RECENSIONE SERIE TV – BUGIE D’APRILE SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Era ora che vi parlassi nuovamente di una serie tv, non è vero? Questa l’avevo iniziata già a fine giugno ma poi ad agosto non l’ho guardato ed è scalato a settembre. Ormai l’ho finito da due settimane quindi è ora che io ve ne parli. Questo manga mi ha diviso in due e più avanti vi spiegherò il perchè. Ecco qui di cosa sto parlando:

normal_YourLieinApril_800_anime

Titolo: Bugie d’aprile
Titolo originale: Your lie in April
Episodi: 22
Stagione: 1
Piattaforma: Netflix
Lingua: Giapponese
Sottotitoli: Italiano
Trama: Rimasto traumatizzato dalla morte della madre, il pianista prodigio Kousei Arima non riesce più a suonare e vive un importante incontro con la violinista Kaori.

TRAILER

(Per vedere il trailer in italiano basta mettere i sottotitoli in italiano e lo vedrete tranquillamente!)

RECENSIONE

Risultati immagini per kaori bugie d'aprile gif

Kaori

La storia di Arima Kousei è una storia come tante ma particolare perchè verte principalmente sulla musica che è la vita del protagonista stesso. Kousei mentre passeggia si ferma ad osservare una giovane ragazza che suona una Melodica e ne rimane subito affascinato, sia per il fatto che lei è bellissima, sia perchè suonando trasmette un’emozione particolare. Così i due si conoscono, lei è Kaori, una giovane violinista. Kousei la presenta ai suoi due migliori amici di sempre: Watari giovane promessa del calcio nella scuola che perde il suo tempo dietro belle ragazze come Kaori e Tsubaki, la vicina di casa che è cresciuta con Kousei. Kousei credendo che Kaori sia per lui irraggiungibile e che sia innamorata di Watari – essendo lui il figo della situazione – si tiene a distanza e diventa l’Amico-Spalla della ragazza.

Risultati immagini per ARIMA KOUSEI PIANO GIFKousei è una giovane promessa e leggenda della musica al pianoforte. E’ un ragazzo quasi d’altri tempi, gentile e rispettoso. Quando era piccolo ha suonato una composizione musicale perfettamente tanto da prendersi il soprannome “metronomo umano”. Sua madre lo faceva studiare notte e giorno, assiduamente, trattandolo anche molto male. Sua madre era malata e quando morì Kousei subì un trauma. A seguito di tutto questo Kousei smise di suonare il pianoforte perchè non riusciva a sentire più la musica. E’ qui che interviene Kaori mettendolo a la prova sottoponendolo ad una piccola sfida con se stesso.

Arima accetterà la proposta di Kaori? Riuscirà a sentire di nuovo la musica e a superare il suo trauma? Riuscirà a dichiararsi e a tornare finalmente a suonare?

Risultati immagini per KAO YOU LIE IN APRIL GIF

Il perno principale di questa storia è la musica che è ciò su cui verterà tutto. I quattro amici si avvicineranno sempre più creando un gruppo compatto e sempre unito contro ogni difficoltà e sarà proprio la musica ad unirli tutti. Watari e Tsubaki saranno sempre lì a sostenerli, tra il pubblico, e ad incoraggiarli anche se Tsubaki sa che la musica allontana Kousei da lei da una vita.


Risultati immagini per ARIMA KOUSEI PIANO GIFKaori è un altro personaggio fondamentale per la riuscita di Kousei in ogni sua cosa. E’ vivace e con lei sembra di essere perennemente sulle montagne russe. E’ una ragazza che non sta mai ferma e che trasforma la musica in qualcosa di sconvolgente, puro e meraviglioso. Kaori è quindi un personaggio misterioso ed enigmatico, una ragazza particolare che ama i cannelé al cioccolato e che vuole colpire i cuori delle persone con la sua musica. E’ carismatica e coraggiosa, non si arrende per nulla al mondo. E’ il personaggio che più di tutti vi stupirà dall’inizio fino alla fine.

Kaori però ha un segreto: ha detto una bugia in quel mese di aprile. Su cosa avrà mentito a Kousei?


Ho trovato tante cose positive in questo manga ma altrettante negative.

Risultati immagini per ARIMA KOUSEI PIANO GIF

Kousei

La musica è sicuramente una cosa positiva, come le tematiche trattate all’interno del volume. La malattia della mamma di Kousei, l’amore per la musica e il pianoforte, l’amore adolescenziale, il valore inestimabile dell’amicizia, la competizione, il trauma e l’accettazione di se stessi e del proprio dolore e tanto altro che scoprirete vedendolo.

Sicuramente questa serie porta con se tanti pilastri importanti ma ci sono alcune cose che sono state strutturate male in partenza.

I rivali di Kousei. Era giusto introdurli e dargli il loro peso all’interno della storia come l’evoluzione che hanno avuto lungo il corso della storia ma avrebbero dovuto dare meno peso alle loro esibizioni e i loro pensieri dedicandogli intere puntate e vertere la cosa più sul rapporto fra loro e con Kousei. La competizione è d’obbligo in qualsiasi cosa, è giusta e sana se ben strutturata ma in questo manga perde il senso concentrandosi su cose inutili deviando l’attenzione dal protagonista principale di troppo, secondo me inutilmente.

