BOOK TAG # – THE MID YEAR BOOK FREAK OUT TAG.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccomi qui con una tag dopo diverso tempo che non ne facevo uno. Sono stata nominata da BookDust Sparkle QUI che ringrazio e rispondo subito alle domande che ci sono all’interno del tag. Siete tutti invitati a partecipare oltre a quelli che nominerò.
Ecco qui:

Book Tag #4

The Mid Year Book Freak Out  Tag

  • Miglior libro letto finora nel 2018

Il libro migliore che ho letto nella prima metà di questo 2018 è probabilmente… oddio non lo so. Uno di quelli a cui ho dato cinque balene. Quelli mi son piaciuti tutti nello stesso modo quindi non saprei sceglierne uno solo fra questi. Non saprei decidere così.

  • Miglior sequel letto finora nel 2018715IAcrjBFL

Sicuramente Absence, l’altro volto del cielo molto bello, pieno di dinamica e azione e bello molto più del primo anche se io al primo ho dato comunque cinque. Quindi vi lascio immaginare. Ve ne parlerò comunque in una recensione e non voglio dirvi troppo qui per non togliervi la curiosità!

  • Nuova uscita che non hai letto, ma che vuoi leggere

Ink di Alice Broadway. Voglio assolutamente leggerlo e lo farò spero nel più breve tempo possibile. Voi lo avete letto? E’ una delle nuove uscite di punta della Rizzoli e io lo adoro. Punto.

  • Nuova uscita che attendi con trepidazione per la seconda metà dell’anno
 Tantissime, per settembre e ottobre sono previste infinite uscite che voglio leggere, dovrei farvi un elenco ma posso solo nominarvi qualcosa per lasciarvi capire la situazione: Obsidio, The Cruel Prince, Children of Blood and Bone, I have lost my way…
Non siete curiosi anche voi?
  • Peggiore delusione

U4. Koridwen di Yves Grevet per Garzanti e L’amica perfetta di Emily Lockhart per Deagostini. Entrambi sembravano essere delle belle uscite, interessanti e curiosa le o lette persino in anteprima. Due delusioni totali una dopo l’altra. U4 Koridwen non ha senso nel complesso, è un viaggio e il finale è ridicolo. Cosa ancora peggiore è il fatto è che i seguiti non sono dei veri e propri seguiti ma racconteranno la storia da altri punti vista. Quindi essendo quattro saranno quattro zappe sui piedi. Per quanto riguarda L’amica Perfetta ero partita positiva per via del libro che avevo letto in precedenza della stessa autrice. Siccome avevo amato L’estate dei segreti perduti pensavo che anche questo sarebbe stato all’altezza. Invece? Uno sfacelo!

  • Miglior sorpresa
51shatpauol-_ac_us218_
Ci sono state tante sorprese quest’anno in fatto i bei libri letti e sicuramente una lo è stata Il Regno del Male di Sandro Ristori di cui trovate la Recensione QUI. Mi aspettavo che mi piacesse ma non così tanto invece è stato davvero davvero bello e lo consiglio a tutti gli amanti del fantasy.
  • Nuovo autore preferito

Difficile dirlo ma se un autore mi colpisce in modo particolare con un suo libro quello diventa parte del cuore e voglio leggerne altri. Se invece, il contrario, è difficile che legga altri libri di quell’autore. Ci sono tanti libri che ho amato e che gli autori sono entrati a far parte dei miei preferiti di sicuro. Per esempio leggerò altri libri di Angie Thomas avendo amato The Hate U Give. O di Chiara Panzuti visto che amo la sua saga o Jay Kristoff per Illuminae e così via. La mia autrice preferita in assoluto resta sempre una: Cecelia Ahern.

  • Nuova crush letteraria

La mia crush letteraria di sempre voi dovreste sapere qual’è, ce l’ho anche nella presentazione del Blog. Il mio SEVERUSSSS ❤ Ma nessuno è come lui, nessuno è mai successo lo stesso devo dirvelo.

Comunque in genere faccio veramente difficoltà ad avere una crush totale per un personaggio di un libro. Per un libro che ho letto ultimamente è ancora più difficile ma se proprio mi trovo a dover scegliere direi Darius della saga di The Midnight Sea di Kat Ross avendo letto da poco il terzo libro della saga.

  • Un libro che ti ha fatto piangere

AH. AH. AH. Io sono una sensibilona emotiva quindi se trovo il libro che mi tocca particolarmente parte la fontana che è in me e prende il sopravvento su qualsiasi cosa. Se un libro è particolarmente bello o comunque ahimè drammatico – perchè ebbene si io amo le storie drammatiche (della serie la vita è già triste di suo ma prendiamoci anche un libro che ci fa piangere xD ) e posso dirvi che diversi libri mi hanno fatto piangere in stile fontana. Quello che mi ha fatto piangere fra diciamo lo scorso anno ormai è stata la saga di Divergent, davvero bellissima. Ultimamente Il fantastico viaggio di Stella di Michelle Cuevas. Non mi ha fatto piangere ma è stato uno dei libri per bambini più carini di inizio anno.

