NASCE FENYSIA (LA NUOVA SCUOLA PER I LINGUAGGI DELLA CULTURA) E PRESENTAZIONE FESTIVAL PAZZA IDEA – PROFILO FUTURO

BUON POMERIGGIO PARTICELLE CARE!

Ecco una nuova comunicazione per voi, nasce Fenysia! E poi ci sono una serie di informazioni che non potete non leggere. Ecco qui, tutto spiegato per voi:
Imparare a leggere per imparare a scrivere
Nasce Fenysia la nuova scuola per i linguaggi della cultura
ideata e diretta da Alba Donati
Nasce Fenysia, la nuova scuola di linguaggi della cultura diretta da Alba Donati: narrazione, giornalismo, arte, cinema, traduzione, linguaggio giuridico, editoria e comunicazione. La Scuola, con sede a Firenze in Palazzo Pucci, parte da un concetto molto semplice: per scrivere si deve prima saper leggere. Capire la ricchezza e la profondità di un testo, esercitarsi sulle comparazioni di linguaggi diversi, è un primo necessario passo verso la scoperta della propria lingua e dunque della propria scrittura. Presentata per la prima volta al pubblico a BookCity, inaugura così ufficialmente le iscrizioni e presentando i corsi 2018. Seguirà la presentazione a Roma, all’interno di Più Libri Più Liberi e infine l’inaugurazione, con open day, in Palazzo Vecchio a Firenze.

PRESENTAZIONI E CONFERENZE STAMPA

BOOKCITY – MILANO
19 novembre, ore 16.30
LA TRIENNALE, Sala Agorà
con Alba Donati, Giovanna Granato, Vittorio Sgarbi, Marco Vigevani, Simona Vinci
 
PIU’ LIBRI PIU’ LIBERI – ROMA
10 dicembre, ore 14,30
La Nuvola EUR, Sala Polaris
con Michele Ainis, Roberto Andò, Alfonso Berardinelli, Alba Donati, Eugenia Dubini
 
PALAZZO VECCHIO – FIRENZE
Sala d’Arme di Palazzo Vecchio
8 gennaio, ore 12.00
conferenza stampa
 
Palazzo Pucci, via dei Pucci 4
Open Day, ore 15.00
 
Con il saluto del Sindaco di Firenze Dario Nardella
Intervengono: Alba Donati (presidente Fenysia) Pierpaolo Orlando (Direttore Fenysia)
Luigi Paccosi (presidente Montedomini).
Intervengono: Michele AinisRoberto AndòAlfonso BerardinelliGiovanna GranatoMarianne SchneiderVittorio SgarbiSimona Vinci.
Saranno presenti: Giovanni Bogani, Anna Maria Carpi, Isabella Di Nolfo, Wlodek Goldkorn, Arabella Natalini, Susanna Nirenstein, Raffaele Palumbo, Eleonora Pinzuti, Sergio Risaliti, Marco Rossari.
 
Ufficio stampa: Luigi Scaffidi – 347 6414901 – luigi_scaffidi@libero.it
Responsabile dei corsi: Debora Ercoli – 349 0907797 – info@scuolafenysia.it

PAZZA IDEA – PROFILO FUTURO

23-26 novembre 2017

Centro Comunale d’Arte e Cultura “Il Ghetto” – Cagliari

Ingresso libero per incontri, lectio e workshop

Giunto alla sua sesta edizione, il festival cambia prospettiva: la contemporaneità e i percorsi possibili per il futuro saranno il filo conduttore di quest’anno. Attraverso un approccio di contaminazione tra le diverse discipline, scrittori, artisti, illustratori, giornalisti, filosofi e performer, racconteranno il nostro tempo e la loro idea di futuro.
 
Quattro giornate di incontri, reading, workshop e proiezioni, a conclusione di un lavoro annuale, secondo l’ottica applicativa che da sempre caratterizza il festival, per avvicinare letteratura, arte contemporanea, musica, scienze sociali, nuovi linguaggi, psicologia, cinema, poesia e interattività. L’anima multidisciplinare della kermesse si è dispiegata negli scorsi anni attraverso gli incontri e le lectio magistralis con scrittori, giornalisti, grandi intellettuali e creativi: da Annamaria Testa a Oliviero Toscani, Aldo Cazzullo, Edoardo Albinati, Derrick De Kerkhove, Patrizia Cavalli e molti altri hanno accompagnato le incursioni di “Pazza Idea” nei territori della creatività e dell’arte.
L’indagine sul futuro possibile è dunque al centro del festival di quest’anno, per provare a capire dove stanno andando i singoli e le collettività, quali sono i nuovi fenomeni che raccontano l’evoluzione dei sentimenti, dei modi di comunicare, delle mutazioni avvenute o “in divenire”. Come ci hanno cambiati i social network, nel linguaggio e nelle relazioni, o come si evolve il concetto, la forma e sostanza del lavoro; cosa è successo ai rapporti tra le generazioni, o ancora l’arte come instancabile rivelatore della realtà, i linguaggi alternativi della musica e del cinema che raccontano di storie e persone in un futuro già immaginato molto tempo fa. C’è anche il tema delle migrazioni e del tentativo di erigere nuovi muri, naturalmente: il futuro non può prescindere dal confronto con le culture “altre”, di un mondo che diventa sempre più vicino e quotidiano.
 
