RECENSIONE SERIE TV # – THE SILENT SEA SU NETFLIX

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi nuovo giro, nuova corsa. So che scorsa settimana vi aspettavate delle recensioni e ho lasciato un po’ correre perché sono stata rallentata da un po’ di cosine. Poi adesso stando bloccata posso dire di mettermi qui a fare diverse cosette per voi e adoperarmi meglio. Ho visto questa serie nella prima settimana di gennaio e volevo parlarvene. Ecco a voi:

the-silent-sea-first-lookTitolo: The silent sea
Episodi: 8
Lingua: Italiano
Genere: 
Coreano, Gialli e misteri TV, Fantascienza – TV, Thriller TV
Data di uscita: 24 dicembre 2021
Piattaforma: Netflix

Durata episodi: 
Trama: Una missione letale rivelerà i più oscuri misteri della Luna Riuscirà l’equipaggio a uscire vivo da una spedizione con un tasso di sopravvivenza del 10%? Lasciati catturare dal mistero della stazione lunare abbandonata Un intenso thriller fantascientifico dai risvolti gialli per l’inverno 2021.

TRAILER

RECENSIONE

고요의 바다┃The Silent Sea (2021) dir. Choi Hang Y... - TumbexLa serie ha inizio sulla Terra, ormai al collasso. Le risorse sono al limite e l’acqua è al limite, tant’è che viene razionata per tutte le persone sul pianeta e questo genera sia conflitti tra cittadini che dei veri e propri problemi per la sopravvivenza. E’ la divisione coreana dello Spazio e dell’Aeronautica guidata dalla direttrice Choi, che decide di mandare un gruppo di persone selezionate sotto la guida del capitano Han Yunjae alla Stazione di Ricerca Balhae sulla Luna per recuperare un misterioso campione. Sulla stessa Stazione di Ricerca Balhae, cinque anni prima erano morti tutti per via delle radiazioni e a prendere parte alla spedizione viene richiesta la presenza anche della dottoressa Song Ji-an che accetta la proposta soprattutto perché tra quelle persone sulla base c’era anche sua sorella. I problemi cominciano non appena il gruppo arriva sulla Luna alla Stazione di Ricerca spaziale Balhae.

lunilove Tumblr posts - Tumbral.comCosa succederà all’interno della base? Riuscirà la squadra a portare a termine la missione? Cosa scopriranno, su ciò che è successo ai morti nella base?

La storia che viene presentata è di fantascienza, utopistica e non del tutto impossibile anche se a tratti persino quasi “horror”. Infatti la storia denuncia proprio la limitatezza delle nostre risorse e ci lancia un monito di attenzione su tutto questo. Il fatto della mancanza di acqua è una cosa che potrebbe verificarsi e su cui il regista coreano ha puntato molto, riprendendo poi – a quanto ho avuto modo di constatare una vecchia clip di The sea of Tranquillity che era uscita già nel 2014 e rinnovando l’idea così come tutto ciò che compone la storia stessa. Ho trovato la resa iniziale della questione così come la trama stessa interessante e non del tutto scontata.

Daily Netflix — Bae Doona in THE SILENT SEA —coming to Netflix on...

I personaggi nella serie sono incredibili e non vengono dati per scontati, anzi. All’interno della serie, nonostante la principale protagonista è Song Ji-an e il Capitano della spedizione, Yan, viene dato spazio anche agli altri personaggi che fanno parte della squadra e della missione. Infatti impareremo a conoscere anche dei piccoli dettagli di ognuno di loro, che in genere nelle serie viene tralasciato da parte e si finisce per essere solo un contorno. Il cast è davvero variegato e noto, specialmente se si prende in considerazione la dottoressa Song, nota come attrice di Cloud Atlas e di Sense8; oppure il Capitano della nave e uno dei dirigenti che li manda in missione che sono noti per Squid Game. 

Le serie coreane si sa, bene o male come vanno. Sono lente, incentrate sulle dinamiche e sulle cose facendo assaporare e digerire le scelte di ognuno dei personaggi e delle cose che poi accadono all’interno della storia. Infatti per chi è amante delle serie con picchi di azione stratosferica, vi avviso già che questa serie non sarà così anche se non mancano suspance, effetti sorpresa e scene di azione. Sono delle puntate più lente del previsto ma ben strutturate che lasciano la giusta suspance e riescono a regalare una buona visione completa della storia. netflix silent sea | Explore Tumblr Posts and Blogs | Tumgir

La trama e la storia sono ben strutturate e fin dallo sbarco sulla luna così come tutte le cose di cui si verrà a conoscenza all’interno della storia. Riusciranno ad entrarvi nel cuore i due protagonisti principali di questa storia, il Capitano e la dottoressa che hanno entrambi delle storie famigliari difficili e sono sulla Luna per salvaguardare se stessi e le loro famiglie, nei ricordi o nella vita reale in base al soggetto che lo riguarda. La cosa buona della serie è che no è sottotitolata ma direttamente in italiano e quindi visibile tranquillamente, non come è nato Squid Game ad esempio.

Il titolo della serie non si riesce a comprendere se visto così su due piedi. Mano a mano che si prosegue nella visione della serie si riesce a comprendere il significato e Il Mare Silente se lo traduciamo in italiano anche soprannominato Mare della Tranquillità o in gergo tecnico Mare Tranquillitatis, per gli appassionati dello spazio sanno già di cosa si tratta ed è un mare lunare situato sull’emisfero della Luna. Su questo è basato tutta la storia così tutto quello che succederà all’interno della base Balhae.

Good Ol' Review Archives - DryedMangoez.comSe ho apprezzato la serie? Sicuramente sì e tutte le scoperte che si faranno all’interno sono davvero interessanti e ben strutturate. Il fatto dell’acqua sulla Terra e il motivo per cui vengono mandati sulla Luna, in quella base. Così come tutto quello che accadrà una volta che la Squadra raggiungerà la Base e che farà delle scoperte sempre più pericolose ma importanti sia per il futuro della Terra, sia per quanto riguarda la base stessa della Luna. L’unica cosa che mi ha lasciato perplesso è stato proprio il finale della serie, ovvero gli ultimi quindici minuti dell’ultima puntata: per alcuni punti prevedibile, per altri versi invece quasi aperto su ciò che può accadere in futuro. Ci sarà una seconda stagione? Questo non lo sappiamo ma non lascia dei veri e propri spazi aperti per una seconda stagione, quindi sappiate che potete vedere tranquillamente questa prima stagione e finirla qui. La visione generale vale, è una serie apprezzabile. Ovviamente deve piacere anche il genere, quindi potete provare o meno. Io ero curiosa e ho provato.

nowhere to be found — The Silent Sea (2021)


Cosa ne pensate? La vedrete? Fatemi sapere, io sono curiosa di sapere la vostra opinione e se la vedrete.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV # – MR ROBOT (Prima Stagione) – SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Altro giro per noi, in cui vi parlo di questa serie che è uscita diverso tempo fa ma che ho iniziato a vedere da poco e di cui mi sono inoltrata alla seconda stagione. Ora vi parlo delle mie impressioni su questa stagione e se la serie mi sia piaciuta o meno.

1503Titolo: Mr. Robot
Stagione: Uno
Episodi: 10 
Durata media episodi: 45 – 60 minuti
Piattaforma: Netflix
Lingua: Italiano
Trama: Reclutato da alcuni misteriosi hacker decisi ad annientare un conglomerato multinazionale, un ingegnere di cybersecurity diventa un cyber-giustiziere della notte.

TRAILER


RECENSIONE

Mr Robot Looking Around GIF - MrRobot LookingAround | Mr robot, Looking  around gif, 80s guysQuando ho iniziato questa serie devo ammettere di essere stata abbastanza scettica. Sia perché gli argomenti trattati non erano di mio particolare interesse, sia perché neanche il trailer mi faceva impazzire. Mi sono lasciata convincere dalla mia dolce metà ad iniziarla. A parte questo piccolo preambolo, la storia parla di un ragazzo di nome Elliott, che lavora in una società chiamata All Safe e lavora come un ingegnere di cybersecurity nonostante abbia una passione di hackerare diverse persone negative per cercare di fare qualcosa di positivo. Per il fatto di essere un hacker molto funzionale e capace nella sua carriera e nella sua vita, decide di unirsi a degli hacker grandi e potenti che vogliono sovvertire l’ordine mondiale delle cose. Elliott però è un ragazzo problematico, che si fa seguire personalmente dalla psichiatra e sembra avere diversi disturbi.

