RECENSIONE SERIE TV – ELITE SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto una nuova recensione ma stavolta su una serie televisiva che non mi ha appassionato completamente ma che nel complesso mi è piaciuta e continuerò a guardare se mai dovesse uscire la seconda stagione. Di cosa sto parlando? Ecco qui:

elite-rinnovo-1200x500Titolo: Elite

Stagioni (al momento) : 1

Puntate: 8

Trama: La serie segue la vita di tre giovani di umili origini che hanno ricevuto una borsa di studio per frequentare Las Encinas, un prestigioso istituto spagnolo. L’arrivo di Samuel, Nadia e Christian non sarà però facile, perché i viziati studenti che si trovano nella scuola non renderanno loro semplice la vita. Tra l’umiliazione e il bullismo si verifica poi l’omicidio di uno dei ragazzi della scuola. Ed è da questo assassinio che la narrazione ha inizio.

TRAILER


Immagine correlata

Nadia e Christian

La storia ha inizio con un’omicidio. Non si riesce a comprendere chi sia ma soltanto che uno dei protagonisti che poi conosceremo nel dettaglio, si trova davanti ad un vetro ed ha i suoi vestiti pieni di sangue. Sembra essere sotto shock.. Poi ha inizio tutto e si torna a come tutto ha avuto inizio. Tre ragazzi che provenivano da una scuola che è crollata in circostanze sospette, ricevono una borsa di studio per la prestigiosa scuola di Las Encinas. Tutti e tre, Samuel, Nadia e Christian, sono legati da ciò che è accaduto nella vecchia scuola e dal quartiere in cui vivono oltre il fatto che si ritrovano mal visti in una scuola piena di ricchi viziati e prepotenti.

I tre non potrebbero essere più diversi:

Risultati immagini per gif elite netflix

Samuel

Nadia è araba e porta il velo, cosa non ben vista nella nuova scuola, che la costringe a toglierlo per continuare a studiare lì. E’ diligente, ligia alle regole e studiosa. Christian è il classico belloccio stupido che si crede chissà chi. Gli piace fare lo sciupa femmine e non perde tempo nel cercare di fare colpo in qualsiasi posto, in qualsiasi momento. Samuel vive in una situazione ancor più precaria degli altri due ed è costretto a portare a casa i soldi per mandare avanti la casa visto che suo fratello è stato in carcere. Ora che è di rientro a casa, Nano – fratello di Samuel – le cose potrebbero andare meglio, invece non è così. 

Risultati immagini per gif elite netflix

Polo e Carla

Ritroveremo tre degli attori che hanno interpretato anche La casa De Papel, la serie che vi ho recensito diverso tempo fa. In questa serie sono rispettivamente Christian, Nano e Marina. Quest’ultima è una studentessa de Las Encinas, sorella di Guzmán anche lui studente nella scuola e figli di colui che ha utilizzato materiali scadenti ed ha speculato sulla scuola che è crollata.

Tutti gli attori implicati nella storia sono stati molto bravi ad interpretare la loro parte ed a farsi odiare o amare, rispettivamente nei casi in cui rientrano. Da Lù, insopportabile in ogni sua forma possibile a Samuel, dolce e adorabile ragazzo, tutti hanno fatto la loro parte nel modo giusto ed hanno dato credito a questa storia.

La serie non si incentra solo sulla soluzione dell’omicidio iniziale ma anche su una serie di tematiche come il sesso, la droga, l’omosessualità, il ricatto, classi sociali, denaro e quant’altro.

Risultati immagini per gif elite netflix

Nadia e Guzman

Intrighi e misteri aleggiano nella scuola ed ognuno ha la sua parte in questo gioco crudele a cui tutti giocano – chi più, chi meno. Marina è una ragazza semplice, con diversi problemi alle spalle ed è diversa da tutti i suoi compagni di scuola. Si fida ed i nuovi arrivati gli piacciono e si affeziona subito a Samuel. Suo fratello Guzmán, dall’altra parte, sotto spinta della sua fidanzata , fa credere a Nadia di essere innamorato di lei per cercare di deviarla, per trovare i suoi punti deboli e per indurla a non studiare. Nano esce di prigione e nota subito la giovane Marina

Risultati immagini per ander elite  gif

Ander

Omar migliore amico di Samuel e fratello di Nadia fa lo spacciatore per mettere da parte dei soldi per andare via di casa e si imbatte in Ander, figlio della preside della Las Encinas che vuole provare la droga e finiscono per innamorarsi l’uno dell’altro; Christian viene coinvolto in un gioco perverso di sesso fra la ricca e bella Carla e Polo, il suo fidanzato. Tutto questo nel controverso contesto di una scuola che sembra proteggere i suoi studenti ed invece non fa nulla di tutto questo ed è ignara del giro in cui i ragazzi si addentrano sempre di più e di tutto quello che loro nascondono.

Una serie che mi ha incuriosito ed è stata bella da seguire ma non aspettatevi chissà cosa. Le aspettative sono alte perchè sono i stessi produttori e attori de La casa de Papel. E’ carina nel complesso anche se alcune scelte le avrei affrontate diversamente e sono rimasta sorpresa nel finale per quanto riguarda l’assassino. Inoltre, sono felice di dirvi che sicuramente ci sarà una seconda stagione, perchè ha un risvolto che rimane aperto e si deve risolvere.


Cosa ne pensate? L’avete vista? Fatemi sapere se vi ho incuriosito e se la vedrete!

A presto,

Sara ©

Annunci

RECENSIONE SERIE TV – BUGIE D’APRILE SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Era ora che vi parlassi nuovamente di una serie tv, non è vero? Questa l’avevo iniziata già a fine giugno ma poi ad agosto non l’ho guardato ed è scalato a settembre. Ormai l’ho finito da due settimane quindi è ora che io ve ne parli. Questo manga mi ha diviso in due e più avanti vi spiegherò il perchè. Ecco qui di cosa sto parlando:

normal_YourLieinApril_800_anime

Titolo: Bugie d’aprile
Titolo originale: Your lie in April
Episodi: 22
Stagione: 1
Piattaforma: Netflix
Lingua: Giapponese
Sottotitoli: Italiano
Trama: Rimasto traumatizzato dalla morte della madre, il pianista prodigio Kousei Arima non riesce più a suonare e vive un importante incontro con la violinista Kaori.

TRAILER

(Per vedere il trailer in italiano basta mettere i sottotitoli in italiano e lo vedrete tranquillamente!)

