REVIEW PARTY: VOLEVO ESSERE LA TUA RAGAZZA DI MEREDITH RUSSO (RECENSIONE #108)

BUONGIORNO CARE PARTICELLE!

Sono felice di presentarvi il libro che approda in libreria proprio in questi giorni. Ringrazio l’organizzatrice del Review Party, Sonia, e la Newton Compton per averci permesso di realizzarlo.

Ma adesso, adiamo avanti! Ecco che vi presento il libro: 

volevo-essere-la-tua-ragazza_9404_x10001Titolo: Volevo essere la tua ragazza

Autore: Meredith Russo

In uscita il: 28/09/2017

Prezzo: € 2,99 ebook / 10,00 € cartaceo

ISBN: 9788822712486

Pagine: 288

Il bestseller americano più premiato dell’anno

TramaAmanda Hardy si è appena trasferita, e nella nuova scuola non conosce ancora nessuno. Vorrebbe farsi dei nuovi amici, ma ha un segreto, e per mantenerlo non deve dare troppa confidenza alle persone. Almeno questo è il suo proposito. Ma quando incontra il dolce e accomodante Grant, Amanda non può fare a meno di lasciarlo entrare, poco alla volta, nella sua vita. Man mano che trascorrono il tempo insieme, Amanda si rende conto di quante cose si sta perdendo nel tentativo di tenere al riparo il proprio cuore. Giorno dopo giorno si ritrova a voler condividere con Grant tutto di se stessa, compreso il suo passato. Ma è terrorizzata all’idea che, una volta saputa la verità, il ragazzo non sarà in grado di vedere oltre, e si allontanerà per sempre. Qual è il terribile segreto che Amanda non vuole rivelare? Un nome: Andrew. È il nome con cui Amanda era conosciuta nella vecchia scuola e nella vita che ha rinnegato. Ma davvero la verità può avere un prezzo così alto?

RECENSIONE:

La storia ha inizio in autobus. Amanda si trasferisce da Smyrne, poco fuori da Atlanta, dove viveva con sua madre a Lambertville, da suo padre. Dopo vari avvenimenti che in passato hanno cambiato irreparabilmente il suo modo di essere e di fare, cambia città principalmente per respirare una nuova aria, dove nessuno la conosca veramente. Perchè Amanda ha un segreto da proteggere e questo segreto si chiama Andrew. In più si è imposta che stare a Lambertville servirà soltanto per studiare e diplomarsi. Niente cavolate o perdite di tempo inutili.

Peccato che niente va come si era programmato. Riesce a farsi delle amiche e i ragazzi cominciano a correrle dietro come api col miele. In particolare spiccherà Grant ed Amanda non riuscirà a resisterle.

Cosa succederà alla nostra protagonista? Riuscirà a mantenere il suo segreto? Riuscirà Amanda ad amare Grant come vorrebbe?

 

Sorrise e trotterellò verso la panchina. Layla e Anna sembravano pronte a esplodere quando le raggiunsi sulle tribune. «A quanto pare Parker ha un rivale», disse Anna, con un sorriso radioso, attorcigliandosi le lunghe chiome bionde tra le dita. «Tre parole», disse Layla sollevando un dito. «Goffo. Impacciato. Adorabile. È stato fantastico». Sorrisi così forte che mi fecero male le guance. Per un attimo sentii cosa si provava a essere una ragazza normale.

La trama è assolutamente in linea e non lascia alcuno spoiler, anzi. Su questo devo dire che non ci sono problemi, ecco.

La copertina è stata mantenuta come l’originale, solo accentuata nei colori. Inizialmente non mi entusiasmava particolarmente ma una volta fra le mani posso dire che fa il suo effetto ed è davvero carino. Il titolo non capisco perchè è stato modificato. If I was your girl è l’originale e bastava tradurlo con Se fossi la tua ragazza ma forse è stato fatto perchè suona relativamente meglio.

Apro e chiudo parentesi! —> (La cosa che non ho apprezzato particolarmente perchè potrebbe sembrare un’arma a doppio taglio, è la scritta sul retro della copertina: Una storia d’amore come tutte le altre, ma non proprio. Lì per lì quando l’ho letta mi ha causato disturbo, non per qualche motivo particolare ma perchè può sembrare che il fatto che la protagonista sia Transessuale sia qualcosa di diverso. Poi ho riflettuto su ciò che la casa editrice, forse, voleva evidenziare: che fosse una storia particolare; e la frase serviva solo per accalappiare lettori. Quindi era solo una mia piccola riflessione, niente di che).

L’epoca si comprende anche dagli accenni Tumblr, Instagram e social attualmente in uso che fa comprendere la modernità della cosa. L’ambientazione è Lambertville, un piccolo comune nel New Jersey.

«Sei un bravo figlio», disse, biascicando un po’. «Figlia. Scusa. Mi dispiace tanto». «Non ti preoccupare». «Sembri felice». «Lo sono, credo». «Mi piace quando sorridi. Ti voglio bene». Si rendeva conto che non pronunciava quelle parole da dieci anni almeno? «Anch’io ti voglio bene», risposi. Mi strinse in un abbraccio forte e mi baciò la guancia senza darmi il tempo di reagire in alcun modo, poi barcollò fino al letto. 

I personaggi all’interno del libro sono molti e ben costruiti ma il principale è uno e vorrei soffermarmi proprio su di lei, il protagonista:

Amanda è la protagonista di questa storia. Amanda ha un passato davvero terribile e sconvolgente ma di una cosa è sempre stata sicura: voleva essere una donna. Amanda affronta un cambiamento nel suo passato e sembra essere donna a tutti gli effetti ma ha anche paura che qualcuno possa ferirla. Ebbene Amanda ha un segreto: Andrew. Questo è il suo nome con cui è nato, e sul suo certificato di nascita è scritto bello e chiaro: maschio. Si, il segreto che Amanda nasconde, trasferendosi da suo padre è quello di essere transessuale.