Risultati immagini per aiza takeshi, emi igawa gif

Kousei e rivali (Aiza Takeshi ed Emi Igawa)

La tempistica nelle rivalità e nei personaggi. In alcune puntate si vede solo Kousei e la sua musica, il suo tormento e tutto il resto (che anche qui ve ne parlo fra poco) e poi c’è la puntata dedicata all’amore tormentato di Tsubaki per Kousei, – che è giusto mostrare per carità – ma sarebbe dovuto esserci a gradi e in piccole dosi dall’inizio suddividendolo in modo che non fosse pesante. Ho comunque apprezzato la suddivisione in parti ben equiparate dei pezzi in cui si mostra la loro amicizia fin da quando erano solo bambini.

Kousei Arima e il rapporto con la musica (e sua madre). Per quanto sia tormentato il suo percorso e il fatto che abbia perso sua madre, per diverse puntate questa cosa si protrae e diventa pesante. Chi sta guardando la serie vorrebbe solo tirare avanti i pezzi in cui suona Arima perchè angosciante e ripetitivo. Sua madre sembra essere un fantasma che lo perseguita e la cosa ha senso all’inizio sia per spiegare tutto quello che succede ma ad un certo punto diventa quasi troppo.

Immagine correlataCanzoni bellissime e sonate in coppia strabilianti, ma quanto durano? Ci sono dei pezzi musicali che sono lunghissimi e riescono a prendere anche dieci minuti su venti di una puntata e alcuni sono inutili da ascoltare come ad esempio i rivali di Kousei. Sarebbe stato più giusto che avessero fatto sentire un pezzetto di uno e dell’altro senza far sentire tutto di tutti.

I personaggi non sembrano avere quattordici anni ma molti di più. Sono stati disegnati che sembrano diciottenni o forse di più (o magari sono semplicemente io che li ho visti così, non so dirvi, quindi questo è apparentemente soggettivo).


Immagine correlata[Nonostante Kaori fosse bellissima e un’ottima musicista sappiate che io ho fatto il tifo per Tsubaki. Forse perchè mi sono rivista in lei e nel suo rifiuto ed ho rivisto in Arima un mio vecchio amico e vicino di casa che consideravo un fratello ma di cui ero anche innamorata. Forse è stato questo a portarmi a tifare per lei anche se sapevo che avrebbe perso in partenza, Kousei era troppo preso da Kaori per vederla veramente]


Risultati immagini per YOUR LIE IN APRIL GIFUna cosa, invece, che ho trovato davvero bella, è stato il rapporto tra Kaori e Kousei. Leggero, non invasivo sul fatto dell’amore, e stimolante soprattutto per Kousei. I due sono amici prima di essere qualsiasi altra cosa e si sfiorano reciprocamente il cuore senza mai toccarlo veramente. La musica continua ad unirli sempre in ogni sua variante e con tutte le difficoltà che ne conseguono. Sono dolcissimi e alla fine Kaori si rivela per ciò che è veramente, compresa la sua bugia.

Risultati immagini per seto hiroko gif

Seto e Kusei

Altro rapporto importante per Kousei è stata la sua insegnante di pianoforte e amica della madre, Seto Hiroko, durante la malattia che ritrova Arima e lo incoraggia, lo segue e lo sprona proprio come farebbe una madre. Un personaggio che ho trovato dolce, interessante e giusto che porta con se tantissimi valori che potrete solo scoprire.

In fin dei conti dalla metà in poi, questa serie tv si riprende sotto tantissimi aspetti e diventa un esplosione di sentimenti positivi e negativi che neanche immaginate. Per questo ho detto sin dall’inizio che la serie mi ha divisa in due: perchè sul piano che vi ho spiegato prima, inizialmente è molto lenta e si focalizza su cose inutili ma personalmente mi ha dilaniato dentro e se mi dicessero di rivederla la riguarderei da capo senza esitazione. Una storia dolce, commovente e piena di valori fondamentali nella vita di tutti i giorni. Nonostante i difetti, consiglio la visione, assolutamente.

Risultati immagini per KAO YOU LIE IN APRIL GIF


Vi ho incuriosito? Vi aspetto con pareri, critiche e qualsiasi altra cosa vi venga in mente. Io sono qui.

A presto,

Sara ©

Annunci

CONOSCIAMOCI UN PO’ MEGLIO – TAG.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE!

Oggi vi porto una cosa diversa che non facevo da diverso tempo e ringrazio La Siepe Di More per avermi nominato in questo tag a cui rispondo con entusiasmo. Ecco che vi parlo meglio di questo tag:

Le regole

  1. Seguire il blog che ti ha nominato
  2. Rispondere alle sue 10 domande
  3. Nominare a tua volta altri 10 blogger
  4. Formulare altre nuove 10 domande per i tuoi blogger nominati. Le domande possono essere su VITA PRIVATA, VIAGGI, CINEMA, ESTETICA, MUSICA, SERIE TV, LIBRI e CIBO
  5. Informare i tuoi blogger della nomination
  6. Taggare il blog che ti ha nominato nelle risposte

Ecco le risposte alle domande che mi sono state fatte:

1. Qual è il vostro quadro preferito?

Credo sia super scontato ma sono due i miei preferiti in assoluto. Non li cambierei con nient’altro al mondo. Sono la La notte stellata e Notte stellata sul Rodano di Van Gogh. Li adoro, pensate che per la Notte stellata sul Rodano un tempo avevo fatto uno scritto immedesimandomi nell’uomo che si vede in basso per un concorso fra pagine Facebook.

2. Avete un’enciclopedia cartacea?

Si, a casa ce ne sono diverse ma devo ammettere che è parecchio che non ne uso una. Per praticità mi trovo sempre ad usare internet. Comunque per tornare alla domanda, si ne ho diverse ma in famiglia quella che ne ha di più è sicuramente mia nonna. Ha delle enciclopedie cartacee davvero particolari in cui si possono ascoltare anche discorsi o eventi particolari. Sicuramente più interessanti di quelle che ho io a casa.

