PROSSIME USCITE PER ALWAYS PUBLISHING, MARSILIO, SONZOGNO, FAZI, RIZZOLI, NEWTON COMPTON, LES FLANEURS E SALANI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Tutto bene, spero anche per voi. Sono qui per portarvi una nuova serie di uscite che spero possano incuriosirvi. Come sempre suddivisi per editore, ecco di cosa vi parlo e che – alcuni – spero di leggere anche io:

ALWAYS PUBLISHING

Titolo: PER CASO O PER AMORE
Autore: Rachel Van Dyken
Genere: Sport Romance
Pagine: 288
Data di uscita: 26 maggio 2022
Prezzo cartaceo: € 13,90
Prezzo ebook: € 4,99
Traduzione: Dea Merlini
Trama: A volte, anche gli incontri unici e irripetibili hanno bisogno di una seconda possibilità. Dopo che il suo fidanzato l’ha mollata sull’altare, l’ereditiera Mackenzie Dupont decide di concedersi comunque la sua luna di miele a Puerto Vallarta. Il viaggio non inizia nel migliore dei modi: il volo è parecchio turbolento. Ma il lato positivo è che a occupare il sedile accanto c’è l’uomo più bello e gentile che Mack abbia mai incontrato, che prova a distrarla su un aereo di passeggeri in preda al panico. E Mack, presa dall’impulso e dal terrore di morire, decide di cogliere l’attimo e di baciarlo con passione. Slade Rodriguez, calciatore definito il miglior attaccante del mondo, è in fuga dalla stampa, dai fan e perfino dalla sua famiglia. Dopo aver colto la sua fidanzata a tradirlo, è partito unicamente per godersi un po’ di solitudine nel lusso prima di unirsi alla sua nuova squadra. Tuttavia, quando la sua bocca subisce l’assalto di quella della meravigliosa ragazza al suo fianco – che sembra non avere idea della sua fama di atleta – i piani di solitudine vanno a monte. Da un bacio, Mack e Slade si ritrovano a trascorrere insieme l’intera giornata e, alla fine, una indimenticabile notte di passione. Al mattino, però, Slade viene riportato crudelmente alla realtà e senza pensarci due volte lascia Mack a risvegliarsi da sola. Di ritorno a Seattle, Mack è pronta per un nuovo lavoro. Impiegare il tempo a fare l’assistente personale per qualche atleta pigro è molto più allettante che lavorare fianco a fianco del suo ex. Alla porta del suo nuovo cliente, però rimarrà sconvolta nel trovarsi faccia a faccia con… l’uomo che l’ha abbandonata in Messico senza una parola. Lo stesso che le ha mentito sulla sua vera
identità. E tra l’altro, ora sembra provare un inspiegabile risentimento per lei. Tra incomprensioni, dispetti, e una chimica esplosiva, Mack e Slade dovranno imparare a conoscersi e andare d’accordo perché condividono più di quanto immaginano… compreso un nemico comune che trama nell’ombra. Ma se riusciranno a smettere di nascondersi dalle bugie che si sono raccontati e dai sentimenti che provano l’uno per l’altra, saranno loro a vincere al gioco dell’amore.


MARSILIO

L’eleganza del killer
Titolo: L’eleganza del killer
Autore: Paolo Roversi
Pagine: pp. 288
Collana: Farfalle
ISBN: 9788829709595
LIBRO: 18,00 EURO
Trama: L’omicidio del titolare di un locale alla moda nella zona della movida di corso Como è il primo di una serie di delitti che insanguineranno Milano: a indagare saranno chiamati il giornalista hacker Enrico Radeschi, in sella alla sua inseparabile Vespa gialla, e il vicequestore Loris Sebastiani, il brillante capo della squadra Mobile dal sigaro perennemente spento fra le labbra. Radeschi si farà anche coinvolgere dal Danese – il suo amico greco con l’animo da bandito e il cuore buono che porta sempre con sé un’iguana nascosta sotto i vestiti – in una pericolosa missione al servizio della mafia russa, per ripagare un vecchio debito che richiederà a entrambi di spingersi dove non avrebbero mai osato. Una storia dal ritmo incalzante che si svolge in un febbraio milanese dalle temperature polari fra partite di droga, fiumi di vodka, gioco d’azzardo, sparatorie per il controllo del narcotraffico e una sequenza di misteriosi omicidi compiuti con perizia e professionalità da un inafferrabile sicario che prima uccide e poi svanisce nel nulla per nascondersi nel cuore nero della metropoli. Unico indizio in mano agli inquirenti: il killer quando spara alle sue vittime è sempre vestito in maniera impeccabile. Basterà per catturarlo?

SONZOGNO

Atlante dei paesi fantasma

Autore: Riccardo Finelli
Titolo: Atlante dei paesi fantasma
Pagine: 208
Collana: Varia
ISBN: 9788845407536
Prezzo: 24,00 euro
Trama: L’Italia, soprattutto nelle sue zone interne, è costellata di paesi abbandonati. Centri che furono grandi e vitali, spazzati via nel giro di pochi decenni dall’incuria o dallo spopolamento. Ma le loro rovine – malinconiche e colme di bellezza – restano a ricordarci le generazioni che li hanno abitati, all’insegna di un rapporto spesso controverso tra chi se li è lasciati alle spalle e chi oggi sogna di farli rinascere. Riccardo Finelli ci porta a scoprire il fascino dei borghi fantasma, in un viaggio suggestivo nell’Italia che c’era e non c’è più (ma forse ci sarà ancora). Con le illustrazioni di Alessandra Scandella.


FAZI

Paese infinito - Patricia Engel | Fazi EditoreTitolo: Infinite Country
Autore: Patricia Engel
Collana: Le strade
Pagine: 222
Prezzo cartaceo: € 18,50
Prezzo eBook€ 9.99
Data pubblicazione: 12-05-2022
Trama: Dopo aver impulsivamente commesso un atto violento, Talia viene mandata in un riformatorio per adolescenti sulle montagne del dipartimento di Santander. Deve riuscire a tutti i costi a scappare da lì, per tornare a casa, a Bogotá, dove l’aspettano suo padre e un biglietto aereo per gli Stati Uniti. Se perde il volo, potrebbe anche perdere l’occasione di riunirsi finalmente con i suoi familiari. Come è arrivata la famiglia di Talia a dividersi in due? Vent’anni prima, gli adolescenti Mauro ed Elena si sono innamorati davanti a una bancarella del mercato in una Bogotá sull’orlo della guerra civile. Nella speranza di costruire una vita migliore, insieme alla loro primogenita Karina hanno lasciato il paese alla volta degli Stati Uniti, dove sono nati anche gli altri due figli, Nando e Talia, e dove hanno vissuto anni nell’ombra dell’irregolarità, da eterni esuli, rimpiangendo casa: «una nazione di amnesici, dove i narcotrafficanti diventano senatori e i senatori narcotrafficanti, gli assassini diventano presidenti e i presidenti assassini», ma pur sempre casa. Quando però Mauro, in seguito a una rissa, è stato deportato, tutto è andato in pezzi…

NEWTON COMPTON

L' ultimo treno per Berlino - Melanie Hudson - copertinaTitolo: L’ultimo treno per Berlino
Autore: Melanie Hudson
ISBN: 9788822763211
Collana: 3.0 n. 223
Pagine: 320
Prezzo: € 12,00
Trama: Stazione di Paddington, oggi. Una donna sale su un treno notturno diretto verso la Cornovaglia. Con sé ha solo un bellissimo abito da sera di seta verde e un vecchio diario pieno di schizzi e disegni. Ellie Nightingale, questo il suo nome, è una timida violinista. La sua musica è intensa, vibrante e riesce a
toccare le corde più profonde dell’animo umano. Come se chi la esegue avesse il cuore irrimediabilmente spezzato. Su quel treno però potrebbe esserci la seconda occasione in cui Ellie non ha mai osato sperare… Stazione di Paddington, 1944 . La guerra imperversa in Europa quando Alex ed Eliza si incontrano. Lei è una pittrice coraggiosa che vuole raggiungere il fronte. Lui un pilota della raf ferito, che dopo il congedo è diventato un corrispondente di guerra. La passione che si accende tra loro li travolge, ma il tempo per viverla è pochissimo. Si fanno allora una promessa: si ritroveranno a Berlino quando tutto sarà finito. In un’epoca in cui riuscire a mantenere la parola data è un’impresa quasi impossibile, la speranza è l’unico sostegno a cui aggrapparsi.


