REVIEW PARTY FINALE – OGNI VOLTA NOI DI JOSIE SILVER (#228)

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon inizio settimana lettori! Eccoci qui con una nuova recensione tutta per voi che spero vi piacerà. Trovate il link dell’evento collegato a questa lettura QUI, a cui ho partecipato la settimana scorsa e questo conclude il nostro viaggio per quanto riguarda questo libro. Spero vi piaccia. Nonostante questo, ringrazio ancora la Garzanti per la lettura e vi lascio alla lettura della recensione:
josie-silver-ogni-volta-noi-9788811149804-300x447
Titolo: Ogni volta noi
Autore: Josie Silver 
Genere: Romance

Data di uscita: 11 Ottobre 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2EE2Xnv

TramaSeduta sull’autobus per tornare a casa, Laurie ammira le luci sfavillanti di Londra attraverso il finestrino. All’improvviso i suoi occhi incrociano quelli di un ragazzo fermo sul marciapiede. Si incrociano e si rincrociano ancora, in uno spazio che sembra infinito. Come non avessero mai fatto nient’altro per tutta la vita. Ma l’autobus riparte e Laurie non ha il tempo di fermarlo, di scendere, di scoprire qualcosa di quel ragazzo misterioso che per lei significa già tutto. Per un anno intero non fa altro che cercarlo in ogni negozio in cui entra, a ogni angolo di strada, in ogni pub dove va con gli amici. Ma sa che rivedersi, in una città così grande, è praticamente impossibile. Quando ormai si è rassegnata all’idea che si sia trattato di un’altra delle mille persone che, nella vita, si incontrano per poi perderle per sempre, lo vede a una festa. Ma non come avrebbe sperato. La sua migliore amica è lì per presentarle il suo nuovo fidanzato, e Laurie non può credere a chi si trova di fronte: è lui, è il ragazzo dell’autobus, è il ragazzo che ha disperatamente cercato per mesi. Un destino beffardo li fa incontrare di nuovo proprio quando non possono stare insieme. Proprio quando devono nascondere a loro stessi e al mondo intero la magia del loro primo incontro. Perché l’amore detta le sue leggi che non sempre sono comprensibili. Perché l’amore può premiare gli audaci, ma anche chi ha la pazienza di aspettare. Di credere. Di essere tenace. Quando nasce a prima vista può essere un fuoco che si accende in un istante, ma anche un focolare che trattiene il calore affinché non si esaurisca mai.

RECENSIONE

Photo of a Woman Standing Inside BusLa storia ha inizio un giorno come tanti, a Londra. Laurie è seduta sull’autobus, con la sua coroncina dorata sulla testa che guarda fuori dal finestrino ed incrocia con lo sguardo un ragazzo che è seduto alla fermata a leggere un libro. E’ subito catturata da quel giovane, concentrato nella lettura. Improvvisamente lui alza lo sguardo e nel mentre la gente cerca di scendere e salire i due continuano a guardarsi.

Da quel giorno passa un anno e Laurie non ha mai dimenticato quel ragazzo misterioso, anzi ha continuato a cercarlo per tutto quel tempo. Finchè un giorno la sua migliore amica Sara e coinquilina non gli presenta il suo fidanzato Jack. Laurie in quel momento vorrebbe morire, ha finalmente davanti il ragazzo che ha cercato per un anno e non può dirlo alla sua migliore amica ne può conoscerlo come avrebbe voluto. Deve soltanto tenersi lontano.

Ce la farà Laurie a tenersi alla larga da Jack? Lui si ricorderà di lei? Riuscirà a voltare pagina dopo aver scoperto tutto questo?

Perché non ho fatto come lo sventurato del film, e non ho scritto qualcosa da fargli leggere? Avrei potuto. Avrei potuto addirittura scrivere il mio numero di cellulare sulla condensa. Avrei potuto aprire il minuscolo pannello mobile e urlare il mio nome e indirizzo, per esempio. Penso a tantissime cose che avrei potuto e dovuto fare, ma sul momento non me n’è venuta in mente nessuna perché, semplicemente, non riuscivo a staccargli gli occhi di dosso. Per gli astanti dev’essere stato un film muto di sessanta secondi degno dell’Oscar. D’ora in poi, se qualcuno mi chiederà se mi sono mai innamorata al primo sguardo, dirò di sì: per uno splendido minuto del 21 dicembre 2008.

Risultati immagini per josie silverLa trama di questa storia è sicuramente accattivante e mette curiosità ma forse è stata adottata una soluzione troppo lunga e poteva essere sinceramente più breve, così da mettere ancor più curiosità sulla cosa. Troppo lunga e svela troppo anche se non ci sono effettivi spoiler.