  • Un libro che ti ha reso felice

Di sicuro Ti aspetto da sempre di Ava Dellaira. Il libro è stupendo e solo per il fatto che sia da amare ti rende felice. Anche se ce ne sono anche molti altri. Quando un libro è bello ti rende felice. Punto.

  • Adattamento preferito che hai visto quest’annodownload
Adattamento. Il sole a mezzanotte. Il libro è stato una mezza ciofeca ma nel film mi sono commossa ed è stato uno dei film sicuramente più belli del libro e che sono sicura che la penserete anche voi. E’ stato un film emozionante, lo consiglio.
  • Recensione preferita che hai scritto quest’anno

Penso che una delle recensioni preferite di questo inizio 2018 è questa QUILa ragazza di stelle e inchiostro perchè oltre ad essere stato un libro davvero davvero carino, la recensione rispecchia la bellezza e la semplicità del libro anche nelle sue immagini. Tutto qui. Non che non mi piacciano le altre recensioni ma se devo proprio sceglierne una direi quella.

  • Libro più bello che hai comprato finora

In generale è difficile scegliere fra tutti i libri che ho ma in genere è raro che mi sbaglio su un libro che compro e alla fine tutti quelli che ho in casa bene o male sono libi che ho amato particolarmente. I soldi più ben spesi però sono stati quelli che mi ha regalato il mio ragazzo con un buono con cui ho comprato la saga di Divergent che io non avevo mai letto. Sugli acquisti fatti di recente non saprei perchè quelli che ho comprato devo ancora leggerli tutti xD (sono in arretrato pardon!)

  • Che libri hai bisogno di leggere entro la fine dell’anno?

Una marea di libri, tipo quelli che ho citato prima in arrivo in Italia. Spero di leggerne quanti più ne sia possibile. Ad elencarli penso non finirei mai.



Vi aspetto e spero che le mie risposte vi piacciano! Attendo le vostre e un abbaraccio!
A presto,
Sara ©
Annunci

BOOK TOUR: SOMNIUM DI FELISCIA SILVA E GLORIA CREDALI – RECENSIONE (#193)

BUONASERA PARTICELLE LETTRICI!

E buona domenica! Scusate il ritardo ma attendevo delle conferme e quindi ho atteso fino a quest’ora. Oggi sono qui con l’ultima tappa del Book Tour dedicato a questo libro fantasy in uscita in self e scritto da una delle blogger che seguo (Il Lettore Curioso) assieme ad un altra ragazza e che spero vi abbia incuriosito già quando sul blog era uscito il Cover Reveal (QUI). Ecco che ve ne parlo:

Risultati immagini per somnium feliscia silvaTitolo: Somnium
Autore: Feliscia Silva & Gloria Credali
Genere: Fantasy
Serie: Somnium #1
Data di uscita: 2018
Link d’acquisto:  https://amzn.to/2uvLcP2
TRAMAQuando Doli è fuggita dal proprio passato per rifugiarsi in una nuova vita, non avrebbe mai immaginato di restare intrappolata in una routine che rispecchia tutto ciò dal quale era scappata. Dex, un misterioso sconosciuto dai tratti che ricordano quelli di una volpe, stravolge però la sua esistenza rivelandole che la Terra Umana e tutti i suoi abitanti sono in pericolo. Doli è un Blazon e deve seguirlo su Somnium, una dimensione in cui uomini prescelti e Incarnati vivono in armonia con il mondo naturale.
Doli non vuole credere alle sue parole, ma una notte qualcosa in lei si trasforma, un dolore lancinante che si propaga in tutto il corpo.
Comprende che non può fuggire dal proprio destino, una minaccia è in agguato: la Fazione, un gruppo di Blazon che ha tradito Somnium, vuole imporre il proprio controllo sulla Terra Umana. Doli dovrà prendere una decisione che le cambierà per sempre la vita: combattere o tornare alla sicurezza dell’esistenza che si era creata?
Un emozionante viaggio attraverso un mondo fantastico, nel primo capitolo della saga fantasy Somnium.

RECENSIONE

Immagine correlataLa storia ha inizio a Tempe, al lavoro. Doli è alla scrivania e sta lavorando come tutti gli altri giorni in mezzo ai colleghi con cui si ritrova a fare a gara solo per avere una promozione. La vita di Doli è solitaria e monotona e spera davvero di essere gratificata in ambito lavorativo ora che ci si è fiondata dentro ma ciò che sta per succedergli è, probabilmente, una condanna o forse un sollievo dalla vita di tutti i giorni.

