RECENSIONE SERIE TV – TREDICI, SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO LETTORI BELLISSIMI!

Oggi volevo parlarvi di questo, di questa serie che mi ha emozionato dall’inizio alla fine. Ve ne parlerò piano piano, saranno probabili Spoiler ma cercherò di non farne perchè non li sopporto anche io. (Tranquilli, se ce ne saranno lo annuncio prima così che non leggiate!). Di quale serie sto parlando?  Tredici, ispirata dal romanzo Tredici in Italia edito mondadori e Thirteen Reasons Why all’estero, scritto da Jay Asher.

tredici-maxw-1280

Nome Serie: Tredici

Puntate: 13

Dove potete trovarla: NETFLIX

Cast

Dylan Minnette: Clay Jensen – Katherine Langford: Hannah Baker – Christian Navarro: Tony Padilla – Alisha Boe: Jessica Davis – Brandon Flynn: Justin Foley – Justin Prentice: Bryce Walker – Miles Heizer: Alex Standall – Ross Butler: Zach Dempsey – Devin Druid: Tyler Down – Derek Luke: Kevin Porter – Kate Walsh: Olivia Baker.


Immagine correlata

Ebbene, iniziamo. Lui, il ragazzo qui di lato è Clay Jensen. Clay è un tipo chiuso, gentile, buono e dolce. Ha tutti i requisiti del bravo ragazzo. A scuola succede qualcosa di davvero tragico. Lui è sconvolto e quando arriva a casa trova una scatola fuori dalla porta. E’ indirizzata a lui.

Nella scatola Clay trova sette cassette incise una per lato. Tredici cassette da ascoltare, tredici file audio e provengono da Hannah.

Risultati immagini per gif tredici

Lei è Hannah Baker. E’ una ragazza dolcissima e impareremo a conoscerla nonostante lei sia morta. E’ così.

Hannah è morta. Si è suicidata ed il motivo alla Liberty Highh è sconosciuto o così almeno sembra essere. Perchè c’è qualcuno che nasconde un segreto.

Ecco cosa ascolta Clay non appena inizia ad ascoltare le cassette:

Ciao, sono Hannah. Hannah Baker. Esatto. Non smanettate su qualunque cosa stiate usando per ascoltare. Sono io. In diretta e stereo. Nessuna replica, nessun bis e questa volta assolutamente nessuna richiesta. Mangia qualcosa e mettiti comodo, perché sto per raccontarti la storia della mia vita. Anzi, più esattamente, il motivo per cui è finita. E se tu hai queste cassette, è perche sei uno dei motivi”.

Clay resta scioccato dalle prime parole di Hannah e  non riesce a crederci ma deve andare avanti. Lo deve fare perchè è controllato e se non le finirà, le cassette finiscono dritte alla Polizia.

Clay si fa coraggio e fra ricordi e realtà, la storia prosegue su diversi livelli. Amori, tristezza, bugie, bullismo e segreti. Tutti quelli che nascondono i ragazzi nelle cassette. Tutti quelli che hanno fatto del male ad Hannah e l’hanno portata ad ammazzarsi.


COLONNA SONORA

Ho adorato questa canzone e il contesto in cui viene utilizzata. Sappiate che ve ne innamorerete anche voi, proprio come è successo a me.


Il tema trattato, quello del Bullismo è un tema più che Attuale.

 

E’ stato trattato in maniera forte e cruenta, proprio come è, senza nasconderlo. Si comincia a percepire la solitudine di Hannah e come lei possa sentirsi, puntata dopo puntata. Infatti (anche se non ho avuto il coraggio di vedere la scena) è stato mostrato anche come Hannah si è uccisa. Può sembrare brutale ma è la verità. Può essere ciò che può succedere ad ognuno di noi o ad ognuno che possa essere “bullizzato”. Quindi ritengo che sia giusto che venga mostrato anche questo. Perchè la gente non capisce mai abbastanza. Non dovrebbero servire esempi del genere ma a quanto pare servono più che mai, visto che la società fa sempre più schifo.

Anche io alle superiori, in parte ho subito del bullismo. Certo, non può neanche paragonarsi a quello di Hannah ma potete capire insomma.

