RECENSIONE SERIE TV – SENSE8, SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO PARTICELLE LETTRICI!

Oggi ho per voi la recensione di una serie TV che ho terminato da poco. Ho visto entrambe le stagioni e ne approfitto per farvene un discorso generale visto che la prima serie è strettamente collegata alla seconda. Di cosa vi sto parlando? Ovviamente come avete intuito dal titolo… Sense8 una serie distribuita su Netflix.

sense8-temporada-2-especial-de-natal-netflix

Nome serie: Sense8

Stagioni: 2 (aperta – finirà con un film che verrà distribuito sulla piattaforma di Netflix nel 2018)

Episodi totali: 23

Dove potete trovarla: NETFLIX

Cast: Aml Ameen: Capheus Onyango (st. 1) / Toby Onwumere: Capheus Onyango (st. 2) – Doona Bae: Sun Bak – Jamie Clayton: Nomi Marks – Tina Desai: Kala Dandekar – Tuppence Middleton: Riley Blue – Max Riemelt: Wolfgang Bogdanow – Miguel Ángel Silvestre: Lito Rodriguez – Brian J. Smith: Will Gorski – Freema Agyeman: Amanita Caplan – Terrence Mann: Whispers – Anupam Kher: Sanyam Dandekar – Naveen Andrews: Jonas Maliki – Daryl Hannah: Angelica Turing.

TramaOtto sconosciuti da diverse parti del mondo sviluppano improvvisamente una reciproca connessione telepatica. Appartenenti a diverse culture, religioni e orientamenti sessuali, scoprono quindi di essere dei sensate, persone con un avanzato livello di empatia che hanno sviluppato una profonda connessione psichica con un ristretto gruppo di loro simili. Mentre cercano di scoprire, disorientati, il significato delle loro percezioni extrasensoriali e iniziano a interagire a distanza tra di loro, un uomo, Jonas, si offre di aiutarli. Allo stesso tempo un’altra enigmatica figura, Whispers, dà loro la caccia, sfruttando la loro stessa abilità, allo scopo di catturarli o ucciderli.

TRAILER


 

Eccoci qui e non so proprio da dove cominciare. Ma da qualche parte devo così comincio.

La serie ha inizio con una donna in una chiesa abbandonata. La donna sembra essere pazza ed ha paura che qualcuno possa trovarla, che qualcuno venga a prenderla. Questa donna si chiama Angelica e parla con un uomo che non è lì con lei, che si chiama Jonas. Lei dice di vederli, vede i suoi figli ed è proprio in quel momento che li avremo uno scorcio di ciò che sono i protagonisti per la prima volta. Qui, nascono la cerchia di sensate con cui ci troveremo a stretto contatto nella serie. Otto sconosciuti  che vivono in diverse parti del mondo sviluppano una connessione telepatica uno con l’altro. E subito dopo, non appena la donna si accorge che Whispers – l’uomo che le da la caccia, è vicino, troppo vicino, lei prende la pistola e si spara in bocca. Qui ha inizio il tutto ciò che ci aspetta.

Questa serie mi ha fatto completamente perdere la testa per i personaggi che sono totalmente diversi fra loro, tutti unici ma così simili e belli dentro, in ogni modo possibile.

Abbiamo:

Risultati immagini per wolfgang e kala sense8 gif

Non sono adorabili? ❤

Kala, vive a Mumbai in India. E’ una donna credente e, nonostante i suoi genitori credono che Rajan sia l’uomo giusto per lei, lei non la pensa allo stesso modo e prega affinché trovi la strada giusta. Crea para farmaci nella struttura a cui Rajan è a capo. E’ una brava figlia e i suoi genitori l’amano molto e vogliono solo il bene per lei.

Wolfgang vive a Berlino ed è figlio di un boss del posto. Di professione, assieme al suo amico fanno i scassinatori di casseforti, nascondendo questa cosa dietro un lavoro dentro una ferramenta. Suo padre era una persona crudele ma lui, nonostante si sappia difendere perfettamente e si ritrovi invischiato in un casino con il suo migliore amico Felix, vorrebbe vivere tranquillamente altrove.

Capheus vive a Nairobi, in Kenya. Trasporta persone con il suo autobus Van Damme, nel corso della serie Van Damme sarà il suo soprannome con cui tutti lo chiameranno. E’ un ragazzo umile, che ama sua madre e farebbe di tutto pur di farla guarire, anche accettare di lavorare per una persona molto influente ma anche in giri pericolosi per lui.

Sun vive a Seoul. E’ una donna in carriera e fa la vice di suo fratello nella società di suo padre. Inoltre è una combattente davvero tosta nelle arti marziali. Nessuno vuole battersi con lei perchè è una donna ma lei li batte tutti comunque. Una vera forza della natura.

Riley è islandese ma vive a Londra e fa la DJ. E’ bravissima ma è anche in dei giri strani, frequenta persone che fanno uso di droga ed è una tipa abbastanza solitaria. Quando conosce Will tutto cambia e si scoprono anche dei dettagli sulla sua vita prima che tutto questo accadesse.

Will è un poliziotto e vive a Chicago. Forse quello che mi è piaciuto meno di tutti, sopratutto nella seconda stagione. E’ autoritario, deciso e cerca di infondere sempre calma ma determinazione. Pensa sempre ad una sua vecchia amica d’infanzia, Sarah, e suo padre è uno dei rimpianti più grandi nella sua vita.

Lito vive in Messico ed è un attore davvero molto famoso sia dalle sue parti che nel mondo. E’ un personaggio influente ma nasconde la sua natura portando con se sempre delle ragazze. La ragazza più ricorrente è Daniela ma Lito nasconde un “segreto” ai suoi fan. Lito è un personaggio davvero formidabile e adoro le sue tute e i suoi vestiti bizzarri. E adoro Hernando, sappiatelo.

