RELEASE BLITZ + GIVEAWAY – CASSIA DI GIOVANNA ROMA.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Per questo mercoledì ho in serbo per voi una novità, invece della solita rubrica del mercoledì. Abbiamo il Release Blitz del nuovo romanzo di Giovanna Roma. Ecco qui che ve ne parlo:

TITOLO: Cassia unnamed (3)
SERIE: Deceptive Hunters #3
AUTRICE: Giovanna Roma
Self-pubblishing
GENERE: Dark romance
DATA PUBBLICAZIONE: 16 maggio 2017
PREZZO: € 2,99
Su Goodreads: https://www.goodreads.com/book/show/35046608-cassia


BOOKTRAILER:

https://youtu.be/C-tiGEn39OI

SINOSSI: Non posso tornare indietro, né procedere con la mia vita. Sono stata classificata inadatta a vivere nella società. Rinchiusa come un animale. E questo ha attirato la loro attenzione. Stanno venendo a prendermi. Uno dei due vuole quello che nascondo nella testa. Vuole scagliarmi contro la sua preda. L’altro vuole togliermi di mezzo per sempre. Entrambi mi spingono verso il precipizio e io sono costretta all’impensabile. La loro offerta non ha affatto il gusto di un’offerta. Uscirne è impossibile. Divengo parte di un piano già in atto. Divengo l’ultima creatura nella quale pensavo di tramutarmi per continuare a vivere. Divengo una cacciatrice. >> Attenzione<< Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù. Non sono frasi fatte, è la verità. Si prega di seguire l’avvertimento.

OPERE PRECEDENTI:

La mia vendetta con te (dark romance);

Il Siberiano (dark romance);

Il patto del marchese (regency);

Adam (dark romance, Deceptive Hunters Series #1);

Razov (dark romance, Deceptive Hunters Series #2).

ESTRATTO:

teaser grafico

Adam non ribatte, prende del tempo per osservarmi. Persino quando tace incute soggezione. Non sa cosa dire, ho vinto. Ne sono convinta finché il suo pollice preme intimidatorio sulla mia gola. «Non tirare la corda.» Il fumo esce dalla sua bocca e mi lacrima gli occhi. Quando il volto ricompare dalla foschia, avrei preferito rimanerne nascosta. «Perché si spezza» sussurra sotto i miei colpi di tosse. Infine allunga un braccio indietro e restituisce il bicchiere a Kirill. «Cassia non è pronta per la missione. La sua incapacità di sottostare alle direttive di un superiore è evidente.» L’amico afferra il calice. Ormai Adam mi dà le spalle. Le mani iniziano a sudarmi. «Non ti improvvisi sicario dall’oggi al domani.» Kirill si sposta per liberargli l’uscita. «Non capisci cosa siano il duro lavoro e la disciplina.» Spegne la sigaretta con un gesto brusco sul portacenere del carrello dei liquori. Mi condanna senza guardarmi. Ho l’assurdo senso di panico quando deludo qualcuno, quando temo che mi stiano abbandonando perché non mi sono impegnata abbastanza. Il nodo alla base della gola è difficile da mandare giù. «Aspetta!» urlo d’impulso. Non ci penso. Se l’avessi fatto, mi sarei tappata la bocca con entrambe le mani. Adam si irrigidisce, ma attende che prosegua per onorarmi dei suoi occhi. Sperava nella mia resa? «Sono pronta a lavorare…» La sua testa si inclina, lo sguardo intercetta la mia figura. «Per Razov.» E i suoi smeraldi diventano selvaggi e abissali. Il mio petto riprende a gonfiarsi d’aria, il sangue a fluire misurato nelle vene. Lavorerò per lui, non per te. Mai per te. ©

“Deceptive Hunters Series” – “Cassia” di Giovanna Roma


GIVEAWAY:Banner giveaway

Il giveaway prevede ben tre copie digitali del romanzo “Cassia”. Il contest durerà dal 16 al 23 maggio. Il 24 estrarrò il vincitore attraverso i miei canali social e consegnerò i premi il giorno stesso sui loro kindle. Partecipare è semplice e sono certa molti passaggi li abbiate già fatti 😉 :