LES FLANEURS

Alla ricerca di Iris” (Les Flaneurs Edizioni), il primo romanzo in italiano di  Genni Gunn, la traduttrice canadese di Dacia Maraini -  politicamentecorretto.comTitolo: ALLA RICERCA DI IRIS
Autore: Genni Gunn
Genere: Narrativa
Pagine: 244
Prezzo: € 16,00
Ean: 9791254510797
Data di uscita: 27/5/2022
Trama: Un ingegnoso romanzo psicologico che pone al centro un’eroina imperfetta, la trentenne Kate Mason e la sua voglia di riscatto. La presenza di un’assenza può, alle volte, divenire talmente ingombrante da sopraffarci. L’immaginazione genera una miriade di storie alternative spingendoci a idealizzare una persona o il nostro rapporto con lei, rendendola così protagonista di una realtà illusoria che finisce col prendere il sopravvento su quella effettiva. Lo sa bene Kate, che ha condiviso tutta la sua esistenza con il fantasma della madre che l’ha abbandonata, e che lei nonostante tutto non ha mai smesso di aspettare e di cercare, collezionando nel mentre relazioni instabili e precarie, fatta esclusione per i suoi unici punti fermi: la storica amica Angie e zia Rose, con cui è cresciuta lontano da casa. La morte in circostanze misteriose di Elaine, la donna che suo padre ha sposato dopo sua madre, riporta Kate nella città natale, dove le carte si mescolano nuovamente. Le vicende si complicano, i legami si incrinano, le sue poche certezze si scoprono essere informazioni distorte con cui fare i conti e, inevitabilmente, la ricollegano a quel passato mai lasciatosi alle spalle, che questa volta sa di non poter superare se non scavandoci a fondo.


L'appartamento del silenzio" (Fides Edizioni), il nuovo romanzo di Gianni  Verdoliva - politicamentecorretto.comTitolo: L’appartamento del silenzio
Autore: Gianni Verdoliva
Genere: Narrativa
Pagine: 172
Prezzo: € 14,00
Ean: 9791280063359
Data di uscita: 19/5/2022
Trama: Non tutti i luoghi sono casa; ma “l’appartamento del silenzio”, un’elegante dimora in centro città, lo diventa per Beppe Novari, dopo anni di abbandono per strane dicerie. È proprio grazie a questo appartamento che i personaggi del romanzo si incontrano: personalità e vite diverse che dall’unione riescono a salvarsi, riunendosi attorno a un fuoco familiare. Insieme, riusciranno a ricucire le loro vite e quelle di chi, prima, ha abitato le stanze di quella bella e un po’ sinistra dimora, trasformando il silenzio in gioia.


SALANI

Il tempo è un fiume - Pablo Maurette - copertinaAutore: Pablo MAURETTE
Titolo: IL TEMPO È UN FIUME
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 240
Dal 12 maggio in libreria
Trama: Chicago 2016, nel pieno dell’inverno. Aarón, giovane argentino che studia negli States, sta
facendo ricerche per la sua tesi dottorale su Giordano Bruno; casualmente viene a conoscenza di un omicidio avvenuto agli inizi degli anni Novanta: Ioan Culianu, professore di Storia delle religioni, freddato con un colpo di pistola. La polizia non è mai riuscita a scoprire né movente né colpevole. Aarón intraprende così un’indagine personale che fra complotti politici e servizi segreti lo porterà fino in Romania. Buenos Aires, 2041. Il fratello e due cari amici di Aarón, che da venticinque anni non si capacitano della sua improvvisa sparizione, hanno misteriosamente ricevuto il suo diario e lo leggono insieme a voce alta durante una notte infinita di eccessi in una città vagamente distopica. Le pagine risalgono al periodo in cui Aarón stava lavorando alla sua tesi a Chicago, e raccontano di strane minacce di morte. Il diario s’interrompe di colpo… Romanzo, biografia, diario personale, epistolario, saggio: costruito come un gioco di specchi, di scatole cinesi, questo libro trova nella migrazione delle anime il filo rosso che cuce insieme le vicende dei vari personaggi in una narrazione trascinante, ricca di sconfinamenti, incursioni filosofiche, giochi metaletterari, tutto animato da un’autoironia molto sorniona. La scrittura è ricca, sonora, spesso scoppiettante, scandita come i meccanismi di un orologio di precisione, magnificamente resa nella traduzione italiana di Ilide Carmignani. Pablo Maurette ci consegna un esordio ambizioso e brillante, che mette a frutto l’eredità di Borges e di Bolaño, aggiungendo qua e là un tocco di noir.


RIZZOLI

Copertina di: Così parlò Lupo BluTitolo: Così parlò Lupo Blu
Autore: Elisabetta Dami
Collana: Ragazzi
Prezzo: 16.00 €
Pagine: 180
Data di uscita: 03/05/2022
ISBN: 9788817162241
Trama: “Le generazioni vanno, le generazioni vengono, ma una buona Storia cambia per sempre la Vita di chi la riceve.” Sono queste le parole che Lupo Blu ascolta in un dolce crepuscolo di primavera nella prateria ventosa dove è nato. Per lui, un lupo che non riesce a cacciare ma ama raccontare, vivere secondo le leggi del Branco non è facile. Poi però il Destino lo chiama a fare la propria scelta, e tutto cambia. Per il protagonista comincia infatti un viaggio di conoscenza attraverso le quattro stagioni della vita e i quattro angoli del mondo. Passo dopo passo, la sua voce darà vita alle Storie di Lupo Blu, favole poetiche e senza tempo, che parlano di amore e dolore, perdita e rinascita, resilienza e coraggio. Ed è proprio nel raccontare che Lupo Blu troverà un senso alla propria vita, in un cerchio perfetto, che unisce passato e futuro, principio e fine, partenza e ritorno… Un’avventura senza tempo, in una natura selvaggia, alla scoperta della bellezza di essere diversi e del potere straordinario delle storie.


Copertina di: Io sono PersefoneTitolo: Io sono Persefone
Autore: Daniele Coluzzi
Collana: Ragazzi
Prezzo: 17.00 €
Pagine: 300
Data di uscita: 03/05/2022
ISBN: 9788817162227
Trama: Il destino di Core, giovane dea, è già stato scritto: regnerà sulla natura, assicurando terreno fertile e raccolti abbondanti. E, soprattutto, non si innamorerà mai, rimanendo casta per sempre. È ciò che sua madre, Demetra, ha deciso per lei e che Core ha sempre creduto di desiderare. Ma il fato è imprevedibile, anche per una divinità dell’Olimpo. Durante una passeggiata tra i campi ai piedi dell’Etna, Core viene rapita: Ade, il sovrano degli Inferi ha scelto proprio lei come sua regina. Improvvisamente, la giovane dea si trova sola in un mondo tenebroso e sconosciuto, popolato da anime defunte e divinità mostruose: gli Inferi sono la sua nuova casa, e Persefone il suo nuovo nome. Fuggire, il suo unico obiettivo. Ma gli opposti esistono solo nella nostra mente, o almeno è ciò di cui vuole convincerla l’oscuro signore degli Inferi. Nel regno della morte, le certezze di Core, dea della vita e della fertilità, cominciano a vacillare. Tocca soltanto a lei, ora, scrivere il proprio destino e scegliere: a quale mondo appartiene davvero? Persefone è una protagonista senza tempo, alla ricerca, come tutti noi, della propria voce, in un viaggio nelle profondità degli Inferi e dell’animo umano.


Copertina di: Negli occhi di Luna, i falòTitolo: Negli occhi di Luna, i falò
Autore: Luigi Dal Cin
Collana: Ragazzi
Prezzo: 16.00
Pagine: 224
Data di uscita: 10/05/2022
ISBN: 9788817162234
Trama: Dopo alcuni anni trascorsi in America, Anguilla torna al paese della sua infanzia nelle Langhe. Il profumo dei tigli è sempre lo stesso, e anche le colline, le rive, le vigne, i boschi, sembrano gli stessi, come se fossero rimasti immobili ad aspettare un suo ritorno. Eppure a lui, che ormai è adolescente, sembra tutto diverso. Anguilla si sente invisibile. Agli occhi del padre, concentrato solo sullo studio e la carriera. E anche a quel paesaggio, che può godere solo dalla finestra nelle ore passate a recuperare una materia di scuola. L’unica che riesce a vederlo – nonostante abbia perso proprio la vista –, che sa leggere i suoi desideri e ne intuisce il destino è la nonna. Ma poi arriva Luna, ragazza magica come la natura che abita. Tenendola per mano, alla luce di falò misteriosi, Anguilla si immergerà nel fiume, metafora di rinascita, e troverà il coraggio di trasformare la passione per i libri e la scrittura in vita. Un romanzo di formazione che percorre i temi, i luoghi, la lingua de La luna e i falò e ci conduce, in un gioco di continue citazioni, alla lettura di un grande classico della letteratura.


