dei rapitori e cosa vogliono davvero? Riusciranno le due famiglie, amiche da una vita, a non sfaldare il loro rapporto nonostante l’evidente asta che verrà a crearsi?

«Non potrò mai dimenticare quello che è successo dopo», esclamò Karen, con un sorriso che non riuscì a illuminarle gli occhi. «C’erano scarpe nuove da tutte le parti». Scosse la testa. «Allora, non sapevamo niente di te. Non parlavi ad anima via del tuo passato – anzi, parlavi poco in generale – ma si capiva che eri una tipa determinata». Kim accennò un sorriso. «E vuoi che mi occupi del caso perché ti ho fatto guadagnare un paio di scarpe nuove?» «No, Kim. Voglio che te ne occupi perché sono sicura che, se deciderai di aiutarti, riabbraccerò mia figlia».

La trama di questa storia è curiosa ed è ciò che poi accade in questo volume, senza fronzoli e senza spoiler anche se l’ultima frase l’avrei comunque risparmiata. E’ una trama ben strutturata e ben costruita per un thriller d’effetto.

Lost Girls: A fast paced, gripping thriller novel: Volume 3: Amazon.it:  Marsons, Angela: Libri in altre lingueLa copertina di questo volume è strutturata bene, tipica dei thriller della casa editrice e dei thriller americani e riprendendo una delle versioni originali utilizzate. Ritrae lo scantinato o comunque il luogo dove le due piccole sembrano essere trattenute in ostaggio. E sicuramente è d’impatto oltre che rappresentativo della storia stessa. Il titolo di questo volume, invece, viaggia con l’originale e diffida di poco. Mentre quest’ultimo, che vedete di lato, si basa su Lost Girls che è al plurale e quindi poteva essere tradotto come Ragazze Scomparse, il titolo italiano si basa su un’unica ragazza scomparsa. Anche se le ragazze sono comunque due all’interno del volume e quindi non capisco la scelta della traduzione.

L’ambientazione e l’epoca sono il Black Country nel 2015, una storia abbastanza moderna.

«Lo mandi ora?», chiese Symes, sprofondando di nuovo nel divano. Will non capiva la sua impazienza. Non era il messaggio che avrebbe cambiato la vita delle due famiglie. Non era il messaggio che avrebbe mandato in frantumi la loro esistenza, che avrebbe causato un dolore irreparabile: quello era previsto per l’indomani, ma Symes non riusciva ad aspettare.

I personaggi di questa storia sono diversi e ci sono diversi punti di narrazione diversi nonostante la storia si mantenga comunque in terza persona. Avremo modo di conoscere i rapinatori e i loro modi di fare, di vedere le due bambine rapite e le famiglie delle stesse, così come la squadra di Kim. 

Il fulcro, però, attorno al quale ruota la storia è la vita dell’ispettrice Kim Stone. E’ una poliziotta che prende a cuore le cose ed è impulsiva, ci mette molto sentimento anche quando dovrebbe prendere le cose in maniera più distaccata. E’ molto legata al suo collega che la supporta e l’aiuta a rimettersi in carreggiata. E’ una donna forte e intraprendente che ci mette tutta se stessa quando fa qualcosa. E’ determinata e vuole riportare a casa le due bambine a costo di rinunciare a tutto ciò che crede mettendo in ballo persino la sua stessa carriera.

Per catturarla bisognava capire la paura. Dopo due stagioni in Afghanistan, Symes conosceva le scelte indotte dalla paura cieca. Era una paura che non trovava posto nella realtà quotidiana, esiste solo quando temi veramente per la tua vita. Prima di un salto di bungee jumping, la paura montava in tutto il corpo mischiata a eccitazione e adrenalina. Ma la vera paura non lasciava spazio a nessun’altra emozione. Si faceva strada dalla pelle e scavava fino ad arrivare all’osso. Non diventava parte di te. Diventava te. Ogni respiro, ogni sguardo, ogni movimento era permeato di paura, e nessun esercizio di respirazione poteva farla sparire.

Il perno centrale di questa storia è il rapimento delle due bambine e il ricatto che ne deriva. Nasce sia una caccia all’uomo ma, allo stesso tempo, anche l’astio per la gara tra le due famiglie che metterà ancora più tensione ad ognuno, persino ai rapitori stessi.

Lo stile utilizzato dall’autrice è semplice e scorrevole, la storia è scritta in terza persona e si compone di diverse voci, dalla vittima al carnefice svelando mano a mano tutto il processo che ne verrà fuori. Misteri, segreti e intrighi all’interno delle famiglie stesse, così come negli animi di tutti i componenti della squadra prendono sempre più piede e mescolano persone e personaggi in una storia con una trama incredibilmente sorprendente. 

Bella è la determinazione dell’ispettrice protagonista che conquista il lettore con il suo carattere irascibile, sentimentale e prorompente. La cosa fondamentale è non far entrare i sentimenti in gioco ma a rompere i schemi della poliziotta semplice che investiga su un determinato caso sono le sue emozioni coinvolgenti che ci permettono di avvicinarci a lei e di sentirla vicina, di sentirci simili a lei o di comprendere a pieno il suo lavoro. E’ un personaggio che intriga e lascia di stucco, e mi ha sorpreso positivamente.

La cosa che non fa impazzire completamente è la risoluzione del caso che, nonostante fino all’ultimo è difficile, pericoloso e ricco di azione e suspance, lascia con l’amaro in bocca. Non per cosa succede ma proprio perché che si risolve si capisce da un bel pezzo e la lettura comincia a sbriciolarsi mano mano, seppur continui a piacere la storia e come questa sia stata sviluppata. Infatti l’idea dell’asta e del ricatto sono originali, la soluzione invece lascia a desiderare. Nonostante questo ho apprezzato molto la lettura, che ho trovato interessante.

«Che vuole dire?» «Che quelle erano urla di orrore, non di dolore. C’è una differenza». «Come fa a saperlo?» Lui non batté ciglio. «Si fidi, lo so».

Il libro è stato molto intenso, colpisce dalla prima all’ultima pagina e non si vede l’ora di scoprire il destino delle due ragazzine. Un thriller ben costruito seppur il finale è abbastanza noto e poco difforme dal genere, da cui è difficile distanziarsi o creare diversità.

Angela Marson cattura con la sua scrittura ipnotica e travolgente mettendoci nei panni di Kim Stone e insegue dei rapinatori pericolosi che agiscono nell’ombra. Una storia che vi farà entrare in un incubo in cui due famiglie si contenderanno, attraverso il denaro, le proprie figlie. Una storia

Il mio voto per questo libro è di: 4 balene e mezzo.

quattro e mezzo

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare La ragazza scomparsa e sostenere il Blog? Acquista da Qui: La ragazza scomparsa o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate?

A presto,

Sara ©

COVER REVEAL # – L’EREDITIERA INDESIDERATA DI AMY CORWIN.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Per questo lunedì vi porto una nuova lettura che spero possa incuriosirvi e interessarvi. Siete pronti? Ecco a voi una nuova uscita:

TITOLO: L’ereditiera indesiderata
AUTORE: Amy Corwin
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Regency
PAGINE: 300
FORMATO: Ebook – Copertina flessibile
PREZZO: € 3,99 – 15,90 CF
DATA DI PUBBLICAZIONE: 29/04/2021
NB: Libro disponibile nei vari digital store e in libreria

Trama: 
Un’ereditiera americana che nessuno vuole, un duca desiderato da ogni donna e un omicidio inaspettato. Quando Nathaniel, duca di Peckham, incontra Charlotte, è insospettito dalla sua indifferenza. Troppe donne hanno tentato di conquistarlo, senza successo. Charlotte, però, è più interessata ai faraoni morti che ai duchi inglesi. Tuttavia, le resistenze della ragazza si dissolvono quando una debuttante che voleva conquistare Nathaniel viene assassinata. Vista la sua reputazione di misogino, Nathaniel viene subito additato come colpevole, e questo spingerà Charlotte ad accorrere in suo aiuto. Purtroppo, nessuno dei due sa che un bandito interessato alle ricche ereditiere sta dando la caccia a Charlotte, e che nella carrozza di Nathaniel giace morta un’altra debuttante…

COPERTINA

L'EREDITIERA INDESIDERATA e book (3)

Biografia Autore

Amy Corwin è una scrittrice pluripremiata. Fa parte del gruppo Romance Writer of America fin dal
suo esordio e da lì si è immersa nella scrittura. Nel 2007 ha pubblicato il suo primo libro. Le sue
storie spaziano dal Paranormal Romance al Regency e Mystery, anche se in verità, la maggior
parte dei suoi libri include un po’ di omicidi poiché ha scoperto che uccidere almeno un
personaggio è un modo molto efficace per incastrare i rimanenti nella trama. Amy e la sua famiglia
si godono il clima temperato di una piccola fattoria nella Carolina del Nord. Quando non scrive, fa
birdwatching, lavora all’uncinetto o fa giardinaggio.