– #Like alla mia pagina autrice su Fb;
– #Condividere il post fisso della mia pagina sulla vostra bacheca Fb in modalità PUBBLICA;
– #Commentare il mio post fisso con i link (o screen) di entrambe le vostre recensioni per
“Adam” e “Razov” su Amazon. Capite bene che si tratta dell’ultimo romanzo di una serie e
vorrei evitare che vi roviniate il finale. 🙂
Entrare nel mio gruppo Giovanna Roma’s News non è obbligatorio, ma molto apprezzato. 🙂

Desiderate accedere a estratti, booktrailer, eventi e teasers esclusivi per questo e i prossimi romanzi? Entrate in >> Giovanna Roma’s News << e scoprirete tante novità prima dei vostri amici, discuterete con altre lettrici e seguirete in diretta i miei lavori.


PINTEREST: https://it.pinterest.com/romagiovannarom/

BLOG: http://giovannaroma.blogspot.it

GOODREADS: https://www.goodreads.com/user/show/44044342-giovannaroma

TWITTER: @_GiovannaRoma_

FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/GiovannaRoma/1575715406038001 GRUPPO FACEBOOK: https://www.facebook.com/groups/240558366303299/

GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/116988856383520592979/posts

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCz06Hf1iEeH8zZLbvx0aCQ

img_3541-1-x-ebook_fotorBIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi “La mia vendetta con te, il suo sequel “Il Siberiano” e lo storico “Il patto del marchese”.


Cosa ne pensate? Partecipate in tanti, io vi aspetto!

Alla prossima,

Sara. ©

SEGNALAZIONE #17 – DUE LIBRI DI ANGELA WHITE: DI GHIACCIO E D’ORO / LA ROSA DEL DRAGO.

BUONA POMERIGGIO E BUON VENERDI’ CARI LETTORI!

Oggi ho per voi una segnalazione davvero interessante. Personalmente mi sembrano molto particolari dalle trame quindi vi lascio tutti i dettagli!

Entrambi i romanzi fanno parte della serie “Le profezie della strega scalza”

Nell’Inghilterra medievale una donna misteriosa legge il destino nelle fiamme. Ogni sua predizione è la promessa di un amore.

La serie è composta da:

Il castello dei sogni

Di ghiaccio e d’oro

La rosa del drago

La luna dei desideri

Cuore di ghiaccio

Ogni romanzo può leggersi anche da solo 


Titolo: DI GHIACCIO E D’ORO
Autrice: Angela White
Genere: Narrativa storica romantica
Prima edizione: Mondadori 2012
Seconda edizione revisionata: Self 2017
Pagine: 274
Ebook: 2,99 euro 
Cartaceo: acquistabile su Amazon a 8 euro
Link di acquisto: https://www.amazon.it/Di-ghiaccio-doro-Angela-White-ebook/dp/B01N13S8H5/ref=pd_ecc_rvi_1
SinossiRimasta orfana, Arabelle viene mandata al castello di sua zia, lady Megan. Qui conosce Bryan, figlio illegittimo del lord, di poco più grande di lei. L’incontro suscita in entrambi i giovani un profondo turbamento, ma la fanciulla viene destinata al monastero. Cinque anni dopo, Arabelle è ormai pronta a prendere i voti: prima di entrare per sempre in convento le rimane solo un’estate, durante la quale incontra di nuovo Bryan. Ma il ragazzo di un tempo è divenuto un uomo d’arme duro e sprezzante, che però non l’ha mai dimenticata. Ed è ora disposto a tutto pur di averla.

