SEGNALAZIONE #29 – PUOI FIDARTI DI ME DI SUSY TOMASIELLO.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Per voi oggi ho una nuova segnalazione. Mi fa davvero piacere presentarvi il nuovo libro di una mia cara amica blogger, come me. Già la conoscete, se mi seguite da un bel pò di tempo ma se non conoscete i suoi libri potete trovarli girando sul mio sito.

Ecco il suo nuovo libro:

Risultati immagini per FIDATI DI ME DI SUSY TOMASIELLOTitolo: Puoi fidarti di me

Autore: Susy Tomasiello

Casa Editrice: Genesis Publishing

Pagine: 210

Link di acquisto: https://www.amazon.it/Puoi-fidarti-di-Susy-Tomasiello-ebook/dp/B071VTGCDJ/ref=sr_1_2?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1495134258&sr=1-2&keywords=puoi+fidarti+di+me

Formato digitale: 3.99

Formato cartaceo: 10.60

Genere: Romantico, contemporaneo

Data di pubblicazione: 20 maggio 2017

SinossiSara ama il suo gatto e il suo lavoro di maestra elementare. Il palazzo in cui vive è diventato per lei come una seconda famiglia e lentamente sta imparando a leccarsi le ferite che la vita le ha inferto. Stefano ha deciso di prendersi cura dell’unica famiglia che gli è rimasta: il suo fratellino Luca. Per farlo, si è trasferito ed ha cambiato casa e per quanto non sia facile per lui, non è pentito della sua scelta. Appena Sara e Stefano s’incontrano, tra loro scatta un’antipatia reciproca basata solo sui pregiudizi che inizialmente provano l’uno per l’altra. Stefano non ha mai conosciuto una persona più saccente di Sara, sempre pronta a rimproverarlo per ogni sua mancanza e Sara non sopporta la sua arroganza, non accettando mai consigli da chi vuole solo aiutarla. Decisi a frequentarsi non oltre il dovuto, dovranno fare i conti con le strane effrazioni che colpiscono il palazzo. Perché hanno puntato Sara? Che cosa centra lei con questi strani avvenimenti? Sara è spaventata e preoccupata e senza che se ne renda conto finisce con l’appoggiarsi a una persona che comincia a vedere sotto un’altra luce. Il suo problema però, è che da tempo ha smesso di fidarsi degli altri. Riuscirà Stefano con il suo sorriso sempre pronto a conquistare il suo cuore e soprattutto la sua fiducia?

ESTRATTO:

Quando ho ricevuto la chiamata dall’ospedale, quasi non riuscivo a credere che i miei genitori fossero morti sul colpo a causa di un’incidente d’auto. Sono stati sempre pieni di gioia di vivere e Luca era il loro regalo più bello. Nato a distanza di tanto tempo, era il loro miracolo e il bene più grande, e adesso non possono nemmeno essere qui a goderselo. Mi piange il cuore che Luca non potrà avere tanti ricordi di loro come invece ne ho io. Sono stati dei genitori magnifici e Luca non merita di vivere senza averli conosciuti a fondo. Devo fare in modo che non li dimentichi del tutto, anche se so che è complicato perchè so che parlare di loro gli fa ancora male. Quella pazza del piano di sopra aveva ragione quando ha detto che evo rispettare di più i sentimenti del mio fratellino. Non voglio deluderlo né essere poco partecipe della sua vita, ma conciliare il mio stile di vita con quello di un bambino non è facile.


Cosa ne pensate? Sembra davvero carino! Cosa state aspettando? Se vi interessa non vi resta che correre ad acquistarlo!

A presto,

Sara. ©

BLOGTOUR #3 – VOGLIO SOLO TE DI SUSY TOMASIELLO.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi ho qui per voi una bellissima novità! Il Blogtour del nuovo libro di Susy Tomasiello tutto da scoprire ed io mi occuperò dei personaggi. 

Ecco la locandina del Blogtour con tutti i blog partecipanti in cui vi invito a passare (Leggete leggete, in fondi ci sarà una sorpresa!) :

Visualizzazione di blogtour voglio solo te.png

Voglio solo te edito da La Sirena Edizioni è il nuovo libro di Susy Tomasiello. Acquistabile su Amazon, Kobo Store, IBS e Mondadori Store la versione digitale a 2.99 Euro.Visualizzazione di voglio-solo-te-finale.jpg

Personaggi:

Dylan Jackson: è il protagonista maschile della storia. Un personaggio che è sempre stato maturo per la sua età da quando è diventato l’unico uomo in casa a occuparsi di sua madre e le sue sorelle. Credeva di aver trovato in Samantha l’amore della sua vita e invece lei l’ha lasciato con motivazioni futili che gli hanno spezzato il cuore. E’ convinto di aver voltato pagina, ma quando la rivede tutte le sue certezze, svaniscono come neve al sole perché è alquanto evidente che non l’ha mai dimenticata.