Cosa ne pensate? Potrebbe piacervi? E della copertina che mi dite? Fatemi sapere ovviamente, io vi aspetto!

A presto,

Sara

COVER REVEAL – COME LE ALI DEL PETTIROSSO DI GIORDANO ALFONSO RICCI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Cosa mi raccontate miei bei lettori? Siete pronti a scoprire una novità in arrivo nelle nostre librerie / store online? Un libro che si prospetta interessante e che io vi lascio scoprire, proprio qui sotto. Ha anche una bellissima copertina! A voi:

Titolo: Come le ali del pettirosso
Autore:
Giordano Alfonso Ricci
In uscita il
: 23 aprile 2021

Collana: Thalia
Editore: Saga editore

Trama: Augusto è un uomo ordinato, metodico, soddisfatto e orgogliosi dei suoi risultati. Ma anche
eccessivamente razionale, capace di ingabbiare le sue emozioni. È il destino, il ricordo di un
amore lasciato in sospeso, che un giorno rompe la tranquilla routine fatta di lezioni in
università – e discussioni con Rodica, la sua governante. Colei che tenta di rompere i suoi muri
argini a emozioni considerate pericolose per il suo equilibrio. Il passato torna ed esige di essere
ascoltato. Sullo sfondo struggente e malinconico di un Venezuela piegato da una profonda crisi
economica e sociale, Augusto si trova a scegliere: se seguire il suo istinto e abbattere la barriera
dei sentimenti o rifugiarsi ancora una volta nella razionalità.

LA COPERTINA

copertina_ pettirosso


BIOGRAFIA

In una biografia che si rispetti andrebbero riportate solo le notizie che abbiano un qualche significato. Come ad esempio le origini umili e borghesi di provincia, la provenienza da una terra aspra e struggente come il Molise e poi la seconda vita da un continente all’altro con la valigia sempre pronta da “cervello in fuga” (ammesso che ne siano rimaste tracce apprezzabili almeno al microscopio). Nella terza e quarta vita si sceglie. Giordano Alfonso Ricci ha scelto la campagna romana, gli asini, i cavalli e le piante di olivo. Le regole delle cose semplici e la differenza tra forma e sostanza sono le basi con le quali inizia e conclude ogni corso dei suoi allievi. La scrittura è rimasta intrappolata tra le molte vite. Nella prima, un vecchio editore di provincia gli regalò una macchina da scrivere olivetti lettera 22 e molti altri insegnamenti. Il resto conta poco. Numeri e algoritmi con i quali convive tra gli olivi sono assai meno significanti (per lui) del canto d’amore di un
pettirosso.

SEGNALAZIONE #201 – IL SIGNORE DELLA COMUNICAZIONE DI MARIA CHIARA PIAZZA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? E buon giovedì cari e bei lettori ed oggi vi porto un nuovo libro che spero – ovviamente come sempre – che possa incuriosirvi e piacervi. La copertina promette bene, no? Curiosi? Ecco a voi:

Il signore della comunicazione - Maria Chiara Piazza - Libro - ISEAF - I  sassi neri. Serie verde | IBSTitolo: Il signore della comunicazione
Autore: Maria Chiara Piazza
Editore: ISEAF Books
Collana: I sassi neri. Serie verde
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 8 ottobre 2020
Pagine: 22
Brossura
EAN: 9788832212211
Genere: Urban Fantasy
Peso: 0,374 Kg
Dimensione: 15x2x21 cm

Trama: Hermes, il dio della comunicazione, è un anziano pellegrino che vaga per la Terra incessantemente, presidiando ogni flusso di notizie. Ma tutto è un Far West e tutto è mosso da vanità. Vorrebbe farla finita, ma a un immortale non è concesso neanche di morire. Non resta che la vendetta, con un piano di comunicazione volto al male per realizzare, attraverso Social Media, Dark Web, Fake News e balorde app informatiche, il suo programma di distruzione totale. Sarà l’arrivo sulla scena di Marie, infaticabile ufficio stampa dell’ONU, di una celebre coppia di youtubers e di uno scienziato pazzo a mandare di traverso i suoi piani, mostrando che ancora per l’uomo, forse, c’è una flebile speranza.

ESTRATTO

CAPITOLO PRIMO

PROLOGO
IL VECCHIO PELLEGRINO

Avanzava solitario, con passo fermo e pesante. La testa piegata verso terra, senza guardarsi intorno, senza contare più le miglia percorse, né il tempo trascorso. Camminava. Camminava sempre. Ora in una landa infuocata ripresa dall’alto da un elicottero; ora sul luogo di un delitto illuminato da un flash; ora nel corridoio di un Ministero spiato da una fonte in incognito; ora su un barcone clandestino alla deriva, inquadrato da un fotoreporter. Il suo incedere aveva un ritmo rallentato, viaggiava su una frequenza fissa, con un’andatura moderata e prudente. Attraversava folle di persone in fuga da paesi in guerra, code di automobili su autostrade allagate, scalava gli spalti di uno stadio in delirio e percorreva navate di cattedrali gremite. Sapeva parlare ogni lingua, padroneggiava tutte le culture e conosceva la totalità dello scibile. Il mondo, nella sua vastità, era il luogo della sua esistenza e, percorrendolo incessantemente, dava forma e sostegno alla sua dottrina. Non si fermava mai, non poteva farlo, il suo compito lo obbligava ad andare ovunque ci fosse bisogno di lui. Nei secoli, il suo potere si era esteso in maniera titanica, ma contrariamente i segni di questa potenza non risiedevano nella sua fisicità. Poeti, scultori e storici lo avevano sempre ritratto come un giovane atletico senza barba. Oggi, invece, era un vecchio canuto, irsuto e appesantito. Il viso rugoso, il corpo segnato dai colpi del tempo e dalla sua vertiginosa evoluzione. Gli occhi stretti in piccole fessure lasciavano intravedere poco della sua forza e della sua astuzia proverbiale. Uno sguardo spento e triste contrassegnava il suo viso, rivolto al mondo con rassegnato disinganno. Ad ogni passo, si sosteneva al suo caduceo o kerỳkeion, un bastone vecchio e scheggiato come lui. A tracolla portava sempre un borsellino di pelle, custode di una molteplicità di risorse. Un piccolo guscio di tartaruga era il ciondolo che ondulava intorno al suo collo, un avvoltoio lo scortava dall’alto volando e un gallo, dal piumaggio nero, trotterellava zelante al suo seguito. I suoi abiti da viaggiatore erano consunti e strappati in più punti. L’himation, il mantello che gli ricadeva sulle spalle, usurato da millenni di peripezie, era liso e frusto e nulla faceva ipotizzare che quell’indumento potesse essere tanto prodigioso, da renderlo invisibile ad occhio umano. I mortali non potevano vedere né lui, né gli animali a lui sacri che lo accompagnavano sempre. Da secoli ormai, aveva scelto di non apparire, di non intervenire più sul libero arbitrio altrui, ma solo di presenziare agli eventi e catalogare gli atti. Gli bastava battere le mani o schioccare le dita o soffiare l’aria con le labbra, sulle orecchie degli uomini, perché il suo potere si manifestasse, assecondando le loro relazioni, trasmissioni e informazioni. Sapeva da tempo che il suo intervento non avrebbe contribuito a migliorare le cose, l’uomo era divenuto un corridore indipendente, incurante dei segnali divini e poco incline all’ascolto. Portava come di consueto il petaso e i talari, il cappello e i sandali alati, strumenti indispensabili al suo mestiere, ma anche quei simboli divini erano consumati e logori. Riusciva ancora a volare, certo, ma quanta fatica ad ogni salto nello spazio, quanto dolore sentiva sulle gambe e sulla schiena ad ogni svolta e atterraggio. Lo sbattere delle ali non era più agile e lesto come un tempo, si era fatto arduo e gravoso. Un’artrosi connaturata lo piegava e non c’era cura per la sua infermità. Neppure il riposo gli era consentito, era vincolato alla sua natura e alla sua funzione. Era una macchina ammaccata, ingolfata e lorda che procedeva solo per inerzia. Poteva ritrovarsi di fronte allo scenario spaventoso di intere foreste abbattute da venti tempestosi di scirocco, oppure a quello di ruderi di costruzioni, divelte da terremoti, e di corpi morti sotto le macerie. L’ubiquità era il suo dono e la sua maledizione.


