SEGNALAZIONE #190 – IL CARISMA DEL DUCA DI JESS MICHAELS.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Giorno nuovo, nuova segnalazione che spero possiate apprezzare ovviamente! Vi lascio qui sotto tutti i dati, siete curiosi? Ecco a voi:

La biblioteca di Mary: Segnalazione - Il carisma del duca, Serie: Il Club  del 1797 - di Jess MichaelsTitolo: Il carisma del duca (titolo originale: The daring duke)
Autore: Jess Michaels
Traduttore: Isabella Nanni
Editore: The Passionate Pen LLC
Genere: Romance storico
Prezzo ebook: € 3,99 – disponibile in Kindle Unlimited
Prezzo cartaceo: € 13,99
Data pubblicazione: 2 novembre 2020
Serie: Il Club del 1797
Trama/Sinossi: Inghilterra, 1810. Il carismatico e impetuoso Duca di Abernathe, James Rylon, è il tipo di
amico che chiunque vorrebbe avere. Ha persino fondato il Club del 1797, composto da dieci
uomini tutti destinati a diventare duchi. Ma ha dichiarato apertamente che non si sposerà
mai e nessuno capisce perché. Ma alla signorina Emma Liston non importa sapere perché. Zitella da troppo tempo, con un padre assente che può far scoppiare uno scandalo da un momento all’altro, ha bisogno di
sposarsi. Adesso. Decide quindi di correre un rischio folle e di chiedere aiuto al fratello della
sua amica Meg, James. Gli chiede di fingere di essere interessato a lei quel tanto che basta per attirare l’attenzione di altri gentiluomini. James accetta, ma si accorge con sua grande sorpresa che fingere di corteggiare Emma gli risulta molto facile… Quando il padre di Emma ritorna, minacciando di condannarla a un futuro terribile, il loro corteggiamento diventa ben presto fin troppo reale. James rivelerà mai la vera natura dell’uomo che nasconde sotto la sua corazza esterna? Ed Emma riuscirà a scoprire il
proprio valore prima che sia troppo tardi?
Lunghezza: Romanzo in versione integrale (70.000 parole)
Grado di sensualità: bollente
Questo libro è il primo della serie Il Club del 1797.

Biografia autore

Jess Michaels è un’autrice bestseller di USA Today. Sebbene abbia iniziato come autrice
tradizionale pubblicata da Avon/HarperCollins, Pocket, Hachette e Samhain Publishing, e
anche da Mondadori in Italia nella collana “I Romanzi Extra Passion”, nel 2015 è passata al
self publishing e non si è mai guardata indietro! Ha la fortuna di essere sposata con la
persona che ammira di più al mondo e di vivere nel cuore di Dallas. Quando non controlla
ossessivamente quanti passi ha fatto su Fitbit, o quando non prova tutti i nuovi gusti di
yogurt greco, scrive romanzi d’amore storici con eroi super sexy ed eroine irriverenti che
fanno di tutto per ottenere quello che vogliono senza stare ad aspettare.

Estratto

«Sono una zitella schiva, faccio sempre da tappezzeria» gli disse, allontanando la mano dalla sua e desiderando di non sentirne ancora il calore. «Non c’è altra ragione se non quella che impedisce a molte donne come me di sposarsi. Mia madre insiste che devo sposarmi, ovviamente, per migliorare la nostra posizione. Mi spinge costantemente a farlo. Ma non basta agitare la mano per far cadere gli uomini ai miei piedi.» Il duca scosse lentamente la testa. «Che cosa buffa. Io sto cercando di evitare una trappola matrimoniale e voi desiderate finirci dentro.» «Sì» confermò lei, poi si coprì il viso. «Dio, mi sento così sciocca.» «Perché?» chiese lui con una risata. Emma abbassò le mani e lo fissò. «Veramente? Voi mi fate questa domanda?» La sua giovialità svanì alla sua domanda precisa. «Mi dispiace se sono stato superficiale» disse, con un’espressione di sincero rammarico. «Avete aiutato mia sorella, avete aiutato me. C’è un modo in cui io possa aiutare voi?» «Fingere di corteggiarmi per rendermi attraente per un altro uomo?» gli rispose, poi scosse la testa ridendo. «No, ​​milord. Non c’è niente che possiate fare, anche se vi ringrazio per il pensiero.» 


Cosa ne pensate? Fatemi sapere, ovviamente. Io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

RECENSIONE #476 – SEMPLICEMENTE DISLESSIA, CLARA UNA RAGAZZA COME ME DI SARA TRICOLI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con una nuova recensione per voi che spero possa piacervi e colpirvi. Ringrazio l’autrice per avermi permesso la lettura e ve ne parlo subito. Siete pronti per una nuova recensione? Eccola per voi:

41swy8uqblTitolo: Semplicemente Dislessia
Autore:
Sara Tricoli
Pagine
: 266

Link d’acquisto:https://amzn.to/2WWtIKm
Trama:
Clara è un’adolescente con pessimi voti che si sente sola e inadeguata, improvvisamente costretta a passare tutta l’estate in una scuola speciale sperduta in montagna, dove non conosce nessuno tranne il cugino Moreno che non vede da anni… I professori aprono un dialogo con lei, cambiando il suo approccio allo studio. Il campus non è male, come pure gli altri ragazzi che a poco a poco diventano suoi amici.
Inoltre, conoscerò Mirco e… soprattutto, se stessa! In quell’estate del ’98 finalmente capirà di non essere stupida ma, semplicemente dislessica. 

RECENSIONE

woman with blonde hair with green hair tieLa storia ha inizio un pomeriggio come tanti altri per Clara, quello che non si aspetta però è di finire in una scuola estiva speciale dove si ritrova sola e ancor più isolata dal resto del mondo se non fosse per il fatto che anche suo cugino Moreno, conosciuto da tutti come Morris, è in quell’istituto come lei. La ragazza pensa di essere finita in una specie di scuola per ragazzi con problemi e spera che l’estate e questa decisione dei genitori finisca presto. Quello che non immagina è di affezionarsi a delle persone, a farsi finalmente degli amici e fare molto, molto altro.

Cosa succederà all’interno della scuola? Riuscirà Clara a trovare il suo metodo di studio e capire perchè non riesce a studiare bene come tutti gli altri? Riuscirà a relazionarsi con gli altri e a trovare finalmente se stessa?

Quell’arrivederci l’aveva rincuorata. Le sarebbe pesato meno quel tragitto fino a scuola il lunedì successivo, grazie al pensiero di poter trovare un’amica come Monica. Le cose però, andarono diversamente. Quando Clara arrivò davanti al cancello, infatti, il sollievo svanì in un secondo. Monica la salutò con la sua solita gentilezza, ma aveva nello sguardo anche tanta pena, che fece molto male a Clara. Quanta angoscia nel cuore della ragazza.

La trama della storia è semplice, spontanea come la storia stessa. E’ delicata e lascia al lettore tutti i presupposti per portare avanti questa lettura, non lasciando alcuno spoiler visto che anche il titolo contiene un indizio importante per la vita di Clara: ovvero il fatto che sia dislessica.

Il titolo di questa storia è un po’ lungo ma rende sicuramente l’idea di questa storia o almeno di ciò che essa stessa rappresenta. Nonostante questo mi aspettavo qualcosa di più semplice e più incisivo in modo conciso e diretto. La copertina è davvero deliziosa e trovo tutta la collana di copertine che l’autrice ha utilizzato per i suoi romanzi davvero unica e inimitabile, dolce e molto carina per rappresentare i suoi volumi. Questa, rappresenta la giovane protagonista in una veste allegra, libera e rappresentativa della ragazza alla fine di questo volume.

L’epoca si aggira negli anni novanta, precisamente nell’anno 1998; l’ambientazione è per la maggior parte una scuola estiva speciale isolata dal resto ma dai tratti molto evocativi.

Clara rimase esterrefatta. Perché le faceva questo? Si era tenuta sempre lontana dagli incontri con i docenti e non voleva saperne nulla. Indecisa su come rispondere, si sentiva tradita. Sperava che quel professore avesse scovato qualcosa di buono in lei e invece… forse, aveva visto solo una povera svitata da aiutare. «Non allarmarti. Non devi sentirti costretta a farlo, ma…» Sicuramente le aveva letto in faccia il disappunto, sospirò come se quello che doveva dire gli costasse fatica. «Oggi pomeriggio verrà anche un logopedista e vorrei farti fare dei test.»

woman in black and white floral tank topI personaggi di questa storia non sono tantissimi ma sono ben costruiti e composti. L’autrice si sofferma molto sulla protagonista principale e sugli amici più stretti con cui quest’ultima si circonderà, ovvero il cugino ritrovato, la compagna di stanza e il ragazzo di cui sembra essere innamorata.

