BLOGTOUR: LOVE-FORTY DI ILARY C. – LA PLAYLIST.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Eccoci qui con un nuovo libro per voi in uscita, ed io ve lo presento con una tappa che mi piace tantissimo perché si può unire della buona musica ad un libro. Curiosi? Ecco a voi:

loveforty_coverTitolo: Love-Forty – Amare e vincere
Autore: Ilari C.
Genere: Sport romance M/M
Data di uscita: 16 febbraio 2021
Editore: Over the Rainbow – PubMe
Pagine: 160
Prezzo: eBook 2,99€ – cartaceo 12,90€

Trama: In una prestigiosa accademia di tennis di Madrid, David e Alec perseguono lo stesso obiettivo: accedere al torneo di Wimbledon nella categoria juniores. Ma gli incontri bollenti dentro e fuori dagli spogliatoi potrebbero diventare una distrazione fatale, e troppo è stato investito dai loro genitori per ammettere un fallimento. Se per David si tratta solo di divertimento, per Alec il sesso si trasforma in amore, complicando ulteriormente le cose. Entrambi devono studiare una nuova tattica perché negli incontri di tennis può esserci un solo vincitore, mentre allo sconfitto resta tra le mani un cuore infranto. Cosa fare, quindi?
Amare o vincere?

Biografia autore

Affascinata dai libri e dalle storie, fin da piccola Ilari riempiva il diario di poesie e pensieri. Dopo la laurea in Filologia e Letteratura si è messa alla prova con i romanzi e ha pubblicato
la serie a tema LGBT “Sotto la superficie”. Love Forty è il suo esordio con una casa editrice.


La mia tappa? 

LA PLAYLIST!

Ecco, solo per voi la Playlist di “Love-Forty”

Track #01 – Coez – La tua canzone

“Amare me, difficile
Come amare chi se ne va via.”

https://www.youtube.com/watch?v=ZbrgimzJE5E

Track #02 – Martin Solveg – My love

“You’re in free fall
Do you recall catching me hanging ‘round?
All the people
Got me on hold, but I keep waiting for you.”

https://www.youtube.com/watch?v=tP6aPgZ0FKE

Track #03 – Topic & A7S – Breaking me

“I’m just right here dancing around to the rhythm
The rhythm that you play when you’re breaking my heart
You know that I can’t get you out of my system
Yeah, right from the start, you played with my heart.”

https://www.youtube.com/watch?v=jIoEaTN7GGo

Track #04 – Dua Lipa, Silk City – Electricity

“I wanna let you know
I’ll never let this feeling go
This love has no ceiling, I cannot deny.”

https://www.youtube.com/watch?v=Q4-jOuHO-z4

Track #05 – LP – Lost on you

“Wishin’ I could see the machinations
Understand the toil of expectations
In your mind
Hold me like you never lost your patience
Tell me that you love me more than hate me.”

https://www.youtube.com/watch?v=KDoTQrQ2Fhs


Seguite le altre tappe, mi raccomando, le potete vedere qui nell’immagine:

loveforty_blogtour_date


Cosa ne pensate? Vi piace questa playlist? Conoscevate qualche canzone? Fatemi sapere ovviamente, come sempre.

A presto,

Sara ©

 

 

 

 

 

 

 

RECENSIONE #299 – PERDENTI CON LE ALI DI CARLOTTA CUBEDDU.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con una nuova dolcissima recensione per voi che viene dalla collana dell Piemme edizioni, Il battello a Vapore che ringrazio per la possibilità di lettura. Spero che sia gradita anche a voi e che possiate trovare una lettura semplice, simpatica e divertente, incentrata sullo sport. Ecco qui:

978885666940hig_df2d50e19327fbd56dc8f99fe6c8fe13Titolo: Perdenti con le ali
Autore: Carlotta Cubeddu
Collana: Il battello a vapore
Anno edizione: 2019
Pagine: 185
Link d’acquisto: https://amzn.to/2JBTTkC
Trama: Quando Marco e Carla, due ragazzini innamorati del ciclismo, vengono a sapere che potranno seguire il Giro d’Italia non stanno più nella pelle. Ma a sfrecciare davanti ai loro occhi non sono solo i grandi campioni in lotta per la mitica maglia rosa: nelle ultime posizioni due ciclisti improvvisati corrono la tragicomica gara per la maglia nera, quella che premia il corridore… più lento. Età di lettura: da 9 anni.

RECENSIONE

person riding bicycle during daytimeLa storia ha inizio con Carla e Marco alle loro rispettive case. Entrambi vogliono partecipare e fare qualcosa per il Giro D’Italia che sta per iniziare a breve.

Carla deve ricattare suo zio e conosce Marco, spacciandosi per un maschio, tagliandosi i capelli e facendosi chiamare Carlo. Ebbene si, al Giro d’Italia non erano ammesse donne e quindi Carla continua a fingersi un maschio e assieme a Marco vivono un avventura davvero incredibile. 

Chi sarà il più lento di questa gara? Chi riuscirà ad accaparrarsi la tanto odiata Maglia nera? Cosa succederà nel corso di questa gara?

«Nel ciclismo si dice che qualcuno parte per vincere, la maggior parte per arrivare e nessuno per essere ultimo». (…) «Vincere è l’unica cosa che conta in questo sport, ma anche negli altri e forse nella vita intera. Siamo onesti, che senso ha la vita di un perdente?» 

La trama è semplice e descrive la storia così com’è. Non ci sono tante parole per descriverla e quelle utilizzate sono sufficienti. Il resto dovrete scoprirlo leggendo.