La copertina non riesco a farmela piacere. Ci ho provato eppure nulla, la Garzanti fa sempre belle copertine ma questa proprio non mi va giù, non so. A voi piace? Poi dopo aver visto l’originale è ancor più brutta, non so voi, ma la trovate qui di lato. Il titolo originale è One Day in December e sicuramente sarebbe stato meglio anche questo soltanto tradotto. Non mi dispiace Ogni volta noi come titolo in se ma aveva più senso ed era più significativa a livello della storia “Un giorno di Dicembre” nonostante possa sembrare ripetitivo.

L’ambientazione è Londra che viene rievocata in questo libro in maniera piuttosto delicata e fa da contorno a questa storia in maniera decisa e l’epoca è moderna, la storia è ambientata ai giorni d’oggi.

Come rideremo di tutta questa assurdità! Ma… e dopo? Lei si fa graziosamente da parte e lui diventa il mio ragazzo, così, senza batter ciglio? Per l’amor del cielo, non credo neppure che mi abbia riconosciuta! A mano a mano che la realtà mi si presenta davanti, un senso di sconfitta pesante come il piombo schiaccia la speranza fragile e assurda. Non posso farlo. È ovvio. Lei non ha idea di tutto questo, e poi è così felice… Risplende più luminosa della stella cometa in un cavolo di presepe. Sarà anche Natale, ma siamo nella vita vera, non in uno schifoso film hollywoodiano.No. Sarah è la mia migliore amica in assoluto, e anche se mi sento morire, e forse morirò davvero per questo, non mi metterò mai a scrivere cartelli per dire a Jack O’Mara, senza speranza né intenzioni, che per me lui è perfetto, e che il mio cuore straziato lo amerà per sempre.

Immagine correlataI personaggi di questo libro non sono tantissimi ma sono ben caratterizzati perchè sicuramente diversi gli uni dagli altri. Adesso vi parlo dei due protagonisti 

Laurie è una donna chiusa, fragile e fa perennemente i conti con una carriera che ostenta ad arrivare. Non riesce a trovare subito lavoro nel campo che preferisce e passa gran parte del tempo accontentandosi di tutto: del lavoro e anche dell’amore. Dopo aver scoperto che Jack era il fidanzato della sua migliore amica si limita ad essere un’amica per lui e si fidanza con un ragazzo che pensa sia giusto per lei. Trova un lavoro in un piccolo giornale rispondendo alle domande per delle ragazze adolescenti e spera sempre che possa migliorare la sua posizione.

Jack è un tipo particolare che non è particolarmente sociale e sta con la migliore amica di Laurie, Sarah che è egocentrica ed esuberante. E’ un tipo strano, schivo e non particolarmente disposto a parlare. Inoltre è un tipo particolarmente dolce anche se maschera tutto sotto mille strati di durezza. E’ un uomo indeciso e perennemente infelice delle sue scelte. Sicuramente il mio preferito fra i due personaggi.

Appoggia la testa sulla mia spalla e chiude gli occhi. Non colgo il momento esatto in cui si addormenta, ma ne sono contento, perché è quello di cui ha bisogno adesso. Non mi muovo, anche se probabilmente dovrei. Non mi alzo per andare a letto, anche se una persona più saggia l’avrebbe fatto. Resto seduto a farle compagnia mentre dorme e ho una sensazione… non so neanch’io che sensazione. Di pace.

Immagine correlataIl perno centrale è proprio l’amore a prima vista tra  Laurie e Jack. I due hanno una storia tormentata dall’inizio alla fine e si incontrano e scontrano più volte all’interno della storia.

Lo stile utilizzato per questo libro è leggero e tremendamente scorrevole. Finirete questo libro nel giro di pochissimo tempo ma, nonostante questo, la storia non mi ha colpito così tanto come invece avevo sperato all’inizio.  Nonostante la leggerezza e il fatto che la storia sia così fluida non vanno a braccetto con il fatto che la storia abbia diverse cose su cui vorrei mettere il punto:

L’amore (assurdo) che subito viene a crearsi fra i due. E’ bastato uno sguardo, uno solo ed i due sono rimasti innamorati platonicamente per un anno ognuno a pensare l’altro in maniera completamente diversa. A prescindere dal pensiero, il tutto mi sembra alquanto assurdo. Due che si vedono ad una fermata dell’autobus e per un anno si pensano. Neanche nei film più elaborati succede una cosa simile, figuriamoci nella realtà.