Clara è un personaggio insicuro, chiuso e sostanzialmente molto fragile. Non è molto brava a scuola ed ha ripetuto la prima media vergognandosene molto. E’ una ragazza che si crede brutta, che non si vede pari agli altri e che ha sempre paura di dire la propria o di esporsi nonostante la sua lingua sa essere tagliente e arguta al punto giusto. E’ una protagonista che adorerete e in cui chiunque può rispecchiare.

Moreno o Morris per gli amici, è il cugino di Clara che decide di prendere sotto la sua ala la cugina nonostante non si vedano praticamente da anni per un ricordo di quando erano bambini in cui Clara non si è fatto problemi a difenderla. Un personaggio di cui potrete fidarvi e che non vi deluderà.

«Non è poi così scontato, sai? La bellezza è relativa e l’intelligenza… dipende…» Rimase pensieroso per qualche istante. «Secondo me, una cosa è essere colti e un’altra è essere intelligenti.» «Certo», Clara rise. Non riuscendo nuovamente a trattenersi. «È quello che si ripetono per consolarsi i poveri sfigati come me», dette via libera ai suoi pensieri.

woman covering her face with green leavesIl perno centrale di questa storia è la storia della giovane Clara che cambiando scuola comincia a comprendere ciò che vuole realmente intraprendere e perché il suo metodo di studio non riesce mai a soddisfarla e a renderla migliore in ciò che fa: è dislessica e se ne accorgeranno durante la frequentazione di questa speciale scuola estiva dove la ragazza migliorerà e cambierà drasticamente la sua vita.

Lo stile dell’autrice è sostanzialmente scritto in terza persona di lettura piacevole e sicuramente scorrevole. Leggerete questo libro nel giro di qualche ora al massimo e sarà veloce per qualsiasi lettore, posso assicurarvelo.

La storia è molto semplice, leggera e che ci riporta sicuramente indietro con la mente e con i ricordi, in un ambiente scolastico e ai tempi della scuola. Infatti l’aspetto nostalgico e malinconico che procura nella lettura, specialmente per un lettore adulto è forte e al tempo stesso unico. La penna dell’autrice è delicata e sa cogliere i punti giusti raggiungendo e cogliendo il cuore del lettore ed è molto difficile alle volte trovare un lettura così.

Le tematiche sono sicuramente importanti. Ho apprezzato il fatto della dislessia e di come questa è stata trattata dall’autrice: ovvero sia con delicatezza utilizzando metodi innovativi dei professori (che per quanto assurdo sembri essere,  a livello di realismo sembra anche troppo strano visto che ormai ai tempi di oggi trovare dei professori che amano così tanto quello che fanno e che lo fanno bene), sia per quanto riguarda la struttura della problematica e della presentazione sia a livello emotivo che questo possa avere sulla ragazza, sia nell’esposizione al lettore (che specialmente se letto da ragazzi e da bambini da una fascia media di dieci anni in su, è un buon metodo).

Nonostante la storia sia stata così deliziosamente dolce ho trovato la storia d’amore troppo prematura e per ragazzi un po’ più grandicelli come invece si presentano i protagonisti di questa storia che si aggirano tra i tredici e i quattordici anni, frequentanti la terza media. O almeno questa è l’idea che ho io e lo sviluppo della storia fra Clara e quello che sarà il suo fidanzatino sembra essere cosa già da diciassettenni o diciottenni anche per i tipi di ragionamenti e discorsi che vengono sviluppati fra loro. Questo infatti ha reso questa storia meno realistica di come effettivamente sembra essere. Quindi ho trovato questo punto un po’ la nota dolente della questione. Come il fatto di mantenere l’amore così a lungo termine che nonostante fosse il sogno di tutti sembra essere una leggera utopia.

Si rese conto di dover essere paziente e di dover aspettare l’evolversi degli eventi, stavano accadendo troppe cose e troppo velocemente. Non avrebbe mai immaginato che un ragazzo potesse essere così gentile e premuroso con lei, ma la cosa che la sconcertava di più era il suo aprirsi, il suo esprimere in modo tanto naturale i suoi sentimenti.

Il libro è stata una lettura sicuramente piacevole, dolce e che sicuramente consiglio, magari più ad un pubblico giovane e che si inserisce alla lettura. Una storia di una scuola e di una ragazza di nome Clara che cerca la sua strada e di riscattarsi come non è mai riuscita prima.

Sara Tricoli ci porta all’interno di una scuola dove tutto può accadere. Dove basta ascoltare ed accettare se stessi per cercare di migliorare sempre di più fino a sbocciare completamente. Una scuola dove tutti possono sentirsi a casa e dove Clara troverà finalmente la sua strada, e il lettore assieme a lei.

Il mio voto per questo libro: 3 balene e mezzo.

tre e mezzo

Si ringrazia l’autrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Semplicemente dislessica. Clara, una ragazza come me e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Semplicemente dislessica. Clara, una ragazza come me o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò


Cosa ne dite? Pensate che questa storia possa fare il caso vostro? Fatemi sapere ovviamente. Io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

RECENSIONE FILM # – VOGLIO MANGIARE IL TUO PANCREAS, SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto la recensione di un film che ho avuto modo di vedere durante il corso delle mie ferie natalizie e che sono felice di aver recuperato. Era davvero tanto tempo che volevo vederlo ed ora mi domando perchè ho aspettato così tanto prima di vederlo veramente. Ve ne parlo subito:

locandinaTitolo: Voglio mangiare il tuo pancreas
Durata: 1h 49m
Piattaforma: Netflix
Lingua: Italiano (ma se preferite giapponese con sottotitoli basta cambiare le impostazioni)
Trama: Uno studente delle superiori trova il diario di una compagna di classe, Sakura Yamauchi, e scopre che la ragazza soffre di una grave malattia pancreatica e i suoi giorni sono contati. Il ragazzo decide così di trascorrere sempre più tempo con lei.

TRAILER

RECENSIONE

Pin by Yuuki Anzai on ▻ r a n d o m ◅ | Anime, Anime films, Anime wallpaperLa storia ha inizio dalla fine. Ci troviamo al funerale di Sakura Yamauchi e l’unico a non essere andato al funerale è uno studente. Uno studente che lei aveva avvicinato negli ultimi tempi e con la quale si era affezionata e l’unico a sapere ciò che Sakura tiene segreto a tutti: una grave malattia al pancreas che la porterà alla morte in breve tempo. 

Cosa succederà fra i due? Riuscirà Sakura a scalfire il cuore duro del ragazzo silenzioso e taciturno che cerca di evitare qualsiasi cosa?  

Le migliori 100+ immagini su Let Me Eat Your Pancreas nel 2020 | manga,  anime romance, cosplay animeIl titolo del film sembra quasi da film horror. Inizialmente per questo fatto devo dire che non mi tentava molto. Ma guardando il trailer ho capito che sotto c’era molto di più. Una storia antica come i libri e come la storia. Gli uomini nell’antichità che per malattie ad un determinato organo lo mangiavano da altri esseri viventi così da credere che potessero guarire finalmente. E questo non è quello che farà Sakura ma è una specie di simbologia in questo senso. Lo capirete soltanto guardando il film in questione.

La storia è incredibile e ben costruita, anche i personaggi sono forti. Mi piace molto il personaggio di Sakura che nonostante la morte possa coglierla in qualsiasi momento non si da per vinta e continua con il suo diario a scrivere cosa le accade e parlando anche del suo nuovo amico e delle avventure, anche piccole che intende conquistarsi prima di morire. E la cosa più bella è il cambiamento che questo implica nel cuore duro e intoccabile del giovane studente che mano a mano si apre con il mondo e con le persone che lo circondano, specialmente con Sakura stessa.

Voglio mangiare il tuo pancreas | Explore Tumblr Posts and Blogs | TumgirIl messaggio della morte è unico e incredibile. Laddove il personaggio di Sakura mette tutta se stessa e cerca di creare qualcosa per portare a termine le cose che vuole fare prima di morire, il cuore del giovane studente si scioglie ad ogni piccolo passo al contatto con la ragazza. E quanto più Sakura si avvicina alla morte quanto più il suo giovane amico comincia a schiudersi e ad avvicinarsi alla vita. Il cambiamento del giovane è incredibile e l’evoluzione dei due personaggi è tenera e fondamentale per questa storia. Stupisce anche la consapevolezza della ragazza ed il coraggio con cui affronta tutto ciò che le sta accadendo.

Il fatto della morte. Tutto mi sarei aspettato tranne come è accaduto e il motivo per cui è avvenuto. Me lo aspettavo, ovviamente ma non quanto accaduto. Sono rimasta di sasso ed avrei preferito fosse per quanto stabilito originariamente. Non ne trovo il senso e la trovo una vera cattiveria alla morte stessa e alla malattia. 

I Want to Eat Your Pancreas | Wiki | Anime AminoLa migliore amica di Sakura. Troppo protettiva e troppo dura. Ok essere protettivi e voler bene ad una persona che ha sofferto ma mi sembra un tantino eccessiva la sua preoccupazione e un tantino eccessiva. Infatti la ragazza continua ripetutamente a prendersela con il giovane studente anche se l’unica cosa per cui può accusarlo è che le ruba del tempo con la sua migliore amica. Lei non conosce la malattia di Sakura ne il fatto che lei debba morire per cui tutto questo attaccamento lo trovo giustificato ma fino ad un certo punto. Per il resto è esagerato.