Cosa ve ne pare? Pensate possa piacervi? Io spero di si, c’è anche un bel prologo! Io vi aspetto come sempre.

A presto,
Sara ©

RECENSIONE #509 – VINCENT DI BARBARA STOK.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come facevo a non leggere questo volume, io che adoro le opere di Van Gogh e il suo modo di dipingere? La sua storia è stata l’unica di tutti gli autori che mi abbia mai affascinato ai tempi della scuola, sono andata a mostre su mostre ed adoro i suoi dipinti. Per cui questa storia non potevo non leggerla. Ecco che ve ne parlo subito:

71xbwgnyyplAutori: Barbara Stok
Titolo: Vincent
Data di pubblicazione: 17/07/2014
Pagine: 144
Link d’acquisto: https://amzn.to/3weqRgb
Trama: Un ritratto elegante e delicato, che ripercorre con sensibilità alcuni momenti della vita di uno dei pittori più amati della storia dell’arte. In un vortice di immagini a servizio della pittura di Van Gogh, questo libro saprà emozionarvi e mostrarvi la poesia dietro il dolore dell’esistenza di un artista profondamente tormentato. Una straordinaria prova d’autrice per Barbara Stok, autentica stella del fumetto olandese moderno.

RECENSIONE

La storia ha inizio con la partenza di Vincent Van Gogh da Montmartre per la Provenza, in cui vuole dedicarsi alla pittura in tutto e per tutto cercando di trovare le meraviglie del mondo, dipingerle e magari guadagnarci qualcosa, così da non dover pesare ancora su suo fratello Theo. E’ lì che si salutano e Vincent promette di ripagare presto il fratello di tutti i soldi che lui gli sta dando per permettergli di vivere di pittura e di essere l’artista che ha sempre desiderato essere. Purtroppo tutti sappiamo come vanno le cose e per Vincent niente è stato semplice come poteva essere. Il viaggio in Provenza, segna l’inizio del percorso della vita del pittore che lo porterà a dipingere i suoi quadri migliori e che lo renderanno famoso in tutto il mondo, purtroppo solo dopo la sua morte.

Cosa succederà a Vincent? Come avrà, l’autrice, illustrato tutto il suo percorso? Lo scoprirete leggendo questa bellissima graphic novel.

Vincent di Barbara Stok 4 | likemimagazine

La trama è molto semplice che non descrive chissà quali cose ma dubito che ci sia molto altro da dire al riguardo. La storia segue dalla partenza in Provenza, grande cambiamento per la vita dell’autore fino alla fine, coprendo un vasto periodo ma riassunto e illustrato nel migliore dei modi, a mio parere. Una trama semplice ed efficace, che incuriosisce.

La copertina di questa storia è molto minimal e ci mostra il viso in primo piano di Vincent Van Gogh, come in uno dei suoi più famosi quadri, l’autoritratto. La struttura del disegno è piuttosto semplicistica ma ritengo sia il punto di forza di tutto il volume. Il titolo non poteva essere diverso trattandosi di una graphic novel sulla vita di uno dei pittori post-impressionisti più grandi e conosciuti al mondo. E’ un connubio, tra copertina e titolo, davvero interessante e curioso, utilizzando tutti gli accorgimenti possibili che potevano essere utilizzati.

L’ambientazione è la Provenza, correva l’anno 1888, in cui Vincent decide di partire e di dare vita al periodo più florido della sua vita, dove dipingerà più di 300 opere, in un posto che lo ispira in maniera particolare nonostante il tormento continui a seguirlo ancora e non lo renda mai felice. La storia ricopre più anni della vita del pittore.

Vincent by Barbara Stok

I personaggi di questa storia non sono molti, per di più la storia si concentra sul personaggio principale del volume che è il narratore e, quasi, pittore della sua stessa storia. Avremo comunque modo di scoprire sia suo fratello Theo che Paul Gauguin, autore e pittore post-impressionista libertino e particolare.

Van Gogh in questo volume risulta avere un’indole molto profonda, alla ricerca della bellezza vedendo cose magnifiche anche dove c’è una semplice distesa di campi coltivati o da coltivare. Ha un animo buono ma risente della poca vendita delle sue opere, della poca fiducia che riceve nei suoi lavori e nella ricerca estrema della perfezione. Dalla testa calda che ha riceve spesso delle batoste ma sa farsi valere. Viene reso un personaggio forte ma allo stesso tempo fragile e speranzoso di restituire la vita che gli sta permettendo suo fratello Theo. Un personaggio davvero incredibile.

Barbara Stok tekent strip over Vincent van Gogh - Digitale Kunstkrant

Il perno centrale del tutto è proprio Vincent Van Gogh, la parte più importante della sua vita che lo ha cambiato drasticamente sia come uomo che come pittore. Quasi come fosse un’autobiografia, l’autrice ci fa un regalo grandissimo e con le sue illustrazioni mostra diversi aspetti della vita di un artista che non è stato particolarmente amato in vita quando dopo la sua morte, in cui le sue opere hanno spopolato come non mai e ancora oggi sono attuali e di cui chiunque ha sentito parlare almeno una volta nella vita.

Lo stile e la grafica dell’autrice, nel raccontare questa storia è davvero piuttosto minimalista, come potete vedere sia dalla copertina che dalle strisce che vi ho lasciato all’interno della recensione. Nonostante questo l’autrice sembra cogliere l’essenza delle cose e quanto Van Gogh volesse comunicare al mondo con i suoi quadri nonostante il suo carattere difficile e i suoi modi di fare alquanto bizzarri.

Nella storia si parla specialmente del pittore e della sua vita, di come siano stati visti e vissuti i suoi quadri e di come la sua profondità e il suo tormento si ripercossero sulle sue opere. E’ una storia che non solo ci mostra i suoi più famosi quadri ma ce li mostra sotto una luce completamente diversa da come l’abbiamo sempre immaginato. La fantasia di vedere l’idea del quadro e di studiare ogni minimo dettaglio della vita del pittore, cogliendone l’essenza, la forza e la fragilità non mostrando tragicità o comicità ma soltanto la vita di un uomo che ha cambiato le regole della pittura e ha reso al mondo delle opere di valore inestimabile.

Un libro che vi consiglio di leggere, delicato, mai banale e sorprendente.

Vincent”, ritratto a fumetti di Van Gogh – Nicola D'Agostino (.net)

Il libro è una piccola perla per gli amanti di Van Gogh, sia perché ci lascia immaginare come lui possa aver concepito i suoi quadri, sia perché ci regala un bel quadro impressionistico di ciò che è stata la sua vita. Un libro da leggere, ve lo consiglio assolutamente.

Barbara Stok ci regala, nella sua semplicità, un’opera ricca di significato trascinandoci in Provenza assieme al pittore più grande di tutti i tempi. E’ attraverso i suoi disegni che insegna sia la storia di una parte importante della vita di Van Gogh che lascia un’impronta nel panorama delle graphic novel conquistandosi – probabilmente – anche la stima del famoso pittore per essere stato descritto così bene. Un libro da non perdere.

Il mio voto per questo libro è di: 5 balene.

Senza titolo-1

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Vincent e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Vincent o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate?

