EVENTI: SALONE DEL LIBRO DI TORINO, SalTO (9 – 13 MAGGIO 2019)

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci arrivati a Maggio e in questo periodo vedremo il Salone del Libro di Torino, il SalTO, che si terrà dal 9 al 13 Maggio 2019. Chi di voi andrà? Io purtroppo non potrò andare ma spero sia interessante la lista degli eventi che ho qui pronta per voi suddivisa per i nostri editori.Risultati immagini per salone torino

MARSILIO EDITORE

GLI INCONTRI
Sabato 11 maggio ore 17.30
Sala Internazionale 
Sasha Marianna Salzmann
presenta il romanzo finalista al Premio Strega Europeo 2019
Fuori di sé
Introduce Stefano Petrocchi
Dialoga con l’autrice Francesco Pacifico
Tra cronaca familiare e romanzo di formazione, l’esordio letterario di una grande voce internazionale, finalista al Premio Strega Europeo 2019, già finalista al Deutscher Buchpreis e vincitrice del Premio Jürgen Ponto-Stiftung: dalla Russia Sovietica a un campo per rifugiati politici nella Germania occidentale fino all’attuale Istanbul, Sasha Marianna Salzmann racconta la solidarietà e gli sconquassi di una famiglia, e della generazione più giovane dei “vagabondi della patria”, in cerca della propria identità linguistica, politica e sessuale.
Sono sempre stati in due, Alissa e Anton. In due nel minuscolo appartamento di Mosca in cui vivevano con i genitori. In due sul treno che, dopo trentasei ore, li condusse in Germania, in fuga dall’antisemitismo di un’Unione Sovietica ormai in pezzi. In due a scuola, tra gli insulti razzisti dei compagni e il desiderio di trovare il proprio posto nel mondo.
Quando Anton sparisce, l’unico indizio per seguirne le tracce è una cartolina che arriva da Istanbul, e anche se sopra non c’è scritto nulla, Ali sa che è lì che suo fratello si nasconde. Si lascia allora alle spalle la vita a Berlino, lo studio della matematica e gli allenamenti di box, e parte, impaziente di riunirsi al gemello – la persona che condivide i suoi ricordi, il suo specchio. Nella città sul Bosforo, le sue indagini cominciano nel mondo sotterraneo di una metropoli scintillante e tentacolare, profondamente lacerata – tra piazza Taksim e Gezi Park – da una violenza politica senza precedenti. La ricerca di Anton diventa per Ali l’occasione per scavare nella storia della sua famiglia, segnata dalle vicende che hanno scosso l’Europa del Novecento, ma anche dall’alcol e dalla violenza domestica, da incontri fortuiti, matrimoni combinati e grandi storie d’amore. E mentre intorno a lei parole come “casa”, “paese”, “lingua madre” e “genere” non hanno più alcun significato, Ali riesce a scavare anche dentro di sé e a interrogarsi su un corpo in cui non si riconosce, sull’eredità culturale che porta in dote e sui contorni di un avvenire senza certezze e senza confini.
Sasha Marianna Salzmann, Fuori di sé, pp. 352, euro 18,00, traduzione di Fabio Cremonesi, Marsilio 2019

Sabato 11 maggio ore 18.30 
Sala Azzurra
Camilla Läckberg
presenta
La gabbia dorata
Dialoga con l’autrice Marta Cervino
Il primo titolo della nuova serie noir di Camilla Läckberg: dalla regina del giallo nordico, con 23 milioni di copie vendute nel mondo, ecco Faye, una protagonista molto determinata a compiere la sua vendetta.
Faye ha tutto: un marito di successo, una splendida figlia, un bellissimo appartamento a Stoccolma. Ma sotto questa superficie dorata, la sua vita apparentemente perfetta nasconde crepe profonde. Faye è una donna fragile, ha una bassa autostima e deve fare i conti ogni giorno con i segreti di un passato terribile che sperava di aver seppellito a Fjällbacka, l’isola natale che ha lasciato da ragazza. Nemmeno il marito Jack è adorabile come sembra. Faye cerca costantemente di compiacerlo e di anticiparne i bisogni, ma lui la umilia, la sminuisce. E un giorno, tornando a casa prima del previsto, Faye lo scopre a letto con una collega. Il mondo le crolla addosso. A lui ha dedicato la propria esistenza, ha rinunciato a tutto per aiutarlo a fare carriera, ha destinato ogni energia alla vita coniugale, e ora è tutto in frantumi. Come se non bastasse, dopo essere stato scoperto, Jack chiede il divorzio e lascia Faye senza l’ombra di un quattrino. La depressione è dietro l’angolo, eppure questa svolta drammatica le dà la forza per reagire e per far confluire la sua rabbia in un piano preciso: un piano di vendetta.
Camilla LäckbergLa gabbia doratapp. 408, euro 16,00, traduzione di Laura Cangemi, Marsilio 2019

Domenica 12 maggio ore 11.30 
Caffè letterario
Simona Vinci

presenta
Mai più sola nel bosco
Dentro le Fiabe dei F.lli Grimm

Dialoga con l’autrice Chiara Valerio

Simona Vinci reinterpreta un classico della letteratura, guardando con occhi nuovi al bosco di quando eravamo bambini, in un viaggio dentro e fuori “il gusto della paura”. E continua a dire della sua paura e della nostra, svelando perché tutti abbiamo vissuto nelle Fiabe dei fratelli Grimm e come, qualche volta, torniamo a viverci. 

La creatura d’acqua scura che striscia in soffitta è forse il fantasma di un uomo ucciso a Budrio durante la Resistenza e il cui corpo è stato occultato nello stagno. La creatura d’acqua scura somiglia – dal buio nel quale Simona Vinci lo incontra, bambina – alle Cose assiepate dietro i cespugli e che ringhiano nell’udire un rumore di passi, al lupo nei boschi che attende Cappuccetto rosso, agli alberi di ginepro che conservano vita e morte nelle bacche e nei rami, ai briganti antropofagi, ai corvi che sono stati uomini, all’arcolaio di Rosaspina bella addormentata nel bosco, alla mela rossa avvelenata di Biancaneve, alle matrigne tagliagole. La creatura d’acqua scura torna, come le altre, come in una favola, come un gatto nero, famiglio o emissario del male, ad avvertire, salutare, raccontare, raccordare il tempo presente con l’infanzia, le colpe e le assoluzioni, i giochi e i dispetti, i morti propri e quelli degli altri, gli amici perduti e i luoghi ritrovati. I bambini che si crescono con i bambini che si è stati.

Simona Vinci, Mai più sola nel bosco. Dentro le Fiabe dei F.lli Grimm, pp. 160, euro 12,00, Marsilio 2019

Domenica 12 maggio ore 14.30 
Sala Bronzo 
Lorenzo Pavolini
presenta
L’invenzione del vento
Dialoga con l’autore Mauro Covacich

Dalle onde del lago di Bracciano a quelle dell’oceano, la storia di due ragazzi con i capelli al vento che hanno contribuito a costruire l’epica del windsurf in Italia; un romanzo sull’amicizia e sul ventennio col quale si è concluso il Novecento.

Giovanni è un ragazzo di buona famiglia, ossessionato dalle tavole da surf come certi adolescenti lo sono dal sesso; disegna tavole con palme e arcobaleni, onde alte come palazzi. Pietro è il figlio del benzinaio di corso di Francia, a Roma. Entrambi frequentano il liceo Farnese, costruito per l’espansione della borghesia lavoratrice: una scuola che non c’era per una classe sociale che non c’era. Così, alla fine degli anni Settanta, nella capitale del settimo stato più industrializzato al mondo, in piena esplosione del debito pubblico, due ragazzi vivono il sogno del loro “Mercoledì da leoni”, ma con il windsurf, la tavola con la vela che a entrambi permetterà prima di scivolare sull’acqua e poi, piano piano, come per attitudine, sulla vita. Giovanni rientrerà nel percorso da bravo borghese che gli toccava e Pietro rincorrerà le onde fino all’oceano, ciascuno dei due pensando all’altro come all’amico che è riuscito. Perché Pietro ha sì seguito il suo sogno da windsurfer ma si è trovato a incrociare movimenti eversivi che gli impediscono di poter rientrare in Italia, mentre Giovanni ha abbandonato il sogno di essere un campione senza che il sogno abbia abbandonato lui.

Lorenzo Pavolini, L’invenzione del ventopp. 176, euro 16,00, Marsilio 2019

Lunedì 13 maggio ore 15.00 
Sala Rosa 
Massimo Fini e Giancarlo Padovan
presentano
Storia reazionaria del calcio
I cambiamenti della società
vissuti attraverso il pallone

Dialoga con gli autori Giangiacomo Schiavi.

Cartellini dei giocatori scambiati come azioni finanziarie, moltiplicazioni di coppe e tornei, calciatori che sembrano sempre di più atleti olimpici, pay-per-view, var, censura negli stadi e un giro di soldi miliardario: negli anni il mondo del calcio è cambiato radicalmente, e insieme a lui i suoi tifosi, che in un paese ossessionato dal pallone come l’Italia vuol dire la stragrande maggioranza della popolazione. Da rito collettivo nazionale in cui sublimare le proprie passioni e frustrazioni, lo sport più bello del mondo è nei fatti diventato una forma di intrattenimento individuale, da consumare preferibilmente sul divano di casa. Tra storia culturale e autobiografia, lo scrittore Massimo Fini e il giornalista sportivo Giancarlo Padovan raccontano attraverso questi cambiamenti l’imbarbarimento della società italiana, senza più regole né confini, che insieme a Maldini e alle «maldinate» e al Gre-No-Li, il tridente d’attacco tutto svedese del Milan formato da Gren, Nordahl e Liedholm, ha perso il rispetto sacro per la partita, che per metà del secolo scorso è stata forse il raro momento in cui, al di là delle differenze sociali, per novanta minuti ogni domenica gli italiani potevano sentirsi tutti uguali.

Massimo Fini, Giancarlo Padovan, Storia reazionaria del calcio. I cambiamenti della società vissuti attraverso il pallone, pp. 264, euro 16,00, Marsilio 2019


Lunedì 13 maggio ore 11.00 
Sala Oro 
Nell’ambito del progetto del Salone
Adotta uno scrittore

Marina Mander
presenta il romanzo candidato Premio Strega 2019
L’età stranieraLeo non studia molto, ma è bravo a scuola. Non fuma tanto, ma un po’ d’erba sì. Ha una madre, Margherita, che lavora come assistente sociale e un padre che è stato matematico, è stato intelligente, è stato vivo l’ultima volta nel mare e poi è scomparso tra le onde con il pigiama e le ciabatte. Leo odia i pigiami, le ciabatte e non si fida più del mare, forse di nessuno. Odia tutte le cose fino a quando nella sua vita non arriva Florin, un ragazzino rumeno che non studia, non ha una casa, non ha madre né padre – o magari sì ma non ci sono – e si prostituisce. Florin si prostituisce e la madre di Leo decide di ospitarlo, sistemandolo nella camera del figlio, perché l’appartamento è piccolo e perché «forse potete farvi bene l’un l’altro». Leo che non ha mai fatto l’amore con nessuno e Florin che fa l’amore con tutti condividono la stessa stanza. Leo pensa di odiare Florin, che comunque è meglio di una cosa, è vivo. Leo è tutto cervello e Florin è tutto corpo: questo pensa Leo, che racconta la storia. La “scimmia” lo chiama, come una delle tre scimmiette: Iwazaru, quella che non parla. In realtà entrambi i ragazzi sono ancora forti di una fragile interezza, perché sono adolescenti e hanno ferite profonde ma corpi e sentimenti giovani. Comincia così, tutta storta, l’avventura del loro viaggio a occidente, fra estraneità e appartenenza: mistico per Leo – in continuo contatto con un tribunale immaginario che cerca di convincerlo di avere ucciso il padre – e fisico per Florin – in balia di uomini violenti in un mondo più violento ancora. Scritto in una lingua immaginifica e ironica, intelligente e musicale, L’età straniera racconta un mondo vocale: è nelle voci che questa storia e tutte le storie si sviluppano – le parole di Florin che mancano, quelle in cui Leo si rifugia.Marina Mander, L’età stranierapp. 208, euro 16,00, Marsilio 2019

NEWTON COMPTON

SABATO 11 MAGGIO ORE 13.30 

Caffè Letterario
IL ROMANZO ROSA SALVERÀ L’EDITORIA?

I romanzi rosa sono tra i più attesi dalle lettrici e trainano vendite e mercato.Perché allora la critica letteraria li classifica come opere di serie B? Come sono cambiate negli ultimi anni storie e protagoniste? Ne parliamo con due regine del romance.

Intervengono Anna Premoli Felicia Kingsley

Coordina Martina Donati


SABATO 11 MAGGIO ORE 15,00

Stand V34-W33  di Newton Compton Editori  Padiglione Oval  

LE REGINE DEL ROMANCE

Firmacopie delle autrici :  FELICIA KINGSLEY • LF KORALINE • TANIA PAXIA • ANNA PREMOLI • ROBIN C. • CASSANDRA ROCCA • LUCREZIA SCALI • NICOLE TESO • ANNA ZARLENGA


SABATO 11 MAGGIO ORE 17.30 
Arena Bookstock

CHI VUOL ESSER LIBRONARIO?