La cosa che ho apprezzato minormente è il doppiaggio. Le voci non rendono molto alla struttura del film e dei personaggi. Probabilmente se mai dovesse capitare lo rivedrò in lingua originale con sottotitoli per rendermi conto della differenza e se questa mi colpisca o meno e renda al meglio questa storia. 

E’ una storia che colpisce dritto al cuore, che vi farà emozionare e commuovere minuto dopo minuto. Ogni secondo che entrerete a contatto con Sakura e il suo amico difficilmente riuscirete a separarvene dopo. Uno dei più bei anime che ho visto negli ultimi tempi. Ed io sono una tipa che ama la drammaticità e le cose commuoventi. Quando ho visto questa storia mi sono lanciata e spero che anche voi non esitiate un momento. Regalatevi questo bel film, ne vale assolutamente la pena.

Iwanttoeatyourpancreas GIF - Iwanttoeatyourpancreas - Discover & Share GIFs

Un film che dovrete assolutamente vedere. Supera i confini della morte, dell’amicizia e dell’amore. Una storia dal valore unico e inestimabile che ricorderete a lungo, per davvero tanto tanto tempo.


Che ne pensate? Potrebbe piacervi? Io ve lo consiglio senza alcun dubbio, dovreste vederlo.

A presto,
Sara ©

RECENSIONE #475 – VOI DI DAVIDE MOROSINOTTO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui a chiudere l’anno con l’ultima recensione dell’anno! Ringrazio la Rizzoli che mi ha permesso la lettura e finalmente colgo l’occasione per parlarvene. Siete curiosi almeno un pochino? Una nuova lettura per ragazzi è qui per voi. Ecco qui:

4389186-9788817118989-285x424Autore: Davide Morosinotto
Titolo: VOI
Prezzo: € 16,00
Dai 12 anni
Link d’acquisto: https://amzn.to/2L69omP
Trama: “I marines americani usano un metodo infallibile per addormentarsi in ogni situazione: rilassano i muscoli poi immaginano di trovarsi su una canoa al centro di un lago. Una notte ho deciso di provarci anch’io. E ci sono riuscito così bene da sognare. Mi sono ritrovato su una canoa circondato da montagne, in fondo la colata di cemento di una diga. All’improvviso un rumore, poi un lampo rosso nel cielo, e la barca si è ribaltata. Sono piombato sott’acqua. Per fortuna qualcuno si è tuffato e mi ha aiutato a nuotare verso riva. Era una ragazza dagli occhi così blu da far luce. Raggiunta la spiaggia di un’isola, ci siamo accorti di non essere soli. Qualcuno era lì con noi. Solo che non potevo vederlo, giravo la testa ma lo straniero era sempre fuori dal mio campo visivo. Avrei dovuto avere paura. Invece sentivo che era l’inizio di una grande avventura. Quando mi sono svegliato, nel mio letto, ho preso il quaderno che tengo accanto al comodino. E ho capito che avrei scritto questa storia”

RECENSIONE

woman in red long sleeve shirt and pink pants sitting on rock near lake during daytimeLa storia ha inizio un giorno come un altro a Montemorso. Il signor Peter come altri giorni stava andando al lago a pescare, solo che non immaginava che quello fosse l’ultimo giorno della sua vita e che finisse ucciso sepolto da una frana dalla montagna adiacente. Blu conosceva il signor Peter e la frana suona così strana. Cameron è un ragazzino viziato che sta giungendo dall’America fino a Montemorso e quello che non si aspetta è di vivere un’avventura grandiosa e spericolata assieme a Blu e ai suoi amici Abel e Tilly e alla ragazza dolcissima che tutti reputano stramba. Qualcosa è accaduto a Montemorso dal momento della frana e strani avvenimenti continuano ad accadere nella vita di tutti giorni anche agli altri paesani.

Cosa sta succedendo davvero nel piccolo paese? Come farà Blu e il suo gruppo di amici a scoprire di cosa si tratta? Cosa scoprirà Blu e come affronteranno le conseguenze di ciò che sta per accadere?

Perché è una cosa buffa, la paura. Prima non c’è, poi all’improvviso te la trovi addosso, fortissima. La testa, ti riempie di dubbi e di colpo una fantasia sembra vera. Così Blu scattò in avanti, più veloce che poté, testa bassa, braccia che sventagliavano a tempo. Voleva allontanarsi e basta. Allora lo sentì. Dietro di lei. Sovrapposto al rumore dei suoi passi, ce n’erano altri che fecero pensare a qualcuno di più alto e pesante.

La trama di questa storia sembra insensata a leggerla così e ammetto che anche io non avevo capito il legame con la storia. Mi dicevo “Ok, Morosinotto, hai iniziato a scriverla così ma di cosa parla esattamente questa storia?” Quindi su questo piano sono andata completamente al buio e devo dire che, nonostante non sia il migliore dei piani per presentare un libro, suscita curiosità. Certo non è il metodo ideale ma quantomeno fa il su dovere se è questo che cercava di trasmettere l’autore.

La copertina di questa storia è assolutamente particolare. I colori sono unici anche se il disegno della scalatrice non è esattamente veritiera. Forse sarebbe stato ideale un altro tipo di rappresentazione per questa storia, senza ombra di dubbio. La scelta dei colori è interessante perché riporta molto al crepuscolo così come i colori utilizzati per le immagini all’interno del volume; nonostante questo, ripeto, la scelta dell’immagine mi lascia perplessa. Il titolo è centrale per la storia narrata e trovo che sia assolutamente interessante anche se così come mostrato in copertina non da alcun indizio. E sinceramente non voglio smorzare questa fantasia che ha messo l’autore nell’incuriosire il lettore. Quindi vi dirò soltanto che è l’argomento centrale di questa storia ma non vi mostrerò di cosa si tratta.

L’ambientazione è il piccolo paese italiano, partorito dalla mente dell’autore, di Montemorso, composto da un piccolo paesino nei pressi di un lago che ha una diga installata da pochi anni e da una piccola isola centrale in cui un tempo sorgeva un fantastico camping. L‘epoca sembra essere abbastanza moderna anche se non specificato, quindi su questo siamo sicuramente in dubbio.

I vigliacchi sono imprevedibili. Proprio quando ti convinci di averli sconfitti, loro ti accoltellano alle spalle. Blu lo sapeva, così i suoi amici, perciò fecero l’unica cosa sensata: corsero via, più veloce che poterono.

brown boat on lake near mountains during daytimepersonaggi di questa storia sono tanti e diversi ma penso sia importante rivalersi sui più importanti che conducono il divenire di questa storia pagina dopo pagina. Infatti gli abitanti di Montemorso seguono l’avvenire degli eventi e li portano avanti ma la vera protagonista di questa storia è Blu e il suo gruppo di amici, compreso persino Luka.

Blu è una ragazza dagli occhi chiari e dal carisma forte. Ha i genitori separati e passa diverso periodo con la madre seppur apprezzi la compagnia di suo padre. Ha una migliore amica, Tilly da cui non si separa mai neanche quando sono lontane perché si sentono costantemente e con Abel, che è innamorato perso di Blu praticamente da sempre. Blu è determinata, forte e coraggiosa per essere una giovane ragazzina. Sono un gruppo ben amalgamato e unito e l’avventura che accadrà nel loro piccolo paese li unirà ancor di più.

Cameron è un ragazzino americano che si trasferisce a Montemorso per il lavoro di sua madre e tutto si aspettava tranne che di finire in un buco sperduto di mondo, rispetto a dove viveva prima. Non conosce nessuno e quando Blu lo salva mentre rischiava di finire affogato per via della frana nel lago, sente un legame che lo unisce a loro e, nonostante capisca molto poco di italiano riusciranno a comunicare fra loro. Un personaggio che non si scopre molto, forse quello che da meno carattere alla storia ma una buona presenza, soprattutto a livello di affidabilità.

Luka è un personaggio intrigante e misterioso. Ha qualcosa che non avrete mai visto prima e sicuramente apprezzerete lui e chi gli sta tanto vicino, la sua storia e da dove proviene. Non posso dirvi molto ma sappiate che apprezzerete molto questo personaggio enigmatico che ha tanto da regalare al lettore.

Lui si lanciò con lunghi balzi, portandola fin quasi sulle stelle poi di nuovo giù, a una velocità che Blu non aveva mai provato, allora rise e aprì le braccia come fossero ali. Per un istante non ci furono problemi, né pensieri. Soltanto loro due con la loro gioia, la luna, il vento, la strada.

