SEGNALAZIONE #252 – LETTERE DA EMERSON PASS DI TESS THOMPSON.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Nuovo venerdì per noi e nuovo libro che vi presento e che spero possa piacervi, ovviamente. Se non vi piace, ci ho provato. Ecco che ve ne parlo subito:

The Spinster (Emerson Pass Historicals #2) by Tess Thompson | GoodreadsTitolo: Lettere da Emerson Pass (titolo originale: The spinster of Emerson Pass)
Autore: Tess Thompson
Traduttore: Isabella Nanni
Editore: autopubblicato dall’autrice
Genere: Romance storico
Prezzo ebook: € 4,99 – disponibile anche in Kindle Unlimited
Prezzo cartaceo: € 14,75
Data pubblicazione: 20 gennaio 2022
Serie: Emerson Pass Historical
Link di acquisto Amazon: https://www.amazon.it/Lettere-Emerson-Historical-Italian-Editions-ebook/dp/B09J4571V1/
Trama/Sinossi: Colorado, 1919. Josephine Barnes scrive ogni giorno al suo adorato fidanzato che combatte tra le trincee della Grande Guerra. Devastata dal dolore quando viene ucciso in combattimento, giura di non sposarsi mai e nasconde la disperazione dedicandosi alla costruzione della prima biblioteca della città. Ma rimane senza fiato quando un gentiluomo cortese le scrive chiedendole
di farle visita per restituirle le lettere contenenti le sue dichiarazioni d’amore. Philip Baker è sopravvissuto alla guerra ma è tornato a casa gravato da un angosciante segreto. Anche se sa che è sbagliato, non riesce a smettere di leggere i bellissimi sentimenti lasciati tra i beni del commilitone ucciso. Seppur tormentato dal senso di colpa, non riesce a resistere alla tentazione di contattare la donna straordinaria che gli ha catturato il cuore con le sue parole. Quando Josephine invita Philip a unirsi alla sua estroversa famiglia per le feste natalizie, si sente combattuta tra la lealtà verso un fantasma e i crescenti sentimenti per l’uomo galante che sembra conoscerla da una vita. E quando Philip si prepara a rischiare tutto dicendole la verità sul defunto fidanzato, teme di poter distruggere per sempre la felicità di Josephine. Riusciranno a liberarsi del loro doloroso passato per abbracciare la passione cui erano destinati? “Lettere da Emerson Pass” è il secondo libro della commovente serie storica Emerson Pass. Se vi piacciono le eroine forti, gli scenari commoventi e le grandi saghe familiari, allora adorerete questo libro di Tess Thompson.

Estratto

«Sono state davvero le mie lettere a farti venire qui?» mi domandò. «Sì, volevo andarmene dalla città. Come ha detto tuo padre: c’è troppa gente. Quando ero malato, mi sono detto che se fossi sopravvissuto, sarei venuto qui per vedere tutto di persona.» E per vedere te. Lo tenni per me. «Spero che non troverai la città troppo tranquilla.» Josephine si appoggiò alla staccionata. «Non credo. Devo farti una confessione.» «Sì?» «Ho letto tutte le tue lettere quando sono stato abbastanza bene. Mi hanno aiutato a guarire. So che probabilmente sembra ridicolo.» «No, non è ridicolo.» Mi guardò con attenzione, come se fossi un tipo strano che voleva decifrare ma che non riusciva a capire del tutto. «È dolce, in realtà. Leggere le lettere di una ragazza che non conoscevi sembra una cosa piuttosto romantica.» «Mi hanno dato gioia quando ne avevo più bisogno. Come un buon libro.» «Immagino che avrei fatto altrettanto nella tua situazione. Eri solo e spaventato e avevi bisogno di una distrazione.» Josephine fece un respiro profondo e guardò le travi del tetto. «C’erano parti destinate solo a Walter. Sono leggermente mortificata al pensiero di quello che ci ho messo dentro. Devo esserti sembrata una ragazzina infatuata.» «Mi hai fatto desiderare che qualcuno provasse quei sentimenti per me.» «Non essere ridicolo» disse lei. «Non sono così brava a scrivere.» «Mi permetto di dissentire.»

