COVER REVEAL # – BUGIARDO DI YLENIA LUCIANI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon lunedì! Oggi inaspettatamente vi porto un nuovo Cover Reveal, partorito all’ultimo secondo che lo avevo dimenticato di averlo in scaletta. Siete curiosi di scoprire di cosa si tratta? Ecco a voi:

Titolo: Bugiardo
Autore: Ylenia Luciani
Editore: Self publishing
Genere: contemporary romance
Pov: alterni
Prezzo ebook: € 2.99
Data pubblicazione: 1 marzo
Pagine: 300
Serie: no
Autoconclusivo: sì

Sinossi: Un patto.
Un ricatto.
Una bugia.
Un matrimonio d’interesse da entrambe le parti.
Ma quando tutto sfugge di mano e vengono a galla segreti mai confessati, allora ciò che poteva
sembrare solo terribile potrebbe diventare l’inferno.
Thomas Walsh è un nobile e il suo titolo lo rende più ricco dei soldi che possiede. Ma la sua passione
potrebbe rovinarlo per sempre.
Kristel O’brien ha soli 25 anni, ma la grinta e la determinazione di una donna matura. Cedere a un
ricatto è l’unica cosa giusta da fare per poter stringere tra le mani la cosa a lei più cara.
Riusciranno a resistere un anno di tempo per ottenere entrambi la libertà?

Ecco a voi

LA COPERTINA

reveal


Cosa ne pensate? Potrebbe fare il caso vostro? Fatemi sapere, io ovviamente come sempre vi aspetto.

A presto,

Sara ©

COVER REVEAL: FIREFLIES – STELLE SULLA TERRA DI DEBORA GUZZO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi come state? Io bene! Sono qui per portarvi un nuovo libro che uscirà il prossimo mese in libreria e negli store online. Siete curiosi di sapere di cosa si tratta?
Ecco a voi:

Titolo: Fireflies – stelle sulla terra
Autore: Debora Guzzo
Editore: Elpìs Editore
Genere: Romance
Pagine: 330

Data di uscita: 11 marzo 2021
Trama: Ogni mattina, dopo essere uscita da casa, Effie mette su le sue cuffie rosse. Un po’ rovinate e con una R incisa sopra, impediscono al mondo esterno di mescolarsi al suo. Ogni volta che la musica è in pausa, il distante vociare degli studenti le ricorda di essere rimasta sola. A farle compagnia, soltanto le lucciole che brillano in riva al lago. Dell’artefice di quella
situazione non le resta che quella reliquia, il ricordo dei suoi sorrisi e una rabbia immensa che non sa contro chi sfogare. Effie, al sicuro dentro la bolla di musica dentro la quale si è
nascosta, non immagina neanche che il proprietario di quelle cuffie sta per tornare e che si ricorda perfettamente di lei. Non sa che, al di là di ogni suo sforzo, la storia che le ha portato
via le sue migliori amiche è destinata a ripetersi.
Ma questa volta con un finale ben diverso.

Qui di seguito vi lascio la copertina che spero apprezzerete:
LA COPERTINA

post fireflies REVEAL


Che ne pensate? Fatemi sapere, sono curiosa di avere vostre opinioni sul libro in questione! Vi aspetto come sempre!

A presto,
Sara ©

REVIEW TOUR: Recensione #489 – TUTTO A POSTO TRANNE L’AMORE DI ANNA PREMOLI

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con un nuovo evento per voi che spero vi piacerà. Ho sempre adorato la Premoli per la sua leggerezza, per la sua ironia e il fatto che le sue letture siano scorrevoli e divertenti, pertanto non potevo tirarmi indietro di fronte a quest’evento di cui ringrazio sia l’organizzatrice, sia la Newton Compton Editori. Ecco qui che ve ne parlo:

tutto-a-posto-tranne-lamore-x1000

Titolo: Tutto a posto tranne l’amore 
Autore: Anna Premoli
Pagine: 320
Data di uscita: 08/02/2021
Prezzo: 12 euro
Link d’acquisto: https://amzn.to/3prUUgJ
Trama: Ludovico Paravicini è decisamente prevenuto in fatto di donne, ma chi non lo sarebbe, al posto suo? L’epilogo del suo grande amore è stato infatti davvero infelice. In una parola: divorzio. E per giunta non è stato nemmeno amichevole: Ginevra, la sua ex moglie, anni fa ha fatto armi e bagagli e preteso da lui un lauto assegno di mantenimento, autorizzandolo a pensare il peggio di lei. E adesso Ludovico sarebbe ben lieto di continuare a nutrire questa convinzione. Ma all’improvviso Ginevra ricompare e sembra molto determinata nel volergli far cambiare idea. A volte capita che le persone che si pensa di conoscere meglio riservino delle sorprese assolutamente imprevedibili. E non è detto che queste sorprese siano negative…
 

RECENSIONE

Love is patient Love is kind printed on burned paperLa storia ha inizio con il pranzo della domenica in casa della madre di Ludovico Parravicini. E’ una tortura essere lì a sentire sua madre che gli rimbrotta il fatto che deve dimagrire e che non ha nipoti per via di lui e di sua sorella mentre le sue amiche sono tutte già nonne. Ludovico non è pronto a sentire questo ne tantomeno il fatto che sua madre abbia parlato con Ginevra, la sua ex moglie che sembra essersi stranamente preoccupata per la sua forma fisica dopo aver fatto i bagagli ed essere sparita per essere caduta tra le braccia di un altro, diverso tempo prima. Ludovico non sembra essere convinto di ciò che sta succedendo, ne tantomeno di cosa sta architettando sua madre e la sua ex Ginevra. 

Cosa vuole adesso Ginevra? Perché tanta preoccupazione per lui? Cosa sono tutte queste coincidenze che accadono nella vita di Ludovico e che l’hanno portato a parlare nuovamente con la sua ex moglie? Cosa accadrà nella vita di Ginevra e di Ludovico ora che sembrano essere così lontani l’uno dall’altra?

Sono le piccole cose, si dice tante volte, ma non lo capisci appieno finché all’improvviso non lo sono più.

La trama è giusta, semplice. Non dice tantissimo ne spiega i tempi in cui la storia è ambientata ma mette la giusta curiosità e quanto basta. Ovviamente trovo sia una trama giusta e sono stata curiosa fin dal primo momento dell’uscita di questo volume.