Nomi vive a San Francisco assieme alla sua compagna Amanita. E’ una blogger politica e un hacker attivista. Nomi ha avuto un passato difficile alle spalle perchè prima il suo nome era Micheal ed era un ragazzo. Avete capito bene, Nomi è una transgender ed è lesbica. No, no. Non scappate solo perchè queste parole vi sembrano strane o perchè siete voi strani o perchè non vi sembra “normale”. Perchè normale lo è, fatevene una ragione. Se dovessi farvi un discorso su questo aprirei un dibattito lungo una vita quindi non mi dilungo e vi lascio una delle citazioni nella seconda puntata che mi ha colpito molto:

Per lungo tempo ho avuto paura di essere quella che sono perché i miei genitori mi avevano convinta che c’è qualcosa di sbagliato in una persona come me. Qualcosa di offensivo, qualcosa da evitare, forse anche da compatire, qualcosa che non si deve amare. Mia madre è una fan di San Tommaso D’Aquino. Lei considera l’orgoglio un brutto vizio e di tutti i vizi che può avere l’essere umano, per San Tommaso l’orgoglio era il re dei sette vizi capitali. Lo considerava il sommo vizio che in un batter d’ali poteva trasformare chiunque in un peccatore. Ma l’odio non è presente su quella lista, e nemmeno la vergogna. Avevo paura di questa parata perché desideravo davvero tanto poterne far parte. Così oggi marcerò per quella parte di me che aveva troppa paura per marciare e per quelli che non possono farlo, per le persone che vivono come ho vissuto io. Oggi marcerò per ricordare che non sono un io e basta, ma che sono anche un “noi”. E noi marciamo con orgoglio! Vai affanculo San Tommaso! – Nomi [registrando un video prima di partecipare al gay pride di San Francisco]

I temi trattati all’interno della serie, oltre a quello principale dei senzienti e delle interconnessioni e di Wisphers – che lavora per la BPO – che fida loro la caccia, sono davvero importanti. Il tema della transessualità e l’omosessualità (che difficilmente vengono posti in film o serie TV), la corruzione. Ho amato un discorso televisivo che fa Capheus in contemporanea a un’intervista di Lito. Delle parole meravigliose. Una serie davvero fantastica, ragazzi. Dovete guardarla e non potete rifiutare, assolutamente. Se non l’avete vista, correte a recuperare. Ed anche quando si vedranno delle discriminazioni. Un pezzo che fa riflettere, a cui tutti dovrebbero pensare e ponderare prima di parlare.

Risultati immagini per amanita gif

I personaggi che ho amato profondamente sono stati Kala e Wolfgang (Nell’immagine in alto). Come si fa a non amarli? Due persone completamente agli antipodi ma adorabili insieme. 

Un’altra dei miei preferiti è stata Amanita. Non è un personaggio principale ma la troveremo sempre ed ha tanto, troppo di bello a partire dai suoi capelli che sono fantastici. Voglio anche io quei capelli :O Voi direte, chi è Amanita? Beh, lei è la compagna di Nomi Marks, una dei Sensate. Le due giovani donne si amano come noi mai e Amanita crede subito a Nomi quando gli racconta delle sue connessioni con altre persone. Amanita è dolce, sensibile e coraggiosa.

Risultati immagini per gif sense8

Ammetto che le prime due puntate mi sono risultate piuttosto ostiche perchè non riuscivo a comprendere bene il legame e come funzionasse la cosa dei sensate/senzienti. Poi, mano a mano sono riuscita a comprenderla e ad amarla.


Risultati immagini per valeria bilello sense8

Valeria Bilello interpreta Lila

La seconda stagione riprende dove avevamo lasciato la prima e adesso fra i personaggi c’è molta più solidità e fra loro sono molto più integrati.

 

Un personaggio che entrerà in scena sarà Lila (Valeria Bilello) che darà filo da torcere ai  nostri sensate, sopratutto Wolfgang. Ci sarà anche un cambiamento radicale nel cast dei nostri sensate. Capheus cambierà volto perchè le produttrici della serie hanno avuto dei diverbi pesanti con l’attore che lo interpretava nella prima stagione e sarà sostituito. Nonostante abbia fatto fatica a fare un cambio volto alla fine si prende confidenza anche con questo nuovo attore.


Se ancora non vi è chiaro come questi senzienti, o sensate sono interconnessi fra loro, fatevi un’idea tramite questo video, che vi chiarirà molto. Quando ho visto questo pezzo ho finalmente capito tutto e sono rimasta colpita. Ed ho cominciato a pensare che sarebbe davvero figo condividere qualcosa così con qualcuno che ti conosce meglio di chiunque altro oltre che sarebbe figo, pensateci. Tu canticchi una canzone che nel frattempo qualcun altro nel mondo l’ha messa e la sta sentendo con te e tu sei connessa a lei e provi le sue stesse emozioni. Non sarebbe davvero sorprendete?


Una serie che non puoi fare a meno di vedere, non riesci a lasciare una puntata che subito vuoi saperne di più e vuoi vederne ancora e ancora. Dei personaggi fantastici, un cast eccezionale. Non riuscirete ad odiare un solo personaggio degli otto sensate. Li amerete tutti chi più chi meno. Davvero un ottimo lavoro. La rivedrò sicuramente.

Se non avete ancora visto questa serie non vi resta che guardarla. Purtroppo la seconda stagione è aperta e lascia presupporre tante, troppe cose. La terza stagione è stata cancellata da Netflix ma dopo varie proteste dei fan, ci sarà nel 2018 quindi quest’anno un film di due ore che chiuderà la serie, spero bene.

Ecco qui uno scorcio degli attori nelle riprese del film finale:


Voi l’avete vista? La vedrete? Dovete farlo, perchè è davvero bella e merita, merita molto.

A presto,

Sara ©

Annunci

COVER & SINOSSI REVEAL: “SOLO NOI NELL’UNIVERSO” DI ELLE ELOISE

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

L’ultimo romanzo della serie How To Disappear Completely dalla penna intensa di Elle EloiseL’universo è infinito e impossibile da racchiudere tutto, ma grazie all’amore ci sembra di poterlo vivere appieno dentro di noi in questo viaggio pieno di difficoltà chiamato vita.  

Titolo: Solo noi nell’universo
Autore: Elle Eloise

Genere: Romance Contemporaneo
Collana: Mira
Pagine: 400
Data di uscita: E-book: 15 novembre 2017 / Cartaceo: 25 novembre 2017
Prezzi: E-book: 2,99 euro 
IBSN: 9788899960339
Cartaceo: 16,50 euro
IBSN: 9788899960346

Il suo nome è come una profezia. La mia profezia. La voglio, voglio cogliere ogni angolo di luce, ogni zona d’ombra, ogni sfumatura, ogni parola, ogni silenzio, tutto ciò che tiene nascosto agli occhi degli altri lo voglio per me. E io voglio provare a fare la stessa cosa, regalare a lei tutto ciò che ho, compreso il mio cuore, compresa la mia anima. «Ieri sera ero troppo sconvolto per farlo, ma ora non riesco a fermarmi. Ti prego, dimmi che posso continuare.» «C-cosa ti è successo ieri?» «Non voglio parlarne adesso… non voglio parlarne mai. Voglio far l’amore con te. Dimmi di sì, Mia.» Mi guarda come se avessi la risposta a tutte le domande dell’universo, ma io ne ho solo una. «Sì.» 