Samantha Wilson Anderson: è la protagonista femminile della storia. Una ragazza che nonostante sia cresciuta in un ambiente lussuoso, è una ragazza semplice. S’innamora di Dylan non appena lo vede anche perché lui è completamente diverso dalle persone che frequenta di solito. Per una serie di circostanze è costretta a lasciarlo e quel giorno spezza il cuore di entrambi. Quattro anni dopo è costretta a bussare alla sua porta per il bene di sua figlia e si renderà conto che il suo grande amore non è mai stato cancellato dal suo cuore, perché il vero amore non muore mai.

Mary Jackson. E’ la figlia di Samantha e Dylan e ha quattro anni. Ha sempre vissuto con la madre con la quale ha un bellissimo rapporto. Quando conosce suo padre, si sente istintivamente attirata da lui, sente di volergli bene già da subito e senza alcuno sforzo, senza alcun problema farà breccia nel cuore di quell’uomo non appena lo vede.

Sarà lei uno dei motivi per cui Samantha e Dylan torneranno insieme?

Per saperlo bisogna leggere la storia, ecco di seguito la trama:

Sinossi: Samantha è bella, ricca e appartiene a una famiglia potente. Dylan è un ragazzo solare, ha un cuore d’oro e una gran forza d’animo. Il loro sembra un amore da favola, ma nella loro favola senza non essere previsto un lieto fine. E lei lo abbandona. Dopo quattro anni però Samantha bussa alla sua porta e tutte le convinzioni di Dylan svaniscono perché lei torna con una bambina che giura, essere anche sua figlia. Anche per lei non è facile. Nasconde un grande segreto dietro la sua scelta di lasciare Dylan ed è convinta di meritare tutto il suo risentimento, ma non può fare a meno di sperare che la presenza della piccola Mary addolcisca l’uomo e lo renda più disponibile nei loro confronti. Perché lui è l’unico che possa salvarle.

Ed ecco la mega sorpresa! Alla fine di tutte le tappe chi lascerà un commento con la rispettiva email, potrebbe vincere una copia digitale che cerca casa.

Regole per partecipare al Blogtour:

  1. Diventare lettori fissi di tutti i blog partecipanti.
  2. Mettere mi piace sulla pagina dell’autrice: https://www.facebook.com/pages/Susy-T-Autrice/1588469558149292
  3. Lasciare indirizzo mail per essere contattati.
  4. Condividere l’evento e taggare 2 persone. 

Ci tengo a precisare che Susy è una persona gentilissima ed è un’autrice modesta e semplice oltre che brava. Quindi perchè non partecipare?

Alla prossima,

Sara. ©

VINCITORI GIVEAWAY E CHIUSURA DEL LEGGERE ITALIANO BT.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi apriamo la settimana con la chiusura di Leggere Italiano BT.
Siete curiosi di sapere i vincitori dei tanto ambiti libri?
2vmt5lk
Innanzitutto ringrazio Divoratori di Libri, il blog ideatore di questa iniziativa, e la blogger che ha collaborato con me per la buona riuscita del Giveaway, supportandoli con interviste, recensioni e approfondimenti: Rachel ( Rachel Sandman Author).
Ringrazio inoltre le due autrici con le quali ho avuto la fortuna e l’onore di collaborare per questo BlogTour: Elle Caruso e Susy Tomasiello. Grazie davvero ragazze per la averci reso partecipe del vostro mondo
 
Ed ora … vediamo un po’ chi si aggiudicherà i premi!!
Chi vincerà?
Allora … 71nzgrmukbl-_sl1500_
Per la copia digitale di Solo con te non ho paura di Susy Tomasiello vince:
LAURA COLUCCIA unica partecipante!
Congratulazioni!
 
Proseguiamo con un altra vincita…
Emerald Gloom - Elle Caruso
Vince la copia cartacea di Emerald Gloom di Elle Caruso
ANDREABRAD!
Congratulazioni!
 