La copertina della storia è adatto quantomeno alla Premoli, visto che tutta la collana dei libri rosa, specialmente di questa autrice alla Newton, segue ormai questo imprinting. L’immagine mi piace molto anche se, parlando di due divorziati non si capisce a pieno il significato della sposa che butta giù il marito. E a pieno non la comprendo veramente non trattandosi di un matrimonio ma di ciò che c’è dopo, o meglio dopo che questo è finito. Nonostante questo ci sono molti dettagli nei personaggi e in special modo nel cane, che si possono intravedere da questa copertina, per cui alla fine la trovo giusta e divertente. Il titolo è azzeccatissimo, soprattutto dopo aver letto il volume. Trovo sia dolce e una scelta semplice e interessante. Sicuramente titolo e copertina sono una buona accoppiata.

L’epoca è senza dubbio odierna, ambientata proprio tra la fine del 2019 e gli inizi in cui il 2020 ha cambiato le nostre vite costringendoci alla lontananza e alle restrizioni; l’ambientazione è Milano ed è chiaro come dalla storia questo risulti e venga citato più di una volta, facendo passeggiare e vedendo i personaggi spostarsi nella grande città lombarda.

«Tranquilla, ormai cerco sempre di farmi trovare psicologicamente pronta al peggio. Ti evita un sacco di delusioni successive». «Vorrei dirti che non serve ma, ahimè, a un certo punto della vita ci si stanca anche di rimanerci male. Perciò hai la mia totale comprensione», sospira. «Su questo tema potrei tranquillamente scrivere un’enciclopedia…».

man in black jacket sitting on blue couchI personaggi di questo volume non sono molti, principalmente sono soltanto i due protagonisti e voci narranti di questa storia.

Ludovico è un uomo molto metodico, preciso ed ha sempre una definizione per tutto. E’ un uomo che ha messo su qualche chilo da quando non sta più assieme a sua moglie e non sopporta molto gli animali oltre ad avere una scarsa sopportazione di sua madre quando rompe le scatole nei suoi confronti. E’ un uomo molto semplice ma al contempo molto agiato, ama la sua vita e il suo lavoro che condivide con i suoi due colleghi e amici di sempre. E’ un personaggio alternativo e molto insicuro seppur si nasconda dietro un’ala di sicurezza.

Ginevra è una donna che ha sempre voluto essere se stessa, fare il lavoro che le piace e vivere secondo le sue stesse regole. Non amava fare la segretaria come faceva in precedenza e l’interior designer la fa sentire completa, viva e finalmente utile. E’ una donna che studia e lavora fortemente e che ha sempre frainteso l’ex marito scambiando il suo carattere chiuso per menefreghismo o per il fatto che pensasse di allontanarla volontariamente. Ginevra sembra aver preso possesso della sua vita e di aver compreso al meglio ciò che ha sbagliato in passato, specialmente con il suo ex marito. Ma il suo ex sarà disposto a riprendere in mano ciò che lei aveva lasciato andare?

Io me lo sono chiesto spesso, invece. Cosa sarebbe successo se non fossi stata così stupida. Cosa sarebbe successo se non avessi avuto bisogno di buttarmi fra le braccia del primo uomo che passava. Cosa sarebbe successo se avessi avuto il coraggio di affrontare i miei problemi chiamandoli con il loro nome. L’impressione è che per questa sera sia stato detto fin troppo. Certe verità richiedono un successivo momento di riflessione. O almeno, sento il bisogno di ragionare a fondo su alcune cose che sono state dette nell’ultima ora prima di poter andare avanti a scavare.

Il perno centrale di questa storia è l’allontanamento tra Ginevra e Ludovico. Tutto sembra finito ormai fra loro due ma Ginevra non sembra mollare la presa nonostante sia lei quella ad aver abbandonato il marito per un altro uomo o per il fatto di non aver capito Ludovico a pieno nella loro vita di coppia. Quando Ginevra sembra rimettere piede in quella dell’ex marito, cominciando col ridare indietro i soldi del mantenimento tutto cambia, persino le certezze di Ludovico.

silhouette photo of woman biting her eyeglassesLo stile utilizzato in questo volume ci tuffa fin dal primo momento nello stile della Premoli, che era davvero tanto che non mi ritrovavo a leggere. Scritto sotto due punti di vista differenti, tra quello di Ludovico e quello di Ginevra, la storia mette in risalto i due personaggi donando qualcosa di ciò che anche l’autrice sta vivendo nel momento odierno. Ho faticato a trovare totalmente scorrevole questo volume sia per la realtà contenuta sia per il tipo di storia a cui trovo difficile credere veramente. Non lo trovo impossibile, perché non è detto ovviamente ma altamente improbabile. 

La situazione attuale ha sicuramente impattato sullo stile e sulla storia dell’autrice e, questo vuoi o non vuoi, si vede. Con ogni probabilità posso comprendere che stare chiusi in casa e affrontare la situazione in cui tutti stiamo passando non stimoli la creatività e sia difficile trovare l’ironia giusta, la storia giusta o quel che sia. Ho trovato anche la storia appesantita dalla realtà odierne e, avendo voglia almeno nella lettura di fuggire a tutto questo, trovo che la storia appesantisca ancor di più il tutto. Ho trovato l’autrice del rosa, che adoro tra l’altro, spenta e poco creativa. Non so spiegarvelo in altre parole ma non sono rimasta colpita da tutto questo.

Ho trovato il libro semplice, un amore che si ritrova dopo momenti difficili e in circostanze davvero particolari oltre che decisamente ambigue: gli assegni del mantenimento restituiti, tutta la questione sembra davvero strana, non so spiegarvi come. Il libro e la storia sono difficili, persino il loro amore

Forse l’amore destinato a durare non è tanto quello di chi ha osato salire più in alto di tutti, ma di quelli che hanno continuato a salire e scendere insieme. Sì, anche quando avevano la sensazione di non essersi simpatici. L’amore può benissimo reggere un certo grado di antipatia, per come la vedo oggi. Anzi, è quasi rassicurante che compaia di tanto in tanto nelle coppie di lungo, lunghissimo corso. Vuol dire che il sentimento è autentico.

Il libro, di lettura differente dal solito, ci riporta alla realtà che stiamo vivendo mostrandoci quanto, a volte, riflettere sugli errori commessi e su ciò che credevamo fosse sbagliato ci riporta sulla strada giusta. Consiglio? Se cercate un’evasione dalla realtà odierna sicuramente vi consiglio tutti gli altri volumi dell’autrice che sono divertenti, dolci e ricchi di ironia. Se cercate qualcosa che si affacci alla quotidianità di questi giorni e della riflessione che può portare sui sentimenti, questo è il volume che fa per voi.

Anna Premoli è sicuramente la mia preferita per quanto riguarda storie rosa e amo il suo stile e il fatto che ogni storia sia originale, vera che sembra entrarti dentro fino ad esserti vicina. Nonostante questa storia non mi sia piaciuta tanto quanto i suoi volumi precedenti, adoro quest’autrice e spero nel meglio per i suoi prossimi volumi, così come mi sono piaciuti i precedenti.