A presto,

Sara ©

NOVITA’ IN LIBRERIA PER LES FLANEURS EDIZIONI, CAMELOZAMPA, NEWTON COMPTON, ROBIN EDIZIONI, FANUCCI, ALWAYS PUBLISHING.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Spero bene! Io vi lascio una serie di belle uscite in arrivo per i nostri amati editori che spero possano piacervi! Siete curiosi? Come sempre suddivise per editore, ecco le prossime novità in arrivo in libreria:

CAMELOZAMPA

L'ombra di ognuno - Casa Editrice CamelozampaTitolo: L’ombra di ognuno
Autore: Mélanie Rutten
Illustratore: Mélanie Rutten
Data di uscita: 1 aprile 2021
Traduzione: Sara Saorin
Bologna Ragazzi Award Mention 
Vincitore Quebec/Wallonie-Bruxelles Award, Vincitore Brindacier Award

Trama: È la storia di un Coniglietto che ha fretta di crescere, un Cervo malinconico, un Gatto sportivo, un piccolo Soldato in guerra con se stesso, un Libro che ha sete di sapere e un’Ombra silenziosa. Le loro strade si uniscono in un viaggio verso un vulcano, tra avventure nel bosco e notti stellate, in cui ognuno affronterà assieme agli altri le proprie paure.


GARZANTI

Garzanti Narratori - Cantook Boutique - Ebook e audiolibriTitolo: Pausa caffè con gatti
Autore: Charlie Jonas
In uscita: 8 aprile 2021
Traduzione: Paolo Rumi
Pagine: 288
Prezzo: € 16,00
Trama: Si aggirano furtivi tra i tavolini, dormono sugli scaffali, usurpano le sedie più comode. Sono loro i veri padroni della caffetteria più famosa della città: i gatti, come la dolce e bianca Mimi. Sarà forse per questo che lì succedono cose
straordinarie. Al suono delle fusa tutto sembra più semplice, ogni scelta meno ardua, ogni errore meno irrimediabile. Perché tutti hanno ostacoli da superare e scuse da fare, ma i gatti ci aiutano a trovare il coraggio di cambiare. Basta
poco perché tutto accada: si sceglie il tavolo preferito, si ordina un caffè e una fetta di dolce, si prende un libro dagli scaffali. Ma soprattutto si segue una regola: aspettare. Aspettare che gli strambi avventori dal passo felpato decidano
di avvicinarsi. Perché, si sa, è inutile chiamare un gatto: verrà solo quando lui vorrà. È così per Maxie che non è mai
riuscita a capire quale sia il suo sogno nel cassetto, o Leonie che non dice la verità per non ferire una persona cara. Poi
c’è Paul che vorrebbe tanto abbracciare sua figlia Emma, che si sente spesso sola. Per loro la caffetteria è l’unico posto
in cui tutto sembra di nuovo possibile. In cui il passato può servire per cambiare il presente. Se ne esce diversi, più
forti, più ottimisti. In fondo, niente di quello che si è fatto o detto è imperdonabile. E dove c’è un rimorso c’è sempre
una seconda occasione. Mimi e i suoi amici sono lì per ricordarcelo: nulla è mai perduto per sempre. Un esordio che ha
conquistato il mondo intero. Nessun lettore, nessun giornalista, nessun libraio né alcun editore ha potuto resistere al
fascino dei gatti, dei libri e di un’antica caffetteria. Tutti si sono innamorati di questa storia che fa sembrare quello che
c’è intorno bello e pieno di possibilità.


Ritorno all'isola delle donne - Molly Aitken - Libro - Mondadori StoreTitolo: Ritorno all’isola delle donne
Autore: Molly Aikten
In uscita: 15 aprile 2021
Traduzione: Alba Bariffi
Pagine: 256
Prezzo: € 16,90
Trama: Al largo delle coste irlandesi c’è un’isola lontana. Un’isola dove il vento soffia senza sosta. Un’isola dove la legge è dettata dagli uomini e alle donne è concesso solo di essere madri o figlie. Qui, in una notte di tempesta, Oona viene
alla luce. Il suo pianto sovrasta il ruggito delle onde e già presagisce sventura. figlia della rabbia e del dolore, Oona è una ribelle, non le importa nulla della disciplina che la madre le impone, tentando di tarparle le ali. L’unica persona in
grado di capirla è Aislinn. Lei è diversa dalle altre donne dell’isola: ha scelto la libertà e per questo è temuta e disprezzata. Grazie a lei, Oona impara a essere sé stessa. A non avere paura di inseguire i propri desideri, anche se sembrano sbagliati. Ma quando si osa troppo e non si rispettano le regole, il rischio è di pagare un prezzo alto. Ben
presto, un evento tanto inaspettato quanto violento si abbatte su Oona, che è costretta ad abbandonare l’isola e a
prendere il largo, anche se non nel modo in cui aveva immaginato. Da allora sono trascorsi trent’anni. Un tempo
lunghissimo in cui Oona ha cercato di non guardarsi indietro e di dimenticare quello che è stato. Ma adesso deve
tornare sull’isola dove tutto è iniziato. Perché è lì che sua figlia è fuggita. Ed è solo e soltanto lì che potrà dare voce a
ciò che non ha mai confessato prima: una verità capace di regalarle la libertà che cerca da tutta la vita. Classe 1991,
Molly Aitken è stata definita dalla critica una delle voci contemporanee più interessanti, originali e incisive per
l’abilità e la precisione con cui tratteggia personaggi, luoghi e situazioni. Ritorno all’isola delle donne è un esordio
potente e di indubbia eleganza, che esplora i chiaroscuri della maternità. E illumina il tortuoso sentiero che noi tutti
percorriamo per cercare la nostra identità schivando i colpi del destino.


Titolo: I bambini del bosco
Autore: Romina Casagrande
In uscita: 13 maggio 2021
Pagine: 304
Prezzo: € 17,60
Trama: Il sentiero ripido si snoda tra rocce e muschi fino alla Cima delle anime, unendo due terre di confine. Da sempre è lì a proteggere generazioni di donne contrabbandiere che, di nascosto, lo solcano quando gli anemoni si richiudono
alla luna. Donne per cui quella scelta così difficile è l’unica possibilità di indipendenza. Anche se è molto pericoloso.
Quando Luce scopre della loro esistenza, i suoi desideri hanno finalmente una voce. Suo padre e suo fratello le
hanno insegnato che quelle montagne non sono adatte a una ragazza e che può solo aspettare il loro ritorno a casa.
Ma ora deve fare molto di più. A darle questa forza è Thomas, un ragazzo senza un passato né un luogo a cui
tornare, che ha scoperto sulla sua pelle che la natura elargisce doni inaspettati, crudele quanto accogliente. Luce
sente che con lui esiste un legame profondo come la radice di un albero. Quello che non può sapere è che Thomas
ha un segreto che potrebbe cambiare tutto. Un segreto che anni dopo, su quello stesso misterioso sentiero, lega la
storia di Luce e Thomas a quella di un bambino scomparso e a un uomo pronto a tutto per trovarlo. A una ricerca in
cui ogni passo, ogni pendio superato vuol dire capire chi si è veramente e l’importanza delle proprie radici.


FAZI

bluTitolo: Blu
Autore: Giorgia Tribuiani
Collana: Le strade
Pagine: 256
Trama: Ginevra, per tutti Blu fin da bambina, ha diciassette anni, frequenta il liceo artistico ed è una ragazza solitaria intrappolata in un mondo tutto suo fatto di rituali ossessivi e gesti scaramantici. I suoi genitori sono divorziati e Blu vive con la madre, una donna che lavora molto ed è spesso fuori casa. Blu ha un fidanzato, che non riesce a lasciare perché divorata dai sensi di colpa, un ragazzo che vorrebbe amare e di cui, invece, sopporta appena la presenza. L’unica cosa che ama davvero è l’arte, e disegnare risulta un’attività in cui dimostra di avere talento. Così, quando durante una gita scolastica assiste a un’esibizione di performance art, resta folgorata da quel modo di esprimere l’atto creativo e dall’artista stessa, fino a sviluppare per lei una vera e propria ossessione. A questo punto, i pensieri maniacali si fanno via via più opprimenti, finché la sua determinazione a essere una brava ragazza la porta a vivere uno sdoppiamento della personalità subdolo e pericoloso. Un romanzo forte e diverso che ci trascina nella mente claustrofobica di un’adolescente, prigioniera di azioni morbose e incomprensibili manie, sino a svelarne il delirante meccanismo. Il ritmo serrato, imprevedibile, e la densità della scrittura rendono in modo perfetto il tormento psicologico della protagonista e l’incessante lotta interiore per sconfiggere il suo doppio. Un libro che conferma il grande talento di Giorgia Tribuiani, autrice nuova e originale, capace di immedesimarsi e rendere appieno l’essenza e il tormento dei suoi personaggi.