Il perno centrale di questa storia risiede tutto nel titolo come risiede nella frattura della montagna che crolla miserabilmente nel lago. Da qui tutto ha inizio, tutti i cambiamenti a Montemorso e l’arrivo di qualcosa di inaspettato, di misterioso che può quasi sembrare pericoloso. Siete pronti anche voi a scoprire cosa si cela dietro questa storia?

man in white shirt sitting on brown wooden dock during daytimeLo stile di questo volume è leggero, piacevole e scorrevole che sbalza da un personaggio all’altro e crea una storia unica ed omogenea cercando di sfruttare quanto più Montemorso e i suoi abitanti. Scritto in terza persona, questa storia ci regala un mistero che si infittisce sempre più regalandoci qualcosa che non si crede possibile anche se non è del tutto improbabile.

La scelta della trama, come vi ho già detto in precedenza non è sicuramente dei migliori ma dopo aver letto la storia anch’essa assume un senso e rende tutto più armonioso e ricco di significato.

La scelta comunque di quanto riguarda “Voi” rende tutto misterioso e intrigante, anche a livello di significato ma non ne capisco l’utilità di non mostrarli al mondo. Il mistero è grande e questo fatto rende tutto ciò che accade a Montemorso molto difficile. In più non comprendo come possa essere accaduto da una semplice frattura. Loro sostengono di non ricordare ma questa cosa al lettore resta dubbia, specialmente ad un lettore più adulto; anche se non vuol dire che questo non accada anche a lettori più giovani e con molto più acume. Infatti il mistero di queste cose resta comunque inspiegato e irrisolto e non rende a livello di spiegazioni della storia.

Nonostante questo è sicuramente una lettura piacevole, che fa divertire e al contempo riflettere su qualcosa che potrebbe avvenire da un giorno all’altro anche a noi, solo magari non nelle stesse modalità o non nelle stesse modalità. Potrebbero essere già qui e non accorgercene, non vi pare? Ovviamente so che non riuscite ben a comprendere di chi o cosa io stia parlando ma datemi fiducia e se siete dei tipi curiosi vi invito alla lettura. Sicuramente troverete una storia carina ad aspettarvi.

Accadde una cosa che Blu non aveva previsto. Sulla piazzetta calò un silenzio perfetto, e quando Luka ricominciò a spiegare, le sue parole diventarono luce, si trasformarono in immagini che lampeggiavano dietro le palpebre chiuse degli occhi. Non era una magia, o come guardare un film. Era la forza del racconto che la trascinava con sé. Perché è questo che fanno le buone storie. Ti costringono a entrarci dentro. Ti cambiano. E quando vieni fuori, niente è più come prima.

Il libro è sicuramente una lettura per ragazzi originale e interessante sia dal punto di vista della storia che da tutto ciò che ne deriva in conseguenza alla frana nel lago. Nessuno si aspettava questo cambiamento. Siete pronti a conoscere Voi?

Davide Morosinottoci porta in un piccolo paesino italiano in cui tutto sta per cambiare. Voi, noi e loro, coloro che cambieranno tutto o forse niente all’interno di questa storia e il futuro, quello che ci aspetta, quello che stiamo scrivendo, quello che vivremo. Ma questa in fondo, è un’altra storia. 

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo.

tre e mezzo

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Voi e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Voi o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Che ne dite? Fatemi sapere mi raccomando, io ci tengo e vi aspetto!

A presto,

Sara ©

IL SALOTTO DELLE PARTICELLE: IL PODIO, LE TRE LETTURE MIGLIORI E PEGGIORI DEL 2020.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci di nuovo insieme per questo appuntamento con Il Salotto delle Particelle. Oggi, per chiudere quest’anno ed augurarvi un buon Anno sono qui per chiudere il 2020 parlandovi delle tre migliori letture di quest’anno e delle tre peggiori che ho fatto con il blog. Ovviamente invito caldamente a lasciare delle considerazioni, le vostre letture che avete preferito e quelle che non vi sono piaciute.

Partiamo con le migliori o le peggiori? Io partirei con il meglio così che danno ancor più nell’occhio e poi vi parlo delle tre peggiori letture del 2020 – almeno per quanto mi riguarda.

LE MIGLIORI LETTURE DEL 2020

Ce ne sono stati diversi ma, risfogliando tutte le letture fatte vi lascio quelle su cui ho lasciato più il cuore quest’anno e su cui un pezzo di me. C’è anche un quarto volume che va a pari con il terzo perché è davvero bello e non potevo non metterlo qui. Quest’anno ho preferito molte graphic novel e sono felice di averle lette perchè si sono rivelate davvero un successo e una cosa bellissima da leggere.

1. Ruggine di Francesco Vicentini Organi, Fabiana Mascolo (Illustratore)

51v-s6raukl._sy445_ql70_ml2_

Emozionante. Ecco cosa posso dire per descrivervi con una sola parola questa graphic novel. Descrive esattamente come ci si sente quando si ha di fronte l’amore e ce lo porta in maniera delicata, dolce e raffinata. Una graphic novel delicata che vi emozionerà.

2. A ondate di A.J. Dungo

a-ondate001

Una graphic novel emozionante che parla della biografia dell’autore e che ci lascia senza parole. Una storia commovente che tra le onde del mare, vi trascinerà e vi cullerà in una storia che sentirete fin dentro alle ossa.

2 bis. Laura Dean continua a lasciarmi 

Piccola premessa. Nonostante io li abbia amati allo stesso modo, sia Heartstopper che Laura Dean continua a lasciarmi, vi lascio (al secondo posto in paro con A ondate), quest’ultimo. Sappiate che li ho amati entrambi allo stesso modo. Sono nel mio cuore.

91ixgiamol

Una storia sul riconoscere quando l’amore è nocivo e quando è il momento di risvegliarsi dal torpore e seguire davvero il proprio cuore, anche se questo può far male. Una storia di una ragazza che continua ad amare una sua compagna di classe popolare che non la rispetta e la mette sempre per ultima, come se fosse l’ultima ruota del carro continuando ad andare con altre ragazze. Una storia di rivincite e di cogliere quando è il momento di voltare pagina e porgere il cuore altrove.

3 . Qui nel mondo reale di Sara Pennypacker

9788817149020_0_0_0_75

Una storia per ragazzi in cui mi sono rivista tantissimo con il protagonista, che avrei voluto abbracciarlo e dirgli lo so, ci sono io con te, ce la faremo in due. Una storia di un bambino che cerca di tirar fuori se stesso mano a mano scegliendo la strada giusta per andare avanti.


LE PEGGIORI LETTURE DEL 2020

Sappiate che anche per questi tre volumi, SCEGLIERE è stato difficile. Perché ho avuto anche altre letture che non mi hanno convinto  quest’anno ma alla fine ho optato per questo trio simpatico. Comunque nessun libro è sprecato e anche i libri che non ci piacciono ci lasciano qualcosa quindi sono comunque – da una parte – felice di averli letti. 

1. Era il mio migliore amico di Gilly MacMillan

71sjxdlws6l

Al primo posto troviamo questo volume: lento, un thriller con poco entusiasmo, scontato e poco scorrevole. Le tematiche che l’autore ha cercato di introdurre secondo me andavano trattati meglio ma pazienza. Una lettura che non ho apprezzato e di cui avevo aspettative più alte almeno a livello di coinvolgimento trattandosi di un thriller che si presenta come psicologico.

2. Darkdeep, I custodi di Buiofondo di Ally Condie e Brendan Reichs

978880472838hig-630x965-1

Al secondo posto, un fantasy per ragazzi che sinceramente lascia con poche parole. Laddove il primo volume non lo avevo trovato il massimo del massimo, questo secondo volume affossa anche il precedente e lo trascina in un vortice di qualcosa che gli autori cercano di costruire ma finiscono per fare una polpetta di cose insensate. Ok, a ragazzi o dei bambini magari potrà piacere ma vi assicuro che ho letto storie e/o  fantasy o ancora libri di avventura per ragazzi sicuramente più belli e avvincenti.

3. Una pesante verità di Nora Roberts

download

Al terzo posto lui, che nonostante la storia mi sia fondamentalmente piaciuta – o almeno la parte thriller inserita all’interno seppur marginale – ma che fa flop da tutte le parti specialmente nei personaggi. Speravo fosse migliore, lo ammetto.


Che ve ne pare? Fatemi sapere ovviamente le vostre letture, sono sinceramente curiosa di conoscerne e di sapere da voi quali sono.

A presto,

Sara ©

BUON NATALE E VACANZE NATALIZIE (SI FA PER DIRE…!)

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui per gli auguri di Natale. Ormai sono diversi anni che mi siete accanto, quattro e passa per la precisione e nel 2021 saranno cinque. Sono felice lungo questo percorso, nonostante quest’anno non sia stato esattamente dei migliori, di aver trovato e conosciuto delle persone nuove, di aver mantenuto lungo il percorso quelle vecchie e di scoprirne ancora e ancora.

Amo quello che faccio, mi dedico alla lettura in ogni piccolo spazio del mio giorno e condivido tutto il resto con voi, dedicando tempo, spazio e anima a questo piccolo angolo in cui ogni giorno voi venite a trovarmi. Per questo sono davvero felice di augurarvi un Buon Natale, seppur sia strano, seppur sia lontano dai nostri cari, seppur non possiamo abbracciarci, se non virtualmente.