Quante volte abbiamo sentito alla TV di ragazzi che si suicidano, quante? E per quanto spesso accada, sembra che non sia mai abbastanza. E ti rendi conto, guardando e conoscendo Hannah, di quanto poco bastasse per aiutarla davvero e quanto poco i suoi amici avrebbero potuto fare per farla restare in vita. A volte, basta poco per aiutare una persona ma altrettanto spesso la gente non si rende conto di quanto possa essere difficile per gli altri e quanto un gesto piccolo possa cambiare la vita di una persona.


Premetto che io non ho letto ancora il libro ma mi sono ripromessa di farlo il più presto possibile. La storia è stata cruda, triste, angosciante, drammatica. Ho provato tutte le sensazioni possibili ed immaginabili nel guardare questa serie. E’ stato come perdere un’amica, è proprio così che ho vissuto la perdita di Hannah per Clay. Inizialmente Hannah non sembra essere niente per te ma mano a mano che si va avanti e si guardano le puntate si scoprono cose della sua vita e non si può fare a meno di sentirla vicina.Risultati immagini per gif tredici

I segreti e i motivi per cui l’hanno portata a quel brutto gesto sono stati uno dopo l’altro una escalation di cattiverie e brutalità che ognuno ha tentato di nascondere a proprio modo.


Gli attori sono stati incredibili ed ognuno ha fatto bene la sua parte. Davvero un lavoro incredibile.

Ho adorato la sottile storia d’amore che si crea fra i due protagonisti. Clay aveva occhi solo per lei e lei avrebbe sempre voluto che lui la salvasse, che lui la portasse via. Sembrava quasi lei fosse lì, sembrava quasi fosse ancora viva.

Risultati immagini per gif tredici

 

Tutti dovrebbero guardare questa serie perchè insegna molto e c’è ancora molto da imparare. Possiamo migliorare tutti, proprio come dice Clay. Possiamo migliorare tutti e basta veramente poco per farlo. 


In poche parole, ho adorato questa serie. Voi non potete non averla vista, dovete guardarla! Vi obbligo io (scherzo!) Comunque dovete provarci. PROMETTETEMELO!

Trovate il trailer qui. Ho scelto questo in inglese perchè è decisamente migliore do quello italiano ma ha i sottotitoli quindi non temete!


Con questo, vi auguro una buona serata e spero che prendiate in considerazione la cosa! Se l’avete già vista vorrei sapere la vostra opinione.

A presto,

Sara ©

Annunci

RECENSIONE #86 – LOVE GENERATION DI NOELLE OLSEN.

BUON POMERIGGIO PARTICELLE LETTRICI!

Oggi abbiamo la recensione di un libro che mi ha davvero stupito. Vi spiegherò tutto con estrema calma ma voglio assolutamente ringraziare l’autrice per avermi permesso la lettura.

Ecco qui di cosa sto parlando:

downloadTitolo: Love Generation – Generazione D’amore

Autrice: Noelle Olsen

Casa Editrice: Self Publishing / StreetLib

Anno di Pubblicazione: 9 aprile 2017

Genere: Romanzo Rosa / Young Adult

Pagine: 276

Prezzo Ebook: 1,49 € /Cartaceo: 18,00 €

Trama:  Anno 2006. Arianna Lombardi, diciottenne studentessa dell’ultimo anno di liceo, vive una vita quasi perfetta: famiglia benestante, feste in
yacht, amici a volontà. Arianna, però, custodisce un segreto. O meglio: custodisce una persona dentro di se’ di cui è segretamente innamorata. Lui, Tommy Ferrari, il classico belloccio popolare e altezzoso. S’incontrano spesso, tra feste e ore scolastiche, come se una forza misteriosa voglia sempre intervenire sui loro destini. Tutto sembra andare a gonfie vele nella vita di Arianna, quando una notizia sconvolgente si abbatte su di lei come un fulmine a ciel sereno, in quella calda giornata di Agosto, cambiando per sempre la sua vita. Un evento capace di inaugurare una catastrofe silenziosa, sistematica. Tutto quel castello di sogni, speranze, illusioni giovanili, rimpiazzato giorno dopo giorno da una realtà tortuosa, fatta di preoccupazioni e responsabilità. Una notizia che cela dietro di se’ una verità molto più agghiacciante. Arianna si troverà ad affrontare, come tanti altri suoi coetanei, il lungo percorso in cui vede il suo mondo innocente, la sua ‘‘generazione d’amore’’ trasformarsi in un mondo crudo e colpevole. Il cammino dall’adolescenza all’età adulta.