Cosa succederà nel corso degli eventi? Cosa cambierà per Elliott e per le persone che lo circondano? Come riuscirà a sovvertire il sistema? Ce la farà? 

Blackout: Rami Malek presta la sua voce al podcastE’ una storia decisamente contorta e gli episodi, sin dal primo momento si presentano lenti e poco accattivanti, concentrando il tutto su il personaggio di Elliott interpretato da Rami Malek che riesce a rendere benissimo il personaggio in questione, sia per via delle problematiche ben rese sia per il personaggio stesso, che riesce in maniera del tutto corposa e ben costruita. Il personaggio, però, non è tutto all’interno della serie. E ok le tematiche e lo sviluppo, la trama è lenta e non arriva a chi guarda la serie come si dovrebbe.

Elliott nonostante sia un personaggio accattivante e funzionale, insomma, perde nel lungo periodo. I primi episodi si rivelano lenti, troppo preparatori e si dilungano in dettagli che a lungo andare finiscono per annoiare. L’unico a tenere le redini della situazione è proprio il personaggio di Elliott che dopo i primi cinque episodi, ovvero buona parte della metà della stagione, si ritrova in un tunnel intenso e ci sono dei colpi di scena non indifferenti, soprattutto arrivando verso la fine della storia. Questa la trovo comunque una cosa limitante in una serie televisiva. Cioè, trovo la questione del personaggio interessante ma non può tenere tutto sulle sue spalle, specialmente per quanto riguarda la vita famigliare e non tanto per quello che sembra essere poi tutta la trama della storia. Infatti il collante sembra essere più lo scheletro mentale del personaggio e l’aspetto famigliare dal quale ne sia derivato piuttosto che tutta la trama della storia.

Punto a favore sul personaggio principale e sul suo sviluppo, anche per quanto riguarda le tematiche mentali. Elliott viene seguito da una psichiatra, e i disturbi che lo portano ad essere piuttosto solitario, schivo, chiuso con il resto del mondo oltre al fatto che usa la morfina per drogarsi. I disturbi mentali che ha, inizialmente, sono poco accennati anche se in qualche modo evidenti: fin da subito si può capire la paranoia e il fatto che sia sociopatico. Più avanti si andrà nel corso della storia più si scoprirà che Elliott ha dei problemi mentali davvero seri. Non vi rivelerò alcunché per non fare anche spoiler sulla storia che lo circonda ma sappiate che i colpi di scena non mancheranno e si riveleranno tutti collegati a lui e al suo modo di fare. 

Mr Robogif - Serial Minds - Serie tv, telefilm, episodiLa storia si presenta in maniera non troppo accattivante ma son sicura che per gli amanti del web e per tutto quello che riguarda hackeraggio e cybersecurity la stagione e la serie stessa possa rivelarsi interessante. Non mancano colpi di scena, momenti in cui tutto è difficile e c’è un change che cambierà le sorti di tutto rimescolando le carte in regola. Anche a livello di sovvertire lo stato e su tematiche di questo tipo, la storia si presenta più che bene perché il piano sembra ben elaborato e gli sviluppi che si concentreranno all’interno della serie sono molteplici. 

Il tema centrale gira tutto attorno al titolo della serie che ha una valenza davvero importante; ovviamente di questo non voglio dire molto perché è importante ed è logico scoprirlo guardando la stagione per intero, per chi è curioso di arrivarci.

La prima stagione incuriosisce per via del personaggio contorto e cupo. Il punto di vista di Elliott per la maggiore avviene in forma esterna, narrata come se lui lo vedesse dall’esterno ed è curioso il modo in cui è strutturato il tutto. Ma non vi aspettate un seguito differente, anche perché la stagione successiva comincia esattamente come la prima: lenta all’inizio e con un susseguirsi di eventi e scoperte nelle puntate successive alle prime. Ma di questo vi parlerò non appena riuscirò a finire anche la seconda stagione.

Per quanto riguarda questa stagione, è un ni. Si per la seconda parte, no per la prima e il fatto che è lenta non aiuta particolarmente.


Cosa ne pensate di questa serie? L’avete vista/ penserete di vederla? Cosa ne pensate Fatemi sapere cosa ne pensate.
Vi aspetto come sempre.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV – LA CASA DI CARTA PARTE 5 volume 2 – SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono qui per parlarvi di una serie che FINALMENTE e dico FINALMENTE perché doveva chiudersi, a mio modesto parere già con la prima rapina, con la fine di un qualcosa di abbastanza prevedibile. Ve ne parlo subito e, se l’avete vista, mi piacerebbe condividere con voi cosa ne pensate ovviamente. Ecco a voi di cosa parlo:

image003Titolo: La casa di carta – Parte 5 volume 2
Durata Episodi: 45 minuti circa
Episodi: 5
Parte cinque – Dall’episodio 6, all’episodio 10
Trama:
La banda è nella Banca di Spagna da più di 100 ore e il Professore è in pericolo. Come se non bastasse, sta arrivando un nuovo avversario: l’esercito.

TRAILER

RECENSIONE

La Casa di Carta 5: ecco la data d'uscita della parte conclusivaRiprendiamo i fatti laddove li avevamo interrotti con il volume uno di questa quinta parte della casa di carta. Tutti quanti sono sull’orlo di una crisi e sono assolutamente convinti che nessuno riuscirà ad uscire dalla Banca di Spagna: né i rapinatori dai nomi delle città, né il caro Professore che li guida dall’esterno. Tokyo si è sacrificata per il bene della squadra, Stoccolma è sotto effetti di sostanze, Helsinki ha una gamba fuori uso e il resto della Banda è sotto assedio, a cercare di bloccare il tutto sotto diversi fronti. La sconfitta sembra vicina, nonostante tutti continuino a muovere l’oro per cercare di portarlo all’esterno e muovere una delle più grandi azioni della storia, se ben riuscita: la fuga con tutto l’oro della Spagna. Sembra una cosa grandiosa vista così ma le sorprese e le difficoltà non saranno mai troppe ovviamente. Il Professore sembra aver perso la ragione e la lucidità per guidarli tutti e la Murillo cerca di dare ancora del filo da torcere, nonostante ci sia già l’esercito e la polizia alle calcagna. 

Riusciranno a mettere un punto a tutto e chiudere in bellezza? Cosa avrà in serbo il Professore? Sarà pronto a tutto questo? Cosa succederà in questa ultima parte conclusiva della stagione e della serie stessa?

La casa di carta 5', il teaser trailer del volume 2 - Magazine -  quotidiano.net

La storia, andando avanti prende una piega che finisce per essere del tutto ovvia di dove andrà a parare. I colpi di scena e l’effetto sorpresa sembra essere quasi del tutto nullo. Il figlio di Berlino è una intro decisamente succulenta e per quanto sia curioso capire quale sia il legame e perché sia stato inserito, si capisce subito dove vada a parare, quindi il colpo di scena su di lui è del tutto inutile. Anche sulla riuscita finale della serie: mi aspettavo due scenari all’inizio del primo volume di questa quinta parte ed erano agli antipodi. O si esce o non si esce ma fin dal primo momento non ho avuto esitazione sull’uscita, anche se potevano o meno cambiare le carte in tavola e sorprendere tutti. Nonostante questo la banalità è di casa in questa ultima parte e non c’è stato un minuto in cui sia stata sorpresa di qualcosa, anzi ero persino stufa. Non vedevo l’ora che giungesse la fine.