Copertina di: Magellano e il tesoro delle MoluccheTitolo: Magellano e il tesoro delle Molucche
Autore: Gianluca Barbera
Collana: Ragazzi
Prezzo: 16.50 €
Pagine: 386
Data di uscita: 24/05/2022
ISBN: 9788817162265
Trama: Nel Cinquecento, una linea immaginaria divide il mondo in due. A ovest domina la Spagna, a est il Portogallo. Al centro, nell’oceano Indiano, le Molucche, isole piene di ogni meraviglia. Per raggiungerle il re di Spagna dovrebbe invadere il campo avversario, altre vie non sono ancora note. Oppure… Oppure affidarsi all’intuizione del temerario e imperscrutabile Magellano: cercare il passaggio segreto che dalle Americhe conduce direttamente nelle terre d’Oriente. Dopo essere riuscito a raccogliere attorno a sé uomini tanto intrepidi da imbarcarsi senza sapere per quanto tempo resteranno in mare, Magellano, il più spaventoso capitano dei mari, affronterà ammutinamenti, tempeste, mari ghiacciati, tribù bellicose, ma alla fine riuscirà nell’ineguagliabile impresa: raggiungere l’isola delle Spezie, dimostrando una volta per tutte che la Terra è rotonda. A raccontare la straordinaria avventura è Pigafetta, lo scrivano di bordo, uno dei pochi a fare ritorno in Spagna a bordo dell’unico veliero superstite.


Quali

COVER REVEAL # – LA SCRITTRICE SENZA TEMPO DI MONICA BRIZZI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io tutto bene e sono qui con l’avvicinarsi della primavera a portarvi questa bella novità dall’aria frizzante. Ecco che ve ne parlo subito:

Titolo: La scrittrice senza tempo

Autore: Monica Brizzi 

Genere: narrativa contemporanea romantica 

Editore: self publishing  

Uscita: 16 marzo

Formato: ebook e cartaceo 

Prezzo: € 2,99  

Copertina: Fox Creation Graphic

La scrittrice senza tempo_HD

Sinossi/ quarta di copertina: 

Tempo e spazio, per Bianca Maffi, sono difficili da comprendere. Essere cresciuta tra un continente e l’altro l’ha resa una ragazza piena di mancanze ma capace di raccontare, con i suoi libri, storie indimenticabili. Bianca è abile con le parole scritte quanto non lo è mai stata con quelle parlate, e ora che ha deciso di trasferirsi in una cittadina toscana per iniziare un nuovo romanzo, è pronta a tutto.  

Grazie al curioso condominio dove andrà a vivere, ad amici che non si aspettava di avere, alla sorella e ai ricordi che porta sempre con sé, nascosti in delle scatole di latta, il futuro di Bianca prende a districarsi, il tempo e il suo trascorrere cominciano a essere delle certezze e la vita pare diventare finalmente sua. Manca solo una cosa: Ian. Senza di lui, niente di tutto questo sarà davvero possibile.  

L’autrice: 

Monica Brizzi è docente, scrittrice ed editor. Adora inventare storie e scriverle. Autrice della trilogia La Principessa dei Mondi e di romance, La scrittrice senza tempo è il suo primo romanzo di narrativa

Seguila su 

Facebook – Instagram – Goodreads – Blog


Cosa ne pensate? Potrebbe fare al caso vostro? Fatemi sapere ovviamente, io vi aspetto.

A presto,

Sara ©

REVIEW PARTY: Recensione in anteprima #558 – I FILI ROSSI DELLA FORTUNA DI NEON YANG

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Torniamo con il seguito, secondo volume, di questa serie di quattro volumi che spero possa incuriosirvi. Ovviamente devo ringraziare per la lettura la Mondadori Oscar Vault e Miriam di Me and Books per aver organizzato l’evento in questione che ci guiderà lungo questo viaggio lungo 4 volumi profondi e particolari. Ecco che ve ne parlo:

9788804745099_0_536_0_75Titolo: I fili rossi della fortuna
Autore: Neon Yang
Volume due della serie de Il tensorato.
Data di uscita: 23 novembre 2021
Pagine: 192
Link d’acquisto: https://amzn.to/3GzUigL
Trama: Profetessa ormai decaduta, dominatrice degli Elementi, e figlia della Protettrice, Sanao Mokoya ha deciso di cambiare vita. Un tempo le sue visioni davano forma alle vite dei suoi concittadini in tutto il paese, ma, anche se prevedeva immani tragedie, Mokoya non aveva modo di ridisegnare il futuro. Devastata dalla perdita della figlia, inizia una caccia contro i letali naga, capaci di oscurare il cielo, nelle lande più remote del regno, lontana da tutto ciò che amava, accompagnata da un branco di raptor. Seguendo le tracce di un enorme naga che minaccia la città mineraria ribelle di Bataanar, Mokoya incontra lə misteriosə e affascinante Rider. Ma le cose non sono come sembrano: la bestia che entrambe inseguono nasconde un segreto che potrebbe far scoppiare la guerra in tutto il Protettorato. Invischiata in una cospirazione di magie e tradimenti, Mokoya deve venire a patti con il suo dono straordinario e pericoloso, o rischiare di perdere quel poco che ancora le è caro. 

RECENSIONE

Fictograph — Promos for two queer, raptor-riding, slack-bending...La storia ha inizio diversi anni dopo le vicende del primo volume. E’ passato tanto tempo da quando Makoya, figlia della Protettrice, era Profetessa e dominatrice degli Elementi e sono passati diversi anni anche da quando ha perso sua figlia e da quel momento ha deciso di cambiare ogni cosa possibile nella sua vita. Un tempo prevedeva degli eventi che non poteva modificare ed ora invece insegue i terribili Naga, accompagnata dalla Fenice e da un branco di strani raptor. Ma c’è un pericoloso Naga che si fa strada fra le lande buie e misteriose attorno alla città di Bataanar dove rischia di scoppiare una guerra. Mokoya avrà modo di conoscere Rider, che rimetterà in gioco tutte le sue poche certezze.

Cosa succederà a Mokoya e alla città di Bataanar? Ci sarà una guerra? Riuscirà Mokoya a rimettere in pista i sentimenti e a ricalibrare la sua vita nonostante la sua immensa e dolorosa perdita?

«Ricorda, oh luminoso cercatore di conoscenza, il Primo Sutra, il Sutra delle Cinque Nature». «La Slasca è tutto, e tutto è Slasca». (…) «Conosci le vie delle cinque nature e conoscerai le vie del mondo. Poiché tutte le linee e i nodi della Slasca sono le linee e i nodi del mondo, e tutto ciò che ha forma si forma attraverso l’intreccio dei fili rossi della fortuna.»

La trama riprende quanto vi è scritto, niente di più e niente di meno. E’ una trama che incuriosisce fin da subito e che lascia una scia di curiosità per chi ha letto il primo volume e si sia affezionato al personaggio di Mokoya, uno dei due gemelli. Non viene raccontato troppo trattandosi comunque di un libro non particolarmente lungo ma è sufficiente per ciò che viene scritto.

La copertina segue la scia dei volumi precedenti così come si rifà anche agli originali ovviamente anche se – come già ripetuto per il primo volume – sarebbe stato meglio un unico e semplice volume che racchiudesse tutto. Nonostante ciò le illustrazioni sono sicuramente degne di nota e lo stile ha il suo perché, non lo metto in dubbio. Il titolo si rifà, anche qui, agli originali e il perché lo scopriremo strada facendo all’interno del volume, molto prima di quanto effettivamente si pensi. E’ un titolo azzeccato e la composizione del connubio è buona.

L’ambientazione è il Protettorato suddiviso in regioni e quant’altro come viene anche mostrato sia dalla mappa trovate sia nel volume stesso, sia nella recensione del primo volume se siete particolarmente curiosi; l’epoca non è specificata ma segue la scia degli avvenimenti del volume precedente e si mantiene anni dopo gli avvenimenti del primo volume, Anno Trentotto dei gemelli se non erro.

«Non occorre che ti scusi» disse Mokoya, prima che l’altro potesse proferire parola. Si era fermato a qualche resa di distanza da lei. «Ma… devo. Mi sono comportato molto male nei tuoi confronti.» «Sì, tendo a tirare fuori il peggio dalle persone.»

I personaggi di questa storia, rispetto al primo volume che tende a concentrarsi su due protagonisti – gemelli s’incentra sulla vita di Mokoya (e su cosa sia cambiato dalla perdita di sua figlia) diversi anni dopo gli avvenimenti del primo volume, riprendendo un personaggio cambiato, sotto certi aspetti più maturo e sotto altri più fragile e infantile, che non sembra voler andare avanti e affrontare la realtà.