3. Un album che consigliereste a chiunque?

Non saprei dire sinceramente. Posso dirvi cantanti che vi consiglierei ma album al momento non saprei cosa dirvi.

4. Quanto ci mettete a scegliere i gusti del gelato in gelateria?

Dipende da cosa voglio al momento. Se sono sicura di ciò che voglio ci metto pochissimo, poi se ho una scelta infinita allora ci metto un po’ di più per scegliere. Comunque preferisco sicuramente più le creme in generale, la frutta amo solo il limone.

5. Avete, o vi piacerebbe avere, degli animali domestici?

Ho un animale domestico! Il mio dolcissimo cane Fiocco. Non è un cane particolarmente sveglio ma è un ottimo compagno per la vita. Non perde tempo a fare l’esibizionista e adora le coccole in tutte le sue forme.

6. Qual è il film che vi mette più di buonumore?

Non ci resta che piangere. Tutte le volte che lo guardo rido come una cretina. Come si fa a resistere? Se non lo avete mai visto io ve lo consiglio perchè è un film leggero, divertente e molto carino.

7. Cioccolato da mordere, bere o spalmare?

Cioccolato in tutte le sue forme, basta che sia cioccolato. Comunque no, cioccolato da bere non mi piace granchè. Infatti la cioccolata calda la bevo proprio se devo altrimenti la evito. Per il resto amo qualsiasi tipo di cioccolata a parte quella fondente. Amo quella kinder e la cioccolata bianca per non parlare della Nutella. Ma a chi non piace la Nutella? Comunque non posso mangiarla quindi non mi resta altro che sognare … Mumble mumble

8. Al cinema con o senza popcorn?

Al cinema rigorosamente con i pop corn altrimenti non è cinema. E’ difficile che io vada al cinema senza mangiare pop corn, è quasi una routine e mi piace molto.

9. Il vostro gruppo preferito?

Gruppo musicale sicuramente i The Script che mi hanno fatto dannare per il loro ultimo concerto. Ma va bene li amo lo stesso. Ci sono anche altri gruppi che mi piacciono ma se dovessi fare un elenco staremo qui fino a domani quindi mi limito a nominarvi quelli che vi ho già detto.

10. Qual è l’elemento che vi fa dire: amerò sicuramente questo libro?

Il perfetto connubio fra copertina e titolo. Quelle sono sicuramente le prime cose che mi colpiscono ma se la trama non mi tenta difficile che io lo legga. 


LE MIE DOMANDE

  1. Qual’è il film che preferite in assoluto e perchè?
  2. Il posto in cui siete andati che vi è rimasto nel cuore?
  3. Il libro più lungo che avete letto?
  4. Dolce o salato e perchè?
  5.  Un oggetto a cui tenete particolarmente?
  6. Mare o montagna? Perchè?
  7. Cantante / band preferita?
  8. Qual’è la tua più grande paura?
  9. Un sogno nel cassetto?
  10. La stagione preferita e perchè?

I BLOG NOMINATI

Bookspedia

La stamberga d’inchiostro

Il lettore curioso

The shelter of book

La spacciatrice di libri

Canti delle balene

Scheggia tra le pagine

A tavola coi Libri

The book of writer

Leggendo si cresce



Comunque, per chi vuole, chiunque può partecipare. Vi aspetto nei commenti!

A presto,

Sara ©

BOOK’S LEAGUE. CALENDARIO DELL’AVVENTO: I CARTONI DISNEY SUL NATALE.

BUONGIORNO PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Ecco che il fine settimana natalizio è arrivato, ma gli auguri preferisco lasciarveli domani con un post a parte. Oggi ho qualcosa di davvero molto particolare per voi:

24176716_10215114847329701_3410758196835916009_n

Questa iniziativa è partita da Consuelo del blog Palle di neve di Co, un calendario dell’avvento virtuale molto interessante! Un blog al giorno, per tutto il mese di Dicembre, proporrà qualcosa a tema natalizio in un tour lungo ma bello che, casellina dopo casellina, giorno dopo giorno, ci porterà al Natale. In più ci saranno tanti premi e Giveaway singoli in ogni blog.
Ecco i link delle precedenti caselline:
1 Palle di neve di Co Lettera a Babbo Natale
2 Io resto qui a leggere Recensione film natalizio
3 Flowerstardust Un racconto di Natale
6 Scheggia tra le pagine Regali di natale
7 Daily Connor Oggetti Natalizi
9 Bookaholic Made 4 book Menu natalizio
10 I libri di Katherine Ricetta dolce di natale
11 Books Like If It’s Raining Consigli di lettura natalizi per i più piccoli
12 Flowerstardust Puntate di telefilm a tema Natale
14  My pages à la page Personaggi natalizi cattivi o cinici
15  PopFilosofia La filosofia del Natale 
16  Io resto qui a leggere. Creare decorazioni natalizi a tema libri
17  I libri di Katherine Recensione libro tema natalizio 
18 Sogni d’inchiostro Recensione libro tema natalizio 
19 La spacciatrice di libri I libri da leggere nel periodo natalizio
20 Scheggia tra le pagine Menu per Vigilia
21  Il Salotto del Gatto Libraio Charles Dickens
22 Milioni di particelle I cartoni Disney sul Natale (oggi da me)
23  Made 4 books Natale: ieri e oggi (domani!)


La ventiduesima casellina di apre ed ecco che ve ne parlo. I cartoni Disney sul natale.