RECENSIONE:

La storia ha inizio a Carpi, il 23 dicembre 2015. Arianna Lombardi è in macchina intenta in una delle guide che le servono per prendere la patente. Una volta a casa la ragazza si prepara per uscire con il suo ragazzo, Lapo, ma viene interrotta dalla sua amica Irene che le si presenta in casa chiedendole disperatamente il numero di Alex, un amico di Arianna. Dopo vari battibecchi tra le due Arianna cede all’amica e finalmente può uscire assieme al suo ragazzo.

Tutto sembra andare per il verso giusto fino a quando Arianna si accorge che nel suo cuore non c’è più spazio per Lapo e per sua madre che tenta da secoli di farli mollare definitivamente. Uno spiraglio nel cuore gli dice che Tommaso è quello che fa per lei.

Sarà effettivamente così? E cosa succederà alla nostra protagonista e alle sue amiche che si intrecceranno sempre di più all’interno del volume? Come vivranno l’ultimo anno della loro adolescenza, fra esami di maturità, amori, party e famiglia? Lo scoprirete solo leggendo!

Lo stacco di rullante e i bassi s’arrampicarono su un dirupo scosceso, in un moto perfetto e regolare, fino a sfociare nell’estasi di Love Generation e dei suoi arpeggi celestiali. Per una volta Arianna non si abbandonò al ritmo, riflettendo invece su cosa significasse quel brano per lei e per i suoi coetanei. La loro era veramente la generazione che descriveva Bob Sinclar? Una generazione di svalvolati sognatori, custode del più grande dei sentimenti? Sul momento non seppe trovare una risposta. Le amiche cominciarono a farsi strada tra la folla, fermandosi al centro della sala e poi iniziarono a ballare.

La trama è ben scritta e ben strutturata. Anche se avrei incentrato poco il fatto della notizia che la sconvolge, perchè quello accade tutto nella parte finale. Ma capisco anche la scelta dell’autrice perchè comunque la storia si incentra molto si, sull’adolescenza ma anche sul cambiamento e sulle scelte che portano verso l’età adulta.

La copertina inizialmente non mi ha entusiasmato per niente. Andando avanti nella lettura però, mi sono ricreduta e (devo ammettere che è la prima volta che mi succede sappiatelo!) l’ho compresa e amata. La copertina calza a pennello in questa storia ed è più che azzeccata. Forse non sembra il massimo a primo acchito ma vi assicuro che è ben fatta. Il titolo mi piace anche se avrei messo o Love Generation o Generazione d’amore, anche perchè è la stessa cosa e suona ripetitivo. Mi ha colpito però il significato profondo che l’autrice ha voluto dare al titolo legandolo ad una canzone in particolare.

Risultati immagini per carpiL’ambientazione è la piccola città di Carpi che fa da sfondo alle vicende della nostra protagonista, Arianna Lombardi. Lepoca della storia in questione parte dal dicembre 2005 ma possiamo dire il resto si svolge al principio del 2006 ed abbraccia più archi temporali. Per la maggior parte si concentra nell’anno che vi ho menzionato ma andremo anche piuttosto avanti nel tempo.

Dopo aver aspirato a lungo, Tommy lanciò la sigaretta per terra e si avvicinò ancora di più a lei. “Mi ha fatto piacere ricevere il tuo messaggio l’altra sera, è stata una bella sorpresa” disse lui, cambiando argomento. “È stato un momento così, d’impulso…” balbettò lei, cercando di giustificarsi. “Mi piacciono i tuoi momenti così, d’impulso” sorrise. “Vediamo di trovare un giorno per uscire insieme.” Tommy la fissò, poi le sfiorò delicatamente il viso con le dita, ancora odoranti di nicotina. Si avvicinò e appoggiò le labbra sulle sue, con decisione. Arianna aprì la bocca, lasciando entrare la sua calda lingua. Il ragazzo ci sapeva fare, muoveva la bocca e la lingua in un modo perfetto, alternando movimenti lenti ad altri più veloci.