Il mio voto per questo libro: 3 balene.

Senza titolo-3 (2)

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Tutto apposto tranne l’amore e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Tutto apposto tranne l’amoreo dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò


Cosa ne dite? Pensate lo leggerete? Fatemi sapere, ovviamente. Sono curiosa di opinioni, pareri e quant’altro.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE #487 – NON POSSO ESSERE TUA DI VERONICA VARIATI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Sono qui con un volume che ho ricevuto secoli addietro vinto in un giveaway e che ho sempre rimandato. Essendo questo l’anno in cui cercherò di rimediare a più cose rimandate possibili, ho deciso finalmente di recuperarlo e mettere la parola letto a questo libro. Siete pronti a saperne di più? Ringrazio l’autrice per la copia del volume. Ecco che ve ne parlo:

51zmhightwlTitolo: Non posso essere tua
Autore: Veronica Variati
Pagine: 376
Prezzo: 15 euro cartaceo / 1,99 euro ebook
Link d’acquisto: https://amzn.to/2MrJDid
Trama: «Mi ha sciolto i capelli e io mi sento come se mi avesse sfilato il vestito…» Questo è il pensiero di Bunny mentre Marzio la corteggia – lei – alla quale gli uomini non possono nemmeno aggiustare il cappotto sulle spalle. Grazie ad una catena di pure coincidenze, i due nobili si ritrovano a trascorrere insieme una romantica vacanza alle Phi Phi Island, in Thailandia. Lui si innamora presto di questa bellissima donna, tanto Venere quanto intrattabile. Lei ricambia poco a poco gli stessi sentimenti, tenendo però nascosto un passato oscuro che non le permette di lasciarsi andare. Non può essere sua. Bunny interrompe la favola nel peggiore dei modi tornandosene da sola a New York, sua città di adozione. Marzio rientra a Milano cercando di dimenticarla, ma ormai è troppo tardi… Una storia appassionante e tormentata, narrata dai punti di vista maschile e femminile dei due eleganti protagonisti, caratterizzata da scelte drastiche e incomprensibili capaci di far provare sulla propria pelle rare emozioni d’amore.

RECENSIONE

white boat on beach shore during daytimeLa storia ha inizio con una telefonata tra Bunny e la sua migliore amica Mel. San Valentino è nell’aria e la giovane donna non ha intenzione di passare serate per locali ma cerca un modo per evadere e perché non approfittare tentando di partire per una meta esotica? Così Bunny propone alla sua amica più stretta che ha e anche più vicina alla famiglia che ha di partire con lei per la Thailandia. Mel declina, così Bunny si ritrova a partire per una vacanza rigenerante in totale solitudine. E’ in aeroporto che fa la conoscenza di Marzio, un uomo affascinante e seducente ma da cui si allontana subito nonostante ne sia decisamente attratta. Ma la vita a volte riserva delle sorprese e i due sono destinati a rincontrarsi.

Cosa succederà fra Marzio e Bunny? Riuscirà Bunny a lasciarsi finalmente andare con un uomo dopo tutto quello che ha passato? Riuscirà Marzio a trovare una donna con cui restare per la vita invece di fugaci e sfuggenti occasioni?

Dimentico tutto quanto intorno a noi e vengo completamente invasa da una sensazione di familiare serenità: con lui sono al sicuro.

La trama di questa storia è molto schietta e ci presenta la storia nuda e cruda, così come la troveremo all’interno di questo volume. Non ci sono cose particolari se non che vengono già presentati nella trama come due nobili ed io non avendo letto la trama l’ho scoperto più tardi e mi sono goduta gli eventi.

La copertina è molto semplice, nulla di particolarmente eccessivo e richiama alla protagonista, in special modo per via del vestito bianco che contraddistingue l’abbigliamento di Bunny. Non attira visivamente in modo particolare ma, sinceramente, la trovo migliore di molte altre copertine di romance o di altre storie d’amore, su questo non c’è dubbio. Il titolo riporta una frase che Bunny dice a Marzio ma che comunque si ripete costantemente perché convinta che nessuno possa amarla, per via del suo passato e di ciò che l’ha portata ad essere così schiva e così diffidente, chiusa. Un titolo azzeccato con la storia proposta, ben fatto.

person holding white and green frog figurineL’ambientazione si sposta da New York e la Thailandia, fino a ritornare a New York ma conosceremo anche l’Italia, dove vive Marzio e la famiglia di Bunny, quindi viaggeremo molto per il mondo; l’epoca è moderna, ambientato ai giorni nostri, solo qualche anno fa.

Mi ha sciolto i capelli ed io mi sento come se m’avesse sfilato il vestito…

I personaggi di questa storia non sono tantissimi e la storia si divide principalmente in due, così come i protagonisti di cui si compone questa storia. La storia si divide su due punti di vista, scritti ognuno in prima persona ed ognuno di loro ci mostra la sua visione delle cose, la sua vita e l’amore che improvvisamente colpisce entrambi.

Bunny è una ragazza che sembra averne passate tante ed è così. In passato ha sofferto molto e questo la porta a chiudersi ancor di più. E’ una ragazza che veste sempre di bianco e vive a New York fin da adolescente dove ha conosciuto la sua migliore amica Mel che è anche la sua famiglia. E’ una ragazza forte ma allo stesso tempo fragile.

Marzio è un uomo apparentemente affascinante, vestito elegantemente che viene attratto subito dall’aspetto di Bunny e dalle sue curve vertiginose. E’ un uomo che vive in Italia assieme ad altre persone e condivide un lavoro e un progetto importante per lui.

Allora finalmente alza lo sguardo, mi fissa per qualche istante, e dice: «Non mi sono mai fidata di nessun altro al mondo come mi sono fidata di te Marzio, fin dal primo istante che ti ho conosciuto».

