SEGNALAZIONE #146 – PER IL SOGNO DI ALTRI DI MASSIMO BELLAVITA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Altro giorno, altro articolo per voi. Oggi vi porto una biografia particolare che ci mette a contatto con il mondo animale. Siete curiosi? Non vedo l’ora di parlarvene per cui, bando alle ciance e date un’occhiata a questo libro:

Risultati immagini per PER IL SOGNO DI ALTRI DI MASSIMO BELLAVITATitolo: Per il sogno di altri
Autore: Massimo Bellavita
Pagine: 225 e-book/ 319 cartaceo
Prezzo cartaceo: 13,08€
Prezzo e-book: 6,99€
Data di uscita: 04 giugno 2019

Genere: Narrativa – biografico
Sinossi: doveva essere un lavoro semplice, l’esperienza e le conoscenze c’erano, il posto era stato trovato e il requisito richiesto era uno solo ma fondamentale: fare il lavoro sporco. E da quell’esperienza nasce la testimonianza in prima persona di un sogno che si realizza, l’apertura di un allevamento e pensione per cani, dove due soci mettono a nudo la loro vera indole e si confrontano con i due mondi paralleli in cui si trovano a vivere: quello umano e quello canino. 

ESTRATTO

La proposta
Il momento preciso in cui mi fu proposto di “aprire un canile” non lo ricordo, ma probabilmente mi trovavo ancora a lavorare in aeroporto, dove, ormai da anni, stavo portando avanti la mia lotta personale contro il “sistema aeroporto” che, a mio modo di vedere, prevedeva la spersonalizzazione del singolo e la sua dissoluzione in una massa compatta e amorfa. Alla fine del 2007, ormai esausto e intaccato sia fisicamente che psichicamente da quella mia battaglia silenziosa, diedi le dimissioni. Dopo quella ennesima esperienza, durata quasi due lustri, sapevo che il lavoro dipendente non faceva al caso mio e che vi avrei potuto far ricorso solo sporadicamente, per mere necessità economiche. La mia marcata personalità autonoma non lasciava altri spazi decisionali: conoscendomi, sapevo che avrei dato il meglio in una qualsiasi attività indipendente. Quindi, il 2008 poteva e doveva essere l’anno della svolta. Di fatto, terminai l’università e mi concessi un lungo anno sabbatico e di riflessione, nel quale però mi vennero poche idee brillanti, nessuna delle quali mi affascinò a tal punto da prendere una vera decisione. Fissai la mia residenza nella città di adozione, compii qualche viaggio nel Nord-Est italiano e nella capitale, per poi fermarmi nei successivi quattro anni in quello che sarebbe diventato il luogo della mia nuova esperienza di vita. In quello stesso 2008, firmai la mia condanna a un lavoro che, invece di rendermi libero, mi rese schiavo.


Che ve ne pare? Fatemi sapere, mi raccomando, io vi aspetto come sempre!

A presto,

Sara ©

 

SEGNALAZIONE #145 – PASTA FATTA IN CASA – SFOGLIE DI RACCONTI TIRATE A MANO DI LUCA MURANO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con una nuova raccolta di racconti di uno scrittore emergente. Spero di riuscire ad incuriosirvi con questo nuovo libro che vi presento, sopratutto se amate la cucina! Ecco a voi tutti i dati:

Pasta fatta in casa di Luca Murano: un libro per ognuno di noi
Tanti ingredienti che danno vita a un piatto prelibato

Risultati immagini per Luca Murano asta fatta in casa – sfoglie di racconti tirate a manoUn libro di cui avrete sicuramente sentito parlare in rete Pasta fatta in casa dello scrittore emergente Luca Murano. Una bella raccolta di racconti in cui pochi ingredienti, ma buonissimi, realizzano un ottimo piatto da gustare. In questo libro si racconta del tempo che incede, di disagio, di una società troppo veloce nel ritmo, di bisogno di ritrovarsi nella quotidianità. I personaggi sono tanti e vari nel carattere, ordinari come noi, ma che vivono realtà complesse. Il linguaggio è coinvolgente, la scrittura avvolgente. Luca Murano racconta benissimo le storie e fa immedesimare il lettore nei personaggi.
Incontreremo persone comuni, simili a tante che conosciamo, con cui ci confrontiamo quotidianamente e proprio per questo ci sentiremo in sintonia con loro. Carpiremo i loro umori, vivremo le loro emozioni, ci stupiremo e incupiremo con questi attori così pieni di sinergia. Amore, delusione, ricerca del proprio posto nel mondo, confronto, fragilità sono solo alcuni degli ingredienti di Pasta fatta in casa. E solo per i temi che affronta questo libro andrebbe letto. Ma poi il valore aggiunto di questa raccolta di racconti è dato dal modo di narrare di Luca Murano, dettagliato, quasi ci proponesse un film, usando una penna sagace, forte.