Da Manzoni a Dumas, da Jane Austen a Dostoevskij.

Il primo QUIZ LETTERARIO al Salone del libro di Torino per festeggiare i 50 anni della casa editrice Newton Compton  In regalo 100 LIBRI al vincitore 

Condotto da Wow Eventi


CI TROVATE AL PADIGLIONE OVAL  – STAND  V34-W33


DELRAI EDIZIONI

Anche quest’anno la Delrai Edizioni parteciperà alSalone Internazionale del Libro di Torino,
che si terrà dal 9 al 13 Maggio.
Potete trovarci al Padiglione 3, Stand Q29.

Sabato 11 Maggio
gli autori Delrai Edizioni saranno disponibili per firmare le copie
dei loro romanzi


ASSOCIAZIONE CULTURALE NATI PER SCRIVERE.

L’associazione “Nati per scrivere” ha il piacere di informarvi che una piccola, ma combattiva, delegazione di NPS Edizioni sarà presente al Salone del libro di Torino, che si terrà dal 9 al 13 maggio 2019 presso il Lingotto Fiere.
Ci troverete, con tutti i nostri libri in catalogo, allo stand G112-H113, nel padiglione 2, ospiti allo stand della Dark Zone, in particolare con le ultime novità, che riepiloghiamo qua sotto, qualcuna disponibile prima ancora dell’uscita ufficiale sul mercato:
– Il mistero di Virginia Hayley, romanzo gotico di Alessio Filisdeo
 Bestie d’Italia, il nostro progetto di recupero e valorizzazione del folclore italiano
– Quando Betta filava, antologia di racconti fantastici di Alessio Del Debbio, ispirati al folclore e leggende toscane
– Tito il dito e l’alieno scoppiettante, nuovo libro per bambini di Maria Pia Michelini, con disegni di Luciana Volante
Saranno presenti anche alcuni autori, per incontrare i lettori e firmare copie dei loro libri:
– Alessio Del Debbio: dal 9 al 13 maggio
– Romina Lombardi: dal 9 al 13 maggio
– Daniela Tresconi: dal 10 al 12 maggio

– Luciana Volante: dal 10 al 11 maggio


Salone Internazionale del Libro – Torino
Le proposte Rizzoli e Fabbri ragazzi

Sofia Rhei
MORIARTY E IL MISTERO DEL DODOChi era da piccolo James Moriarty, genio del male nonché arcinemico di Sherlock Holmes?Venerdì 10 maggio ore 11.30
bookstock village – Sala El Dorado

Luigi Garlando
IL MESTIERE PIÙ BELLO DEL MONDO. FACCIO IL GIORNALISTA

La passione, l’intraprendenza e un pizzico di fortuna hanno caratterizzato la carriera dell’autore che la racconta in questo libro tra aneddoti divertenti e consigli utili per aspiranti giornalisti

Venerdì 10 maggio ore 13.30
bookstock village – Sala El Dorado

Riccardo Gazzaniga
ABBIAMO TOCCATO LE STELLE

Da Gino Bartoli a Alex Zanardi, da Tommie Smith a Věra Čáslavská, 
storie di campioni che hanno cambiato il mondo

Lunedì 13 maggio ore 13.30
bookstock village – Sala El Dorado

UNA FIABA PER OGNI EMOZIONE

A cura di 
Stefania Andreoli

Dai Tre porcellini ad Alì Babà passando dal Gatto con gli stivali a La Sirenetta. Le fiabe classiche riviste partendo dalle emozioni

Giovedì 9 maggio ore 11.45
bookstock village – Lab Nati per leggere

Salone Off – incontri a scuola

Davide Morosinotto
VOI
Una storia avventurosa e fantastica che parla di diversità ma anche di condivisione, tolleranza e del legame con la terra
Venerdì 10 maggio ore 10
incontro a scuola con l’autore
Christian Hill
IL LADRO DEI CIELI
Un romanzo ispirato alla storia vera del dirottatore D.B. Cooper, 
unico caso irrisolto della storia dell’aviazione americanaLunedì 13 maggio ore 9
incontro a scuola con l’autore

DEAGOSTINI

Giovedì 09/05

ore 10.30 Francesco D’Adamo presenta Il muro con Eros Miari, Sala El Dorado – DeA
ore 11.30 Nicky Singer presenta Il confine con Marco Magnone, Sala El Dorado – DeA Planeta
ore 18.30 Carlo F. De Filippis presenta Il dono con Stefano Izzo, Sala Rosa – DeA Planeta
ore 18.30 Ciro Auriemma Renato Troffa presentano Piove deserto, Stand Sardegna – DeA Planeta

Venerdì 10/05

ore 11.45 Mel Elliott, laboratorio per bambini su La bambina con due papà presso Laboratorio Lilliput  – De Agostini
ore 12.30 Fabio Chiusi presenta Io non sono qui con Francesco Pacifico presso Caffè Letterario – De Agostini
ore 13.30 Carlo Pestelli presenta La Lingua feliz con Adrian Bravi e Enrico Ganni, Sala Ciano – Utet
ore 13.30 Alessandra ViolaRosalba Vitellaro presentano La stella di Andra e Tati, interviene Tatiana Bucci presso Sala Atlantide – De Agostini
ore 16.30 Daniele Cassioli presenta Il vento contro con Damiano Tommasi presso l’Arena Bookstock – De Agostini
ore 18.00 premiazione Fai viaggiare la tua storia al Circolo dei Lettori, via Bogino 9 – Libromania
ore 19.00 Enrico Pandiani presenta Polvere presso la Sala Argento. Intervengono Anna Maria Mantovani, Patrizia Sciana e Marina Verna – DeA Planeta

Sabato 11/05

ore 13.30 Francesco Mandelli presenta Mia figlia è un’astronave presso la Sala Bianca – DeA Planeta
ore 16.00 Daniele Cassioli presenta Il vento contro presso il carcere di Novara, SALONE OFF – De Agostini

ore 16.30 Simona Sparaco presenta IN ANTEMPRIMA Nel silenzio delle nostre parole presso la Sala Viola.
Introduce Nicola Lagioia. Intervengono Fabio Geda, Michela Marzano e Rosaria Renna – DeA Planeta

ore 16.30 Francesco Mandelli presenta Mia figlia è un’astronave nel carcere di Asti, SALONE OFF – DeA Planeta

Domenica 12/05

ore 11.00 Roberto Emanuelli – incontro presso il nostro stand – DeA Planeta
ore 11.30 Francesca Pieri presenta Bianca con la Fondazione LIA (reading al buio) presso la Sala Indaco – DeA Planeta
ore 12.30 Francesca Pieri presenta Bianca con Annalena Benini presso Sala Bronzo – DeA Planeta
ore 11.30 Mel Elliott presenta La bambina con due papà con Enrico Galiano e Matteo Bussola presso Arena Bookstock – De Agostini

ore 14.30 New school – firmacopie presso il nostro stand – De Agostini

Lunedì 13/05

ore 10.00 Beatrice Venezi presenta Allegro con fuoco presso Liceo Cavour, SALONE OFF – Utet
ore 10.30 Alessandro Q. Ferrari, laboratorio per bambini di Penny dice no! presso Laboratorio Lilliput – De Agostini
ore 15.00 Marta Perego presenta Le grandi donne del cinema presso l’Università degli Studi di Torino (seminterrato Palazzo Nuovo) Auditorium Quazza, SALONE OFF – De Agostini


FANUCCI


FAZI EDITORE

I nostri eventi al Salone del Libro di Torino


GARZANTI


Ci andrete? Fatemi sapere, mi raccomando 😀 

A presto,

Sara ©

THE BEST OF 2018 – LE MIGLIORI LETTURE DEL 2018.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi mi trovo qui con voi a condividere le migliori letture del 2018 con voi e spero che anche voi vi troviate d’accordo con me in alcune scelte o che magari possiate suggerirmene altrettante. Questa idea nasce da Susy di I miei magici mondi e da Ely de Il regno dei libri che ringrazio per avermi incluso. Per quanto riguarda la grafica, un grazie enorme anche a Francesca di Libri, Libretti, libracci.

Vi farò un recap di una lettura del 2018 che mi ha colpito per ogni categoria che è stata assegnata. Spero possano piacervi e che magari commentiate anche voi con le vostre letture preferite. Ecco qui:

Romance

hai-bussato-al-mio-cuore-x1000

Sicuramente rientra nella categoria Hai bussato al mio cuore di Brittany C. Cherry, un libro non prettamente da 5 balene ma che mi ha coinvolto e che mi ha catturato di sicuro. Trovate QUI la recensione se siete particolarmente curiosi. E’ un libro dolce e romantico, di sicuro apprezzerete.


Narrativa

91dWIhUlFeLPer la narrativa ce ne sono stati diversi che mi hanno colpito, come Ti ho trovato fra le stelle ad esempio, ma quello che mi è rimasto più nel cuore è stato Eleanor Oliphant sta benissimo di Gail Honeyman edito Garzanti. Un libro con un personaggio principale particolare, una donna schiva, chiusa e diffidente. Una storia che vi emozionerà ed in cui magari vi ritroverete, perchè Eleanor è un po’ tutti noi. (Recensione QUI)


Thriller

Risultati immagini per il nostro gioco crudele

Un thriller decisamente accattivante, sicuramente ve lo ricorderete, l’ho letto poco tempo fa e ne abbiamo fatto un evento, è stato Il nostro gioco crudele di Araminta Hall edito Newton Compton Editori. Trovate QUI la recensione online che spero vi spinga a leggere questo libro. 


Fantasy

bd2b7-il-principe-crudele-holly-black51shatpauol-_ac_us218_

Sul podio finale del fantasy non potevo portare i migliori due. Visto che non sapevo scegliermi ho deciso di metterli entrambi visto che per un motivo o per un altro entrambi mi sono piaciuti e non vedo l’ora di leggerne i seguiti. Sto parlando de Il regno del male di Sandro Ristori edito Newton Compton (recensione QUI ed intervista all’autore QUI) per il quale potete trovare la recensione QUI e Il principe crudele di Holly Black portato in italia da Mondadori.

Altri fantasy che ho amato è stata la serie di Rebel di cui devo ancora fare la recensione e spero arrivi presto e The Last Namsara (recensione QUI), libro inedito in Italia, scritto da Kristen Ciccarelli e che spero possiate apprezzare.


Urban Fantasy

41674bZZoKL._SY346_

Non so se possa essere considerato come vero e proprio Urban Fantasy ma è comunque una storia abbastanza fantasy in un contesto urbano, quindi voglio pensarla così e ve ne parlo. Mentre noi restiamo qui di Patrick Ness edito Mondadori è un libro magico, in cui vi immergerete a piccole dosi ma non riuscirete ad uscirne facilmente. Ness ha uno stile particolare e lo apprezzerete sicuramente. Trovate la recensione QUI.


Distopico

schermata_2018-06-11_alle_11-58-46_1024x1024

Non è stato un libro che mi ha fatto particolarmente impazzire, devo essere onesta, ma è stato l’unico Distopico dell’anno e mi faceva piacere comunque parlarne con voi. La prova di Joelle Charbonneau è il primo libro di una trilogia edita Fanucci, distopica e molto particolare. Ciò che mmi ha fatto storcere il naso è che il libro è sembrato un accozzaglia di roba già letta, ovvero una sorta di miscuglio Hunger Games e Divergent per capirci. Comunque la storia si fa leggere, è scorrevole e sicuramente giusta per dargli una possibilità. Nella recensione, che trovate QUI, capirete bene i motivi per cui mi ha colpito e i motivi per cui no.


Steampunk

978880470534HIG-312x480

Macchine Mortali di Philip Reeve è stato l’unico Steampunk che ho letto quest’anno e che mi è piaciuto, quindi presumo di dover inserire in lista questo, visto che non ne ho altri. Ho visto anche il film e devo ammettere che nonostante buona parte delle cose sono completamente inventate lasciando solo la base del libro come storia, ho trovato migliore la soluzione adattata dal film piuttosto che quella del libro. Il libro è edito Mondadori e ne trovate la recensione QUI, che spero possa interessarvi a leggere questa promettente saga.


Retelling

KotB_1600 (1)

Keeper of the bees di Meg Kassel edito Entangled Teen (Recensione IT-EN QUI) ancora soltanto in lingua inglese ed inedito in Italia è stato sicuramente un retelling de La bella e la bestia come non l’avete mai visto, ovvero particolare, originale e unico nel suo genere. La Kassel si fa amare scrivendo una storia con tematiche importanti e con risvolti misteriosi. Ve lo consiglio se leggete in inglese.


Young Adult

611eufnk2b4l

The hate u give di Angie Thomas è uno dei libro che sicuramente ho apprezzato di più in questa categoria. Non che non ce ne siano anche altri ma questo è quello che personalmente mi ha colpito di più sia per la tematica trattata sia perchè è un libro attuale e per i giovani, che tutti dovrebbero leggere. La storia è commovente, forte e incisiva. D’impatto. Spero leggiate questo libro se ancora non l’avete fatto. QUI la recensione.