I personaggi sono molti e non vi parlerò di tutti ma solo dei principali. Vorrei che li scovaste per conto vostro, così che possiamo magari discuterne assieme:

Arianna è una ragazza ricca e intraprendente. E’ studiosa ed è fidanzata con Lapo, un ragazzo scialbo senza interessi, da anni fatti da tira e molla che lei stessa pensa di terminare. Il suo cuore è stato rapito dal giovane Tommaso con cui non ha mai scambiato una parola ma che lo attira da sempre.

Petra è la sorella minore di Arianna, anche lei Lombardi ma fino al midollo. Somigliante molto più ai genitori, testarda ed egocentrica. Un personaggio che ritroveremo spesso ma che non mi ha fatto particolarmente impazzire.

Irene è una delle migliori amiche di Arianna nonché vicina di casa. E’ un’ottima amica per la nostra protagonista fin da quando erano bambine. Morgana è una delle altre amiche del gruppo che assieme a Luana, completano la squadra delle nostre ragazze. Sono unite da un’amicizia indissolubile che le unisce da sempre.

Alex è il classico tipo ricco e stronzo (passatemi la volgarità perchè ci sta tutta). Non ha un briciolo di cervello se non quello che gli risiede nei pantaloni. In compenso è un grande amico di Arianna e l’aiuterà nei momenti più impensati.

Tommaso è il ragazzo che farà da cornice al nostro quadro. Un ragazzo misterioso, particolare e ricco di fascino. Figlio del famoso Carlo Ferrari è un ragazzo che farà sognare il lettore come la nostra stessa protagonista.

“Ragazze, ci pensate che finita la scuola, a giugno, non ci vedremo più tutti i giorni?” irruppe Irene, esternando un timore che albergava dentro tutte loro. “Comunque noi ci terremo in contatto e chissà, magari ci ritroveremo nella stessa università” la rassicurò Morgana. Ci fu nuovamente silenzio. “E se invece ci perdessimo di vista?” chiese Arianna, pensierosa. “Non succederà mai. Salvo che qualcuna di voi non sottragga Giovanni alla Morg” scherzò Irene. “Oppure Alex a Irene.” Arianna ricordando cosa era accaduto tra i due, le chiese come fossero rimasti dopo quella serata. “Stendiamo un velo pietoso su questo argomento.” “Morale di Arianna tra tre, due, uno…” rise Morgana, intuendo cosa sarebbe successo nel giro di poco. Tutte scoppiarono a ridere. “Ragazze, facciamo un patto: non perdiamoci mai di vista, neanche se dovesse accadere qualcosa di assurdo” disse Luana. “Promesso” risposero le altre.

Il perno centrale è, come spiegato anche dalla trama stessa, il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Conosceremo Arianna e i suoi amici sopratutto nella loro fase adolescenziale ma non mancherà anche il resto.

Lo stile utilizzato dall’autrice è stato semplice e scorrevole. Con la sua semplicità, l’autrice riesce a trasportarti all’interno della storia cullandoti completamente.

Non mi è dispiaciuto il cambio di prospettiva. Non solo troveremo Arianna che guiderà la maggior parte della storia ma avremo modo di conoscere Morgana, Tommaso, Irene, persino Giovanni. Forse il passaggio su più personaggi può disturbare il lettore abituato a rimanere entro una certa prospettiva però a me non è dispiaciuto perchè ben scritto.

Ci sono delle cose che non mi sono andate completamente a genio. Le scene di sesso, per carità ben descritte, ma fra i due ne sarebbe bastata una scritta più esplicita, le altre avrebbero potuto essere surclassate. Non perchè sia pudica ma oltre a non amarle in se per se, le trovo ripetitive a lungo andare. Perdonami Noelle.