Si comincia dunque giovedì 23 con l’anteprima della nuova mostra del pittore Salvatore Garau. Costruzione di identità, avanguardia e visionarietà della musica saranno i temi dell’incontro con Luca Scarlini, a partire da un’icona quale è stata David Bowie con il suo alter ego Ziggy Stardust; di musica, cantautorato e nuovi linguaggi si continuerà a parlare con i musicisti Andrea Appino e Francesco Pellegrini di Zen Circus; chiuderà la giornata Massimo Cirri di Caterpillar-Radio 2 con le sue sette tesi sulla magia della radio.

Venerdì 24 l’arte contemporanea sarà al centro dell’incontro con Adrian Paci: l’artista ripercorrerà le tappe principali del suo lavoro artistico, che dalla natia Albania lo ha condotto a Milano e all’affermazione internazionale. A seguire Mario Baudino dialogherà con Stefano Salis su pseudonimia, eteronimia e identità molteplici nell’arte, nella letteratura e nella vita moderna. Il “Profilo Futuro” è anche quello dei sentimenti e delle relazioni, qualche volta delle identità misteriose: la letteratura ci viene in soccorso attraverso le parole di Mario Desiati e Elena Stancanelli sulle nuove forme di relazioni emotive e sentimentali, mentre il cinema con l’invenzione del reale sarà al centro dell’incontro con il critico e produttore cinematografico Dario Zonta.
 
Sabato 25 si parlerà di nuovi linguaggi e mondi digitali con la sociolinguista Vera Ghenoe il filosofo Bruno Mastroianni. A seguire, Umberto Ambrosoli racconterà dei mutamenti in corso nella società interconnessa, del diritto all’oblio e del dovere della memoria, a partire del suo ultimo saggio firmato con Massimo Sideri. La fine delle illusioni di una generazione, quella che di colpo si scopre “disagiata”, e lo sradicamento come normalità nel prossimo futuro saranno al centro del dibattito con Raffaele Alberto Ventura e Chiara Barzini, partendo dalle loro recenti opere, di cui si è molto discusso negli ultimi mesi. Chiuderà la serata la proiezione del documentario Ferrante Fever, dedicato al fenomeno letterario che ha animato il dibattito culturale sui media italiani e internazionali.
 
L’evoluzione del lavoro è il focus dell’incontro, domenica 26, con Marta Fana, a partire del suo saggio sulle nuove forme di precariato e di sfruttamento legalizzato. A seguire, Andrea Ferraris e Renato Chiocca, in dialogo con Igort, racconteranno di frontiere chiuse e ferite aperte, di com’è nata la loro graphic novel ambientata lungo il confine tra Messico e Stati Uniti, dove sono stati testimoni di una diaspora che nemmeno il muro voluto da Trump è in grado di fermare. Il linguaggio come atto creativo per definire il mondo che ci circonda, le nuove parole per definire i mutamenti della società, anche a tavola: il saggista Massimo Arcangeli e lo chef Alessandro Falchi saranno i protagonisti dell’ultimo incontro del festival con uno spettacolo finale all’insegna della contaminazione delle arti.
 
Le mattine di Pazza Idea – “Profilo Futuro” sono dedicate invece alla formazione di alto livello, completamente gratuita così come tutti gli eventi del festival. Quest’anno lo IED di Cagliari propone agli studenti delle scuole superiori un workshop esperienziale, che partendo dal passato consentirà di immaginare, attraverso gli strumenti grafici e i social, come sarà il futuro degli oggetti che popolano il nostro mondo. Il workshop di twitteratura, dedicato a Cesare Pavese, stimolerà i partecipanti ad avvicinarsi all’autore e ai contenuti della sua opera attraverso il metodo di TwLetteratura. Narrazione digitale e vissuti migratori saranno al centro del laboratorio coordinato da Lavinia Bianchi. Un esperto di letteratura e media digitali come Antonio Prudenzano (IlLibraio.it) racconterà nel suo workshop come cambiano le riviste letterarie nell’era dei social e degli ebook. Vera GhenoBruno Mastroianni approfondiranno un argomento quanto mai attuale: il bullismo e l’odio sui social network. Mentre l’artista contemporaneo Adrian Paci terrà un workshop con un gruppo di giovani artisti operanti in Sardegna, che avranno la possibilità di presentare i propri progetti e confrontarsi sulle prerogative, le criticità e il significato del fare arte oggi.
 