La banalità e la semplicità della storia. Nonostante sia una storia d’amore e si sapeva fin dall’inizio dove si sarebbe andato a parare, la storia è prevedibile sotto tutti gli aspetti che non sto a citare per evitare più che altro di fare spoiler. Non c’è una cosa che rende questa storia originale se non per il fatto che ogni anno che passa ci sono dei propositi che Laurie fa, nella speranza che nella sua vita tutto vada come deve andare. 

Laurie è una protagonista piuttosto scontata in contesti come questo e non ha un briciolo di pepe, anzi, si accontenta di un amore che non fa per lei o che comunque non la soddisfa come dovrebbe, tiene nascoste le cose e via discorrendo. La storia si barcamena fra lei e Jack e, forse, fra i due lui è sicuramente quello più adatto all’interno della storia e sicuramente è un personaggio che da il suo daffare.

«Sai cosa odio di più di quello che è successo, Laurie?» Non voglio che me lo dica, perché se è la stessa cosa che penso io, ammetterla ci farà solo stare peggio.«Odio che non riesco a dimenticarlo», dice.«Non dovrebbe significare nulla, vero?» Sono contenta che non alzi gli occhi mentre parla, la voce bassa, emozionata.«E per te… per te cos’ha significato?» La sua domanda sommessa ma esplosiva resta sospesa. Io deglutisco e per un attimo non riesco a guardarlo, perché mi leggerebbe in faccia la verità. So che cosa devo fare. Sono due anni che mento continuamente a Sarah. Mentire a Jack non dovrebbe essere difficile. Non dovrebbe, ma lo è.

Il libro mi ha ricordato dei film come ho detto anche nel Blog Tour come Serendipity o One Day in cui i protagonisti si inseguono per tutto il libro senza stare effettivamente insieme. Ma non gli assomiglia minimamente, soltanto per il tipo di storia e basta, niente di più niente di meno. 

Jodie Silver è una scrittrice delicata e sicuramente semplice. Nel suo libro si concentra su una storia d’amore dall’atmosfera magica, utilizzando i propositi dell’anno nuovo ogni volta che ne passa uno. Una storia  modesta che consiglio a chi voglia leggere una storia per passare un po’ di tempo, nulla più.

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene

Senza titolo-3 (2)

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Ogni volta noi e sostenere il Blog? Acquista da QuiOgni volta noi  o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Vi piace? Fatemi sapere con un bel commento se deciderete di leggerlo, mi raccomando!

A presto,

Sara ©

Annunci

BLOGTOUR – OGNI VOLTA NOI DI JOSIE SILVER: “3 SENSAZIONI CHE DONA QUESTA LETTURA E 3 MOTIVI PER LEGGERE IL LIBRO”

BUONGIORNO PARTICELLE BELLISSIME!

Come state? Oggi vi porto un nuovo BlogTour e spero che vi piaccia. Il libro sommariamente è stato carino anche se non mi ha fatto particolarmente impazzire però sono felice di parlarvi della mia tappa e spero di riuscire a rendere ciò che di questo libro mi è arrivato. Ringrazio la Garzanti per questo evento e per averci permesso la lettura e Susy di I miei magici mondi per avermi coinvolto. Ecco a voi il libro:

josie-silver-ogni-volta-noi-9788811149804-300x447Titolo: Ogni volta noi
Autore: Josie Silver 
Genere: Romance

Data di uscita: 11 Ottobre 2018

Link d’acquisto: https://amzn.to/2J85l4u
TramaSeduta sull’autobus per tornare a casa, Laurie ammira le luci di Londra. All’improvviso i suoi occhi incrociano quelli di un ragazzo fermo sul marciapiede. Si incrociano e si rincrociano ancora in quel attimo che sembra infinito. Come avessero atteso quell’incontro per tutta la vita. Ma l’autobus riparte e Laurie non ha il tempo di scendere e scoprire chi sia quel ragazzo misterioso che per lei significa già tutto. Da allora, per un anno, non fa altro che cercarlo in ogni negozio dove entra, in ogni angolo di strada, in ogni pub dove va con gli amici. Rivedersi in una città così grande sembra impossibile. Proprio quando Laurie si è ormai rassegnata all’idea di non rincontrarlo più, lo vede a una festa. Ma non nel modo in cui avrebbe sperato. La sua migliore amica è lì per presentarle il suo nuovo fidanzato. Laurie non può credere a quello che ha davanti: è lui, è il ragazzo del bus, quello che ha disperatamente cercato per mesi. Un destino beffardo li fa rincontrare proprio quando non possono stare insieme. Proprio quando devono nascondere a loro stessi e al mondo intero la magia di quel primo incontro. Perché non sempre le leggi dell’amore sono comprensibili. Perché l’amore può premiare gli audaci, come chi invece ha la pazienza di aspettare. Di credere. Di essere tenace.
La mia tappa è:

3 SENSAZIONI CHE DONA QUESTA LETTURA E

3 MOTIVI PER LEGGERE IL LIBRO

Allora questo libro mi ha lasciato tre distinte sensazioni che possono essere interpretate come preferite, questo è sicuro.