Vi auguro un Natale in salute, perché quest’anno serve e ci servirà ancora nei prossimi tempi a venire, come vi auguro di avere sempre un lavoro o se non lo avete di riuscire a trovare qualcosa che vi rende felici, di mantenervi sempre come siete e di non scoraggiarvi mai seppur sembri tutto sul punto di cadere o se vi sembra di fallire.

So cosa vuol dire non essere mai abbastanza e so che vuol dire la difficoltà anche solo per mangiare, anche io ne ho passati di periodi difficili con la mia famiglia. E con tutto l’augurio del mondo vi mando un sentito BUON NATALE, una buona vigilia e un Buon Santo Stefano.

aaaanatale3

COMUNICAZIONI IMPORTANTI: Il blog resterà chiuso nei seguenti giorni di festa: 24 – 25 – 26 dicembre. 31 dicembre; 1 e 6 gennaio. Tutti gli altri giorni mi trovate sempre qui, per chiudere anche quest’anno assieme e che speriamo ce ne porti un prossimo più sereno.


Un abbraccio grandissimo a tutti voi. E state al sicuro!

A presto,
Sara ©

IL SALOTTO DELLE PARTICELLE: CINQUE REGALI PER APPASSIONATI DI LETTURA…

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Sono felice di parlarvi proprio di questo prima che arrivi Natale ed ora che è tempo di fare gli ultimi regali prima delle feste. Io ho fatto tutto online e ho dovuto spedire tutto a tutti, una cosa praticamente orribile perché mi piace veder scartare i regali ma il periodo è quello che è e comprendo le difficoltà dovute a tutto. Anche per mantenere tutto in sicurezza ho evitato di andare quasi sempre ai negozi fisici. Per questo vi lascio queste ispirazioni per regali Natalizi. A voi:

Siete pronti a cinque gadget o regali originali che potrebbero amare i lettori?

1 – Sicuramente il regalo più in voga sarebbe una splendida lampada a forma di libro che ho regalato l’anno scorso ad una mia amica super lettrice ed è stata apprezzata. Infatti ammetto anche che piacerebbe anche a me ma non ne ho mai ricevuto. Probabilmente me la comprerò da sola perché è davvero bella. QUI trovate il prodotto su Amazon, ma potrete trovarla di varie tipologie se spulciate bene. C’è di vari formati, di vari colori e di svariate tipologie così da trovare quella che fa più al caso vostro.


Daily, Weekly, and Monthly Bullet Journal Layout Examples2 – Dei fantasiosissimi Bullet Journal. QUESTO che vedete nel link è un prototipo abbastanza semplice se cercate qualcosa di non troppo pretenzioso. Per chi non lo sa sono delle agende in formato A5 fatte al loro interno a puntini. Questo perchè devono essere arricchite, disegnate e decorate, personalizzate in modo che ci si possa anche rilassare e crearsi una vera e propria agenda personalizzata ovviamente anche per inserire la lista di letture da fare, o i prossimi libri da acquistare. Nell’immagine che vi mostro è come queste possono diventare effettivamente. Ne trovate di belline anche su Etsy.com se cercate QUI.


3 –  Fermalibri. Ce ne sono in tantissime forme e sono tutti simpaticissimi e sicuramente utili ad un lettore. Anche qui vi lascio il LINK di Amazon se volete scoprine uno preso a caso ma ce ne sono tanti, come potrete trovarne altrettanti spiritosi, particolari e sicuramente fatti a mano su Etsy. E’ un’idea originale e spiritosa soprattutto per chi è sempre alla ricerca di spazio e vuole allo stesso tempo mantenerli in ordine.

30 idee regalo originali per chi ama i libri - Wild Italy


4Orologi in vinile con riferimento (o anche non se li volete di altro genere) alla lettura.
Vi assicuro che io ne ho uno sulla danza e sono stupendi, fanno la loro figura e sicuramente saranno apprezzati.
Ovviamente anche qui potrete riferirvi ad Amazon, come QUESTO, per un regalo leggermente più caro degli altri e pretenzioso ma di cui avrete modo di trovarne diversi se spulciate per bene, di cui vi lascio il link, sia potete trovarne ancor di più originali e particolari su Etsy.

 


Autumn Woodland Booksleeve image 05 – Booksleeve. E voi direte, si ok e di cosa si tratta esattamente? Una custodia morbida e pratica dove poter mettere il vostro libro se sapete che il lettore a cui stata regalando il libro è uno a cui piace portarsi i libri dietro quando si sposta o quando viaggia. Così i libri non si rovinano e se ne stanno comodi e al calduccio nella custodia. Ovviamente fate attenzione alle misure del Booksleeve in questione perchè non tutti i libri ci entrano ma in genere un volume in rigida di media grandezza ci entra. Ce ne sono simpatici e pratici su Amazon (come ad esempio questo ma vi basta digitare Booksleeve per trovarne diversi!) o su Etsy, di cui vi consiglio di questa ragazza che vengono spediti dal Portogallo e il costo di spedizione è davvero basso. Non so se ce ne sono di Italiani che li fanno a mano su Etsy, dovrete spulciare e cercare. Io trovo che questi sono davvero molto belli e ve li consiglio assolutamente Book Chich Boutique.


Spero di avervi dato delle belle idee per i vostri regali librosi ad amici ed amiche che amano la lettura e i libri. Fatemi sapere anche se c’è qualcosa che fra questi vi piacerebbe ricevere ovviamente!

A presto,

Sara ©

 

 

 

RECENSIONE #472 – TROTTOLE DI TILLIE WALDEN.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono qui per portarvi una nuova recensione che spero possa piacervi. Ringrazio tantissimo la Mondadori Oscar Vault per questa dolce lettura e spero che possa rientrare nei vostri gusti ovviamente. Siete pronti con i pattini ai piedi a scoprire questa nuova lettura? A voi:

downloadTitolo: Trottole
Autore: Tillie Walden
Pagine: 400
Link d’acquisto: https://amzn.to/2IgmtJi
Trama: Per dodici anni il pattinaggio artistico è stato la vita di Tillie. Ogni mattina prima dell’alba sui pattini, tutto il giorno ghiaccio ed esercizi, nel fine settimana le gare. Per buona parte dell’infanzia e dell’adolescenza quel mondo freddo e scintillante è stato il suo porto sicuro, il suo rifugio dallo stress della scuola, dei bulli, della famiglia. Poi però Tillie è cresciuta. Al liceo ha scoperto la passione per il disegno, ha deciso di non iscriversi all’università ma di frequentare la Scuola d’Arte. Ha trovato una fidanzata, e insieme il coraggio di fare coming out. E ha capito che, come un paio di pattini della misura sbagliata, i palazzi del ghiaccio erano diventati troppo stretti per lei. Dedicato solo apparentemente al mondo del pattinaggio artistico, Trottole è un graphic memoir intenso e delicato sulla fatica di crescere e trovare se stessi. Un racconto per immagini e parole che ha tutta la grazia e la forza di un perfetto salto sulle lame.

RECENSIONE

La storia ha inizio con Tillie ormai già grande che rimette piede all’interno del palazzetto del ghiaccio. Non conosce nessuno e la guardano con circospezione e i dubbi sul fatto che lei sappia pattinare ancora si insinuano dentro di lei. E’ lì che le torna in mente la scalata e la vita che ha passato sin da quando era piccola sul ghiaccio. Dalla passione dei primi anni, al cambio città, alle amiche trovate e a quelle perse. Alla passione che ha perduto con il tempo e alla fatica, le ore, il sudore e le gare e ha tutte le amiche, le cose che ha lasciato dietro di sé.

Cosa è accaduto lungo l’infanzia di Tillie? Cosa ha significato per lei il pattinaggio sul ghiaccio? Cosa è cambiato da spingerla a lasciarlo e a dedicarsi ad altro? Cosa cambia lungo la vita della giovane protagonista di questo volume?

Trottole. Elogio della vulnerabilità — Tra le Righele

La trama è interessante anche se un po’ lunghina e sarebbe stata meglio più concisa e breve visto già la lunghezza delle Graphic novel e del fatto che siano molto più semplici e veloci da leggere. Se già si scrive tutto nella trama o gran parte non ha senso, quindi sono per la suspense maggiore per quanto riguarda questo tipo di letture.

La copertina è davvero molto bella e rappresentativa della storia che ci troveremo a leggere ovviamente. La protagonista la vediamo fra le tante ragazze che sono in fila ma invece di starsene con lo sguardo sicuro come tutte le altre, se ne sta con lo sguardo incerto di lato. E’ la vera e propria rappresentazione di questa storia, senza alcun dubbio. Il titolo è uno dei “passi” / movimenti che vengono utilizzati e in cui Tillie ha sempre avuto difficoltà maggiore rispetto al resto. E’ una scelta azzardata ma posso comprenderla vista la difficoltà che è stata per Tillie tutto il percorso e il pattinaggio stesso.