Pazza Idea – “Profilo Futuro” è un progetto dell’associazione Luna Scarlatta. Sul sito pazzaidea.org è possibile consultare anche il programma completo del festival.
 
/Dove/ 
Centro d’arte e cultura il Ghetto, via Santa Croce 18, quartiere Castello, Cagliari
 
/Info/
pazzaidea.org – lunascarlatta.it
Facebook: Pazza idea. Profilo Futuro – Luna Scarlatta; Twitter: @Luna_scarlatta; Instagram: @scarlattaluna, Hashtag: #pazzaidea17


Cosa ne pensate? Fatemi sapere se vi interessa, sembra un’opportunità interessante.

A presto,

Sara ©

Annunci

SALONE INTERNAZIONALE DI TORINO 2017 – PROGRAMMA CASE EDITRICI

BUON POMERIGGIO LETTORI!

Cosa abbiamo oggi in programma? Gli eventi suddivisi per casa editrice del SalTo 2017, ovvero il Salone Internazionale del Libro di Torino. CI sarà dal 18 al 22 Maggio e per tutti voi, curiosi, ci sono gli eventi per ogni Casa Editrice.

FAZI EDITORE:

SABATO 20 MAGGIO

Caffè Letterario, ore 11:30

UN’ORA CON… 

Andrea Bajani con Daniele Zito

Autore di ROBLEDO

Lavoratori fantasmi e un amore sconfinato per la letteratura. Daniele Zito scrive un romanzo scatenato e che combina in un’unica miscela Bolaño, i black block e Foster Wallace.


Spazio Incontri, ore 12:30

Incontro con Claudio Damiani
in occasione della pubblicazione del suo nuovo libro di poesia CIELI CELESTI

con  Chiara Fenoglio e Gian Mario Villalta

Una lingua chiara, disarmata, con la quale affrontare le domande che la conoscenza di oggi, nutrita delle conquiste della scienza e della tecnica, ci obbliga, come accade da sempre, a formulare: chi è l’uomo, qual è il suo destino?


Sala Azzurra, ore 16:00

TEMPI SELVAGGI: IL RITORNO DEL COMMISSARIO YERULDELGGER

 
Sandrone Dazieri dialoga con Ian Manook in occasione della pubblicazione della seconda parte della trilogia “Yeruldegger”.
 
Con la capacità di chi sa tracciare nuovi orizzonti per un genere letterario, Ian Manook è autore di thriller di enorme successo, ambientati in una Mangolia immensa, spirituale, nera. Ian Manook, un fenomeno editoriale da 500 mila copie in Francia, in corso di pubblicazione in tantissimi paesi, pluripremiato dalla critica, è alla sua prima visita al Salone di Torino. 

DOMENICA 21 MAGGIO

Arena Bookstock, ore 11:30

TOTÒ: VITA, OPERE E MIRACOLI

Incontro con Giancarlo Governi
 
Nel cinquantesimo anniversario della sua scomparsa, il racconto di un artista poliedrico e di una personalità complessa e niente affatto scontata: attraverso le pagine di Governi, un omaggio a Totò, il più grande attore italiano. Con Giancarlo Governi, ‘totologo d’eccellenza’. 

DEAGOSTINIDeA Planeta Libri XXX Salone del Libro di Torino

Giovedì 18 maggio

ore 11:30 – spazio Book

Scopri il perché delle cose con Ada

Andrea Vico intervista Andrea Beaty, in occaione della pubblicazione di Ada la scienziata (De Agostini).