  1. Dolcezza. Sicuramente i due protagonisti principali sono molto dolci ed anche se diversi fra loro riescono ad amalgamarsi molto bene. Fra i due ho preferito molto di più il fatto che Jack fosse scostante nei confronti della situazione rispetto alla devozione incosciente di Laurie.
  2. Perplessità. Soprattutto su come i due si innamorano: a prima vista ad una fermata dell’autobus. Non credo a questo genere di cose ne penso siano possibili ed infatti la situazione mi è sembrata un tantino esagerata sotto quel profilo. 
  3. Simpatia. Sopratutto per i protagonisti che si ritrovano a sfiorarsi continuamente senza mai toccarsi del tutto.

I tre motivi per leggere questo libro sono i seguenti:

  1. E’ una storia d’amore non completamente diretta fra i due protagonisti ma bizzarra e per chi ama questo genere di storie alla Bridget Jones o Love Actually di sicuro apprezzerà la lettura.
  2. E’ un libro molto leggero e spensierato quindi fluido e scorrevole. Sicuramente leggerete il libro in pochissimo tempo e si mantiene sempre tale nonostante tutto ciò che accade all’interno in questa storia.
  3. Ricorda quasi un film. Personalmente mi ha ricordato molto il film Ogni giorno in cui i due nascono come migliori amici e continuano ad inseguirsi per tutta la vita. O il film Serendipity in cui i due grazie al destino si incontrano ma continuano a cercarsi. Sinceramente preferisco di più la storia di due film appena citati a questa ma viaggia sulla stessa linea e quindi l’ho trovato molto carino nel complesso.

Seguite qui le altre tappe del BlogTour, mi raccomando!

42541815_961569067384659_2328802465564065792_o


Cosa ne pensate, cari lettori? Fatemi sapere con dei commentini!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #94 – TI PROMETTO LA FELICITA’ DI LAURA CASSIE.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Ecco una nuova segnalazione per voi cari lettori! E’ venerdì e come sempre io vi lascio qui un nuovo libro. Spero possa interessarvi e piacervi. Eccolo qui:

Risultati immagini per LAURA CASSIE TI PROMETTO LA FELICITàAutore: Laura Cassie
Titolo: Ti prometto la felicità
Casa editrice: Literary Romance 
Prezzo: € 2,99 (ebook)
Genere: New Adult
NUOVA VERSIONE RELOADED nuovi contenuti, nuovo finale
Link pagina autore: https://www.facebook.com/lcassieblog/
Data di pubblicazione: 17 settembre 2018

Trama: Lorena ha subìto un grave incidente: è stata investita. Per lei è inevitabile, ora, avere il controllo delle proprie giornate, delle ore, di qualsiasi attimo. Programma tutto,
annotando con dovizia di dettagli un diario che porta sempre con sé. Ha anche un
blog, che aggiorna spesso, dove mette nero su bianco le emozioni, certa che il suo
passato non sia poi così diverso dagli utenti che la seguono. Per lei, giovane
commessa, nulla può essere lasciato al caso, pena la solitudine. Un giorno, uscendo
dal negozio in cui lavora, è letteralmente travolta da un tizio che fa jogging. Si tratta
di Matt, un musicista, soffocato dalla recente perdita di un amico e arrabbiato con
Dio oltre che con se stesso. Ha bisogno solo di ricominciare, di aprire di nuovo gli
occhi e lasciare che torni a scorrere in lui la voglia di vivere e, perché no,
innamorarsi. A seguito del loro scontro, Lorena perde il diario e, sorprendentemente,
tutti i sogni, i desideri che ha annotato, iniziano ad avverarsi un po’ per volta…

Estratti

LUI – Esiste la casualità? Credo che se alcuni avvenimenti un po’ insoliti accadono,
un motivo ben preciso ci deve essere. Un po’ come Peter Howitt, il regista di Sliding
Doors, che ha brillantemente spiegato nel suo film di come, comunque vadano le
cose, al destino non si sfugge. Non so se si tratti veramente di destino, non mi ritengo
abbastanza ferrato sull’argomento per stare qui a esprimere teorie in merito, ma mi
piace pensare che le coincidenze siano dei piccoli segnali che qualcuno da lassù vuole inviarci. Insomma, faccio cadere a terra una ragazza rovesciando il contenuto della sua borsa, raccolgo tutto meno che la sua preziosa agenda che ritrovo poco dopo e, come se tutto ciò non fosse sufficientemente bizzarro, me la ritrovo in prima fila a un mio concerto.