Sappiate che non ho scelto quest’argomento a caso. IO ADORO LA DISNEY, adoro i cartoni animati e via dicendo quindi ve ne parlo davvero super entusiasta.
I cartoni Disney sul natale da non perdere sono diversi e tutti molto belli.

Risultati immagini Topolino e la magia del Natale

Il film, del 1999, è suddiviso in varie parti e racconta più di una storia, a Natale.
Ecco l’elenco delle storie, in ordine:
  • L’incubo di Natale – con Qui, Quo e Qua, Paperino, Paperina e Zio Paperone.
  • Il Natale di Pippo – con Pippo e Max, suo figlio.
  • Topolino, Minni e il dono dei Magi – con Topolino e Minnie.

Le storie sono tutte molto semplici ma tutte davvero interessanti oltre che basate sul Natale ovviamente. Non potete non aver visto questo cartone animato. Davvero molto carino! 

TRAILER 

E’ in lingua originale perchè in italiano non ne ho trovato uno.

Nightmare Before Christmas 

Risultati immagini

So che questo può sembrarvi più film da Halloween per il fatto del protagonista, uno scheletro e via discorrendo ma è un buon film da guardare anche a Natale.
Ho avuto modo di leggere che questo film non nacque subito, anzi, l’idea di Tim Burton che ha visto un negoziante togliere le decorazioni di Halloween per far spazio a quelle natalizie. Così ha avuto l’idea e ha creato il famoso Jack Skeleton.

Ecco che ve ne parlo: Il Paese di Halloween è un mondo in cui vivono tutti i mostri della festività e tutto ruota intorno alla festa di Halloween, il 31 ottobre e i preparativi, affinchè tutto riesca bene durano tutto l’anno. A capo del paese c’è il re di Halloween, Jack Skeletron, che però non più entusiasta di ciò che fa perchè stanco di Halloween e di fare paura. Così, mentre passeggia con il suo cane scopre qualcosa di particolare che lo attira talmente tanto da venirne risucchiato. Si ritrova in una città dove tutto è felice, c’è la neve ed è tutto luci, feste e gioia: lì si festeggia il Natale. Appena torna a casa, Jack racconta a tutti ciò che gli è accaduto, così cerca di “portare” un pò di Natale anche nel suo paese.

TRAILER


Risultati immagini per la bella e la bestia magico nataleLa bella e la bestia: Un magico Natale

Questo film è un midquel, cioè una cosa/parte che accade nel mentre del primo film. La storia è ambientata a Natale ed è bello, uno dei miei preferiti della Disney sul Natale. Il primo è sicuramente Il canto di Natale di Topolino.
In questo film, la Bestia detesta il Natale perchè la trasformazione in Bestia avvenne proprio quel giorno e così, lo proibisce. Sarà Belle, assieme ai suoi fidati amici Lumière, Tockins e Mrs. Bric cercano di convincerlo a festeggiare il Natale e che sarà bellissimo. All’interno del film troveremo nuovi personaggi all’interno del castello e dei nuovi dettagli. Angelique, la stella del Natale riposta in soffitta assieme a tutte le sue palline e le decorazioni, il flauto Fife e il Maestro Forte che adoro, nonostante sia il cattivo di turno.

TRAILER


Risultati immagini per Canto di Natale di TopolinoCanto di Natale di Topolino

Questo film è in assoluto, il film della Disney sul Natale che io preferisco. E’ davvero ben fatto e rappresenta la storia di Dickens nella maniera più dolce e più bella possibile. Nonostante io non ami molto il caro buon vecchio Mickey Mouse perchè non mi è ai andato particolarmente a genio, in questo film lo hanno reso davvero bello, umile e tenero.
Corre l’anno 1843 ed è la Vigilia di Natale. Mentre tutta l’Inghilterra si accinge a festeggiare felicemente il Natale, Ebenezer Scrooge interpretato da Paperon de Paperoni pensa solo ai suoi soldi e come guadagnare anche da quel giorno. E’ avido e senza cuore. Il suo galoppino, Bob Cratchit interpretato da Topolino continua a lavorare per lui anche se viene sottopagato e chiede una mezza giornata così da poter stare con la propria famiglia. Quando Ebenizer torna a casa però, ha una sorpresa ad attenderlo. Tre spiriti, lo spirito del Natale Presente, Passato e Futuro mostreranno al vecchio acido e taccagno la sua vita rendendo questa storia dolce, magica e commovente.

TRAILER

Il trailer è in lingua originale perchè in rete uno italiano vero e proprio non c’è. O almeno io non sono riuscita a trovarlo.


Risultati immagini per A Christmas CarolA Christmas Carol 

Questo film, nonostante io ami la Disney in quanto tale e in ogni sua forma, non mi ha entusiasmato mai particolarmente. La storia è la stessa di Canto di Natale di Topolino di cui vi ho parlato qui sopra e tratta dal romanzo Canto di Natale di Charles Dickens ma non mi è piaciuto come è stato sviluppato, la grafica e tutto il resto. Ma ve lo cito più che altro perchè parla di Natale.

TRAILER 


Per chi è curioso, (non è Disney) ma c’è il film che parla del Canto di Natale e di Charles Dickens.