RECENSIONE

Risultati immagini per kaori bugie d'aprile gif

Kaori

La storia di Arima Kousei è una storia come tante ma particolare perchè verte principalmente sulla musica che è la vita del protagonista stesso. Kousei mentre passeggia si ferma ad osservare una giovane ragazza che suona una Melodica e ne rimane subito affascinato, sia per il fatto che lei è bellissima, sia perchè suonando trasmette un’emozione particolare. Così i due si conoscono, lei è Kaori, una giovane violinista. Kousei la presenta ai suoi due migliori amici di sempre: Watari giovane promessa del calcio nella scuola che perde il suo tempo dietro belle ragazze come Kaori e Tsubaki, la vicina di casa che è cresciuta con Kousei. Kousei credendo che Kaori sia per lui irraggiungibile e che sia innamorata di Watari – essendo lui il figo della situazione – si tiene a distanza e diventa l’Amico-Spalla della ragazza.

Risultati immagini per ARIMA KOUSEI PIANO GIFKousei è una giovane promessa e leggenda della musica al pianoforte. E’ un ragazzo quasi d’altri tempi, gentile e rispettoso. Quando era piccolo ha suonato una composizione musicale perfettamente tanto da prendersi il soprannome “metronomo umano”. Sua madre lo faceva studiare notte e giorno, assiduamente, trattandolo anche molto male. Sua madre era malata e quando morì Kousei subì un trauma. A seguito di tutto questo Kousei smise di suonare il pianoforte perchè non riusciva a sentire più la musica. E’ qui che interviene Kaori mettendolo a la prova sottoponendolo ad una piccola sfida con se stesso.

Arima accetterà la proposta di Kaori? Riuscirà a sentire di nuovo la musica e a superare il suo trauma? Riuscirà a dichiararsi e a tornare finalmente a suonare?

Risultati immagini per KAO YOU LIE IN APRIL GIF

Il perno principale di questa storia è la musica che è ciò su cui verterà tutto. I quattro amici si avvicineranno sempre più creando un gruppo compatto e sempre unito contro ogni difficoltà e sarà proprio la musica ad unirli tutti. Watari e Tsubaki saranno sempre lì a sostenerli, tra il pubblico, e ad incoraggiarli anche se Tsubaki sa che la musica allontana Kousei da lei da una vita.


Risultati immagini per ARIMA KOUSEI PIANO GIFKaori è un altro personaggio fondamentale per la riuscita di Kousei in ogni sua cosa. E’ vivace e con lei sembra di essere perennemente sulle montagne russe. E’ una ragazza che non sta mai ferma e che trasforma la musica in qualcosa di sconvolgente, puro e meraviglioso. Kaori è quindi un personaggio misterioso ed enigmatico, una ragazza particolare che ama i cannelé al cioccolato e che vuole colpire i cuori delle persone con la sua musica. E’ carismatica e coraggiosa, non si arrende per nulla al mondo. E’ il personaggio che più di tutti vi stupirà dall’inizio fino alla fine.

Kaori però ha un segreto: ha detto una bugia in quel mese di aprile. Su cosa avrà mentito a Kousei?


Ho trovato tante cose positive in questo manga ma altrettante negative.

Risultati immagini per ARIMA KOUSEI PIANO GIF

Kousei

La musica è sicuramente una cosa positiva, come le tematiche trattate all’interno del volume. La malattia della mamma di Kousei, l’amore per la musica e il pianoforte, l’amore adolescenziale, il valore inestimabile dell’amicizia, la competizione, il trauma e l’accettazione di se stessi e del proprio dolore e tanto altro che scoprirete vedendolo.

Sicuramente questa serie porta con se tanti pilastri importanti ma ci sono alcune cose che sono state strutturate male in partenza.

I rivali di Kousei. Era giusto introdurli e dargli il loro peso all’interno della storia come l’evoluzione che hanno avuto lungo il corso della storia ma avrebbero dovuto dare meno peso alle loro esibizioni e i loro pensieri dedicandogli intere puntate e vertere la cosa più sul rapporto fra loro e con Kousei. La competizione è d’obbligo in qualsiasi cosa, è giusta e sana se ben strutturata ma in questo manga perde il senso concentrandosi su cose inutili deviando l’attenzione dal protagonista principale di troppo, secondo me inutilmente.

Risultati immagini per aiza takeshi, emi igawa gif

Kousei e rivali (Aiza Takeshi ed Emi Igawa)

La tempistica nelle rivalità e nei personaggi. In alcune puntate si vede solo Kousei e la sua musica, il suo tormento e tutto il resto (che anche qui ve ne parlo fra poco) e poi c’è la puntata dedicata all’amore tormentato di Tsubaki per Kousei, – che è giusto mostrare per carità – ma sarebbe dovuto esserci a gradi e in piccole dosi dall’inizio suddividendolo in modo che non fosse pesante. Ho comunque apprezzato la suddivisione in parti ben equiparate dei pezzi in cui si mostra la loro amicizia fin da quando erano solo bambini.

Kousei Arima e il rapporto con la musica (e sua madre). Per quanto sia tormentato il suo percorso e il fatto che abbia perso sua madre, per diverse puntate questa cosa si protrae e diventa pesante. Chi sta guardando la serie vorrebbe solo tirare avanti i pezzi in cui suona Arima perchè angosciante e ripetitivo. Sua madre sembra essere un fantasma che lo perseguita e la cosa ha senso all’inizio sia per spiegare tutto quello che succede ma ad un certo punto diventa quasi troppo.

Immagine correlataCanzoni bellissime e sonate in coppia strabilianti, ma quanto durano? Ci sono dei pezzi musicali che sono lunghissimi e riescono a prendere anche dieci minuti su venti di una puntata e alcuni sono inutili da ascoltare come ad esempio i rivali di Kousei. Sarebbe stato più giusto che avessero fatto sentire un pezzetto di uno e dell’altro senza far sentire tutto di tutti.

I personaggi non sembrano avere quattordici anni ma molti di più. Sono stati disegnati che sembrano diciottenni o forse di più (o magari sono semplicemente io che li ho visti così, non so dirvi, quindi questo è apparentemente soggettivo).