Doli scopre di essere un Blazon quando incontra Dex, un Uomo-Volpe che si affezionerà a lei e la seguirà durante tutto il suo percorso. La minaccia è imminente e Doli si trasformerà e vivrà come una Blazon, un essere potente in connessione con la natura e la Terra. Esseri che vivono in un altra dimensione chiamata Somnium. Doli è una Donna-Aquila, una dei più potenti mai esistiti.  Somnium è un mondo bellissimo e vieta al lato oscuro in cui una parte di Blazon chiamata Fazione trama oscuri segreti e minaccia la vita di tutti i Blazon.

Cosa succederà a Doli? Perchè questa trasformazione e perchè sta succedendo tutto questo proprio a lei? Riusciranno i Blazon nel loro intento e a proteggere Somnium?

Chiuse gli occhi e poi li riaprì. Fu in quel momento che lo vide, un fugace movimento oltre la finestra. Veloce come un fulmine, una grande ombra scura che si ergeva in volo. Si alzò di scatto, sporgendosi oltre alla scrivania e premendo il viso contro al vetro. Era certa di aver visto qualcosa ma non era in grado di descriverlo. Forse la stanchezza l’aveva sopraffatta provocandole un’allucinazione, forse si trattava semplicemente di un piccione che la sua immaginazione aveva ingigantito. Qualsiasi cosa fosse, quella sera, mentre tornava a casa non smise di guardare verso il cielo, domandandosi se avesse davvero visto qualcosa.

La trama è ben scritta, sicuramente accattivante. Non ci sono spoiler e di certo c’è il fatto che coinvolge il lettore e lo cattura invitandolo a leggere il libro. Il tema sembra interessante e sono sicura catturerà anche voi.

La copertina di questo libro la trovo senza alcun dubbio davvero spettacolare e credo che la scelta che hanno fatto le autrici sia stata davvero fantastica. Il gufo sulla copertina rappresenta l’Incarnato dell’anziano capo dei Blazon che ha la forma di un uomo gufo. Il titolo scelto invece risiede nel vero fulcro della storia. Somnium è il mondo in cui i Blazon vivono e in cui la stessa Doli si ritroverà ad andare dopo la sua scoperta. Quindi entrambi fanno esteticamente un libro azzeccato e bellissimo agli occhi del lettore. Ottimo lavoro!

L’ambientazione si divide fra la Terra dove noi viviamo e Somnium, il bellissimo mondo al naturale in cui vivono i Blazon. Un mondo in cui tutto è verde e i Blazon vivono a stretto contatto con la natura. Doli vive a Tempe, una piccola città dell’Arizona ed è li che scopre di essere un Blazon. L’epoca sulla Terra e moderna mentre su 

Josh annuì, come se comprendesse le sue parole. «Lo capisco, davvero. Io credo che la connessione che ci lega è qualcosa di primordiale, le nostre origini rappresentano questo legame.» Doli non sapeva che cosa replicare. Che cosa le suscitava realmente Josh? Era ciò da cui era scappata o ciò da cui sarebbe tornata? Josh si lasciò andare, appoggiando la schiena al manto sconnesso. Prese dolcemente Doli per un braccio, portandola accanto a sé. «Chiudi gli occhi.» le sussurrò lui piano. Doli obbedì e pochi secondi dopo era in grado di avvertire attorno a sé il vento farsi sempre più forte. Sentiva la terra fine, accanto al suo viso, sollevarsi e posarsi a tratti sul suo corpo e poi volare verso una destinazione ignota. Il terreno sotto di lei la cullava soavemente, ricordandole la sua appartenenza. Nell’aria, udì il grido di un’Aquila.

Risultati immagini per donna aquilaI personaggi sono tanti e sono tutti apparentemente importanti sotto diversi profili ognuno per il suo portamento, il suo messaggio e il suo essere intimamente connesso con la terra.

I Blazon sono degli esseri che nascono ogni decade. Su Somnium tutto è connesso alla terra e i Blazon si sentono connessi agli odori, ai suoni e persino i colori potevano risultare ai loro occhi più vividi. Ogni Blazon alla nascita avrà un Marchio su una parte del corpo che riporta la connessione con il proprio Incarnato (l’animale a cui si è legati), il suo spirito e il proprio potere. Ma la storia completa vi consiglio di leggerla sul libro perchè non vorrei raccontarvi tutto ecco. E’ bello scoprirlo da se.

Doli è la protagonista indiscussa di questa storia. E’ una donna che è lontano dalla sua famiglia e che vive una vita ordinaria e semplice. Punta ad una promozione e proprio quando sta per arrivare tutto sembra andarle storto ed ecco lì che accade l’inspiegabile. Le viene detto che lei è una Blazon ed è una Donna-Aquila. Subirà una trasformazione e andrà a vivere su Somnium in cui il suo potere si svilupperà e si allenerà. Ha dei poteri incredibili nascosti dentro di lei, deve soltanto scoprirli.