Biografia autore

Tess Thompson è un’autrice pluripremiata di narrativa femminile romantica contemporanea e storica con quasi 40 titoli pubblicati. È sposata con il suo principe, Mister Miglior Marito, ed è la madre della loro famiglia allargata di quattro figli e cinque gatti. Mister Miglior Marito ha diciassette mesi meno di lei, il che fa di Tess la tardona di casa, un titolo che porta con orgoglio. È orgogliosa di essere cresciuta in una piccola città come quelle dei suoi romanzi. Dopo essersi laureata alla University of Southern California Drama School, sperava di diventare un’attrice ma invece ha avuto la vocazione di scrivere narrativa. È grata di passare la maggior parte dei giorni nel suo ufficio a mettere insieme i suoi personaggi mentre Mittens, il suo gatto preferito (shhh…non ditelo agli altri), dorme sulla scrivania.

Biografia traduttrice:

Isabella Nanni si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne ed è iscritta al Ruolo Periti ed
Esperti per la categoria Traduttori e Interpreti. Le sue lingue di lavoro sono Inglese, Tedesco e Spagnolo, da cui traduce verso l’italiano, lingua madre. A gennaio 2019 è risultata vincitrice ex aequo del concorso di traduzione de “La Bottega Dei Traduttori”. Dopo un MBA da diversi anni è libera professionista e si occupa di traduzioni, sia editoriali che tecniche. È inoltre consulente commerciale per editori di testate trade.  È l’orgogliosa madre di due splendide giovani dal sangue misto come Harry Potter, emiliano e campano. Coltiva rose di tutti i colori e con una vita di riserva studierebbe arabo, cinese e russo. Non potendo, si affida ai colleghi traduttori per allargare i suoi confini culturali.


Cosa ne pensate di questo volume? Fatemi sapere, io ovviamente vi aspetto sempre, mi raccomando.

A presto,

Sara ©

COVER REVEAL # – UN AMORE INCANCELLABILE: RIMPIANTI DI DANIELA TESS.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Oggi, in questo bel mercoledì vi porto un nuovo volume che spero possa piacervi. Siete tutti pronti per questa novità in rosa? E’ un secondo volume storico e romantico. A voi:

Titolo: Un amore incancellabile: Rimpianti
Autore: Daniela Tess
2° volume di una trilogia, non autoconclusivo
Uscita: 28 febbraio 2022
Genere: Historical romance
Pagine: 300
Prezzo ebook: € 2,99
In promozione a € 0,99 dal 28 febbraio al 2 marzo
Prezzo cartaceo: € 11,99
Disponibile su Amazon, anche con Kindle Unlimited

TRAMA: Presto avrebbe messo su quell’angelo, definitivamente, il marchio del diavolo. Londra 1833

Eve e Richard, l’angelo e il diavolo. Si sono incontrati a Londra, durante la Stagione, la debuttante più ambita e l’uomo più chiacchierato. Lei è figlia di un duca potente, lui un marchese di oscure origini ignaro di chi sia il suo vero padre. Eppure, nulla e nessuno è riuscito a tenerli lontani: hanno provato ad opporsi alla scintilla scoccata all’inizio, salvo poi arrendersi al fuoco della passione. Una passione proibita, peccaminosa, incancellabile.  Ma una sera, a Vauxhall, accade l’irreparabile: Simon, il fratello di Eve, li scopre. Deluso e arrabbiato, per separarli rivela a Eve il segreto di Richard, il suo peccato più grande. Uno shock e l’inevitabile gelo tra i due. Da brava ragazza che ama la propria famiglia, lei cerca di ricomporre i pezzi del suo cuore, di continuare la Stagione frequentando George, un caro amico. Eppure, ogni sera, a ogni diversa occasione mondana, uno sguardo di ghiaccio, furioso, bramoso, disperato, la segue, la bracca, non l’abbandona. Chi è davvero Richard? Il mostro che ha dipinto suo fratello o l’uomo tenero e generoso che si è rivelato con lei? Riuscirà a scoprirlo davvero? Avrà il coraggio di seguire il suo cuore o si piegherà alle convenzioni? Anche Simon è turbato: ormai ha scoperto che dietro i panni della modesta dama di compagnia, Celeste, si nasconde una donna affascinante. Perché non mostrare tale bellezza? Da cosa si nasconde? Il mistero lo intriga, mentre cresce l’attrazione per una donna del tutto inadatta a diventare una duchessa. Anche Celeste è innamorata di Simon ma sa che il suo è un amore impossibile: nasconde infatti un segreto che non solo metterebbe in pericolo l’uomo, ma potrebbe togliergli anche il titolo e l’onore.