Immagine correlata[Nonostante Kaori fosse bellissima e un’ottima musicista sappiate che io ho fatto il tifo per Tsubaki. Forse perchè mi sono rivista in lei e nel suo rifiuto ed ho rivisto in Arima un mio vecchio amico e vicino di casa che consideravo un fratello ma di cui ero anche innamorata. Forse è stato questo a portarmi a tifare per lei anche se sapevo che avrebbe perso in partenza, Kousei era troppo preso da Kaori per vederla veramente]


Risultati immagini per YOUR LIE IN APRIL GIFUna cosa, invece, che ho trovato davvero bella, è stato il rapporto tra Kaori e Kousei. Leggero, non invasivo sul fatto dell’amore, e stimolante soprattutto per Kousei. I due sono amici prima di essere qualsiasi altra cosa e si sfiorano reciprocamente il cuore senza mai toccarlo veramente. La musica continua ad unirli sempre in ogni sua variante e con tutte le difficoltà che ne conseguono. Sono dolcissimi e alla fine Kaori si rivela per ciò che è veramente, compresa la sua bugia.

Risultati immagini per seto hiroko gif

Seto e Kusei

Altro rapporto importante per Kousei è stata la sua insegnante di pianoforte e amica della madre, Seto Hiroko, durante la malattia che ritrova Arima e lo incoraggia, lo segue e lo sprona proprio come farebbe una madre. Un personaggio che ho trovato dolce, interessante e giusto che porta con se tantissimi valori che potrete solo scoprire.

In fin dei conti dalla metà in poi, questa serie tv si riprende sotto tantissimi aspetti e diventa un esplosione di sentimenti positivi e negativi che neanche immaginate. Per questo ho detto sin dall’inizio che la serie mi ha divisa in due: perchè sul piano che vi ho spiegato prima, inizialmente è molto lenta e si focalizza su cose inutili ma personalmente mi ha dilaniato dentro e se mi dicessero di rivederla la riguarderei da capo senza esitazione. Una storia dolce, commovente e piena di valori fondamentali nella vita di tutti i giorni. Nonostante i difetti, consiglio la visione, assolutamente.

Risultati immagini per KAO YOU LIE IN APRIL GIF


Vi ho incuriosito? Vi aspetto con pareri, critiche e qualsiasi altra cosa vi venga in mente. Io sono qui.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE #203 – TREDICI DI JAY ASHER.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto una nuova recensione, stavolta di un libro Mondadori di cui ne è stato fatta la serie che tutti – penso – conoscete, online su Netflix. Trovate le recensioni della serie qui sul blog ai seguenti link:
Ecco qui che dopo aver visto la serie vi parlo anche del libro, come vi avevo promesso tempo fa:
9788804677147_0_0_1558_75
Titolo: Tredici
Autore: Jay Asher
Genere: Young Adult
Data di uscita: 14 Marzo 2017

Link d’acquisto: https://amzn.to/2Og6gBq

Trama: “Ciao a tutti. Spero per voi che siate pronti, perché sto per raccontarvi la storia della mia vita. O meglio, come mai è finita. E se state ascoltando queste cassette è perché voi siete una delle ragioni. Non vi dirò quale nastro vi chiamerà in causa. Ma non preoccupatevi, se avete ricevuto questo bel pacco regalo, prima o poi il vostro nome salterà fuori.Ve lo prometto.” Quando Clay Jensen ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa non può credere alle sue orecchie. La voce che gli sta parlando appartiene ad Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Clay è sconvolto, da un lato non vorrebbe avere nulla a che fare con quei nastri. Hannah è morta, e i suoi segreti dovrebbero essere sepolti con lei. Ma dall’altro, il desiderio di scoprire quale ruolo ha avuto lui nella vicenda è troppo forte. Per tutta la notte, quindi, guidato dalla voce della ragazza, Clay ripercorre gli episodi che hanno segnato la sua vita e determinato, in un drammatico effetto valanga, la scelta di privarsene. Tredici motivi, tredici storie che coinvolgono Clay e alcuni dei suoi compagni di scuola e che, una volta ascoltati, sconvolgeranno per sempre le loro esistenze. 

RECENSIONE

Risultati immagini per gif trediciLa storia ha inizio dalla fine. Clay è alla posta e sta lasciando il pacco di cassette alla persona successiva a lui e dentro di se è ancora scosso da tutto ciò che gli è appena accaduto.

Poi riparte dall’inizio, in cui Clay trova un pacco indirizzato a lui fuori casa. E’ curioso, non sa chi possa avergli lasciato il pacco ma appena lo apre diventa ancora più interessato alla cosa vedendo delle cassette con dei numeri fatti con lo smalto blu. Sette cassette, tredici lati, tutti da ascoltare. Cerca il vecchio stereo di suo padre e non appena sente la voce di Hannah Baker, Clay ne resta sconvolto. E’ proprio lei ad aver inciso tutte quelle cassette tredici motivi per cui lei ha deciso di suicidarsi. E Clay è uno dei motivi.

Clay comincia così a ripercorrere la fine di Hannah in una sera, scoprendo segreti e cose che non aveva mai conosciuto di lei, curioso e allo stesso tempo impaurito del fatto che lui sia presente su quelle cassette essendo uno dei motivi per cui Hannah si è tolta la vita.

Cosa scoprirà Clay? Chi sono le tredici persone che Hannah ha coinvolto e che l’hanno logorata tanto da portarla a quel gesto? Cosa succederà a Clay nel corso della storia, a forza di andare avanti con il racconto di Hannah?

Voglio collassare. Voglio spalmarmi all’istante sul marciapiede e trascinarmi in mezzo all’edera. Perchè, oltrepassata quella, il marciapiede fa una curva lungo il perimetro esterno del parcheggio della scuola. Poi, taglia dritto in mezzo al prato, fino all’ingresso dell’edificio principale. Attraversa il portone e diventa un corridoio che si snoda tra file di aule e armadietti su entrambi i lati, fino a varcare la soglia sempre aperta della classe, alla prima ora. Lì davanti rivolta verso gli studenti ci sarà la cattedra del Prof Porter. Lui sarà l’ultimo a ricevere il pacco senza mittente. E in mezzo, a sinistra, ci sarà il banco di Hannah Baker. Vuoto.

Risultati immagini per thirteen reasons why bookLa trama di questo libro è ben scritta e rende di sicuro ciò che la storia vuole comunicare. E’ una storia che si preannuncia forte e toccante che di sicuro vi sconvolgerà.

La copertina originale è questa che trovate qui di lato e non la trovo particolarmente interessante come non colpisce molto neanche quella italiana visto che è stata utilizzata la copertina della prima stagione della serie tv. Nonostante questo, fra le due preferisco quella italiana. Questa edizione comunque è stata rinnovata per via della serie tv ma c’è già una vecchia edizione del libro tradotta in italia. Il titolo non è stato tradotto esattamente dall’originale che è “Thirteen reasons Why” ma è stato riassunto in un semplice Tredici che spiega e non spiega. E’ un numero chiave ma visto così sembra quasi non significare nulla.