New Adult

81QwXgOApsL

Begin Again di Mona Kasten, il primo volume auto-conclusivo della Sperling&Kupfer ed è stato un libro molto carino anche se speravo in qualcosa di meglio solo in qualche punto. Una storia d’amore che sicuramente vi catturerà se amate il genere. Trovate la recensione online QUI.


Libri per ragazzi

51euztzc55l-_sx340_bo1204203200_

Tutta colpa delle meduse di Ali Benjamin de Il Castoro è praticamente il libro più bello che ho letto quest’anno. E’ bastato leggere le prime tre pagine per innamorarmi perdutamente di questo libro e portarlo nel cuore. E non ha deluso le mie aspettative. E’ stato un libro carico di emozioni che sono sicura apprezzerete.  Trovate QUI la recensione se siete curiosi e spero che lo siate perchè questo libro merita potenzialmente tantissimo.


Libri per l’infanzia

il-fantastico-viaggio-di-stella-cover1

Il fantastico viaggio di stella di Michelle Cuevas edito Deagostini (recensione QUI) è stato un libro che mi ha emozionato molto. Non perché è una storia per bambini dovrebbero leggerla solo loro, anzi, posso dirvi che questo libro è maggiormente per adulti visto il messaggio che cela dietro la storia. Un libro dolce, dal messaggio potente. Un libro autentico di cui vi innamorerete.


Gialli / Mistery

51p2kmrm6ml

Metto questa categoria insieme perchè sicuramente mi conviene invece di citare tanti thriller visto che comunque non sono tantissimi quelli che mi hanno fatto impazzire quest’anno. Il libro thriller che ho amato è Il gioco bugiardo di Ruth Ware o L’uomo di gesso di C.J. Tudor. Tra i due ho preferito entrambi e non saprei sceglierne uno ma sono entrambi interessanti. Un giallo giallo non saprei sceglierlo al momento. Mi dispiace.


Sci – fi

Risultati immagini per obsidio

978880468559hig-312x480

Obsidio di Amie Kaufman e Jay Kristoff  (QUI) è stato sicuramente un finale degno della serie. Anche Luna 2 di Nick Lake (QUI) è uno dei libri che ho apprezzato di più in questo genere. Entrambi pubblicati da Mondadori sono dei libri che ci trascinano nello spazio, a bordo delle navicelle spaziali, conducendoci in mondi alternativi ed interessanti. 


Poesia

97603-copertina

In tasca la paura di volare di Lorenzo Foltran è sicuramente stato il mio libro di poesie preferite lette quest’anno. Trovate la recensione QUI e sono sicura che se lo leggerete saprete apprezzarlo anche voi come ho fatto io. Un autore raro e particolarmente delicato, dovete leggerlo.


M/M

22544-leolovesaries-italian

Il libro M/M – forse l’unico che ho letto quest’anno anche se ne ho altri due come minimo in lista di questa serie di libri standalone ma con il filo conduttore dei segni zodiacali, è stato Il leone ama l’ariete di Anyta Sunday. Una lettura leggera, romantica e molto interessante. Le trame dei seguenti non mi hanno coinvolto come questa ma spero mi smentiscano e siano delle belle storie. Trovate QUI la recensione se volete saperne di più! Andate a scoprirlo 😀


Graphic novel

51nqvtcjv6l-_sx362_bo1204203200_

Per la sezione Graphic Novel mi trovo a mettere sul podio Non stancarti di Andare di Teresa Radice e Stefano Turconi della Bao, un libro davvero meraviglioso, che nonostante il suo prezzo decisamente elevato, è davvero un libro che si fa amare. Spero che anche voi lo amerete o lo abbiate amato. Trovate QUI la recensione online.


Romanzi storici

51IeXStE2CL

Non è propriamente uno storico ma una fiction storica ma che ritengo colpisca nel segno e sia interessante: Le assaggiatrici di Adolf Hitler di V.S. Alexander edito Newton Compton. Questa è stata secondo me una delle migliori letture storiche che ho fatto assieme a Le quattro donne di Istanbul. Mi ha colpito nel segno e mi ha lasciato un profondo solco nell’anima pensando a cosa possa essere successo nel passato. Alcune frasi usate dall’autore sono ancora ben presenti nella mia mente e vi consiglio assolutamente di leggerlo. Trovate la recensione QUI.


Ucronico

8ad24-46777692_2829578400401182_6562346777133973504_n

Rodion di Beatrice Simonetti è uscito da poco per la Delrai Edizioni e l’ho acquistato appena ho potuto. Ho iniziato a leggerlo in questi giorni e l’ho finito proprio ieri. E’ l’unico ucronico dell’anno se devo dirla tutta e rientra pienamente in questa categoria. La recensione arriverà a breve, non temete.


Ho tolto dalla lista alcune sezioni come l’Erotico ed ogni qualsivoglia tipo di romance che si distanzi dal semplice rosa visto che non ne leggo non essendo il mio genere preferito. Facendo questa lista, inoltre, mi sono accorta di quanti pochi fantasy e fantascienza abbia letto quest’anno e devo assolutamente rimediare nel prossimo! Ecco qui la lista delle partecipanti all’iniziativa:

48221747_317084735577264_6158031097193037824_n


Spero che i libri siano di vostro gradimento, che magari abbiate anche trovato qualcosa di bello da leggere! Lasciate le vostre preferenze nei commenti se volete, vi aspetto!

A presto,

Sara ©

 

PRESENTAZIONE “CHRISTMAS: BOOK AND FOOD.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono qui per presentarvi un nuovo progetto che vi terrà compagnia da qui alle vacanze natalizie e che spero vi delizierà e vi riempirà oltre di belle letture anche di tante ricette culinarie per il Natale.

47378621_1003058409902391_8868276733665607680_o

Le ideatrici di questo progetto sono Susy de I miei magici Mondi ed Ely di Il regno dei Libri, che hanno progettato questa cosa di Natale molto carina. Francesca di Libri, Libretti, Libracci invece si è occupata della carinissima grafica assieme a loro 😀 Speriamo che questo progetto vi piaccia!

Christmas: Book & food consiste in questo: leggeremo un libro a tema natalizio (vecchio o nuovo non importa) e scrivere la recensione. Nello stesso articolo parleremo poi di una cibaria natalizia – ricetta o no – per rimanere in tema. Spero che la cosa vi incuriosisca, insomma e che vi accompagni dolcemente verso il Natale.

Spero sia tutto chiaro e che vi piaccia. La mia recensione arriverà il 10 Dicembre, con allegata una gustosa ricetta 😀

Eccovi il Calendario dell’evento! Non perdetevelo e seguiteci, mi raccomando:

47578706_1005773069630925_7626358679142400000_o


Vi aspettiamo in tantissimi. Tenetevi pronti a recensioni natalizie e cibi di natae da leccarsi i baffi.

A presto,

Sara ©

BOOKCITY MILANO: 15-18 NOVEMBRE 2018 – TUTTI GLI EVENTI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Ecco qui parte degli eventi che si terranno al Bookcity di Milano dal 15 al 18 Novembre. Io non potrò esserci e spero di vedervi al prossimo evento che si terrà a Roma, al Più Libri, Più Liberi, la fiera della piccola e media editoria. Essendo di Roma potrò andarci e quindi non vedo l’ora di incontrare voi lettori proprio lì! Intanto deliziatevi con gli eventi di questo Bookcity:

RIZZOLI

SIMONE TEMPIA
Un anno con Lloyd


ORE 18.30 RIZZOLI GALLERIA
“Il ritorno di Lloyd. Nuovi giorni insieme a un maggiordomo immaginario”
Incontro con l’autore
 


Tornano i dialoghi tra un uomo spaesato e la sua coscienza in livrea. Un anno con Sir e Lloyd, nati dalla straordinaria fantasia di Simone Tempia e dal bisogno che si trova in ognuno di noi di avere sempre accanto un amico con cui cercare di risolvere tutti i dubbi della propria esistenza.

FRANCESCO LORENZI
I segreti della luce


ORE 20.00 SALONE D’ONORE – LA TRIENNALE
“Il sole che porto nel cuore”
Incontro con l’autore
Interviene Gigi Cotichella
 


Dopo aver raccontato ne La strada del sole la conversione da una vita senza luce a un’altra illuminata dal Signore, Francesco Lorenzi, frontman dei The Sun, voce unica di un rock positivo, ci parla di temi che, apparentemente fuori moda, rappresentano la strada verso la felicità.

SABATO 17 NOVEMBRE

MARCO MINNITI
Sicurezza è libertà


ORE 14.00 SALA CORTE – ISPI PALAZZO CLERICI
“Terrorismo e immigrazione. Contro la fabbrica della paura”
Incontro con l’autore
Intervengono Giorgio Gori, Milena Gabanelli e Giuliano Pisapia
 


L’ex ministro dell’Interno esplora dal di dentro le questioni più calde dell’attualità, dall’ordine pubblico al terrorismo, dall’immigrazione al populismo, svelando i retroscena di vent’anni al servizio del nostro Paese. 

LUCA PERRI 
Astrobufale


ORE 18.30 CIVICO PLANETARIO ULRICO HOEPLI 
“Balle spaziali”
Incontro con l’autore
 


Una serata al Planetario con Luca Perri per scoprire come la realtà sia spesso molto più affascinante delle nostre fantasie, e per condividere l’entusiasmo per quella grande avventura che è la scienza. 

ANNA CATALDI
La coda della sirena


ORE 17.00 ANTEO PALAZZO CINEMA 
“Credi che il cinema sia un gioco?”
Incontro con l’autrice
Intervengono Giorgio Amitrano e Paola Jacobbi
 


Una bellissima donna appartenente al jet set internazionale si innamora della storia di Karen Blixen; con sorprendente ostinazione, triangolando tra Kenia, Hollywood e Danimarca, riesce a superare lo scetticismo degli addetti ai lavori e a diventare produttrice associata de La mia Africa.

DACIA MARAINI  
Corpo felice


ORE 19.00 SALA VISCONTEA, CASTELLO SFORZESCO 
“Le donne non sono angeli né fantasmi”
Incontro con l’autrice
Interviene Nadia Terranova
 


Il tema della questione femminile è da sempre centrale nella produzione di Dacia Maraini, che oggi mette nuovamente la sua voce al servizio di un dibattito, quello sui diritti femminili, riportato dall’attualità in primissimo piano. 

LEVANTE  
Questa è l’ultima volta che ti dimentico 


ORE 20.00 SALA PICCOLA  – TEATRO DAL VERME 
“Il passato non è un nemico”
Incontro con l’autrice
Interviene Roberta Scorranese
 


Tutti abbiamo cose che non riusciamo a dimenticare, cicatrici che ci ha lasciato la vita. Eppure, senza questi dolori, non saremmo le persone che siamo. Levante torna alla scrittura dopo il fortunatissimo esordio con Se non ti vedo non esisti.

ROBERTO MARONI 
Il rito ambrosiano


ORE 10.30 SALONE D’ONORE  – LA TRIENNALE 
“La concretezza di Milano contro la palude della politica romana”
Incontro con l’autore
Interviene Dario Di Vico
 


Roberto Maroni, più volte ministro e governatore della Regione Lombardia, traccia l’elogio del “rito ambrosiano”, modello di un’azione di governo votata all’efficienza e al pragmatismo, mossa solo dall’obiettivo di migliorare la vita delle comunità che rappresenta.

DOMENICA 18 NOVEMBRE

ANDREA GIULIODORI
Riconquista il tuo tempo


ORE 12.30 BORSA ITALIANA – AREA SCAVI  
“Per tornare a investire, saggiamente, sul tempo della vita”
Incontro con l’autore
Interviene Rossana Campisi
 


Ingegnere, ex-manager e autore del seguitissimo EfficaceMente.com, Andrea Giuliodori ci accompagna lungo una giornata immaginaria, svelandoci strategie pratiche e concrete per riappropriarci del nostro bene più prezioso e fare spazio ai nostri veri sogni.

ROBERTO EMANUELLI 
Buonanotte a te


ORE 12.30 AGORÀ  – LA TRIENNALE
“La tua vita, il tuo amore sono nelle tue mani”
Incontro con l’autore
Interviene Annarita Briganti
 


Dopo il successo strepitoso dell’ultimo romanzo E allora baciami, nel 2017 tra i primi dieci libri di narrativa italiana nella classifica di vendite di “Repubblica”, Roberto Emanuelli ci incanta ancora una volta con una storia di emozioni e di vita che parla un linguaggio universale.

MASSIMO CARLOTTO
GIANCARLO DE CATALDO
MAURIZIO DE GIOVANNI 

Sbirre


ORE 14.30 SALONE D’ONORE – TRIENNALE DI MILANO 
“Il nuovo noir italiano comincia dalle donne”
Incontro con Massimo Carlotto e Giancarlo De Cataldo
Interviene Piero Colaprico
 


Le Sbirre sono creature di confine, paladine mancate, soggiogate dalla vendetta, in bilico tra bene e male. Sono la nuova frontiera del noir italiano in un’Italia al tempo dell’illegalità globalizzata, delle fake news, del condizionamento di massa, narrate da due maestri del genere. 