Vogliamo chiamarle coincidenze? Perfetto, chiamiamole pure così, ma non posso non notarle e non andare incontro a ciò che l’universo sta cercando di dirmi. Devo
conoscere questa ragazza e nel male delle ipotesi, mi sarò solo sbagliato. 

LEI – Mi piace osservare le persone, studiarne le espressioni, i gesti, e Matteo mi
affascina sotto questo punto di vista, proprio perché non è semplice capire ciò che
prova. Una cosa però mi ha colpito, un particolare che conosco molto bene: il dolore.
Sta soffrendo per qualcosa, i suoi occhi parlano per lui e, purtroppo, so riconoscere
certe sfumature negli sguardi perché sono le stesse che scorgo nei miei quando,
davanti a uno specchio, cerco di ignorarle. Ed è per questo che devo mantenermi a
debita distanza, non sono la persona adatta a condividere o vivere certi tormenti:
avrebbe bisogno di qualcuno che lo faccia sorridere mentre io, le persone, posso solo
farle piangere.

Biografia

Laura Cassitto nasce a Torino il 26 ottobre 1993 e, sebbene abbia trascorso tutta la
vita circondata dai paesaggi piemontesi, il legame con le sue terre di origine non l’ha
mai abbandonata. Infatti, tra i suoi fitti capelli ricci e la carnagione scura, risplendono
i profumi e i colori del sud Italia. Laura si appassiona ben presto alle parole e,
crescendo, si immerge sempre di più nei romanzi e nelle storie da essi raccontate. Nel
2015 decide di aprire un blog letterario, “Lettrice Abusiva”, per condividere questa
sua grande passione con tutti gli amanti della letteratura. Nello stesso anno,
intraprende un percorso da autrice con lo pseudonimo L. Cassie. Per la Literary Romance fa il suo esordio con un romanzo romantico e intenso.


Cosa ne pensate? Vi interessa? Fatemi sapere con un bel commentino o con un like!

A presto,

Sara ©

COVER REVEAL: VALI OGNI RISCHIO DI GIOVANNA ROMA.

BUONGIORNO MIE CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi per voi ho un Cover Reveal e spero che vi piacerà sia il libro sia la copertina che è stata scelta per rappresentarlo. Ecco qui a voi il libro e la copertina:

ValiognirischioTITOLO: Vali ogni rischio

FORMATO: digitale e cartaceo

AUTRICE: Giovanna Roma

Self-pubblishing

GENERE: war romance

DATA PUBBLICAZIONE: 24 ottobre 2018

GRAFICA: Cora Graphics

GOODREADS ➜ https://bit.ly/2lhJZqi

BOOKTRAILER

SINOSSI:

La notte in cui il Comandante dell’esercito è entrato in teatro, io ero su quel palco.
La più giovane tra le ballerine classiche, la più testarda tra le ragazze che lui avesse mai incontrato. La famiglia per la quale versava sangue era la finanziatrice della Compagnia, la stessa che decideva il nostro futuro. Ho fatto di tutto per coronare il mio sogno, spingendomi persino a stringere un accordo con quel vizioso di Stefàn Nazir.
Sono stata ingenua, lo ammetto. Avrei dovuto prestare più attenzione alla sua arroganza e meno all’oceano degli occhi. Ben presto il suo nome ha provocato un nodo allo stomaco e i colibrì in petto. Ora è impossibile prevedere le conseguenze.
Mi aveva avvertita di non conoscere sconfitta e io gli ho giurato battaglia. Nascondo più di quanto crede, e non mi fermerò finché non avrò raggiunto lo scopo.
Un accordo violato. 
Una prigionia cospirata.
Una guerra imminente.
Quale sarà la sua prossima mossa?

CONTATTI & BIOGRAFIA

INSTAGRAM: http://bit.ly/2hmUVDN

BLOGhttp://giovannaroma.blogspot.it

FACEBOOKhttps://bit.ly/2g2QyM3

GRUPPO FACEBOOK Giovanna Roma’s News: https://bit.ly/2iqVzNb

PINTERESThttps://bit.ly/2MVuPm6

GOODREADShttps://bit.ly/2qlUKJl

TWITTER: @_GiovannaRoma_

GOOGLE+: https://bit.ly/2pjPhUT

CANALE YOUTUBEhttps://bit.ly/2qiuUc1

PAGINA AMAZON: http://amzn.to/2jfQVBt

BIOGRAFIA AUTRICE

Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, storico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi “La mia vendetta con te, il suo sequel “Il Siberiano”, lo storico “Il patto del marchese”, la serie dark “Deceptive Hunters” e il forbidden “Il colore del caos”.