Quarta di copertina

“Pasta fatta in casa” è una raccolta di racconti incentrati sull’agio e sul disagio dei vari protagonisti. Essi, slegati l’uno dall’altro, sembrano però raccontati dalla stessa voce
narrante che si declina in più storie, aprendo il sipario su ambientazioni urbane, diversi
fraintendimenti, malesseri autentici e problematiche poco originali. Fra queste pagine
non troverete eroi morali o paladini della giustizia, ma piuttosto lo stridente contrasto fra persone normali che fanno cose semplici e il mondo attuale, un mondo accelerato e
decadente che di normale, ormai, ha ben poco.

Link Amazon: QUI

Autore: Luca Murano
Titolo: “Pasta fatta in casa – sfoglie di racconti tirate a mano”
Formato: Copertina flessibile
Genere: Narrativa contemporanea; raccolta di racconti
Pagine: 160
Editore: bookabook 
ISBN-10: 8833230759
ISBN-13: 978-8833230757
Data di uscita: 5 luglio 2018
Trama: La dedizione e la fatica dello scrivere mi hanno sempre ricordato la pasta fatta in casa di mamma. Nel bene o nel male, infatti, niente può sorprendere di più di qualcosa di così semplice e genuino, qualcosa che non è ancora stato preconfezionato o reso disponibile nella corsia di un supermercato. Mimetizzati fra questi racconti non troverete i classici ‘protagonisti’ letterari: l’unica assoluta protagonista qui è la Vita, che macina storie di ordinaria quotidianità risucchiando tutto ciò che le ruota intorno. Fra queste  pagine nemmeno incontrerete eroi morali o paladini della giustizia, piuttosto lo stridente contrasto fra persone normali che fanno cose semplici (o non fanno proprio niente!), e il mondo attuale, un mondo accelerato e decadente che di normale, ormai, ha ben poco. Diciotto ricette che raccontano la quotidianità in modo sobrio e indolente, diciotto racconti che vi parlano schiettamente, senza inutili fronzoli, come se a farlo fosse il vicino, il fornaio o un caro amico.

BIOGRAFIA

Luca Murano nasce al nord (Lodi) da genitori del sud (Salerno) e attualmente vive al centro (Firenze). Dopo aver conseguito la laurea in Lettere Moderne a Pavia, ha lavorato per due anni con la casa editrice Mondadori come redattore e correttore di bozze. Dal 2009 vive in Toscana dove mangia tanto, si occupa di logistica, suona il basso, legge e scrive con fortune alterne ma ben compensate da passione e dedizione. A luglio 2018 è uscito il suo primo libro, una raccolta di racconti, dal titolo “Pasta fatta in casa – sfoglie di
racconti tirate a mano” pubblicato con la casa editrice milanese Bookabook.


Che ve ne pare? Fatemi sapere, mi raccomando perchè sono curiosa! Vi aspetto come sempre.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #144 – CHIUDO GLI OCCHI DI FLORIANA NASO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Altra settimana, altra segnalazione! Il mese è giunto ormai al termine ma noi siamo carichi e pronti a leggere sempre più libri – o a mettere libri in lista che almeno si allunga sempre 😛 . Io vi segnalo un nuovo romanzo fresco fresco. A voi:

Titolo: Chiudo gli occhi
Autore: Floriana Naso
CE: Convalle Edizioni
Pagine: 204
Genere: comedy-romance / psico-thriller
Prezzo: 13€
Formato: cartaceo e eBook
Note, commenti, finalità: Quello che leggerete è un romanzo. Punto.
Comedy sentimentale? Thriller psicologico? Romanzo metropolitano? Fiction?
Difficile definirlo. Anzi, superfluo. Questo romanzo intreccia più di un genere, creando un mood narrativo unico e originale, che coinvolge e sostiene la suspence fino all’ultima riga. Una storia che sfugge alle catalogazioni di mercato, perché scrivere è un atto di profonda libertà!