LILLI GRUBER  
Inganno


ORE 14.30 SALA VISCONTEA – CASTELLO SFORZESCO 
“Le colpe dei padri, le debolezze dei figli, le ambiguità della storia”
Incontro con l’autrice
Interviene Vittorio Sgarbi
 


Sullo sfondo di temi attuali come la radicalizzazione, l’identità nazionale e i separatismi europei, il terzo libro della saga che Lilli Gruber dedica al Sudtirolo, sua terra d’origine, esplora il passato – tra bombe, terrorismo e Guerra fredda – con due potenti strumenti narrativi: le voci dei testimoni e un’appassionante fiction.

MARCELLO SIMONETTA 
Caterina de’ Medici


ORE 15.00 CASA MANZONI
“Storia segreta di una faida famigliare”
Incontro con l’autore
Interviene Marco Pellegrini
 


Quella della giovane Caterina è la storia romanzata del lungo apprendistato di una bambina che tra lutti, pericoli e tradimenti si prepara a diventare regina di Francia. Un riscatto quasi inverosimile, dietro le quinte del Rinascimento.

PAOLO FRESU  
Poesie jazz per cuori curiosi 


ORE 16.00 SALA PICCOLA – TEATRO DAL VERME  
“Perché l’immaginazione è un fiore giallo, spunta, si affloscia
e, annaffiato, si riprende”
Incontro con l’autore
Interviene Andrea Laffranchi
 


Riflessioni nate dal quotidiano e suggerite da uno dei più acclamati musicisti italiani, che con la stessa bravura passa dagli assoli di tromba a racconti in poesia e in prosa su mille temi, dalla funzione dell’arte all’accoglienza del diverso fino ai capricci del cuore.


NEWTON COMPTON EDITORI 

Sabato 17 novembre – ore 16.00
I miei romanzi storici preferiti da Manzoni a Follett
Con Marcello Simoni e Alessandra Tedescol maestro del romanzo storico Marcello Simoni, scrittore bestseller tradotto in tutto il mondo, ci conduce in un viaggio nel tempo dentro un genere letterario amatissimo. Da Alessandro Manzoni a Sir Walter Scott, da Umberto Eco ai Wu Ming e a Ken Follett: autori di ieri e di oggi sono i modelli delle sue narrazioni, dal libro di esordio fino all’ultima saga ambientata nel Quattrocento.

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Sala Colonne – Via San Vittore, 21 – Milano

18 novembre 2018 – ore 14:30

Tutti pazzi per i Medici.

Perché il Rinascimento è entrato nel nostro immaginario?

Con Barbara Frale e Andrea Purgatori

Con la serie televisiva e la saga bestseller di Matteo Strukul, i Signori di Firenze sono diventati protagonisti delle nostre letture e delle nostre visioni. Il perché ce lo spiega Barbara Frale – storica del Medioevo, consulente scientifica della serie tv «I Medici» e autrice del romanzo su Lorenzo il Magnifico In nome dei Medici – in dialogo con il giornalista e conduttore di Atlantide Andrea Purgatori.

Castello Sforzesco – Sala della Balla – Milano

Domenica 18 novembre – ore 16.30

E se Michelangelo fosse stato un eretico?

Con Matteo Strukul e Daniele Bossari

Matteo Strukul, vincitore del Premio Bancarella, dopo avere scalato le classifiche italiane e internazionali con la saga «I Medici», presenta il suo nuovo romanzo dal titolo Inquisizione Michelangelo. Frutto di un lungo lavoro di ricerca, Strukul ci racconta in modo avvincente la straordinaria e sconosciuta storia del grande artista rinascimentale deluso dalla corruzione della Chiesa e osteggiato dalle alte sfere del clero che sospettavano della sua eresia. Tormentato dalla forza delle sue idee eversive Michelangelo decise di lasciare una testimonianza del suo pensiero in una delle sue opere più famose, il Mosè. Dialoga con l’autore il conduttore radiofonico e televisivo Daniele Bossari.

Castello Sforzesco – Sala della Balla – Milano


GARZANTI

venerdì 16 novembre:

Andrea Vitali presenta Gli ultimi passi del Sindacone

ore 17.30 – Società Umanitaria, Auditorium


sabato 17 novembre:

Cristina Caboni presenta La stanza della tessitrice

ore 14.30 – GAM


Antonio Riccardi presenta Tormenti della cattività

ore 15 – Museo Storia Naturale


Bruno Morchio e Renzo Bistolfi presentano Uno sporco lavoro (Garzanti) e Il segreto del commendator Storace (TEA)

ore 15.30 – Arci Bellezza, Palestra


Vito Mancuso presenta La via della bellezza

ore 18 – Teatro Franco Parenti (Sala A come A)


Nicola Gardini presenta Istruzioni per dipingere

ore 18.00 – Istituto dei Ciechi, Sala Stoppani


Elvira Sastre presenta La solitudine di un corpo abituato alla ferita

ore 18 – Fondazione Adolfo Pini


domenica 18 novembre:

Gianni Barbacetto presenta Angeli terribili

ore 14 – Casa della Memoria


Giuseppe Festa presenta I figli del bosco

ore 19 – Museo di Storia Naturale


Autori Mondadori a Bookcity Milano 2018


Venerdì 16 novembre
Ore 17:30 Circolo Filologico Milanese, Sala Liberty
Vittorio Messori, autore di Quando il cielo ci fa segno, dialoga conCesare Cavalleri
Piccoli, grandi segni dall’Aldilà nella nostra vita quotidiana
L’Aldilà ci invia dei «segni», a volte grandi e vistosi (i miracoli, le apparizioni), a volte piccoli e privati, che spesso trascuriamo di interpretare, preferendo parlare di «coincidenze», di «casualità», magari di «eventi bizzarri». Dunque, non è che il Cielo non ci parli: siamo noi a essere sordi. Vittorio Messori racconta alcuni «segni» ricevuti nel corso della sua vita.
Ore 18:00 Mondadori Megastore Duomo, Sala Eventi
Vittorio Feltri, autore de Il Borghese, dialoga con Giulio Giorello 
La mia vita e i miei incontri da cronista spettinato
Vittorio Feltri, sempre in bilico tra cinismo e ironia, racconta una vita costellata da innumerevoli soddisfazioni professionali e anche di memorabili incontri con grandi nomi del giornalismo e protagonisti del panorama politico, di ciascuno dei quali ricorda pregi e difetti, schizzandone ritratti ricchi di aneddoti gustosi.
Ore 18:30 Acquario Civico Milano 
Giovanni Storti e Franz Rossi, autori di Niente panico. Si continua a correre, dialogano con Monica Nanetti
Si può correre per sempre?
Giovanni Storti e Franz Rossi ci dimostrano che anche se il corpo invecchia non si può dire altrettanto dello spirito. Correre dopo i 60 anni non solo è possibile, ma quello che si impara percorrendo di corsa chilometri lungo strade e sentieri è un vero e proprio stile di vita, in grado di migliorare la qualità della nostra esistenza.
Ore 18:30 GAM – Galleria d’Arte Moderna Milano
Marco Franzoso, autore de L’innocente, dialoga con Daria Bignardi
La musica dell’innocenza
Daria Bignardi ci accompagnerà nel mondo de L’innocente, ultimo romanzo di Marco Franzoso (Mondadori). Una conversazione a due con l’autore che ci farà entrare in punta di piedi nel mondo di Matteo, il protagonista, e ci aiuterà a scoprire il suo ricco universo di bambino. Proprio a lui verrà data voce con la lettura di brani del testo accompagnati dalla musica di Chiara Voltolina  e del suo suggestivo handpan.
SABATo 17 novembre
Ore 11:30 Libreria Rizzoli
Incontro con Carlo A. Martigli, autore de Il settimo peccato 
La Venezia dei Sette Peccati
Con il suo nuovo romanzo Carlo Martigli ci conduce per mano tra le calli della Venezia del ‘500 e tra i suoi misteri. Con un cicerone d’eccezione: una delle figure più affascinanti e scandalose della storia dell’arte, il pittore Hieronymous Bosch.
Ore 12:00 Teatro Elfo Puccini, Sala Fassbinder
Incontro con Federico Rampini, autore di Le mappe della nostra storia
Le grandi svolte del passato che hanno disegnato il mondo in cui viviamo
Dopo il successo di Le linee rosse, Rampini segue lo stesso metodo proponendo un nuovo approccio alla storia. Dietro ogni conflitto presente, sotto i focolai di tensione geopolitica, affiorano storie più antiche: l’influenza di imperi e civiltà che credevamo tramontati, la traccia di eventi cruciali del passato, le ricadute di rivoluzioni economiche o tecnologiche di cui bisogna ritrovare la genesi.
Ore 14:00 Circolo Filologico Milanese, Sala Liberty
Alberto Mantovani, autore di Bersaglio mobile, dialoga con Luigi Ripamonti
Nuove frontiere nella lotta contro il cancro
Alberto Mantovani racconta il complesso mondo del cancro e le varie fasi della guerra condotta da secoli dalla medicina per debellarlo, una straordinaria avventura fatta di alti e bassi, di successi e momenti bui, ma caratterizzata da costanti progressi nella conoscenza, nella diagnosi e nella terapia.
Ore 14:30 Teatro Franco Parenti
Michele Bravi, autore di Nella vita degli altri, dialoga con Omar Schillaci. Interviene Cheope
Nella vita degli altri: le nuove pagine di Michele Bravi
Al suo esordio narrativo Michele Bravi racconta una storia che gli appartiene da molto tempo, complessa, intima, fatta di vite che si intrecciano e si influenzano e che sarebbe stato impossibile racchiudere in una canzone o in un album.
Ore 14:30 Libreria Rizzoli
Flaminia Cruciani, autrice di Lezioni di immortalità, dialoga conMaria Cristina Olati
La vita, gli antichi e il senso dell’archeologia
Flaminia Cruciani, poetessa e archeologa, ha fatto parte per diversi anni della Missione archeologica italiana a Ebla, in Siria.  Ci racconta in modo sincero e appassionato la più bella lezione di immortalità che abbia ricevuto dalla vita: l’archeologia in Siria con la sua straordinaria gente.
Ore 14:30 Mondadori Megastore Duomo, Sala Eventi
Serena Venditto, autrice di Aria di neve, dialoga conMarco Malvaldi e Manuel Figliolini
Quando gatto ci scova
“Se siete disposti a credere che un gatto possa aiutare una traduttrice a indagare su un delitto, Aria di neve è il libro che fa per voi. Se non siete disposti a credere a queste cose, scusate, ma che leggete a fare?” Marco Malvaldi, che racconta così il libro di Serena Venditto, dialoga con la giovane giallista, sulla prima avventura del suo gatto detective.
Ore 15:00 Sala Polifunzionale, Fondazione Feltrinelli
Incontro con Eraldo Affinati, autore di Tutti i nomi del mondo, e Pietro Bartolo, autore di Le stelle di Lampedusa
Dall’altra parte del mare 
Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, accoglie e cura “i migranti” quando arrivano sulla sua isola. Eraldo Affinati, scrittore e professore, insegna l’italiano “ai migranti”. Due uomini che hanno deciso di dedicare il loro lavoro e impegno per aiutare queste persone.
Si incontrano ora per un intenso dialogo per farci capire grazie alle loro esperienze che cosa succede davvero dall’altra parte del Mediterrano.
Ore 16:00 Mondadori Megastore Duomo, Sala Eventi
Reading musicale a cura di Francesco Sole, autore di L’aggiustacuori.
#Poesia
Ore 16.00 Libreria Rizzoli
Rachele Ferrario, autrice di Regina di quadri, dialoga con Andrea Kebarker
Da Margherita Sarfatti a Palma Bucarelli: un secolo di storia dell’arte italiana raccontata attraverso due donne straordinarie
Margherita Sarfatti e Palma Bucarelli, due protagoniste non solo dell’arte ma della cultura italiana. Due donne molto diverse e controverse, contraddittorie, spregiudicate nell’uso del potere e della cultura in un mondo che alle donne non lasciava spazio. La storia ufficiale e pubblica della Sarfatti finisce dove comincia quella della giovane Bucarelli, soprintendente antifascista impegnata nella difesa del patrimonio artistico italiano durante i bombardamenti.
Ore 16:00 Archivio di Stato
Nicola Gratteri, autore di Storia segreta della ‘ndrangheta, dialoga con Attilio Bolzoni
La storia della ‘ndrangheta
Nicola Gratteri e Antonio Nicaso nel loro ultimo libro raccontano per la prima volta la storia della ’ndrangheta, spazzando via i molti luoghi comuni su questa organizzazione criminale cresciuta nel silenzio. I due autori accompagnano il pubblico nella comprensione di un fenomeno che oggi condiziona pesantemente la politica e l’economia nazionale e internazionale.
Ore 16:00 Fondazione RCS
Carlotta Fruttero, autrice de Il cretino è per sempre, dialoga con Michele Serra. Modera Mario Baudino
Il cretino: prevalenza o dittatura?
Lo sguardo profetico e implacabile di F&L per aiutarci a capire come l’Italia, trent’anni dopo, sia cambiata senza cambiare
Ore 16:30 Teatro Franco Parenti
Kekko Silvestre, autore di Cash. Storia di un campione, dialoga con Francesco Renga. Modera Alberto Rollo
Storia di una grande anima, di un eroe dei nostri tempi
Kekko Silvestre, frontman dei Modà, ha scritto il suo primo romanzo. La storia di un eroe umile e inconsapevole, della sua battaglia per la vita, del suo riscatto.
Una grande storia di sentimenti, di sogni, di passioni violente, vissuta attraverso gli occhi di un bambino in ascolto.
Ore 17:30 Castello Sforzesco, La libreria
Mauro Corona, autore di Nel muro, dialoga con Paolo Foschini
La baita del mistero
Per sfuggire alla crudeltà del mondo un uomo si ritira nei boschi. Ristrutturando una vecchia baita appartenuta ai suoi antenati trova i corpi mummificati di tre donne. Sulla loro pelle sono incisi dei segni misteriosi. Inizia così una ricerca destinata a portarlo alla perdizione definitiva o alla salvezza. Un romanzo gotico, lirico e visionario sulla maestosità della natura e la cattiveria degli uomini.
Ore 17:30 Libreria Rizzoli
Marco Amerighi, autore di Le nostre ore contate, dialoga con Mario Santagostini
La difficoltà di diventare adulti: storie di adolescenza e amicizia in un paese di provincia
La storia di quattro adolescenti, in un paese sperduto tra i colli toscani, in lotta con un mondo in cui non si riconoscono. Nel suo potente romanzo d’esordio Marco Amerighi descrive con maestria il disagio dell’adolescenza e la forza salvifica dell’amicizia.
Ore 18:00 Fondazione Feltrinelli, Sala lettura
Carmine Abate, autore di Le rughe del sorriso, dialoga con Silvio Perrella
Raccontare la migrazione ai tempi dei social
Da un villaggio di orfani alla violenza di Mogadiscio, dall’inferno del deserto e delle carceri libiche fino in Calabria: la storia misteriosa e attualissima di una giovane somala che sparisce da un centro di seconda accoglienza. Dopo aver raccontato l’emigrazione italiana in Europa e nel mondo, Carmine Abate affronta di petto la drammatica migrazione dall’Africa verso l’Italia e lo fa con un romanzo corale e potente, restituendoci un sentimento del mondo che – malgrado tutto – si apre alla meraviglia di esistere.
Ore 18:00 Fondazione RCS
Incontro con Aldo Cazzullo autore di Giuro che non avrò più fame. L’Italia della Ricostruzione. Letture di Massimo Brusadin
L’Italia della Ricostruzione
Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu “Via col vento”. Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni, strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo e grida:”Giuro che non soffrirò mai più la fame”. Quel giuramento collettivo fu ripetuto da milioni di italiane e di italiani. Fu così che settant’anni fa venne ricostruito un Paese distrutto.  
Ore 18:00 Palazzo Reale, Sala Conferenze
Incontro con Flavio Caroli, autore di L’arte italiana in 15 week end e mezzo. Letture di Rossana Valier
Alla scoperta di grandi artisti in 15 week end e mezzo
Flavio Caroli è uno storico dell’arte dalle indiscusse capacità narrative. In questo saggio che diventa un romanzo, dialoga con un’amica accompagnandola per 15 week end e mezzo alla scoperta di grandi artisti, monumenti universalmente noti e gioielli nascosti nei luoghi nevralgici dell’arte italiana. Un viaggio indimenticabile passeggiando per le vie dei centri storici o raggiungendo musei fuoriporta.
Ore 18:00 Mondadori Megastore Duomo, Sala Eventi
Caterina Balivo, autrice di Gli uomini sono come le lavatrici, dialoga con Andrea Pinna
Uomini e lavatrici
Caterina Balivo racconta le rocambolesche avventure di Lara, la protagonista del suo primo romanzo Gli uomini sono come le lavatrici.
Ore 18:00 Arci Bellezza
Tavola rotonda con Giuseppina Torregrossa, autrice di Il basilico di Palazzo Galletti, Margherita Oggero, autrice di La vita è un cicles, Claudia De Lillo, autrice di Nina Sente e Nora Venturini, autrice di Lupo mangia cane. Modera Federica Tronconi
Ora indagano le donne
Claudia De Lillo, Margherita Oggero, Giuseppina Torregrossa e Nora Venturini, partendo dai propri romanzi in cui la vita quotidiana si intreccia con le indagini, svelano come nascono i loro gialli, i retroscena e la loro officina di scrittrici. Tra Milano, Torino, Roma e Palermo ci raccontano le atmosfere e i luoghi in cui si muovono le loro detective.
Ore 18:30 La Triennale, Agorà
Luca Bianchini, autore di So che un giorno tornerai, dialoga con Ambra Angiolini
Una famiglia diversa
Cos’è veramente una famiglia? Luca Bianchini racconta la ricerca  delle nostre origini, la scoperta di chi siamo e la magia degli amori che sanno aspettare. Con ironia e un pizzico di nostalgia, ci prende per mano e ci porta a conoscere i sentimenti più  nascosti in ognuno di noi, per scoprire che non hanno confini.
Ore 21:00 Planetario
Sandra Savaglio, autrice di Tutto l’universo per chi ha poco spazio-tempo, dialoga con Chiara Valerio e Marco Malvaldi
Astrofisica per chi ha poco spazio-tempo
Sandra Savaglio e Chiara Valerio guardano il cielo e raccontano come è fatto l’universo. Con la partecipazione di Marco Malvaldi.
DOMENICA 18 novembre
Ore 11:30 Mondadori Megastore Duomo, Sala Eventi
Cristina Giordana, autrice di Portami Lassù, dialoga con Andrea Delmonte e Flavio Troisi
La montagna nel cuore
Cristina Giordana racconta il sogno infranto di suo figlio, morto sul Cervino, diventato una scalata dell’amicizia.
Ore 14:00 Palazzo Reale, Sala Conferenze
Stefano Zecchi, autore di L’amore nel fuoco della guerra, dialoga con Dino Messina. Interviene Rosita Missoni
L’amore al tempo della guerra
Passione e impegno civile, arte e distruzione: la storia di un grande amore nella Zara italiana durante il secondo conflitto mondiale.
Ore 14:00 Circolo Filologico Milanese, Sala Liberty
Paolo Crepet, autore di Passione, dialoga con Francesca Delogu
PASSIONE: il sentimento che muove il mondo
Uno dei più noti psichiatri del nostro paese ci guida alla scoperta di uno dei sentimenti più potenti: la passione. E spiega perché spiegare ai giovani che cosa significhi la passione, il fuoco interiore necessario per tenere accesi i propri desideri e cercare di soddisfarli, è oggi un compito fondamentale, se si vuole davvero «sostenerli nella scoperta e costruzione di sé, alimentare la loro gioia, coltivare i loro entusiasmi, non anestetizzarli o assopirli».
Ore 14:00 Museo della Scienza e della Tecnologia, Sala Cenacolo
Paolo Soffientini, autore di Cent’anni da leoni, dialoga con Luigi Ripamonti
Sani ma non troppo
I consigli “rock”di un ricercatore IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare) per vivere a lungo senza rinunce. Modera l’incontro Luigi Ripamonti. A seguire concerto “Prote_In Music”.
Ore 14:00 Istituto dei ciechi
Il collettivo La Buoncostume, composto da Carlo Bassetti, Simone Laudiero, Fabrizio Luisi e Pier Mauro Tamburini, autori di Millenials, dialoga con Tim Small e Stanlio Kubrick dei 400 Calci  
Perché i dischi volanti non atterranno mai a Milano? 
Il collettivo La Buoncostume presenta il suo primo romanzo “Millennials – Il mondo nuovo”, post-apocalittico utopico action-horror-psichedelico.
Ore 14:30 Libreria Rizzoli Galleria
Licia Troisi, autrice di La Saga del Dominio – 3. L’isola del santuario, dialoga con Roberta Bellesini
Eroine fantastiche
Licia Troisi, l’autrice fantasy italiana più venduta al mondo, in occasione dell’uscita dell’ultimo volume de “La Saga del dominio”, ci racconta i suoi mondi e personaggi fantastici.
Ore 15:00 SIAM, Aula Magna
Incontro con Monica Antonacci autrice de L’istinto della cura. Intervengono la psicoterapeuta Francesca Maisano e lo scrittore Guido Marangoni. Modera Isabella Fava
L’istinto femminile del prendersi cura
Cosa spinge una donna a stare accanto a un uomo di cui non è più innamorata ma che ha bisogno delle sue cure? E quali sono i “doni” che riceve in cambio chi si prende cura dell’altro?
Se ne parla con Monica Antonacci, autrice di L’istinto della cura (Mondadori), la psicoterapeuta Francesca Maisano, autrice insieme a Luca Bernardo de L’età dei bulli (Sperling & Kupfer), lo scrittore Guido Marangoni, autore del romanzo Anna che sorride alla pioggia (Sperling & Kupfer), modera Isabella Fava. Evento in collaborazione con Donna Moderna.
Ore 16:00 Mondadori Megastore Duomo, Sala Eventi
Incontro con Mirko Sbarra, autore di Come battiti del mare
I battiti del mare
Con i suoi aforismi sull’amore, la libertà, il sogno e la ricerca della felicità, Mirko Sbarra dà voce ai sentimenti e alle emozioni, nelle quali, moltissime persone possono ritrovarsi.
Ore 16:00 Central District, Hernandez Art Gallery
Isabella Leardini, autrice di Domare il drago e Francesco Sole, autore di L’aggiustacuori, dialogano con Maria Teresa Veneziani
La poesia aggiusta i cuori
Isabella Leardini e Francesco Sole spiegano perché i ragazzi amano scrivere e leggere la poesia.
Ore 16:30 GAM – Galleria d’Arte Moderna Milano
Incontro con Daria Bignardi, autrice di Storia della mia ansia. Intervento musicale di Gianni Fusco
La coscienza dell’ansia
Nessuno è contento come un ansioso, un depresso o uno scrittore quando gli succede qualcosa di grosso. Una lettura di Storia della mia ansia partendo da La coscienza di Zeno di Italo Svevo.
Ore 16:30 La Triennale, Salone d’Onore
Incontro con Valerio Massimo Manfredi, autore di Quinto Comandamento. Interviene Padre Angelo Pansa. Modera Carlo Carabba
Il templare di fine millennio
Valerio M. Manfredi, ispirandosi liberamente alla storia vera di un missionario guerrigliero, scrive uno straordinario romanzo epico, partendo da fatti della nostra storia recente che non molti conoscono e, raccontandoli con maestria narrativa, mostra le amare radici di ciò che abbiamo oggi sotto gli occhi. Un libro indimenticabile come i personaggi che animano le sue pagine ed entrano indelebilmente nel cuore dei lettori.
Ore 17:00 Museo della Scienza e della Tecnologia, Sala Cenacolo
Incontro con Raffaele Morelli, autore de Il meglio deve ancora arrivare
Il meglio arriva dopo i quaranta
Raffaele Morelli spiega come attivare l’energia che ci fa ringiovanire e cogliere i doni dell’età che avanza.
Ore 17:00 Libreria Rizzoli 
Incontro con Matteo Righetto, autore di L’ultima patria e Alessandro Barbaglia, autore di L’atlante dell’invisibile
Quando il bosco s’abbuia
Matteo Righetto e Alessandro Barbaglia prendono spunto dai propri romanzi, raccontando la montagna, i suoi boschi, le sue storie. Quelle che si raccontano al calar del sole: quando il bosco s’abbuia e una storia è l’unico modo per scaldarsi un po’.
Ore 17:30 Mondadori Megastore Duomo, Sala Eventi
Adriano Barone, autore di Ride, e Fabio Guaglione e Maurizio Temporin, autori di IF La fondazione immaginaria, dialogano con Marina Pierri
L’evoluzione dell’intrattenimento 
Adriano Barone, Fabio Guaglione, e Maurizio Temporin partendo dai propri romanzi, si confronteranno su dove sta andando e come si sta evolvendo il mondo dell’intrattenimento e la cross-medialità oggi in Italia e nel mondo.
Ore 18:30 Libreria Rizzoli
Carlo Maria Lomartire, autore de Gli Sforza, dialoga conPaolo Del Debbio e Giovanna Milella
Gli Sforza. La storia della dinastia che fece grande Milano
L’autore ci guida alla scoperta delle appassionate e turbolente vicende degli Sforza, le spietate lotte tra fazioni, gli intrighi di corte, le gesta eroiche di uomini e donne.
Ore 18:30 Castello Sforzesco, Sala Bertarelli
Franco Nembrini e Gabriele Dell’Otto presentano una nuova versione di Inferno di Dante Alighieri
Dante Oggi – Inferno
Il più importante disegnatore italiano delle nuove e generazioni e un professore appassionato conoscitore della Divina Commedia raccontano il viaggio di Dante per il terzo millennio in modo originale con delle meravigliose illustrazioni, un nuovo commento e parafrasi in italiano dei canti dell’Inferno, completa il volume un’introduzione di Alessandro D’Avenia.

Cosa ne pensate? Ci andrete? Fatemi sapere, che sono curiosa io!