La copertina del libricino è davvero molto carina. Rappresentativa della storia e decisamente molto ben strutturata. C’è Carla e c’è l’ultimo, l’uomo con la maglia nera. Una copertina che insieme al titolo riassume la storia rendendola ancora più magica. Il titolo di questa storia è assolutamente azzeccato. Infatti in questo giro d’Italia si combatterà fino all’ultimo sangue per l’ultimo posto, quello con la maglia nera. Gli italiani hanno stanziato dei fondi per chi arriva e ci sono due persone in particolare che si impegneranno parecchio per cercare di riuscirci e i due protagonisti saranno loro complici.

blue bicycleL’ambientazione è l’Italia. Il giro d’Italia ha inizio in Sicilia, a Palermo e passa le città d’Italia, da Sud a Nord. L’epoca è quella subito dopo il dopoguerra, i cui nel ciclismo c’era la rivalità fra Coppi e Bartali. Degli anni molto duri ma che con questa gara mostrano il volto dell’Italia attraverso un Giro d’Italia divertente e sicuramente unico.

L’altoparlante di un furgoncino inizia a gracchiare, poi emette un fischio: “I girini sono pronti a correre la prima tappa di questa trentaduesima edizione del Giro d’Italia. Il direttore Ambrosini in prima fila solleva la bandierina e… via! Sono partiti!”

I personaggi principali di questa storia sono i giovani Marco e Carla, innamorati da sempre del Ciclismo. Altri personaggi che hanno sorpreso sono stati personaggi anche famosi e realmente esistiti. Figura importante quella di Dino Buzzati che sorprende e stupisce. Personalmente sono rimasta molto colpita dall’idea e dal fatto di trovarlo all’interno di questa lettura.

Marco e Carla non sono poi così diversi l’uno dall’altra. Amano entrambi il ciclismo e questa è la cosa più importante per loro. Nonostante i genitori di Carla vogliano per lei una grande istruzione, lei sogna di andare in bicicletta e di averne una tutta sua. Marco sogna invece di diventare un postino e vede questo Giro come una possibilità per lui e per racimolare qualche soldino con la famosa maglia nera. Due personaggi che dall’inizio vanno subito d’accordo e nonostante ci siano dei momenti in cui i due non vadano proprio d’accordo, sono stati dei punti cardine per questa storia.

– Effettivamente almeno tu e tuo zio un po’ di onore lo avete. Quel Cinese invece, sembra divertirsi a fare lo scansafatiche…. I due scuotono la testa fissando il Cinese che, poco lontano, si fa bello con l’ennesimo gruppo di ragazze. All’orizzonte si vede finalmente arrivare zio Sante. – Oggi ha fatto meno schifo di ieri – commenta Marco sarcastico.

Il perno centrale di questa storia è proprio la maglia nera. Tutti in una gara di ciclismo vorrebbero vincere, nessuno vorrebbe indossare la maglia nera, invece in questa storia la vera protagonista è la maglia nera. E questa sarà contesa molto più della vittoria. Una storia davvero originale e particolare.

woman on bike reaching for man's hand behind her also on bikeLo stile utilizzato è diretto, sicuramente molto fluido. Non pensavo che questa storia potesse piacermi così tanto, invece è riuscita a farsi posto nel mio cuore dove Carla sicuramente ha il primo posto su tutto.

La cosa che mi sarebbe piaciuto trovare di più è qualcosa in più sulle differenze dei posti in cui i ciclisti passavano. A parte quando cambia e si passa in montagna non si nota molto il cambiamento fra un luogo e l’altro. Però essendo comunque un libro per ragazzi è anche giusto così, penso sia importante anche come ne è uscito.

La storia è sicuramente unica e originale. Un giro d’Italia davvero emozionante che sicuramente vi trascinerà lungo una dolce e pericolosa avventura. Oltre a dei disegni che sono dolcissimi e allietano la lettura, ci sono i personaggi che hanno fatto la storia ad arricchire la lettura e delle vere e proprie avventure.

Nonostante possa sembrare facile arrivare ultimi, in questa gara ci si impegnerà tantissimo per esserlo e per non dare nell’occhio dei giudici. Una dopo l’altra, le peripezie del Cinese e dell’altro uomo che gareggiano per la maglia nera sono assurde, rischiando di mettersi contro anche altre persone. Una lettura davvero emozionante, in cui si entra proprio nel vivo del Giro d’Italia come mai prima d’ora.

– Ma quanto dura questa tappa? – gli chiede. – Dieci, undici ore… – risponde lui rimontando sul sellino e dando la prima pedalata, poi la seconda, e in poco tempo è già lontano. Marco lo osserva mentre evita l’ennesima buca. Il ciclista si gira, controlla che nessuno lo stia osservando e poi gli sorride, toglie la mano dal manubrio e mostra il pollice in alto. “Tutto bene, posso farcela” sembra dire. Il ragazzo scuote la testa. Non è poi così sicuro.

Il libro è un piccolo gioiello per ragazzi. Nonostante non ami particolarmente il ciclismo, riesce a rendere il Giro d’Italia davvero intrigante, interessante e pieno di avventure anche pericolose. E’ stata una lettura adrenalinica, costantemente in sella ad una bicicletta.

Carlotta Cubeddu è stata una vera e propria sorpresa. Questa storia vi porterà tappa per tappa in giro per l’Italia in sella ad una bicicletta per cercare di ottenere la maglia nera, quello dell’ultimo arrivato. Una storia ironica, sfacciata e ricca di emozioni.

Il mio voto per questo libro è di: 4 balene. 

Senza titolo-2

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Perdenti con le ali e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Perdenti con le ali o dal generico Link AmazonAmazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Che ne pensate? Un libro molto dolce che spero vi conquisterà. Attendo pareri! 😀

A presto,

Sara ©