La Casa di Carta 5 Volume 2, l'epico trailer ufficiale appena pubblicato da  Netflix Italia! | SmartWorld

Il Professore sembra aver perso le redini della situazione e tutti all’interno della Banca lo sanno, così come sanno che probabilmente non usciranno vivi se lui non si rimette in piedi e ricomincia a camminare sui binari. E’ proprio questo che ha creato scompiglio all’interno della serie e la scena che ho trovato davvero più bella di tutto è stata quella con Tokyo in cui si ritrovano, prima del colpo ad abbracciarsi. I personaggi sembrano aver perso il loro vigore e i personaggi rimasti, che sono i meno incisivi a parte il Professore, Barcellona e Denver cominciano a dare segni di squilibrio, sembrano non essere più in linea con i binari della storia. Persino Helsinki sembra moscio e non gli viene dato il giusto risalto, anzi a malapena si vede all’interno di questa parte. Manila è stata essenzialmente inutile e dare un nome a Pamplona l’ho trovato ridicolo seppur il senso della scelta avesse un qualche senso. Solo che sembra dovessero per forza rimpinguare gente con qualcuno per coprire i buchi mancanti dati da personaggi che sono stati, invece, incisivi.

La Casa di carta - Parte 5", come sarà il finale | TV Sorrisi e Canzoni

Il finale è stato banalotto, quasi scontato. Mi aspettavo fin dal primo momento che sarebbe successa una brutta copia della prima e si nota quanto i registi, specialmente nelle parti interne della serie non sapessero come “attappare” certi buchi; infatti si vede che la storia comincia a prendere un filo e si perde, barcolla e poi si riprende sul finale, lasciando comunque insoddisfatti i spettatori.

Se consiglio quindi, La casa di Carta? Se dovessi dirvi come serie, vi dico si, guardatela. E’ intrigante e ben costruita, almeno per quanto riguarda la Prima rapina. Se non l’avete ancora vista, sappiate che la prima e la seconda parte della serie meritano davvero molto, valgono il tempo speso a guardarla. Da quando si va incontro alla seconda rapina già sorgono i primi problemi che derivano dalla classica idea di fare più soldi con una serie ben riuscita ma che doveva finire lì dove doveva.

La Casa di Carta 5 - Parte 2: recensione della stagione finale

Spero quindi che decidiate di dare un’opportunità a questa serie se non l’avete vista fino ad ora. Se invece siete arrivati alla fine come me, che sono curiosa e voglio vedere comunque come si sviluppa il tutto, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate, se come me o se avete preferito anche questo secondo volume della quinta parte. 


L’avete vista? Cosa ne pensate di questa serie? E di questa ultima parte? Ha deluso un po’ anche voi, questa seconda rapina? Fatemi sapere, io vi aspetto ovviamente.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV # – ARCANE – League Of Legend SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Oggi, nonostante sia piena di cose da fare e la scadenza incombe, non potevo lasciarvi soli e quindi vi parlo di questa serie che, nonostante giocare a LoL non mi ha mai entusiasmato perché preferivo Wow ai tempi e così è rimasto…. Ho deciso di dargli un’opportunità e quindi ve ne parlo nella speranza che possiate vederla anche voi, se vi va. Ecco che ve ne parlo:

leagueoflegends_arcaneposterwallpaperTitolo: Arcane – League Of Legend
Piattaforma: Netflix
Stagione: Prima
Episodi: 9
Durata episodi: 40/45 minuti
Trama: Arcane è una serie televisiva animata in streaming del 2021. È ambientato nell’universo di League of Legends. La serie è stata annunciata alla celebrazione del decimo anniversario di League of Legends. È stato prodotto da Riot Games e Fortiche, uno studio di animazione francese con sede a Parigi.

TRAILER


RECENSIONE

League of Legends "Arcane": Story & Release Date | EarlyGameCi troviamo nel mondo di League of Legend, che sicuramente avranno modo di apprezzarlo i giocatori accaniti del gioco. La storia si sviluppa principalmente su due personaggi femminili, due sorelle: Powder e Vi. Le due sorelle hanno subito una grande perdita da piccole e si trovano costrette a vivere nella città sotterranea sotto Piltover assieme a Bender, pur di sopravvivere in qualche modo. Le due assieme, unitissime, tenteranno di rubare degli oggetti e in tutto questo Powder avrà modo di rubare delle strane pietre azzurre su cui degli inventori e il consiglio di Piltover sta lavorando per cambiare la città. E’ da quel momento che le cose cambiano sia nella città in superficie, già ricca e prosperosa, così come nelle viscere del sottosuolo dove vivono le ragazze e dove tenta di dominare Sylco, un uomo malvagio e pericoloso.

wishborn.

La storia si sviluppa sotto diversi livelli temporali. Avremo modo di conoscere le due sorelle fin da piccole e quando Powder, la più piccola fra le due sorelle non avrà neanche una decina d’anni. Più avanti, le sorelle cresceranno e avremo modo di vederle da più grandi e i cambiamenti che si sono sviluppate in entrambe per via del loro allontanamento. Non temete, so che così sembra confuso ma è molto più semplice di quello che sembra.

wishborn.Lo stesso vale per i personaggi. Non solo avremo modo di conoscere la storia delle due sorelle, il loro legame e ciò che succede lungo il loro percorso ma avremo modo di conoscere anche i personaggi di contorno, così come altri personaggi principali che si faranno strada nel corso della storia. I personaggi sono ben costruiti e delineati molto bene, non ci sono personaggi simili fra loro e ognuno con le proprie abilità e la propria personalità permetteranno di far affezionare chi guarda a ciò che si preferisce. Avremo modo di conoscere la storia attraverso Sylco e i suoi scagnozzi, attraverso alcuni membri del consiglio, i due inventori che si faranno strada lungo la cerchia di Piltover e una ragazzina che crescendo come le due sorelle si ritrova nella polizia della città.

league gif | Explore Tumblr Posts and Blogs | TumgirVi è una ragazza che farebbe di tutto per sua sorella. Si sente responsabile, sa come farsi seguire dai suoi amici e sa anche come farsi rispettare anche dalle persone che la circondano. E’ forte con i pugni e sa utilizzare l’arma di Bender così bene che sembra appartenerle. L’unica cosa per cui avrà rimorso per la vita è il fatto di averle risposto davvero male e di non essere rimasta con lei. Avrà tempo magari per rimediare, ma ci riuscirà?

Powder da bambina si è sempre sentita l’ombra di sua sorella: mai troppo capace, mai troppo brava, mai troppo forte. Nonostante questo si diletta con i disegni di personaggi buffi e costruisce con i rimasugli dei suoi pupazzi dei marchingegni che possono esplodere o comunque creare dei danni. Crescendo la cosa la renderà sicuramente più pericolosa, diventerà Jinx, ma non migliorerà a livello mentale, perché finirà per impazzire totalmente.

Electric Jayce GIF - Electric Jayce Arcane - Descubre & Comparte GIFsJace e Victor sono i due inventori di Piltover. Victor è malandato e malato da diverso tempo e cerca fin dagli arbori di dare una mano a Jace che si fa strada lungo il percorso di apprendista fino ad arrivare ai ranghi alti del consiglio. Sono due personaggi differenti fra loro ma con dei tratti similari, che li unisce e divide in diverse occasioni a seconda del tempo.

wishborn.Sylco è un uomo con il volto sfregiato e con un occhio impiantato. E’ un uomo particolarmente potente nel sottosuolo ed ha una manica di scagnozzi che lo rendono ancor più pericoloso. Padroneggia uno strano liquido rosa che permette di avere una forza mostruosa e, avrà modo di crescere Powder permettendole di diventare Jinx e di avere una nuova vita, al suo servizio.

endlessjongin - Tumblr blog | Tumgir

Caytlin ha sempre amato investigare. E quando cresce può farlo, nonostante fosse la figlia di uno dei Consiglieri e non avesse tanto modo di diventare una poliziotta di successo. Le piace risolvere i misteri e vuole cercare di capire cosa sta succedendo nel sottosuolo, chi è che sta facendo accadere determinate cose e come smantellare il tutto. 

Lo stile del disegno è particolare e sicuramente apprezzato. Molto similare ai giochi Life is Strange, che tra l’altro io adoro, e che vi trascinerà in un vortice di illustrazioni e di movimenti uno migliore dell’altro. Infatti più di ogni cosa è il disegno a fare la sua parte: colori sgargianti nella città luminescente di Piltover e scuri e minacciosi nel sottosuolo.