I vincitori verranno contattati a mezzo mail.
Alla Prossima,
Sara. ©

RECENSIONE #13 Serenity Village di Susy Tomasiello.

BUONA SERA CARI LETTORI! 

Eccoci qui in questo venerdì pomeriggio, la recensione di questo libro terminato in settimana:

Autore: Susy Tomasiello.512atjnha7l

Titolo: Serenity Village.

Editore: Lettere Animate.

Formato: Ebook.

Pagine: 156

Sinossi: Elena e Stuart sono una coppia molto innamorata. Un giorno decidono di passare un po’ di tempo lontani dalla confusione familiare e per caso s’imbattono in una strana cittadina, Serenity Village. Sono costretti a passare lì la notte a causa di un guasto alla moto e non ci sarebbe niente di male se questo posto non fosse quasi troppo perfetto.
Kledi e Jennifer si trovano lì per diverse ragioni, ma come gli altri due ragazzi si rendono conto che Serenity Village, è completamente diverso da come appare.
Sembra un posto perfetto, pulito, pieno di verde eppure è troppo tranquillo, troppo sereno e sembra che tutte le persone che ci vivano siano davvero strane. Che cosa nasconde questo posto? E perché sembra che tutti siano intenzionati a non lasciarli andare via?
Una storia che mescola amore e sentimenti con una punta di giallo che si risolverà soltanto grazie alla caparbietà dei giovani protagonisti.

RECENSIONE:

Bene, bene, bene. Si comincia.

La storia ha inizio con Elena e Stuart due giovani e freschi innamorati pronti per una bella gita in moto per staccare dalla frenesia e la monotonia della vita in casa propria. E per una sosta dovuta dalla moto si fermano a Serenity Village, un paese che sembra apparentemente tranquillo.

Ma non è così come sembra. Il paese nasconde un mistero.

Nessuna connessione con il mondo esterno, non è presente sulle cartine geografiche, vietato l’uso del cellulare, il silenzio regna sovrano.

Ma le stranezze si susseguono e si accavallano l’un l’altra. Tanto da rendere i personaggi stessi inquieti e insicuri. 

La vita di Elena e Stuart si incrocerà con quella di Jennifer e Kledi, finiti anche loro lì per caso. 

«Vai pure tranquilla» la interruppe Tony ancora una volta abbagliato dal suo sorriso.

«Grazie, faccio presto prometto».

Tony la guardò andar via ripensando alla domanda di Stuart e chiedendosi quale fosse il vero motivo per darle una mano. In effetti, non lo sapeva nemmeno lui.

Attirò l’attenzione del barista ordinando due bottiglie d’acqua cominciando a seccarsi per la lentezza di quella semplice operazione.

Il perno centrale è per l’appunto il mistero. Tutto ruota attorno ad un pizzico di giallo e suspance che avvolge i personaggi in una ricerca per salvare se stessi e il paese.

La trama è ben scritta, non è fuorviante, anzi contiene il giusto e descrive bene il libro.

La copertina l’ho trovata un pò anonima. Ma forse sta proprio qui il bello. Il fatto che sia anonima e i personaggi siano così opachi, spenti e indefiniti può far pensare benissimo a Serenity Village ed ai suoi abitanti.

«E’ pericoloso» – si preoccupò Jennifer vedendo alcuni travi del soffitto cedere – «esci insieme con noi»

«Non posso lasciare la signora qui. Prometto di stare attento» la tranquillizzò Kledi sospingendole verso la porta d’ingresso e tornando indietro senza darle il tempo di replicare oltre. Mary Betty era scossa dai singhiozzi, più che per lo spavento che per i suoi vestiti bruciacchiati. 

L’epoca descritta è assolutamente attuale e lo si capisce da molti fattori.

Lo stile di scrittura è molto scorrevole. Il tutto passa velocemente e si riesce a leggere con molta velocità e rapidità. 

E sta proprio qui il nocciolo della questione che ogni volta mi fa arrovellare il cervello nei suoi libri.

Poteva essere tendenzialmente un ottimo libro ma sembra come se fosse stato scritto di getto e tenuto così.
Sembra sempre tutto trattenuto. Le emozioni, i personaggi e la storia. 
LIMITATO la definirei. E ne spiego il motivo ovviamente.

[Premetto che non sono amante di descrizioni eccessive o spiegazioni che portano poi il libro ad essere troppo pesante ma a volte ci vuole!] Descrivere serve per far capire al meglio la storia e le emozioni. 