L’uomo che inventò il Natale; ecco il TRAILER:

Risultati immagini per frozen le avventure di olafDisney Frozen: Le avventure di Olaf 

(Cortometraggio di Frozen sul natale uscito da poco e presto nelle sale prima del film Coco)
Ecco che vi presento lo Spin-off di Frozen. Su questo film era già stato fatto un corto precedente, Frozen Fever ma non tratta il Natale ma bensì il compleanno di Anna. Qui invece il tema principale è il Natale e d avete potuto vederlo in TV su Rai2 il 7 dicembre. Se lo avete perso, niente paura. Ora nei cinema, quando uscirà Coco, questo corto sarà proiettato prima del film. 
Ecco che ve ne parlo. Ad Arendelle, si avvicina il Natale ed Elsa e Anna si rendono conto di non avere una vera e propria tradizione per la festività visto che non hanno mai celebrato il Natale dopo la perdita dei loro genitori. Quindi Olaf si fa carico della questione, che la prende a cuore, e decide di trovare una tradizione davvero bella che le sorelle possano festeggiare come si deve il Natale.

TRAILER


Se c’è qualche altro film e mi è sfuggito mea culpa ma vi ho elencato quelli che ritenevo più rilevanti e che per la maggior parte mi sono bene o male piaciuti.
Vi lascio, la programmazione dei film Disney, non solo quelli di Natale, ma un pò tutti. La fonte è IMPERO DISNEY (Su Facebook, che  in continuo aggiornamento e potrete trovarla anche sulla loro pagina:
Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Adesso ecco a voi la sorpresa! Ci sarà in palio un buono Amazon di 5 euro per chi seguirà i seguenti passaggi e avrete tempo per commentare fino alle 21.00 di stasera. L’estrazione ci sarà domani in pagina Facebook.
 

Partecipare è davvero semplicissimo:   

  • commentare i singoli post
  • essere lettore fisso del blog del giorno
  • partecipare all’evento, che trovi QUI
  • FACOLTATIVO ma super apprezzato è l’iscrizione al GRUPPO di Facebook BOOK’S LEAGUE (QUI)

Vi piace?! Anche voi amate la Disney come me? Fatemi sapere cosa ne pensate!

A presto,

Sara ©

 

RECENSIONE SERIE TV – TREDICI, SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO LETTORI BELLISSIMI!

Oggi volevo parlarvi di questo, di questa serie che mi ha emozionato dall’inizio alla fine. Ve ne parlerò piano piano, saranno probabili Spoiler ma cercherò di non farne perchè non li sopporto anche io. (Tranquilli, se ce ne saranno lo annuncio prima così che non leggiate!). Di quale serie sto parlando?  Tredici, ispirata dal romanzo Tredici in Italia edito mondadori e Thirteen Reasons Why all’estero, scritto da Jay Asher.

tredici-maxw-1280

Nome Serie: Tredici

Puntate: 13

Dove potete trovarla: NETFLIX

Cast

Dylan Minnette: Clay Jensen – Katherine Langford: Hannah Baker – Christian Navarro: Tony Padilla – Alisha Boe: Jessica Davis – Brandon Flynn: Justin Foley – Justin Prentice: Bryce Walker – Miles Heizer: Alex Standall – Ross Butler: Zach Dempsey – Devin Druid: Tyler Down – Derek Luke: Kevin Porter – Kate Walsh: Olivia Baker.


Immagine correlata

Ebbene, iniziamo. Lui, il ragazzo qui di lato è Clay Jensen. Clay è un tipo chiuso, gentile, buono e dolce. Ha tutti i requisiti del bravo ragazzo. A scuola succede qualcosa di davvero tragico. Lui è sconvolto e quando arriva a casa trova una scatola fuori dalla porta. E’ indirizzata a lui.

Nella scatola Clay trova sette cassette incise una per lato. Tredici cassette da ascoltare, tredici file audio e provengono da Hannah.

Risultati immagini per gif tredici

Lei è Hannah Baker. E’ una ragazza dolcissima e impareremo a conoscerla nonostante lei sia morta. E’ così.

Hannah è morta. Si è suicidata ed il motivo alla Liberty Highh è sconosciuto o così almeno sembra essere. Perchè c’è qualcuno che nasconde un segreto.

Ecco cosa ascolta Clay non appena inizia ad ascoltare le cassette:

Ciao, sono Hannah. Hannah Baker. Esatto. Non smanettate su qualunque cosa stiate usando per ascoltare. Sono io. In diretta e stereo. Nessuna replica, nessun bis e questa volta assolutamente nessuna richiesta. Mangia qualcosa e mettiti comodo, perché sto per raccontarti la storia della mia vita. Anzi, più esattamente, il motivo per cui è finita. E se tu hai queste cassette, è perche sei uno dei motivi”.

Clay resta scioccato dalle prime parole di Hannah e  non riesce a crederci ma deve andare avanti. Lo deve fare perchè è controllato e se non le finirà, le cassette finiscono dritte alla Polizia.

Clay si fa coraggio e fra ricordi e realtà, la storia prosegue su diversi livelli. Amori, tristezza, bugie, bullismo e segreti. Tutti quelli che nascondono i ragazzi nelle cassette. Tutti quelli che hanno fatto del male ad Hannah e l’hanno portata ad ammazzarsi.


COLONNA SONORA

Ho adorato questa canzone e il contesto in cui viene utilizzata. Sappiate che ve ne innamorerete anche voi, proprio come è successo a me.


Il tema trattato, quello del Bullismo è un tema più che Attuale.

 

E’ stato trattato in maniera forte e cruenta, proprio come è, senza nasconderlo. Si comincia a percepire la solitudine di Hannah e come lei possa sentirsi, puntata dopo puntata. Infatti (anche se non ho avuto il coraggio di vedere la scena) è stato mostrato anche come Hannah si è uccisa. Può sembrare brutale ma è la verità. Può essere ciò che può succedere ad ognuno di noi o ad ognuno che possa essere “bullizzato”. Quindi ritengo che sia giusto che venga mostrato anche questo. Perchè la gente non capisce mai abbastanza. Non dovrebbero servire esempi del genere ma a quanto pare servono più che mai, visto che la società fa sempre più schifo.