Citazione: Il destino si compie all’incontro di due sguardi


Titolo: LA ROSA DEL DRAGO
Autrice: Angela White
Genere: Narrativa storica romantica
Prima edizione: Mondadori 2012
Seconda edizione revisionata: Self 2017
Pagine: 284
Ebook: 2,99 euro 
Cartaceo: acquistabile su Amazon a 8 euro
Link di acquistohttps://www.amazon.it/dp/B06VX6GT62/ref=pd_ecc_rvi_1
SinossiFiglia illegittima di un nobiluomo, la bellissima Shayla ha passato in convento la maggior parte della sua vita. Dopo la morte del padre, e prima che possa farsi suora, lo zio lord Seraphin manda un gruppo di mercenari a prenderla: progetta di offrirla in dono a Enrico Plantageneto, giovane re d’Inghilterra, per ingraziarselo. Al corrente delle sue cattive intenzioni, la fedele e anziana serva Fia aiuta Shayla a scappare. Ma durante la fuga il cavallo si imbizzarrisce, e Shayla sarebbe perduta se non fosse per l’intervento audace di un misterioso cavaliere. Il suo nome è Benjamin, noto in tutto il regno come il Drago di Kingsden. Un drago determinato a tenere per sé la meravigliosa fanciulla che il destino gli ha fatto incontrare.

Citazione: “E’ così che ci vedrà sempre il mondo: la mia devastazione e la tua bellezza. Il drago e la rosa”


Biografia: Italiana, con una grande passione per la storia e il teatro, è nata e vive in una città che si affaccia sul mare. Colleziona profumi e stampe dalle atmosfere gotiche e fantastiche. Le piace viaggiare, conoscere posti nuovi e assaporare le emozioni del ritorno alla propria casa. Ama leggere e ha iniziato a scrivere per gioco come momento di evasione dalla quotidianità. I suoi romanzi sono pubblicati da Mondadori e da Rizzoli.

Contattihttps://www.facebook.com/AngelaWhiteAutrice/


 Cosa ne pensate cari lettori? Io vi aspetto sempre con un commento.

Alla prossima,

Sara ©

RECENSIONE #3 – LO STRANO VIAGGIO DI UN OGGETTO SMARRITO DI SALVATORE BASILE.

 

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi vi propongo la recensione di un libro che ho finito di leggere ieri sera! Di cosa sto parlando? Lo scoprirete fra poco.image

Vi posso assicurare che non ve ne pentirete:

Titolo: Lo strano viaggio di un oggetto smarrito.
Autore : Salvatore Basile.
Editore : Garzanti.
Pagine : 290
Sinossi : Il mare è agitato e le bandiere rosse sventolano sulla spiaggia. Il piccolo Michele ha corso a perdifiato per tornare presto a casa dopo la scuola, ma quando apre la porta della sua casa nella piccola stazione di Miniera di Mare, trova sua madre di fronte a una valigia aperta. Fra le mani tiene il diario segreto di Michele, un quaderno rosso con la copertina un po’ ammaccata. Con gli occhi pieni di tristezza la donna chiede a suo figlio di poter tenere quel diario, lo ripone nella valigia, ma promette di restituirlo. Poi, sale sul treno in partenza sulla banchina.
Sono passati vent’anni da allora. Michele vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria. Addosso, la divisa di capostazione di suo padre. Negli occhi, una tristezza assoluta, profonda e lontana. Perché sua madre non è mai più tornata. Michele vuole stare solo, con l’unica compagnia degli oggetti smarriti che vengono trovati ogni giorno nell’unico treno che passa da Miniera di Mare. Perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono le promesse, non ti abbandonano.
Finché un giorno, sullo stesso treno che aveva portato via sua madre, incastrato tra due sedili, Michele ritrova il suo diario. Non sa come sia possibile, ma Michele sente che è sua madre che l’ha lasciato lì. Per lui.
E c’è solo una persona che può aiutarlo: Elena, una ragazza folle e imprevedibile come la vita, che lo spinge a salire su quel treno e ad andare a cercare la verità. E, forse, anche una cura per il suo cuore smarrito.

RECENSIONE :

Bene bene bene, si comincia.