Non che nel libro non fosse contenuta, attenzione. C’è, ma è tutto troppo circoscritto, ci gira intorno ed il libro si risolve velocemente e precipitosamente. 

Ed il tutto porta a concentrare il libro più sulla parte emozionale e relazionale dei personaggi piuttosto che sul filo conduttore della storia. Il mistero di Serenity si risolve tutto molto velocemente ed è stato un male in questo caso.

Dopo Eleanor era uscito con qualche ragazza di tanto in tanto, ma non si era mai lasciato andare completamente. Poi si era concentrato esclusivamente sul suo lavoro e per questo era di nuovo single. La sua scuola e i suoi allievi erano tutta la sua vita ed era felice di questo. Adorava quando poteva vedere quello sguardo di ringraziamento negli occhi dei suoi allievi, quando eseguivano un perfetto passo di danza che lui gli aveva insegnato. Amava leggere l’entusiasmo e la voglia di divertirsi mentre ballavano nella sua scuola e a parte Kaori, non c’era nessun altro che lo facesse sentire davvero importante.

La storia mi è piaciuta, come sempre lo stile di Susy è molto chiaro e leggero. Si possono leggere tutti d’un fiato. Sono unici e si riconoscono dallo stile e l’interpretazione; l’autrice ha un stile semplice come lei per l’appunto.

Ho apprezzato leggermente di più questo libro rispetto a Solo con te non ho paura (sempre della stessa autrice) perchè si è cimentata in un genere nuovo e ci è entrata dentro bene senza cadere in burroni colossali – che possono accadere quando si sperimentano cose nuove.

Buono e semplice e sono sicura che in seguito andranno solo e sempre migliorando.

Il mio voto per questo libro è:  3 Pesciolini. picsart_09-22-09.39.42-3.jpg

Alla prossima,

Sara. ©

 

 

 

TEASER TUESDAY #13

BUONA SERA CARI LETTORI!

Ecco per voi, la rubrica del martedì, ideata da Should be Reading. Vi spiego in cosa consiste il Teaser Tuesday (per chi non sapesse di cosa si tratta) ma ve lo ricorderò ogni volta, non temete!

 Prendi il libro che stai leggendo.
• Aprilo in una pagina casuale.
• Condividi un piccolo spezzone di quella pagina ( ” Teaser ” ) .
• Attento a non fare spoiler!
• Riporta Titolo e Autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro Wishlist ( o meglio lista dei desideri !)  se sono rimasti colpiti dell’estratto.

Attualmente sto leggendo DUE libri quindi vi rilascerò due spezzoni ognuno per il libro corrispondente.

Partiamo con Mia nonna saluta e chiede scusa di Fredrik Backman inviato da Mondadori.

Ecco a voi lo spezzone:

«Rimetti giù la Stazione Est» dice Elsa.
«L’ho comprata» azzarda la nonna.
«Certo, come no! Rimettila giù!» risponde Elsa acida.
«Cacchio, doveva essere proprio così giocare a Monopoli con Hitler!» ribatte la nonna rimettendo giù la Stazione Est.
«Mi sa che Hitler preferiva giocare a Risiko» mormora Elsa, perché ha cercato Hitler su Wikipedia e ha discusso parecchio con la nonna sui paragoni che fa.
«Touché» mormora la nonna, anche se Elsa è quasi sicura che questa parola non si usi così. Poi giocano in silenzio per circa un minuto, che è più o meno il tempo che riescono a reggere tenendosi il muso. «Hai dato il cioccolato all’Amico?» chiede la nonna.

Un libro molto dolce e carino, almeno fino ad ora.

Poi sto leggendo Serenity Village di Susy Tomasiello.

Ecco a voi lo spezzone:

«Segreti e bugie ecco cosa si dicono» li avvisò una voce alle loro spalle che li fece sobbalzare.
Era un uomo anziano vestito con abiti stracciati e maleodoranti. Il viso era ricoperto da una barba grigia sporca di liquore che lui si asciugò sulla manica mentre parlava.
«Ma lei è …» iniziò Jennifer.
«Io l’ho già vista» disse Stuart .
«Sì, ragazzi. Vi avevo avvisati di andarvene»
«Lei chi è?» domandò Kledi
«Che importanza ha il mio nome, a me non interessa nessuno dei vostri»
«Un altro pazzo che si aggiunge alla combriccola, lasciamolo stare» – suggerì Stuart – «piuttosto, dobbiamo aspettare che quei due se ne vanno per agire indisturbati»

Che ne pensate? Fatemi sapere i vostri pareri!