Arcane GIFs - Get the best GIF on GIPHYIl tutto, tra dettagli e illustrazioni uniche, si muove sotto una sfera sia sentimentale ed emotiva, sia sulla trama della storia che tesse una trama interessante e coinvolgente. Sono usciti tre episodi a settimana, nel giro di tre settimane e non si vedeva l’ora di conoscere ciò che ci aspettava negli episodi successivi. Già si vocifera di una seconda stagione della quale sono curiosa di sapere di cosa si parlerà e quali personaggi saranno trattati, se gli stessi o differenti visto il vasto mondo di League of Legends.

Vi consiglio la visione della serie anche se non siete amanti di LoL e del gioco perché vi assicuro che la storia vi entusiasmerà e avrete curiosità di scoprire cosa succederà ai vari personaggi mano a mano che si susseguiranno le vicende. Siete pronti ad immergervi in un mondo di Arcane?

wishborn.


Cosa ne pensate? Potrebbe piacervi come serie? Fatemi sapere ovviamente. Io vi aspetto come sempre.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV # – STRAPPARE LUNGO I BORDI SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con una nuova recensione per voi. Devo ammettere che non ho mai letto alcun libro di Zerocalcare però ne ho qualcuno in digitale così come i video durante la quarantena dei sketch che lui stesso pubblicava mi hanno fatto divertire. Quindi come non vedere questa serie? Diamogli una possibilità, mi sono detta. Ed ecco cosa ne penso:

256795951_4820515761327024_8486556761306624305_nTitolo: Strappare Lungo i bordi
Piattaforma: Netflix
Stagione: Prima
Episodi: 6
Durata episodi: 15 – 20 minuti
Trama: Ambientata nell’universo del fumettista Zerocalcare, la serie racconta, attraverso flashback e aneddoti, le vicende di Sarah e Secco, diretti verso qualcosa di incredibilmente difficile.

TRAILER

RECENSIONE

Strappare lungo i bordi: la meravigliosa serie di Zerocalcare - recensioneLa storia di Zero nasce e si basa su più livelli. E’ un autobiografico in cui Zeno si racconta e tra passato presente e cosa si aspetta dal futuro cerca di barcamenarsi in qualche modo. La storia si apre con Zero oggi, trentasettenne, che si trova a fare un bilancio della sua vita, a ricordare quando era adolescente, quando era bambino e, nel mezzo, quando ha conosciuto Alice, la ragazza di cui era stato innamorato. 

Strappare lungo i bordi: la recensione della serie Netflix di Zerocalcare -  NerdPoolAssieme a Zerocalcare si muoveranno i personaggi di Sara e Secco, la coscienza che ha la forma di un Armadillo e per l’appunto Alice. Da persona che non ha letto i fumetti ma che conosco Zerocalcare di fama e per qualche sketch che girava su internet, devo dire che non sono rimasta delusa, sapevo ed ero consapevole a cosa sarei andato incontro almeno sul punto di vista dello sviluppo dei personaggi e varie. Per quanto riguarda invece la struttura della storia, sono rimasta sorpresa per come si muove il complesso e la struttura della storia stessa, specialmente relativo alle tematiche trattate.

Zerocalcare a puntate su Netflix: «Ecco il mio armadillo in versione  cartoon»Zero si muove su un misto di cose che conosciamo tutti, che succedono ad ognuno di noi – ed è questo a renderlo vicino e attuale così come comprensibile da tutti – e le racconta a mo di intervista, come se fosse a parlare davanti allo schermo delle cose che gli sono capitate da bambino o da ragazzo: la maestra a scuola, il bucare una gomma, il mandare i curriculum e trovare lavoro, i bagni dei locali, i viaggi sui mezzi o l’ordine in casa. Ogni puntata al suo interno ha qualcosa che la contraddistingue, in più c’è la base su cui si muove la storia che si srotola mano a mano che si va avanti nelle puntate e riporta tutto ad Alice. I primi due episodi sono molto più leggeri e ironici di quelli che ne verranno dopo ma posso garantirvi che il mix fra ironia e serietà è giusto e ben costruito.

Spider-Man No Way Home: uno dei nemici del film viene preso a calci da un  personaggio invisibile?A catturare non è solo il personaggio di Zero che fra ironia, parolacce e ironia anche pesante, riesce a catturare chi lo guarda. Ci sono anche i pezzi comici di Secco che vorrebbe solo mangiare un gelato e non gliene importa nulla di ciò che gli succede attorno, c’è Sara che cerca di riportarlo alla realtà nonostante Zero veda delle cose a volte molto distorte e poi c’è l’Armadillo che è una voce della coscienza piuttosto singolare che fa fare anche delle scelte alquanto discutibili. Tutti i personaggi sono amalgamati fra loro e riescono a rendere all’interno della storia episodio dopo episodio, focalizzando l’attenzione nel momento più opportuno.

“E siamo pure stupidi, perché ci impuntiamo a fare il confronto con le vite degli altri, che ci sembrano tutte perfettamente ritagliate e impilate e ordinate, e magari sono così perfette solo perché noi le vediamo da lontano.”

Strappare lungo i bordi”, recensione della serie di Zerocalcare | Il FoglioLa tematica trattata, che riguarda principalmente Alice, è forte e lo stesso Zero cerca di sdrammatizzare sulla questione nonostante la cosa non sia affatto semplice. E’ attuale e può riguardare chiunque di noi. L’evento che accade così come la serie stessa portano Zero ad analizzare se stesso fin nel profondo, cercando i comprendere gli sbagli, cosa si poteva effettivamente fare e cosa no e cosa poteva andare meglio, chissà.

Nonostante c’è chi possa dire che questa serie animata possa essere a tratti persino paracula sul mercato di oggi, Zerocalcare ha saputo rendere benissimo. La tematica centrale era inaspettata e sono rimasta sorpresa di come si sono evolute le cose. Quindi paraculo, si, ma fino a un certo punto visto che ha dosato il giusto mix tra risate e serietà.

La cosa che più di tutti spiazza e lascia comprendere come Zero non può essere al centro di tutto e di come sia riuscito a trovare sé stesso, e abbia incasellato tutto accade nel momento in cui i personaggi degli amici come Sara e Alice assumono la loro reale voce e non quella che gli aveva dato lui, con la sua vocetta o quella del robot, nel caso di Alice. Da questo punto di vista la storia scatta in avanti e da un significato maggiore al tutto.

Consiglio la visione della serie a chiunque si voglia avvicinare a Zerocalcare e non conosca il suo mondo, anche perché chi lo conosceva già dubito che non abbia visto la serie. In ogni caso spero che possa piacere anche a voi e che vi faccia ridere, divertire, sorridere, commuovere e arrabbiarsi anche, perché no, così da comprendere tutti i passaggi di questa storia che non vi deluderà. Adesso non mi resta che aspettare l’arrivo della seconda stagione, SPERO PRESTO!

Strappare lungo i bordi: Zerocalcare debutta su Netflix il 17 novembre -  TeleNauta.it


Cosa ne pensate? L’avete vista? Fatemi sapere le vostre opinioni, io ovviamente vi aspetto come sempre.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV # – RUSSIAN DOLLS SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui di nuovo con una nuova recensione per voi. Questa settimana parto con una serie TV che ho concluso in settimana e di cui volevo parlarvi anche per avere un’opinione differente dalla mia. Siete curiosi di sapere di cosa sto parlando e cosa ne penserò? Ecco a voi:

1944Titolo: Russian Doll
Stagioni1
Episodi8
Casa di produzioneUniversal Television, Paper Kite Productions, Jax Media, 3 Arts Entertainment
Generecommedia nera
Durata25 min (episodio)
Piattaforma: Netflix
Trama: Una donna di nome Nadia viene catturata in un misterioso circolo vizioso: partecipa ripetutamente alla stessa festa e muore alla fine della notte, per poi svegliarsi il giorno dopo, illesa.
 