Il perno centrale di questa storia è l’amore che prevale su entrambi i personaggi e, nonostante il loro passato li porta ad emergere, a far uscire la parte di loro sopita e ciò che credevano di non provare mai veramente per  qualcun altro.

man and woman hugging near sea during golden hourLo stile utilizzato è molto semplice e fluido, la storia si legge nel giro di pochissimo tempo ed è molto veloce nella lettura e nella storia stessa. Ci sono cose che mi sono piaciute ed avrei preferito che fossero approfondite ed altre abolite completamente. Oltre a dei refusi molto fugaci e sparsi qui e lì per il libro ma su cui si può semplicemente soprassedere, trovo alcune cose non digeribili. Piccola premessa: non sopporto molto l’insta-love fra due personaggi, sia perché non credo molto in queste cose sia perché lo ritengo inverosimile specialmente in determinate o nella maggior parte delle occasioni. Comunque, la storia non sarebbe stata male se non fosse per determinate cose:

Alcune affermazioni di Marzio o la sua iperprotettività, gelosia, chiamatela come volete. E’ esagerata e, trovo le frasi e le esultanze – sul fatto che questa sia vergine ad esempio – una cosa che mi ha profondamente disturbato. Non posso spiegarlo meglio perché uno dovrebbe leggerlo per capire di cosa sto parlando ma lo trovo davvero avvilente e stupido che anche solo lo pensi. Infatti ho trovato il punto di vista di Marzio molto futile se non ai fini della storia e per capire al meglio il quadro generale della situazione. Ma sembra uno fin dall’inizio molto attaccato all’aspetto estetico, al fisico, alle tette, al culo e sta sempre a soffermarsi su queste cose come se: uno una donna fosse solo questo e due come se non sapesse pensare altro. Oltre questo, Marzio, cos’è? Lo trovo un po’ uno sciattone e sinceramente per quanto nobile possa sembrare all’inizio mi è sembrato un vero cafone. La storia gli consente di riprendersi verso il finale migliorando molto ma non ho apprezzato molto il personaggio e ciò che pensa. Forse perché non cadrei mai fra le braccia di un uomo simile, non so, ma non ho davvero proprio trovato un qualcosa che lo rendesse interessante.

Bunny dall’altro lato mette curiosità ed è un personaggio che in fin dei conti nasconde più di ciò che sembra ma è esasperante. C’erano modi e modi per rendere il fatto che avesse avuto diverse problematiche in passato più reale, più vero. Ma cadere fra le braccia di lui come una polla subito, neanche lo conosci, poi scappi e ci ripensi, però discuti, cambi. Trova pace, figlia bella. Io capisco tutti i problemi del mondo ma la problematica, per quanto seria e importante, non è stata resa a sufficienza dal personaggio. Il suo modo di comportarsi sembra più insicurezza dovuta al fatto di non sentirsi abbastanza per un nobile, che tutto il resto. Sul finale anche qui la situazione si riprende ma avrei preferito che l’approccio fosse diverso e più autentico.

Dall’altra parte invece ho trovato interessante la storia di Mel e di ciò che le accade e per cui Bunny le sta accanto. Così come il passato che nasconde anche Bunny. E’ stato il tratto, a mio parere, più interessante di tutta la storia e poco approfondito, lasciato all’ultimo minuto e buttato lì come se avesse poca importanza. Vorrei che la storia fosse stata principalmente incentrata su questo e avesse approfondito questo più della vacanza in Thailandia. Infatti la storia migliora drasticamente da quando i due tornano a casa in poi.

Richiuso la custodia e butto il telefono sul sedile di fianco, ma resisto per poco. Lo riprendo e apro l’applicazione, scelgo l’album Thailandia. Eccola: Bunny in primo piano che mi sorride, bellissima e raggiante, con gli occhi piedi di sole e i capelli mossi dal vento.

Il libro è stata una ventata di leggerezza in mezzo a tanti fantasy e letture più pesanti che sto leggendo e mi ha fatto piacere spezzare la routine. Sicuramente un libro adatto in questo periodo visto l’avvicinarsi di San Valentino ma non mi sento di consigliarlo completamente.

Veronica Variati scrive una romance ricco di sensualità, mistero e amore. Una storia di un amore difficile che si può costruire solo se entrambi decideranno di avvicinarsi l’un l’altro e affrontare la vita di petto, non fuggendo. Riusciranno davvero a trovare loro stessi?

Il mio voto per questo libro è: 3 balene scarse.

Senza titolo-3 (2)

Si ringrazia l’autrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Non posso essere tua e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Non posso essere tua o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò.


Cosa ne pensate di questo volume? Adatto sicuramente al clima di San Valentino. Fatemi sapere ovviamente. Io vi aspetto come sempre!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #190 – IL CARISMA DEL DUCA DI JESS MICHAELS.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Giorno nuovo, nuova segnalazione che spero possiate apprezzare ovviamente! Vi lascio qui sotto tutti i dati, siete curiosi? Ecco a voi:

La biblioteca di Mary: Segnalazione - Il carisma del duca, Serie: Il Club  del 1797 - di Jess MichaelsTitolo: Il carisma del duca (titolo originale: The daring duke)
Autore: Jess Michaels
Traduttore: Isabella Nanni
Editore: The Passionate Pen LLC
Genere: Romance storico
Prezzo ebook: € 3,99 – disponibile in Kindle Unlimited
Prezzo cartaceo: € 13,99
Data pubblicazione: 2 novembre 2020
Serie: Il Club del 1797
Trama/Sinossi: Inghilterra, 1810. Il carismatico e impetuoso Duca di Abernathe, James Rylon, è il tipo di
amico che chiunque vorrebbe avere. Ha persino fondato il Club del 1797, composto da dieci
uomini tutti destinati a diventare duchi. Ma ha dichiarato apertamente che non si sposerà
mai e nessuno capisce perché. Ma alla signorina Emma Liston non importa sapere perché. Zitella da troppo tempo, con un padre assente che può far scoppiare uno scandalo da un momento all’altro, ha bisogno di
sposarsi. Adesso. Decide quindi di correre un rischio folle e di chiedere aiuto al fratello della
sua amica Meg, James. Gli chiede di fingere di essere interessato a lei quel tanto che basta per attirare l’attenzione di altri gentiluomini. James accetta, ma si accorge con sua grande sorpresa che fingere di corteggiare Emma gli risulta molto facile… Quando il padre di Emma ritorna, minacciando di condannarla a un futuro terribile, il loro corteggiamento diventa ben presto fin troppo reale. James rivelerà mai la vera natura dell’uomo che nasconde sotto la sua corazza esterna? Ed Emma riuscirà a scoprire il
proprio valore prima che sia troppo tardi?
Lunghezza: Romanzo in versione integrale (70.000 parole)
Grado di sensualità: bollente
Questo libro è il primo della serie Il Club del 1797.

Biografia autore

Jess Michaels è un’autrice bestseller di USA Today. Sebbene abbia iniziato come autrice
tradizionale pubblicata da Avon/HarperCollins, Pocket, Hachette e Samhain Publishing, e
anche da Mondadori in Italia nella collana “I Romanzi Extra Passion”, nel 2015 è passata al
self publishing e non si è mai guardata indietro! Ha la fortuna di essere sposata con la
persona che ammira di più al mondo e di vivere nel cuore di Dallas. Quando non controlla
ossessivamente quanti passi ha fatto su Fitbit, o quando non prova tutti i nuovi gusti di
yogurt greco, scrive romanzi d’amore storici con eroi super sexy ed eroine irriverenti che
fanno di tutto per ottenere quello che vogliono senza stare ad aspettare.