COVER

1644258192

BIOGRAFIA AUTORE

Daniela Tess. Lettrice compulsiva e scrittrice di romances. Vive a Roma, della cui storia è un’appassionata. Ama viaggiare, adora l’estate e il mare, elemento che ritiene un toccasana per il suo spirito, un naturale antidepressivo. Sogna una casa con terrazzo dove far spaziare lo sguardo e dove inseguire le sue visioni. Sì perché da quando ha iniziato a scrivere non si è più fermata. Lei non “pensa” alle sue storie, lei le “vive” nella sua mente, le appaiono come film precostituiti. Può solo assecondarle e seguire i caratteri capricciosi dei personaggi che affollano la sua mente. Vorrebbe avere più tempo per leggere e “creare trame” ma è anche consapevole di amare i suoi alunni e ritiene l’insegnamento una “passione” a cui difficilmente potrebbe rinunciare. Vedere occhioni spalancarsi di curiosità ed entusiasmo è un’emozione irrinunciabile nonché una responsabilità grande e gratificante. L’avvicinamento alla scrittura è stato graduale. Dapprima Daniela è stata una lettrice onnivora, amante soprattutto di gialli e rosa. Dopo aver letto migliaia di romances, un bel giorno, in un forum, raccolse una sfida: avrebbe provato a scrivere una fan fiction storica, ambientata nell’Ottocento inglese. Il primo capitolo nacque come d’incanto…finalmente le sue fantasie avevano la possibilità di liberarsi e correre a briglia sciolta. Nel suo primo romanzo ha messo gli elementi per lei ideali di una storia: un’eroina bella, dolce, generosa e determinata a perseguire i suoi ideali e la felicità; un eroe forte, onesto, romantico e passionale; un amore contrastato, inaspettati colpi di scena e tanta introspezione psicologica. Daniela ama scavare nell’animo dei suoi personaggi, rivelarne l’anima nascosta. Nelle sue storie, ricche di “coup de theatre”, spesso nulla è come appare.

– bibliografia completa
Serie “Un amore proibito”.
1) Un amore proibito- Origini #1 trilogia
2) Un amore proibito- Orgoglio #2 trilogia
3) Un amore proibito-Oltre #3 della trilogia
4) I Racconti di un amore proibito (due racconti spin off della trilogia)
5) Un amore proibito: la trilogia completa e i racconti (riedizione della trilogia in un unico volume con il
racconto ad essa collegato)
Serie “Un amore Incancellabile”
1) Un amore Incancellabile: Ritorno- #1 di una trilogia
2) Un amore Incancellabile: Rimpianti- #2 di una trilogia (data di uscita 28 febbraio 2022)
3) Un amore Incancellabile: Rinascita- #3 e ultimo di una trilogia, di prossima pubblicazione

Sito: danielatess.com – Ig: @danielawritess – SITO: https://www.instagram.com/danielawritess/Fb: @danielawritess


Cosa ve ne pare? Fatemi sapere ovviamente, sono curiosa di avere vostre opinioni al riguardo.

Un caro abbraccio, vi aspetto.