TramaGuardare la vita con l’occhio della cinepresa è come trasformare la realtà in una favola. È questa l’intenzione di Samuel quando al corso di Laboratorio di Regia viene assegnato un cortometraggio. Ciò che non si aspetta di trovare è un gruppo affiatato di amici che lo capiscono e condividono con lui la stessa passione per il cinema. Ma è l’amore a sorprenderlo e a trasformarsi in un incredibile imprevisto. Mia è una ragazza timida, chiusa in se stessa, e con una cotta stratosferica per lui. Lei che lo aveva già notato, che vive per il cinema e che soffre di balbuzie. Samuel invece non nota subito la ragazza che gli ha raccolto la penna, ma ne rimane affascinato a poco a poco, perché lei nasconde un universo pieno di stelle tutto da esplorare e riesce a far diventare ogni istante un piccolo momento di perfezione.  

Ecco a voi la Cover!

4037c3df-ed23-4c83-b5f0-b9fc5f09dd51


#1 Apri gli occhi e comincia ad amare
16 novembre 2016
#2 Tu che colori la mia ombra
26 febbraio 2017
#3 Il tuo sorriso controvento
3 luglio 2017
#4 Solo noi nell’universo
15 novembre 2017

Elle Eloise è una grande sognatrice. Si circonda di semplicità e tranquillità, è un po’ il suo modo di vivere, e la caratterizza. È nata a Cuneo nel 1981 e vive in un paesino vicino a Torino; di giorno si occupa di formazione aziendale, la sera, invece, veste i panni della scrittrice e appassionata lettrice. Chi la conosce, dice di lei che il sorriso sempre pronto e il modo in cui affronta ogni cosa la rendono una persona davvero speciale.

 

 

 

 

 

 

 


Cosa ne pensate? Vi piace? Fatemi sapere cosa ne pensate mi raccomando!

Alla prossima,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV – TREDICI, SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO LETTORI BELLISSIMI!

Oggi volevo parlarvi di questo, di questa serie che mi ha emozionato dall’inizio alla fine. Ve ne parlerò piano piano, saranno probabili Spoiler ma cercherò di non farne perchè non li sopporto anche io. (Tranquilli, se ce ne saranno lo annuncio prima così che non leggiate!). Di quale serie sto parlando?  Tredici, ispirata dal romanzo Tredici in Italia edito mondadori e Thirteen Reasons Why all’estero, scritto da Jay Asher.

tredici-maxw-1280

Nome Serie: Tredici

Puntate: 13

Dove potete trovarla: NETFLIX

Cast

Dylan Minnette: Clay Jensen – Katherine Langford: Hannah Baker – Christian Navarro: Tony Padilla – Alisha Boe: Jessica Davis – Brandon Flynn: Justin Foley – Justin Prentice: Bryce Walker – Miles Heizer: Alex Standall – Ross Butler: Zach Dempsey – Devin Druid: Tyler Down – Derek Luke: Kevin Porter – Kate Walsh: Olivia Baker.


Immagine correlata

Ebbene, iniziamo. Lui, il ragazzo qui di lato è Clay Jensen. Clay è un tipo chiuso, gentile, buono e dolce. Ha tutti i requisiti del bravo ragazzo. A scuola succede qualcosa di davvero tragico. Lui è sconvolto e quando arriva a casa trova una scatola fuori dalla porta. E’ indirizzata a lui.

Nella scatola Clay trova sette cassette incise una per lato. Tredici cassette da ascoltare, tredici file audio e provengono da Hannah.

Risultati immagini per gif tredici

Lei è Hannah Baker. E’ una ragazza dolcissima e impareremo a conoscerla nonostante lei sia morta. E’ così.

Hannah è morta. Si è suicidata ed il motivo alla Liberty Highh è sconosciuto o così almeno sembra essere. Perchè c’è qualcuno che nasconde un segreto.

Ecco cosa ascolta Clay non appena inizia ad ascoltare le cassette:

Ciao, sono Hannah. Hannah Baker. Esatto. Non smanettate su qualunque cosa stiate usando per ascoltare. Sono io. In diretta e stereo. Nessuna replica, nessun bis e questa volta assolutamente nessuna richiesta. Mangia qualcosa e mettiti comodo, perché sto per raccontarti la storia della mia vita. Anzi, più esattamente, il motivo per cui è finita. E se tu hai queste cassette, è perche sei uno dei motivi”.

Clay resta scioccato dalle prime parole di Hannah e  non riesce a crederci ma deve andare avanti. Lo deve fare perchè è controllato e se non le finirà, le cassette finiscono dritte alla Polizia.

Clay si fa coraggio e fra ricordi e realtà, la storia prosegue su diversi livelli. Amori, tristezza, bugie, bullismo e segreti. Tutti quelli che nascondono i ragazzi nelle cassette. Tutti quelli che hanno fatto del male ad Hannah e l’hanno portata ad ammazzarsi.


COLONNA SONORA

Ho adorato questa canzone e il contesto in cui viene utilizzata. Sappiate che ve ne innamorerete anche voi, proprio come è successo a me.


Il tema trattato, quello del Bullismo è un tema più che Attuale.

 

E’ stato trattato in maniera forte e cruenta, proprio come è, senza nasconderlo. Si comincia a percepire la solitudine di Hannah e come lei possa sentirsi, puntata dopo puntata. Infatti (anche se non ho avuto il coraggio di vedere la scena) è stato mostrato anche come Hannah si è uccisa. Può sembrare brutale ma è la verità. Può essere ciò che può succedere ad ognuno di noi o ad ognuno che possa essere “bullizzato”. Quindi ritengo che sia giusto che venga mostrato anche questo. Perchè la gente non capisce mai abbastanza. Non dovrebbero servire esempi del genere ma a quanto pare servono più che mai, visto che la società fa sempre più schifo.

Anche io alle superiori, in parte ho subito del bullismo. Certo, non può neanche paragonarsi a quello di Hannah ma potete capire insomma.