Mokoya infatti sembra soffrire tanto la perdita di sua figlia, allontanandola ancor di più dal suo gemello così come dal suo stesso marito, che tutt’ora sembra preoccuparsi per lei nonostante si siano allontanati. Mokoya sembra affrontare il dolore uccidendo naga o andando alla ricerca di essi per cercare di avere un vero e proprio motivo per andare avanti. E’ un modo per affrontare il dolore, questo è evidente ma come dice anche suo marito – in un punto del libro – prima o poi dovrà liberarsi del dolore e dovrà affrontare la vita, scardinare quel muro che si è costruita attorno cercando di nuovo di tornare fra i “vivi”. In questo volume è solitario anche se viene circondato da alcuni già conosciuti nel volume precedente e ne incontreremo di nuovi, come Rider ad esempio.

«Sono preoccupato per te» disse lui. «Non devi.» (…) «Dovrai smetterla di scappare, prima o poi. Dovrai tornare.» «Smettere di scappare non significa tornare.» «Non intendevo dire che tu debba tornare da me o al Grande Monastero, o perfino a Chengbee. Intendevo tornare in vita, Nao. Devi tornare. Io ti vedo, ricevo notizie su ciò che fai e so che vaghi con questa lastra di vetro che ti separa dal mondo. Dovrai romperla, a un certo punto.»

Fictograph — Promos for two queer, raptor-riding, slack-bending...Il perno centrale di questa storia si divide in due correnti differenti: quella emotiva che segue il percorso interno del personaggio principale e come questo affronta il dolore; quella della trama che segue le vicende della ricerca del Naga e della guerra che potrebbe scatenarsi da un momento all’altro visto quanto sta per succedere nel Protettorato stesso.

Lo stile utilizzato dall’autore è il medesimo del volume precedente anche se decisamente più dinamico e fluido, rispetto al primo volume. Infatti all’inizio usando il “they” e quindi la shaw per entrambi i personaggi ho fatto difficoltà ad entrare nella logica e nella sintonia della lettura che mi collegava ai personaggi. Essendo qui Mokoya, già confermata a livello di genere, la lettura è stata in qualche modo “facilitata” se vogliamo metterla così anche se non mancheranno personaggi di genere Non binario – appartenenti quindi alla comunità LGBTQ+  la storia continua a mantenersi con la base di quanto detto per il volume precedente.

Non solo per quanto riguarda il livello della storia, questo volume colpisce molto più a livello emotivo e la sfera emozionale portando ad avvicinarci molto di più al personaggio che ha consapevolezze e una maturità differente rispetto ai precedenti. Ho trovato Mokoya sia diventata madre e abbia perso una figlia, umana ai limiti dell’inverosimile, molto di più di quanto sembrasse con i volumi precedenti visto il suo potere che la rendeva particolare e forte al tempo stesso. Questa componente emozionale influisce sul lettore e rende il tutto dolce e più vicino a qualsiasi tipologia di lettore, anche ad una fascia di età più alta visto ciò che la protagonista ha affrontato e sta affrontando e visto l’età del personaggio stesso ovviamente.

Il componente della storia è interessante anche se opinabile visto che i Naga e su quanto si sviluppi la storia stessa sembra quasi superfluo a livello di guerriglia e quant’altro: infatti sembra solo un motivo per mandare avanti la serie non indispensabile ma che ha legato l’autore indissolubilmente ai suoi personaggi che non sente davvero di voler lasciare in quel momento ma vuole dare ancora delle opportunità e dei motivi per farci sapere cosa può succedere “dopo”. A parte questo, la storia e il fatto dei naga non li ho sentiti forti e dominanti così come l’introduzione del nuovo personaggio.

A riempire il tutto è il worldbuilding che l’autore riesce a creare donando un atmosfera suggestiva che difficilmente in alcuni libri si riesce a percepire. Infatti nei suoi scritti, Yang, il tutto viene reso quasi poetico e delicato dai suoi scritti che raffigurano una realtà a tratti quasi magica.

«Una volta, conoscevo una persona audace e gioiosa come un fiume guizzante. Un filo argentato nella Slasca, brillante contro tutti quei rossi e quei blu. Ora, non so che fine abbia fatto.» “È morta” pensò Mokoya. “È morta nell’esplosione che ha tolto la vita a sua figlia.” Thennjay si fece silenzioso. «Scusami. Non voglio farti pressioni, Nao. Non va mai a finire bene.» Mokoya si sentì dispiaciuta per lui. «Thenn, sono contenta che tu sia qui.» Ed era sincera. «Lo sono davvero.» Lui la cinse per le spalle e le baciò la sommità della testa. Una reazione misurata e cauta. «Anch’io sono contento di vederti.»

Il libro è stato, sommariamente, una buona prosecuzione della storia seppur non del tutto necessaria. Ho apprezzato tantissimo l’esposizione del punto di vista emotivo di Mokoya e tutto ciò che questo concerne riguardo anche i personaggi che le ruoteranno attorno ovviamente. Un secondo volume curioso e ben strutturato.

Neon Yang ci riporta al Protettorato fra Tensori e Macchinisti con una guerra alle porte e il dolore di una madre che ha perso tutto e non ha paura di mettersi veramente in gioco. Siete pronti a sfidare un naga potente e a scoprire i segreti che si nascondono dietro Rider e il Tensorato?

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo

tre e mezzo

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Seguite le altre recensioni qui, vi aspettiamo ovviamente e spero ci seguirete:

272779826_4684835791566157_14015098565929272_n


Vuoi acquistare I fili rossi della fortuna (Secondo volume de Il Tensorato) e sostenere il Blog? Acquista da Qui: I fili rossi della fortuna o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Potrebbe fare al caso vostro? Avete letto il primo volume? Leggerete anche questo o darete un’opportunità alla serie? Oppure non vi piace? Fatemi sapere!

A presto,

Sara ©

COVER REVEAL # – HIS QUEEN OF CLUBS DI RENEE ROSE.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Buon lunedì! Come state? Io spero tutto ok a tutti voi. Sono qui per parlarvi di questa nuova uscita che spero possa fare al caso vostro. Siete pronti a scoprire questo nuovo volume? Ecco a voi:

TITOLO: His Queen of Clubs
SERIE: Vegas Underground #6
AUTORE: Renee Rose
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Mafia romance
PAGINE: 250
FORMATO: Ebook
PREZZO: Ebook € 2,99
DATA DI PUBBLICAZIONE: 28/01/2022

NB: Libro disponibile su amazon e altri store (kobo, itunes,google ecc)

Trama: 
Mi dispiace, printsessa, la tua libertà non rientra nei piani. Ormai sei mia.
Sono venuto per vendicarmi. La famiglia Tacone ha spazzato via la mafiya di Chicago.
La bratva. La mia famiglia. Così, ho rapito la loro sorellina. Ora che è in mano mia, non voglio più lasciarla andare. Vorrei che fosse mia per sempre, la mia sposa prigioniera.
Mi pagheranno una dote invece del riscatto.
E, alla fine, sia la ragazza che la sua fortuna saranno mie.
Perché non rinuncerò mai alla loro regina.

COVER

ciccia bomba giusta

Biografia Autore.

Renee Rose ama scrivere di eroi alfa dal carattere dominante e linguaggio spinto. Ha venduto
oltre mezzo milione di copie dei suoi romanzi erotici e piccanti. I suoi libri sono entrati per ben
cinque volte nella classifica USA Today Bestseller. È entrata nella lista USA Today Happily Ever
After, nel 2013 è stata nominata Eroticon USA’s Next Top Erotic Author, inoltre ha vinto la Spunky
and Sassy’s e Spanking Romance Reviews’ come miglior Fantascienza, Paranormale, Storico
Erotico, Ageplay.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere, io ovviamente come sempre vi aspetto!

A presto,

Sara ©

 

 

 

 

SEGNALAZIONE #239 – IL TESTAMENTO DEL MARATONETA: CLAUDIO AIROLDI UNA STORIA VERA DI MANUEL SGARELLA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Cooooome state? Spero bene! Nel frattempo sono qui con una nuova lettura per voi che spero possa incuriosirvi, piacervi e interessarvi. Oggi vi porto questa lettura:

Il testamento del maratoneta: Carlo Airoldi, una storia vera eBook :  Sgarella, Manuel, S., M.: Amazon.it: Kindle StoreTITOLO: Il testamento del maratoneta: Carlo Airoldi, una storia vera
AUTORE: Manuel Sgarella
GENERE: Storico, Narrativa, Sport/Maratone
PAGINE: 115
EBOOK: 2.99/KU
CARTACEO: 7.90
LINK: https://amzn.to/3zsLTIO

TRAMA: Un manoscritto trovato per caso, la rinascita delle Olimpiadi, gli ideali sportivi, la passione di un uomo. È la grande avventura di Carlo Airoldi che nel 1896, per partecipare alla prima Maratona, senza un soldo in tasca, si fece da Milano ad Atene a piedi, duemila chilometri da percorrere in poco più di un mese. Lui, corridore che aveva vinto solo qualche gara di paese, a 26 anni vuole dimostrare, alla Milano in preda alla rivoluzione industriale, di non essere semplicemente un operaio in una fabbrica di cioccolato; che l’Italia non è solo quella delle sconfitte militari in Africa. Tutto mentre un altro giovane, il francese De Coubertin, dà fondo a tutto il suo patrimonio per far rinascere lo spirito olimpico. Ce la farà Carlo ad arrivare ad Atene in tempo? Come farà ad attraversare i territori desolati e pericolosi dei Balcani? Perché vuole rischiare la vita per una corsa di quaranta
chilometri? E perché la sua impresa non è scritta nei libri ufficiali della storia Olimpica? 