Sinossi: Una famiglia come tante, appartenente al ceto medio che quasi non esiste più; due sorelle molto diverse; un incontro che cambierà la vita di tutti…
Questi gli ingredienti fondamentali di una storia che si dipana tra la comedy romance e lo psico-thriller, in stile squisitamente italiano.
Siamo nella periferia torinese, la famiglia di Giulia vive la crisi economica –
come la maggior parte delle famiglie medie italiane, negli ultimi dieci anni. Giulia, una ragazza come tante, sta per laurearsi in psicologia per accontentare i genitori, mentre sogna di lanciare una linea di alta moda.
Nella sua vita, inatteso e improvviso, arriva Giorgio: giovane, brillante, ricco e romantico! Il principe azzurro sembra essersi materializzato: Giulia scoprirà molto presto che non è così, e che il piano diabolico di Giorgio era farla innamorare per…
Giulia viene trascinata bruscamente e con violenza in un incubo senza fine, pedina di una strategia criminale. Il finale, inaspettato e sconvolgente, lascerà i lettori senza parole.

ESTRATTO

Chiude la telefonata, convinta di essere sul punto di commettere l’ennesimo
errore. Giorgio è sempre stato il suo più grande sbaglio, eppure non può
smettere di cercarlo. Si odia per questo, ma rinunciare ai loro corpi nudi,
intrecciati e umidi, sembra impossibile. «Perché sei così stupida?» continua a
ripetersi davanti allo specchio, guardando il suo corpo, una splendida scultura
di carne. Lo sguardo cade sul flaconcino di olio che Giorgio le ha regalato durante un
romantico week-end a Vienna: uno dei tanti momenti consumati troppo
velocemente, aspettando la proposta, mai arrivata! Si spalma l’olio, piangendo. L’attesa brucia più del fuoco e la paura dell’inganno la fa sentire condannata, senza scampo. La crudeltà di quell’amore è un cappio, ma non c’è stretta che vorrebbe di più.

BIOGRAFIA

Floriana Naso nasce nel 1976 a Torino. Studia economia, ma presto si appassiona alla scrittura e alla letteratura. Pubblica nel 2017 il suo primo romanzo 700 Giorni, Robin Edizioni; da allora persegue la sua passione giungendo finalista con racconti brevi a numerosi concorsi letterari, poi pubblicati nelle omonime antologie.
Floriana, oltre a essere redattore di una testata on-line Italia Star Magazine e della rivista culturale Grado Zero, per le quali scrive articoli di cultura a tematica sociale, presenta anche autori in giro per l’Italia. È uscito da poco il suo secondo romanzo Il respiro della Grande Madre, pubblicato da Bré Edizioni.


Come vi sembra? Vi piace? Fatemi sapere, mi raccomando che io vi aspetto sempre!

A presto,

Sara ©

 

SEGNALAZIONE #143 – 500 CHICCHE DI RISO DI ALESSANDRO PAGANI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come va? Io bene, cerchiamo di tirare avanti in qualche modo. Sono felice di portarvi un qualcosa che potrebbe procurarvi un sorriso, proprio come dice anche il titolo. Un libro che spero vi incuriosirà:

Cinquecento chicche che esplorano, grazie a giochi di parole, fatti, personaggi e
situazioni per raccontare circostanze paradossali, inspiegabili coincidenze,
incongruenze non previste e gli aspetti più comici, surreali e grotteschi del
nostro mondo.

Risultati immagini per 500 chicche di risoTitolo: 500 CHICCHE DI RISO
Autore: Alessandro Pagani
Prefazione di Cristiano Militello

Immagine di copertina e illustrazioni di Massimiliano Zatini

Editore: 96, Rue De La Fontaine
Collana: Juste pour rire

Genere: umoristico – ironico – intrattenimento

Formato: cartaceo
ISBN: 978-88-9399-006-6
Anno di pubblicazione: 2019

Pagine totali 116 – Carta copertina patinata opaca 300 grammi – Rilegatura brossura fresata

INDICE
– Prefazione
– La surrealtà
– La realtà irreale
– La cronaca sincronica
– TG spaziale *