Ci sono donne scienziate sin da quando inizia la scienza. Hanno posto domande e cercato risposte sui segreti dell’universo. Ada La Scienziata è un omaggio a tutte le donne di scienza e a tutti i piccoli lettori che, animati dalla stessa curiosità, vogliono inseguire le loro passioni. 

ore 17:00 – sala Gialla

Incontro con Flavio Caroli

Rossana Valier intervista Flavio Caroli in occasione della pubblicazione del suo libro Storie di artisti e di bastardi (UTET). Curiosità e aneddoti controversi sul mondo degli artisti degli anni Settanta e Ottanta, raccontati da uno dei più importanti critici italiani.

ore 18:00 – spazio Book

Educare alla lettura. La scienza raccontata

Raccontare la scienza e gli scienziati ai bambini è una cosa seria, ma è appassionante e divertente come un’avventura. Andrea Beaty, scrittrice statunitense, autrice di Ada la scienziata (De Agostini) e Andrea Vico, giornalista e autore, ci raccontano l’editoria di divulgazione scientifica.

ore 18.00 – Bookstock Village – Aula 2030

Le nuove competenze digitali. Laboratorio su come costruire storie con Scratch

Anche gli editori hanno avviato la pubblicazione di testi che si occupano dei nuovi linguaggi digitali. Scratch è un software gratuito basato su un linguaggio di programmazione a blocchi che permette ai bambini di creare storie interattive, animazioni, giochi e prodotti artistici.

Attività con Andrea Ferraresso, a cura di De Agostini Scuola e Riconnessioni – Fondazione per la Scuola.


VENERDÌ 19 MAGGIO

ore 10.30 – Bookstock Village – Biblioteca digitale

Il ragazzo degli scarabei

Vieni a conoscere Baxter il coleottero! Attraverso un divertente gioco a squadre scopriremo il mondo degli insetti e i loro ecosistemi, sulla scorta del libro e dell’app Il ragazzo degli scarabei (DeA).

Attività con Ester Castelnuovo ed Erica D’Oria a cura di DeA Planeta LibriMattia Crivellini e Rossella Trionfetti.

ore 15.30 – Bookstock Village – Aula 2030

Sperimenta con Ada

La piccola peste protagonista del libro Ada la Scienziata (De Agostini) si trasferisce su Minecraft Education Edition. Coding, per scoprire nuovi mondi digitali e avventure 3D e ripercorrere così la storia di Ada Lovelace, la prima programmatrice al mondo.

Attività con Valentina Gelsomini, a cura di De Agostini Scuola, MicrosoftRiconnessioni – Fondazione per la Scuola.


DOMENICA 21 MAGGIO

ore 11.45 – Spazio Prospettive Digitali

Presentazione del libro di Giovanni Ziccardi, Il libro digitale dei morti (UTET)

Nell’era digitale sparire non è semplice. Neppure se lo si fa nel mondo reale. Ne parlano Hamilton Santià e Giovanni Ziccardi

Fra le varie impostazioni di facebook una si occupa di a chi affidare la gestione del proprio account nel caso in cui si venga a mancare portando così la morte nella stessa categoria di una scelta, di un imprevisto, un caso in cui tra i tanti. Forse è il momento di occuparsene.

ore 13.30 – Spazio Book

Incontro con Alberto Pellai e Barbara Tamborini, autori di L’età dello tsunami (DeA)

Fabio Geda modera l’incontro con gli autori.

Allo tsunami della preadolscenza non c’è cura, ma un segreto per sopravvivere, sì: capire cosa sta succedendo a un cervello in piena evoluzione, che funziona in modo diverso rispetto a quello di un adulto. Barbara Tamborini e Alberto Pellai ne sanno qualcosa: esperti di psicologia dell’età evolutiva e genitori di quattro figli, sapranno introdurvi alle meraviglie di quest’età e darvi consigli giusti per ritrovare un canale di comunicazione che vi sembra impossibile.

ore 17:30 – Spazio Stock

Incontro con Jordi Sierra i Fabra, autore di Bob Dylan. 99 motivi per riscoprirlo assieme a tuo figlio (DeA)

Un idolo, una leggenda, un poeta, un sobillatore, un’icona. Il Nobel per la letteratura 2016. La vita dell’icona del folk raccontata alle nuove generazioni. Le novantanove strade percorse da un uomo straordinario che da sempre fa parlare di sé.

La lettura comincia con la scrittura. Come si scrive un libro per ragazzi? In che misura tener conto del lettore Quali regole deve seguire lo scrittore per costruire il suo lettore? Gli scrittori si interrogano sulla scrittura, sulla lettura, sui lettori.


LUNEDÌ 22 MAGGIO

ore 9.00 – Salone off – Biblioteca Don Milani

Incontro con Mavis Miller, autrice di Lisbeth e il giardino dei fiori incantati (DeA)

Mavis Miller incontra gli studenti della Scuola Media Leonardo Da Vinci presso la Biblioteca Don Milani.

ore 13.30 – Laboratorio Parole 2

Incontro con Mavis Miller, autrice di Lisbeth e il giardino dei fiori incantati (DeA)

Un fantasy con grande potenza immaginifica, ma anche uno straordinario romanzo di formazione che racconta la difficoltà di essere se stessi e di accettarsi. Una serie sorprendente che ha già conquistato il cuore dei ragazzi.

ore 17:30 – Spazio Book

Scrivere: le fondamenta della lettura

Con Jordi Sierra i Fabra, autore di Bob Dylan. 99 motivi per riscoprirlo assieme a tuo figlio (DeA), partecipano Melvin BurgessFabio GedaGaia GuastiChristophe LéonEros Miari.