Cosa ne pensate? Spero vi piaccia ovviamente!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #81 – BACK TO SEPTEMBER DI CHIARA KIKI EFFE.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi ho una nuova segnalazione per voi che spero vi piacerà! Io adoro la copertina, è davvero bellissima e sono sicura che il libro piacerà anche a voi. Eccolo qui, tutto per voi:

 

Back to September di [Effe, Chiara Kiki]Titolo: Back to September

Autore: Chiara Kiki Effe

Self Amazon

Data pubblicazione:17 Maggio 2018

Prezzo: 11,90 Cartaceo 2,99 E-book

Pagine: 351

Genere: Romance Chik-lit

Quarta: La vita di Lavinia sta svoltando nella direzione giusta: dopo la fine della sua relazione con Alessandro, ha deciso di prendere in mano le redini del suo futuro. Ha un buon lavoro, un figlio a cui pensare e una casa tutta sua. Quando crede di non poter desiderare di più, per uno strano gioco del destino, conosce Daniele. Sarà pronta a innamorarsi di nuovo? E lui, riuscirà a scendere a compromessi per non perderla? Uno spaccato di vita che si snoda lungo la costa ligure, tra mare e sole, sentimenti e ragione, decisioni giuste e decisioni sbagliate.

Biografia autore:

Legata alla Terra (prima uscita giugno 2017) Riedizione nuova copertina e nuovo editing Aprile 2018 Un racconto in un quadro – Storie di Vampiri Prima Ediz. Marzo 2018

Breve estratto (Incipit):

Lavinia guardò Elisa, aspettando che sparasse una delle sue sentenze. La sua amica la scrutava con un’espressione indecifrabile in volto, era preoccupata per lei ma non voleva darglielo a vedere. «Sei sicura che sia la decisione migliore da prendere?» «Ma si Ely, per forza, devo andarmene da quella casa e prendere in mano le redini della mia vita una volta per tutte. A trent’anni suonati da un pezzo, sarebbe anche l’ora che lo facessi!» «Senza dubbio», le rispose mentre dava poderosi morsi al suo panino al prosciutto. Le pause pranzo in hotel duravano solo mezz’ora; parevano volare via come il vento. «Sarà dura, da sola con tuo figlio, e un solo stipendio. E se non ce la fai?» continuò, imperterrita. «Devo farcela. Come dice il detto? Volere è potere.» Lavinia aveva finito di mangiare e stava riponendo i resti del pranzo nel sacchetto, pronta per tornare a lavorare. «Aspetta, Lavi! Dio, che premura che hai! Un caffè non lo prendiamo?» «Ma si, ovvio. Scendiamo alla caffetteria.» «Mi fai venire l’ansia» riprese l’altra, «non è che voglio spaventarti, dico solo che questa decisione di lasciare Alessandro magari è affrettata, non puoi riflettere ancora un po’?» «Ci ho già pensato abbastanza. Affrettata non lo è di sicuro!» rispose infervorandosi e avviandosi verso il bar. «Vieni, o lo vado a prendere da sola questo caffè?» disse a voce un po’ più alta mentre era già a metà corridoio e procedeva spedita verso gli ascensori. Lavinia ci aveva riflettuto eccome, sulla sua relazione con Alex. Erano mesi che non faceva che pensarci e non aveva trovato mille soluzioni, ma solo una. «Sai che ne abbiamo discusso, con Alex, su cosa sia meglio fare, sia per noi che per Samu. Separarci e rimanere in buoni rapporti è la miglior cosa, ne sono certa» aveva continuato Lavinia, guardando Elisa che l’ascoltava, attenta. Quando, quasi cinque anni prima, si era trasferita in Liguria, solo e solo per amore, credeva di aver trovato la persona giusta, e i primi tempi erano stati piuttosto idilliaci. Poi era rimasta incinta e le cose erano andate deteriorandosi, nonostante lei ci avesse messo tutto l’impegno possibile per farle andar bene. Alessandro si era rivelato quello che lei mai avrebbe creduto: sbagliato nel più sbagliato dei modi. Certo, lavorava e portava uno stipendio, anche se a volte era molto egoista sulle sue cose, sui propri spazi e sulla sua libertà, ma questo a Lavinia non era mai pesato, era abituata a fare lo stesso. Ma, dopo essere diventati genitori, aveva pensato che qualcosa sarebbe cambiato e quando non era successo, ci aveva sofferto. «Rimane il fatto, Lavi, che non sarà facile organizzarti, ma sai che se avrai bisogno di me, io ci sarò.» «Grazie, sei una vera amica» le rispose, abbracciandola. «Non avrei mai pensato che Alex venisse sopraffatto dalla responsabilità di crescere un essere umano, né che non si fosse reso conto di cosa significa metter su famiglia… pazienza. Una ragione me la sono fatta.» «Certo, ci mancherebbe. Non voglio farti desistere, ma riflettere, lo sai.» «Lo so, tranquilla. Il colpo di fortuna è stato trovare questo lavoro: mi ha dato la sicurezza di potermi reggere sulle mie gambe, e ti giuro che in questo momento è tutto ciò che desidero. Non dover dipendere da nessuno!» Con tanta ricerca e molto tempo impiegato – quasi tutta l’estate, in effetti – Lavinia aveva scovato una casa adatta alle sue esigenze e aveva stipulato il contratto di affitto. Niente e nessuno avrebbe potuto farle cambiare idea. Non a quel punto.