BIOGRAFIA

Alessandro Pagani, nato a Firenze nel 1964, è scrittore e musicista. Durante gli anni ha
fatto parte del movimento artistico underground fiorentino Pat Pat Recorder, esperienza che lo ha portato sin dal 1988 ad iniziare un percorso come musicista con svariati gruppi tra i quali Stropharia Merdaria, Parce Qu’Il Est Triste, Hypersonics, (con cui ha partecipato ad Arezzo Wave nel 1990), Subterraneans, Malastrana e successivamente con i Valvola, assieme ai quali ha fondato nel 1997 l’etichetta discografica Shado Records, attiva fino al 2007. Attualmente è batterista del gruppo rock Stolen Apple, che ha fatto uscire l’album di debutto Trenches a Settembre 2016. Ideatore della pagina Meme o non m’eme su Facebook, nel 2019 ha vinto il terzo premio al concorso dell’Asl Toscana Libera la mente e scrivi con il racconto Il Signor A. Una sua frase umoristica appare sull’agenda 2019 di Comix.

PUBBLICAZIONI

– Le Domande Improponibili (2015) – libretto autoprodotto
– Perchè non cento? (2016) – Alter Ego/Augh

– Io mi libro (2018) – 96, Rue De La Fontaine
– 500 chicche di riso (2019) – 96, Rue De La Fontaine

http://www.500chicche.onweb.it/

https://www.facebook.com/500-chicche-di-riso-281572266056223/

LINK PER L’ACQUISTO:

http://www.ruedelafontaineedizioni.com/negozio/alessandro-pagani-500-chicche-di-riso/


Che ve ne pare? Lo prenderete in considerazione? Lo leggerete? Fatemi sapere.

A presto,

Sara ©

BLOGTOUR # – PURCHE’ SIA AMORE DI BARBARA NALIN: Segnalazione.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Scusate l’assenza di sabato e di ieri ma ho parecchio da fare ultimamente ed ho tempo per gli articoli sempre meno. Cerco comunque di recuperare il tutto, non temete. Come va? Oggi vi porto la prima tappa di un nuovo BlogTour in Self, che spero possa incuriosirvi. La mia tappa è la Segnalazione del romanzo con tutti i dettagli tecnici, la copertina e la trama. Spero sia la vostra prossima lettura. Ecco qui:

unnamed.jpgTitolo: Purchè sia amore
Autrice: Barbara Nalin
Editore: Self Publishing
Pagine: 411
Prezzo ebook: 2,99€
Prezzo cartaceo: 11,19€
TramaBrigitte, per gli amici Bri, ha sempre creduto nell’amore e pensato che valesse la pena di donarsi interamente a un sentimento così intenso. Il problema, però, è che l’amore non sempre le ha risposto allo stesso modo. Adesso che anche la sua relazione con Emanuel è finita nel peggiore dei modi, Bri vede riaffiorare un dolore mai
sopito, provato tempo addietro per un altro uomo: Niccolò, la sua vera anima gemella. Sa benissimo che tutto ciò che è venuto dopo di lui è stato solamente il tentativo di ricostruire la propria vita dopo la distruzione, di risorgere dalle ceneri. L’amore, però, così come il dolore, non è fatto per essere messo in un angolo e ha bisogno di essere affrontato, capito, vissuto. Attraverso le pagine divertenti e divertite del suo blog, Bri ripercorre la propria storia d’amore, alla ricerca del punto in cui tutto si è perduto e in cui il suo bisogno di essere amata ha avuto la meglio sul suo istinto tutto naturale di donna. Nel suo viaggio verso la propria realtà interiore, però, Bri non sarà mai sola e i consigli di una zia sempre sopra le righe e di una cugina innamorata della vita la sosterranno e guideranno, passo dopo passo, tra momenti esilaranti e attimi di sfuggente malinconia. E Niccolò è davvero irraggiungibile o i due riusciranno ad avere una seconda possibilità?Con una prosa frizzante e assolutamente sincera, Barbara Nalin dà vita non solo a un’eroina, ma a una persona reale che incarna i bisogni, le passioni e i desideri di tutti noi. Perché non importa quanto difficile sia la strada che porta alla felicità: ciascuno è chiamato a percorrerla ugualmente e a non perdere mai la speranza. Una risposta arriverà… Purché sia Amore.