Quante volte abbiamo sentito alla TV di ragazzi che si suicidano, quante? E per quanto spesso accada, sembra che non sia mai abbastanza. E ti rendi conto, guardando e conoscendo Hannah, di quanto poco bastasse per aiutarla davvero e quanto poco i suoi amici avrebbero potuto fare per farla restare in vita. A volte, basta poco per aiutare una persona ma altrettanto spesso la gente non si rende conto di quanto possa essere difficile per gli altri e quanto un gesto piccolo possa cambiare la vita di una persona.


Premetto che io non ho letto ancora il libro ma mi sono ripromessa di farlo il più presto possibile. La storia è stata cruda, triste, angosciante, drammatica. Ho provato tutte le sensazioni possibili ed immaginabili nel guardare questa serie. E’ stato come perdere un’amica, è proprio così che ho vissuto la perdita di Hannah per Clay. Inizialmente Hannah non sembra essere niente per te ma mano a mano che si va avanti e si guardano le puntate si scoprono cose della sua vita e non si può fare a meno di sentirla vicina.Risultati immagini per gif tredici

I segreti e i motivi per cui l’hanno portata a quel brutto gesto sono stati uno dopo l’altro una escalation di cattiverie e brutalità che ognuno ha tentato di nascondere a proprio modo.


Gli attori sono stati incredibili ed ognuno ha fatto bene la sua parte. Davvero un lavoro incredibile.

Ho adorato la sottile storia d’amore che si crea fra i due protagonisti. Clay aveva occhi solo per lei e lei avrebbe sempre voluto che lui la salvasse, che lui la portasse via. Sembrava quasi lei fosse lì, sembrava quasi fosse ancora viva.

Risultati immagini per gif tredici

 

Tutti dovrebbero guardare questa serie perchè insegna molto e c’è ancora molto da imparare. Possiamo migliorare tutti, proprio come dice Clay. Possiamo migliorare tutti e basta veramente poco per farlo. 


In poche parole, ho adorato questa serie. Voi non potete non averla vista, dovete guardarla! Vi obbligo io (scherzo!) Comunque dovete provarci. PROMETTETEMELO!

Trovate il trailer qui. Ho scelto questo in inglese perchè è decisamente migliore do quello italiano ma ha i sottotitoli quindi non temete!


Con questo, vi auguro una buona serata e spero che prendiate in considerazione la cosa! Se l’avete già vista vorrei sapere la vostra opinione.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE #114 – IL GIGLIO D’ORO DI LAURA FACCHI.

BUON POMERIGGIO LETTORI!

Buon Sabato! Come state? Io tutto bene, e finalmente, ci si riposa un pochino dal caos settimanale. Oggi, come avete visto, ho una recensione per voi.

Ringrazio la DeAgostini per avermi permesso di leggere questo libro, una novità approdata da poco nelle librerie. Ecco a voi:

91ulje5w0clTitolo: Il giglio d’oro

Autore: Laura Facchi

Editore: De Agostini 

Pagine: 416

Prezzo: € 6,99 (ebook) – € 14,90 (cartaceo)

Data di uscita: 3 Ottobre 2017

Trama: Occhi viola come uno smalto Chanel, capelli bianchi come il ghiaccio e una strana macchia dorata a forma di giglio sulla spalla. Astrid è diversa da tutte le ragazze che conosce e l’ha sempre saputo. Per lei quel fiore che brucia sulla pelle è solo una delle tante stranezze che la rendono un tipo da cui è meglio stare alla larga. Nasconderlo è l’unico modo per sentirsi normale. Anche Kami, a miliardi di chilometri di distanza, vorrebbe sentirsi normale. È il figlio del tiranno di Lundea, che ha messo in ginocchio il pianeta, e cerca un modo per riscattare se stesso e il suo popolo. Kami e Astrid non si conoscono, ma sono più simili di quanto potrebbero mai immaginare. Perché Lundea e la Terra sono pianeti gemelli, uniti da un legame indissolubile di energia. Ogni volta che sulla Terra nasce una persona, ne nasce una anche su Lundea, e quando muore, anche il suo doppio subisce la stessa sorte. Nessuno è immune a questo meccanismo, tranne i Gigli d’Oro. Esseri unici e straordinari che ormai stanno diventando sempre più rari. E mentre Kami cerca il Giglio d’Oro che possa salvare la sua gente, Astrid, sulla Terra, scopre l’amore, proprio quando una verità eccezionale e spaventosa la scaraventa sull’orlo di un baratro in fondo al quale la attende una scelta dolorosa. La più dolorosa di tutta la sua vita. 

RECENSIONE:

La storia ha inizio a casa di Astrid. Lei non è una ragazza come le altre ed ha sempre sospettato di esserlo: capelli con delle strisce bianche, occhi viola e un giglio d’oro tatuato su una spalla. Vuole soltanto cercare di essere una ragazza normale e cerca di convincere suo padre a mandarla ad una festa come tutti gli adolescenti della sua età.

Kami vive su Lundea, un pianeta gemello alla terra. L’unica differenza con quest’ultima è che Lundea è sempre stata una terra pacifica, priva di contestazioni e guerre e tutto funziona tramite il Nevio, che è ciò che fa funzionare ogni cosa. La Terra e Lundea sono collegate più di quanto si pensi. Ogni Terrestre è collegato ad un abitante di Lundea. Quest’ultima però, è finita sotto le grinfie del Gran Balif Grondon, padre di Kami che è un vero e proprio tiranno. Quando il Gran Balif ordina a suo figlio di uccidere dei ragazzi in piazza per dimostrare la loro supremazia, questo si rifiuta e scappa da casa.

Cosa succedera al giovane Kami? Scoprirà Astrid di non essere una vera terrestre? Cosa succederà ai due? Cosa li accomuna così tanto?

«Che cosa è successo?» le domanda, prendendole il viso tra le mani. «Non vedi che è sotto shock?» la rimprovera Kami stringendo la ragazzina tra le braccia e sollevandola delicatamente. «Andiamo via da questo posto, non mi piace» aggiunge avviandosi verso la macchina. «Non vorrai mica portarla con noi?» grida Creola mentre lui sistema la ragazzina sui sedili posteriori. «Certo che viene con noi, vuoi lasciarla qui a morire?» Lo sguardo di Kami è irremovibile. Ha già sbagliato troppe volte. Ha voltato la testa, ha chiuso gli occhi, ha scelto la strada più facile. E ha scoperto di somigliare al padre molto più di quanto avrebbe mai voluto. Ma ora no, ora non sbaglierà più. L’ha promesso a se stesso.