L’ambientazione si adatta alla vita di Tillie che parte d una piccola cittadina e si trasferisce in un’altra per via del lavoro dei genitori, in America; l’epoca è ambientata anni fa, si nota e non è troppo moderna. Racconta la storia di Tillie da bambina fino al diventare ragazza, finalmente matura.

Trottole (Tillie Walden) - una banda di cefali

I personaggi di questa storia che si aggirano attorno a Tillie sono diversi ma alla fine quella più importante e su cui ruota tutto, persino il pattinaggio è la protagonista di questa storia e narratrice della sua stessa storia.

Tillie è una ragazzina sveglia ma molto sola. Nonostante sia in una famiglia numerosa e suo padre sia quello più vicino e la madre davvero poco presente, Tillie è quasi sempre sola. Sola agli allenamenti, sola alle gare, sola quasi in ogni piccola cosa se non per la compagnia delle sue amiche. E’ una ragazzina timida e insicura che tenta giorno dopo giorno di continuare a muovere un passo nel mondo, nella scuole a all’interno del pattinaggio su ghiaccio. Una ragazzina come tante altre in cui tanti possono sicuramente identificarsi. 

Trottole. Elogio della vulnerabilità — Tra le Righele

Il perno centrale di questa storia è il pattinaggio sul ghiaccio. Il sudore, le giornate a correre tra una gara e l’altra, gli allenamenti e la vita di Tillie che si è evoluta così come si è evoluto l’amore per questo sport fino a portarla su un’altra strada, allontanandola definitivamente da questo sport.

Lo stile e la grafica utilizzata sono molto dolci e leggeri, specialmente nell’utilizzo dei colori che va sul semplice mantenendo il bianco e il blu, non finendo in cose particolarmente complesse e articolate. I disegni sono leggeri e si muovono leggiadri come le ragazze del pattinaggio sul ghiaccio con le loro atletiche forme ed esibizioni.

Le tematiche importanti in questo volume ci sono tutte: il fatto dei genitori particolarmente assenti e per il quale Tillie ha sempre sentito la mancanza anche solo per pagare le rate del pattinaggio o per assisterla ad una gara. Quindi la solitudine e questo la riguarda per quasi tutto, tranne per il supporto del suo fratello gemello che ogni tanto è l’unico a ricordarsi di lei. Alle gare, alle esibizioni e sul pattinaggio l’assenza dei genitori pesa anche solo per un’acconciatura o sul primo ciclo, su questioni che Tillie avrebbe dovuto avere accanto le persone che ama e non amici e conoscenti. Nonostante questo Tillie non è mai stata una persona molto socievole ed è sempre stata abbastanza solitaria nonostante abbia avuto diverse amiche. C’è un momento in cui vengono esposte anche delle molestie. Ci sono tante tematiche importanti e ovviamente tutte queste cose portano a disamorare Tillie nei confronti del pattinaggio allontanandola sempre di più.

Probabilmente Tillie avrebbe affrontato la cosa in modo migliore se avesse avuto persone più presenti per lei che le avessero dato una spinta e spronandola per questa passione, dimostrando ogni giorno che ci si può innamorare di un nuovo passo o di una nuova avventura sui pattini. Nel finale però questo è presente e percepibile davvero poco. Tillie sembra lasciarsi andare, allentare la presa ma non è così forte la motivazione per ci ha lasciato se non aver intuito quanto vi ho spiegato poco prima.

MYGENERATIONWEB"Trottole", storia di pattinaggio e di crescita

Il libro è davvero un memoir molto carino, leggero e originale. Consiglio agli amanti del pattinaggio e non.

Tillie Walden acconta la sua vita e ci porta in un luogo freddo,
sotto zero, ma è pronto a scaldarci il cuore con la dolcezza di questa protagonista che ci regalerà diversi passaggi della sua vita.

Il mio voto per questo libro: 4 balene.

Senza titolo-2

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare  e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Trottole o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò


Cosa ne dite?

A presto,

Sara ©

PROSSIME USCITE DI SALANI, NEWTON COMPTON, ROBIN EDIZIONI, MARSILIO EDITORE, LES FLANEURS, GARZANTI, WATSON EDIZIONI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io spero bene. Sono qui per portarvi una nuova serie di prossime uscite che spero vi piacciano. Sono tante, diverse e come sempre suddivise per editore. Spero possiate trovare 

SALANI

Titolo: Breve storia dello spazio
Autore: Giovanni Caprara
Collana: BREVI STORIE
Dalle prime missioni fino ai più recenti programmi spaziali: i viaggi, le scoperte e le storie degli astronauti protagonisti in un resoconto semplice e puntuale che si legge d’un fiato, come un romanzo, scritto da un grande giornalista scientifico italiano.
Trama: Il volo spaziale è una delle più grandi conquiste dell’uomo nel ventesimo secolo. I primi coraggiosi pionieri hanno portato alla nascita dell’astronautica trasformando il sogno di poeti e visionari dei secoli scorsi nella scienza e nella tecnologia che permettevano di uscire dalla Terra ed esplorare il cosmo. Ed ecco che i sogni della fantascienza diventavano a poco a poco realtà: per la prima volta l’uomo metteva piede su un altro corpo celeste. Ma c’era un altro sogno che l’umanità inseguiva: capire se la vita era nata anche al di fuori della Terra, su altri pianeti. Per questo iniziava la ricerca di tracce passate o presenti su Marte, la cui natura iniziale era simile alla Terra, e pure altrove, su alcune lune del sistema solare. Intanto le sonde interplanetarie riuscivano a raggiungere e mostrare il volto dei pianeti più remoti fino a Plutone e i satelliti astronomici rivelavano dimensioni, età e misteri dell’universo con sempre maggior precisione. Il libro racconta questa storia attraverso i personaggi che ne sono protagonisti cogliendo i passi fondamentali di un’avventura e di un’esplorazione che nata tra l’Europa e gli Stati Uniti ora coinvolge anche gli altri continenti, in un grande viaggio condiviso, dalla Terra allo spazio.


WATSON EDIZIONI

prova-biscotti3-webTitolo: CHRISTMAS LOVE Di biscotti, amore e fortuna
Autore
: Silvia Casini e 

Prezzo: € 18,00
In libreria dal: 14 dicembre

Sinossi: Un ricettario di cucina emozionale pronto a regalarvi le preparazioni più ghiotte di biscotti di ogni foggia e profumo, nonché un percorso sentimentale nel gusto e tantissimi biglietti augurali  indimenticabili. Un manuale  gastronomico un viaggio nel mondo delle parole, un atlante poetico che affonda le radici nei turbamenti del cuore umano.


NEWTON COMPTON

Prossima uscita: Ricco e Ribelle di Vi Keeland e Penelope Ward - Leggere  Romanticamente e FantasyTitolo: Ricco e ribelle
Autore: Vi Keeland, Penelope Ward
ISBN: 9788822746276
Collana: narrativa n. 2738
Pagine: 288
Prezzo: € 5,99
Trama: Istruzioni per rovinare una bellissima vacanza negli Hamptons: innamorarsi dell’unico tizio che indossa una giacca di pelle, con la barba lunga e gli occhi profondi. Quello che non c’entra niente con tutta la
gente alla moda del posto. Esattamente: l’ uomo che alla fine della stagione non potrai avere. Fatto. Il motivo? Il tizio in questione è il tuo capo, sexy e tatuato. Ed è insopportabile. O almeno così mi sembrava. Tutto è cominciato quando una sera mi ha ordinato di salire sulla sua macchina per
riaccompagnarmi a casa, perché non voleva che andassi a piedi, al buio. È cominciata così. E poi, un po’ alla volta, alcune delle sue difese hanno iniziato a crollare. Non mi sarei mai aspettata che noi due, opposti all’apparenza, ci saremmo avvicinati tanto. Non dovevo innamorarmi di lui, soprattutto perché ha chiarito da subito che non voleva impegnarsi. E così, con il passare del tempo, la mia estate è diventata molto più interessante. E complicata. Tutte le cose belle hanno una fine, no? La nostra non so proprio come immaginarla. 