Estratto

«Sono una zitella schiva, faccio sempre da tappezzeria» gli disse, allontanando la mano dalla sua e desiderando di non sentirne ancora il calore. «Non c’è altra ragione se non quella che impedisce a molte donne come me di sposarsi. Mia madre insiste che devo sposarmi, ovviamente, per migliorare la nostra posizione. Mi spinge costantemente a farlo. Ma non basta agitare la mano per far cadere gli uomini ai miei piedi.» Il duca scosse lentamente la testa. «Che cosa buffa. Io sto cercando di evitare una trappola matrimoniale e voi desiderate finirci dentro.» «Sì» confermò lei, poi si coprì il viso. «Dio, mi sento così sciocca.» «Perché?» chiese lui con una risata. Emma abbassò le mani e lo fissò. «Veramente? Voi mi fate questa domanda?» La sua giovialità svanì alla sua domanda precisa. «Mi dispiace se sono stato superficiale» disse, con un’espressione di sincero rammarico. «Avete aiutato mia sorella, avete aiutato me. C’è un modo in cui io possa aiutare voi?» «Fingere di corteggiarmi per rendermi attraente per un altro uomo?» gli rispose, poi scosse la testa ridendo. «No, ​​milord. Non c’è niente che possiate fare, anche se vi ringrazio per il pensiero.» 


Cosa ne pensate? Fatemi sapere, ovviamente. Io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

COVER REVEAL # – TRA LE TUE BRACCIA DI ESTER ASHTON.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io tutto bene, sono qui a portarvi un nuovo volume con cui scoprire assieme la copertina. Siete curiosi di sapere di cosa si tratta e quale sarà la copertina? Eccovi tutti i dettagli, a voi:

Titolo : Tra le tue braccia
Autrice: Ester Ashton
Edizione: ripubblicazione in self ( antecedente Delos)
Genere: erotic romance
Data di uscita: 14 Febbraio 2021
Ebook: 1,99 e anche su Kindle Unlimited
Cartaceo: da definire

LA COPERTINA

COVER (1)

TRAMA: 
20 centesimi di secondo è il tempo sufficiente a far scoccare un colpo di fulmine, Oliver
Westmore l’ha provato utilizzando un ascensore per raggiungere il suo piano.
Abigail Cooper è riuscita a mettere in discussione tutto il suo mondo e le sue certezze in
quei pochissimi istanti.
Vuole conoscerla, baciarla, amarla.
Sentimenti opposti con l’immagine del playboy che ha cucita addosso.
Abigail odia tutto quello che Oliver rappresenta: rapporti effimeri e superficiali, consumati
giusto per placare un impulso fisico, eppure è bastato un bacio di Oliver per annientare ogni
sua sicurezza.


Cosa ne pensate? Vi piace la copertina? E la trama può fare al caso vostro? Come sempre fatemi sapere, io vi aspetto.

A presto,

Sara ©

REVIEW PARTY: Recensione #439 – UNA NOTTE AL FASHION DI LILY CARPENETTI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono qui per parlarvi di un volume MM romance che spero vi incuriosisca. Ringrazio la casa editrice Over The Rainbow, Pub Me per avermi permesso la lettura, ovviamente. Ecco che ve ne parlo subito:
418ga9p33sl

Titolo: Una notte al Fashion
Autore: Lily Carpenetti
Genere: Storia d’amore
Data di uscita: 18/09/2020
Editore: Over the Rainbow – PubMe
Pagine: 196
Prezzo: eBook 2,99€ – cartaceo 12,90€
Link d’acquisto: https://amzn.to/2FzZ8R2
Trama: Il Fashion. Un locale fuori mano, luogo perfetto per incontri
clandestini. Tutti lo conoscono, ma pochi ammettono di frequentarlo o di esserci passati vicino. Michele e Christian si ritrovano lì, ognuno alla ricerca disperata di evasione. Michele, soffocato dalla provincia ristretta in cui vive, è costretto a tenere nascosti i propri gusti sessuali. Christian, intrappolato nel ruolo di figlio perfetto, è spinto a ricercare la trasgressione nei momenti liberi. Il loro primo incontro si consuma in fretta nei bagni, famelico e urgente, tanto che Christian, confuso dall’alcool, è convinto di essere stato con una donna. L’amplesso tuttavia lascia loro addosso un’impronta impossibile da cancellare che li spinge a cercarsi ancora, lottando contro le proprie remore per trasformare una notte al Fashion in qualcosa di più.

RECENSIONE

people partying inside room

La storia ha inizio un giorno come tanti altri per Michele e il suo amico Gianluca: un noioso pomeriggio di prospettive basse per entrambi solo per permettere a Michele di stare il più lontano dai propri genitori con cui non si trova granché. E per vincere la noia e provare qualcosa di alternativo cerca di convincere Gianluca ad accompagnarlo al Fashion, un locale in un posto isolato e di non buona reputazione. Gianluca cerca di dissuaderlo ed è proprio lì che Michele, da una serata focosa al Fashion, troverà qualcosa di inaspettato quando incontrerà Christian.

Cosa succederà ai due ragazzi al Fashion? E al di fuori? Si incontreranno nuovamente? Cosa scatterà fra i due oltre alla passione e al desiderio irrefrenabile?

Michele, seduto a gambe incrociate sul copriletto chiaro, si incurva in avanti e sbuffa in aria un anello di fumo della sigaretta che approfitta di fumare di nascosto ogni volta che si rifugia nella stanza di Gianluca: più o meno tutte le volte che gli si presenta la possibilità di uscire di casa. Lui non fuma, ma gli permette di farlo nella sua camera da letto, proprio come gli concede sempre tutto ciò che chiede. Ogni capriccio.

La trama intriga sicuramente e, per gli amanti del romance e del MM questo è il libro che fa per voi. Se non siete molto avvezzi al romance e a buona parte di erotico, questo sicuramente non è il libro che fa per voi. Per il resto, sono sicura che saprete apprezzarlo perché è esattamente ciò che la trama ci lascia presagire.