Dex è l’Uomo-Volpe ed è stato l’unico personaggio che mi ha incuriosito davvero tanto e del quale sono soddisfatta anche della sua vita passata, molto intensa. E’ un uomo forte, determinato ed incredibilmente legato a Doli, che trova subito speciale e unica. E’ legato in particolar modo a lei perché è stato il suo “mentore” diciamo, quello che le è stato affidato per ciò che le accadrà.

Doli se lo ricordava così. L’odore di suo padre ancora aggrappato alla camicia che stava stringendo fra le mani quella notte. Quel misto di dopobarba un po’ scaduto e di terra appena lavorata. Lo respirava a fondo quando correva ad abbracciarlo al suo rientro a casa la sera, in un tempo così distante che non sembrava neppure appartenerle. Doli non sapeva più in quale tempo si trovasse. In realtà non se lo era neppure chiesto, si era limitata a osservare inerme quello che aveva intorno, lasciandosi trascinare dall’esistenza che andava avanti, senza però riuscire a comprenderla. Si rigirò sul fianco opposto nel letto, continuando a tenere la camicia stretta a sé. Il suo viso era rivolto verso la finestra, e all’orizzonte della notte fonda riusciva a scorgere un’ombra scura e imponente che si sollevava da terra. In quell’istante si ricordò di un particolare, rimasto nei suoi ricordi dopo tutto quel tempo.

Risultati immagini per donna aquilaIl perno centrale è Somnium stessa e la vita dei Blazon. Somnium è un mondo particolare, speciale e completamente naturale.

Lo stile utilizzato è stato abbastanza buono, scritto in terza persona sempre però sotto il punto di vista di Doli. Peccato la poca scorrevolezza del testo e, a volte, la sua prevedibilità. Nonostante la storia della nascita di Somnium, dei Blazon e tutto ciò che riguarda l’originalità della storia stessa non ho nulla da dire perchè è stata ben descritta e davvero unica nel suo genere.

Per quanto riguarda il resto ho trovato delle cose che credo siano scontate, prevedibili e lente. Ecco che ve le analizzo nel dettaglio:

  • Il testo è risultato lento e monotono, a tratti persino noioso. Neanche nei momenti di azione la cosa è cambiata perché troppo prolissa e ridondante. Ritengo che il fatto di spiegare in cosa consistesse Somnium, i Blazon e il mondo stesso fosse corretto e giusto tanto da far comprendere molto bene al lettore cosa stesse accadendo e di cosa il mondo fosse composto ma per alcune cose il testo è stato ingiustamente appesantito. Già dall’inizio la scrittura diventa opprimente specificando dettagliatamente cose superflue e tralasciando altre che magari sarebbe stato preferibile fossero approfondite. Anche nella parte centrale accade lo stesso. Dopo che Doli arriva su Somnium tutto si ripete e sembra essere troppo statico. Capisco l’allenamento e tutto ciò che ne deriva ma tutto risulta lento senza mai carburare facendo risultare il tutto piatto.
  • Il fatto che il testo in alcuni punti fosse totalmente scontato tanto da averlo persino anticipato. Ero già riuscita a capire dove le scrittrici – in questo caso – volevano andare a parare. Sia per quanto riguarda il potere di Doli, che non si è manifestato fino all’ultimo ma era ben comprensibile (non vi dico da cosa altrimenti svelerei una cosa che magari un altro non troverebbe così banale) ed anche il fatto di Nancy (che non sto ad elencarvi ovviamente).
  • Alcune spiegazioni tralasciate. Il fatto degli uomini morti non è stato completamente spiegato. Sono stati introdotti e poi lasciati a se stessi senza avere la giusta spiegazione che invece speravo di avere. Insomma questo è quanto.

Il pezzo che più mi è piaciuto di tutto il libro sono state le ultime due pagine (non so dirvi se fossero due pagine precise perchè l’ho letto con il Kindle) in cui ho visto la bellezza dagli occhi di Doli, quella vera, il dolore e ho sentito una qualche connessione con il testo perchè più semplice, meno artificiosa e semplice. Un pezzo in cui Doli, finalmente, è arrivata a me come speravo.

Mentre si avvicinava notò che la pioggia sembrava non penetrare tra le piume del maestoso Animale. Una volta che le fu molto vicino, il suo Incarnato aprì un’ala, che era grande quanto la vela di un veliero o quanto il tetto di una casa, e la tenne sollevata per riparare Doli dalla pioggia battente. Si allungò appena, in modo da riuscire a sistemarsi tra l’incavo dell’attaccatura delle ali e il suo corpo. Vi affondò il viso, scossa da un sentimento penetrante. Il suo piumaggio era asciutto, confortevole, familiare. Doli sarebbe voluta restare stretta a lui per l’eternità, con il temporale, giunto al culmine della forza. Attorno a loro i fulmini cadevano senza sosta, alcuni più lontani e altri a pochi metri di distanza. La tempesta durò a lungo, ma Doli non era preoccupata. Non era neppure spaventata, non si sarebbe lasciata andare al dolore, non più. Doli era un Blazon.