Cosa ne pensate? Vi piace? Fatemi sapere con un commento o con un mi piace se vi interessa!

A presto,

Sara ©

RELEASE PARTY + GIVEAWAY: LO SCORPIONE ODIA LA VERGINE

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi per voi vi porto il secondo volume, sempre standalone – che si può leggere singolarmente perché non legato agli altri – della serie Segni d’amore di Anyta Sunday. Ricordate Il leone ama l’ariete (Recensione QUI)? Ecco qui un altro volume scritto e portato in Italia dall’autrice stessa. Ecco qui:

scorpioneTitolo: Lo Scorpione odia la Vergine (Segni d’Amore #2)
Autore: Anyta Sunday
(self-published)
Data di uscita: 3 Luglio 2018
Lo Scorpione odia la Vergine” contiene sarcasmo, contenuto sessuale e un’insana ossessione per i dinosauri.
Può essere letto come standalone.
Temi: spensierati, amici per gli amanti, brucia lentamente
Genere: New Adult, romanticismo gay contemporaneo leggero
Ordina Qui 
TramaQuest’anno si tratta di guarire il cuore, Scorpione. È tempo di lasciarsi alle spalle gli atteggiamenti negativi e le facciate stoiche e di permettere agli altri di vedere la tua parte più vera e vulnerabile. Percy Freedman non è in lutto. Assolutamente no, rimangiatelo subito. No, è assolutamente sicuro che vendere la casa della sua zia defunta e lasciare i vicini che conosce da anni sia la cosa più sensata da fare. Quale persona sana di mente terrebbe una casa che odora di tutti gli abbracci che non riceverà mai più?
Nessuno, ecco chi. Be’, tranne i vicini che vivono nella sua strada senza uscita. Sembrano tutti convinti che qualche mano di pittura e dei mobili nuovi cancelleranno le emozioni negative. Tutti vogliono che rimanga. Anche la sua vecchia nemesi, Callaghan Glover.
Soprattutto la sua vecchia nemesi, Callaghan Glover. Attirato in una partita di Sherlock Gnomes , Percy si ritrova a passare con i vicini più tempo di quanto sarebbe considerato salutare. Oltre a destreggiarsi tra nuove e sorprendenti granate verbali di Cal, e la sua amicizia sempre più stretta con Gnomber9, Percy comincia a chiedersi se, dopo tutto l’idea di vendere poteva essere nata davvero dal dolore…
Esatto, Scorpione. Con un po’ di pazienza, il crepacuore potrebbe diventare solo un
ricordo…

Estratto:

Cal arrivò alla Jeep con addosso dei jeans aderenti, scarpe di cuoio lucido, una tracolla dello stesso marrone e una giacca scura a coprire la maglietta beige.
«Hai un appuntamento importante o qualcosa del genere?» gli chiese Percy, infilandosi gli occhiali da sole. Lui aprì lo sportello del passeggero e lo osservò da sopra il tetto dell’auto. «No.» La luce del mattino aveva un effetto straordinario sui suoi capelli, li faceva sembrare davvero di rame. Il rosso delle guance, comunque, era di una tonalità ancora più accesa. Un’esclamazione entusiasta fece trasalire Percy, che gli staccò lo sguardo di dosso. Crystal li stava salutando dalla finestra aperta della cucina, agitando la mano. «Buongiorno.» Dopo l’ennesima nottata insonne, non l’avrebbe definito esattamente buono, ma… «’Giorno.» Crystal si sporse ancora di più e la vestaglia si dischiuse fin troppo sul davanti. «Starai fuori per tutta la giornata?» «No, giusto un paio d’ore. Accompagno Callaghan al centro sociale, poi faccio un salto al negozio del fai da te.» Doveva ritinteggiare salotto e bagno, acquistare un comò nuovo, sostituire le maniglie degli sportelli della cucina, cambiare i rubinetti e il soffione della doccia e rimpiazzare la tavoletta del water. «Tu in un fai da te?» mormorò Cal. «E come saprai cosa comprare?» Percy gli fece cenno di entrare in auto. «Direi che è ora di portarti al lavoro.» Mentre si accomodava nel sedile del guidatore, Crystal gli gridò dietro: «È bello vedere acqua e terra che passano del tempo insieme!»
Oltre il bordo degli occhiali che gli erano scivolati lungo il naso, Percy studiò il suo vicino. «Vedi, è per questo che saremo sempre nemesi.»
Cal inarcò un sopracciglio. Percy mise in moto e uscì dal piazzale. «A unirci viene fuori fango.»