La copertina è piuttosto semplice e, se devo essere completamente sincera non attira particolarmente a occhio. Ovviamente, se doveva esserci un tipo macho e muscoloso, allora preferisco cento volte questa. Non sopporto le copertine con un “figaccione” sulla copertina che serve solo a far pubblicità, attirare l’attenzione sul volume e nient’altro. E’ sobria, non cattura ma sicuramente rispecchia l’idea dell’entrata del Fashion, su questo non c’è dubbio. Il titolo del libro è sicuramente inerente alla storia trattata e a quello che ci troviamo davanti una volta immersi nella lettura. Questa notte al Fashion sarà l’emblema di tutta la storia e il punto da cui tutto nasce.
people standing on stage with purple lights

L’ambientazione è tutta Italiana, nelle vicinanze di Padova e l’epoca è attuale e moderna, ai giorni nostri.

«È proprio di questo che parlavo. Non ti senti mai soffocare a ripercorrere di continuo le stesse strade e rifare i medesimi gesti, settimana dopo settimana? Ogni santissima domenica andiamo al bar e prendiamo un panino. Estate e inverno, sempre la stessa routine. Da anni. L’unica cosa che cambia è che da giugno il vecchio Gianni trascina il biliardino all’aperto, sotto il pergolato.» E poi, senza aspettare una risposta, con un pesante sospiro Michele lascia la camera, passando il magone a Gianluca.

I personaggi principali di questa storia sono i due che ci accompagneranno nel corso del volume, ovvero Michele e Christian. Due personaggi diversi fra loro ma abbastanza complementari che cattureranno il lettore con i loro modi di fare e con i loro modi di interagire fra loro.

Michele è un ragazzo di appena 18 anni che ama i ragazzi e non vede l’ora di sperimentare la perdita della verginità. Vuole divertirsi, vuole trovare qualcuno e vuole andare al Fashion per essere lontano da occhi indiscreti. Non ama molto la compagnia dei suoi genitori di cui ha paura anche del loro giudizio visto che non sanno nulla della sua omosessualità. È un ragazzo petulante e riflessivo.

Christian è un ragazzo più grande di Michele, dai capelli lunghi e fluenti che passa la sua vita tra ragazze e il Fashion e che, vivendo da solo, si da alla pazza gioia non dando valore alle persone con cui sta, come per quanto riguarda se stesso. È un ragazzo a cui piace il brivido, un tipo rude e semplice.

«Se decidi di provare, hai il mio numero» sorride, infine. «Bastava farmelo memorizzare nel cellulare.» «Così lo memorizzi nelle vene» ribatte l’altro, ammiccante. Non perde tempo a spiegargli quanto poco senso abbia quella affermazione. Ma, di fatto, il suo corpo ha già memorizzato. Michele. Non il numero. E non è intenzionato a lasciarlo andare. Anche se quell’idea continua a terrorizzarlo e continua a ritenere troppo complicata una frequentazione con lui.

Il perno centrale è proprio la notte passata al Fashion. Alla passione che travolge e consuma i due protagonisti appena si incontrano e che li porta a cercarsi ancora e ancora. Il Fashion, un luogo e un locale che lascia a desiderare per la sua fama ma che lascerà un segno indelebile per i nostri protagonisti.

Lo stile utilizzato è abbastanza semplice, scorrevole e assolutamente fluido. Nonostante le pagine non siano poi tantissime, si legge comunque in pochissimo tempo, basato su due punti di vista, sia quello di Michele che quello di Christian.

La lettura è stata piuttosto leggera e sono felice di come si sia risolta anche nel finale.

Non ho trovato molto veritiero il fatto di Christian all’inizio. Ok, non ti accorgi che è un uomo e può anche darsi visto che era completamente ubriaco… Quindi passi questo ma la domanda effettiva mi sorge quando Christian sparisce e la cosa viene del tutto emarginata e non affrontata dall’autrice. Christian scompare quando si accorge di essere stato con un uomo e si spiega solo quando sarà Michele ad andarlo a cercare. La cosa mi è sembrata risolutiva, si, ma non si perché mi è parsa superficiale sotto questo aspetto.

Un punto che sicuramente mi avrebbe fatto piacere era quello di cercare di far parlare Michele con i genitori della sua relazione. Sicuramente non è una cosa facile né a farsi né a scriverlo effettivamente ma trovo che mantenere questa storia solo su i due quasi fosse una storia quasi surreale e non effettivamente legata al mondo che li circonda, sembra troppo eterea e poco reale.

Anche al mare la questione si ripete. Ok, comprendo che in Italia come nel mondo l’omofobia è reale però non affrontarla o non gestire neanche una situazione di questo genere o neanche parlarne con parenti, un qualcosa insomma, avvalora il fatto che sembra essere più eterea, segreta e non effettiva.

Nonostante questo e nonostante il fatto che io non ami molto erotici e affini, ho trovato la storia leggera, godibile, in cui il lettore riesce ad affezionarsi ai protagonisti e a sentirli vicini. Nel mio caso forse ho sentito molto più vicino Christian visto che Michele in alcuni casi mi è sembrato più infantile, più semplicistico e poco pratico.

Per il resto, vi ripeto, ho trovato la lettura piacevole per la mia domenica pomeriggio in cui ho passato a leggerlo.

Michele è così. O lo odi, o lo ami. E lui… E lui è perdutamente innamorato di Michele, anche se non sa come fare per offrirgli ciò che merita. Per avere una storia con lui. Anche se, per il ragazzo, la Nutella nella sua dispensa era già sinonimo di una relazione seria. E forse lo era davvero, prima che lui distruggesse tutto per le sue paure.

Il libro è sicuramente una buona lettura per passare un pomeriggio alternativo. Consiglio la lettura sicuramente agli amanti del romance.

Lily Carpenetti scrive una storia romantica, erotica che si accende in un locale malfamato e prosegue come nessuno dei due protagonisti credeva possibile. Una storia d’amore e di passione.

Il mio voto per questo libro: 3 balene.

Senza titolo-3 (2)

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Seguite le altre recensioni in questo Review Tour. Vi aspettiamo ovviamente!

fashion_review_tour


Vuoi acquistare Una notte al fashion e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Una notte al Fashion o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò

Cosa ne pensate? Pensate che possa piacervi questa lettura? Fatemi sapere ovviamente. Io vi aspetto!
A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #174 – THREE POINT SHOT DI MARTINA PIRONE.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Sono qui per portarvi e segnalarvi un nuovo volume in self che spero possa incuriosirvi e piacervi. Come ve la state passando in questo mese di rientro alle attività quotidiane? A voi:

Three point shot (Never let me down series Vol. 1) eBook: Pirone, Martina:  Amazon.it: Kindle StoreTitolo: Three point shot
Autore: Martina Pirone
Genere: Sport romance (basket)
Romanzo autoconclusivo, primo di una trilogia di stand alone
Never let me down series #1