TRAILER


RECENSIONE

Russian Doll Season 2?? - Album on ImgurLa storia ha inizio alla festa di Nadia, organizzata dalle sue più strette amiche in un appartamento che non è il loro e dal primo momento spera che tutto si trasformi in una serata di indimenticabili festeggiamenti. Nadia conosce un uomo, Mike, e non perde tempo a fare sesso anche se a quella festa sta per arrivare il suo vecchio compagno da cui si è separata solo sei mesi prima.  Tutto sembra andare a gonfie vele fino a che, una volta in giro con Mike, Nadia finisce per essere investita. Solo che Nadia non muore sul colpo, si ritrova nuovamente alla sua festa, nel bagno da dove era uscita poco prima e continua a rivivere la sera della festa all’infinito, in un loop di morti differenti da cui non sembra uscirne. Tutto cambia quando incontra Alan, anche lui muore di continuo e non riesce a spiegarsi il motivo.

Come finirà questo continuo loop in cui i due continuano a morire? Cos’è che l’ha provocato? Come riusciranno a fermare il tutto e a scoprire cosa c’è dietro a tutto questo? 

16 TV Shows About the Afterlife That'll Have You Pondering Life and DeathLa struttura della serie probabilmente è cosa già vista: non sono mancati film e film su una serie di morti che si ripetono a loop e non si capisce da cosa possa derivare. In questo frangente posso dire di essere rimasta piacevolmente colpita dalla struttura differente dal resto. Nonostante le morti si susseguono, si aggiunge un personaggio secondario, succedono cose inspiegate e – oltre ad essere le morti le più disparate in assoluto – ogni puntata si mette in dubbio ciò che si è visto nella precedente, cercando di trovare sempre nuove risposte al perché stia succedendo tutto questo. 

gif: russian doll | Explore Tumblr Posts and Blogs | TumgirI protagonisti e i personaggi che compongono la serie sono interessanti e ben costruiti, ognuno con il proprio carattere predominante ma con tanti segreti del passato, I personaggi principali, Nadia e Alan, si ritrovano a condividere quanto più possibile e finiscono per conoscersi nel profondo, molto più di quanto questo accada con altre persone. Infatti Nadia nasce molto esuberante ma finisce per essere schiva ed ermetica oltre che a irritante quando le viene chiesto del suo passato. Alan è un uomo che ha vissuto la sua vita programmando ogni cosa al centesimo, quasi avesse un impostazione militare o avesse dei problemi comportamentali. Purtroppo questo non verrà approfondito visto che ci si concentra più sul passato di Nadia che su di Alan e devo dire che avrei apprezzato qualche approfondimento anche su di lui che non fosse stato solo relativo alla donna con cui stava assieme. 

lies.com » russian dollI due, inoltre, risultano essere oltre che totalmente agli antipodi anche complementari in qualche modo. In più il collegamento che c’è fra i due e che i due si ricordano sempre cosa accade nelle giornate precedenti li spinge a passare più tempo assieme a cercare di capire cosa li ha spinti a finire sotto lo stesso inquietante scherzo del destino. L’unica cosa che non mi ha fatto impazzire, devo ammettere che è stata la voce del doppiaggio che non sembra rendere bene per il personaggio di Nadia, non so la immaginavo diversa e rende male a livello generale. Ma probabilmente è una cosa soggettiva e stupida quindi da darci del peso mi sembra ridicolo. 

Jenny. — Can you please remove any jewelry and shoelaces? I...Le puntate sono relativamente molto corte, durano una ventina di minuti l’una e sono anche particolarmente piene di cose che accadono e rendono molto nonostante la brevità delle cose.  L’unica cosa che mi aspettavo è che la serie spiegasse più cose nel finale. Nonostante ci siano diverse spiegazioni e persino chi guarda durante il corso delle puntate non può fare a meno di domandarsi come si risolverà e quali siano le cause, il finale sotto alcuni aspetti, specialmente nella parte finale lascia perplessi per una piccolissima dinamica che – ovviamente – non posso dire per questione di spoiler. Inspiegate restano anche, le apparizioni di lei bambina che continua a vedere solo Nadia ma di cui subisce colpi anche Alan di rimando.

Ho trovato che la serie si componga di elementi ben fatti, di una costruzione del personaggio di Nadia molto articolato e profondo, molto più di quanto sembra che l’attrice interpreta molto bene e rende dall’inizio alla fine della storia. Mi sono divertita durante la visione sia per questi personaggi unici, per la storia ma ancor di più a fare supposizioni sui loop, su chi poteva essere collegato e su cosa c’entrasse il tempo che portava la frutta a marcire ma loro a rimanere sempre nella stessa giornata. Una storia interessante, una serie autoconclusiva che spero possa colpirvi e piacervi. 

 
Google Image Result for  https://secureservercdn.net/184.168.47.225/523.a04.myftpupload.com/wp-content/uploads/2019/09/9.24. gif | Decor, Home decor, Russian doll
 

Voi l’avete vista? Vi piacerebbe vederla? Fatemi sapere, io ovviamente come al solito vi aspetto con opinioni e commenti!
 
A presto,
 
Francesco ©

RECENSIONE SERIE TV # – THE WITCHER (STAGIONE 1) SU NETFLIX

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Siete pronti per una nuova avventura, stavolta uccidendo mostri? Oggi vi porto la recensione di una serie tv che ho terminato proprio ieri sera e di cui ero in vena di parlarvi praticamente subito. Voi l’avete vista? La vedrete? Vi aspetto per avere vostre opinioni in ogni caso.

65669435_2704089262939214_4684533276562423808_n-1Titolo: The Witcher
Stagione: Prima stagione
Episodi: 8
Durata media: 60 min
Lingua: Italiano
Piattaforma: Netflix
Trama: Geralt di Rivia, un cacciatore di mostri mutante, viaggia verso il suo destino in un mondo turbolento in cui le persone spesso si dimostrano più perverse delle bestie.

RECENSIONE

Animated gif about gif in The Witcher by MichelaPrima dell’uscita della nuova stagione, avevo voglia di recuperare questa prima stagione di The Witcher. Devo ammettere che, per quanto io abbia giocato solo ad una parte e non abbia terminato e messo in chiaro che ho iniziato dal terzo, posso dire di conoscere alla larga la storia di Geralt e non nel suo dettaglio. Questa prima stagione sembra seguire i libri dei racconti in cui si preannuncia la vita di Geralt e della sua caccia ai mostri, più l’introduzione del personaggio della maga Yennefer, di Ranuncolo e della principessa Ciri.

Geralt di Rivia è un famoso Witcher, anche detto strigo, è una specie mutante che somiglia quanto più possibile all’uomo ma con delle distinzioni particolari: hanno abilità sovraumane, hanno ricevuto uno speciale addestramento e sono killer professionisti di mostri dietro compenso. Si dice che questi mostri siano sterili e privi di alcuna emozione anche se, vedendo Geralt non si direbbe del tutto. Anya Chalotra as Yennefer of Vengerberg (Netflix's The Witcher 2019) - The  Witcher (Netflix) Fan Art (42927543) - FanpopLa storia ha inizio in un punto come tanti altri nelle terre de Il Continente. Geralt si muove e su richiesta gli vengono commissionati di uccidere degli uomini ma lui uccide solo mostri quindi si trova a dover dissentire. Dall’altro lato abbiamo la principessa Cirilla, conosciuta come Ciri, erede al trono di Cintra che si ritrova allevata da sua nonna dopo la morte dei genitori, protetta per via dei suoi strani poteri e, per via di un grande mistero collegata al Witcher, e abbiamo anche Yennefer una ragazza deforme che viveva in un porcile e che viene venduta ad una strega perché in lei scorre un grande potere che neanche lei sa di detenere.

I could also tell you she is Geralt's adopted daug... - TumbexQuesta prima stagione si estende su un lasso di tempo molto esteso, ovvero prima che Cirilla nascesse ed ora che è adulta, così come per quanto riguarda il processo evolutivo di Yennefer e i suoi cambiamenti così come per quanto riguarda Geralt.  L’unica pecca, sotto questo punto di vista, che nonostante alla fine si riesca a comprendere, non ci sono delle date o non venga spiegato che c’è uno sbalzo temporaneo ma che si deva cercare di andare a interpretazione libera per cercare di capire come sono collocate le varie cose. Questo è un punto molto a sfavore perché chi guarda si ritrova confuso ed anche successivamente a questi sbalzi temporali ci si trova a chiedere in che periodo siamo collocati esattamente. E non si tratta di non masticare i fantasy: in fin dei conti si comprende una volta preso piede, sarebbe stato solo più chiaro avere delle date sotto, così da capire il cambio anno. Per quanto riguarda la storia, invece, il tutto si muove in un meccanismo abbastanza lineare: le puntate si basano su singole storie che iniziano e finiscono nella singola puntata in questione ma al loro interno mantengono la linea generale della storia che si collega e tesse il filo parte dopo parte, episodio dopo episodio.