La notte prima di Natale - Newton Compton EditoriTitolo: La notte prima di Natale
Autore: Jana Aston
ISBN: 9788822745828
Collana: narrativa n. 2677
Pagine: 100
Prezzo: € 2,99
Reindeer Falls Series
Trama: Caro Babbo Natale,
per favore vieni a riprenderti il completo che hai lasciato a casa mia. Se pensavi che sarei corsa a
portartelo in tintoria dopo che l’hai lasciato sul pavimento della mia stanza, ti sbagliavi.
Cordiali saluti
Noel Winter


Vorrei solo te per Natale (Shot Series Vol. 4) eBook: Ryan, Kennedy:  Amazon.it: Kindle StoreTitolo: Vorrei solo te per Natale
Autore: Kennedy Ryan
ISBN: 9788822751140
Collana: narrativa n. 2759
Pagine: 186
Prezzo: € 4,99
Shot series
Trama: MacKenzie Decker è la risposta a una domanda che Avery non ha mai dovuto porsi. Si sono incontrati quando lei era una giovane reporter ambiziosa, e non si era ancora asciugato l’inchiostro sul primo contratto di Deck con l’NBA. Anni dopo, sono diventati due persone molto diverse,
con le loro cicatrici e i loro successi, ma una cosa non è cambiata. L’attrazione che sfrigola tra di loro in uno spogliatoio è ancora lì. Con le loro carriere stellari la vita di Avery e Deck è stata facile, tranne per quando riguarda la possibilità che non hanno mai avuto. O almeno, così è stato fino ad ora. E se adesso ci fosse speranza?


ROBIN EDIZIONI

Il figlio ultimo (Le giraffe) eBook: Andrea Imperiali: Amazon.it: Kindle  StoreTitolo: Il figlio ultimo
Autore: ANDREA IMPERIALI
Data di uscita: AGOSTO 2020
Collana: Le Giraffe
Prezzo: E
uro € 14,00

Pagine: 240
ISBN:
978-88-7274-660-8

Trama: Due storie che si congiungono in un’unica storia ambientata tra gli anni Settanta e gli anni Zero. A Napoli, il curioso e ribelle Tommaso si sente più a casa nella giungla della città che nel giardino della sua nobile famiglia. A Milano, il solitario e tenace Renato lavora in pubblicità come creativo. Il figlio ultimo intreccia i travagliati percorsi interiori dei protagonisti con il destino collettivo di tanti giovani che, nati troppo tardi per le grandi contestazioni del secolo scorso, hanno inseguito trasgressioni e carriere per poi ritrovarsi invecchiati senza aver fatto sentire la loro voce.


MARSILIO EDITORE

Sei tu la mia ossessione

Autore: Ninni Schulman
Titolo: Sei tu la mia ossessione
Pagine: 320
Collana: Farfalle / I GIALLI
Trama: Pål lavora come bigliettaio nella metro di Stoccolma. Dopo anni incerti e bui, sente di essere di nuovo in grado di amare e di tornare a vivere come una persona normale. Iris è una grafica freelance. Anche lei ha un periodo difficile alle spalle, ma ora è stanca di essere sola. Vuole avere accanto a sé qualcuno che la ama sinceramente, così com’è. Quando Pål e Iris si incontrano, credono di aver trovato quello che stavano cercando, e si abbandonano all’estasi e alla passione. Ma davvero è tutto perfetto come sembra? Sono i nostri bisogni più elementari a muovere le azioni e i pensieri dei due protagonisti nel nuovo, trascinante romanzo di Ninni Schulman: il desiderio di avere qualcuno che si prenda cura di noi, e di essere indispensabile per qualcuno. Il desiderio di amare ed essere amati. In un crescendo sconvolgente di tensione e colpi di scena, la relazione esemplare si trasforma in un incubo, dando vita a un thriller vertiginoso.


La pazienza del diavolo
Autore: Roberto Cimpanelli
Pagine: 448
Collana: Farfalle / I GIALLI
ISBN: 9788829707133
Trama: Ermanno D’amore, un ex ispettore che dopo aver lasciato la polizia ha rilevato la libreria di famiglia a Roma, tiene a bada i propri demoni stordendosi col sesso. Quando il vecchio collega Walter Canzio si rifà vivo chiedendogli una mano nelle indagini su una serie di efferati delitti che insanguina la Capitale, accetta malvolentieri. Qualcuno sta massacrando a colpi di fiocina da sub dei colpevoli di gravi reati sessuali che per un motivo o per l’altro erano riusciti a farla franca. Un caso che sembra riguardarli da vicino: tutte le vittime sono persone che ai tempi avevano arrestato loro. Con l’aiuto di Ermanno, che prima di dimettersi era noto per il suo eccezionale intuito investigativo, Walter spera di risollevare la propria traballante carriera catturando l’assassino. Tutto cambia non appena emerge una possibile connessione tra i delitti del serial killer e una vecchia inchiesta la cui tragica conclusione aveva sconvolto le loro vite e distrutto la loro amicizia. Erano convinti che quel caso fosse definitivamente risolto. Ma lo è davvero? Quell’antica storia di sangue e orrore potrebbe non essere mai finita. E non immaginano ancora quanto sarà alto il prezzo che dovranno pagare per chiuderla una volta per tutte.

GARZANTI

Titolo: Basta un caffè per essere felici
Autore: Toshikazu Kawaguchi
Genere: Narrativa contemporanea
Uscita: 7 gennaio 2021
Pagine: 176
Trama: L’aroma dolce del caffè aleggia nell’aria fin dalle prime ore del mattino. Quando lo si avverte, è impossibile non varcare la soglia della caffetteria da cui proviene. Un luogo, in un piccolo paese del Giappone, dove si può essere protagonisti di un’esperienza indimenticabile. Basta entrare, lasciarsi servire e appoggiare le labbra alla tazzina per vivere di nuovo l’esatto istante in cui ci si è trovati a prendere una decisione sbagliata. Per farlo, è importante che ogni avventore stia attento a bere il caffè finché è caldo: una volta che ci si mette comodi, non si può più tornare indietro. È così per Gotaro, che non è mai riuscito ad aprirsi con la ragazza che ha cresciuto come una figlia. Yukio, che per inseguire i suoi sogni non è stato vicino alla madre quando ne aveva più bisogno. Katsuki, che per paura di far soffrire la fidanzata le ha taciuto una dolorosa verità. O Kiyoshi, che non ha detto addio alla moglie come avrebbe voluto. Tutti loro hanno qualcosa in sospeso, ma si rendono presto conto che per ritrovare la felicità non serve cancellare il passato, bensì imparare a perdonare e a perdonarsi. Questo è l’unico modo per guardare al futuro senza rimpianti e dare spazio a un nuovo inizio.


LES FLANEURS

In uscita “L'aggiustatore di libri” il romanzo di Michele Bombacigno. Di  Marco Greco | Brindisi – Brundisium.netTitolo: L’aggiustatore di libri
Autore: Michele Bombacigno
Genere: Narrativa
Collana: Bohèmien
Pagine: 280
Prezzo Cartaceo: € 16,00
ISBN: 978-88-313-14-664
Trama: Può un sogno cambiarti la vita? A volte pare proprio di sì. Dopo una notte agitata da un terribile incubo, il cinquantenne Diego Altisarte decide di lasciare il tranquillo lavoro di archivista in un ufficio pubblico e di mettere fine al suo fallimentare matrimonio per andare alla ricerca di una felicità alla quale per troppo tempo ha rinunciato. Lettore compulsivo e scrittore di racconti poco memorabili e romanzi incompiuti, converte quello che era solo un hobby in un lavoro e diventa così editor, correttore di bozze e ghostwriter freelance, anche se lui preferisce definirsi, più semplicemente, artigiano della parola e aggiustatore di libri. Il suo nuovo mondo è popolato da clienti bizzarri e umanissimi e da quattro donne: la bellissima ex moglie Mabel; la romantica Alice; l’affascinante amica Isabel e l’adorata figlia Martina. E, come stella polare della sua nuova vita, l’assoluta determinazione a inseguire le sue passioni e a non smettere mai di sognare.


Cosa ne pensate? Quale di questi libri scegliereste? Fatemi sapere, mi raccomando!
A presto,

Sara ©

RECENSIONE #469 – IO SONO JAI DI CHRISTIAN HILL.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon inizio settimana! Sono qui per portarvi la recensione di un volume di cui vi ho parlato nella rubrica sabato assieme alla mia socia bananosa, Sara di Bookspedia. QUI trovate l’articolo che potrebbe interessarvi sul mondo che viene trattato all’interno di questo volume. Ringrazio la Rizzoli per avermi permesso la lettura di questo volume:

5027572-9788817148955Titolo: Io sono Jai
Autore: Christian Hill
Pagine: 315
Anno di pubblicazione: 2020
Prezzo copertina: 17,00 €
Link d’acquisto: https://amzn.to/36MMg5n
Trama: A Hoardalya la vita è un’avventura. Le giornate trascorrono tra missioni segrete e imprese mozzafiato, e si affrontano senza paura anche i nemici più pericolosi. Perché Hoardalya è un videogioco, un mondo virtuale di cui Lucia, quindici anni e aspirante YouTuber, racconta tutti i segreti nei video che pubblica online insieme agli amici di sempre, Marco e Mirella. Durante una delle loro avventure, i tre si imbattono in un giocatore misterioso. Si chiama Jai e ha bisogno del loro aiuto: RF, uno dei gamer di Hoardalya più famosi su YouTube, è stato ucciso. Determinati a scoprire il colpevole del delitto, Lucia e i suoi amici danno il via alle indagini. A guidarli ci sono Real Mysteries, un nuovo videogioco ispirato a crimini realmente accaduti, e le segnalazioni di Jai, sempre più insistente ed enigmatico. Chi è? E perché è così interessato a risolvere il caso RF? Seguendo una pista dopo l’altra, i tre amici cercano di andare fino in fondo alla sfida e di completarne tutti i livelli. Ma questa volta non si tratta di un gioco e il confine tra il mondo reale e quello virtuale si fa a mano a mano più sottile. Lucia sarà pronta a varcarlo?