L’ambientazione della storia è tutta americana e l’epoca è senza dubbio moderna, ai giorni d’oggi nonostante siano state utilizzate delle cassette e un walkman.

Il primo giorno di lavoro, mi hanno piazzato dietro al bar insieme a lei. Mi ha mostrato come versare il “burro” sui pop corn. Ha detto che, se arrivava qualcuna che mi piaceva, bastava non mettere il burro nella parte inferiore del sacchetto. Così, a metà film, la ragazza sarebbe stata costretta a uscire per chiederne dell’altro. A quel punto, non ci sarebbe stato quasi nessuno in giro, e avremmo potuto parlare con calma. Ma non l’ho mai fatto. Perchè era Hannah quella che mi interessava. E il pensiero che lei potesse farlo con altri mi faceva ingelosire.

Risultati immagini per gif trediciI personaggi all’interno di questa storia sono tantissimi e non starò qui ad elencarvi tutti i tredici motivi per cui Hannah ha deciso di suicidarsi. Bensì vi parlerò dei due protagonisti principali che condurranno questa storia dall’inizio alla fine e ritengo senza ombra i dubbio interessanti e da scoprire.

Clay Jensen è il tipo gentile della scuola. Nessuno trova qualcosa che non va in lui, anzi lui è l’amico perfetto e il figlio modello che tutte le madri vorrebbero. Clay è innamorato di Hannah da quando l’ha conosciuta, tanto da andare a lavorare al Cresmont, il cinema nella cittadina, con lei. E non è riuscita a salvarla o forse a comprenderla. Clay è distrutto e quando riceve le cassette lo sarà ancora di più.

Hannah Baker è una ragazza fragile che ha subito tante cose prima che decidesse di uccidersi. Era una ragazza che amava scrivere poesie, che voleva un amore bellissimo e degli amici di cui fidarsi. Voleva cose semplici, cose che tutti gli adolescenti desiderano e non cose particolarmente eccessive o impossibili. Una ragazza che è entrata in depressione ed a mano a mano, invece di chiedere aiuto ha preferito uccidersi. Hannah Baker è una ragazza umile e dolce. Una ragazza che nessuno è riuscito a comprendere e aiutare.

Vi piacerebbe poter leggere nella mente altrui? Certo. Tutti rispondono di si a questa domanda, finchè non iniziano a riflettere a fondo sulle conseguenze. Per esempio, cosa succederebbe se anche gli altri potessero leggere nella vostra mente? Se potessero farlo… in questo istante?

Vedrebbero confusione. Frustrazione. E anche un po’ di rabbia. Sentirebbero le parole di una ragazza morta che echeggiano nella testa. Una ragazza che, a quanto pare, intende incolparti del suo suicidio. (…)

Se uno potesse leggere nella mente di un altro, vedrebbe fumetti reali, mescolati a fumetti completamente assurdi. E non avrebbe modo di distinguere gli uni dagli altri. Roba da impazzire. Cosa è vero? Cosa è falso? Miliardi di idee, ma che significano?

Io non so cosa stia pensando Tony. E lo stesso può dire lui di me. Non sa che la voce proveniente dal suo walkman è quella di Hannah Baker.

Immagine correlataIl perno centrale è Hannah Baker. Ebbene si, perchè Hannah si è uccisa ed ha lasciato ben tredici cassette con i motivi che l’hanno portata a fare quel gesto ed ogni persona coinvolta si ritrova a  doverle ascoltare. Le regole sono semplici. Numero uno: ascoltare. Numero due: consegnare il pacco con le cassette agli altri. 

Lo stile utilizzato è semplice e anche piuttosto diretto oltre che telegrafico. L’autore fa passare passare la voce e il racconto di Hannah delle cassette intervallate dalle parole di Clay che si limita a commentare senza descrivere poi chissà quanto. La storia è scritta dal punto di vista di Clay intervallato dalla voce di Hannah, in prima persona per entrambi.

Infatti dal lato delle descrizioni il libro ne è davvero carente ed avrei voluto trovare molta più motivazione da parte di Clay nei confronti di Hannah. Cio, si capisce e se ne fa riferimento che lui ne era innamorato ma non è nulla di approfondito quasi l’autore abbia paura che i sentimenti dei personaggi stessi possano offuscarlo o prendere il sopravvento. L’autore non si lascia andare, anzi trattiene i sentimenti almeno per quanto riguarda Clay che si limita a passare di tappa in tappa pensandola – perchè Hannah è decisamente chiara. Forse anche il fatto che si svolga tutto nell’arco di una giornata va a svantaggio di questa cosa ma resta il fatto che su questo piano il libro è stato quasi telegrafico ed avrei preferito vedere molto di più le cose chiare da entrambi i lati.

Nonostante le rilevanti differenze che sono state adoperate tra libro e serie tv ritengo che il libro sia davvero da tenere in considerazione per via del suo messaggio  L’unica che è evidente è il fatto che nel libri tutto si svolga in una giornata mentre nella serie si svolge in più giorni facendo comprendere molto di più di Clay e di tutti gli altri (Comunque non starò qui a commentarvele per non incorrere in spoiler di qualunque tipo).

Ho trovato carino, inoltre, che a fine libro ci siano state delle parti tagliate dall’autore e il finale che lui stesso voleva per la sua serie ma che è stato poi cambiato per volere della casa editrice. Leggendo i due tipi di finali sicuramente preferisco come è stato scritto quello che è andato poi in pubblicazione e non quello che era stato scelto dall’autore in partenza anche se forse quello avrebbe dato più speranza.

Ad ogni modo, è stato un momento surreale. Due persone – io e lui -, la stessa casa, eppure lui se n’è partito senza sapere niente del suo legame con me, la ragazza in marciapiede. E per qualche motivo, in quel momento, l’aria mi è sembrata terribilmente pesante. Piena di solitudine. Quella solitudine mi è rimasta addosso per il resto della serata. Anche i momenti migliori della festa sono stati comunque influenzati da quell’unico episodio – da quell’unico – non-incontro – di fronte alla mia ex casa. La mancanza di interesse mostrata da quell’uomo nei miei confronti era sintomatica. Il fatto che io avessi vissuto in quella casa non significava niente. Non si può rivivere il passato. O quello che noi crediamo essere il passato. Quello che hai è solo il presente.