The Witcher | Sleepless In Fandom

I personaggi principali e la loro rifinitura, hanno un aspetto piuttosto interessante. Se si pensa alla lettura così come al gioco, sono ben pensati e ben strutturati così come sono ben scelti. L’attore principale in special modo, Henry Cavill (che non è nuovo sul panorama cinematografico e che conosciamo per Superman, la Justice League così come tanti altri film) ha sia la struttura fisica che interpreta bene il tipo di personaggio pragmatico che è poi lo stesso Geralt: silenzioso, metodico, calmo, pericoloso, seduttore così come il semplice fatto che sembra non avere sentimenti ma ha molto più di quanto sembra.

Il personaggio di Yennefer è controverso. Laddove voglia mutare, cambiare e rinascere per togliersi il fatto di essere deforme e divenire una donna attraente, potente e si vede togliere una cosa che per le donne è fondamentale a portare avanti la vita e ne sia del tutto consapevole, si trova quasi a pentirsi della scelta e di voler trovare un rimedio a questa sua mancanza. Viene comunque interpretato benissimo il cambio dalla ragazza insicura e deforme alla donna bellissima e seducente che diventa, nonostante passi da simpatia ad antipatia nel giro di qualche puntata.

The Witcher | Sleepless In FandomCiri è un personaggio enigmatico e che ancora devo comprendere. L’attrice non mi fa impazzire e, rispetto a come viene rappresentata nei giochi sembra una bambina più che la donna che si troverà davanti Geralt. Ovviamente le cose cambieranno andando avanti con le stagioni, non v’è dubbio ma l’attrice almeno personalmente non rende la giusta idea del personaggio laddove invece gli altri riescono tranquillamente.

Una cosa che ho trovato un tantino fuori dalle righe è il semplice fatto che, nonostante avvenga l’incontro tra Yennefer e Geralt e si sappia bene dai tempi dei tempi come finisca fra i due, da una puntata all’altra si passi da del semplice sesso a dire cose tipo “sei la mia vita o affini” (ovviamente non sono queste le frasi esatte, che ora non ricordo con precisione ma che ho trovato esagerate e prive di alcun senso in quel momento per entrambi i personaggi). Non so quanto questa cosa sia presente sui libri e giochi ma la speravo più graduale, tutto qui.

The Witcher - Gifs da primeira temporada - Mídias Sociais | O mago, Witcher,  Netflix filmes e seriesNonostante sul gioco e sui libri ci siano state diverse polemiche legate al sessismo, al fatto che i witcher siano soltanto uomini e non ci siano donne o che siano usate esclusivamente come strumento di piacere, posso dirmi d’accordo e in disaccordo a mezzi, almeno per quanto riguarda questa serie televisiva. Nonostante le difficoltà e la sensibilità su alcuni temi, all’interno della stagione hanno cercato di mitigare quanto più possibile la cosa ponendo al centro anche i personaggi femminili (si veda Ciri e Yennefer) mettendo in evidenza anche le loro difficoltà strutturali nell’emergere nonostante la società sia quella che è, così come i loro punti di forza. Ora, non voglio fare alcun tipo di polemiche anche perché, non avendo letto i libri e avendo giocato solo a parte di uno dei giochi, non posso fare un bilancio complessivo della questione e dell’argomento. Ovviamente posso dire che la serie è stata strutturata in modo che si possano vedere entrambi i lati e che fuoriesca sia il lato debole del witcher così come quello delle protagoniste femminili, come per quanto riguarda la loro forza (come vi ho detto poco fa tra l’altro).

La serie, sommariamente, ha impattato positivamente e proseguirò nel vedere anche la stagione successiva, che esce a dicembre e di cui vi dirò non appena uscirà. Consiglio la visione agli amanti del fantasy, così come chi ha amato questa serie o che conosce anche solo di fama il famigerato e pericoloso Witcher di tutti i tempi. 

The Witcher GIFs | Tenor


Cosa ne pensate? L’avete vista? La vedrete? Fatemi sapere cosa ne pensate ovviamente e nel frattempo vi abbraccio.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE FILM # – VIOLET EVERGARDEN IL FILM, SU NETFLIX

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto qualcosa di diverso rispetto al resto e sono qui per parlarvi di questo film di cui io avevo seguito la serie in precedenza. Sul blog trovate la recensione anche della serie e consiglio la visione del film successivamente alla serie di Violet Evergarden

violet-evergarden-movie-netflixTitolo: Violet Evergarden – Il film
Durata : 2 ore e 20 min
Piattaforma: Netflix
Lingua: Italiano
Genere: Anime di fantascienza e fantasy

Trama: Mentre il mondo si risolleva dalla guerra e i progressi tecnologici cambiano la sua vita, Violet spera ancora di rivedere il suo ufficiale superiore da tempo scomparso.

RECENSIONE

Violet Evergarden The Movie Anime GIF - Violet Evergarden The Movie Violet  Evergarden Violet - Discover & Share GIFsLa storia del film riprende diversi anni dopo i fatti in cui Violet Evergarden era una bambola di scrittura automatica. Siamo in una famiglia in cui una nipote ha perso sua nonna e la madre, sua madre. Queste persone si collegano inesorabilmente a Violet perchè questa signora scomparsa risulta essere la bambina a cui Violet aveva scritto una lettera per ogni anno, fino al cinquantesimo anno di età, all’interno della serie. E’ ovvio che, quindi, per visionare il film sia preferibile aver visto la serie altrimenti anche tante dinamiche non saranno comprese a pieno, se non del tutto e vi perderete il meglio che la stessa Violet ha da darvi. E’ da quel momento che ci ritroveremo a tornare indietro nel tempo, perché quella ragazza vuole sapere come è stata la vita di Violet successivamente e cosa le sia successo. E’ lì che ritorneremo al tempo di Violet in cui è diventata la bambola di scrittura automatica più famosa di Leiden.

Violet Evergarden Crying Violet Evergarden The Movie GIF - Violet  Evergarden Crying Violet Evergarden The Movie Violet Evergarden - Discover  & Share GIFsLa storia riprende dove l’avevamo lasciata e Violet si trova sia a intraprendere altri sentimenti con altre persone visto sempre il fatto delle lettere e della scrittura, sia a combattere con i sentimenti interni della stessa verso il Maggiore scomparso. Si trova a combattere con i sentimenti interni, sa di averlo perso ma spera di poterlo rivedere un giorno. E’ lì che il fratello del Maggiore, che fino a quel momento si era mostrato crudele e perfido, da a Violet un’opportunità permettendole di avvicinarsi agli effetti personali del Maggiore, così come avvicinandosi lui stesso e raccontando cose di quando i due fratelli erano più piccoli.

GIFtiaI personaggi sono sempre i stessi, ci sono le bambole di scrittura automatica che troviamo nella serie, c’è il direttore generale, c’è il fratello del Maggiore e c’è Violet. E’ proprio lei ad essere il fulcro di ogni cosa e la visione di questo film si fa decisamente più introspettiva se si pensa ai suoi sentimenti e alle scelte che essa stessa si trova a compiere. Infatti come non ha mai fatto prima si trova a scoprire ancor di più i sentimenti verso il Maggiore, persino a scrivergli delle lettere, cosa che ho trovato peculiare e finalmente più vicino a tutte le altre persone. 

Laddove inizialmente si pone come bambola di scrittura e scrive perfino per un bambino entrando nel cuore di tutti coloro che decideranno di darle un’opportunità, in alcuni punto il film risulta a tratti lento. Specialmente per i punti in cui ci riporta indietro nel tempo e ci mostra cose che in passato abbiamo già visto. Io comprendo il fatto di dare a tutti l’opportunità di conoscere la storia senza avere visto la serie ma la trovo ridondante per chi ha seguito tutto il resto, ripetere eventi passati troppo a lungo. Ho trovato molti punti, invece, commoventi e sono riusciti a colpirmi e ad emozionarmi come mai prima d’ora.