Spieghiamo bene a tutti cosa significhi Transessuale così da togliere ogni tipo di dubbi che possiate avere:Il transessuale e’ una persona affetta da disturbo dell’identita’ di genere, la cui identita’ sessuale fisica non e’ corrispondente alla condizione psicologica dell’identita’ di genere maschile o femminile e che, sovente, persegue l’obiettivo di un cambiamento del proprio corpo, attraverso interventi medico-chirurgici.”

Grant, è un ragazzo umile e si occupa della sua famiglia come un ragazzo d’oro. Quando scorge per la prima volta Amanda, non sembra essere così interessato, tanto che si fa avanti per un suo amico ma lo è eccome. Inizialmente mi era davvero piaciuto, alla fine non mi ha dato una sensazione positiva ma avrete modo di scoprirlo leggendo.

Le amiche che troverà saranno davvero uniche nel loro genere e dovrete leggerlo per capirlo. Io non vi dirò di più.

«Ah», dissi. Mi alzai e presi i pochi piatti rimasti per aiutare Grant. Lavammo le stoviglie in silenzio. Lui con lo sguardo perso nel vuoto, e io che avevo paura di chiedere cosa stesse succedendo. «Sei pronta ad andare?», disse sistemando l’ultimo piatto sullo sgocciolatoio. «Sì», risposi, e Grant mi fece un sorriso veloce. Baciò sua madre sulla guancia e ci avviammo. «Grazie per la cena», dissi mentre prendevo la borsa. Aprì gli occhi semichiusi come se si fosse appena svegliata e mi strinse in un abbraccio. All’inizio mi irrigidii, ma poi ricambiai la stretta. Odorava di sigarette, menta e limone. «Grazie», mi disse. «Per cosa?» «Perché fai sorridere il mio ragazzo».

Il perno centrale è proprio il segreto che nasconde Amanda. Si nasconde dietro di esso e se ne fa uno scudo, il che è semplicemente comprensibile. Si innamorerà e cercherà di vivere una vita nuova, come aveva sempre sperato. Ci riuscirà?

Lo stile è semplice e diretto. Ho letto il libro in poche ore ed è semplicemente volato. La storia balza tra ciò che vive attualmente Amanda e ciò che le è successo in passato nella sua vita e l’ho trovato interessante, sia per conoscerla meglio come personaggio, sia per saperne di più su determinate cose e argomenti su cui non sono molto ferrata, mettiamola così.

Ci sono due cose che non mi hanno convinto a pieno. Il fatto che, quando Grant e Amanda si innamorano si perde il tempo logico di connessione della storia e si passa da un punto temporale all’altro – tipo improvvisamente è già finito il semestre o cose simili (non i capitoli su cui si scopre del passato di Amanda). E che il finale sia decisamente  frettoloso oltre che in parte scontato. Mi aspettavo una cosa simile dall’inizio, quindi su questo punto è stato abbastanza prevedibile ma comunque bello, nella maniera più assoluta.

Ho apprezzato la nota dell’autrice e la parte finale dei ringraziamenti e concordo con lei. Siete bellissimi e meritate tutto l’amore del mondo. Non fatevi abbattere da ciò che la società pensa di voi e, anche se è difficile, non mollate. Mai.

La conversazione proseguiva e Bee e Virginia erano arrivate ai progetti per il college, alle relazioni passate e ai racconti di bagordi e serate. «Sono contenta che ci sia sintonia tra voi», dissi sorridendo. Mi ci era voluto un po’ per capire cosa stessi provando, ma poi ci ero arrivata: era la sensazione di due parti di me che si riunivano. Era la bellezza di essere onesti. «Scusate se parlo poco. È solo che sono felice. Pensavo che non avrei mai potuto avere tutto questo». Virginia mi sorrise nello specchietto, con calore e saggezza. «Tu puoi avere tutto quello che vuoi, quando riesci ad accettare che te lo meriti»

Il libro è stato una piccola scoperta. L’ho letto in un soffio e sono rimasta piuttosto colpita. La storia narrata si basa su tematiche forti e attuali perchè mette in evidenza tutti i problemi che affrontano i transessuali (ma come tutte le altre categorie come gli omosessuali e via dicendo) : vengono insultati, derisi, picchiati e anche non accettati dai propri genitori. E sono state affrontate nel modo più veritiero possibile.

Lo consiglio? Si, voi tutti dovete leggere questo libro. Meredith Russo con questo esordio ha abbattuto i muri dei pregiudizi ed ha tirato fuori il lato che non viene mai mostrato. Ha messo bianco su nero ed ha creato una storia d’amore bella, originale e piena di verità nel mondo di oggi.

 

Il mio voto per questo libro è di: 4 e mezzo.

quattro-e-mezzo


Ecco a voi le tappe di questo Review! Ovviamente andate a scoprire le recensioni di ognuna di noi, è bello scorgere in ognuno dettagli diversi e opinioni interessanti:

21371332_1160054454095800_8000086057721187752_n


Cosa ne pensate? Fatemi sapere se lo leggerete, perchè merita davvero.

A presto.

Sara ©

3 thoughts on “REVIEW PARTY: VOLEVO ESSERE LA TUA RAGAZZA DI MEREDITH RUSSO (RECENSIONE #108)

  1. Pingback: WWW WEDNESDAY #49 | Milioni di Particelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.