(Ps: il QB che poteva essere evitato mettendolo scritto per esteso, visto che sto QB messo così suona davvero male ma è una cosa relativa)

Il tono di voce si fece più sottile. Tommy la strinse a sé più forte che poté. Arianna da quella stretta poteva percepire tutta la sua sofferenza, la stessa che l’aveva portato a chiudersi completamente al mondo che lo circondava. Non sapeva come confortarlo ma d’istinto, le parole, come dotate di vita propria, uscirono dalla bocca di Arianna senza il suo permesso. “Ti amo.” Dopo quella dichiarazione, la ragazza trattenne il respiro in attesa di una reazione da parte di Tommy, positiva o negativa che fosse.

Il libro è stato davvero carino e fa senza dubbio riflettere. Mi ha portato indietro negli anni quando io, nell’anno in cui Arianna stava per uscire dalle scuole superiori, avevo appena iniziato e mi ero immersa in un nuovo “mondo”. In più, le musiche scelte creano davvero un bello sfondo.

Si percepisce il cambiamento e la svolta nella vita di Arianna, la consapevolezza di essere diventati adulti e di aver lasciato indietro le cose che ormai non possiamo più rincorrere. E l’autrice, Noelle Olsen è stata davvero brava in questo.

Il mio voto per questo libro è di: 4 conchiglie e mezzo.

quattro-e-mezzo


E voi, lo leggerete? Cosa ne pensate? Io vi aspetto con un bel commento, mi raccomando!

A presto,

Sara. ©

BLOGTOUR: “NON TORNARE INDIETRO DI SOPHIE HANNAH”

BUON POMERIGGIO LETTORI BELLI!

Oggi ho per voi la tappa del BlogTour del libro Non tornare indietro di Sophie Hannah. Innanzi tutto ringrazio la Stamberga D’inchiostro per avermi invitato a partecipare e la Garzanti per avermi permesso la lettura.

La mia tappa è davvero particolare e spero l’apprezzerete! 

LA PLAYLIST!

18620041_1144011495702952_108111761197085699_n

Ecco la mia playlist, che vi consiglio con la lettura:

Rihanna – Unfaithful

Jonh Legend – Love me Now

The Kolors – What happened last night

James Bay – Let It Go

Ed Sheeran – Drunk

Birdy – Skinny Love

Isaiah – Don’t Come Easy

Potete scoprire le altre tappe leggendole in questa foto e andando sui loro blog per poterle scoprire!  (Andate più in basso per scoprire una sorpresa per voi!)

18622514_1144013872369381_3107428639764931763_n


TRE COPIE DEL LIBRO CERCANO CASA!

Partecipare è molto semplice.

Il Giveaway inizia il 25/05 e termina il 02/06

OBBLIGATORIE:

Diventare lettori fissi dei blog partecipanti

Seguire su Instagram “La stamberga d’inchiostro” : @lastambergadinchiostro

Seguire su Instagram “The Room Tales” : @carlo.salvato

Commentare tutte le tappe

Mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Garzanti

FACOLTATIVE:

Condividere le tappe e taggare tre amici

Dovete andare Qui —> a Rafflecopter giveaway, entrare con la vostra mail o con facebook e seguire tutte le regole (che sono le stesse che vi ho elencato prima) Compilate il modulo che è fondamentale per la partecipazione!


Allora, cosa ne pensate? Io vi aspetto e ci conti nella vostra partecipazione!

Alla prossima,

Sara. ©

ECHI LONTANI, VOCI VICINE. #16

BUONASERA CARI LETTORI!

Eccoci qui, in questo inizio settimana che si accinge al Natale, che ripropongo la rubrica del lunedì.

Ecco – tutta per voi – la citazione:

A volte nella musica si trovano le risposte che cerchi, quasi senza cercarle. E anche se non le trovi, almeno trovi quegli stessi sentimenti che stai provando. Qualcun altro li ha provati. Non ti senti solo. Tristezza, solitudine, rabbia.

Alessandro D’Avenia.

Alessandro D’Avenia (1977) è uno scrittore, sceneggiatore e insegnante italiano. 

Io sono dell’idea che la musica ci salva senza volerlo. E siamo noi a sceglierla e a farla nostra anche se a volte è lei che ci cerca. Cerca il momento giusto per arrivare. E non ti senti solo.

Cosa ne pensate voi? Vi aspetto!!


Alla prossima,

Sara. ©