Alla prossima,

Sara. ©

 

 

INTERVISTA a Susy Tomasiello per Leggere italiano BT #1

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Tenetevi forte perchè quest’oggi ci sarà la prima intervista del blog tenuta in occasione del LEGGERE ITALIANO BT.

2vmt5lk

Ho intervistato Susy Tomasiello per il libro Solo con te non ho paura ed eccola qui per voi:

(Ps: in nero le domande e in verde le risposte!)

Ciao Susy,
Innanzi tutto parto con il ringraziarti per la disponibilità che hai avuto nei miei confronti e ti ringrazio per questo.

Adesso parto con le domande:

– La storia si incentra su due vicende inizialmente separate che poi confluiscono e si uniscono una all’altra con più punti di vista. Ma quale dei due lati hai amato scrivere di più? E perché?

Ciao Sara e grazie a te per avermi dedicato uno spazio nel tuo 71nzgrmukbl-_sl1500_angolino virtuale.
Sicuramente la storia di Leanne e Justin è quella che mi ha appassionato di più, perché sono due persone apparentemente lontane e diverse che poi sono destinate a stare insieme per essere veramente felici.

– L’intreccio e i punti di vista di diversi personaggi sono difficili ed anche più rischiosi perché occorre definire bene ogni lato ed ogni carattere in modo preciso e mantenere la linea per tutta la durata della storia. E’ stato difficile utilizzare più punti di vista? Da dove hai preso ispirazione per i personaggi del romanzo?

In realtà no. Mi piace entrare nella testa dei personaggi e cercare di spiegare cosa pensa, come reagisce e cosa dovrebbe fare. Mi piace quando lo leggo in un libro e mi piace scriverlo a modo mio. I personaggi di Justin e Leanne sono nati insieme, il resto è nato strada facendo così come tutta la storia.

– Dannis è un fratello modello, il protettivo, Leanne la sorella buona e dolce. Justin l’impulsivo, il più enigmatico oserei definirlo. C’è un personaggio in cui ti sei rispecchiata di più? E perché?

Leanne sicuramente anche se non ho tutte le sue doti. Lei è dolcissima, buona, forte, generosa. Ho un bellissimo rapporto con mia sorella e mia fratello e scrivere del loro legame solido è stato alquanto facile.

– Dannis e Leanne scappano di casa per via del loro passato triste e turbolento. Ma in loro c’è traccia dei genitori. Leanne somiglia a sua madre, a volte fragile e debole; Dannis al padre figura forte e autoritaria. Rispecchiano, quindi, qualche caratteristica dei genitori? C’è un motivo particolare per questa assonanza o è del tutto casuale?

No, in realtà è tutto casuale. Potrebbe sembrare che i loro tratti, a parte fisici, possano essere simili ai loro genitori ma in realtà sono due persone che decidono di cambiare il corso della loro vita perché è sbagliato e senza una via d’uscita per un futuro migliore.

–  Messua, figura importante per Justin anche se non se ne parla più di tanto. Come hai immaginato questo personaggio, un po’ ai margini del romanzo, ma una figura importante per uno dei protagonisti?

Messua è stato il primo amore di Justin, ma come succederà nella storia non è l’unico. Per quanto ami le storie in cui l’amore è per sempre, è anche vero che il primo amore potrebbe essere qualcuno che poi perdi ma non per questo meno importante.  Il suo personaggio, quello di Messua, è forse in alcuni punti simile a Leanne ed è per questo che Justin infondo ama entrambe.

–  Famiglia di sangue e famiglia per scelta: Garrett e Nina si cullano fra Justin, amico di una vita, e Dannis e Leanne, conosciuti attraverso Neja. Garrett è irascibile per poco ma è un amico dal cuore d’oro; Nina un personaggio poco definito. Ma comunque importanti perché definiscono le sorti in ballo dei protagonisti.  E’ stato difficile affidare questa “missione” su due personaggi secondari? Come hai vissuto tu questi due personaggi?

Penso che i personaggi secondari siano importanti per una storia anche se è incentrata su altre persone. Mi piace pensare che una storia non sia soltanto il protagonista maschile e la protagonista femminile perché altrimenti diventerebbe noioso e alquanto ripetitivo. Garrett e Nina invece rappresentano un po’ il loro contorno e in questo scenario è stato divertente affidargli un ruolo che infondo ha la sua importanza.