A presto,

Sara ©

REVIEW PARTY – IL NOSTRO GIOCO CRUDELE DI ARAMINTA HALL (#231)

BUONGIORNO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con un nuovo evento che spero possa piacervi. Ho iniziato con molta curiosità questo thriller quando me lo hanno proposto anche perchè la trama è accattivante e in poco tempo l’ho terminato. Ringrazio Sonia de Il salotto del Gatto libraio per avermi coinvolto in questo evento e la Newton Compton per avermi permesso la lettura in anteprima di questo libro. Eccolo qui:

undefined

Titolo: Il nostro gioco crudele
Autore: Araminta Hall
Genere: Thriller
Data di uscita: 8 Novembre 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2D26Obt
Trama: Mike Hays ha avuto un’infanzia difficile e si è ricostruito con fatica una vita solitaria ma serena. Almeno fino al giorno in cui ha incontrato Verity. Mike si è innamorato e ha giurato a se stesso che l’avrebbe resa felice. Ha trovato un lavoro, una casa e ha persino modellato il fisico per essere l’uomo dei suoi sogni. È sicuro che, nonostante gli alti e i bassi, finiranno per stare insieme. Non importa se V non risponde alle sue mail e alle sue chiamate. Non importa se sta per sposare Angus. Fa tutto parte del gioco segreto tra loro. Mike deve solo osservarla costantemente per essere sicuro di cogliere “il segnale” non appena V deciderà che è giunto il momento di salvarla. E così, quando riceve l’invito al matrimonio, Mike non esita un secondo a confermare la sua presenza. Probabilmente è lì che V ha intenzione di mandargli il segno per chiedergli di intervenire. La loro è un’intesa speciale, segreta, e Mike è sicuro di conoscerne a fondo le regole. Perché non importa se apparentemente la loro relazione è finita. Il gioco è appena cominciato.

RECENSIONE

Risultati immagini per gif coppia affiatata

La storia ha inizio con un gioco chiamato il Desiderio. Mike e Verity sono da sempre stati innamoratissimi ed hanno messo a punto un gioco in cui i due si recano insieme in un locale, lei si lascia abbordare da qualcuno e quando è stanca, lancia un segnale a Mike – solleva la sua collanina con il ciondolo dell’Aquila – e lui corre a salvarla. In questo modo i due sembravano desiderarsi di più. Peccato che ora Mike, un anno dopo che era ancora fuori per lavoro a a New York, è tornato a Londra, ha comprato la casa dei loro sogni ma Verity non c’è. Ebbene si, perché Mike ha fatto un errore e lei sta per sposare un altro. Ma qui, il gioco si fa più grande e la posta in gioco è maggiore. Perché Verity sta ancora giocando, sta a lui decidere come.

Riuscirà Mike nell’intento? Cosa succederà durante questo lungo gioco? Riusciranno in questo ultimo ed intrigato Desiderio, ad uscirne assieme?

Non ci si dovrebbe mai fidare delle persone che desiderano essere diverse da quello che sono.

La trama è senza alcun dubbio accattivante. Non ero affatto convinta vista la copertina ma come l’ho letta sono rimasta incuriosita dal gioco ed ho voluto saperne di più fin da subito. Quindi devo ammettere che sicuramente coinvolge e si vuole sapere molto di più.
Immagine correlata

La copertina originale è senza ombra di dubbio più bella di quella che ha scelto per noi l’editore italiano. La prima annunciata dalla casa editrice era persino peggiore di quella odierna e da una parte è stato un bene che sia stata cambiata anche se ho notato che è una variante della versione originale. Comunque questa non c’entra nulla con la storia e come sempre alla Newton piace stravolgere le cose. Ora vi mostro qui di lato l’originale e potrete comprendere il mio disappunto. Guardatela bene – qui di lato – non la trovate stupenda? Il titolo originale è Our Kind of Cruelty, ovvero “Il nostro genere di Crudeltà” ed in italiano ammetto che, così non avrebbe avuto molto senso. In effetti è molto meglio l’adattamento italiano che ne è uscito fuori.
L’ambientazione si aggira a Londra anche se viene menzionata New York nel periodo in cui Mike è andato a lavorare lì. L’epoca è moderna ed è incentrato sotto un profilo del tutto attuale e contemporaneo.

Dovevo continuare a ricordare a me stesso ciò che avevo già intuito: faceva tutto parte del nostro gioco. Era il nostro ultimo Desiderio e solo io ero in grado di comprenderlo. Ho tirato su il computer dal pavimento e me lo sono poggiato sulle ginocchia. Forse sarebbe stato ancora più strano se mi fossi presentato al suo matrimonio senza prima contattarla. Le regole di qualsiasi gioco impongono che alla mossa di un giocatore segua sempre la contromossa di un altro. Lei aveva fatto la sua prima mossa, ora toccava a me.

Grayscale Photo of Man in Black V Neck Shirt With Black Background

I personaggi di questa storia non sono poi tantissimi, anzi sono talmente pochi che vi ritroverete a conoscere benissimo sia il protagonista principale e voce narrante che la sua Verity.

Mike è un ragazzo che ha avuto un passato turbolento. Fino all’età di dieci anni ha vissuto con una madre alcolista che si faceva accompagnare da uomini sempre diversi ma tutti violenti. Dopodiché è stato dato in affidamento ad una famiglia che lo ha allevato per il meglio, facendolo studiare e permettendogli un futuro brillante, tant’è che lavora in una grande società e guadagna dei bei gruzzoletti. Ama Verity più di ogni altra cosa tanto da diventare quasi un’ossessione per lui. Lui è la sua Aquila, colui che la salverà ogni volta che lei sarà in difficoltà ed ora, che sono tornati a giocare, si sente in dovere di aiutarla più che mai.
Attraverso gli occhi di Mike, Verity anche detta V è la ragazza che ogni uomo dovrebbe avere. Certo, questo gioco che fra di loro fanno non è prettamente una cosa seria e fa passare entrambi per due persone dai gusti particolari ma resta il fatto che Verity è una donna intelligente, talvolta anche scaltra e manipolatrice ma sopratutto ama Mike. E’ una donna che ha preso sotto la sua ala Mike dai tempi dell’università e lo ha sempre aiutato nei momenti di difficoltà. Adesso sta per sposarsi con un ricco magnate chiamato Angus Metcalf ma i segnali sono inequivocabili. Verity sembra stia chiedendo aiuto.

Il significato è che certe volte due persone hanno talmente bisogno l’una dell’altra che vale la pena sacrificare tutto e tutti per far sì che possano stare insieme.

Photography of Person Peeking

Il perno centrale di questa storia è proprio il Desideri, il gioco inventato dai due amanti. Mike pensa che questo sia la versione molto più grande del gioco e deve salvare Verity. Ma l’amore diventa ossessione e tutto ciò che Mike vede sembra essergli sempre più strano, sempre più lontano e sempre più misterioso. Cosa succederà ai due?

Lo stile utilizzato è stato fluido e semplicemente accattivante. La storia è vista solo ed esclusivamente dal punto di vista, ed in prima persona, di Mike. Posso assicurarvi che questo thriller è ansiogeno sotto ogni aspetto ed è il tipo di thriller che preferisco perché se non riesce a suscitare alcun tipo di curiosità la storia perde di valore praticamente quasi subito.

Devo ammettere che non c’è stato mai un momento in cui non mi sia sentita coinvolta in questa storia. La voce di Mike è travolgente e i dubbi, l’ossessione, l’amore, Verity e il gioco si susseguono talmente tanto da instillare sempre più curiosità nel lettore. Si dubita di tutto e di tutti e la verità e le bugie, i segnali e tutto quello che fra loro scaturisce sono soltanto i due protagonisti a comprenderlo. Avevo ben capito dal 40% del libro in poi dove voleva andare a parare ed in gran parte ci ho anche preso ma non si è sicuri di nulla almeno fino a che non si arriva verso il finale di questo libro.

In questo libro avrete modo di ricostruire la vita di Mike e la storia d’amore con Verity nei minimi dettagli e, alla fine, rendervi conto di tutto, di quanto sia pericoloso e di quanto sia intenso Il nostro gioco crudele.

Ho dato un pugno contro il marmo del piano della cucina e il dolore si è diffuso lungo tutto il braccio, consolatorio. «V», ho gridato, «ho bisogno di capire. Ho bisogno di capire che cosa vuoi che faccia». Ma il silenzio si è tenuto per sé le sue opinioni, e l’unica cosa che potevo fare era sedermi al lungo tavolo della cucina a bermi quel maledetto vino.

Il libro è sicuramente uno di quelli che rileggerei di nuovo e ne sono rimasta veramente colpita. Consiglio veramente questa lettura agli amanti di genere e non perché cattura e coinvolge e sono sicura che vi piacerà.

Araminta Hall scrive un thriller psicologico degno di nota, che riporta alla luce risvolti intensi, talvolta macabri in cui è solo la mente a fare da padrona. Un gioco in cui la verità e le bugie potranno essere stabilite soltanto dai giocatori. Un gioco a cui non vorrete giocare.

Il mio voto per questo libro è di: 5 balene.

Senza titolo-1

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Il nostro gioco crudele e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Il nostro gioco crudele o dal generico Link Amazon: Amazon.
Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Seguite qui le altre recensioni, mi raccomando!
Banner


Cosa ne pensate di questo thriller? Spero vi piaccia e che siate curiosissimi!
A presto,
Sara ©

EVENTI: “SALONE DEL LIBRO DI TORINO” – 10/14 MAGGIO 2018

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Nuovo giorno, nuovo articolo! Oggi siamo qui con gli eventi che ci saranno al SalTo 2018 con le nostre case editrici. Il SalTo è il Salone del Libro di Torino e si terrà dal 10 al 14 Maggio. Io purtroppo non potrò andare ma spero che qualcuno di voi vada e mi racconti la sua esperienza. Ecco qui:

RIZZOLI / FABBRI

Giovedi 10 maggio
Ore 11.30 – Spazio Stock
Dai 9 anni
Le cinque domande – Chi voglio essere?
Capriole per ragazze selvatiche

Incontro con Katherine Rundell
a cura di Rizzoli
Conduce: Eros Miari
 

Le ragazze dei libri di Katherine Rundell sono selvatiche: non le puoi costringere in regole troppo strette, non puoi spegnerle. Così Sophie, che suona il violoncello sui tetti di Parigi, alla ricerca di una madre che non ha mai conosciuto. E poi Feo, che in compagnia dei lupi si ribella alla ferocia militare. Fino a Will, protagonista di Capriole sotto il temporale, che costretta dalla morte dei genitori ad abbandonare l’Africa e a trasferirsi in Inghilterra, non si lascia addomesticare dal perbenismo che la circonda.
 
Ore 11.45 – Laboratorio Parole 2
Dai 9 anni
Così belle da innamorare le stelle
Incontro con Andrea Molesini
a cura di BUR – Rizzoli
 

Scrittore pluripremiato sia per i suoi libri per adulti che per quelli per ragazzi, Molesini presenta la riedizione di questo piccolo manuale adatto ai più giovani per imparare a leggere e scrivere poesie usando la creatività.
Ore 17.30 – Spazio Book
per docenti e bibliotecari
Educare alla lettura
Scrivere oggi: domande sul nostro tempo
Incontro con Katherine Rundell e Pam Smy
Coordinano: Eros Miari e Gabriela Zucchini
 
La letteratura ha il dono di dare voce alle pulsioni del tempo in cui viviamo, tanto nella sua forma scritta che in quella disegnata. Due grandi autrici di lingua inglese incontrano gli educatori per discutere di come la loro opera sappia raccontare e interpretare le emozioni, i desideri, gli interrogativi dei bambini e dei ragazzi di oggi.
Dalle 10 alle 12 Incontro scuola con le classi terze e quarte della primaria CAIROLI
Incontro con Carolina Capria e Mariella Martucci
a cura di Fabbri EditoriLaboratorio di lettura e gioco con i codici segreti e gli alfabeti criptati da vere spie.

Venerdi 11 maggio

Ore 18.30 – Spazio Stock
Cento attimi di imperfetta felicità
Incontro con Paolo Raeli
a cura di Fabbri Editori
 

Amatissimo sui social, Raeli fissa con le sue fotografie tutte le emozioni della gioventù, gli attimi che valgono la pena di essere vissuti, per non dimenticare: il primo bacio, un tramonto sulla spiaggia, una serata tra amici… Tutto con atmosfere sognanti e brevi testi poetici che accompagnano le immagini.

Lunedì 14 maggio 

Ore 13 – Laboratorio Parole 1
da 11 anni
A scuola con Marguerite Duras
Incontro con Cinzia Bigliosi 
curatrice del libro Ah! Ernesto!
a cura di Rizzoli
 

Negli anni ‘70 la nota autrice francese scrive il suo unico racconto per ragazzi che vede protagonista Ernesto, un bambino anticonformista che non vuole più andare a scuola perché lì gli insegnano “quello che lui non sa” o meglio, che non capisce. Un inno alla libertà e alla creatività, come strumento per imparare e crescere davvero

GIUSI MARCHETTA
Dove sei stata


ORE 16.30 SPAZIO AUTORI
“La Reggia di Caserta come teatro dell’infanzia”
Con Giusi Marchetta
Interviene Alessandro Zaccuri
 


Premio Calvino 2008, «narratrice della complessità» come l’ha definita Nadia Terranova su “la Repubblica”, Giusi Marchetta torna a incantarci con Dove sei stata. Ambientato nella suggestiva Reggia di Caserta, dove è cresciuto Mario, il protagonista, e dove sono nascosti i fantasmi del suo passato.