Il libro non mi ha fatto particolarmente impazzire ma la storia è stata sicuramente originale. Probabilmente se fosse stata sviluppata in un altro modo mi avrebbe colpito di più, non saprei dirvi ma non posso dirvi che sia stato un brutto libro, anzi. La storia è particolare e merita comunque un’occasione.

Gloria Credali e Feliscia Silva hanno sicuramente creato un mondo fantastico ricco di originalità e in pieno stile fantasy nonostante quanto detto sopra. Spero che nel secondo volume tutto si alleggerisca e che si movimenti molto di più. 

Il mio voto per questo libro è: 2 balene e mezzo.

due e mezzo


Andate a scoprire le altre tappe precedenti di questo Book Tour, eccole qui:

presentazione del libro _somnium_(5)


Vuoi acquistare Somnium e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Somnium o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ve ne pare? Vi piace? Fatemi sapere con un commento cosa ne pensate e se vorrete leggerlo!

A presto,

Sara © 

VINCITORE SECONDA EDIZIONE FAI VIAGGIARE LA TUA STORIA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE!

Con un pochino di ritardo vi annuncio i vincitori della seconda edizione di Fai viaggiare la tua storia. E’ tutto spiegato, sappiatelo.
Ecco qui:

Annunciati i vincitori della seconda edizione di Fai viaggiare la tua storia, il concorso per autori emergenti organizzato da Libromania.

Milano, 16 maggio 2018 – Annunciati nel contesto del Salone del Libro di Torino i vincitori della seconda edizione del concorso Fai viaggiare la tua storia, organizzato da Libromania in collaborazione con Autogrill, DeA Planeta Libri e Newton Compton Editori.

Autogrill, società leader nella ristorazione per chi viaggia, e Libromania, società nata dalla partnership tra DeA Planeta Libri e Newton Compton Editori attiva nell’editoria digitale e nella promozione editoriale, sono gli ideatori del concorso Fai viaggiare la tua storia, svoltosi per la seconda volta dal 18 novembre 2017 al 28 febbraio 2018.

La selezione è stata curata dalla redazione Libromania e da una giuria di esperti, in parte intervenuti all’evento di premiazione al Circolo dei Lettori, composta da scrittori (Leonardo Patrignani e Anna Premoli) e editori (Raffaello Avanzini e Alessandra Penna, Newton Compton Editori, e Daniel Cladera e Stefano Izzo, DeA Planeta Libri). La giuria ha valutato e selezionato le opere finaliste, che si aggiudicano la pubblicazione digitale, e ha decretato il primo classificato, il quale sarà pubblicato da inizio luglio in edizione cartacea.

Il vincitore è Alessandro Marchi con Se ti dicono che, un romanzo dai temi forti, sviluppato su tre piani temporali differenti, prima, durante e dopo la seconda guerra mondiale, in cui la storia sociale e tumultuosa del nostro Paese fa da sfondo alle vicende esistenziali di Aldo: una storia toccante, raccontata dalle due voci parallele del protagonista e del figlio Marino. A rendere ancora più convincente il romanzo – secondo la giuria -, l’esito finale non scontato, una lingua semplice e mai banale, dialoghi concreti che richiamano il parlato scritto e personaggi totalmente carnali e realistici che permettono l’immedesimazione nelle situazioni narrate.
I dieci finalisti selezionati per la pubblicazione digitale sono:

  1. Franco di Leo con C’era la nebbia a Milano 
  2. Salvatore Molinari con Novella e Soledad 
  3. Federico Pechenino con Quelli che comandano 
  4. Roberto Bertini con Il metodo Verboski 
  5. Giuseppe Vizzini con L’aquila e il leone 
  6. Alessandro Porri con Roma tre metri underground 
  7. Alessandro Casalina con Vinile 33 
  8. Rosa Maria Colangelo con Domani ti porto al mare
  9. Chiara Padovan con Ah, Jane Austen 
  10. Enrico Tasca con Il fiume di gennaio 
 
L’opera vincitrice sarà pubblicata in edizione cartacea e digitale a luglio 2018. In contemporanea, tutte le opere finaliste saranno pubblicate in ebook e in edizione print on demand.«Siamo veramente orgogliosi dei riscontri straordinari di questa iniziativa e della prosecuzione della collaborazione con un partner così prestigioso come Autogrill. Anche la seconda edizione del concorso Fai viaggiare la tua storia ha raggiunto dei riscontri di adesione molto positivi: 1.000 autori iscritti alla piattaforma, 577 partecipanti e sono arrivati alla fase finale circa il 69%» dice nel corso dell’evento di premiazione Stefano Bordigoni, Amministratore Delegato Libromania.