FONTI STORICHE

Il libro è basato su una storia vera basata sulle ricerche fatte sui giornali di fine
‘800 e incontrando gli eredi di Carlo Airoldi.

IL VIDEO


Cosa ne pensate? Potrebbe piacervi questa lettura? Fatemi sapere, io vi aspetto ovviamente.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #238 – OLTRE OGNI DIMENSIONE DI ILARIA MARTINI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Prima segnalazione dell’anno tocca a questo bel fantasy dalla copertina originale. Siete pronti per immergervi in una nuova avventura? Allora tutti a bordo ovviamente! L’autrice vi aspetta:

Amazon.it: Oltre ogni dimensione - Martini, Ilaria - LibriTitolo del libro: Oltre ogni dimensione

Autore: Ilaria Martini

Casa editrice: Lupieditore

Genere: Fantasy

Prezzo: ebook 6,99 euro e cartaceo 17,99 euro

Pagine: 228 (ebook) e 323 cartaceo

Trama: In origine il Regno magico era popolato da un’unica fazione, quella degli Incontaminati: maghi eterotermi, dalle grandi abilità intellettuali e l’atteggiamento schivo. Ma poi un’eruzione vulcanica portò alla nascita dei Ferventi – maghi a sangue caldo, molto rapidi, passionali, irascibili e invincibili nell’attacco – e incominciarono gli eterni scontri tra queste due fazioni.

Emanuele è un Fervente, ma lo scopre solo a quindici anni, quando grazie all’amica Bianca entra a conoscenza del carattere magico del Regno. Appena viene a sapere che fu un Incontaminato a uccidere sua madre, decide di andare insieme ai suoi quattro amici alla ricerca del Remedium, l’ambito libro dalle infinite soluzioni, che permette di relegare i nemici sulla Terra, mondo mortale e dalla speranza di vita ridotta. Con loro sente di poter vincere e supererà sfide molto complesse, finché la presenza nel gruppo di un ignoto Traditore e di un Veggente dai dubbi intenti non comporterà diffidenze e allontanamenti. Questa è una storia soprattutto di crescita, dove sono richieste prima di tutto bontà d’animo, maturità e lealtà reciproca. La vera difficoltà di questi giovani maghi sarà imparare a fidarsi dell’altro e anteporre gli affetti al potere. Al centro delle vicende c’è la tormentata storia d’amore tra Emanuele e Bianca, una maga dall’animo oscuro e misterioso che lui stesso attaccherà per sfiducia, e per questo la perderà. Ma quando appurerà che forse c’è ancora una speranza per lei, rivedrà i suoi obiettivi e visiterà nuove dimensioni, disposto a fronteggiare i mostri inquietanti e le atroci visioni del Mondo Maledetto pur di salvarla e scoprire il vero ruolo dei suoi presunti amici.

Link per l’acquisto: https://www.amazon.it/Oltre-ogni-dimensione-Ilaria-Martini/dp/B08NVL66PG/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr=

Citazione

Per definirti invulnerabile, devi prima essere minato in ogni tuo punto debole.

Sito del libro o dell’autore: –

Pagina facebook del libro o dell’autore: –

Booktrailer: (link youtube) https://www.youtube.com/watch?v=iNleNd2aiuI


Cosa ne pensate di questo volume? Spero possa davvero interessarvi ovviamente e vi mando un abbraccio!
A presto,

Sara ©

RECENSIONE #549- LA LUNGA NOTTE DI DURANTE ALIGHIERI DI EMILIA CINZIA PERRI E GIOVANNA LA PIETRA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui, in questo sabato uggioso, con una nuova lettura per voi, tra l’altro veloce e particolare, che spero vi possa incuriosire. Ringrazio a casa editrice, che mi ha fornito la copia, e l’autrice che come sempre è gentile e si ricorda di me. Ve ne parlo subito:

giovannaTitolo: La lunga notte di Durante Alighieri

Titolo: La lunga notte di Durante Alighieri
Autore: Emilia Cinzia Perri con i disegni di Giovanna La Pietra
Genere: Graphic Novel

Prezzo: € 10,00
Pagine: 84
Editore: Poliniani Editore
Link d’acquisto: https://www.poliniani.com/product-page/la-lunga-notte-di-durante-alighieri
Trama:
Firenze, Luglio 1295. Durante Alighieri ha trent’anni e ha già vissuto molte vite: soldato nella battaglia di Campaldino, autore di raffinatissime poesie d’amore, marito di Gemma Donati e padre dei suoi figli. Ora però, morta una donna amata e mai dimenticata, Beatrice, si arrende a un senso di vuoto che lo divora. L’amico Lapo Gianni lo sprona a trovare una nuova ragione di vita, prendendo parte alla lotta delle fazioni politiche fiorentine. Dante accetta, dando inizio al faticoso cammino per trovare se stesso. Ma il diavolo lo viene a cercare…

RECENSIONE

La storia ha inizio dapprima nel 1274, quando Durante è solo un ragazzino e scorrazza fra le strade di Firenze assieme a suo fratello e il quale cerca di coprire le sue malefatte. E’ sempre da bambino che si ritrova a intravedere per la prima volta Beatrice, una giovane ragazzina dai capelli Biondi e dagli occhi lucenti. Troveremo Durante, solo successivamente, nel 1295, in cui è ormai un uomo e quelle giornate sembrano solo un lontano ricordo seppur di un periodo spensierato.

Cosa succederà ora a Durante Alighieri? Riuscirà a trovare nuovamente la sua Beatrice? Cosa cambierà nella sua vita? Quali tentazioni e pericoli incombono nel suo percorso?


La trama è ben scritta e, per la storia che ci viene presentata anche troppo ben composta. Si è riuscito a creare qualcosa di straordinariamente coinvolgente in delle righe che colpiscono il lettore e ci spingono a cercare di capire su cosa verterà questa storia e cosa ci metterà davanti. E’ una trama che mi ha catturato, devo essere sincera e non mi capita molto spesso. Quindi, ottimo lavoro.
La copertina è suggestiva e rimanda a come abbiamo sempre saputo o immaginato visivamente Dante Alighieri, ovvero con la sua tonaca rossa e con il classico abito quasi cerimonioso. Il vestito, però, verrà utilizzato ben poco all’interno del volume stesso bensì il protagonista si presenterà in tutt’altra maniera. Il bosco oscuro che lo circonda sta a simboleggiare diverse cose, pericoli o persino paure nascoste che logorano all’interno il nostro personaggio. Una copertina ben fatta, su questo non c’è dubbio. Per quanto riguarda il titolo, ci siamo addentrati nel poco in cui si svolgerà la storia, anche se non sembra svolgersi in una singola notte.
L’ambientazione è Firenze ovviamente, dove nasce e vive il famoso scrittore Alighieri; l’epoca ovviamente si aggira alla fine del 1200, inizi 1300 più precisamente nel 1295.


I personaggi di questa storia sono pochi, vista la brevità dell’opera ovviamente, e al centro avremo sempre Durante Alighieri nonostante sia comunque circondato di persone attorno a lui di cui non sempre si potrà fidare o dal quale lui non riuscirà a contenersi o a mettere un freno.
Durante Alighieri, detto e conosciuto come Dante, è un trentenne ormai e sembra aver vissuto diverse cose che lo hanno reso l’uomo che è adesso: ha scritto versi d’amore, ha amato Beatrice, è padre di un bambino e marito di Gemma Donati, così come ha partecipato alla guerra di Campaldino. E’ un uomo forte, ma poco autoritario e al contempo fragile e poco deciso. Non sa cosa fare della sua vita e lo troveremo in un periodo di profondi cambiamenti che lo metteranno di fronte a scelte discutibili (?), forse, ma che gli permetteranno di costruire un nuovo capitolo della sua vita.


