TEASER TUESDAY #49

Come state? Che mi raccontate? La settimana è ricominciata col botto e le letture sono tante. La rubrica ideata da Should be Reading io ve la porto ancora, anche dopo tantissimo tempo: il Teaser Tuesday! Lo spiego sempre in cosa consiste il (per chi non sapesse di cosa si tratta) ma ve lo ricorderò ogni volta, non temete!

• Prendi il libro che stai leggendo.
• Aprilo in una pagina casuale.
• Condividi un piccolo spezzone di quella pagina ( ” Teaser ” ) .
• Attento a non fare
 spoil
er!
 Riporta Titolo e Autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro Wishlist ( o meglio listadei desideri !)  se sono rimasti colpiti dell’estratto.

In questa settimana sto leggendo tre volumi che spero siano tutti e tre interessanti. Come prima lettura ho La colpevole di Amanda Robson, un thriller Piemme per cui ci sarà un evento la settimana prossima. Spero vi piaccia questo piccolo pezzo, perchè non posso mettere molto visto che è in anteprimissima.

Una volta lì, la voce della sorella prende a gridarle dentro la testa. Un urlo isterico che si fa sempre più forte, sempre più forte. Sforzandosi di sopprimerlo, si siede accanto a Richard Mimms. Riesce a sentire l’odore del suo dopobarba. Erboristico. Opprimente. L’ispettore Irvine e il sergente Hawkins siedono di fronte a loro, gli sguardi accusatori che la fissano. Lei osserva il dito premere il tasto del registratore. Data. Nomi dei presenti. L’interrogatorio ricomincia. Irvine. «Mi dica, a che ora ha visto sua sorella ieri sera?» Le frasi le ristagnano in bocca. L’urlo la ammutolisce. A un certo punto, tra le lacrime e il buio e l’urlo, risponde alle domande dell’ispettore. A un certo punto, tra le lacrime e il buio e l’urlo, lo sente.

Altro libro che è da diverso tempo che volevo leggere e che è rimasto sepolto tra la pila di quelli da recuperare è La memoria delle tartarughe marine di Simona Binni edito Tenué. Ho acquistato questo libro diverso tempo fa ed è una Graphic Novel per cui vi lascerò un immagine stupenda del libro. Ecco qui:

Risultati immagini per la memoria delle tartarughe marine

Sto leggendo inoltre Quattro – Il risveglio di Luca Farru, un autore emergente. Spero di riuscire a finirlo nel più breve tempo possibile viste le altre letture in vista che ho dovuto rimandare perchè La chimica degli opposti ancora non è disponibile per la lettura in anteprima e Sette giorni perfetti lo leggerò a brevissimo se mi avanza tempo in settimana. Spero arriverà in qualche giorno. Ecco qui un pezzettino:

“Cornelius, ti conviene collaborare, non abbiamo più pazienza, e la tua preziosa figliola sta per essere data in pasto alle bestie di Inferium” disse Bugur minaccioso. Il prigioniero si dimenò inutilmente facendo un gran baccano, nella sua testa riusciva a vedere solo il volto della figlia sconvolto dal terrore, e lui, era profondamente combattuto su che cosa fare; sapeva che quelle creature erano pericolose, ma allo stesso tempo, sentiva cucita addosso l’enorme responsabilità di non violare le leggi della Regina Melania. Le dovevano tutti così tanto, per tutti quei secoli li aveva protetti ed aveva mantenuto la pace in tutto il Regno.


Cosa ne pensate di queste letture? Vi piacciono? Li avete letti alcuni? Leggerete gli altri? Fatemi sapere, mi raccomando.

A presto,

Sara ©

Annunci

RECENSIONE IN ANTEPRIMA #245 – HO SPOSATO UN MASCHILISTA DI JOANNE BONNY.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto la recensione di un libro rosa, una commedia romantica che aprirà il nostro 2019 per la Newton Compton editori. Ringrazio l’editore per avermi permesso la lettura e ve ne parlo subitissimo. Ecco qui:

ho-sposato-un-maschilista-x1000Titolo: Ho sposato un maschilista
Autore: Joanne Bonny
In uscita il: 03/01/2019
Prezzo: € 10,00