Il libro è comunque drammatico, toccante e a tratti persino macabro. Una storia che sconvolge sotto diversi punti di vista e che spinge a riflettere per l’impatto che lascia. Consiglio questa lettura sicuramente ma molto più di questo, consiglio la visione della PRIMA STAGIONE di Tredici perchè è davvero unica e sconvolgente.

Jay Asher invita qualsiasi tipo di lettore si imbatta nel suo libro, puntando molto di più sugli adolescenti, a riconsiderare la vita e di chiedere aiuto nel momento in cui ci siano delle difficoltà anche grandi. Il messaggio a cui mira questo libro è sicuramente importante anche se la serie tv è sicuramente molto più d’impatto.

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo.

tre e mezzo


Vuoi acquistare Tredici e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Tredici o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ve ne pare? Avete visto la serie? Avete letto il libro? Fatemi sapere con un commentino!

A presto,

Sara ©

 

RECENSIONE SERIE TV – TREDICI (SECONDA STAGIONE) SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI E MIE CARE PARTICELLE!

Come state? Oggi, vi porto una serie che ho concluso qualche settimana fa, subito dopo la sua uscita su Netflix. Vi scrivo così tardi la recensione perché ho avuto altri eventi ed ho dato la precedenza a quelli. Nonostante tutto, eccoci qui, finalmente e vi parlerò della seconda stagione di Tredici, che, purtroppo non mi ha fatto impazzire granché. Ecco qui:

tredici-banner

Nome Serie: Tredici (#2)

Stagione: Seconda

Puntate: 13

Dove potete trovarla: NETFLIX

Cast -> Dylan Minnette: Clay Jensen – Katherine Langford: Hannah Baker – Christian Navarro: Tony Padilla – Alisha Boe: Jessica Davis – Brandon Flynn: Justin Foley – Justin Prentice: Bryce Walker – Miles Heizer: Alex Standall – Ross Butler: Zach Dempsey – Devin Druid: Tyler Down – Derek Luke: Kevin Porter – Kate Walsh: Olivia Baker.

Trama: Cinque mesi dopo la morte di Hannah, Clay e Skye si sono messi insieme mentre Alex Standall non è riuscito a suicidarsi e ha perso la memoria di ciò che è accaduto nei mesi precedenti. Nel frattempo inizia il processo tra la madre di Hannah e la scuola. Il primo chiamato a testimoniare per l’accusa è Tyler.

TRAILER

RECENSIONE

Immagine correlataLa seconda stagione di tredici riprende cinque mesi dopo la fine della stagione precedente e si apre con il processo sulla morte di Hannah Baker e ci sono diverse novità in porto.

Clay esce con Skye, Alex si è salvato dalla pallottola che si era sparato in testa restando gravemente lesionato sia nella memoria che nei movimenti, Bryce si è fidanzato con la capitana delle cheerleader e Justin vive come un barbone per la strada. Anche gli altri non se la passano molto bene e almeno nella prima puntata avevo sperato in positivo riguardo questa serie ma è andato sempre più degenerando riprendendosi solo nell’ultima puntata fino al ballo in cui si risente The Night We Meet (perchè “l’uscita” di Tyler è solo una proposta finale per far dare l’input per una terza stagione, niente più e niente meno).

Immagine correlataIl fatto del processo in se avrebbe avuto senso se tutto fosse stato sviluppato in maniera interessante e produttiva. L’unica che in tutto quel marasma sembra effettivamente rispecchiare la realtà è la madre di Hannah che nonostante sia straziata dal dolore continua a combattere per sua figlia e per tutte quelle persone che subiscono bullismo psicologico, verbale e violenze.

La serie diventa uno di quei show che cerca punta solo sul successo e non sull’intensità del messaggio che aveva trasmesso la prima serie. E la cosa che più infastidisce è che tutta la sintonia che si era creata con Hannah, la connessione e l’empatia trasmessa attraverso la prima stagione viene completamente smontata da questa seconda. Hannah sembra essere una infida bugiarda piena di segreti, che ha combinato chissà cosa ed è passata dall’essere vittima a carnefice.

Immagine correlata

Per non parlare della Liberty High. La scuola sembra dormire su cuscini di velluto nonostante sia primo sotto processo e secondo continuano ad accadere cose all’interno della scuola. Non dovrebbero vigilare molto di più essendo sia processo sia per tutto ciò che è successo ai ragazzi all’interno dell’istituto.

Clay da ancora più di matto e per tenere il personaggio di Hannah ancora fra di loro il regista o chi per loro pensa bene di utilizzarla come visione di Clay che dispensa consigli e dice cose che sono successe. Ovvio, signori… ovvio! :O Poteva essere una cosa carina ma forse è stata un po’ troppo fuori dagli standard e relativamente esagerata. Un conto  è avere apparizioni random nella mente e sembrare di impazzire, un altra è chiacchierarci proprio.

Immagine correlata

Ho apprezzato il legame che viene a crearsi fra alcuni dei personaggi come Alex e Zach. Non avrei ma detto che i due sarebbero diventati amici e che abbiano deciso di fare squadra per buttare giù l’intoccabile Bryce che ha distrutto Hannah definitivamente.

Purtroppo pur di far soldi sia Netflix che i produttori hanno pensato bene di continuare la serie che è risultata pacchiana ed ha smontato completamente la precedente. Quindi, se avete visto la prima serie vi sconsiglio vivamente di vedere la seconda se siete legati in modo particolare alla storia. Se invece siete comunque curiosi abbassate le vostre aspettative in maniera che siano rasoterra perchè questa seconda stagione non ne vale proprio la pena.


Voi l’avete vista? Che ne pensate? Fatemi sapere nei commenti!

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV – CHILDREN OF THE WHALES SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto in direttissima la recensione di una serie tv su Netflix tratta da un Manga che in Italia sta arrivando a poco a poco. In direttissima perchè l’ho finito nel giro di qualche giorno proprio ieri. Il Manga è scritto e disegnato da Abi Umeda. La storia è molto particolare ma credo che se amate il fantasy e i manga questa sia la combinazione perfetta per voi. Ecco qui che ve ne parlo:

children-of-the-whales-332159-locandina
Titolo: Children of the Wales
Titolo originaleクジラの子らは砂上に歌う Kujira no kora wa sajō ni utau (ovvero “I figli delle balene cantano sulla sabbia”)
N° Puntate: 12
Stagioni: 1
Piattaforma: Netflix
Trama: La storia ha come protagonista Chakuro, un ragazzo di 14 anni che vive su una gigantesca isola galleggiante chiamata Balena di fango, che naviga sul mare di sabbia. Sulla Balena di fango la società si divide in due tipi di persone: i “marchiati”, che possono spostare gli oggetti con le loro menti usando uno strano potere chiamato “thymia”, che causa però un accorciamento delle loro vite, e i “non marchiati”, che non hanno questo potere e godono quindi di una vita più lunga. Chakuro ed i suoi amici non hanno mai visto nessuno dal mondo esterno, e trascorrono le loro giornate desiderosi di esplorarlo e conoscerlo. Un giorno, la Balena di fango nella sua navigazione raggiunge un’altra gigantesca isola galleggiante sulla quale Chakuro trova una ragazza, dando inizio a un’avventura che cambierà la vita di tutti.