Seguite le altre tappe, mi raccomando:

Senza-titolocfff-1

Che ne pensate? Vi piace questo libro? Fatemi sapere, mi raccomando, che io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

 

SEGNALAZIONE #142 – INTO THE DREAM – QUANDO L’AMORE E’ SACRIFICIO DI ALYCIA BERGER.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Spero bene! Sono qui, di nuovo, per portarvi un nuovo libro emergente che spero possa piacervi. Trovate tutto nel dettaglio e spero possiate trovarlo di vostro gradimento. A voi:

Into the Dream - Quando l'amore è sacrificio Book CoverTitolo: Into the Dream – Quando l’amore è sacrificio
AutoreAlycia Berger
GenereRomance
Casa editriceSelf published
Data di Pubblicazione28 Settembre 2019
FormatoEbook/Cartaceo

Un romanzo di narrativa sentimentale, quattro personaggi che si legano e si intrecciano sulle rive del mare di Newport, i cui granelli di sabbia sono detentori di segreti inconfessabili che porteranno ciascuno di loro a saldare i conti col proprio passato. Una storia d’amore liberamente ispirata a una fiaba per trattare il diritto di vivere, o di morire.

Trama:  Newport, Oregon, 1998.
La vita di Chase Runner, guida turistica presso l’Oregon Coast Aquarium, viene irrimediabilmente capovolta quando in un tragico incidente stradale la sua ex moglie perde la vita e sua figlia diventa cieca.
Decisivo si rivelerà l’incontro con un’orca dai comportamenti tutt’altro che ordinari e una sirena giunta sulla Terra per riprendersi ciò che le è stato sottratto. Tuttavia, Isabelle non è una semplice sirena e la verità che lei cerca di nascondere porterà entrambi a una dura scelta.
Un’intensa e struggente storia d’amore sospesa tra la vita e la morte, tra un’insidiosa realtà fatta di complotti e decisioni difficili e un mondo immaginario alimentato da leggende e creature bizzarre.
Ogni storia ha qualcosa da raccontare, “Into the Dream” parla di un amore che nasce dalle profondità del mare per infrangersi contro le scogliere di Newport, dove un faro sarà il custode della sua magia. Del suo sacrificio, del suo miracolo.

ESTRATTO

«Codarda a me? Tu non hai idea… Tu non puoi immaginare quanto mi costi far finta di nulla per non complicare le cose. Sei davvero uno stronzo!» ribatté a sua volta.
«Sì, hai ragione, lo sono. Sono un emerito stronzo per non aver insistito su un determinato punto sin dall’inizio. Certo, bravo a me nel salvare una creatura marina in via d’estinzione, ma altrettanto stupido a lasciare andare la donna di cui sono innamorato! Sì, sono un grandissimo stronzo!» «Non devi innamorarti di me!» gridò Isabelle esasperata a occhi chiusi, aggrappandosi a quella frase come se fosse l’unica arma rimastale. Sebbene fosse troppo debole per due come loro. «No, non devo. Io voglio innamorarmi di te. E questo lo desideri anche tu.»

Che ve ne pare? Vi ho incuriosito abbastanza? Spero di si! Vi abbraccio forte, come sempre!
A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #141 – TU SEI MUSICA DI SIMONA BIANCHERA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Una nuova segnalazione per voi! Siete curiosi? Siete pronti? Ecco tutti i dati per voi, freschi freschi:

Risultati immagini per Tu sei Musica Autore: Simona BiancheraTitolo: Tu sei Musica 
Autore: Simona Bianchera 
Genere: romanzo rosa 
Editore: Panesi
Data di Pubblicazione: 10 febbraio 2019 
Formato: ebook e cartaceo Prezzo: € 2,99 – € 12,00
Pagine: 230 

Trama: La musica regala emozioni, libertà, gioia, commozione. Ma avete mai pensato che potrebbe anche cambiarvi la vita? Questo è quello sta per succedere ad Alaska e Daniel: grazie alla musica si conosceranno… e niente sarà più come prima. Una rocambolesca storia d’amore, amicizia, avventura, intrisa di arte, di pittura, di fotografia, di poesia e di tanta musica vi aspetta. Tanti spunti sensoriali per vivere le emozioni dei protagonisti. Allacciate le cinture e partite alla scoperta della loro vita colorata.