RECENSIONE

man playing on gaming lapto pLa storia ha inizio a casa di Lucia, dove sta giocando ad Hordalya con i suoi amici. Sua madre continua a chiamarla perché le vacanze estive sono arrivate ed è arrivato il giorno per partire. Lucia sta per raggiungere i suoi amici di gioco per stare assieme a loro per tre mesi dove assieme girano video per You Tube su loro giochi preferiti, giocano al loro gioco preferito e recensiscono nuove uscite; nel frattempo un nuovo giocatore di nome Jai appare alle loro porte finendo per incuriosirli. Quando, però, la morte del loro You Tuber preferito, Randolph Fantelmeyer, li sconvolge i tre amici, Jai comincia a dirsi preoccupato per la fine del suo migliore amico, RF, come per se stesso. 

Cosa è successo veramente a Randolph Fantelmeyer?
Cosa scopriranno i tre amici entrando su Realm Mistery? Chi è Jai e cosa vuole veramente da loro?

<T: Miss Rosalind Pikes> Devo andare, raga! Fatevi onore. Ciao, Jai, grazie. Spero di incontrarti di nuovo.
<T: Jai> Hordalya è un grande paese, Miss Pikes.

La trama è ben scritta, costruita bene anche se racconta potenzialmente fin troppo di ciò che questa storia ci sta mostrando. Va bene spiegare la storia ma così è un tantino troppo e si perde poi il fascino del mistero dello “scoprire”. Per fortuna delle trame leggo sempre le prime righe, al solito, e se mi incuriosiscono quelle il libro mi tenta.

La copertina è particolare, semplice anche se non si riesce a comprendere a pieno il significato. La scritta del titolo riporta a qualcosa di informatico ovviamente, come il braccio della ragazza in primo piano ma i panni in cui si trova Lucia sono normali, non quelli utilizzati nel gioco o in Hordalya. Il braccio di Lucia però riporta comunque alla parte dei giochi e all’informatica dei giochi in cui si troverà. Il titolo è semplice e nonostante così vedendolo avevo pensato che fosse il nome della ragazza principale, ci mostra il nome della figura misteriosa che comincerà ad incuriosire i tre protagonisti. E’ un personaggio che si mantiene nell’ombra e che tutti cercano di comprendere e scoprire. Chi è, però, Jai?

black computer keyboard on blue textileL’ambientazione è un piccolo paesino di montagna dove non prende neanche la connessione internet, infatti Lucia e i suoi amici per giocare e fare video devono spostarsi alla sede del lavoro del genitore di uno di loro altrimenti non riuscirebbero. L’epoca è moderna.

«Hai presente il teletrasporto? Immaginiamo che sia possibile. Metti che, per un guasto alla macchina, il tuo corpo originario non si distrugga durante l’operazione. Ti ritrovi, nuova, a destinazione ma rimane anche il tuo vecchio corpo al punto di partenza. Chi sei tu? Quella nuova o quella vecchia?» «Non lo so. Ci sono due io?» «Interessante, vero? Ti fa pensare. Cos’è la coscienza? Cos’è che ti rende te stessa?».

I personaggi di questa storia non sono molti ma hanno delle caratteristiche sicuramente preponderanti e dominanti ognuno dei personaggi. Forse Mirella e Marco si confondono un po’ tra loro perché si somigliano in determinate cose ma per il resto trovo che siano ben fatti e vengano risaltati all’interno del volume.

Lucia è un personaggio forte, autoritario e a cui piace entrare in un mistero e risolverlo. Ama Hordalya da sempre ma quando incontra Jai tutto cambia e sembra essere affascinata ancor di più da Real Mistery e dalla morte di quello che lei reputava quasi un amico per quanto lo seguiva e per quanto conoscesse a fondo il suo modo di giocare e i suoi video. Lucia ama fare i cosplay ed ama i videogiochi così come vuole bene ai suoi due migliori amici.

Marco e Mirella sono gli amici di Lucia da sempre e si curano sia dei video e del canale di Lucia, nonostante sia lei a gestirlo a pieno e sia effettivamente suo. Marco è protettivo, un amicone su cui si può sempre contare. Mirella è più paurosa ed ha una cotta per Marco praticamente da sempre. Sono due personaggi diversi su molti fronti ma simili per tanti altri. Da scoprire.

Jai è un personaggio che si mantiene misterioso dall’inizio del volume comparendo e scomparendo a proprio piacimento. Dice di essere il migliore amico dello You Tuber che è venuto a mancare ed è strano quando gli vengono poste determinate domande sia su lui stesso che sul suo migliore amico Randolph Fantelmeyer. E’ un personaggio che sicuramente incuriosisce il lettore, non c’è che dire.

Finalmente, un’immagine mostra il centro della stanza, dove giace il corpo di Randolph Fantelmeyer. E’ prono. Si vede solo la schiena, ma la testa e i capelli sono i suoi, non c’è dubbio. Indossa una maglietta nera e dei jeans. Il cappellino con il logo del suo canale è a terra, poco lontano. Ha una sneaker. Una sola: il piede destro è scalzo.

Il perno centrale di questa storia è il videogioco di Hordalya e la misteriosa morte dello You Tuber più famoso degli ultimi tempi, seguito da Lucia, Mirella e Mario praticamente da sempre. Questo mistero si infittisce quando appare Jai, che si dice suo amico e quando a tutto questo si inserisce anche Real Mistery in cui la morte di RF viene spiattellata e di cui si cerca una soluzione.

black computer keyboard on white tableLo stile utilizzato dall’autore è molto semplice e basico, adatto soprattutto ad un pubblico di piccoli/medio lettori da una fascia di 8-10 anni in su. Sicuramente gli amanti dei videogame e gli appassionati di You Tuber troveranno un libro adatto ai loro standard, che tratta tematiche moderne.

Per quanto riguarda il rapporto con i genitori, fra Lucia e sua madre Enrica come per gli altri personaggi di questa storia, è il tipico rapporto che c’è nella media di genitori-figlio degli ultimi periodi o delle ultime generazioni. Il genitore che dice che è troppo attaccato al telefono e alle cose elettroniche e il figlio che si isola e dice che il genitore non capisce niente, perchè ovviamente di giochi se ne intende sempre poco. Quindi trovo questo punto di vista sicuramente ben equilibrato e nella media, in cui ogni ragazzino può rispecchiarsi. 

Il mistero è ben costruito. Nonostante pensavo di aver capito qualcosa, risulta essere ancor più misterioso e la cosa infittisce e si rende ancor più interessante col proseguire della storia tanto da portar Lucia e i suoi amici ad andare a scoprire cosa può essere successo veramente al famoso You Tuber.

Nonostante sia stato interessante il fatto del teletrasporto all’inizio della madre, il collegamento che fa nel finale lo trovo davvero pessimo così come il consiglio che lascia a sua figlia Lucia. Questo messaggio può essere male interpretato e nocivo per i ragazzi che leggono ma dipende sempre dall’interpretazione che uno tende a dare alla questione. Ovviamente non penso sia stato quello l’intento dell’autore ma semplicemente penso sia un riferimento alla tecnologia che ormai si fa strada sempre più nelle nostre vite ma questo ha reso la mia valutazione più bassa di quello che credevo. Il finale non mi ha coinvolto, è stato banalotto e avrei sperato ci fosse un risvolto differente visto l’andamento delle cose.

«Be’» commenta Lucia grattandosi il mento, «qui gli indizi praticamente non ce ne sono. Lo spezzone era ripreso da un video di RF. Il resto è solo post-produzione». «Si, però tanta roba» aggiunge Marco. «Mica facile fare quegli effetti lì. Cioè, farli bene così, dico». «Io esco» dichiara Mirella. Un’altra occhiata tra Lucia e Marco: la seguono.

Il libro è originale, senza ombra di dubbio. Nonostante questo, non è riuscito a convincermi del tutto. Consiglio comunque ad un pubblico di giovani lettori più che ad un pubblico adulto.

Christian Hill ci porta in un mondo fatto di videogame in cui il mistero della morte di un famoso Youtuber porta la curiosità in dei semplici giocatori che lo seguivano.  Una storia moderna, originale e informatica con un mistero da svelare degno di un qualsiasi videogioco.

Il mio voto per questo libro: 3 balene.

Senza titolo-3 (2)

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Io sono Jai e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Io sono Jai o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò


Cosa ne dite? Pensate che possa piacervi  questa storia? Sicuramente adatta ai più piccoli. Fatemi sapere, mi raccomando!

A presto,
Sara ©