Anche io alle superiori, in parte ho subito del bullismo. Certo, non può neanche paragonarsi a quello di Hannah ma potete capire insomma.

Quante volte abbiamo sentito alla TV di ragazzi che si suicidano, quante? E per quanto spesso accada, sembra che non sia mai abbastanza. E ti rendi conto, guardando e conoscendo Hannah, di quanto poco bastasse per aiutarla davvero e quanto poco i suoi amici avrebbero potuto fare per farla restare in vita. A volte, basta poco per aiutare una persona ma altrettanto spesso la gente non si rende conto di quanto possa essere difficile per gli altri e quanto un gesto piccolo possa cambiare la vita di una persona.


Premetto che io non ho letto ancora il libro ma mi sono ripromessa di farlo il più presto possibile. La storia è stata cruda, triste, angosciante, drammatica. Ho provato tutte le sensazioni possibili ed immaginabili nel guardare questa serie. E’ stato come perdere un’amica, è proprio così che ho vissuto la perdita di Hannah per Clay. Inizialmente Hannah non sembra essere niente per te ma mano a mano che si va avanti e si guardano le puntate si scoprono cose della sua vita e non si può fare a meno di sentirla vicina.Risultati immagini per gif tredici

I segreti e i motivi per cui l’hanno portata a quel brutto gesto sono stati uno dopo l’altro una escalation di cattiverie e brutalità che ognuno ha tentato di nascondere a proprio modo.


Gli attori sono stati incredibili ed ognuno ha fatto bene la sua parte. Davvero un lavoro incredibile.

Ho adorato la sottile storia d’amore che si crea fra i due protagonisti. Clay aveva occhi solo per lei e lei avrebbe sempre voluto che lui la salvasse, che lui la portasse via. Sembrava quasi lei fosse lì, sembrava quasi fosse ancora viva.

Risultati immagini per gif tredici

 

Tutti dovrebbero guardare questa serie perchè insegna molto e c’è ancora molto da imparare. Possiamo migliorare tutti, proprio come dice Clay. Possiamo migliorare tutti e basta veramente poco per farlo. 


In poche parole, ho adorato questa serie. Voi non potete non averla vista, dovete guardarla! Vi obbligo io (scherzo!) Comunque dovete provarci. PROMETTETEMELO!

Trovate il trailer qui. Ho scelto questo in inglese perchè è decisamente migliore do quello italiano ma ha i sottotitoli quindi non temete!


Con questo, vi auguro una buona serata e spero che prendiate in considerazione la cosa! Se l’avete già vista vorrei sapere la vostra opinione.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE #86 – LOVE GENERATION DI NOELLE OLSEN.

BUON POMERIGGIO PARTICELLE LETTRICI!

Oggi abbiamo la recensione di un libro che mi ha davvero stupito. Vi spiegherò tutto con estrema calma ma voglio assolutamente ringraziare l’autrice per avermi permesso la lettura.

Ecco qui di cosa sto parlando:

downloadTitolo: Love Generation – Generazione D’amore

Autrice: Noelle Olsen

Casa Editrice: Self Publishing / StreetLib

Anno di Pubblicazione: 9 aprile 2017

Genere: Romanzo Rosa / Young Adult

Pagine: 276

Prezzo Ebook: 1,49 € /Cartaceo: 18,00 €

Trama:  Anno 2006. Arianna Lombardi, diciottenne studentessa dell’ultimo anno di liceo, vive una vita quasi perfetta: famiglia benestante, feste in
yacht, amici a volontà. Arianna, però, custodisce un segreto. O meglio: custodisce una persona dentro di se’ di cui è segretamente innamorata. Lui, Tommy Ferrari, il classico belloccio popolare e altezzoso. S’incontrano spesso, tra feste e ore scolastiche, come se una forza misteriosa voglia sempre intervenire sui loro destini. Tutto sembra andare a gonfie vele nella vita di Arianna, quando una notizia sconvolgente si abbatte su di lei come un fulmine a ciel sereno, in quella calda giornata di Agosto, cambiando per sempre la sua vita. Un evento capace di inaugurare una catastrofe silenziosa, sistematica. Tutto quel castello di sogni, speranze, illusioni giovanili, rimpiazzato giorno dopo giorno da una realtà tortuosa, fatta di preoccupazioni e responsabilità. Una notizia che cela dietro di se’ una verità molto più agghiacciante. Arianna si troverà ad affrontare, come tanti altri suoi coetanei, il lungo percorso in cui vede il suo mondo innocente, la sua ‘‘generazione d’amore’’ trasformarsi in un mondo crudo e colpevole. Il cammino dall’adolescenza all’età adulta.

RECENSIONE:

La storia ha inizio a Carpi, il 23 dicembre 2015. Arianna Lombardi è in macchina intenta in una delle guide che le servono per prendere la patente. Una volta a casa la ragazza si prepara per uscire con il suo ragazzo, Lapo, ma viene interrotta dalla sua amica Irene che le si presenta in casa chiedendole disperatamente il numero di Alex, un amico di Arianna. Dopo vari battibecchi tra le due Arianna cede all’amica e finalmente può uscire assieme al suo ragazzo.

Tutto sembra andare per il verso giusto fino a quando Arianna si accorge che nel suo cuore non c’è più spazio per Lapo e per sua madre che tenta da secoli di farli mollare definitivamente. Uno spiraglio nel cuore gli dice che Tommaso è quello che fa per lei.