Durante la presentazione sono emersi ulteriori dati significativi sulla partecipazione al concorso. Le fasce d’età più rappresentate sono 40-50 (28%) e 50-60 (25%), le fasce d’età 30-40 e 60-70 sono entrambe al 15%, così anche i 18 – 30 anni e gli over 70 che rappresentano entrambe l’8% dei partecipanti. La partecipante più giovane è una diciottenne residente in provincia di Udine (nata nel 2000), mentre i più anziani sono tre uomini nati nel 1934 e residenti nelle province di Roma, Pistoia e Genova. Di questi il 62% dei partecipanti è di sesso maschile e il 38% di sesso femminile.
Fai viaggiare la tua storia ha avuto riscontri da ben 89 province differenti (Milano 13%, Roma 9%, Torino 4% e Bologna e Genova 3%). Un dato curioso che è emerso dall’analisi numerica indica che i residenti in provincia di Napoli sono il 2%, ma quelli nati nella stessa provincia rappresentano il 5% del totale dei partecipanti. I generi letterari nei quali aspiranti autrici e autori si sono cimentati sono: Gialli, mistery e thriller e Romance e sentimenti, per entrambe le categorie si è raggiunta la percentuale del 27%, al 18% resta la narrativa di carattere generale.
 
*Libromania in numeri:
174 opere pubblicate in ebook (un terzo disponibili anche come print on demand su Amazon); più di 130 autori e un catalogo che cresce mediamente al ritmo di 4 pubblicazioni al mese.
Oltre 120.000 copie digitali vendute.
4 i romanzi acquisiti da Newton Compton Editori.
14 pubblicazioni arrivate in libreria col marchio Libromania e due in arrivo, entrambi provenienti da Fai viaggiare la tua storia: il 19 giugno uscirà il nuovo romanzo di Irma Cantoni, vincitrice della prima edizione con Il bosco di Mila (oltre 10.000 copie vendute), il 5 luglio sarà pubblicato il romanzo di Alessandro Marchi, vincitore dell’edizione 2018.
 


A presto,

Sara ©

DUE ANNI DI NOI PARTICELLE!

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Sono felice di annunciare che oggi il mio BLOG compie ben DUE ANNI! Tanti auguri a me ma sopratutto a noi!
Risultati immagini per gif bacio

Sono davvero, davvero entusiasta di festeggiarlo con voi e di rendervi partecipi di tutto questo. Voi piccole particelle del mio blog avete reso tale tutto questo perché mi seguite con costanza e con passione amando i libri proprio come li amo io.

FESTEGGEREMO! Per questi DUE ANNI ci sarà un bellissimo Giveaway in cui ci saranno diversi premi a disposizione. Per motivi logistici e per permettere di crescere anche su altri social collegati al blog, questo GIVEAWAY si svolgerà probabilmente o su Instagram o su Facebook fra qualche giorno. Probabilmente dopo il 10 giugno.

Ho un periodo ultimamente particolarmente pieno di cose e mi dedicherei sicuramente meglio a tutto questo dopo quella data. Spero non sia un problema per voi attendere un pochino e sono sicura che capirete. Quindi tenete gli occhi aperti… fantastici libri vi attendono, tutte uscite abbastanza recenti.


Come sempre vi ringrazio per esserci e di supportarmi.
A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #74 – E SE… DI ELIANA CICCOPIEDI

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccomi qui cari e bei lettori! Oggi porto con me un nuovo libro e ve lo segnalo sperando seriamente che vi piaccia molto. Si prospetta interessante ed è proprio per questo che ve lo propongo. Ringrazio Eliana per la sua gentilezza, come sempre. Eccovi qui il suo libro:

Risultati immagini per e se eliana ciccopiediTitolo: E se…
Autore: Eliana Ciccopiedi
Uscita:  gennaio 2018
Casa editrice: self-publishing
Genere: rosa
Formato: ebook e cartaceo
Pagine: 299
Prezzo: ebook 2.99 cartaceo 12.00
Amazon:  https://www.amazon.it/se-Eliana-Ciccopiedi/dp/887163893X
Kobo: https://www.kobo.com/it/it/ebook/e-se-4
Google play: https://play.google.com/store/books/details?id=oJlIDwAAQBAJ
Apple Ibook: https://itunes.apple.com/it/book/e-se/id1343042468?mt=11

TramaE se la felicità non fosse solo un’intima convinzione? Leonardo non ha altri sogni da realizzare; quando irrompe sulla scena incanta il pubblico, raccoglie applausi e consensi. Elena dalla sua poltrona osserva la vita inconsapevole, incapace di assaporarla veramente. Le incrollabili certezze di Elena, la tranquilla e anonima quotidianità in cui ha circoscritto la sua esistenza. L’intensità con cui Leonardo affronta la vita, sempre oltre, per nascondere la sottile malinconia che lo segna. Due mondi lontani, opposti. Un ritardo clamoroso e un treno perso condurranno Elena e Leonardo a condividere lo stesso istante di vita. E se non avessero fatto altro che cercarsi? E se la vita si riducesse tutta a quell’unico istante? Basta così poco a trasformare un potrebbe essere in un E se…