Estratto

Anche Daniel, nello stesso istante, si accese una sigaretta e, seduto sulla poltrona, pensò alle emozioni che quella telefonata aveva scaturito in lui. Aveva voglia di sentire ancora la voce di Alaska, il ricordo del suo imbarazzo iniziale gli faceva tenerezza; chiuse gli occhi e un sorriso comparve sul suo viso, tipico di chi si crogiola in pensieri che accarezzano il cuore. Alaska… un nome che gli riportava alla mente un immenso senso di libertà, di purezza, una miriade di stelle in un cielo pulito, l’aurora boreale, una terra selvaggia e incontaminata… Alaska… E anche a lui venne in mente il verso di una canzone dei Marlene Kuntz:

Arrivi e porti desideri e capogiri e fanno presto a farsi vivi i miei sospiri che alle pareti vanno a dire “ti vorrei qua”.

Non lo potevano sapere, ma incredibilmente stavano pensando alla stessa canzone…

Tu sei Musica è un romanzo d’amore, vissuto sotto ogni sua forma. L’amore e l’unione della famiglia, un valore inestimabile. Quello dell’amicizia, che quando è forte e vera fa affrontare e superare ogni tempesta. L’amore per le proprie idee e i propri sogni, che dà la forza per lottare per realizzarli, ma c’è anche l’amore esasperato, l’amore che ferisce, che spezza. La musica amplifica le emozioni che provano i protagonisti. Alaska e Daniel si conosceranno grazie alla Musica, attraverso il mondo di internet. Un’ amicizia che  giorno dopo giorno si trasformerà facendo provare emozioni e sentimenti che non si sarebbero mai aspettati. Ma si sa, quando le anime sono destinate l’una all’altra non è il modo di incontrarsi che conta, ma l’amore che li unisce. La musica è il fulcro del romanzo.  Quando siamo tristi, o felici, nostalgici o euforici andiamo alla ricerca del brano per amplificare quella sensazione o per sentirci meglio, per darci la carica o per rilassarci.  Perché la musica è un’emozione danzante. Per me è linfa vitale. Quando dipingo, scrivo o lavoro sulle fotografie ho bisogno delle canzoni. Mi estraneo da tutto ciò che ho attorno e il mio mondo diventa musica e arte. Il romanzo ha una vera e propria colonna sonora. Trentuno canzoni di artisti che amo. Musica che va dal Rock al Classico. In questo romanzo c’è una parte della mia anima. E vorrei poterla donare a più persone possibili. Siamo fatti di energia che trasmettiamo anche attraverso le nostre creazioni. Alaska e Daniel sono io, siamo noi, sei tu. È ogni persona che vuole vivere l’amore, la forza più immensa e trascinante dell’universo. L’arte in generale è un tramite per esprimere le proprie emozioni, per far vedere agli altri il mondo attraverso i nostri occhi. Ognuno di noi ha uno o più doni, trovandoli e coltivandoli si vive appieno ogni giornata, ogni momento che abbiamo la fortuna di assaporare. I sogni non bisogna tenerli nel cassetto, anche se a volte le paure ci bloccano, ma tirarli fuori e fare di tutto per realizzarli. In quel percorso troveremo nuove energie che manco sapevamo di avere e l’universo lavorerà insieme a noi. Come scrisse Baudelaire: “Di vino, di poesia o di virtù. Come vi pare: ma ubriacatevi”.

BIOGRAFIA

Simona Bianchera nasce a Chiavari nel 1978. Innamorata dell’arte sotto ogni sua forma esprime le sue emozioni attraverso la scrittura, la pittura e la fotografia. “Sono una persona semplice e complessa allo stesso tempo. In me la dualità del segno zodiacale dei Pesci è molto marcata. Svolgo un lavoro che amo e mi soddisfa in ambito fiscale, basato su leggi, dove la serietà e la concentrazione sono fondamentali. Ma al di fuori della sfera lavorativa è come se camminassi a qualche centimetro da terra, sempre con la testa immersa nei miei sogni, nelle mie fantasie. Spesso mi immagino dei veri e propri ‘film’, provandone le emozioni come se le assaporassi in prima persona, dando poi loro vita attraverso la scrittura e la pittura.”