Il perno centrale di questa storia è il periodo della vita di Dante Alighieri in cui vorrebbe una svolta nella sua vita e le cose cominciano a cambiare quando accetta il consiglio del suo amico Lapo Gianni, cominciando a dare un senso diverso alla sua vita, pensando a cose differenti buttandosi nella politica di Firenze e nelle sotto trame che si celano al suo interno.
Lo stile e la grafica utilizzati sono abbastanza semplici, con una grafica lineare e dai colori quasi sgargianti in determinate occasioni. La struttura del volume è piuttosto breve e quindi si legge in pochissimo tempo, passando da un Durante giovane a un uomo adulto che sta cambiando mano a mano che si prosegue il corso dei suoi giorni.
La bellissima caratteristica di questa casa editrice e di questo volume è che i libri vengono creati principalmente con carta 100% riciclata, infatti la fattura della carta è particolare al tatto, molto liscia e il formato del volume contenuto e decisamente tascabile. Ed oltre ad essere una lettura carina è anche ecosostenibile e aiuta la natura, quindi il meglio del meglio.
La cosa curiosa è stata che non è stata presa la classica cosa che ci si sarebbe potuta aspettare da un volume su Dante, ovvero l’amore di Beatrice. Nonostante sia interessante la scelta fatta, mi sarebbe piaciuto leggere qualcosa di più su di loro visto che ci sono a malapena incontri fugaci e sguardi, nulla di più sul quale ci si possa veramente soffermare.
Il volume non è un autobiografia, né il racconto vero e proprio di quanto sia successo a Dante Alighieri ma una storia che prende un personaggio antico e importante per la storia della letteratura italiana. Il tutto immaginando un momento in cui la sua vita possa essere stata ad un bivio, come accade a molti di noi anche oggi, e che lo ha messo di fronte a scelte differenti dal solito.

Emilia Cinzia Perri assieme a Giovanna La Pietra, scrivono e illustrano una storia che ripercorre un piccolo pezzo di una vita di un grande autore e che le autrici hanno reinterpretato regalandocene un volume unico e da leggere. La pecca è che finisce fin troppo velocemente.

Il mio voto per questo libro è di: 4 balene.

Senza titolo-2

Si ringrazia l’autrice e la casa editrice per la copia omaggio

Cosa ne pensate? Potrebbe piacervi questa lettura differente dal solito e che vi permetterà di immergervi visivamente assieme al più famoso Alighieri della storia.
A presto,
Sara ©

PROSSIME USCITE PER PORTO SEGURO, SPAZIO CULTURA EDIZIONI, MARSILIO, BIBI BOOK E LES FLANEURS EDIZIONI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state miei carissimi lettori? Io bene e sto per presentarvi altre letture che spero possiate trovare di vostro interesse e che possano finalmente incuriosirvi. Come sempre suddivisi per editore, vi porto questi volumi:

LES FLANEURS EDIZIONI

Potrebbe essere un'immagine raffigurante testoTitolo: Disperati giorni di Gloria – Diario tragicomico di una dipendente affettiva
Autore: Emanuela Perozzi
Genere: Narrativa
Collana: Bohèmien
Pagine: 368
Prezzo: € 19,00
Ean: 9791254510346
Data di uscita: 15/12/2021
Trama: Hai presente quando la crisi d’astinenza per un amore finito ti fa stare talmente male che hai bisogno di un qualunque modo per evitare di renderti ridicola richiamando l’uomo che ti ha frantumato il cuore e poi ci è passato sopra col carrarmato? È da qui che parte il “diario tragicomico” di Gloria: trentanove anni, romana, separata, due figli, un mutuo ventennale sul groppone e un lavoro precario come copywriter freelance. Ha conosciuto Alessandro nella sala d’attesa di uno studio medico e da lì è partito tutto: la classica storia dai contorni da favola che poi, invece, si rivela un incubo. Dopo mesi di montagne russe, decide di dare un taglio netto a quell’amore impossibile e di affrontare il suo vero “demone”: la dipendenza affettiva. Per farlo si affida ai pochi, ma buoni, amici che le vogliono bene e a una psicologa che le prescrive strani esercizi paradosso. Grazie a un’autoironia che non l’abbandona mai, Gloria inizia a riemergere. E forse è pronta a scrivere un nuovo capitolo della sua vita.


PORTO SEGURO

Solitudini Urbane Book CoverTitolo: Solitudini Urbane
AutoreM. Evelina Buffa Nazzari
GenereRacconti
Data di Pubblicazione13 novembre 2021
FormatoCartaceo
Pagine174
Trama: Un buco sul pavimento, per via di un problema al riscaldamento, unisce tutte le case di una strana palazzina.
Un uomo divorziato, dalla finestra del suo seminterrato, guarda le gambe dei passanti e degli inquilini del condominio: gambe lunghe, corte, affusolate, grosse, gambe sole, che conducono un’esistenza misera e dolorosa. Queste gambe sono un po’ le protagoniste occulte di diciannove tranches de vie legate da un filo sottile, legate da quel buco nero e spaventoso che sembra inghiottirli in un’unica storia. Sono le gambe di Leone, che dondolano dal soffitto dopo aver dato una spinta a una sedia; sono le gambe di una donna che parte per il Nepal invece di morire; sono le gambe lentigginose della ragazza che aspetta ancora la mamma; quelle della donna col culo grosso e della sua rivale… Diciannove paia di gambe: gambe che passeggiano per casa, si fermano, corrono da una parte all’altra, gambe che fuggono; gambe che disegnano ognuna la propria storia, unite dal fil rouge della desolante, certa, solitudine. 


BIBI BOOK

TitoloLo scooter rosso bandiera
Autore: Paolo Cattabiani

Pagine: 100
ISBN: 8899895708
Data di uscita: 9 dicembre 2021

Trama: Il tracollo dell’Unione Sovietica può mai aver condizionato le sorti di un piccolo paese della Bassa padana dai contorni tratteggiati dalla nebbia? E ancora: si possono compiere azioni illecite per difendere e affermare i propri ideali? Sono le domande che accompagnano questo racconto che vede uno scooter rosso bandiera tenere uniti la fine del comunismo e i destini di un piccolo paese di provincia. Tutto ha inizio un mercoledì all’ora di pranzo quando Mario deve procurarsi ad ogni costo un mezzo di trasporto per arrivare a un appuntamento con persone non proprio raccomandabili. Uno scooter rosso apparentemente incustodito è ciò che gli occorre. A tutta velocità, distratto dal timore di arrivare tardi, Mario non si accorge dell’unico rosso dell’unico semaforo dell’unico incrocio del paese. E non si accorge neppure che in quell’unico incrocio, una donna alta bella e bionda, Ekaterina da Leningrado, lo stava fissando. Da questo momento il concatenarsi di fatti e circostanze ci portano a San Pietroburgo e a una banda di spacciatori, poi nuovamente in Italia al Centro di recupero C’è ancora tempo e a quello scooter rosso bandiera che il vero proprietario, due anni dopo il furto, regalò al ladro.


Sulle tracce di Amalia" nuovo libro di Marco ApolloniTitolo: Sulle tracce di Amalia
Autore: Marco Apolloni
Pagine: 352
ISBN: 9788899895556

Prezzo: € 17,50
Trama: Civitanova Marche, 1988. Un sole rovente cuoce i bagnanti in spiaggia. Amalia è una bambina di un anno; gioca a costruire castelli di sabbia mentre i suoi genitori parlano con amici. Due minuti di distrazione e la loro bimba è sparita, volatilizzata. A nulla servono i richiami al megafono dello stabilimento balneare. A distanza di vent’anni dalla sparizione, la madre di Amalia si dice pronta a pagare qualsiasi cifra pur di ritrovare la figlia. Si rivolge, così, all’Agenzia investigativa di Fortunato e Pacifico, specializzati nel ritrovamento di persone scomparse. Le speranze di ritrovare la figlia, dopo tanti anni dalla sparizione, sembravano poche, fino a quando, una sera, uscita a cena con amiche, sulla statale di Civitanova, la donna scorge il viso triste e annoiato di una prostituta che sembra avere gli stessi occhi azzurri di Amalia.


MARSILIO

Non farmi male
Autore: Fabrizio Roncone
Titolo: Non farmi male
Pagine: 256
Collana: Farfalle
ISBN: 978-88-297-1377-6
Trama: Marco Paraldi è un ex giornalista che ha aperto una vineria dietro Campo de’ Fiori, a Roma. Cinquantenne dai modi spicci e con qualche fissazione – fuma il sigaro, non riesce a iniziare il romanzo giallo che ha in mente di scrivere, tifa per la Roma e adora cucinare per i suoi amici –, vive tra l’entusiasmo per la nuova attività e la nostalgia del vecchio mestiere. Un sabato notte, a Capalbio, di ritorno da una festa in compagnia della sorella Caterina, una strana coppia gli chiede un passaggio: Giorgia, una incantevole minorenne, spericolata e sicura di sé, e Nick, un ricco romano con il suv in panne. Pochi giorni dopo, la giovane va a trovarlo in vineria e gli racconta una storia inquietante su una sua amica, Noemi, sparita nel nulla: per Paraldi è l’occasione di tornare a fare il cronista. Ad accompagnarlo c’è Chicca, una principessa che lo corteggia, non troppo ricambiata: insieme attraversano una Roma invisibile in cui il male è trasversale e il bene solo apparente, popolata da broker spregiudicati e ministri corrotti, rapinatori spietati e transessuali romantici, feroci usurai, ex sfortunati attori porno e agenti segreti che bevono champagne. L’indagine si snoda tra i party esclusivi sulle terrazze del centro storico e le struggenti solitudini dei palazzoni multietnici della periferia, tra squallidi locali di lap dance e il lusso decadente dei Parioli. Quando Paraldi scopre la verità, il lettore si accorge che è forse inutile nutrire speranze di redenzione. E che la giustizia è affidata a uomini di cattiva volontà.