SALANI EDITORE

La felicità non va interrotta - Bardazzi, Anna - Ebook - EPUB con DRM | IBSAutore: Anna BARDAZZI
Titolo: LA FELICITÀ NON VA INTERROTTA
Pagine: 272
Prezzo 16,00 €
Da fine marzo in libreria
Trama: Quando si incontrano per la prima volta, Lena è appena scesa da un aereo ed è una delle migliaia di minori bielorussi mandati in Italia a disintossicarsi dalle radiazioni di Chernobyl; Anna la sta aspettando con i suoi genitori, pronti a ospitarla per un mese, e ha un po’ paura che questa bambina biondissima sia venuta a rubarle l’amore della sua famiglia o, peggio, i suoi giochi. Ma a entrambe basta un niente per superare la diffidenza e scoprirsi legate da un affetto indissolubile che le renderà ‘sorelle per sempre’, anche quando saranno lontane. Vent’anni dopo sono di nuovo in un aeroporto, stavolta a Minsk. Anna ha studiato Scienze politiche e sacrificato molto di sé per inseguire un sogno: combattere la dittatura che opprime la Bielorussia e salvare l’amica. Ma anche se Lena è cresciuta
tra mille difficoltà – la madre scomparsa, un fratellino disabile, una figlia da crescere da sola – il ruolo della vittima, dell’essere indifeso, proprio non fa per lei. Entrambe, a modo loro, sono due guerriere. Quando si riabbracciano, un’occhiata e tre parole pronunciate a fior di labbra sono sufficienti per capire che tutto sta per cambiare radicalmente. E che forse, prima di pensare agli altri, dovranno imparare a prendersi cura di loro stesse. Alternando le voci delle due protagoniste, Anna Bardazzi racconta il destino comune a tante donne che in ogni luogo devono lottare per una vita migliore. E mostra come,
anche nel grigiore apparente di alcune storie, possa sempre brillare la luce della felicità, di relazioni nate per caso e coltivate nonostante le distanze, non solo geografiche.


NEWTON COMPTON

Conosco il tuo segreto - Sue Watson - eBook - Mondadori StoreTitolo: Conosco il tuo segreto
Autore: Sue Watson
ISBN: 9788822746634
Collana: Nuova Narrativa Newton n. 1152
Pagine: 336
Prezzo: € 12,00
Trama: Clare ha deciso di prendersi una pausa. Il suo è stato un anno difficile e ora vuole rimettersi in sesto. Quale migliore occasione di una vacanza in una splendida villa sulla costiera amalfitana, insieme a tutta la famiglia? Il marito, Dan, ha molto da farsi perdonare, eppure giura che ha intenzione di restare per sempre al suo fianco. Ma Clare può fidarsi davvero di lui? L’arrivo di suo fratello Jamie, dopo anni di viaggi all’estero, la rassicura. Questa volta, però, Jamie non è solo. Ha portato con sé la sua novella sposa, una donna che nessuno ha mai incontrato prima. Ella è l’esatto contrario di Clare: affascinante, determinata, sicura di sé. E conosce un segreto su sua cognata, qualcosa che, se rivelato, potrebbe sconvolgere l’intera famiglia. Ma c’è qualcuno che farà tutto il possibile per assicurarsi che la verità non venga mai fuori…


La bambina venuta dalla foresta" di Glendy Vanderah - Cartonato - 3.0 - Il  LibraioTitolo: La bambina venuta dalla foresta
Autore: Glendy Vanderah
ISBN: 9788822750495
Pagine: 352
Prezzo: € 12,00
Trama: Con il cuore infranto per la perdita di sua madre, Joanna Teale decide di tornare a dedicarsi alla sua passione e riprendere in mano la ricerca universitaria sugli uccelli che nidificano nelle foreste dell’Illinois. Vuole dimostrare a sé stessa che le difficoltà non possono fermarla, e così si getta nell’impresa con abnegazione. La sua solitudine viene però interrotta dall’apparizione di una misteriosa bambina, che si presenta alla sua porta a piedi nudi e coperta di lividi. La piccola dice di chiamarsi Orsa, e sostiene di essere stata mandata dalle stelle per assistere a cinque miracoli. Preoccupata per la bambina, Jo accetta – seppure con riluttanza – l’idea di trattenerla con sé, almeno fino a quando non saprà di più sul suo passato. Ma Jo non può farcela da sola, e così chiede l’aiuto del vicino, Gabriel Nash, per risolvere il mistero della bambina delle stelle. Più tempo trascorrono insieme, infatti, e più domande assillano Jo: come fa una ragazzina così piccola non solo a leggere ma anche a capire Shakespeare? Perché in sua presenza continuano a succedere cose straordinarie? Chi è davvero Orsa? Anche se Jo e Gabriel sentono di essersi affezionati a quella bambina, sanno bene che ci sono decisioni difficili che li attendono. E con l’arrivo dell’estate, si avvicina anche il quinto miracolo… Quando un pericoloso segreto del passato si abbatterà su di loro, le stelle saranno in grado di proteggerli?


L'imbalsamatore - Alison Belsham - eBook - Mondadori StoreTitolo: L’imbalsamatore
Autore: Alison Belsham
ISBN: 9788822751409
Collana: Nuova Narrativa Newton n. 1160
Pagine: 384
Prezzo: € 12,00
Trama: Quando un corpo appena mummificato viene ritrovato al museo di storia naturale di Brighton, il detective Francis Sullivan non riesce a crederci. Chi è quella donna? Ma poi per la città iniziano ad apparire vasi sepolcrali egizi contenenti parti del corpo e messaggi criptici, e Sullivan si rende conto di avere a che fare con un serial killer. Vendetta, ossessione e un’antica religione sembrano aver trovato la perfetta sintesi in questo caso, che campeggia su tutte le prime pagine di cronaca nera, scatenando un’ondata di terrore in tutta Brighton. Impegnato in una corsa contro il tempo, il detective Sullivan dovrà fare appello a tutta la sua determinazione per scoprire la vera identità dell’Imbalsamatore prima che sia troppo tardi. Perché ci sono demoni del suo passato che, dopo anni di oblio, cominciano a risvegliarsi… Francis ancora non lo sa, ma c’è una verità oscura che sta per tornare alla luce.


LES FLANEURS EDIZIONI

Titolo: Sciamani, arabe fenici, banane gialle e mambo
Autore: Waldemaro Morgese
Collana: Le Albe
Genere: Narrativa
Data di uscita: 27 marzo 2021
Pagine: 168
Prezzo: 13,00 euro
Trama: Da dove arriva questa raccolta di racconti? Da un altro pianeta? Da un passato talmente lontano da sembrarci alieno? Oppure da un futuro che ci spaventa? E l’autore? Chi è l’autore? Un uomo che si è dato tanti nomi quanti sono i suoi trascorsi? È un pacifico orditore di trame nostalgiche, oppure è un pericoloso sovvertitore degli ordini? Noi diremmo che l’autore è colui che svela. E svelando ciò che accade, spesso ci si spaventa, ci si ricorda, si immagina, ci si sorprende. Questi racconti sono per te, che metti lo stesso fervore e amore per l’intelligenza in ogni cosa che fai. Sorprendendoti puntualmente.