Violet Evergarden in 2021 | Violet evergarden anime, Violet evergreen,  Instagram cartoonDall’altro lato avremo una sorpresa inaspettata in questo film, anche se avrei preferito che Violet scegliesse la strada di andare oltre, di andare avanti e di non menzionare nuovamente il Maggiore. Non so come funzioni per quanto riguarda il fumetto e se qualcuno di voi lo ha letto mi piacerebbe avere un’opinione al riguardo (sul fatto che sia così anche il fumetto o meno). Per il resto ho trovato la storia significativa, emozionante e decisamente più ricca a livello emotivo ed emozionale sia per quanto riguarda i protagonisti così come per chi segue la storia da diverso tempo. Violet si apre verso il mondo, verso i sentimenti, verso le altre persone e scopre un mondo differente a ciò che credeva possibile così da porsi in maniera del tutto nuova e magica, tanto da emozionare chiunque. Nonostante il suo personaggio all’inizio della serie, prima di questo film quindi, risulta freddo, calcolatore e manipolatore, in questo si riesce a notare la differenza con cui impatta con gli altri e come si pone nonostante alcune frasi e alcune uscite che fa restino peculiari per il suo personaggio.

We were finally able to reach each other's "I love you."(Violet Evergarden)  - GIF on Imgur

La cosa che di questo film colpisce più di ogni altra cosa è il percorso di Violet e di come lei cambia drasticamente dall’inizio alla fine. Oltre al viaggio introspettivo dei suoi sentimenti, anche il cambiamento e le emozioni di tutte le persone che troverà lungo il suo percorso e a cui ha cambiato drasticamente la vita con le sue lettere. Nonostante il suo modo di scrivere iniziale, il suo essere fredda e distaccata la rendono ancora più simile a quante più persone al mondo. Le tematiche trattate, sia nel film, che all’interno della serie sono multiple e anche in questo film ci troveremo a combattere con una malattia terribile per un piccolo bambino che dovrebbe vivere la sua adolescenza e la sua infanzia nel pieno della spensieratezza. 

Il film di Violet chiude un cerchio importante per chi ha visto la serie, per gli amanti della stessa Evergarden e sia per la storia stessa, che necessitava di un punto ferreo e deciso, che qui viene messo e chiude un cerchio importante. Consiglio la visione del film anche se , per chi voglia approcciare alla Signorina Evergarden, consiglio prima la serie che trovate sempre su Netflix: Violet Evergarden. Se volete avere comunque opinione anche di quella, trovate la recensione online sul mio blog. 

Violet Evergarden GIFs - Album on Imgur


Come lo trovate voi? Avete visto la serie di Violet Evergarden? Avete visto il film? O siete curiosi di vederlo? Io vi consiglio di partire dalla serie e di arrivare a questo film, seguendo tutto ciò che c’è da vedere su questa bellissima serie e su questo film.

Vi aspetto come sempre per opinioni e confronti.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV – SQUID GAME (stagione 1) SU NETFLIX

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Nel bel mezzo della settimana oggi vi porto la recensione di una serie TV che ho visto di recente e di cui volevo parlarvi. Ero molto scettica se iniziarla o meno ma ne sono rimasta piacevolmente colpita, quindi non posso che esserne soddisfatta. Ve ne parlo subito:

squid-game-gadgetTitolo: Squid Game
Stagione: 1 

Episodi: 9
Durata media episodi: 36/52 minuti
Uscita: 17 settembre 2021
Lingua: Coreana / Inglese (A scelta)
Sottotitoli: Italiani
Piattaforma: Netflix
Trama: Centinaia di individui a corto di denaro accettano uno strano invito a competere in giochi per bambini. Li attende un premio invitante, ma la posta in gioco è mortale.

OFFICIAL TRAILER

RECENSIONE

Squid Game Gong Yoo GIF - Squid Game Gong Yoo Fighting - Discover & Share  GIFs in 2021 | Squid games, Gong yoo, GongSeong Gi-hun è un uomo divorziato, sull’orlo del lastrico visto i suoi immensi debiti per via del gioco e con una figlia che sua moglie non vuole farle vedere molto. E’ un uomo che, diciamo, non nulla da perdere e nonostante riesca a guadagnare qualcosa invece di saldare i buffi, continua ad accumulare debiti. Insomma non è né un uomo particolarmente intelligente né sveglio o che voglia trovare un lavoro o un modo per tenere almeno a sua figlia. Quando gli viene offerta una strana possibilità di partecipare ad uno strano gioco in cui si vincono soldi e si ha la possibilità di porre fine ai propri debiti e in cui tutto deve rimanere segreto, Seong Gi-hun non ci pensa due volte e si butta a capofitto in questa strana e pericolosa avventura che potrebbe costargli la vita.

Cosa succederà una volta all’interno del gioco? Perché questa strana possibilità? E perché proprio questi giochi che mettono sia l’uno contro l’altro che uccidono delle persone innocenti?

Squid Game" đứng đầu top phim được xem nhiều nhất | VTV.VNI personaggi e il cast utilizzato sono quasi completamente coreani, a parte il numero 199 che risulta essere un indiano emigrato in Corea per lavoro.  Nonostante all’interno del gioco i numeri siano 456, i personaggi a cui ci legheremo maggiormente saranno una semplice manciata: il numero 456 che è il nostro protagonista principale Seong Gi-hun; il numero 001, che è il più anziano di tutti all’interno del gioco ed anche il più debole e fragile ma quello che prende i giochi con uno spirito differente dagli altri e al quale il protagonista si affezionerà fin da subito; Squid Game 067 GIF - Squid Game 067 240 - Discover & Share GIFsil numero 218, amico d’infanzia di Seong, Sang-Woo, che ha studiato a Seoul, grande testa ma anche molto avido e calcolatore, cosa che lo ha portato alla rovina; il numero 067, Kang Sae-byeok, una ragazza borseggiatrice entrata per cercare di portare i suoi genitori in Corea e di togliere suo fratello dall’orfanotrofio; il 101, un tipo già all’interno di qualche giro criminale che conosce il numero 067 e con cui ha dei precedenti, e il numero 199, ovvero Ali, il ragazzo indiano che cerca di aiutare la sua famiglia nel migliore dei modi possibile seppur sia del tutto sbagliato. Dall’altro lato avremo modo anche di vedere il Frontman, ovvero colui che tiene le redini del gioco ed un poliziotto che cerca suo fratello scomparso e prova ad infiltrarsi all’interno della struttura. Tanti, tutti diversi fra loro ma interpretati davvero molto bene, sia per il loro ruolo sia nel complesso della serie stessa.

The Architecture of Squid Game - Architizer Journal

Una delle poche cose che disturbano ma delle quali si fa l’abitudine sono i sottotitoli. Per chi non è amante della cosa, farà fatica un pochino nella prima puntata ma ci si abitua subito quindi la serie scorre abbastanza velocemente. L’unica pecca dei sottotitoli è che non puoi staccare gli occhi neanche un momento altrimenti si rischia di perdere dei pezzi di discorso. Così come riguarda il discorso dello splatter e del sangue. Pensavo, conoscendo la filmografia orientale che il tutto fosse più stomachevole e pesante, invece sono riuscita a sopportare bene nonostante alcune scene non siano per facili di stomaco. La cosa che ha salvato un po’ è il fatto che in alcuni momenti sembra e si vede quasi che è finto, quindi non da poi molto fastidio.

Game Reaction GIF - Find & Share on GIPHY

Misto quasi tra Hunger Games e Takeshi’s Castle, la serie non spicca sicuramente di originalità ma pone l’obiettivo del montepremi finale e questo, essendo tutte persone che hanno un passato difficoltoso, mette la vincita sopra la vita stessa. Laddove all’inizio tante persone muoiono e tra i concorrenti ci si pone la domanda della vita come cosa più importante, alla fine sembra prevalere il denaro su tutto il resto, anche se questo comporta uccidere un’altra persona. Questo ci pone davanti a una questione sociale molto ampia e generalizzata ma non scontata, visto la società odierna con tanto di menefreghismo ed egoismo sempre più crescente.