BIOGRAFIA DI Anyta Sunday:

Sono una grande, GRANDISSIMA fan dei romance a “cottura lenta”. Amo leggere storie dove i personaggi si innamorano pian piano. Alcune delle situazioni di cui preferisco leggere e scrivere sono: da nemici ad amanti, da amici ad amanti, ragazzi che proprio non vogliono saperne di cogliere i segnali, bisessuali, pansessuali, demisessuali, tutti
(gli altri) se ne sono accorti, l’amore non ha confini. Scrivo storie di vario genere: romance contemporanei con una buona cucchiaiata di angst, romance contemporanei spensierati e, a volte, persino storie con una spruzzata di fantasy. 

Se volete saperne di più sui miei libri, visitate il mio sito: http://www.anytasunday.it
www.anytasunday.it | Facebook | Twitter | Instagram

Giveaway.

NOTA BENE: Per questo giveaway si partecipa tramite il mio blog e tutte le altre partecipanti al release ma è gestito interamente da Anyta Sunday e Judit, la Novel Take PR. Quindi i vincitori usciranno direttamente sui loro canali o comunque dovrete rivolgervi a loro per qualsiasi cosa, dall’estrazione in poi.

Questo è il modulo dove andare: a Rafflecopter giveaway

Se non si apre, andare a questo linkhttp://www.rafflecopter.com/rafl/display/88d45f0361/


Cosa ne pensate? Fatemi sapere con un commentino bello e vi aspetto in tanti per l’uscita di questo libro!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #74 – E SE… DI ELIANA CICCOPIEDI

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccomi qui cari e bei lettori! Oggi porto con me un nuovo libro e ve lo segnalo sperando seriamente che vi piaccia molto. Si prospetta interessante ed è proprio per questo che ve lo propongo. Ringrazio Eliana per la sua gentilezza, come sempre. Eccovi qui il suo libro:

Risultati immagini per e se eliana ciccopiediTitolo: E se…
Autore: Eliana Ciccopiedi
Uscita:  gennaio 2018
Casa editrice: self-publishing
Genere: rosa
Formato: ebook e cartaceo
Pagine: 299
Prezzo: ebook 2.99 cartaceo 12.00
Amazon:  https://www.amazon.it/se-Eliana-Ciccopiedi/dp/887163893X
Kobo: https://www.kobo.com/it/it/ebook/e-se-4
Google play: https://play.google.com/store/books/details?id=oJlIDwAAQBAJ
Apple Ibook: https://itunes.apple.com/it/book/e-se/id1343042468?mt=11

TramaE se la felicità non fosse solo un’intima convinzione? Leonardo non ha altri sogni da realizzare; quando irrompe sulla scena incanta il pubblico, raccoglie applausi e consensi. Elena dalla sua poltrona osserva la vita inconsapevole, incapace di assaporarla veramente. Le incrollabili certezze di Elena, la tranquilla e anonima quotidianità in cui ha circoscritto la sua esistenza. L’intensità con cui Leonardo affronta la vita, sempre oltre, per nascondere la sottile malinconia che lo segna. Due mondi lontani, opposti. Un ritardo clamoroso e un treno perso condurranno Elena e Leonardo a condividere lo stesso istante di vita. E se non avessero fatto altro che cercarsi? E se la vita si riducesse tutta a quell’unico istante? Basta così poco a trasformare un potrebbe essere in un E se…

ESTRATTO

Sembrava esserci una muta domanda in quello sguardo. Quegli occhi si chiedevano chi lei fosse, come se non si trattasse della prima volta in cui si erano incrociati, e perché, nonostante questo, lei fosse scesa dal treno senza neppure una parola. Non sapeva cosa rispondere a quello sguardo. Gli sorrise e basta.


Cosa ve ne pare? Fatemi sapere con un commentino che io vi aspetto sempre!

A presto,

Sara ©