TRAILER 

Il Trailer è in giapponese non sottotitolato. Non sono riuscita a trovarne uno sottotitolato. Potete però rendervi conto di come è la grafica e l’animazione in se. Per il resto troverete tutto descritto nella trama e nella recensione.

RECENSIONE

Risultati immagini per CHILDREN OF THE WHALES NETFLIX gif

Chakuro

La storia ha inizio nell’Esilio della sabbia, il 2 luglio del 1993 e si sta celebrando il funerale della  Marchiata Benihi,  un’addestratrice. Aveva solo 29 anni e viene mandata con la sua bara piena di fiori nel mare di sabbia in cui naviga l’isola dove vive il giovane protagonista e la sua civiltà. Si dice che chi piange i morti verrà richiamato dai spiriti della sabbia e morirà presto. Chi narrerà questa storia è Chakuro che ha 14 anni ed è l’archivista della Balena di Fango (l’isola) che a questo funerale, piange.

Sull’isola ci sono i Marchiati che ricoprono il 90% ed hanno un potere sovrannaturale: invocare la thymia con le proprie emozioni e utilizzarla per le proprie comodità quotidiane. L’unica regola è non utilizzarla per uccidere o comunque contro gli altri abitanti. I NonMarchiati vivono a lungo e sono coloro che comandano sull’isola mentre i Marchiati fino ai 20-30 anni. Il mare che circonda la Balena di Fango non è come il nostro fatto d’acqua ma è fatto di sabbia.

Risultati immagini per CHILDREN OF THE WHALES NETFLIX gif

Chakuro e Likos la misteriosa ragazza

Un giorno la Balena di Fango si ritrova a navigare vicino ad una delle tante isole che incontrano nel loro percorso e una spedizione con a bordo anche Chakuro parte per andare a vedere se si possono trovare delle risorse da utilizzare nella loro isola. Hanno poco tempo per esplorare l’isola perché come la Balena di Fango si allontana dall’isola loro non hanno più modo di tornare alla loro casa. Chakuro trova una giovane ragazza dalla pelle scura, dai tratti molto diversi da loro che sembra essere ostile e priva di sentimenti. Da quel momento in poi, sulla Balena di Fango la vita non sarà più la stessa e dovranno imparare a combattere se vogliono sopravvivere.

Cosa succederà all’interno dell’isola? I Non-Marchiati sono disposti a tenere la ragazza sull’isola con loro? Cosa farà Chakuro con tutte le nuove informazioni che la ragazza è in grado di dargli sulla loro vita e sul perché sono costretti a vivere su quell’isola come dei criminali?

Risultati immagini per children of the whales gif

I personaggi all’intero di questo manga animato sono davvero tanti ma quelli che ritengo i più importanti sono molto pochi ma non per questo meno interessanti.

Chakuro è un Marchiato e come vi ho detto anche prima ha 14 anni ed è l’archivista della Balena di Fango. Non è particolarmente abile nell’utilizzo della Thymia ma è intelligente, ama scrivere e per questo il suo lavoro e arde in lui un desiderio di infinita conoscenza delle origini del suo popolo e del mondo. Si fa tante domande ed è perspicace, umile e sensibile. E’ un ragazzino che prova empatia per gli altri e di sicuro amerete il suo personaggio.

Lykos é la ragazza trovata da Chakuro su un’isola galleggiante in rovina. E’ un soldato senza sentimenti e si scopriranno tante cose su di lei nel corso della serie. Non voglio fare spoiler quindi dovrete vederla per capire cosa succederà una volta che sarà portata sulla Balena di Fango. Si affeziona però agli abitanti di quest’ultima, in particolare a Chakuro.

Risultati immagini per CHILDREN OF THE WHALES NETFLIX gif

Lykos

Ouni è un ragazzo Marchiato ostile e ostinato. E’ silenzioso ed è il leader delle talpe, ragazzi così chiamati perchè passano molto tempo nelle prigioni dei sotterranei dove non si può utilizzare la Thymia perchè sono portatori di  disordini sull’isola. E’ unito ai suoi compagni da un legame indissolubile ed è il più abile nell’uso della Thymia in tutta l’isola. Insieme alle Talpe sogna da tutta la vita di fuggire via dalla Balena di Fango per cercare altrove il proprio destino. 

Suou è un Non-Marchiato che diventerà capo villaggio della in seguito a determinati avvenimenti. E’ un ragazzo intelligente e studioso, desideroso di trovare un modo per allungare la vita dei Marchiati. Cerca sempre di risolvere tutto diplomaticamente, è tenace e tiene alla popolazione della Balena.

Dei personaggi che vi ho appena parlato, a mio parere, trovo che uno dei migliori personaggi sia per la sua evoluzione e il cambiamento che ne deriva all’interno della serie, sia per tutto ciò che rappresenta sia Ouni. Nonostante sia il genere di personaggio che in genere detesto è stato, dopo Chakuro, il migliore in assoluto e sono sicuro lo apprezzerete anche voi. Ma non c’è stato un personaggio fra questi che io abbia apertamente detestato. Anche Suou è stato un personaggio particolare da non sottovalutare per il suo coraggio nonostante non abbia alcun potere che lo protegga. Ho detestato un ragazzo dai capelli rosa che sono PIU’ CHE SICURA che detesterete anche voi: insopportabile, odioso e malvagio sotto tutti i punti di vista.

Immagine correlata

Ouni e Suou

I ragazzi sulla Balena di Fango saranno costretti a combattere per la propria vita e per la sopravvivenza dell’isola stessa. Uccideranno per la prima volta e si ritroveranno in un mondo in cui tutto è diverso da come glielo avevano raccontato, diverso da come avevano sempre saputo. Coloro che li attaccano sono persone prive di sentimenti come Lykos. Cercano di sterminarli proprio perchè hanno dei sentimenti quindi in questa serie vedremo proprio la DIFFERENZA tra uno e l’altro popolo.