La trama è no. Non si può scrivere “Occhi viola come uno smalto Chanel, capelli bianchi come il ghiaccio e una strana macchia dorata a forma di giglio sulla spalla”. Occhi viola come smalto Chanel sopratutto. Ok, che il libro viene introdotto proprio così ma anche quello non mi è piaciuto. Si 

La copertina in fondo, non mi dispiace. Poteva essere peggiore, invece si è deciso di incentrarla sul giglio d’oro. Non mi fa particolarmente impazzire ma ci sta tutta. Il titolo? Lo stesso che ho dello della copertina. E’ semplice, diretto e dritto al punto. Alla fine è di questo che parla il libro, no?

L’ambientazione si barcamena tra Lundea dove si trova Kami e la Terra dove si trova Astrid. L’epoca è moderna; la vita di Astrid è quella di un normalissimo adolescente adesso.

«Posso non dirti la verità?» Kami socchiude gli occhi per ripararsi dal sole che sta cominciando a calare. «Puoi. Tanto lo sai che le tue bugie con me durano poco» replica strizzandogli l’occhio. «Allora ti dico che ho una grandissima esperienza. Decidi tu se è la verità.» Creola corre fino all’ingresso del Gran Consiglio. Prima di entrare si volta e gli sorride e in quel momento, con il sole che le illumina i capelli rosa e il viso, a Kami sembra bellissima.

I personaggi non sono tanti ma sono essenziali ai fini della storia.

Immagine correlataAstrid è la protagonista femminile di tutto rispetto ed ha sempre vissuto sulla Terra. E’ diversa dagli altri e lei lo ha sempre saputo. I suoi occhi, i capelli e il giglio d’oro sulla spalla la contraddistinguono. Si, lei è un Giglio d’oro, un essere importante per Lundea.

Kami è il protagonista maschile, un abitante di Lundea un pianeta gemello della Terra. Per quanto Astrid sia fondamentale, ho preferito di gran lunga questo personaggio. Kami è gentile, forte e coraggioso ma anche determinato ad avere giustizia, un mondo giusto e corretto. Non come quello di suo padre, il Gran Balif Grondon. Avete capito bene, Kami è “l’erede al trono” diciamo.

Gli altri non sono molti, ma preferirei li scopriste da soli.

«Voglio imparare a sparare bene» aggiungo. «Astrid Mundis, sei davvero unica» mi dice scuotendo la testa. «Non potrebbe esistere un tuo doppio.» È uno dei più bei complimenti che mi abbiano mai fatto. Mi rimetto in posizione, allargo le gambe e allungo il braccio davanti a me. Chiudo un occhio per prendere la mira e punto il cilindro in direzione di un cespuglio di rododendri che cresce solo al centro della radura.

Il perno centrale è proprio il Giglio D’Oro, Astrid. Astrid è un ponte fra la Terra e Lundea, anche se lei non lo sa ancora. Astrid ha una responsabilità enorme e grava su di lei il peso della vita sulla Terra e Lundea. Riuscirà a mettere da parte la famiglia e pensare al futuro di entrambi i pianeti?

Lo stile utilizzato è stato semplice e coinvolgente in maggior modo all’inizio, ogni capitolo sbalza dal punto di vista di Astrid, in prima persona, a quello di Kami in terza. Più andavo avanti nella lettura, più essa diventava uno sfacelo.

Vi spiego dov’è stato il problema fondamentale. Gli Insta-Love. Astrid che s’innamora subito di Adam e lui che la ricambia. Si amano da subito e sarei stata disposta a passarci sopra se non fosse stata per una cosa sola.

Astrid viene a sapere di non essere una Terrestre e magicamente come se non gli avessi detto nulla Adam accetta la cosa quando lei gliela dice. Non la prende per pazza – come dovrebbe essere o come quantomeno farebbe una persona normale – ma la comprende e la compatisce. Adam e Astrid diventano sempre più innamorati e tutto questo “smielamento” non porta da nessuna parte. Kami fino a buona parte del libro si è salvato e, infatti, amavo più la sua parte essendo piuttosto costruita bene. Tutto d’un tratto e del tutto inaspettato s’innamora della ragazza della Resistenza. Questo smonta totalmente il libro.

In più ad un certo punto Astrid sembra pazza e non metaforicamente parlando. Lo sembra davvero. Parla di una cosa e poi ne fa un’altra, ha pensieri sconnessi e via dicendo.

E’ stata scontata la proposta di Kami ad Astrid, così come su chi ricade il soggetto.

«No, lo capisco. È doloroso, ma questo riesco ad accettarlo. Soffro per Lundea, soffro per te, Kami. Non voglio perderti.» «Astrid, ho bisogno di te. Ti prego, torna a casa. Sei un Giglio d’Oro, con te possiamo farcela.» «La mia casa è qui.» «Ne sei sicura?» «Non sono più sicura di niente. Mi sento come se mi tremasse la terra sotto i piedi, come se tutto potesse svanire da un momento all’altro. Ho paura. Ma non riesco a dirti addio.» «Allora torna da me.» «Devo andare. Mi dispiace, Kami, mi dispiace tanto.» «Io sono qui, non dimenticarlo mai.» «Ciao, Kami.» «Ti aspetto, Astrid.»

Primo di un libro, Il Giglio d’Oro ha avuto un effetto destabilizzante. Quanto l’inizio mi aveva incuriosito e mi aveva fatto sperare in una storia davvero originale, quanto dalla metà in poi è crollato tassello tassello.

Tutta la bellezza iniziale è andata a morire piano piano nel corso della storia. La storia poteva essere così bella. Aveva un’ottimo presupposto per essere un libro davvero fantastico perchè all’inizio tutto è stato costruito con estrema cura e precisione. Lundea e la Terra sembrano essere in perfetta connessione. Peccato questa ricaduta dalla metà in poi e ammetto di non essere poi troppo curiosa del seguito.

Quindi del potenziale sprecato, che spero si risollevi nel secondo volume.

Il mio voto per questo libro: 3 pesciolini 

picsart_09-22-09.39.42-3.jpg


Lo avete letto? Avete intenzione di farlo? Fatemi sapere con un bel commentino!