Sarà effettivamente così? E cosa succederà alla nostra protagonista e alle sue amiche che si intrecceranno sempre di più all’interno del volume? Come vivranno l’ultimo anno della loro adolescenza, fra esami di maturità, amori, party e famiglia? Lo scoprirete solo leggendo!

Lo stacco di rullante e i bassi s’arrampicarono su un dirupo scosceso, in un moto perfetto e regolare, fino a sfociare nell’estasi di Love Generation e dei suoi arpeggi celestiali. Per una volta Arianna non si abbandonò al ritmo, riflettendo invece su cosa significasse quel brano per lei e per i suoi coetanei. La loro era veramente la generazione che descriveva Bob Sinclar? Una generazione di svalvolati sognatori, custode del più grande dei sentimenti? Sul momento non seppe trovare una risposta. Le amiche cominciarono a farsi strada tra la folla, fermandosi al centro della sala e poi iniziarono a ballare.

La trama è ben scritta e ben strutturata. Anche se avrei incentrato poco il fatto della notizia che la sconvolge, perchè quello accade tutto nella parte finale. Ma capisco anche la scelta dell’autrice perchè comunque la storia si incentra molto si, sull’adolescenza ma anche sul cambiamento e sulle scelte che portano verso l’età adulta.

La copertina inizialmente non mi ha entusiasmato per niente. Andando avanti nella lettura però, mi sono ricreduta e (devo ammettere che è la prima volta che mi succede sappiatelo!) l’ho compresa e amata. La copertina calza a pennello in questa storia ed è più che azzeccata. Forse non sembra il massimo a primo acchito ma vi assicuro che è ben fatta. Il titolo mi piace anche se avrei messo o Love Generation o Generazione d’amore, anche perchè è la stessa cosa e suona ripetitivo. Mi ha colpito però il significato profondo che l’autrice ha voluto dare al titolo legandolo ad una canzone in particolare.

Risultati immagini per carpiL’ambientazione è la piccola città di Carpi che fa da sfondo alle vicende della nostra protagonista, Arianna Lombardi. Lepoca della storia in questione parte dal dicembre 2005 ma possiamo dire il resto si svolge al principio del 2006 ed abbraccia più archi temporali. Per la maggior parte si concentra nell’anno che vi ho menzionato ma andremo anche piuttosto avanti nel tempo.

Dopo aver aspirato a lungo, Tommy lanciò la sigaretta per terra e si avvicinò ancora di più a lei. “Mi ha fatto piacere ricevere il tuo messaggio l’altra sera, è stata una bella sorpresa” disse lui, cambiando argomento. “È stato un momento così, d’impulso…” balbettò lei, cercando di giustificarsi. “Mi piacciono i tuoi momenti così, d’impulso” sorrise. “Vediamo di trovare un giorno per uscire insieme.” Tommy la fissò, poi le sfiorò delicatamente il viso con le dita, ancora odoranti di nicotina. Si avvicinò e appoggiò le labbra sulle sue, con decisione. Arianna aprì la bocca, lasciando entrare la sua calda lingua. Il ragazzo ci sapeva fare, muoveva la bocca e la lingua in un modo perfetto, alternando movimenti lenti ad altri più veloci.

I personaggi sono molti e non vi parlerò di tutti ma solo dei principali. Vorrei che li scovaste per conto vostro, così che possiamo magari discuterne assieme:

Arianna è una ragazza ricca e intraprendente. E’ studiosa ed è fidanzata con Lapo, un ragazzo scialbo senza interessi, da anni fatti da tira e molla che lei stessa pensa di terminare. Il suo cuore è stato rapito dal giovane Tommaso con cui non ha mai scambiato una parola ma che lo attira da sempre.

Petra è la sorella minore di Arianna, anche lei Lombardi ma fino al midollo. Somigliante molto più ai genitori, testarda ed egocentrica. Un personaggio che ritroveremo spesso ma che non mi ha fatto particolarmente impazzire.

Irene è una delle migliori amiche di Arianna nonché vicina di casa. E’ un’ottima amica per la nostra protagonista fin da quando erano bambine. Morgana è una delle altre amiche del gruppo che assieme a Luana, completano la squadra delle nostre ragazze. Sono unite da un’amicizia indissolubile che le unisce da sempre.

Alex è il classico tipo ricco e stronzo (passatemi la volgarità perchè ci sta tutta). Non ha un briciolo di cervello se non quello che gli risiede nei pantaloni. In compenso è un grande amico di Arianna e l’aiuterà nei momenti più impensati.

Tommaso è il ragazzo che farà da cornice al nostro quadro. Un ragazzo misterioso, particolare e ricco di fascino. Figlio del famoso Carlo Ferrari è un ragazzo che farà sognare il lettore come la nostra stessa protagonista.

“Ragazze, ci pensate che finita la scuola, a giugno, non ci vedremo più tutti i giorni?” irruppe Irene, esternando un timore che albergava dentro tutte loro. “Comunque noi ci terremo in contatto e chissà, magari ci ritroveremo nella stessa università” la rassicurò Morgana. Ci fu nuovamente silenzio. “E se invece ci perdessimo di vista?” chiese Arianna, pensierosa. “Non succederà mai. Salvo che qualcuna di voi non sottragga Giovanni alla Morg” scherzò Irene. “Oppure Alex a Irene.” Arianna ricordando cosa era accaduto tra i due, le chiese come fossero rimasti dopo quella serata. “Stendiamo un velo pietoso su questo argomento.” “Morale di Arianna tra tre, due, uno…” rise Morgana, intuendo cosa sarebbe successo nel giro di poco. Tutte scoppiarono a ridere. “Ragazze, facciamo un patto: non perdiamoci mai di vista, neanche se dovesse accadere qualcosa di assurdo” disse Luana. “Promesso” risposero le altre.