Editore: Self publishing
Prezzo: ebook 1,99, cartaceo 12.90, incluso nell’abbonamento Kindle Unlimited
Uscita: 28 luglio 2020 (seconda edizione) Preorder dal 18 luglio
Strillo: Lei è il suo tiro da tre punti
Pagine: 368
Trama: Dave ha 24 anni e pochi semplici obiettivi: diventare un giocatore di basket professionista, approdare in serie A e non soffrire più per colpa di una ragazza. Ma quando nella sua vita arriva Alida, esuberante italo-messicana dalle mille risorse e con una passione smodata per il basket, ignorare i suoi sentimenti per salvaguardare il proprio cuore diventa una partita quasi impossibile da giocare. Tra loro si accende subito una scintilla, ma se per Alida lui è molto più̀ di un amico, Dave farà di tutto per togliere ossigeno alle divampanti emozioni che prova, quando quella “nanetta” tutto pepe si trova nelle vicinanze. E quando il loro rapporto giunge finalmente a una svolta decisiva, sarà il destino a offrire loro l’occasione di un tiro da tre o il rischio di una tremenda disfatta. E se le loro scelte per il futuro li mettessero su strade diverse? L’amore sarà̀ più̀ forte delle ambizioni di una vita intera?


Cosa ne pensate? Fatemi sapere, io vi aspetto sempre, ovviamente!
A presto,
Sara ©

RECENSIONE #429 – PS. MI MANCHI DI WINTER RENSHAW

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono qui per portarvi una nuova recensione che spero possa incuriosirvi. Stavolta lascio il genere fantasy per dedicarmi ad una lettura più leggera, un romance semplice, di poche pretese e che vi allieterà un pomeriggio estivo. Ringrazio la Newton compton per la lettura e ve ne parlo subito. A voi:

ps-mi-manchi-x1000Titolo: P.S. Mi manchi
Autore: Winter Renshaw
In uscita il: 13/08/2020
Prezzo: € 5,99 ebook / € 7,92
Link d’acquisto: https://amzn.to/30mjV2H
Trama: Cara Melrose, la prima volta che ti ho incontrata, eri una sconosciuta. La seconda volta, la mia coinquilina. La terza volta, hai chiarito che stavi per diventare la più grande spina nel fianco che avessi mai conosciuto. Canti troppo forte sotto la doccia e usi tutta l’acqua calda. Sei prepotente da morire. Mi rendi la vita molto complicata. Ma per quanto ci provi, non riesco a smettere di pensare a te. Non riesco a smettere di desiderarti. Stavo per dirtelo. Stavo per ingoiare il mio orgoglio, lasciar perdere i miei modi da bastardo e mostrarti un lato di me che nessun altro ha mai visto prima… ma poi c’è stata una confessione che ha cambiato tutte le carte in tavola; una bomba nucleare che mi ha fermato. Come ho fatto a non prevederlo, non lo saprò mai. Sutter
P.S. Mi manchi.

RECENSIONE

brown and black floral sofa

La storia ha inizio con una telefonata. Il giovane Nick Camden amico fin dall’infanzia di Melrose ha una notizia importante per lei. Presa dal batticuore per lui fin da quando erano piccoli, Melrose spera con tutta sé stessa che sia arrivata la volta buona che lui si dichiari, e invece no. Nick sta per partire con una famosa band per un tour ed ha bisogno di qualcuno che occupi la sua stanza nella casa che condivide con il suo coinquilino, Sutter, per non lasciare scoperto l’affitto da pagare. Per amore di Nick, Melrose accetta ma fin dal primo istante si rende conto che Sutter è tutt’altro che tranquillo e dovrà tirare fuori le unghie e i denti per non cadere fra le sue grinfie.

Cosa nasconde davvero Sutter? Perché Nick non vede Melrose come lei lo vede? Cosa succederà ora che Nick è lontano e Melrose sarà a stretto contatto con Sutter?

Sono davanti alla porta della casa studio di Nick Camden, raddrizzo le spalle, sistemo le onde dei miei capelli biondi con le mani e suono il campanello. Il cuore mi martella nel petto, ho paura di cadere a terra svenuta non appena verrà ad aprire, ma forse le farfalle nello stomaco riusciranno a tenermi sveglia. Ha quest’effetto su di me. Ogni. Singola. Volta.

P.S. I Miss You: Amazon.it: Renshaw, Winter: Libri in altre lingue

La trama è particolare ed è stata questa ad at tirarmi, questa volta, più di ogni altra cosa. La lettera, che pensavo di ritrovare all’interno del volume, è decisamente rappresentativa anche se lascia molto da pensare a chi non sa a cosa sta andando incontro. Infatti è, si, una buona presentazione ma allo stesso tempo rivela anche troppo di quello che ci troveremo davanti. L’idea della lettera la trovo comunque un’idea originale.

La copertina italiana si discosta totalmente dalla copertina originale, come potete vedere qui di lato. Nonostante non ami particolarmente le copertine con grandi fighi perché sono davvero riduttive e posso dire che per questa storia non c’entra un granché, trovo l’adattamento italiano molto carino anche se fuorviante. La lettera nella trama è scritta da Sutter, non da Melrose quindi la ragazza davanti la macchina da scrivere è incompresa. In più non c’è una scena che rappresenti questa copertina per cui non si capisce il vero motivo della scelta dell’editore. Il titolo di questo volume è la mera traduzione di quello che ci viene mostrato nell’originale, quindi questo non è stato variato in alcun modo e si presenta per ciò che è. Nonostante tutto il connubio copertina e titolo è sicuramente più omogeneo per quanto riguarda l’Italia che per quello che ci viene presentato all’estero.

L’epoca è sicuramente moderna, ai giorni nostri decisamente contemporanea.

«Non mi metterebbe mai in una situazione del genere», afferma. «Non mi manderebbe a vivere con qualcuno sapendo che non andremo d’accordo». «Forse non lo conosci quanto credi, no?». Mi stringo nelle spalle, come se la cosa non mi riguardasse. E infatti è così. «Ho sempre vissuto con la ferma convinzione che tutti mentano, e che ognuno pensi soltanto a sé. In questo modo la vita riesce a deluderti molto meno». «Io non dico bugie». «Stronzate», ribatto. «Tutti mentono. Se qualcuno dice il contrario, mente».

a woman stares into a man's eyes lovingly

I personaggi che ci accompagneranno in questa storia non sono molti e quei pochi che ci sono sembrano essere stati ben sviluppati e ben caratterizzati. La storia si basa principalmente su due punti di vista in prima persona che si alternano di capitolo in capitolo. Avremo modo quindi, di conoscere

Melrose è una bellissima ragazza che ha sempre faticato con le sue forze nonostante la sua famiglia abbia tutti i mezzi necessari per farla stare in serenità. Gli è stato imposto di cavarsela da sola e non si è mai tirata indietro, anzi ha sempre portato avanti la sua passione e l’amore per il lavoro da attrice con dedizione nonostante sia molto difficile. Ha un piccolo cagnolino a cui è molto affezionata ed è attratta da tipi belli e apparentemente irraggiungibili, come Nick, il suo migliore amico da una vita.