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #43 – CREDO DI ROSSANA LOZZIO.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi ho per voi una nuova segnalazione! Un nuovo libro tutto da scoprire per voi amanti della lettura. Ecco a voi:

Visualizzazione di Cover Credo front.jpgTitolo: Credo
Autrice: Rossana Lozzio
Genere: Romanzo Rosa
Formato: ebook e cartaceo
Serie: Light Diamond
Pagine: 203
ISBN cartaceo: 9788871633626
ISBN ebook: B0753576JN
Prezzo: € 1,99 ebook / € 12,00 cartaceo
Editore: PubMe
Cover graphic: Alma Leonardi

LINK AMAZON: (in pre-order)

LINK KOBO: https://www.kobo.com/it/it/ebook/credo-20
LINK STORE PUBME: http://libreria.pubme.me/rosa/229-credo.html

Trama:
Al Castello ereditato e che ormai è gestito dalla bellissima modella Diamante, fervono i preparativi per le sue nozze con Carlo Alberto, l’executive chef che l’ha fatta capitolare – dopo che aveva smesso di credere nell’amore con la A maiuscola… – e con cui condivide l’affetto infinito per Dominic, figlio adottivo dello chef che le era stato tolto quando lo aveva messo al mondo, ancora minorenne. L’improvviso arrivo al Castello di Simon Young, giovane e attraente fotografo inglese, suscita immediatamente emozioni e sensazioni contrastanti che porteranno molto scompiglio nella coppia e nei loro difficili ruoli di genitori del sempre più inquieto Dominic. Cosa o chi lo avrà condotto fin lì e avrà in mente un piano? Ma soprattutto… chi è veramente, Simon?
Scoprilo leggendo “Credo”, il secondo, avvincente volume di LIGHT DIAMOND – THE SERIES.

(Pagina Facebook: http://www.facebook.com/LightDiamondTheSeries ).

Pagina Facebook autrice:

https://www.facebook.com/rossanalozzioscrittrice/

BIOGRAFIA:

Rossana Lozzio e’ nata a Verbania il 05 ottobre 1965.Inizia a scrivere per gioco e continua a farlo per passione. Le sue storie raccontano di sentimenti quali l’amicizia, in cui crede da sempre fortemente, e ovviamente l’amore. Nel 2005 pubblica il primo libro “Fino alla fine” e nel 2008 il romanzo “Hollywood e dintorni”. Successivamente il racconto “Le ali di un angelo” a cui seguita, nel febbraio 2010, la pubblicazione del nuovo romanzo “L’angolo delle fragole”. Collabora con il quotidiano online “Verbania News”, gestendo una rubrica settimanale dal titolo “La posta delle fragole”. Dal 2011 gestisce la FanPage Facebook ufficiale di Alberto Fortis. Proprio insieme a lui e a Maurizio Parietti ha collaborato alla stesura della biografia del cantautore domese dal titolo “Al che fine ha fatto Yude?”. Nel maggio 2011 pubblica “Una farfalla sul cuore”. Nel luglio del 2012 vince la 5a edizione del Concorso Letterario “Da donna a donna” con il romanzo inedito “Una favola per Asia”. Gestisce il blog “Rossana Lozzio – Scrittrice” nel quale intervista colleghi ed artisti emergenti. Inoltre collabora con la rivista on line bimestrale “Espressione Libri”, nella quale cura la rubrica di posta “Parliamone con Roxie”.


Credo” è il secondo Volume della trilogia
LIGHT DIAMOND – THE SERIES
In vendita in formato digitale e cartaceo
in tutti gli Stores online e ordinabile
nelle librerie.
Visita la Pagina Facebook:
“Luce” è il primo Volume della trilogia
LIGHT DIAMOND – THE SERIES
In vendita in formato digitale e cartaceo
in tutti gli Stores online e ordinabile
nelle librerie.
Visita la Pagina Facebook:

 

 

 


Cosa ne pensate? Nel frattempo io vi aspetto con un bel commento!

A presto,

Sara ©

RECENSIONE #91 – WOLF 2 – IL GIORNO DELLA VENDETTA DI RYAN GRAUDIN.

BUON POMERIGGIO LETTORI!

Ecco qui una nuova recensione. Finalmente sono riuscita a portare a termine una delle letture della settimana avendo tutto davvero nel pieno ed essendo piena di cose da fare. Non vi ho abbandonato, tranquilli, vi penso sempre!

Ecco per voi che vi parlo del secondo ed ultimo volume della saga di Wolf:

09888-wolf-2-il-giorno-della-vendettaTitolo: Wolf 2- Il giorno della vendetta
Autore: Ryan Graudin
Editore: DeAgostini
Genere: Distopico
Serie: Secondo ed ultimo volume. Iniziato con Wolf – La ragazza che sfidò il destino.
Data di uscita: 6 giugno 2017
TramaGermania, 1956. La Resistenza festeggia: finalmente la guerra è finita. Yael, la ragazza dagli straordinari poteri che è miracolosamente sopravvissuta al campo di concentramento, ha ucciso Hitler davanti agli occhi del mondo intero. O almeno così tutti credono. Ma la verità è molto più complicata di come appare. Per portare a termine la propria missione, Yael ora non potrà più contare su un’identità segreta e dovrà imparare a fidarsi degli uomini che fino a quel momento ha tradito: Luka e Felix. Insieme a loro si spingerà oltre ogni limite pur di far cadere il Nuovo Ordine. Ma quando in gioco ci sarà la vita di chi ama fino a che punto sarà disposta ad arrivare?

RECENSIONE:

NB: Innanzi tutto ci tengo ad avvisarvi che se non avete letto il primo e avete intenzione di farlo non so se vi conviene proseguire nella lettura della recensione perchè potrei ricadere in spoiler per spiegare determinate cose. Cercherò di farne il meno possibile perchè detesto farli però potrebbero esserci. Per i più temerari, benvenuti.

La storia ha inizio dove era finita la precedente. Yael, sotto l’aspetto di Adele Wolf arriva alla fine del Tour dell’Asse e al Ballo riesce ad assassinare Hitler. L’omicidio finisce in diretta e nei paesi del Reich si scatena la Resistenza che non aspettava altro che questo segnale da parte della Valchitsa, la lupa, giovane protagonista di questa storia.