Chi non ha sentimenti uccide per il gusto di farlo o per semplice divertimento, non soffre, non piange e non prova alcun tipo di riserbo verso gli altri come neanche verso loro stessi. Invece gli abitanti della Balena di Fango metteranno in tavola tutti i loro sentimenti rischiando per poter vivere ancora una vita dignitosa e con tutto ciò che hanno sempre avuto.


L’unica pecca che ho riscontrato, se vogliamo chiamarla pecca poi, sono i disegni molto femminili. Chakuro all’inizio lo avevo scambiato per una ragazza come anche Suou ma si capisce subito che non lo sono. C’è una cosa che non è per nulla chiara ma di cui non posso parlarvi così, ve lo metto come spoiler così che non leggiate oltre se volete vedere la serie. (SPOILER —>) Per il resto l’unica cosa che non mi spiego è come sia sopravvissuto il tipo dai capelli rosa nonostante sia stato dato per morto. Non riesco a capirlo e non è stato spiegato in alcun punto come abbia fatto a sopravvivere. Quindi sono rimasta basita da tale cosa.


 

Immagine correlata

Suou

I disegni e la grafica utilizzata in questo manga animato è davvero spettacolare sia nell’ambientazione che per quanto riguarda i personaggi stessi. I paesaggi sono prettamente fantasy come questo stesso manga ed è bellissimo come vengono rese le emozioni e i sentimenti sul volto degli abitanti della Balena. 

La costruzione del personaggio di Chakuro, inoltre, è davvero accurata. Chakuro nonostante la sua età è curioso e intelligente. Vuole provare tutte le emozioni anche se il dolore fa male, sa che se lo proviamo ci fa sentire vivi. Ed è proprio la viglia di vivere e la speranza a rendere la Balena di Fango ciò che è sempre stata.

Risultati immagini per children of the whales gifVi consiglio la visione di questo fantasy manga animato nonostante sia a tratti crudo e violento (mi ha ricordato Princess Mononoke solo per questo). Porta speranza, magia ed emana una scia di sentimenti che proverete fin nel profondo. E’ una storia che trasmette tanti messaggi importanti celati dietro i combattimenti e il fantasy vero e proprio. Un manga che vi consiglio assolutamente.

Personalmente ho visto la serie in giapponese con i sottotitoli italiani. E’ decisamente più bello che ascoltarlo prettamente in italiano perchè rende la bellezza dell’originale. Nonostante questo potrete ascoltarlo comunque in qualsiasi lingua preferiate. Il finale è aperto e si vocifera ancora senza sicurezza di una seconda stagione.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere con dei commentini, che io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

RECENSIONE FILM – IL GIARDINO DELLE PAROLE SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARISSIME PARTICELLE!

Oggi voglio parlarvi di un film che spero vi emozionerà. Una storia che mi ha colpito molto e di cui voglio parlarvi. Ho visto questo film su Netflix perchè ne ero particolarmente attratta da diverso tempo e appena ne ho avuto modo ho recuperato. Spero di leggere al più presto anche il manga relativo. Ecco qui:

61ElGRBaiqL._SY445_Titolo: Il giardino delle parole (Kotonoha no niwa)

Tipologia: Film

Durata:  minuti

Lingua: Italiano

Link d’acquisto film: https://amzn.to/2IlUvuL

Link d’acquisto manga: https://amzn.to/2IpyUx8

Tratto dal manga Il giardino delle parole

Trama: Takao è uno studente di liceo che aspira a diventare uno stilista di calzature. Un giorno di pioggia, in un giardino, fa la conoscenza di Yukari Yukino, una giovane donna più grande di lui. Con molta discrezione, senza chiedere nulla sulle proprie vite private, compresi il nome e l’età, i due cominciano a scambiare qualche parola, per poi avvicinarsi sempre più, giorno dopo giorno, ad ogni nuovo incontro. Ma quell’incanto che sembra quasi sospeso nello spazio e nel tempo è destinato presto a svanire, per lasciare posto a una realtà dalla quale entrambi non potranno fuggire…

TRAILER


RECENSIONE

Risultati immagini per il giardino delle parole gif

La storia ha inizio in una giornata di pioggia. Takao Akizuki fa il primo anno delle superiori e si reca in un giardino per andare sotto il solito gazebo dove in genere si ferma sempre. Takao non va mai a scuola quando piove e si reca in questo giardino proprio per disegnare modelli di scarpe. Il suo sogno è quello di fare il calzolaio e gli piace dilettarsi nel creare e nel disegnare dei modelli. La donna che è lì in quel preciso momento appare misteriosa e cita i versi di un tanka (un componimento poetico breve). Lei è la signorina Yukari Yukina, una donna molto più grande di Takao, che fugge dal suo lavoro per recarsi in quel giardino che si trova a condividere con TakaoI due sono estranei l’una per l’altro ma cominceranno condividendo il rumore della pioggia assieme, sotto quel gazebo condividendo dei momenti solo nei giorni di pioggia.

Cosa succederà fra i due? Si conosceranno meglio? Cosa scopriranno l’uno dell’altra?

Quand’ero piccolo il cielo mi sembrava molto più vicino. Per questo mi piace la pioggia… perchè porta l’odore del cielo.

Risultati immagini per il giardino delle parole gifAmbientato a Tokyo durante la stagione delle piogge, il Giardino delle Parole è il luogo in cui entrambi si rifugiano per scappare da qualcosa o semplicemente per isolarsi dal mondo. Sia Takao che Yukari sono fragili e chiusi ma trarranno uno la forza dall’altro e ne usciranno più forti di prima.

Inoltre, è meraviglioso come la pioggia riesca a rendere tutto estremamente più bello. Personalmente non amo molto le giornate di pioggia ma visivamente, in questo film, avrei voluto essere sotto la pioggia tutto il tempo per quanto essa stessa è resa affascinante agli occhi di chi guarda. In più, non si può fare a meno di sperare che piova per far si che i due si vedano di nuovo e, vi assicuro, lo farete. Lo spererete con tutta l’anima.

Nonostante la brevità di questo film d’animazione, la storia è comune ma al tempo stesso originale. Vi farà innamorare, commuovere e sperare. Sopratutto sperare.

Risultati immagini per il giardino delle parole gifIl rombo del tuono, nel cielo nuvoloso. Forse pioverà… e quando accadrà, resterai con me?

Il rombo del tuono nel cielo nuvoloso e anche se non piovesse resterò con te.