VENERDÌ 11 MAGGIO

DACIA MARAINI
Tre donne


ORE 17.30 SALA ROSSA
“La libertà di amare in ogni età della vita”
Con Dacia Maraini
Interviene Caterina Soffici
 


Tre donne e tre generazioni a confronto, ma soprattutto il diritto e la libertà di amare in ogni età della vita. Ogni donna illumina a modo suo i percorsi nascosti e gli equilibri impossibili del desiderio.

SABATO 12 MAGGIO

MAURIZIO DE GIOVANNI
Sara al tramonto


ORE 13.30 SALA GIALLA
“Il noir italiano riscritto al femminile”
Con Maurizio de Giovanni
Letture di Maria Pia Calzone e Michele Placido
Musiche di Marco Zurzolo 


Sara è una donna invisibile, una ex poliziotta cui è rimasto il solo talento di saper leggere le labbra delle persone. Ma il destino, e una ex collega dei servizi segreti che riaffiora dal passato, le presentano un’inattesa indagine. Un nuovo memorabile personaggio per Maurizio de Giovanni.


SEVERINO CESARI
Con molta cura


ORE 18.30 CAFFÈ LETTERARIO
“Ricordando Severino Cesari”
Con Daria Bignardi, Giancarlo De Cataldo, Maurizio de Giovanni, Paolo Repetti, Michele Rossi ed Emanuela Turchetti 


Severino Cesari, scomparso nell’ottobre del 2017, ha fondato e diretto per vent’anni Einaudi Stile Libero con Paolo Repetti, pubblicando alcuni dei più importanti autori italiani e stranieri. Con molta cura è il diario della sua malattia e una riflessione sul senso della vita e della condivisione.

DOMENICA 13 MAGGIO

STEFANIA ANDREOLI
Papà, fatti sentire


ORE 12.30 SPAZIO STOCK
“Farsi ascoltare attraverso le emozioni”
Con Stefania Andreoli
Interviene Claudio Gallo 


Psicologa, analista e psicoterapeuta dell’adolescenza, Stefania Andreoli incontra sempre più ragazzi con una sofferenza in comune: la mancanza di comunicazione emotiva da parte dei papà. Ma per diventare genitori migliori, e farsi ascoltare, occorre prima liberare le emozioni, imparando a condividere con i figli il proprio mondo interiore.

ROBERTO EMANUELLI
Davanti agli occhi


ORE 12.30 SPAZIO DUECENTO
“Davanti agli occhi è nato un sogno”
Con Roberto Emanuelli
Interviene Marina Greco 


Dopo E allora baciami, in occasione della nuova edizione del suo primo romanzo Davanti agli occhi, autopubblicato nel 2015 e balzato subito in classifica con le sole copie vendute online, Roberto Emanuelli racconta ai lettori quanto è importante lottare per i propri sogni.

 


DEAGOSTINI

Giovedì 10 maggio ore 14.30 – Spazio Book
Gabriele Nissim presenta Il bene possibile. Essere giusti nel proprio tempo Sabato 12 maggio ore 15.30 – Orto Botanico di Torino (SALONE OFF)
Incontro-passeggiata con Daniele Zovi, autore di Alberi sapienti, antiche foreste

Domenica 13 maggio ore 13.30 – Spazio Incontri
Agnese Codignola presenta LSD. Storia di una sostanza stupefacente con Chiara Lalli

Domenica 13 maggio ore 14.30 – Spazio Incontri 
presentazione di La cultura ci rende umani con  Giulia Cogoli, Adriano Favole e Francesco Remotti
 


Giovedì 10 maggio ore 14.30 – Spazio Book

Gabriele Nissim presenta Il bene possibile. Essere giusti nel proprio tempo 

Alternando alle storie gli insegnamenti di Socrate, Marco Aurelio, Hannah Arendt, Etty Hillesum, Willliam Shakespeare o Baruch Spinoza, Il bene possibile ci mostra come l’esercizio del pensiero, della capacità critica e dell’empatia siano condizioni necessarie e sufficienti non soltanto per dirci umani, ma per restarlo nei momenti più difficili. E che la scelta non è tra un presunto Bene superiore e le piccole convenienze personali, né tra l’eroismo e l’accettazione passiva degli eventi.
 
 

Sabato 12 maggio ore 15.30 – Orto Botanico di Torino (SALONE OFF)

Incontro-passeggiata con Daniele Zovi, autore di Alberi sapienti, antiche foreste

Incontro-passeggiata alla scoperta dei segreti degli alberi, per conoscere la vita delle piante, non solo dal punto di vista scientifico, ma anche da una prospettiva comportamentale e “sentimentale”.
 
Zovi, esperta guardia forestale, costruisce un trattato che è un manuale d’amore: ci spiega come gli alberi si muovono, cosa scoprire accarezzando la corteccia o come ascoltare un bosco in un giorno di vento. La ricerca dello spirito dei boschi, ci dice Zovi, è allo stesso tempo la ricerca del nostro spirito.
 

Domenica 13 maggio ore 13.30 – Spazio Incontri

Agnese Codignola presenta LSD. Storia di una sostanza stupefacente con Chiara Lalli

Tra psicanalisti visionari e contesse inglesi dedite alla trapanazione del cranio, ragni drogati e neuroscienziati che parlano coi delfini, Agnese Codignola districa i molti fili che compongono la stupefacente storia dell’Lsd, dalle origini fino al Rinascimento psichedelico di questi anni, in cui il rivoluzionario uso dei microdosaggi e le scoperte recentissime di David Nutt e Robin Carhart-Harris sulle connessioni neurali attivate dall’Lsd stanno riaprendo la strada della sperimentazione ufficiale per il “bambino difficile” di Albert Hofmann.
 
 

Domenica 13 maggio ore 14.30 – Spazio Incontri 

presentazione di La cultura ci rende umaniFrancesco Remotti dialoga con Adriano Favole

In questo libro, otto autori di varie discipline si misurano con le sfumature, le contraddizioni, la rilevanza della cultura. O meglio, delle culture. Otto diversi sguardi sul mondo che l’uomo ha plasmato: dai nuovi paradisi museali di Abu Dhabi sotto la lente di Jean-Loup Amselle al racconto di John Eskenazi sull’origine dell’arte del Gandhara, passando per le questioni di genere e di discriminazione sessuale affrontate da Vittorio Lingiardi e le sfide che attendono la scuola del futuro secondo Paola Mastrocola.
 

 

Giovedì 10 maggio

  • ore 10.45 – Istituto Comprensivo Nigra (Salone OFF):
    Alessandro Ferrari presenta Le ragazze non hanno paura (DeA).
     
  • ore 11.30 – Spazio Book: Il sogno del ’68 compie 50 anni. 
    Paola Zannoner presenta Rolling star (DeA).
     
  • ore 13.30 – Arena Bookstock: Paola Zannoner presenta L’ultimo faro (DeA)romanzo vincitore del Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2018 categoria 11+.
     
  • ore 14.15 – Laboratorio Parole 2: Un attimo può cambiare tutto? 
    Luigi Ballerini presenta Ogni attimo è nostro (DeA).
     
  • ore 15.30 – Laboratorio Parole 2: Messaggi in bottiglia. Il confronto diventa libro con Paola Zannoner (DeA) e i ragazzi del laboratori L’ultimo faro.
     
  • ore 16.30 – Spazio Book: L’importanza di creare i racconti di storie. In classe con l’autore: intevengono Paola Zannoner (autore), Luigi Ballerini (autore), Maria Antonietta Nigro (insegnante), Annachiara Tassan (publisher DeA Planeta Libri), Barbara Schiaffino (direttore Andersen).

Venerdì 11 maggio

  • ore 18.30 – Circolo dei Lettori: Premiazione Libromania Fai viaggiare la tua storia! La giornalista Alessandra Tedesco introduce la serata e dialoga con la giuria composta da Irma Cantoni, Anna Premoli, Leonardo Patrignani e gli editor di narrativa Stefano Izzo (DeA Planeta), Alessandra Penna (Newton Compton), Stefano Bordigoni (amministratore delegato Libromania), Daniel Cladera (direttore generale Publishing DeA Planeta Libri).

Domenica 13 maggio

  • ore 10.00 – Sala Professionali: Quando una passione diventa business. Riccardo Pozzoli presenta con Luca Dini Non è un lavoro per vecchi (De Agostini).
     
  • ore 13.00 – Sala Professionali: Incontro con Giorgio Amitrano e Franco BuffoniGiorgio Amitrano presenta Iro IroIl Giappone tra pop e sublime (De Agostini) con Ilide Carmignani e Franco Buffoni.
     
  • ore 17.30 – Spazio Stock: Genitori: istruzioni per l’uso. Come allenare i figli alla vitaAlberto Pellai e Barbara Tambroni presentano insieme a Enrico Galiano Il metodo famiglia felice (De Agostini).

Lunedì 14 maggio

  • ore 11.45 – Sentieri Digitali (Laboratorio)Entra con la realtà aumentata nel mondo dell’Orsetta MUR (De Agostini). 
     
  • ore 13.00 – Sentieri Digitali (Laboratorio): Piccini Picciò. Iniziare a giocare con le app da 2 a 4 anni (De Agostini).
     
  • ore 13.30 – Spazio Stock: Due fratelli e un’estate che cambia la vita. Mark Lowery presenta con Fabio Geda L’oceano quando non ci sei (DeA).

Giovedì 10 maggio
  • ore 16.30 – Caffè letterario: Un’ora con… Enrico Pandiani. 
    L’autore presenta Polvere con Mario Baudino.
Venerdì 11 maggio
  • Ore 11.00 – Carcere di Fossano (Salone OFF): Enrico Pandiani presenta Polvere.
     
  • ore 16.30 – Spazio Duecento: Alessandro e Wondy. Storia di un amore infinito. Alessandro Milan presenta con Selvaggia Lucarelli Mi vivi dentro.
     
  • ore 19.00 – Magazzini OZ (Salone OFF): Alessandro Milan presenta Mi vivi dentro.
Domenica 13 maggio
  • ore 10.30 – Carcere di Salluzzo (Salone OFF): Lorenzo Beccati presenta L’ombra di Pietra.
Lunedì 14 maggio
  • ore 12.00 – Sala Gialla: Adotta uno scrittore 2018. Incontro finale tra classi adottive e autori adottati. Enrico Pandiani presenta Polvere.

NEWTON COMPTON

VENERDÌ 11 MAGGIO ORE 17,00

Sala Editoria

CONSIGLI D’AUTORE PER ASPIRANTI SCRITTORI DI MATTEO STRUKUL,

TESTIMONIAL DE «ILMIOESORDIO»
Mentre parte la nuova edizione del concorso letterario «ilmioesordio»,

l’autore bestseller Matteo Strukul svela i segreti per costruire un romanzo perfetto.

Introducono: Andrea Mastromattei Alessandra Penna

Interviene la vincitrice de «ilmioesordio» 2017, Marzia Elisabetta Polacco
A cura di ilmiolibroNewton Compton Editori Scuola Holden


SABATO 12 MAGGIO ORE 14,30

Sala Gialla

ITALIA SOTTOSOPRA

La nostra classe politica sarà in grado di garantire stabilità economica al Paese?

Possiamo ancora metterci in salvo o è già troppo tardi?

Le contraddizioni politiche italiane e le prospettive per il nostro futuro.

Alan Friedman

autore di Dieci cose da sapere sull’economia italiana prima che sia troppo tardi
ne discute con

Corrado Formigli e Maurizio Molinari

 


 SABATO 12 MAGGIO ORE 16,30

Stand J71 di Newton Compton Editori – Padiglione 2

LE REGINE DEL ROMANCE

Firmacopie delle autrici

 ALESSANDRA ANGELINI • MARILENA BARBAGALLO

ALESSIA COPPOLA • FABIOLA D’AMICO

LAURA GAY • FELICIA KINGSLEY

L.F. KORALINE • PATRISHA MAR

VIVIANA PICCHIARELLI • ANNA PREMOLI

LUCREZIA SCALI • MONIQUE SCISCI

DANIELA VOLONTÉ

PADIGLIONE 2 – STAND J71


MARSILIO

Venerdì 11 maggio ore 18.30 
Sala Blu
GialloSvezia. Omicidi a Sandhamn

Viveca Sten 
presenta
L’estate senza ritornoInterviene con l’autrice Marco Malvaldi
 

Viveca Sten, dopo aver esercitato come avvocato per molti anni, è oggi tra le autrici scandinave di crime di maggior successo internazionale (pubblicata in 25 Paesi, ai vertici delle classifiche in Francia e Germania con 100.000 copie, 4 milioni di copie vendute nel mondo), seconda solo a Camilla Läckberg. Dai suoi thriller, ambientati sulla piccola isola di Sandhamn nel Mar Baltico, scarsamente popolata in inverno e meta affollata di villeggiatura in estate, è stata tratta la serie tv “Omicidi a Sandhamn”, andata in onda anche in Italia. L’estate senza ritorno è il suo terzo titolo edito in Italia, protagonisti l’ispettore Thomas Andreasson e la sua amica Nora Linde.
 