SPAZIO CULTURA EDIZIONI

Uscite settimanali dal 6 al 12 dicembre – A LIBRO APERTOAutore: Elio Giunta
Titolo: Accadeva nel Sessantotto
Collana: Spazio Narrativa
Pagine: 92
Prezzo: € 10,00
ISBN: 978-88-99572-81-5
Trama: Il Sessantotto più che una data, rappresenta un’idea significativa della storia d’Europa e dell’Italia del dopoguerra. L’idea, cioè, come di una svolta drastica, per certi versi traumatica, della cultura e del costume sociale. Essa comportava un diverso modo di affrontare i problemi e le questioni sul tappeto di quegli anni rispetto al passato; e, soprattutto, comportava un atteggiamento di rivolta e di nausea verso quello che si diceva perbenismo. In ragione di questa idea la scuola poteva esaltare, polemicando, i mungivacche di Barbiana e la letteratura poteva compiacersi senza remore del romanzo-saggio Porci con le ali. A volere fare una sintesi di quello che s’intendeva, e s’intende ancora, per spirito del Sessantotto, giova questa constatazione metaforica: la politica ed ogni ufficialità si sono tolti giacca e cravatta e si sono avvezzi a presentarsi sempre in maniche di camicia. Tuttavia, come a fronte delle aberrazioni poté emergere la saggezza di un Noberto Bobbio, così dalla marea sommaria poté salvarsi quella linea di pensiero che poneva in primo piano la coscienza della condizione umana nel tempo, le sue prospettive, il suo equilibrio: un filo di saggezza nel lungo impatto con le inquietudini del divenire. Accadeva e si poteva dire di tutto nel Sessantotto – da qui il nostro titolo –, ma quel filo era destinato ad ispirare ancora molto altro, ed era in ragione di quel filo che potevano venire fuori anche pagine di immersione nella complessità di quel momento storico, rievocando personaggi che quel divenire rappresentavano. Giovandosi di quel filo, sono state scritte pure queste pagine che, non prive di conseguenti riflessioni, ora tornano come ultimo messaggio di chi, come l’autore, ha molto camminato ed avverte che ormai gli restano pochissimi passi ancora da fare.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere, io ovviamente vi aspetto come sempre e spero che possano piacervi. Vi aspetto e vi abbraccio virtualmente.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE #544 – THUNDERCLOUDS: WHERE’D THE LOVE GO? DI MARTINA FRALU.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Oggi finalmente riesco a parlarvi anche di questo volume. Ringrazio tantissimo l’autrice per l’opportunità di lettura che mi ha dato e di cui io ora ho l’opportunità di parlarvi. Siete pronti a scoprire questo nuovo volume? Ecco a voi:

41zdsveomylTitolo: Thunderclouds – Where’d the love go?
Autore: Martina Fralu
Pagine: 256
Data di uscita: 5 novembre 2019
Link d’acquisto: https://amzn.to/3py7gXr
Trama: “Dove è finito l’amore?” È questo ciò che si chiede Martha mentre, in bilico tra i binari e la riga gialla, sceglie a quale destino affidarsi. Può una relazione finita male portare una ragazza di ventisette anni a suicidarsi? Ciò che sappiamo per certo è che se Martha decidesse di farlo, di andare fino in fondo, David ce l’avrebbe sulla coscienza… per sempre.

RECENSIONE

a person drowns underwaterLa storia ha inizio alla stazione in cui Martha sembra aver deciso di togliersi la vita. La vita sembra averle remato continuamente contro ed aver portato questa giovane ventisettenne nella condizione di voler porre fine alla sua vita, di voler decidere di finire ogni cosa. E da lì, ripercorreremo la strada al contrario fino ad arrivare a questo momento scoprendo cosa c’è di sbagliato e cosa di buono nella sua vita, a partire dal suo ragazzo, David.

Ma cosa ha spinto Martha a compiere questo gesto? Cosa è successo in passato a Martha? Cosa c’è che non va nella sua vita e nella sua relazione con il  fidanzato David?

«quella donna ne ha passate il doppio di quello che di solito ne passa un normale essere umano» ribadisco per l’ennesima volta «non sarà stata una madre esemplare ma è comunque tua madre!» Ha sbagliato, è vero , e su questo siamo d’accordo… ma non può farle scontare quelle colpe per sempre, deve crescere ed accettare che non sempre si fanno le cose per piacere proprio, ogni tanto bisogna sforzarsi per mantenere le cose tranquille con gli altri.

La trama è molto corta e ci mostra fin dal primo momento su cosa andrà a parare questa storia, ponendoci fin dall’inizio un dubbio. Martha si ucciderà? E’ questo che ci si chiede nel corso del volume ed è questo il motivo davanti al quale il lettore verrà messo di fronte. L’amore può spingere una ragazza a mollare tutto e ad uccidersi? Una trama profonda, che in poche righe ci spinge a riflettere molto.

La copertina, se devo essere totalmente sincera, non mi fa impazzire. In tema con la storia? Possiamo trovarci un qualche collegamento ma non del tutto inerente alla storia trattata. Probabilmente la tazza con qualcosa di caldo rappresenta il fermarsi a rifletter, il dedicarsi del tempo, la calma e la tranquillità ovvero tutte cose che Martha non sembra avere e che sarebbe necessario avesse. Su questo punto di vista posso dire che ci siamo, se dovessi pensare all’immagine in sé senza cercare un collegamento così particolare, non trovo sia particolarmente inerente, tutto qui. Nonostante questo, i colori utilizzati mi piacciono molto. Il titolo del volume è in inglese. Il fatto del titolo in sé, posto in questo modo non è neanche male se non fosse per il sottotitolo, che avrei posto in italiano semplicemente per una mera comprensione del testo (non che così non lo sia, precisiamo). Lo dico per una questione che molte persone non conoscono magari bene l’inglese oppure, il volume viene banalmente scambiato per un volume in inglese già solo per il titolo. Potrebbe accadere. Non per questo, però, il titolo non mi piace, anzi. E’ proprio Where’d the love go? / Dov’è che va l’amore? a dare un senso a tutto il resto.

L’ambientazione del volume è italiana, in un piccolo paese tra Firenze e Lucca e l’epoca si aggira tra il 2018 e il 2019, quindi di impostazione recente.

«ma ultimamente litighiamo meno» osservo «perché invece di chiuderti in questa maniera non provi ad aprirti con me, a dirmi le cose? Qualsiasi cosa! Anche a me capita di non essere tranquilla a volte, ma è proprio in quei momenti che non vedo l’ora di tornare a casa e di abbracciarti! Perché per te non è lo stesso?» Perché per lui non è lo stesso? «io non so come fai» concludo «anche quando litighiamo io avrei voglia di stringerti, quando non ci sei ti cerco con gli occhi e mi manchi ad ogni minuto, tu invece…» tiro su col naso e la voce mi si rompe in gola «a te invece non importa» singhiozzo «forse non te ne è mai importato»

a woman sits on the end of a dock during daytime staring across a lakeI personaggi di questa storia non sono tantissimi, anzi sono davvero molto pochi. Il tutto si aggira maggiormente attorno alla protagonista principale, Martha che interagisce con pochissime persone, tra cui il suo fidanzato David, la sua collega Marica, un ragazzo che sembra essere particolarmente interessato a lei di nome Adam, e la sua migliore amica Sara. L’unico infatti su cui basarci maggiormente è il ragazzo, che non è decisamente un uomo sveglio o interessante, anzi, tutt’altro.

Martha è una ragazza di ventisette anni che lavora all’interno di una gelateria. E’ una ragazza che ha una relazione tossica, che ha una migliore amica che le vuole bene e un ragazzo che la segue costantemente e che la spaventa. Martha fondamentalmente è una ragazza sola e si sente altrettanto sola, sia per affrontare le questioni della vita sia nelle relazioni con gli altri. Non è brava a destreggiarsi con i sentimenti, interiorizza e non espone i problemi in maniera chiara, così da bruciare all’interno come una candela. Un personaggio non troppo lontano da molte altre persone nel mondo.