I personaggi che troveremo all’interno di questa storia sono soltanto due, essendo i principali che tengono in piedi tutta la storia. Anche se la storia fra i due sembra del tutto impossibile, essendo lui un quindicenne e lei una ventisettenne, non potrete fare a meno di sperare per tutta la durata del film.

Risultati immagini per il giardino delle parole gifTakao Akizuki  è un ragazzo che frequenta il primo anno delle scuole superiori ed ha 15 anni. Sogna di diventare un calzolaio e uno stilista di scarpe. E’ un ragazzo molto chiuso ed ha pochi amici. Vive da solo e fa diversi lavoretti per cercare di mantenersi e per mantenere la sua passione e la retta della scuola in cui sogna di andare in futuro.

Yukari Yukino è una donna di 27 anni apparentemente misteriosa che beve birra e mangia cioccolato di prima mattina e non vengono rivelate molte informazioni su questo personaggio, almeno inizialmente. Andando avanti si scopriranno diverse cose e scopriremo che la donna ha avuto diversi problemi sul lavoro che l’hanno resa vulnerabile e fragile.

Risultati immagini per il giardino delle parole

Makoto Shinkai riesce a rendere reale e veritiera una semplice storia. Non crea fantasy o storie con elementi magici e particolari come per Miyazaki. Shinkai racconta delle semplici storie che potrebbero essere benissimo vere o accadute. La semplicità e la bellezza con cui ci riesce è semplicemente sorprendente.

Immagine correlata

Questo film animato, realizzato dall’omonimo manga, è tenero, unico e semplicemente coinvolgente. Le parole di Takao e di Yuzuki entrano nel cuore. Il finale, inoltre, è giusto e ben calibrato anche se vorrei tanto sapere come continua. (Uffa!)

Uno dei migliori che abbia visto e che mi sento di consigliare sia ad amanti dei manga che non. E’ veramente un film per tutti, pieno di significato e con una grafica fantastica.


Cosa ne pensate? Vi piace? Io lo spero vivamente e spero che vediate questo film davvero molto molto bello.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE FILM: HOTARU NO MORI E (“VERSO I BOSCHI DELLE LUCCIOLE”)

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE!

Eccomi qui con una nuova recensione tutta per voi. Ho visto questo film diverse settimane fa e sono felice di presentarvelo qui visto che mi è piaciuto in particolar modo. Non dura molto ma mi sento di consigliarvelo vivamente, sono sicura vi piacerà! Ecco qui: 

Immagine correlataTitolo: Hotaru No Mori E

Tipologia: Film

Durata: 45 minuti

Dove potete trovarlo: Streaming

Lingua: (Personalmente l’ho visto in italiano) ma in rete potrete trovare italiano oppure Giapponese –  Sottotitolato Italiano.

Tratto dal manga Hotaru No Mori E

TramaHotaru Takegawa è una ragazza di città che, ogni anno, trascorre le sue vacanze estive dallo zio in un paese in montagnaQuando era piccola, andò ad esplorare la Montagna del Dio, nonostante si dicesse che fosse pericoloso, e si perse nel bosco. Gin, uno spettro con le sembianze di un ragazzo e con una maschera di volpe che ha una maledizione che gli vieta di toccare gli esseri umani, sente la bambina piangere e corre in suo soccorso, riportandola a casa. Tra i due nasce una profonda amicizia che spinge Hotaru, ogni estate, ad andarlo a trovare e Gin ad aspettarla.

RECENSIONE

Risultati immagini per HOTARU NO MORI E GIF

La storia ha inizio con la giovane Hotaru Takegawa che si dirige come tutti gli anni a casa di suo zio. Lei è adolescente e non vede l’ora di arrivare al villaggio di suo zio per andare a trovare Gin

E’ proprio nella foresta che i due si incontrano, quando Hotaru era solo una bambina. Si è smarrita nel bosco e comincia a piangere e Gin le appare per aiutarla. La bambina cerca più volte di toccarlo ma lui la allontana prontamente, per poi riportarla a casa dopo averle spiegato che lui non può toccare esseri umani. Lì nascerà una nuova e profonda amicizia fra una bambina e uno spirito della Montagna.

Cosa succederà ai due protagonisti? Continueranno a vedersi per anni e anni, solo d’estate? Cos’è che unisce uno spirito e un piccolo essere umano?

Immagine correlata

I personaggi all’interno di questo breve film si contano sulle dita di una mano ma sono davvero ben fatti e, nonostante la storia sia fantastica, sembra così reale che vi emozionerà fin nel profondo.

Hotaru è una ragazzina quando tutto ha inizio e la conosceremo da lì in poi. La vedremo crescere anno dopo anno, estate dopo estate e voi non riuscirete a fare a meno di lei. E’ una ragazzina intelligente, perspicace e determinata. Non abbandona Gin e non si spaventa quando gli altri spiriti si presentano a lei. Una bambina unica e speciale.

Risultati immagini per HOTARU NO MORI E GIF

Gin è uno spirito della Montagna che ha le sembianze di un essere umano e la maschera di una volpe. Il Dio della Montagna gli ha imposto una maledizione: nessun contatto umano, altrimenti sarebbe scomparso nel nulla. Gin è uno spirito unico nel suo genere che ha preso a cuore la piccola Hotaru tanto da aspettarla tutti gli anni e vederla crescere mentre lui resta sempre uguale.

Immagine correlataLa grafica è spettacolare ed evocativa. Ho apprezzato particolarmente questo manga, seppur nella sua brevità. E’ una storia sul valore profondo dell’amicizia, della crescita e della fiducia fra uomo e spirito. Un incontro fugace che porta i due a condividere tante cose, la propria vita fino a condividersi l’uno con l’altro.

Risultati immagini per HOTARU NO MORI E GIF

Inoltre, la storia è decisamente  piena di significato.  Il finale è stato davvero unico, una storia commovente e dolce. Avrei voluto che la storia proseguisse e fosse più lunga ma è davvero una storia che vi consiglio se volete vedere un breve e tenero film manga. La storia si muove tra realtà e fantasia ed è così che conquisterà il cuore di chi lo guarda: tutto appare così normale che gli spiriti sembrano essere ovunque nel bosco e anche fra di noi.

Una storia che vi conquisterà. Consigliato!


Cosa ne pensate? Vi piace? Io ve lo consiglio perché davvero molto bello e significativo e sono sicura che se amate storie con amicizie profonde, questa fa sicuramente per voi.

A presto,

Sara ©