ALWAYS PUBLISHING

PRESENTAZIONE: Motion. Il moto dei cuori | Vanitiromance BookTitolo: Motion. Il moto dei cuori
Autore: Penny Reid
Genere: New Adult
Pagine: 240
Data di uscita: 1° aprile 2021
Prezzo cartaceo: € 13.90
Prezzo ebook: € 4.99
Traduzione: Daniela Sacerdoti e Andrea Russo
Trama: Mona DaVinci è una giovane promessa della fisica. La ricerca è la sua vita, nulla può distoglierla dai
propri obiettivi. Quando ci si diploma a quindici anni e si inizia un dottorato di ricerca a diciannove, infatti,
non si ha tempo per distrazioni. Mona ne è consapevole, per questo anche il divertimento per lei è programmato. La sua gemella Lisa, però, non sembra pensarla così. Più vicina allo stile di vita dei loro genitori, due super celebrità, con i suoi colpi di testa lei offre di continuo materiale ai tabloid. La sua ultima bravata, tuttavia, le è costata la prigione e adesso Mona è costretta ad impersonare Lisa per nascondere ai genitori l’arresto della sua gemella. Ritornare nella casa di famiglia per una sola settimana non le sembra un compito troppo difficile, finché non scopre di doverla condividere con un guardiano: il migliore amico di suo fratello, Abram. Abram è un aspirante musicista di talento che stabilisce da solo le sue regole, senza programmi e pianificazioni. Dovrebbe rappresentare tutto ciò che Mona detesta, eppure lei se ne sente attratta da subito. La chimica tra loro è esplosiva. Nonostante Abram non conosca la verità sullo scambio, Mona per la prima volta inizia a considerare l’idea di abbandonarsi alle proprie irrazionali emozioni senza rimpianto, anche a costo di menzogne e sotterfugi. Le bugie, però, aleggiano sulla sua testa come una minaccia, una bomba ad orologeria pronta ad esplodere. La rivelazione della vera identità di Mona la unirà ad Abram ancora di più o ferirà in maniera irrevocabile l’unico ragazzo che abbia mai toccato il suo cuore?


FANUCCI EDIZIONI

Alex Rider: Skeleton Key - Anthony Horowitz - eBook - Mondadori StoreTitolo: Alex Rider: Skeleton Key
Autore: Anthony Horowitz
Genere:
Spy story
Collana:Young Adult
Ciclo:Alex Rider
Anno: 2021
Pagine:216
Marchio editoriale: TimeCrime (Fanucci )
ISBN: 9788866884200
TramaAlex Rider ne ha passate tante nei suoi primi quattordici anni di vita. È stato colpito da terroristi internazionali, inseguito lungo il fianco di una montagna su uno snowboard improvvisato e si è trovato faccia a faccia con il male puro. Per ben due volte, il giovane Alex è riuscito a salvare il mondo. E per ben due volte è stato quasi ucciso. Ma ora Alex deve affrontare qualcosa di ancora più pericoloso, la disperazione di un uomo che ha perso tutto ciò cui teneva: il suo Paese e il suo unico figlio. Un uomo in possesso di un’arma nucleare e con un serio rancore contro il mondo libero. Per vedere la sua amata Russia essere ancora una volta una potenza dominante, non si fermerà davanti a nulla. A meno che Alex non riesca a fermarlo… Unendo le forze con la CIA per la prima volta, la spia Alex Rider affronta una nuova minaccia dalle spiagge assolate di Miami fino agli sterili campi ghiacciati della Russia settentrionale. Partecipa anche tu a un viaggio emozionante che dura una vita.

ROBIN EDIZIONI

Ingarbujè. Matassa organizzata di pensieri tra vita e sogno - Stefano  Braschi - Libro - Robin - Robin&sons | IBSTitolo: Ingarbujè
Autore: Stefano Braschi
Prezzo: Euro € 14,00
Pagine: 296
ISBN 978-88-7274-788-9
DA: MARZO 2021 IN LIBRERIA

“Non controllo la reazione a catena che ho innescato e ora la massa vive di energia propria, debordante, travolgente. Forse, senza volerlo, ho aperto il vaso di Pandora e assisto esterrefatto all’esplosione nucleare fatta in casa.”

Trama: Amazzoni postini e corrieri traci si sfidano a suon di campanello in mezzo a mantidi, sfingi ed ebbre divinità pagane. Cavallo Pinto, indomito equofilosofo con la sua steadycam, oserà cavalcare oltre il limite invisibile dell’amore carnale con il suo malessere equino. Si sfreccia tra le strade di Milano a bordo di una Enjoy a noleggio e si attende in sala d’aspetto per un emocromo guardando attraverso una finestra di viva umanità. Non saranno mai caotici pensieri, ma rimbombi di passi su un palcoscenico teatrale. Ci saranno attori che duelleranno con burocrazie e pièce shakespeariane accanto a gruppi di donne alle prese con un erotismo non più così velato. Autore e personaggi si fondono rivelandoci il volto del Teatro di oggi, col suo cuore pulsante.


Cosa ve ne pare? Avete trovato qualcosa che fa il caso vostro? Fatemi sapere ovviamente! Io vi aspetto come sempre.

A presto,
Sara ©

BUONA PASQUA E PASQUETTA !

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

In questo sabato, so che non è molto bello e che sembriamo punto e a capo nella situazione in cui stiamo. Sembra di essere finiti di nuovo nell’anno scorso solo con molta più conoscenza e consapevolezza anche se con meno soldi e con poca voglia di fare visto come tutto ci sta distruggendo.

Spero che il prossimo anno possiamo tornare un po’ più alla normalità, perché così non se ne può evidentemente più. Vi mando un abbraccio grandissimo, virtuale e spero vi permetta per un momento di sentirci più vicini, nonostante tutto. Inoltre vi auguro tantissimi bei libri da leggere, ovviamente ❤

AUGURO A TUTTI VOI, MIEI LETTORI E NON, CHIUNQUE PASSI DI QUI E A TUTTI QUELLI CHE CONOSCO, 
UNA:

Easter holiday concept with cute handmade eggs, bunny, chicks and party hats in bowl on wooden table

E una serena Pasquetta, perché ci risentiamo martedì!


E se vi va, raccontatemi dove sarete e cosa mangerete, anche per sentirci un po’ più vicini in questo periodo che tende ad allontanarci tantissimo.

A presto!

Sara ©

RECENSIONE #508 – LA LISTA DELLE COSE SEMPLICI DI LUCIA RENATI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Sono qui con un nuovo libro per voi che mi è piaciuto davvero tanto. Spero ovviamente sia lo stesso per voi, perché merita davvero questo libro! Ringrazio molto la casa editrice Sperling&Kupfer per avermi permesso la lettura di cui vi parlo subito. Ecco a voi:

Titolo: La lista delle cose semplici
Autore: Lucia Renati
Data di uscita: 16 marzo 2021
Pagine: 272
Prezzo: Euro 16,90

Link d’acquisto: https://amzn.to/3fz9dh8
Trama: Camilla e Sara sono gemelle. La lista delle dieci cose più importanti da fare nella vita l’hanno stilata insieme, a nove anni: arrivare a cento salti, dire la verità, baciare solo per vero amore… Quando Sara, appena undicenne, viene a mancare tragicamente, Camilla si trova a dover crescere senza la sua metà, a dover ricalcolare la rotta della sua vita. Ma come si riparte dopo un dolore così grande? Così Camilla per anni relega in un angolo di cuore quel tassello di vita che però compare in ogni sua scelta e la tiene bloccata al passato. Cinica e disillusa, ora che è adulta, lavora come giornalista in una tv locale. Impermeabile all’amore di Andrea, il fidanzato devoto che prova con la dolcezza a raggiungere il suo cuore, crede che i sentimenti siano sopravvalutati. A scalfire la sua corazza ci provano anche Tea, amica d’infanzia e collega un po’ fricchettona, e i suoi genitori, Walter e Teresa, che convivono con un dolore inimmaginabile senza parlarne mai. Perché perdere un figlio è una cosa alla quale non si riesce a dare un posto, né fuori, né dentro di noi. Vent’anni dopo la morte di Sara, Camilla ritrova per caso quella lista di cose semplici scritta da bambine e non riesce più a ignorarla. Il tentativo di mettere in pratica quel decalogo farà venire a galla un potente segreto di famiglia.