ESTRATTO

Sembrava esserci una muta domanda in quello sguardo. Quegli occhi si chiedevano chi lei fosse, come se non si trattasse della prima volta in cui si erano incrociati, e perché, nonostante questo, lei fosse scesa dal treno senza neppure una parola. Non sapeva cosa rispondere a quello sguardo. Gli sorrise e basta.


Cosa ve ne pare? Fatemi sapere con un commentino che io vi aspetto sempre!

A presto,

Sara ©

#SHARINGBOOKS – CORAGGIO

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io oggi torno con l’ultimo appuntamento con l’iniziativa del blog Vuoi conoscere un casino?

L’evento si chiama #sharingbooks e ha l’obiettivo di far conoscere il maggior numero di libri possibile a un pubblico il più vasto possibile. Per un mese, ogni lunedì verrà scelto un tema e tutti i post della settimana dovranno riguardare quell’argomento: dovranno essere scelti tre libri ed una citazione tratta da uno di questi (e legata al topic della settimana). Poi si dovranno taggare tre persone, inserendo l’hashtag dell’evento e il link rimandante al sito organizzatore (che trovate qua ).

Le tre persone taggate dovranno (se vogliono) a loro volta pubblicare un post con la stessa struttura. In ogni articolo uno dei libri dovrà essere ripreso dal post della persona che vi ha taggato, mentre gli altri due dovrete aggiungerli voi.

L’evento è iniziata lunedì 2 aprile, e terminerà il 29 aprile.


Il tema di oggi è: CORAGGIO (eroi ed eroine, fatiche e paure, azioni grandiose e quotidiane).



611eufnk2b4lUno dei libri che ritengo uno dei più belli in quest’ambito è proprio questo. The Hate U give di Angie Thomas edito Giunti. Una storia di cambiamento, di lotta per i propri diritti e per una società più equa. Starr è l’eroina più contemporanea di sempre. La mia recensione: QUI.

La citazione:

«Se l’agente Cruise fosse seduto qui con noi», chiede Diane Carey «che cosa gli diresti?» Batto le palpebre a ripetizione. La saliva mi riempie la bocca, ma la inghiotto. Non lascerò che il pensiero di quell’uomo mi faccia piangere o vomitare. Se fosse seduto qui con noi, il mio Gesù Nero non sarebbe sufficiente a farmi che lo perdono. Probabilmente gli mollerei un pugno. Senza tante storie. Ma April Ofrah dice che questa intervista è il mio modo di combattere. E quando combatti ti scopri, senza pensare a chi ferisci o temere di essere ferito. E così tiro un altro pugno, stavolta dritto a Uno-Quindici. «Gli chiederei se rimpiange di non aver sparato anche a me.»


il-fantastico-viaggio-di-stella-cover1Altro libro che è ultra tenero perchè per bambini ma da un significato profondo è Il fantastico viaggio di Stella di Michelle Cuevas edito DeAgostini. La piccola Stella, protagonista di questa storia è una vera e propria eroina, coraggiosa a ritrovare se stessa, accettando il suo dolore e la sua perdita lottando per tutte le cose che ama. Una storia semplice ma d’impatto che emana dolcezza e tenerezza pagina dopo pagina. La mia recensione: QUI.

La citazione:

Ho sorriso. Per via degli anatroccoli. E di Ralph. Ma soprattutto perché hai lasciato mangiare l’impasto per biscotti anche a me, quando mamma e Cosmo non erano a casa. E ho capito quanto mi mancavi. E quanto mancavi a Cosmo. E quanto Cosmo aveva bisogno di me. E quanto avevo di nuovo bisogno di lui. E così abbiamo parlato di tutto ciò che ricordavamo. Abbiamo parlato delle giornate importanti e di quelle qualunque. Abbiamo parlato finché ci è sembrato che tu fossi lì, o quasi, o almeno finché la parte di te che era dentro Cosmo e la parte di te che era dentro di me non hanno scintillato talmente forte da cancellare tutta l’oscurità del buco nero.


downloadCosa si è disposti a fare per salvare la propria sorella? Cosa si è disposti a rischiare per la propria famiglia e per la persona a cui vuoi più bene al mondo? In La prigioniera del Ghiaccio e della Neve di Ruth Lauren edito DeAgostini, Valor è un eroina coraggiosa che si fa imprigionare pur di tirare fuori di prigione la sorella. Una storia fantastica ma allo stesso tempo forte. La mia recensione: QUI.