Il perno centrale è, come spiegato anche dalla trama stessa, il passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Conosceremo Arianna e i suoi amici sopratutto nella loro fase adolescenziale ma non mancherà anche il resto.

Lo stile utilizzato dall’autrice è stato semplice e scorrevole. Con la sua semplicità, l’autrice riesce a trasportarti all’interno della storia cullandoti completamente.

Non mi è dispiaciuto il cambio di prospettiva. Non solo troveremo Arianna che guiderà la maggior parte della storia ma avremo modo di conoscere Morgana, Tommaso, Irene, persino Giovanni. Forse il passaggio su più personaggi può disturbare il lettore abituato a rimanere entro una certa prospettiva però a me non è dispiaciuto perchè ben scritto.

Ci sono delle cose che non mi sono andate completamente a genio. Le scene di sesso, per carità ben descritte, ma fra i due ne sarebbe bastata una scritta più esplicita, le altre avrebbero potuto essere surclassate. Non perchè sia pudica ma oltre a non amarle in se per se, le trovo ripetitive a lungo andare. Perdonami Noelle.

(Ps: il QB che poteva essere evitato mettendolo scritto per esteso, visto che sto QB messo così suona davvero male ma è una cosa relativa)

Il tono di voce si fece più sottile. Tommy la strinse a sé più forte che poté. Arianna da quella stretta poteva percepire tutta la sua sofferenza, la stessa che l’aveva portato a chiudersi completamente al mondo che lo circondava. Non sapeva come confortarlo ma d’istinto, le parole, come dotate di vita propria, uscirono dalla bocca di Arianna senza il suo permesso. “Ti amo.” Dopo quella dichiarazione, la ragazza trattenne il respiro in attesa di una reazione da parte di Tommy, positiva o negativa che fosse.

Il libro è stato davvero carino e fa senza dubbio riflettere. Mi ha portato indietro negli anni quando io, nell’anno in cui Arianna stava per uscire dalle scuole superiori, avevo appena iniziato e mi ero immersa in un nuovo “mondo”. In più, le musiche scelte creano davvero un bello sfondo.

Si percepisce il cambiamento e la svolta nella vita di Arianna, la consapevolezza di essere diventati adulti e di aver lasciato indietro le cose che ormai non possiamo più rincorrere. E l’autrice, Noelle Olsen è stata davvero brava in questo.

Il mio voto per questo libro è di: 4 conchiglie e mezzo.

quattro-e-mezzo


E voi, lo leggerete? Cosa ne pensate? Io vi aspetto con un bel commento, mi raccomando!

A presto,

Sara. ©

BLOGTOUR: “NON TORNARE INDIETRO DI SOPHIE HANNAH”

BUON POMERIGGIO LETTORI BELLI!

Oggi ho per voi la tappa del BlogTour del libro Non tornare indietro di Sophie Hannah. Innanzi tutto ringrazio la Stamberga D’inchiostro per avermi invitato a partecipare e la Garzanti per avermi permesso la lettura.

La mia tappa è davvero particolare e spero l’apprezzerete! 

LA PLAYLIST!

18620041_1144011495702952_108111761197085699_n

Ecco la mia playlist, che vi consiglio con la lettura:

Rihanna – Unfaithful

Jonh Legend – Love me Now

The Kolors – What happened last night

James Bay – Let It Go

Ed Sheeran – Drunk

Birdy – Skinny Love

Isaiah – Don’t Come Easy

Potete scoprire le altre tappe leggendole in questa foto e andando sui loro blog per poterle scoprire!  (Andate più in basso per scoprire una sorpresa per voi!)

18622514_1144013872369381_3107428639764931763_n


TRE COPIE DEL LIBRO CERCANO CASA!

Partecipare è molto semplice.

Il Giveaway inizia il 25/05 e termina il 02/06

OBBLIGATORIE:

Diventare lettori fissi dei blog partecipanti

Seguire su Instagram “La stamberga d’inchiostro” : @lastambergadinchiostro

Seguire su Instagram “The Room Tales” : @carlo.salvato

Commentare tutte le tappe

Mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Garzanti

FACOLTATIVE:

Condividere le tappe e taggare tre amici

Dovete andare Qui —> a Rafflecopter giveaway, entrare con la vostra mail o con facebook e seguire tutte le regole (che sono le stesse che vi ho elencato prima) Compilate il modulo che è fondamentale per la partecipazione!


Allora, cosa ne pensate? Io vi aspetto e ci conti nella vostra partecipazione!

Alla prossima,

Sara. ©

ECHI LONTANI, VOCI VICINE. #16

BUONASERA CARI LETTORI!

Eccoci qui, in questo inizio settimana che si accinge al Natale, che ripropongo la rubrica del lunedì.

Ecco – tutta per voi – la citazione:

A volte nella musica si trovano le risposte che cerchi, quasi senza cercarle. E anche se non le trovi, almeno trovi quegli stessi sentimenti che stai provando. Qualcun altro li ha provati. Non ti senti solo. Tristezza, solitudine, rabbia.

Alessandro D’Avenia.

Alessandro D’Avenia (1977) è uno scrittore, sceneggiatore e insegnante italiano. 

Io sono dell’idea che la musica ci salva senza volerlo. E siamo noi a sceglierla e a farla nostra anche se a volte è lei che ci cerca. Cerca il momento giusto per arrivare. E non ti senti solo.

Cosa ne pensate voi? Vi aspetto!!


Alla prossima,

Sara. ©