RECENSIONE

photo of woman's face reflectionLa storia ha inizio una mattina come tante altre per Camilla. Si alza al fianco di Andrea e va a lavorare al giornale, un lavoro che ama tantissimo ma più di ogni cosa, ogni giorno l’accompagna il dolore per la sorella gemella Sara, persa quando avevano dieci anni. E’ un pensiero che la segue costantemente e che ha spento la sua vita drasticamente, spingendola anche a fare il lavoro di cui si occupa e tutta la sua vita. Camilla non ha mai avuto qualcosa di diverso e pensa che tutto vada bene così, anche se, così com’è sembra tremendamente sbagliato.

Cosa è successo a Sara  quel fatidico giorno? Perché Camilla non riesce a cambiare la sua vita e si lascia trascinare da un vortice negativo che sembra risucchiarla e renderla costantemente infelice? Come la lista delle cose semplici potrà cambiare, finalmente, la sua vita?

Nonostante siano passati vent’anni, la chiesa è ancora gremita. E’ una cosa che mi stupisce sempre. Sarà che quando muore un bambino la gente si ricorda che esiste il male. E quindi anche il bene. Perciò, ogni tanto, conviene farsi vedere in chiesa, ché non si sa mai. Questa è l’occasione per guardare il dolore da vicino.  E’ la cosa più affascinante: entrare nel dolore degli altri e guardarlo di traverso, come fanno i gatti quando si strusciano contro lo stipite di una porta fino alla fine della coda per poi entrare in un’altra stanza. Una volta lì, però, se ne infischiano di tutto.

La trama, nonostante io non lo faccia praticamente mai, quando ho visto il libro l’ho letta dall’inizio e alla fine e mi ha davvero incantata. E’ una storia profonda e mi ha incuriosito e quindi sono qui, l’ho letto e mi piace. Una trama che incuriosisce e per chi ama queste storie è il massimo e vi innamorerete di tutto questo, entreranno nel vostro cuore.

La copertina è davvero dolce e significativa. Le due sorelle che sono una avanti all’altra che si seguono l’un l’altra e sanno, in quell’età innocente di avere sia tutto il tempo del mondo, sia di poter fare quello che si vuole nella vita. E’ un’immagine spontanea, che rimanda ai giochi da bambini che tutti amavamo a quell’età. Il titolo della storia è l’epicentro di ogni cosa che c’è in questo volume. La lista delle cose semplici è la lista che Camilla e Sara avevano fatto da bambine ma che non hanno potuto mantenere perché Sara è morta. E Camilla l’aveva dimenticata, nella sua stanza che ormai ha lasciato da diversi anni. E ora che quella lista torna a galla, cosa succederà?

white and black striped textileL’ambientazione è italiana e l’epoca è moderna anche se non si mantiene solo sull’odierno ma passa al 1996 e agli anni in cui Camilla e Sara sono bambine, prima della morte di Sara, quando è morta o comunque ricordi dell’infanzia che hanno segnato Camilla nel profondo.

Con in mano la lista scritta da me e da Sara, qui, dentro la mia stanza, ho la conferma di quello che penso da tutta la mia vita: non si deve mai tornare nei posti o nei pensieri in cui si è stati felici. Si rischia di provare delle emozioni. Di sentire qualcosa. Io sto così bene con addosso il mio mantello dell’invulnerabilità. Cosa ci guadagnerei a stare lì? Ad andare a cercare una Camilla che è morta e sepolta da vent’anni proprio tra queste mura, in questa casa, in questa camera?

I personaggi di questa storia non sono tanti. Conosceremo attraverso gli occhi della protagonista: Tea, la sua migliore amica; i genitori della giovane, Epifanio il capo della redazione della redazione in cui lavora e Andrea, il fidanzato.

Camilla, però è la protagonista principale di questa storia e la narratrice di questa storia. Camilla è una donna che lavora per il giornale, che ha un fidanzato che la ama amorevolmente ed ha una famiglia che sembra non sopportare perché ogni volta che rimette piede in casa ripensa a sua sorella gemella morta quando erano bambine. E’ una donna fragile, di sani principi e inquadrata nel lavoro che adora fare ma ha perso il suo lato infantile, il suo lato semplice, ha perso le cose erano un tempo e avrebbero potuto rendere la sua vita èiù bella e più semplice. Ora, sulla soglia dei trent’anni e con la lista in mano, Camilla torna a pensare a sua sorella, che non se n’è mai andata da dentro di lei ma che, con quella lista, le regala speranza e ottimismo, una vita diversa e una nuova prospettiva, più felice.

E’ solo un pezzo di carta, Camilla, non può ucciderti. Ho paura delle cose minuscole. Di quelle che nessuno considera pericolose. E’ una fottuta paura incontrollabile di qualcosa che non c’è ancora e che nemmeno ha un nome, ma esiste già nel mio archivio delle potenziali cose che potrebbero accadermi se decidessi di fare qualcosa che non è stato previsto o pianificato dopo giorni, mesi anni di valutazioni. E’ un foglio scritto da due bambine di undici anni che pensavano che la morte non esistesse. Mi stupisco di quanto può battere il mio cuore. Era molto tempo che non ci facevo più caso.

Il perno centrale di questa storia è La lista delle cose semplici che Camilla trova in una circostanza un po’ strana, andando nella vecchia casa dei suoi, una volta in cui era con Andrea ad andarci, nonostante lei preferisse andarci in solitaria.

Lo stile utilizzato dall’autrice è semplice, fluido, scorrevole e il libro si legge in pochissimo tempo. E’ una storia che sa emozionare ed apprezzo tantissimo che all’interno della lettura ci siano molti aspetti riflessivi e che l’autrice si intrattiene in punti su cui far riflettere il lettore in profondità.

La storia è un viaggio nelle viscere della coscienza e dell’animo di Camilla così come nella sua famiglia e nel dolore che l’accompagna da tanti anni e di cui non hanno neanche veramente parlato. E’ la storia di come tutti hanno sempre evitato qualcosa di importante e di cui finalmente prendono consapevolezza affrontando il dolore, le emozioni, la crescita e la vita stessa, sotto diversi punti di vista e sotto differenti modalità. Camilla è rimasta per anni intrappolata in una vita che non sente veramente sua, prigioniera di un dolore che sembra quasi non aver mai realizzato e La lista delle cose semplici arriva in un momento provvidenziale per lei, a ridosso dei suoi trent’anni.

E’ una storia profonda, in cui si mette in risalto non solo gli aspetti dei punti nella lista e il cambiamento che si sviluppa all’interno di ognuno di loro, a partire da Camilla per poi passare anche a suo padre e a suo madre. Il legame di Camilla con il suo papà all’inizio non sembra essere così chiaro ma stupisce dalla prima all’ultima pagina e la storia che lui si ritrova a scrivere emoziona quasi più di tutto. Ho apprezzato ogni singola pagina di questo volume e le tematiche affrontate in maniera dolce e spontanea oltre che estremamente emozionante.

Chi dice di essere felice mente. Perché quando arriviamo in cima allo scivolo, tutto quello che vogliamo scendere senza farci male.

Tratto da vicende autobiografiche, il libro è delicato, audace e commovente. Una storia che tocca l’animo del lettore e di cui consiglio la lettura ad ognuno di voi. Penso potrebbe piacervi, quindi perché non provare?

Lucia Renati scrive qualcosa di sé e ci mette tutta se stessa: il dolore, l’amore, la forza e il coraggio di cambiare. Adesso vi basta prendere un foglio, una penna e pensare a dieci cose semplici che vorreste si mantenessero tali nel corso della vostra vita e di leggerla ogni volta che vi sentite persi o infelici. E’ un libro commovente, che tutti dovrebbero leggere.  

Il mio voto per questo libro è di: 5 Balene.