NEWTON COMPTON

Padiglione 2 – Stand J 72

VENERDÌ 19 MAGGIO ORE 15,30

Spazio Stock

CONSIGLI D’AUTORE PER ASPIRANTI SCRITTORI

DI MARCELLO SIMONI, TESTIMONIAL DE «ILMIOESORDIO»
Mentre parte la nuova edizione del concorso letterario «ilmioesordio» l’autore bestseller Marcello Simoni svela i segreti per costruire un romanzo  perfetto
Introducono Alessandra Penna e Andrea Mastromattei
Intervengono le vincitrici de «ilmioesordio» 2016, Federica Introna ed Elisabetta Lugli
A cura di ilmiolibro,  Newton Compton Editori e Scuola Holden


VENERDÌ 19 MAGGIO – ORE 21,00
Salone OFF 
QUESTA NON È L’AMERICA
Incontro con Alan Friedman
Autore di Questa non è l’America
A cura di Centro Pannunzio, Unione Industriale Torino e Newton Compton Editori            Centro Congressi Unione Industriale Torino – Via Fanti, 17


SABATO 20 MAGGIO ORE 14,00
Sala Gialla
ANOTHER SIDE OF AMERICA. 2017, L’ANNO DI TRUMP
 
Che fine ha fatto il sogno americano e cosa ha in mente l’uomo
che può cambiare i destini del pianeta?
Trump e il nuovo disordine mondiale
Piero Fassino e Maurizio Molinari dialogano con Alan Friedman
Autore di Questa non è l’America
Con un intervento di Massimo Bray
a cura di Newton Compton Editori


SABATO 20 MAGGIO ORE 16,30
Arena Bookstock
IL METODO DANESE PER CRESCERE BAMBINI FELICI
 
Quali sono i segreti alla base dell’armonia tra genitori e figli?
È possibile educare i bambini in modo consapevole?
La risposta arriva dalla Danimarca, Paese che da 40 anni
domina le classifiche della felicità
 
Gabriella Greison dialoga con Jessica Alexander
Autrice del bestseller internazionale Il metodo danese per crescere bambini felici
A cura di  Newton Compton Editori


MARSILIO:

Trenta anni fa nasceva… il Salone del Libro
L’idea che ha cambiato il modo di vivere la cultura a Torino e in Italia

giovedì 18 maggio, ore 14:00
Sala Azzurra

Roberto Moisio con
Guido Accornero, Ernesto Ferrero, Rolando Picchioni, Paolo Verri

 

Un’ora con… Laura Pugno
Autrice de “La ragazza selvaggia”

venerdì 19 maggio, ore 10:30
Caffè letterario

Laura Pugno dialoga con Elena Varvello

 

 
Scrittori oltre il confine
Incontro con Pep Puig, Spagna. Autore de “La vita senza Sara Amat”

venerdì 19 maggio, ore 16:00
Sala Blu

Pep Puig dialoga con Francesco Olivo

 

Carlo Ossola. Lectio Magistralis
Un poeta di tre continenti: Giuseppe Ungaretti

sabato 20 maggio, ore 11:00
Sala Filadelfia

con Carlo Ossola

 

Un’ora con… Violetta Bellocchio
Autrice di “Mi chiamo Sara, vuol dire principessa”

sabato 20 maggio, ore 10:30
Caffè letterario

Violetta Bellocchio dialoga con Giusi Marchetta

 

Il destino dell’Occidente. Incontro con Bill Emmott
In occasione della pubblicazione del suo libro

domenica 21 maggio, ore 13:30
Sala 500

Bill Emmott dialoga con Gianni Riotta

 

Le forme della bellezza
Incontro con Vittorino Andreoli.
In occasione della pubblicazione del suo libro

lunedì 22 maggio, ore 15:30
Sala Blu

con Vittorino Andreoli

 

Scrittori giornalisti:
il futuro dell’informazione di qualità

lunedì 22 maggio, ore 16:00
Sala Rossa

Daniela Marcheschi con Gianmaria Ajani, Chiara Fenoglio, Claudio Marazzini, Alessandro Perissinotto, Alberto Sinigaglia


Voi ci andrete? Cosa farete una volta lì? Vi aspetto con tanti commenti!

A presto,

Sara. ©