La storia ha inizio con Michele bambino che ricorda sua madre nella giornata in cui sparisce senza far più ritorno. 

Il libro narra di un uomo dall’infanzia bruciata, che vive in una piccola casa nella stazione di Miniera del Mare, in cui lavora.
Un viaggio che parte da un incontro che sconvolge la vita di Michele il protagonista, seguito dal ritrovamento di un vecchio diario rosso, che lo porteranno a viaggiare per cercare una persona persa da oramai vent’anni.

Ecco perché volevo farti vedere questo ulivo… Perché è come te. Ha una ferita profonda che gli hanno inferto quando era bambino. Però è cresciuto lo stesso. E continua a crescere anche se, crescendo crescendo, la ferita diventa sempre più profonda.

Michele è pragmatico, sconfitto, solo e dopo aver vissuto all’oscuro per tanti anni torna a toccare la luce.
Elena è, invece, esuberante, vivace e chiacchierona e porta il protagonista davanti ai fatti della sua vita poco compiuta.
Il libro è ambientato in un’epoca moderna quindi il tutto é piuttosto attuale.

I sedili al tramonto erano in ombra adesso erano, invece, inondati di luce, e viceversa. In quel momento, Michele capì che le abitudini fissano il mondo e la vita in un fermo immagine. E che gli era bastato salire sul treno ad un orario diverso dal solito per capire che, invece, tutto è in movimento.

Lo stile utilizzato, a mio parere, non è stato troppo scorrevole – almeno non sempre.
Vi spiego.
Ho avuto serie difficoltà ad andare avanti in alcuni punti, nella parte iniziale, in cui il tutto è molto monotono e lento nello svolgimento.
In più le descrizioni influenzano non poco la scorrevolezza del testo.
Qualsiasi cosa Michele vede, percepisce, sente e tocca si ritrova descritto nel testo.
Amo le descrizioni ma troppe, a mio parere, intralciano la corretta lettura del libro.
Anche perché il protagonista è un soggetto molto pensieroso, fuori dal mondo, ingenuo e triste.
Però passata la parte iniziale ho cominciato a ritrovarmi nei panni del povero Michele.
Ho cominciato a capire tutti i suoi sentimenti e le sue emozioni.

“A proposito,tu di che colore sei? Voglio dire…ognuno di noi,se ci pensa bene,si sente di un colore.
Che poi magari cambia a seconda delle giornate o dei momenti.
Insomma,è importante sapere di che colore sei,così ti accosti solo ai colori che si intonano al tuo.
Ora,il fatto è che non riesco a capire di che colore sei tu,per questo te lo chiedo.
E questa cosa è strana,perchè in genere mi riesce facile di vedere i colori delle persone.
Quindi,dimmelo tu di che colore sei…”

La trama è piuttosto lunga ma non è fuorviante, ne racconta troppo del libro. E’ assolutamente giusta e mi ha messo curiosità fin da subito. E’ proprio per questo che l’ho acquistato!

La copertina, invece, non l’ho capita. Non riesco a trovarci un collegamento con la storia per quanto carina possa essere. La Garzanti in generale fa sempre belle copertine ma questa non l’ho capita davvero.

Si arrese,sperando che lei andasse via il prima possibile.
Prima che lui cominciasse a sperare nella possibilità di un ritorno.
Perchè nessuno ritorna,anche se lo promette.
Soprattutto se lo promette.

È stata una lettura molto interessante, piena di scoperte e cose sempre più inaspettate.
Le idee sperimentate dall’autore sono pienamente condivisibili.
Ha di speciale la magia del ricordo, la rivincita su se stessi, sulla solitudine e la scoperta dell’amore.
Michele nel suo viaggio farà i conti con il passato, con soggetti e personaggi di una società attuale ma comunque freschi e genuini per la crescita personale e dello stesso protagonista.
Consiglio vivamente la lettura di questo bel romanzo.

Il mio voto per questo libro è di: 4 Conchiglie.

picsart_09-22-09.39.42-2.jpg

Alla prossima,
Sara. ©