Senza titolo-1

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare La lista delle cose semplici e sostenere il Blog? Acquista da Qui: La lista delle cose semplici o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Pensate di leggerlo? Siete un pochino curiosi? Fatemi sapere cosa ne pensate, io sono assolutamente curiosa di sapere e di avere vostre opinioni.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #200 – ELBRUS DI GIUSEPPE DI CLEMENTE E MARCO CAPOCASA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Sono qui per proporvi una nuova segnalazione di un libro di cui vi avevo già parlato e che ho già recensito (trovate QUI la recensione) ma che se vi siete persi, è giusto che lo prendiate in considerazione. Ecco a voi:

Risultato immagini per Elbrus Autore: Giuseppe Di Clemente e Marco CapocasaTitolo: Elbrus
Autore: Giuseppe Di Clemente e Marco Capocasa
Pagine: 313
Data di uscita: 15 ottobre 2020
Editore: Curcio 
Trama: Anno Domini 2113. La Terra è al collasso. I cambiamenti climatici prodotti dal riscaldamento globale hanno determinato nuovi equilibri geopolitici. Il sovrappopolamento e le migrazioni di massa verso i paesi “non più freddi” sono parte di un problema più esteso: l’imminente scarsità di risorse che permettano il sostentamento del genere umano nel prossimo futuro. L’esplorazione spaziale ha fallito nel suo obiettivo fondamentale, la fondazione di colonie autosufficienti dove l’Uomo del futuro potesse emanciparsi. Gli ostacoli non sono quelli dovuti alle tecnologie disponibili, ma alla natura stessa della specie umana. Ma la soluzione è dietro l’angolo e viene da un altro sistema solare, dalle cui profondità siderali, decine di anni più tardi, un messaggio risveglierà il Viaggiatore e con lui tutti i suoi simili.

BOOKTRAILER

ESTRATTO

Eccola l’arroganza dell’uomo che erode gli equilibri che la natura ha costruito in milioni di anni, a
opinione di molti l’ennesimo sopruso, un abominio di leghe di metallo.

BIOGRAFIA

Giuseppe Di Clemente nasce a Roma nel 1976. Appassionato fin da ragazzo di astronomia e fantascienza, la necessità di comprendere talune dinamiche della nostra esistenza lo porta a conseguire la laurea in economia, il che dà un’ulteriore impronta alla sua personalità, contribuendo a una visione complessa e contraddittoria del mondo. Nasce così il suo primo romanzo Oltre il Domani (L’Erudita – Giulio Perrone Editore, 2019), un racconto trasversale, dove la fantascienza è genere e pretesto per interrogarsi sul futuro degli uomini.

Marco Capocasa, antropologo molecolare, deve la sua passione per la fantascienza alle letture dei classici di questo genere. Laureato in Scienze Biologiche e in Antropologia Culturale, successivamente ha conseguito un dottorato di ricerca in Antropologia Molecolare. Autore di decine di articoli su riviste scientifiche internazionali, insieme a Giovanni Destro Bisol ha recentemente pubblicato due libri di divulgazione scientifica: Italiani. Come il DNA ci aiuta a capire chi siamo (Carocci, 2016) e Intervista
impossibile al DNA. Storie di scienza e umanità (il Mulino, 2018). Elbrus è il suo esordio nella narrativa del fantastico.

https://scholar.google.com/citations?user=NUcLwEYAAAAJ&hl=it
https://www.researchgate.net/profile/Marco_Capocasa
https://www.goodreads.com/author/dashboard?ref=nav_profile_authordash


Cosa ne pensate? Pensate che possa piacervi? Fatemi sapere, io sono sempre curiosa di avere vostre opinioni, vostre idee!

A presto,
Sara ©

COVER REVEAL # – DARK AND LIGHT – LEGAMI DI SANGUE V.2 DI SABRINA PENNACCHIO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io non so, almeno non psicologicamente visto che questo periodo distrugge un po’. Comunque, si tira avanti e speriamo migliori qualcosa. Per tirare su il morale un po’ a tutti ho un altro volume di cui parlarvi che spero possa incuriosirvi e piacervi. Siete pronti? A voi:

Secondo volume della trilogia – prequel di Dark and Light – Amore Impossible –
Titolo: Dark and Light – Legami di Sangue
Data uscita: 10 Aprile 2021
Autore: Sabrina Pennacchio
Pagine: 256
Formato: E-Book e Cartaceo
Editore: Amazon
Collana: Urban Fantasy
Prezzo: 2,99€ e-book / 12,99€ versione cartacea

TRAMAElizabeth Heaterfield è ormai in età da marito da un po’ di tempo, quando i suoi genitori sembrano aver trovato il perfetto sposo per lei, il Duca Edmond Danneville. Nonostante il suo destino sembri già scritto, lei continua a sognare l’amore romantico narrato nei romanzi, ed è proprio prima di fidanzarsi che l’incontro con un uomo misterioso sconvolge la sua vita: con Erik Logan nasce una tenera amicizia, ma non è solo l’appartenenza a una diversa classe sociale a ostacolarli nel loro amore. Tutto viene messo in discussione, però, quando Erik sembra cambiare radicalmente, e un mondo segreto di creature oscure e pericolose sembra uscire allo scoperto agli occhi dei due sfortunati amanti. Riuscirà Elizabeth ad andare oltre quello che Erik è diventato, in nome del loro amore? E chi è il Re dei Vampiri, che sembra seguire con enorme interesse le vicende dei due amanti, e poi della loro famiglia? Può l’Amore vincere i limiti della… morte? In questo attesissimo Prequel di Dark and Light: Amore impossibile, Sabrina Pennacchio ci rivela le origini dei suoi fantastici personaggi, delle loro passioni, dei loro rancori e segreti reconditi nelle trame del tempo… Ne rimarrete… estasiati!

LA COVER

COVER.

BIOGRAFIA AUTRICE

Sabrina Pennacchio nasce a Napoli, il 10 febbraio del 1991. Dopo essersi buttata nel mondo del lavoro della beauty care, dedica tutto il suo tempo libero alla sua passione per la scrittura e alla gestione del suo blog letterario.
Nel 2018 si aggiudica il premio della critica letteraria con il suo romanzo d’esordio intitolato At World’s End: Wanted Pirates. Nel 2019 pubblica Dark and Light – Amore Impossibile -, primo capitolo di una saga di tre romanzi, il quale supera le 2000 copie vendute in soli sei mesi, restando primo nella classifica bestsellers Amazon. Nel 2020, varie sono le sue pubblicazioni: il suo racconto inedito Blue Sea viene pubblicato in anteprima nell’antologia “Rebirth” creata in collaborazione con altri autori; durante lo stesso anno pubblica anche The Devil and The Lady, divenuto un successo in soli tre mesi. Ultima opera da lei pubblicata è Una storia d’inverno, che diventa la favola orientale preferita di
più di 500 lettori in sole poche settimane.

ESTRATTI:

Estratto capitolo 4°:
Il rumore dei suoi passi sull’erba umida della sera era l’unica cosa che Elizabeth sentiva nelle orecchie. L’idea di rivederlo la emozionava, ma al tempo stesso lasciava che le sue mani tremassero appena e che il sudore le inumidisse, tanto da doverle asciugare sulla veste chiara. Il cuore che nel petto martellava contro la cassa toracica quasi le faceva pensare che, presto o tardi, avrebbe avuto un collasso. Oh, andiamo, cosa le prendeva! Al massimo, se non ci fosse stato, sarebbe tornata a casa e… la sua vita sarebbe finita con un uomo che non amava. “Ti prego, fa’ che ci sia!” supplicava nella mente, avvicinandosi alla panca dove erano soliti incontrarsi. Erik, com’era giusto che fosse, non c’era. «Che mi aspettavo…» la voce un sussurro, mentre si accomodava e carezzava la fredda pietra. Si accorse che le lacrime avevano iniziato a bagnarle il viso solo quando un singhiozzo fece capolino a disturbare la gola. Seppur ci fosse tornato, a quell’ora era normale che non ci fosse più. «Elizabeth? Siete voi?» la sua voce la portò a sussultare, tanto da spingerla ad alzarsi e voltarsi per poter notare la sua figura che, da lontano, muoveva dei passi nella sua direzione. Ma come? Perché mai lui… «Erik!». «Elizabeth!» i passi veloci di entrambi li portarono presto l’uno tra le braccia dell’altra. «Oh, Elizabeth, credevo di non vedervi mai più. Vi ho cercato, ma non mi hanno permesso di incontrarvi». Era stato a casa sua, allora? L’amava a tal punto?


Cosa ve ne pare? Pensate che possa piacervi? Fatemi sapere che ne pensate, sono molto curiosa di avere vostre opinioni.

A presto,

Sara ©