Sutter fa l’elettricista, è un ragazzo volenteroso e ben disposto anche se con le ragazze è molto più propenso al divertimento che a qualcosa di stabile e serio. Ha un fratello più piccolo di cui si prende cura quando ne ha bisogno e si fa in quattro per le persone a cui tiene. È un ragazzo molto insicuro anche se incredibilmente bello e attraente e sa di esserlo. Lotta con un passato difficile che lo ha messo a dura prova. Un personaggio senza dubbio particolare.

Lo incenerisco con lo sguardo. Un istante dopo me ne vado, picchiando rumorosamente i tacchi sul pavimento. Forse dovrei rivolgergli il dito medio, affrontarlo, urlare a squarciagola che non ne aveva il diritto, ma sono certa che gli farebbe soltanto piacere. Non sono una persona rancorosa e non odio nessuno, ma se lo fossi e dovessi scegliermi un nemico… sarebbe Sutter Alcott.

Il perno centrale di questa storia è il legame del tutto inaspettato che viene a crearsi tra Melrose e Sutter. Nessuno dei due si aspetta qualcosa dall’altro, anzi cercano di evitarsi il più possibile fino a che il loro colpirsi a vicenda non diventerà controproducente ed entrambi si accorgeranno chiaramente di volersi.

Lo stile utilizzato dall’autrice è molto, molto fluido e scorrevole. Infatti il libro si può leggere in una semplice manciata di ore.

Scritto in prima persona da due punti di vista differenti, ovvero quello di Melrose e quello di Sutter, la storia rincorre una conoscenza che sfocia in amore in cui persino i stessi protagonisti si trovano a negare, persino a sé stessi. L’amore per ciò che sembra irraggiungibile da una parte da una parte e la scoperta di una normalità mai avuta dall’altra che si intrecciano creando un vortice misterioso e scoppiettante.

Nonostante la storia di per sé, sia ben scritta e porti una ventata di brezza leggera, non sprizza sicuramente di originalità. Infatti sembra quasi una storia trita e ritrita in cui i due protagonisti diversi fra loro si rincorrono per qualche tempo, credendo di volere cose diverse e di non essere compatibili per poi accorgersi che non è così. Quindi la storia, su questo, l’ho trovata su coinvolgente ma di una banalità sconcertante. Anche per quanto riguarda gli articoli finali.

«’Fanculo le emozioni e i sentimenti», disse una volta mio padre, «pensa soltanto a scopare. Ti risparmierai tanti mal di testa». Non ho mai ammirato in maniera particolare quel vecchio bastardo, succedeva di rado che mi desse dei consigli da genitore, ma questo è rimasto inciso dentro di me nel corso degli anni. Nulla aveva mai smentito la sua teoria, finora.

Il libro è stato piacevole, scorrevole e di breve lettura che consiglio a chi voglia evadere dalla quotidianità e leggere un volume semplice e senza troppe pretese.

Winter Renshaw ci porta una scia frizzantina e delicata in cui due giovani così apparentemente diversi non potevano essere più simili. Una storia d’amore che nasce sotto lo stesso tetto.

Il mio voto per questo libro: 3 balene.

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare PS. Mi Manchi e sostenere il Blog? Acquista da Qui: P.S. Mi manchi o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò

Cosa ve ne pare? Pensate possa piacervi? Fatemi sapere, mi raccomando.
A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #150 – BLISS, PURA GIOIA DI STEFANIA BERNARDO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io bene dai, non ci lamentiamo. Oggi sono qui per portarvi una nuova segnalazione che spero possa piacervi. Ecco che vi parlo di:

Risultato immagini per BLISS – Pura Gioia Stefania BernardoTitolo: BLISS – Pura Gioia
Autore: Stefania Bernardo
Editore: Self – Publishing
Volume Autoconclusivo
Pagine: 230
Preorder: dal 27 febbraio 2020
Data di uscita: 1 marzo 2020
Prezzo: 1,99 €
Formati disponibili: ebook, cartaceo e Kindle Unlimited
LINK D’ACQUISTO: QUI
Trama: Il loro era stato un incontro furioso, fisico nel senso più letterale del termine. Si erano toccati in ogni angolo del corpo, fino al cuore. Sofia, affermata donna in carriera, ha tutto ciò che desidera. Compresa una focosa relazione con l’irresistibile Samuel, il suo capo. Eppure, ogni mattina, non riesce a distogliere lo sguardo da quello di Riccardo, l’affascinante fumettista proprietario di una libreria. L’iniziale curiosità si trasforma ben presto in attrazione e tutte le sue certezze finiscono spazzate via. Tra party di lusso e gite romantiche, tra notti di passione e inaspettate sorprese, Sofia si ritroverà divisa tra Samuel e Riccardo, due mondi opposti e inconciliabili. Chi dei due sarà in grado di farle conoscere l’essenza stessa della gioia? Una storia romantica, carica di passione, dove l’amore è la chiave per riscoprire i sogni e abbandonare ogni insicurezza.

ESTRATTO

Era pronta a non opporre alcuna resistenza. Lo voleva dentro di lei. Senza mezzi termini. Impazziva solo al pensiero. Fu sul punto di levarsi il vestito di dosso e lasciare che le luci soffuse illuminassero il suo corpo nudo e bearsi del desiderio negli occhi di lui. Eppure si fermò. Lo abbracciò stretto quasi temesse di vederlo sparire. Forse impaurita dalla furiosa eccitazione che stava provando. Qualcosa che covava da molti mesi ormai, ma si rese conto di anelare lentezza, un corteggiamento calmo, il fine gioco della conoscenza, nonostante le sue gambe tremassero, liquide, sotto il tocco delle mani di Riccardo e dei suoi baci, simili alla carezza del vento sbarazzino d’estate. Il respiro era già veloce, denso di lussuria. Ancora un bacio languido tra loro, ancora mani che sondavano, stavolta più che mai decise a liberarsi dell’abito. Sofia le trovò quasi bollenti sulla pelle e l’ennesimo brivido rese palese la sua aspettativa …

Contatti
Facebook: https://www.facebook.com/stefaniabernardoautrice/
Instagram: https://www.instagram.com/stefania_bernardo_/
Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/184468896212475/185641676095197


Che ne pensate? Che ve ne pare? Fatemi sapere, mi raccomando! Vi aspetto come sempre io!

A presto,

Sara ©