– Dannis e Justin, un rapporto burrascoso che scatena la gelosia da entrambe le parti. Al centro Leanne che cerca di cullarsi fra due tipi di amori diversi. Entrambi stregati dalla facilità della piccola e dolce infermiera di mettere tutti d’accordo. Cos’è secondo te ciò che ha reso così preziosa e magica la piccola Leanne?

La sua forza di carattere unita alla sua dolcezza sono un mix unico che non sempre si trova in una persona. Justin e Dannis hanno faticato a trovare un accordo proprio perché vorrebbero essere entrambi al primo posto nei suoi pensieri e in infondo lo sono, ma ovviamente in modo diverso.

– Ed ora il rapporto dei protagonisti con il passato. Per tutti è una ferita ancora aperta che non accenna chiudersi. E tutto questo è il perno centrale di tutto. A volte nella vita è difficile chiudere vecchie ferite, o lasciarsi alle spalle cose brutte. Hai cercato di rendere un perno della tua vita fondamentale per questo libro o è inventato e quindi (qualsiasi genere) di ferite legate al passato sono puramente inventate?

Nella vita succedono cose dolorose a cui è difficile dire addio, ma in questa storia è tutto puramente opera della fantasia.

– Ed ora l’ultima domanda: hai un romanzo in cui ritroveremo alcuni di questi personaggi o un seguito? Stai lavorando a qualcosa di nuovo che puoi anticiparci?

In effetti avevo in mente qualcosa ancora su Justin e Leanne che ho adorato come ogni scrittore ama i suoi personaggi, alla fine però ho deciso di lasciarli nel loro lieto fine beati e felici perché non mi va di sconvolgere le loro vite dopo tutto quello che hanno passato per essere felici. Qualcosa di nuovo però c’è. Dopo l’uscita di questo libro, ne ho scritti altri due che spero possano incuriosire perché sicuramente scriverli è stato molto bello.

Con questo ti ringrazio, grazie mille davvero.

Spero che troviate interessante l’intervista. Ovviamente non dimenticate di leggere la recensione del libro pubblicata qualche giorno fa!

Alla prossima,

Sara. ©

 

Recensione #10 Solo con te non ho paura di Susy Tomasiello + Giveaway! [LEGGERE ITALIANO BT]

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Questo pomeriggio vi scriverò la recensione da parte di Leggere Italiano BT. Come inaugurare al meglio l’inizio di questo BlogTour?

2vmt5lk

Piccola premessa: Una pausa di lettura avrebbe dovuto partecipare anche lei al BlogTour di Leggere Italiano ed avrebbe dovuto fare anche lei una recensione su questo stesso libro ma che per vari problemi e dimenticanze (in parte è Mea Culpa) non ha potuto partecipare.  Ci terrei se passaste a seguirla, mi farebbe davvero piacere.

Detto questo ecco il libro di cui lascerò una recensione:

Titolo: Solo con te non ho paura

Autore: Susy Tomasiello.

Pagine: 155

Formato: Ebook 

Sinossi: Leanne sta scappando con suo fratello Dannis da un padre violento e una madre debole. Justin, invece, sta rincorrendo una vendetta personale.
La vita di due persone, apparentemente diverse, si intrecciano per una serie di circostanze e sebbene nessuno dei due cercasse l’amore, tra loro si crea quasi subito un legame 71nzgrmukbl-_sl1500_speciale.
Per la prima volta nella vita, entrambi si rendono conto di poter essere veramente felici ma il passato torna prepotente nelle loro vite e questo metterà a rischio la loro unione perchè a volte il passato non dimentica.


RECENSIONE :

La storia comincia con Dannis e Leanne, due fratelli molto legati da piccoli, a casa con i propri genitori. Vittime di un padre violento e una madre succube.

Subito dopo questa introduzione i due fratelli si ritrovano ventenni, ormai adulti, scappati di casa vagando di città in città per non essere ritrovati dal proprio padre.

La storia passa successivamente al punto di vista di Justin, personaggio inizialmente a se stante, giovane diciottenne sposato con Messua.

Le vite di Dannis, Leanne e Messua cambiano, s’incontrano, s’intrecciano, si scoprono. 