Yael scappa per non essere presa in ostaggio ma viene inseguita da Luka che finirà, assieme a Felix, per essere uno dei compagni del viaggio di ritorno a Germania. Qualcosa però andrà storto e i ragazzi si ritroveranno coinvolti in un viaggio turbolento, fatto di bugie, pericoli, minacce e tante altre cose.

Cosa succederà alla nostra protagonista? Chi incontrerà durante il suo viaggio? Riuscirà a salvare se stessa ed i suoi compagni di viaggio?

La ragazza cominciò a srotolare le bende. Quello che vide le spezzò il fiato e le disegnò linee dure come graffi intorno alle labbra. «Ho cercato di sistemare le dita…ma…» Alcune cose sono troppo rotte per poterle aggiustare. Questo aveva detto Felix alla ragazza a Tokyo, quando credeva di proteggere Adele da se stessa. Questo sentiva ora, fin dentro alla polvere delle sue stesse ossa frantumate.

La trama parte esattamente da dove avevamo lasciato la precedente quindi se avete intenzione di leggere il precedente e ancora non l’avete fatto, non leggete la trama di questo perché vi rovina il gusto della lettura precedente. Tutto sommato però è buona e scritta bene.

La copertina è molto bella, tutto sommato mi piace ed è similare alla precedente ma dai colori meno sgargianti. Però l’originale resta imbattibile, questa versione è carina ma è “italianizzata“. Il titolo vale la stessa cosa che vi ho detto riguardo al precedente. Non ne capisco l’utilità del sottotitolo e del cambio nome. Poteva essere lasciato l’originale, “Il giorno della Vendetta” mi suona come slogan pubblicitario e vi prego, no, non ci sta.

L’epoca e l’ambientazione sono le medesime dei precedenti ma siamo dove è finito il precedente. Il Tour dell’Asse è terminato a Tokyo, quindi da quel punto di partenza si arriverà a Molotov, in Russia e si tornerà a Germania. Siamo nel 1956, dopo la fine della seconda Guerra Mondiale, sotto la dittatura di Adolf Hitler. E’ un distopico che parte dal presupposto che la guerra sia finita con la Germania e il Giappone Vincitori.

Girò il viso in quel suo modo ferocemente bello, un lupo artico. Le sopracciglia inarcate. Luka si schiarì la gola. «Credo di non piacere molto alla tua nuova-vecchia amica». «Non piacevi neanche a me quando ci siamo incontrati la prima volta.» disse lei. Quando ci siamo incontrati la prima volta. Ci volle un momento a Luka per ricordare. Era stato nell’Olympiastradion. Yael indossava la faccia di Adele, parlava con le parole di Adele. Aveva capelli lucenti, la pelle luminosa di pioggia. A Luka la pelle bruciava di rabbia nel vedere Adele Wolfe in carne e ossa, per la prima volta dopo il sanguinoso scontro a Osaka. «Quello non conta. Pensavo fossi Adele. Se avessi saputo che eri tu…» «Sarebbe stato ancora peggio» disse Yael tranquilla nella notte che scorreva loro accanto. «Mi piacerebbe pensare di no» rispose Luka.

I personaggi, alcuni, non tutti sono i medesimi del libro precedente ma ne troveremo anche di nuovi. Avremo sempre:

Yael, la protagonista “mutapelle” centrale della nostra storia, una ragazza forte ma piena di scheletri nell’armadio e di persone che porta con se, nel cuore. Odia uccidere le persone, anche se a volte è costretta a farlo ed ha un cuore grande. Davvero.  Nonostante tutto quello che ha subito e continua a subire.

Felix è il fratello di Adele Wolf, la ragazza a cui Yael aveva rubato l’identità e il volto stesso. Sarà talmente legato alla sua famiglia per diventare una persona riprovevole sotto tutti i punti di vista. Questo suo lato è stato comprensibile, in parte giustificato ma completamente detestabile.

Luka si è rivelato tutt’altro rispetto al primo volume. E’ un tipo che si nasconde dietro ad una corazza di ironia sprezzante e superiorità per nascondere il suo essere debole. E’ un ragazzo davvero meraviglioso che io ho adorato sempre di più andando avanti nella lettura.

Ci sono altre persone di cui vorrei parlarvi ma per non fare spoiler non faccio nomi. Poi troveremo anche dei personaggi comunque secondari ma ben costruiti che troverete mano a mano che procederete nella lettura.

Ogni personaggio è stato strutturato molto bene e si riesce a definirlo in maniera precisa e dettagliata. Si riescono a provare le cose che vengono descritte e si riesce, anche, a amare/odiare determinati personaggi.

Questa le andava bene. Avrebbe gradito uno specchio, ma non ne aveva davvero bisogno. Sapeva che la sua faccia era giusta. Lo capiva dal modo in cui la stava guardando Luka. Aveva le palpebre arrossate dalle lacrime; e la fiamma di un’idea, di un piano, di un’urgenza di cambiare le cose ancora ruggiva dietro le sue iridi color indaco. «E’ la tua faccia migliore fin’ora» disse.

Il perno centrale è porre fine a questa dittatura e cercare di portare a compimento la ribellione della Resistenza in modo che vinca definitivamente sul paese.

Lo stile utilizzato è stato il medesimo del precedente. In questo volume avremo modo di conoscere meglio anche Felix e Luka e il loro passato, il perchè dei loro comportamenti. 

In alcuni punti, Yael diventa ripetitiva sotto il punti di vista delle perdite che ha subito nella sua vita ma l’azione all’interno del volume è sempre crescente e non si può fare a meno di apprezzarla. Nonostante questo ho completamente amato questo volume, come il precedente. La storia, scritta sempre in terza persona, balza da Yael a Felix, a Luka.

Si, lei ancora affrontava ogni giorno in cui il sole sorgeva. Si, ancora si fermava a recitare i coloro nomi ogni note in cui calava il buio. «Ricordo». Da dove veniva, attraverso cosa era passata. «I morti saranno sempre con noi». L’occhio di Vlad fu scosso da un fremito mentre lui si appoggiava allo schienale della sedia. «Ma non intendevo che dovresti prenderti del tempo per riflettere, Yael. Intendevo che dovresti prenderti del tempo. (…)».

Concludo dicendo che questa duologia è stata davvero esaltante. Premetto che il periodo storico in cui è ambientato, sotto la dittatura Hitleriana, non l’amo particolarmente, ma mi sono assolutamente ricreduta su questo piano.