Sara ©

RECENSIONE #281 – LA GEISHA E IL SUONATORE DI BANJO DI HALLIER JéROME

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui, con l’arrivo del fine settimana, con una nuova uscita che spero possa piacervi sempre di più. Ringrazio ancora una volta la Giunti editore per questa lettura e vi lascio alla lettura della recensione. Lascio a voi tutto qui sotto:

51e-b1wza1l._sx316_bo1204203200_Titolo: La geisha e il suonatore di banjo
Autore: Jérôme Hallier 
Editore: Giunti
Genere: Historical Fiction
Data di uscita: 27 Febbraio 20193
Link d’acquisto: https://amzn.to/2U4JI99
Trama: Kyoto, 1900. In una delle più eleganti case da tè della città, vive O-miya, una giovane geisha che sogna di evadere dai confini ristretti del suo mondo. Un mondo dove fin da bambina le è stato insegnato come muoversi, parlare, vestirsi, in cui non c’è spazio per i propri desideri e nemmeno per l’amore, visto che è la sua padrona a scegliere per lei amanti e protettori. Ma un giorno un vecchio liutaio dona alla ragazza un misterioso shamisen, che ha il potere di commuovere chiunque lo ascolti. Così la fama di O-miya arriva fino all’imperatore, che le chiede di unirsi alla delegazione giapponese in partenza per l’Esposizione Universale di Parigi. Il gruppo di geishe risveglia la curiosità degli europei, che fanno la fila per vederle, ma è impossibile sfuggire alla rigida sorveglianza del capitano Yoshikawa, che le accompagna ovunque ed è segretamente innamorato della bella musicista. Finché l’inaspettato crollo di un’installazione non crea il panico tra la folla, e O-miya si ritrova fra le braccia di Tommy, un affascinante suonatore di banjo venuto dall’America…

RECENSIONE

borse, camminando, donnaLa storia ha inizio in due parti del globo completamente distanti uno dall’altro. O-miya è una geisha del quartiere di Kyoto ed è bravissima a suonare il suo shamisen, la più rinomata del suo Okiya. Talmente tanto brava che viene reclamata dall’imperatore in persona a suonare per rappresentare il suo paese all’Esposizione Universale. Tommy è un giovane suonatore di banjo, in america. Due vite completamente diverse quelle dei due giovani nell’anno 1899. Due vite che stanno per incontrarsi in Francia, all’Esposizione Universale di Parigi.

Cosa succederà ai due giovani nel lungo percorso che li porterà lontano da casa? E quando si incontreranno come sarà?  

O-miya suonò la prima corda con il plettro. Quello shamisen non era come gli altri. Piangeva. Ogni nota era una lacrima.

Risultati immagini per Jérôme Hallier booksLa trama è un po’ distante da ciò che si trova nel libro. Non fraintendetemi, rispecchia il libro ma lo fa sembrare molto più una storia d’amore di quanto invece non lo è. I due si incontrano praticamente quando il libro è quasi finito e l’avrei sicuramente posta in maniera differente. Non so se siete riusciti a comprendere ciò che voglio dirvi. La trama rispecchia il libro nella sua integrità e nella sua descrizione ma non nella storia d’amore. Non è così: wooooow o così palese.

La copertina del libro è molto carina, mi piace il fatto che ci sia la geisha di spalle che guarda la torre Eiffell. Come potete vedere qui di lato c’è la copertina originale, ovviamente francese visto che l’autore è francese.  Trovo, sinceramente, molto più intensa e significativa ai fini del libro, quella italiana.

Il titolo originale è totalmente diverso da quello italiano, come potete semplicemente intuire. In italiano, se fosse stato semplicemente tradotto, sarebbe stato Il ritratto sonoro del Dottor Léon Azoulay. Probabilmente l’adattamento italiano rispecchia molto di più la storia generale.

L’ambientazione si sposta da Kyoto a New York, fino a giungere a Parigi, in Francia. L’epoca si trova a cavallo tra il 1899 e l’inizio del nuovo secolo, il 1900.

Non sapeva nulla dell’Europa, e neanche della Francia. Aprì la finestra. Parigi era «più lontana dal paradiso o dell’inferno».

giocatore banjo, moda, muroI personaggi di questa storia non sono molti e potremo vedere come la storia si divide principalmente su due personaggi principali, O-miya e Tommy, oriente e occidente a confronto. I personaggi sono sicuramente ben strutturati e adatti all’epoca in cui si trovano. Ecco che ve ne parlo:

O-miya è una geisha di Kyoto molto conosciuta sopratutto per il fatto che sa suonare il suo shamisen. Quando suona tutti si quietano per ascoltarla ed incanta tutti, dal primo all’ultimo. Persino l’Imperatore in persona è rimasto affascinato ed ha voluto che lei rappresentasse il Giappone all’Esposizione Universale di Parigi. E’ una donna molto riservata e tiene molto a sua sorella Wako, una geisha più piccola che vive assieme a lei nel suo Okiya.