E allora mi dico “dai, non hai perso un granché… Lui non ti dava le attenzioni che cercavi, lui per te non era abbastanza” Mento sapendo di mentire. Perché invece tu, per me , forse abbastanza lo eri… Ma io non me ne rendevo conto.

woman reaching hand above water during daytime photoIl perno centrale di questo volume si muove nella vita di Martha dapprima di slancio, ponendoci sul punto di voler morire. Proseguendo però si prende una piega più soft che va in crescendo ponendoci le domande di Martha, i suoi motivi, il punto che la porta a porsi tra la vita e la morte considerando il fatto di farla finita davvero.

Lo stile utilizzato dall’autrice è scorrevole, fluido e si legge nel giro di poco tempo. Il punto di vista di Martha è quanto di più simile a tanti lettori, in prima persona. L’unica cosa che non convince pienamente sono una serie di cose che non sono arrivate come speravo, quando ho iniziato il volume in questione.

La storia, nonostante le tematiche affrontate che sono importanti e interessanti da affrontare nei libri perché ci portano sempre qualcosa da cui sia imparare che da conoscere, e qualcosa da non giudicare con tanta leggerezza, non sembra rilasciare il giusto sentimento e le giuste emozioni che ci si aspetta di provare. Ho seriamente fatto difficoltà ad entrare in empatia con Martha – e non perché non abbia mai avuto problemi, perché ho sofferto di depressione e tante altre belle cosine – ma proprio perchè non arriva ciò che vuole dirci. A volte l’autrice sembra aver trattenuto la protagonista, sembra quasi giustificarla rendendola quasi sciocca nei suoi problemi, quasi fossero futili. In questo caso forse avrebbe aiutato se la storia fosse stata su due livelli differenti o se avesse usato due personaggi differenti così da cogliere il personaggio di Martha anche con occhi esterni per poterla comprendere al meglio. Nonostante David sia particolarmente pessimo, ho trovato delle cose di Martha davvero banali per cercare di uccidersi, nonostante il fatto che si senta sola si nota più di qualche volta all’interno della lettura. So che è brutto detto così ma è semplicemente l’impressione che mi ha dato, Martha mi suscitava soltanto tanta rabbia – che è pur sempre un emozione quindi è già qualcosa rispetto al piattume più assoluto.

Il finale mi ha lasciato perplessa. Si pongono due situazioni in cui non si capisce più quale è reale e quale no. Ho riletto il finale cinque volte per cercare di capire se avessi compreso male o se mi ero persa qualcosa e continuo a sostenere che credo ci sia qualcosa che non mi è chiaro di ciò che l’autrice voleva effettivamente trasmettere. C’è qualcosa che non riesco a capire, quindi magari mi piacerebbe davvero confrontarmi con l’autrice e saperne di più. 😊

A volte, pensando che devo affrontare un’altra lunga giornata, penso che prima me ne faccio una ragione e meglio sarà per me, perché tu non tornerai ed è stupido continuare a rimanere attaccati a piccole ed insignificanti speranze, che in confronto alla tua porta chiusa a due mandate non sono niente di palpabile, di reale. E allora al dolore subentra la rabbia… E allora mi guardo allo specchio, vedo la stanchezza solcarmi la faccia e penso “ma sai cosa? Alla fine è meglio così! Alla fine tanto le cose non andavano quindi è bene che si provi a voltare pagina entrambi, a prendere strade diverse. Tanto prima o poi troverò qualcuno che sia migliore, che mi calzi a pennello e che mi renda felice veramente!”

Il libro nel suo complesso, se fosse stato sviluppato in maniera differente almeno per quanto riguarda quello che vi ho detto, non sarebbe stato male, anzi tutt’altro. Quello che non mi ha convinto è l’insieme delle tematiche e di come queste sono state trattate. Trovo comunque che, questo voto, rispetto a tutte le volte precedenti in cui mi è capitato di darlo, è più per come è stato posto il tutto che per la storia generale in sé che poteva essere a suo modo valida e interessante, quindi non è bocciato del tutto come si potrebbe pensare.

Martina Fralu ci lascia una storia di grande sensibilità, nella speranza di condurre tante persone che si trovano in situazioni complesse a non ricorrere ad un gesto tanto estremo, cercando di valutare al meglio prima, cosa ci sta distruggendo e cosa ci fa male, allontanandola. Una storia dai contorni duri e dai risvolti inaspettati.

Il mio voto per questo libro è di: 2 balene e mezzo.

due e mezzo

Si ringrazia l’autrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Thunderclouds – Where’d the love go? e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Thunderclouds – Where’d the love go? o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Lo avete letto? Lo leggerete? Fatemi sapere, sono curiosa di avere una vostra opinione ovviamente. Come sempre vi aspetto!

A presto,

Sara ©

COVER REVEAL # – IL FIORE DI TITANIO DI MARINA SARRACINO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci di nuovo qui con una bella uscita che spero possa farvi piacere! Il tema è sicuramente sentimentale ma spero possa sciogliere i cuori anche di chi ama le cose un po’ più forti. Siete pronti ad addentrarvi in questo nuovo volume? Ecco che ve ne parlo:

Titolo: Il fiore di titanio
Autrice: Marina Sarracino
Genere: drammatico, sentimentale, a tema sport
Editore: self-publishing
Canale di vendita: Amazon
Pagine: 264
Uscita: 25 novembre 2021
Prezzo formato cartaceo: 9,99€
Prezzo formato e-Book: promo di lancio a 0,99€; gratis su Kindle Unlimited
ISBN: 9798488340770
Trama: Sarah ha vent’anni e una decisione fondamentale da prendere: come cambiare la sua vita. Un evento inatteso l’ha appena stravolta e ora tocca finalmente a lei dirigerne le giornate, ma deve fare i conti con un passato segnato dalla violenza domestica e con i traumi che vi restano aggrappati; trovare il coraggio per forgiare una Sarah diversa, le cui fragilità siano levigate da
nuova forza. L’occasione le si presenta una sera, quando è di ritorno dalla squallida taverna in cui lavora e subisce un furto. Aleandro, campione di boxe, la soccorre e la invita a frequentare la sua palestra, dove si svolge anche un corso di autodifesa per donne. Sarah ci mette piede titubante, ma resta folgorata dal pugilato: in quello sport la violenza ha delle regole e non può coglierla impreparata come avveniva sotto il suo tetto. Comincia a praticare la boxe e i maestri notano che ha ottime
potenzialità, mentre Aleandro man mano le riserva un amore pulito, quello che lei non conosce. Il desiderio di Sarah, diventare la persona che vuole essere davvero, forse può realizzarsi, ma alcuni scheletri chiusi nell’armadio scricchiolano contro la porta e non sarà semplice tenerli a bada.

COVER

Cover_iFdT

BIOGRAFIA

Marina Sarracino è nata a Napoli il 9 giugno 1987. È laureata in Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Lavora come web content editor e correttrice di bozze per un’agenzia di servizi editoriali. Ha collaborato come articolista per il web nell’ambito turistico e culturale e ha redatto i contenuti della travel-guide dal taglio emozionale “Emotional guide. Travel guide emozionali di Barcellona, Londra, Malta e Marsiglia” (edita da App Tripper Srl e Regione Campania) e della guida di viaggio in lingua inglese “Traveller Guide for the city of Naples” (pubblicata da Visit Naples). Nel 2018 la Darcy Edizioni pubblica il suo romance new adult “Vivere a colori”, mentre nel 2019 la sua poesia “Uniti come noi” viene selezionata e pubblicata da Edizioni Mea nella raccolta letteraria #PrendiamoliPerMano, che affronta il tema dell’infanzia negata. Nello stesso anno, il suo racconto “Il cacciatore di felicità” vince il primo premio della sezione narrativa del concorso emozionARTI, bandito dall’Accademia Imago. A marzo 2020 Edizioni Mea pubblica il suo romanzo distopico “Heart Tech – Come diamanti nell’oscurità”, in cui la componente rosa non manca. Nello stesso mese, il suo racconto “In cerca di te” si classifica tra i vincitori del concorso Racconti Campani 2020, indetto da Historica Edizioni, e viene inserito nell’omonima  raccolta. Partecipa con il suo racconto “Le quattro mura più belle” all’antologia a scopo benefico “L’amore ai tempi del coronavirus”, pubblicata insieme ad altre 13 autrici e il cui ricavato viene interamente devoluto alla Protezione Civile. A ottobre 2020 pubblica in self la sua novella horror “Il fantasma del vecchio mulino”, ispirato a una leggenda di Napoli, mentre a giugno 2021 il romance suspense “Intrecci di rose e misteri”. Adora il mare, il cinema, l’arte e gli unicorni, che hanno dato il nome al suo blog: L’unicorno di carta.


Cosa ne pensate? Potrebbe piacervi? Fatemi sapere, ovviamente, io vi aspetto!

A presto,

Sara ©