Una storia ben fatta, ben costruita. Si riesce ad entrare nella storia, a viverla in prima persona e si capiscono tante cose di quei tempi. Quante persone hanno perso, come sono stati trattati e le condizioni di terrore in cui versava la popolazione.

Sono stata completamente rapita da questa storia, nonostante la Graudin in  alcuni punti sia stata ripetitiva in ciò che prova Yael. Mi sono sentita marchiata anche io delle sue stesse perdite e di tutto ciò che ha passato. Il finale poi non ve ne parlo, mi sono addirittura commossa. 

Una storia sorprendente e spettacolare. Consiglio, consiglio, consiglio!

Il mio voto per questo libro è di: 5 pesciolini.picsart_09-22-09.39.42-1.jpg


Cosa ve ne pare? Io ve lo consiglio! Vi aspetto con tanti bei commenti!!

A presto,

Sara. ©

 

 

RELEASE BLITZ + GIVEAWAY – CASSIA DI GIOVANNA ROMA.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Per questo mercoledì ho in serbo per voi una novità, invece della solita rubrica del mercoledì. Abbiamo il Release Blitz del nuovo romanzo di Giovanna Roma. Ecco qui che ve ne parlo:

TITOLO: Cassia unnamed (3)
SERIE: Deceptive Hunters #3
AUTRICE: Giovanna Roma
Self-pubblishing
GENERE: Dark romance
DATA PUBBLICAZIONE: 16 maggio 2017
PREZZO: € 2,99
Su Goodreads: https://www.goodreads.com/book/show/35046608-cassia


BOOKTRAILER:

https://youtu.be/C-tiGEn39OI

SINOSSI: Non posso tornare indietro, né procedere con la mia vita. Sono stata classificata inadatta a vivere nella società. Rinchiusa come un animale. E questo ha attirato la loro attenzione. Stanno venendo a prendermi. Uno dei due vuole quello che nascondo nella testa. Vuole scagliarmi contro la sua preda. L’altro vuole togliermi di mezzo per sempre. Entrambi mi spingono verso il precipizio e io sono costretta all’impensabile. La loro offerta non ha affatto il gusto di un’offerta. Uscirne è impossibile. Divengo parte di un piano già in atto. Divengo l’ultima creatura nella quale pensavo di tramutarmi per continuare a vivere. Divengo una cacciatrice. >> Attenzione<< Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù. Non sono frasi fatte, è la verità. Si prega di seguire l’avvertimento.

OPERE PRECEDENTI:

La mia vendetta con te (dark romance);

Il Siberiano (dark romance);

Il patto del marchese (regency);

Adam (dark romance, Deceptive Hunters Series #1);

Razov (dark romance, Deceptive Hunters Series #2).

ESTRATTO:

teaser grafico

Adam non ribatte, prende del tempo per osservarmi. Persino quando tace incute soggezione. Non sa cosa dire, ho vinto. Ne sono convinta finché il suo pollice preme intimidatorio sulla mia gola. «Non tirare la corda.» Il fumo esce dalla sua bocca e mi lacrima gli occhi. Quando il volto ricompare dalla foschia, avrei preferito rimanerne nascosta. «Perché si spezza» sussurra sotto i miei colpi di tosse. Infine allunga un braccio indietro e restituisce il bicchiere a Kirill. «Cassia non è pronta per la missione. La sua incapacità di sottostare alle direttive di un superiore è evidente.» L’amico afferra il calice. Ormai Adam mi dà le spalle. Le mani iniziano a sudarmi. «Non ti improvvisi sicario dall’oggi al domani.» Kirill si sposta per liberargli l’uscita. «Non capisci cosa siano il duro lavoro e la disciplina.» Spegne la sigaretta con un gesto brusco sul portacenere del carrello dei liquori. Mi condanna senza guardarmi. Ho l’assurdo senso di panico quando deludo qualcuno, quando temo che mi stiano abbandonando perché non mi sono impegnata abbastanza. Il nodo alla base della gola è difficile da mandare giù. «Aspetta!» urlo d’impulso. Non ci penso. Se l’avessi fatto, mi sarei tappata la bocca con entrambe le mani. Adam si irrigidisce, ma attende che prosegua per onorarmi dei suoi occhi. Sperava nella mia resa? «Sono pronta a lavorare…» La sua testa si inclina, lo sguardo intercetta la mia figura. «Per Razov.» E i suoi smeraldi diventano selvaggi e abissali. Il mio petto riprende a gonfiarsi d’aria, il sangue a fluire misurato nelle vene. Lavorerò per lui, non per te. Mai per te. ©

“Deceptive Hunters Series” – “Cassia” di Giovanna Roma


GIVEAWAY:Banner giveaway

Il giveaway prevede ben tre copie digitali del romanzo “Cassia”. Il contest durerà dal 16 al 23 maggio. Il 24 estrarrò il vincitore attraverso i miei canali social e consegnerò i premi il giorno stesso sui loro kindle. Partecipare è semplice e sono certa molti passaggi li abbiate già fatti 😉 :

– #Like alla mia pagina autrice su Fb;
– #Condividere il post fisso della mia pagina sulla vostra bacheca Fb in modalità PUBBLICA;
– #Commentare il mio post fisso con i link (o screen) di entrambe le vostre recensioni per
“Adam” e “Razov” su Amazon. Capite bene che si tratta dell’ultimo romanzo di una serie e
vorrei evitare che vi roviniate il finale. 🙂
Entrare nel mio gruppo Giovanna Roma’s News non è obbligatorio, ma molto apprezzato. 🙂

Desiderate accedere a estratti, booktrailer, eventi e teasers esclusivi per questo e i prossimi romanzi? Entrate in >> Giovanna Roma’s News << e scoprirete tante novità prima dei vostri amici, discuterete con altre lettrici e seguirete in diretta i miei lavori.


PINTEREST: https://it.pinterest.com/romagiovannarom/

BLOG: http://giovannaroma.blogspot.it

GOODREADS: https://www.goodreads.com/user/show/44044342-giovannaroma

TWITTER: @_GiovannaRoma_

FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/GiovannaRoma/1575715406038001 GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/240558366303299/

GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/116988856383520592979/posts

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCz06Hf1iEeH8zZLbvx0aCQ

img_3541-1-x-ebook_fotorBIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi “La mia vendetta con te, il suo sequel “Il Siberiano” e lo storico “Il patto del marchese”.


Cosa ne pensate? Partecipate in tanti, io vi aspetto!

Alla prossima,

Sara. ©