Tommy è un giovane suonatore di banjo. E’ indeciso della sua vita e coglie qualsiasi occasione gli si proponga pur di lavorare e di suonare il suo banjo. Prima si affida ad un certo Benjamin Flames che gli promette di farlo crescere musicalmente permettendogli di imparare molto, fino ad arrivare con Gennaro all’Esposizione Universale di Parigi.

Lèon Azoulay girò la manovella. Fu sorpreso dal suono dello shamisen. La geisha si mise a cantare. Non capiva le parole, ma quella musica lo emozionava.

acciaio, acqua, alberiIl perno centrale di questa storia sta tutta nell’Esposizione Universale di Parigi perchè è lì che i personaggi principale finalmente si incontrano, perchè è lì che collimano tutte le culture del mondo e perchè Léon Azoulay, cerca di catturare i suoni della fiera per far si che possano vivere per sempre. 

Lo stile utilizzato è stato musicale e sostenuto. Non particolarmente fluido come mi aspettavo viste le sue dimensioni ma sicuramente una storia carina.

La storia è molto breve e l’autore in qualche punto ha decisamente ristretto troppo le descrizioni e si è limitato a narrare la sequenza dei fatti senza metterci davvero il cuore. In qualche pezzo sembra soltanto voler raccontare ciò che accade e basta, senza trasmettere sentimenti o emozioni così come sono. Quelli che più di tutti sembrano trasmettere qualcosa sono i personaggi che circondano quelli principali, come Sally Ann, o il capitano Yoshikawa. Ed è contraddittorio visto che dovrebbero fare questo lavoro i protagonisti principali della storia.

L’autore è stato sicuramente molto corretto temporaneamente anche nelle relazioni fra le persone del tempo, non essendo ambientato al giorno d’oggi ma nel 1900. L’unica cosa che ho trovato fuorviante e poco realistica è stato lo scontro tra Tommy e il capitano francese che è sembrato forzato e poco credibile dal punto di vista di Tommy che sembra non sapere neanche cosa sia un’arma e poi riesce nell’intento (fortuna? Mah, però poco credibile a mio avviso).

La musica è il fulcro principale di questa storia. Sia per O-miya che per Tommy la musica è tutta la loro vita. O-miya è sempre stata abituata, fin da bambina ad obbedire agli altri e sa che l’unica cosa che le riesce bene è suonare lo shamisen. Per Tommy la musica è la strada, è esperienza ed è vita. Il banjo che porta con se è il suo compagno di vita e sarà proprio la musica ad unire ciò che c’è di più lontano al mondo.

Il finale è stato invece, molto dolce e intenso, in qualche modo persino inaspettato.

«E’ stata una bellissima giornata. Arrivederci». Tommy esitò. «Ci rivedremo?» «Si», disse lei, avvicinandosi «di giorno, nei nostri ricordi. E la notte, nei nostri sogni.»

Il libro è stato carino nel complesso ma non mi ha fatto particolarmente impazzire. Consiglio ad un pubblico più adulto anche se non è una lettura particolarmente impegnativa ma a chi è appassionato di storia ed ama esplorare due realtà diverse, l’oriente e l’occidente, a confronto.

Jérôme Hallier scrive una storia semplice, senza troppi fronzoli in cui lo scontro fra due culture completamente diverse riuscirà a diventare quasi una cosa sola. Una storia dolce e ricca di musica.

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo.

tre e mezzo

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare La geisha e il suonatore di banjo e sostenere il Blog? Acquista da Qui: La geisha e il suonatore di banjo o dal generico Link Amazon: Amazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ve ne pare? Vi piace? Fatemi sapere, mi raccomando!

A presto,

Sara ©