La citazione:

Quando ci avviciniamo ai cancelli dorati dei giardini reali, dal palazzo spuntano altre guardie. Vorrei urlare che non sono un’assassina, che non sono pericolosa, che non sono quello che pensano. Ma non posso farlo. I cancelli si aprono. Entro nei giardini e mi faccio coraggio. Presto otterrò quello che voglio.


Cosa ne pensate? Quali sarebbero state le vostre scelte? Fatemi sapere in un commento!

A presto,

Sara ©

#SHARINGBOOKS – FELICITA’

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Eccoci nuovamente con la terza tappa dell’iniziativa di Vuoi conoscere un casino?.  

L’evento si chiama #sharingbooks e ha l’obiettivo di far conoscere il maggior numero di libri possibile a un pubblico il più vasto possibile. Per un mese, ogni lunedì verrà scelto un tema e tutti i post della settimana dovranno riguardare quell’argomento: dovranno essere scelti tre libri ed una citazione tratta da uno di questi (e legata al topic della settimana). Poi si dovranno taggare tre persone, inserendo l’hashtag dell’evento e il link rimandante al sito organizzatore (che trovate qua ).

Le tre persone taggate dovranno (se vogliono) a loro volta pubblicare un post con la stessa struttura. In ogni articolo uno dei libri dovrà essere ripreso dal post della persona che vi ha taggato, mentre gli altri due dovrete aggiungerli voi.

L’evento è iniziata il 2 aprile, e terminerà il 29 aprile.


Il tema di oggi è: FELICITA’.

Ovvero tutti quei libri che libri a lieto fine, con eventuali progetti realizzati o comunque con sentimenti positivi. Anche qui ce ne sono diversi e ho avuto delle difficoltà nello scegliere ma alla fine eccovi le mie scelte.


41slzdw9kzl-_sy346_

La mia prima scelta ricade su Fiore di Cactus di Francesca Lizzio. Questa è una storia davvero semplice ma molto profonda. Sara è un fiore di cactus, una ragazza ricoperta di spine ma piena di forza, coraggio e determinazione. Una storia che tocca il cuore. La mia recensione: QUI

Ecco la mia citazione:

Le persone spesso davanti al buio preferiscono desistere dimenticando che l’ombra senza la luce non può esistere così della realtà delle cose ha fatto la sua difesa, il cinismo dalle illusioni la lascia illesa. Perché un cactus non dimentica come vanno le cose, le sue spine non sono belle come quelle delle rose, sta in guardia dal mondo là fuori, a nessuno importa che tra le sue brutte spine nascono frutti e fiori.


ea628-5159szovzml

Mia nonna saluta e chiede scusa di Fredrick Backman edito Mondadori è diventato uno di quei libri che non si dimenticano per niente al mondo. Un libro fondato sul rapporto fra nonna e nipote, la storia di una bambina coraggiosa Elsa, che si ritroverà a Miamas, il mondo che avevano costruito assieme lei e sua nonna, completamente sola. Una storia di amore, dolcezza con un messaggio profondo. La mia recensione: QUI

Ecco la mia citazione:

E a Miamas non esiste il caso, nelle fiabe non esistono le coincidenze. Nelle fiabe tutto è come deve essere. Quindi era senz’altro questo che intendeva la nonna quando le ha detto “proteggi il castello, proteggi i tuoi amici”. Elsa vorrebbe solo che la nonna le avesse dato un esercito per farlo.


9788867003266_hotel_delle_muse

Hotel delle Muse di Ann Kidd Taylor edito Corbaccio è uno di quei libri che ti entrano dentro in punta di piedi e che si amano mano a mano. Imparerete ad amare i squali e vi ritroverete sulla costa si un’isola sperduta, in un hotel piccolo ma bellissimo. Una storia piena di sentimenti ed emozioni, una storia immersa nel mare che apprezzerete sicuramente. La mia recensione: QUI

Ecco la mia citazione:

Quando, in passato, avevo immaginato la mia vita a trent’anni, era così che mi vedevo: come ora, a studiare gli squali. Ma credevo sarei stata anche madre, e mi vedevo a insegnare a mio figlio a nuotare nel Golfo. Con il giubbino di salvataggio chiuso fino al mento, il mio bambino avrebbe scalciato  come una rana sotto il pelo dell’acqua limpida, color menta. Qualche volta era una bambina, con le ciocche di capelli neri e bagnati appiccicati alle guance. (…) Avrei scosso i rami, per infilare il pollice nella parte superiore dell’arancia, coe faceva mio padre per me. Qualche volta usava un coltellino tascabile e intagliava una M, come Maeve, sul lato. Ho sempre pensato che avrei fatto lo stesso per mia figlia.


Ecco! Questa settimana nomino i stessi della volta precedente così che possano continuare:


Cosa ve ne pare? Spero che le mie scelte vi piacciono. 

A presto,

Sara ©