Era stato il suo primo bacio ed era rimasta sorpresa e meravigliata la prima volta, adesso le sembrò di vivere tutto ancora più intensamente della prima volta. Si lasciò andare alle magiche sensazioni che Justin le regalava, mentre intrecciava la lingua alla sua e la faceva sentire come se viaggiasse a mille metri da terra. Ancora una volta, fu Justin a sciogliere per primo quel contatto intimo specchiandosi nei suoi occhi.

La storia è ambientata in un epoca moderna e la trama rispecchia a pieno il romanzo. La copertina anche se – è vero – non è nulla di speciale mi ha fatto comunque pensare a ciò che viene raccontato. Quel turbine è un pò come la vita.  Ci può far uscire dal passato o ci può trascinare in un abisso profondo.

Dopo che era uscito di casa quella mattina, la città gli era parsa sempre la stessa eppure Justin percepiva qualcosa di diverso. Da tanto, troppo tempo ormai il primo pensiero quando si svegliava andava a Messua e invece quel giorno per la prima volta non era stato così perché la sua attenzione era tutta focalizzata sulla bella bionda che l’aveva fatto riemergere dal suo guscio, che tanto faticosamente aveva costruito. Contrariamente alle altre volte, non si era sentito in colpa verso Messua, era quasi certo che le due sarebbero andate d’accordo e un lieve sorriso gli si dipinse sul volto a quel pensiero.

La storia di per sè l’ho trovata molto carina. Ad un certo punto l’ho semplicemente divorato. Volevo assolutamente vedere come andava a finire.


Però… C’è un però:

L’unica pecca è da attribuire a qualche veridicità dei fatti. Alcuni dei fatti narrati non sembrano del tutto veritieri. Faccio un breve esempio per non fare spoiler di  fatti o cose all’interno del romanzo: dopo il coma non ci si può risvegliare e finire tutto lì.

Non ci sono avvenimenti che fanno capire che tutto si è risolto o come si sia risolto. Tutto lasciato al caso. Come a dire “Si è risolto” immagina tu.


I personaggi che intrecciano la storia sono particolari ed essenziali:

Dannis è il fratello protettivo, quello forte ma allo stesso tempo fragile.

Leanne è caratterialmente più debole ma più dolce e tenace.

Justin è semplice, a tratti irrazionale e impulsivo.

Garrett e Nina sono fondamentali, degli amici preziosi.

Neja una donna forte e coraggiosa.


In questo romanzo il passato è il perno centrale su cui verte la storia e starà ai personaggi decidere se esserne risucchiati o cercare di sopraffarlo. Ed è meraviglioso scoprire come ognuno di noi possa cambiare il proprio futuro a prescindere dal proprio passato.

Con questo termino dicendo che è stato un libro accettabile e carino.

Il mio voto per questo libro è : 3 pesciolini e mezzo 

picsart_09-22-09-39-42-3

GIVEAWAY

Con questo Giveaway c’è la possibilità di vincere l’ebook di questo libro appena recensito.


Cosa dovete fare per vincerla: (OBBLIGATORIO):

  • Completare il form che trovate qui sopra.
  • Seguire Milioni di particelle [ Cliccare sul tasto ‘Iscriviti’ nella colonna a destra della Home dopo aver inserito la mailConfermare la mail.]
  • Mettere like qui  Milioni di Particelle e alla  pagina facebook  dell’autrice.
  • Commentare tutti i post che riguardano il libro Solo con te non ho paura.
  • Lasciare l’indirizzo mail in un commento in modo da potervi contattare in caso di vincita.

Per avere punti extra potete (facoltativo):

Sara Bosi e Massimiliano Prandini – Mekbuda \\ Cecilia – Se solo sapessi dire \\ Eleonora C – La biblioteca della Eleonora \\ Mirta – Secret life of a potterhead girl \\ Lakedamia – The Reading Pal \\ Rachel – Rachel Sandman Author]

  • Commentare un altro post a scelta dell’iniziativa (li trovate nell’evento facebook) +1 punto
  • Condividere su un social a scelta (+1)

Alcune entry possono essere fatte ogni giorno. Basta ricompilare il form (non è necessario reinserire tutti i dati se lo avete già fatto una volta, in tal caso inserite \\ )!

Termina a fine iniziativa, il 9/10/2016!

Spero partecipiate in tanti!

BREVE RIEPILOGO DELLA GIORNATA DELL’EVENTO! 

Con questo vi saluto e ringrazio Susy Tomasiello per essere stata disponibile e gentile.

Alla prossima,

Sara. ©