See What's Next — Jung Ho Yeon as Kang Sae Byeok/“No. 067” EPISODE 1...Nonostante questo, la morale che la storia cerca di lasciare non è del tutto scontata come sembra, specialmente quando si arriva alla sesta puntata, a mio parere la più devastante emotivamente. Infatti sono arrivata addirittura a commuovermi, cosa che credevo non fosse possibile in una serie simile. Invece, la storia incuriosisce sia per quanto riguarda il capire chi possa essere il vincitore oltre al fatto che andando avanti e proseguendo nei vari giochi i personaggi tendono a diminuire e si ha paura di perdere coloro a cui ci siamo affezionati di più. Le tematiche della vita sono forti e non ci pone soltanto davanti alla scelta del più robusto ma anche di logica, di intelligenza, di squadra senza contare che il gioco metterà a dura prova anche le squadre o i rapporti interpersonali che verranno a crearsi all’interno della serie.

Le regole sono semplici per i giocatori, così come sono semplici per le guardie dalle maschere che sembrano i tasti di un controller: laddove si dovesse scoprire la propria identità si verrà eliminati. Quindi non solo la paura tra i giocatori ma anche per tutte le guardie che devono fare i conti sia con i giocatori che con il loro principale, così come le interazioni singole tra ognuno di loro. Una trovata geniale da questo punto di vista, che pone un “handicap” anche a coloro che conducono le redini del gioco.

Squid Game Gif - IceGifI giochi utilizzati all’interno della serie sono i classici giochi che si facevano da bambini, tipo Un, due, tre, Stella oppure Il tiro alla fune così come lo Squid Game, ovvero il gioco del Calamaro che personalmente non conoscevo ma probabile si tratti di un gioco prettamente orientale / coreano. La parte pericolosa subentra laddove la squadra o il singolo individuo perda il gioco, che viene automaticamente ucciso con l’eliminazione che ne consegue. 

Il sequel, se ci sarà, non so su cosa verterà visto che ricreare una cosa simile a questa diventerebbe quasi ripetitivo. Il finale lascia uno spiraglio aperto ma non so se è su questo che gli autori si baseranno anche se devo ammettere che mi piacerebbe vedere dei spin-off su determinati personaggi.

Una serie macabra, forte, cruenta e crudele che metterà l’uno contro l’altro sempre di più in un gioco da cui farete fatica a staccare gli occhi. Consiglio senza dubbio la visione della stessa, perché merita davvero molto. Spero piacerà anche a voi.


Cosa ne pensate? L’avete vista? Come vi è sembrata? Oppure la vedrete? Fatemi sapere ovviamente, sono curiosa delle vostre opinioni.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV – TENEBRE E OSSA SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui che si riprende bene con le recensioni. Questa sarà una settimana piena, doveva esserla la precedente ma purtroppo mi sono sentita poco bene e ho dovuto posticipare. Ora sto bene quindi non vi preoccupate. Finalmente vi parlo di questa serie TV. Non so se l’avete vista o se la vedrete ma spero gli darete un’opportunità e poi magari da questa leggerete i libri chissà. Se l’avete letta mi piacerebbe avere le vostre opinioni ovviamente. Ecco a voi:

tenebre-e-ossaTitolo: Tenebre e ossa
Episodi: 8
Lingua: Italiano
Anno2021 – in produzione
Trama: Una giovane guerriera scopre di essere in possesso di uno straordinario potere che la rende in grado di riunire il mondo. Tuttavia, alcune forze oscure complottano contro di lei per impedirle di portare a termine il suo destino.


TRAILER

RECENSIONE

Shadow and Bone — ALINA and MAL SHADOW AND BONE | April 23rd on...Ho cominciato questa serie con un po’ di curiosità misto a perplessità ma alla fine mi sono lasciata convincere e l’ho iniziata, spinta dal fatto di aver letto i primi due volumi della storia. Tenebre e ossa, si muove sugli eventi del primo volume dei libri della serie del mondo dei Grishaverse. Solo che all’interno del volume si muovono anche i personaggi che si troveranno nei volumi di Sei di Corvi, serie che segue gli eventi della trilogia di Shadow and Bone (Tenebre e Ossa).

L'angolo delle citazioni -Tenebre e ossa - Every Fandom has a StoryL’immaginario del mondo è fantasy. Siamo nel Regno di Ravka che è devastato dalla guerra e diviso nel mezzo da una potente Faglia oscura in cui si può finire uccisi. E’ questo che divide a metà il paese. Ma chi ha creato questa Faglia? L’Eretico Nero, un potente grisha con poteri oscuri, malvagi, che controllano l’oscurità e le ombre. I grisha sono esseri con poteri dei quattro elementi e la profezia dice che soltanto un grisha col potere della Luce ovvero un Evocaluce potrà porre fine finalmente alla Faglia. E la storia inizia con due orfani di Ravka, Mal e Alina, rispettivamente tracciatore e cartografi, nell’esercito di Ravka, che stanno a bordo della nave con il loro gruppo per cercare di attraversare la Faglia. E’ una volta all’interno che la nave viene attaccata dai mostri e laddove Mal sta per essere colpito Alina esplode in un raggio di Luce magico, non capendo cosa sia effettivamente successo perché non consapevole di avere dei poteri. E’ da lì che l’Oscuro cercherà di prenderla a tutti i costi sotto la sua ala.

Shadow and Bone (Netflix): Recensione

I personaggi interpretati, almeno per quanto riguarda gli attori sono stati molto buoni, forse solo l’età li frega un pochino visto che la storia sembra viaggiare su un target abbastanza adolescenziale e dalla serie non sembra più di tanto. Alina mi è sembrata all’inizio molto più forte di ciò che invece traspare all’interno del volume, soprattutto per quanto riguarda il fatto di superare la Faglia, cosa di cui sul libro sembra molto più intimorita, così come dalle altre cose che le accadono. Mal è riportato fedelmente per tutto ciò che avviene all’interno del volume ed è quello che personalmente ho apprezzato di più fra i due, solo che era molto più donnaiolo o almeno molto più seguito dalle donne che lo volevano sempre per lui e di cui Alina era costantemente gelosa. L’Oscuro forse è reso anche in maniera migliore rispetto a quanto invece nel libro risulti quasi un cattivo poco credibile – almeno dal mio modesto punto di vista. Shadow And Bone GIF by NETFLIX - Find & Share on GIPHYI personaggi aggiuntivi non posso fare paragoni con il volume non avendo letto ma ho trovato Nina, e Inej due personaggi che mi hanno incuriosito e di cui vorrei conoscere meglio le loro storie.

Gli eventi del volume sono riportati fedelmente, almeno per quanto riguarda la linea temporale di Tenebre e Ossa. L’aggiunta dei Sei di Corvi, che non ho letto, ma da quanto so riprende eventi due anni dopo con i protagonisti citati è stata fatta una pappa che potrebbe essere discutibile agli occhi del lettore attento e scrupoloso.

to write or not to write — The Crows Summon the SunLa serie è stata sommariamente carina e la visione leggera, decisa e mi ha riportato nel mondo di Tenebre e Ossa del libro in modo molto buono. Mi ha anche invogliato a proseguire con l’ultimo volume e con la duologia di Sei di Corvi, visto che non ho ancora avuto modo di leggere qualcosa di loro. Se devo basarmi sul paragone libro serie è stato fatto un lavoro discreto, soprattutto per gli eventi che si sviluppano all’interno del volume. Se devo basarmi solo sulla serie senza fare alcun paragone trovo che sia una serie fantasy avvincente, ben spiegata e che lascia il giusto punto di suspense per quanto riguarda ciò che accadrà nella seconda parte della serie. Tirando le somme posso dire che consiglio la visione della serie sapendo che è comunque un fantasy ed è basato su un volume scritto diversi anni fa, quindi nonostante la storia possa sembrare banale, magari vale la pena della visione per passare qualche ora diversamente.


Siete pronti ad immergervi nel mondo dei Grisha anche voi? O lo avete già fatto? Fatemi sapere ovviamente, io vi aspetto come sempre per avere vostre opinioni.

A presto,

Sara ©