Weekend di solstizio a Sandhamn. In occasione della tradizionale festa di mezza estate, le barche a vela affollano il porto e i pontili sono presi d’assalto da gruppi di ragazzi che si riuniscono per celebrare il giorno più lungo dell’anno. Nella folla, nessuno sente la disperata richiesta di aiuto di una di loro, che finisce per accasciarsi sulla riva, priva di sensi. Anche Nora Linde si prepara a una serata di festa insieme a Jonas, con cui ha iniziato da poco una relazione. Ma l’entusiasmo lascia il posto all’angoscia quando Wilma, la figlia quattordicenne di Jonas, scompare e sulla spiaggia viene trovato il corpo senza vita di un suo amico.
 
Hanno detto dei suoi libri:
 
«Intrigo impeccabile e due protagonisti affascinanti». Le Monde
 
«Un intreccio avvincente». Matteo Speroni, Corriere della sera
 
«Un noir spietato e glaciale». Luca Crovi, Il Giornale
 
Viveca Sten, avvocato, a lungo a capo dell’ufficio legale delle Poste danesi, è oggi tra le autrici scandinave di polizieschi di maggior successo internazionale. Dai suoi libri, pubblicati in 25 paesi, è anche stata tratta la serie televisiva Omicidi a Sandhamn, seguita da 30 milioni di spettatori nel mondo. Viveca Sten vive a nord di Stoccolma con il marito e i tre figli e trascorre lunghi periodi sull’isola di Sandhamn, nell’arcipelago di Stoccolma, dove la sua famiglia possiede una casa da generazioni.Viveca Sten, L’estate senza ritorno, pp. 432, euro 18,00 – In libreria per Marsilio dal 10 maggio 2018. 


Sabato 12 maggio ore 10.30
Caffè letterario
Carlo Carabba
presenta
Come un giovane uomoInterviene con l’autore Fabio Genovesi
 

Come un giovane uomo, il memoir di Carlo Carabba candidato al Premio Strega 2018 è un’intensa riflessione sul dolore che accompagna il passaggio all’età adulta. Sono due le coincidenze da cui muove la storia. Quella tra la caduta della neve su Roma, dopo più di vent’anni di attesa, e la scoperta che una giovane donna, Mascia, è in coma. E quella tra il funerale di Mascia, una decina di giorni più tardi, e la firma di un contratto di lavoro. Se la prima neve della vita del protagonista di questa storia, scesa sulla sua città quando era bambino, aveva portato con sé l’incanto, la seconda ha portato un incidente. Mascia, l’amica degli anni del liceo, è scivolata col motorino là dove la neve è caduta e si è sciolta. Questa seconda neve tanto desiderata, come se col bianco potessero tornare i giochi e le meraviglie dell’infanzia, invece di restituire il passato si porta via un pezzo di futuro. Costruito come un labirinto che riproduce lo smarrimento di fronte al dolore, o come un videogioco che muove nello spazio ancora sconosciuto e pericoloso dell’età adulta, il romanzo segue i pensieri del protagonista, e di chi legge, intorno alla perdita di quelli che si amano e si ferma sul limite dell’amore umano che è quello, insopportabile, di non poterne impedire la morte. Con una lingua che analizza, immagina e riflette, che mescola Eta Beta alla Bibbia e The O.C. e Lost a Proust e Peter Schlemihl, Carlo Carabba medita sul caso e il destino, il lutto e la crescita, e racconta quando finisce la giovinezza, perché si diventa adulti, e come restiamo vivi, nonostante il dolore nostro, e soprattutto, nonostante il dolore degli altri.

Hanno detto del libro: 
 
“Un viaggio nella memoria che la presenza aleggiante di Proust autorizza e benedice”. Ida Bozzi, Corriere della sera – “Se non fosse un paragone extraterrestre si potrebbe parlare di un Proust in erba”. Laura Pezzino, Vanity Fair – “Un romanzo d’esordio impressionante che si può leggere alla Proust e alla Conrad. In entrambi i casi il romanzo regge il peso schiacciante ed enorme di questi modelli”. Antonio D’Orrico, 7 – Sette – “Tra i romanzi più originali e sapientemente letterari di questa stagione. Un trascinante racconto di formazione”. Mirella Serri, Tuttolibri de La Stampa – Un intenso memoir generazionale”. Angelo Carotenuto, la Repubblica – “La vita e la morte abbracciate nella neve che si fa fredda madeleine”. Giuseppe Fantasia, Il foglio – “Un libro immersivo. Un viaggio verso il passaggio all’età adulta con le scelte che comporta”. Mauretta Capuano, Ansa
 
Carlo Carabba è nato a Roma nel 1980. Dopo un dottorato in Storia della filosofia moderna alla Sapienza, ha ricoperto, per alcuni anni, il ruolo di coordinatore della rivista “Nuovi Argomenti”, e attualmente lavora per Mondadori. Ha pubblicato brevi testi critici su vari filosofi (tra cui S. Bernardo di Chiaravalle, Giambattista Vico e Thomas Hobbes), la monografia La prima traduzione francese del “Novum Organum” (Olschki, 2011) e le raccolte di poesia Gli anni della pioggia (peQuod, 2008, premio Mondello per l’Opera Prima, finalista Premio Frascati) e Canti dell’abbandono (Mondadori, 2011, Premio Carducci e Premio Palmi). Un suo racconto è incluso nell’antologia “best off” Ogni maledetta domenica (a cura di Alessandro Leogrande, minimum fax, 2010). Suoi articoli sono apparsi su diverse testate giornalistiche, tra cui Il Venerdì di RepubblicaIl Riformista e La Lettura del Corriere della Sera.

Carlo Carabba, Come un giovane uomo, pp. 176, euro 17,00 – In libreria per Marsilio da marzo 2018. 

Sabato 12 maggio ore 17.30 
Spazio Incontri
Pietro Del Soldà
presenta
Non solo di cose d’amore
Noi, Socrate e la ricerca della felicità

Interviene con l’autore Umberto Galimberti
 

Come può un pensatore vissuto venticinque secoli prima di noi influenzare la nostra ricerca della felicità? Cosa ha da dire a un ragazzo che non si riconosce in quello che fa, a chi non sa costruire un vero rapporto con gli altri, a chi è portato a credere alle fake news o a una politica impegnata a costruire nuovi muri?

Sono questioni di oggi ma con radici profonde che portano fino alla Grecia di Socrate. Partendo dalla sua esperienza di conduttore radiofonico, un mestiere fatto di domande e del confronto quotidiano con gli ascoltatori sui temi di attualità, Pietro Del Soldà ci accompagna lungo un viaggio sulle tracce di Socrate. La sfida è quella di trovare nella sua ironia e nelle sue contraddizioni, chiavi di lettura inedite e interpretazioni in grado di farci cambiare prospettiva sui nostri problemi, fornendo spunti da mettere a frutto in ogni ambito, dalle relazioni con gli altri alla politica.
Che si parli di bellezza o di virtù, di verità o di menzogne, di democrazia o di tirannia, ogni cosa per Socrate è una «cosa d’amore», non nel senso romantico e privato che in genere attribuiamo al termine, ma in uno molto più ampio. Socrate ci spinge a superare la distinzione tra vita e pensiero indicandoci, con l’esempio, la sola via per affrontare quanto ci impedisce di essere davvero noi stessi, lasciando cadere maschere, identità e ruoli sociali che non ci rappresentano e ci dividono dagli altri.
È la via del dialogo, del confronto che mette in discussione i pregiudizi e porta alla scoperta e alla cura di se stessi, perché – sostiene Socrate – «senza cura di sé non si è in grado di agire bene, e ancor meno di governare la polis».
 
Pietro Del Soldà (Venezia, 1973) è autore e conduttore di “Tutta la città ne parla”, il programma di Rai Radio3 che approfondisce ogni giorno un tema d’attualità. Dottore di ricerca in filosofia all’Università Ca’Foscari di Venezia, nel 2007 ha pubblicato Il demone della politica. Rileggendo Platone: dialogo, felicità, giustizia. Insegna al corso di laurea in Editoria e Scrittura dell’Università La Sapienza di Roma. 

Pietro Del Soldà, Non solo di cose d’amore. Noi, Socrate e la ricerca della felicità, pp. 176, euro 17,00 – In libreria per Marsilio dal 10 maggio 2018. 


GARZANTI


FAZI

i nostri appuntamenti

 


Cosa ne pensate? Fatemi sapere con un bel commentino se ci andrete! Io purtroppo no potrò esserci!

A presto,
Sara ©

#SHARINGBOOKS – FELICITA’

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Eccoci nuovamente con la terza tappa dell’iniziativa di Vuoi conoscere un casino?.  

L’evento si chiama #sharingbooks e ha l’obiettivo di far conoscere il maggior numero di libri possibile a un pubblico il più vasto possibile. Per un mese, ogni lunedì verrà scelto un tema e tutti i post della settimana dovranno riguardare quell’argomento: dovranno essere scelti tre libri ed una citazione tratta da uno di questi (e legata al topic della settimana). Poi si dovranno taggare tre persone, inserendo l’hashtag dell’evento e il link rimandante al sito organizzatore (che trovate qua ).

Le tre persone taggate dovranno (se vogliono) a loro volta pubblicare un post con la stessa struttura. In ogni articolo uno dei libri dovrà essere ripreso dal post della persona che vi ha taggato, mentre gli altri due dovrete aggiungerli voi.

L’evento è iniziata il 2 aprile, e terminerà il 29 aprile.


Il tema di oggi è: FELICITA’.

Ovvero tutti quei libri che libri a lieto fine, con eventuali progetti realizzati o comunque con sentimenti positivi. Anche qui ce ne sono diversi e ho avuto delle difficoltà nello scegliere ma alla fine eccovi le mie scelte.


41slzdw9kzl-_sy346_

La mia prima scelta ricade su Fiore di Cactus di Francesca Lizzio. Questa è una storia davvero semplice ma molto profonda. Sara è un fiore di cactus, una ragazza ricoperta di spine ma piena di forza, coraggio e determinazione. Una storia che tocca il cuore. La mia recensione: QUI

Ecco la mia citazione:

Le persone spesso davanti al buio preferiscono desistere dimenticando che l’ombra senza la luce non può esistere così della realtà delle cose ha fatto la sua difesa, il cinismo dalle illusioni la lascia illesa. Perché un cactus non dimentica come vanno le cose, le sue spine non sono belle come quelle delle rose, sta in guardia dal mondo là fuori, a nessuno importa che tra le sue brutte spine nascono frutti e fiori.


ea628-5159szovzml

Mia nonna saluta e chiede scusa di Fredrick Backman edito Mondadori è diventato uno di quei libri che non si dimenticano per niente al mondo. Un libro fondato sul rapporto fra nonna e nipote, la storia di una bambina coraggiosa Elsa, che si ritroverà a Miamas, il mondo che avevano costruito assieme lei e sua nonna, completamente sola. Una storia di amore, dolcezza con un messaggio profondo. La mia recensione: QUI

Ecco la mia citazione:

E a Miamas non esiste il caso, nelle fiabe non esistono le coincidenze. Nelle fiabe tutto è come deve essere. Quindi era senz’altro questo che intendeva la nonna quando le ha detto “proteggi il castello, proteggi i tuoi amici”. Elsa vorrebbe solo che la nonna le avesse dato un esercito per farlo.


9788867003266_hotel_delle_muse

Hotel delle Muse di Ann Kidd Taylor edito Corbaccio è uno di quei libri che ti entrano dentro in punta di piedi e che si amano mano a mano. Imparerete ad amare i squali e vi ritroverete sulla costa si un’isola sperduta, in un hotel piccolo ma bellissimo. Una storia piena di sentimenti ed emozioni, una storia immersa nel mare che apprezzerete sicuramente. La mia recensione: QUI

Ecco la mia citazione:

Quando, in passato, avevo immaginato la mia vita a trent’anni, era così che mi vedevo: come ora, a studiare gli squali. Ma credevo sarei stata anche madre, e mi vedevo a insegnare a mio figlio a nuotare nel Golfo. Con il giubbino di salvataggio chiuso fino al mento, il mio bambino avrebbe scalciato  come una rana sotto il pelo dell’acqua limpida, color menta. Qualche volta era una bambina, con le ciocche di capelli neri e bagnati appiccicati alle guance. (…) Avrei scosso i rami, per infilare il pollice nella parte superiore dell’arancia, coe faceva mio padre per me. Qualche volta usava un coltellino tascabile e intagliava una M, come Maeve, sul lato. Ho sempre pensato che avrei fatto lo stesso per mia figlia.


Ecco! Questa settimana nomino i stessi della volta precedente così che possano continuare:


Cosa ve ne pare? Spero che le mie scelte vi piacciono. 

A presto,

Sara ©