Link d’acquisto: https://amzn.to/2AfPy07
Trama: Dopo essersi vista negare ingiustamente la meritata promozione, la giornalista Emma Fontana decide di fondare una rivista per donne, «Revolution». Ma proprio quando sta per essere eletta femminista dell’anno, Emma scopre che i suoi migliori amici l’hanno iscritta al reality show Chi vuol sposare un milionario? Per dieci giorni il giovane e ricchissimo Marco Bernardi ospiterà venti ragazze nella sua villa e sceglierà tra loro la sua fidanzata. All’inizio Emma è furiosa solo all’idea di dover competere per sedurre un maschilista fatto e finito, e parte per Como con l’obiettivo di approfittare della ghiotta occasione per screditare lo show. La sua missione si rivela però più ardua del previsto, a causa delle prove imbarazzanti, dell’atteggiamento sessista di Marco e delle concorrenti pronte a tutto pur di diventare la futura signora Bernardi. A complicare le cose ci si mette anche il fratello maggiore di Marco, Leonardo, tanto affascinante quanto sospettoso delle reali intenzioni di Emma. Mentre i suoi sentimenti nei confronti dei fratelli Bernardi si fanno ogni giorno più intricati, Emma si troverà a mettere in discussione certezze e pregiudizi: e se in fondo fosse lei stessa la sua avversaria più pericolosa?

RECENSIONE

Woman Taking SelfieLa storia ha inizio con Emma che fonda una rivista per donne, chiamata Revolution, due anni dopo un episodio di maschilismo nei suoi confronti. Non è stata scelta come giornalista di punta nella sua vecchia redazione proprio perchè donna. Così Emma è sia a capo della rivista Revolution che femminista incallita. Un giorno come tanti però, suonano alla sua porta delle persone che cercano proprio Emma per partecipare ad un programma televisivo maschilista e sessista a cui l’hanno iscritta i suoi amici e colleghi di lavoro, in cui un uomo deve scegliere in dieci giorni la donna da portare all’altare. Emma è contrariata e non vuole partecipare ma gli viene proposta dai suoi colleghi, la possibilità di scriverci su un reportage e carpire tutti i segreti dietro questo reality, cosa spinge le donne a partecipare e via dicendo…

Cosa succederà alla nostra cara Emma? Riuscirà a portare a termine la missione affidatale o finirà per andare contro i suoi stessi principi? Cosa scoprirà Emma partecipando al programma per conquistare il bello e famoso Marco Bernardi?

«No ma… Emma non tornerà. Mai più». «Oh, e perchè?» «Perchè è morta». Guardo allibita Alessio, che scuote la testa in risposta. «Oddio, ma è terribile!», esclama Valeria. «Secondo me questo programma porta sfiga, Val», si intromette il cameraman. «Prima la tizia si rompe la gamba, ora questa che ci rimette la pelle…» «Ma quando è accaduto?», insiste la donna. «E come?» «Il gatto». «Il gatto?», esclamano loro in coro. «Il gatto?», sussurriamo io e Ale. «E’ stata divorata dal suo gatto. Ieri sono tornata da un viaggio e quando ho rimesso piede nell’appartamento l’ho trovata a pezzi, con quel gattaccio che stava ancora banchettando sul suo cadavere!» «Santi numi!»

La trama della storia è ben scritta e rappresenta bene la storia anche se in fin dei conti non avrei espressamente terminato raccontando buona parte della storia. Avrei preferito che buona parte della storia fosse lasciata al mistero e non espressamente raccontata nella trama. Personalmente non l’ho letta prima di leggere il libro e mi sono basata solo sulle poche cose che ci erano state dette alla presentazione del libro il giorno dell’incontro con l’editore ma per chi si ritrova a leggere la trama questo può essere sicuramente un lato negativo, devo ammetterlo. Per questo buona parte delle volte leggo soltanto le prime righe della trama e mi fermo. Altrimenti si correi il rischio di sapere troppo, no?

La copertina di questo libro non è che mi fa impazzire particolarmente e non che centri molto con la storia ma è comunque particolare e non pacchiana con immagini tipo “coppia melensa in primo piano” che è ancor più fuorviante di questa. Non c’è una copertina originale perchè il libro è un esordio tutto italiano ed il nome dell’autrice è soltanto uno pseudonimo. Il titolo invece si adatta molto bene alla storia anche se non è il genere di titolo che preferisco. Quindi alla fine se si vede il quadro generale completo alla fine non è poi troppo male, anzi, è tutto molto carino. L’ambientazione è tutta italiana e l’epoca è moderna e contemporanea.

«Non vedo l’ora di incontrare Marco, e tu? Caspita, sei pallida come un cadavere. La truccatrice ha davvero esagerato con la cipria». La bionda infila una mano nell’ampia scollatura, ne estrae una piccola confezione di fard e me lo spalma generosamente sul viso. «Ora va molto meglio!», esclama soddisfatta. «Forza, andiamo a conoscere il nostro principe azzurro!»

Risultati immagini per reality showI personaggi di questa storia sono tantissimi, tutti diversi e bizzarri ma metto in evidenza l’unico e vero personaggio di questa storia che racchiude poi tutto il fulcro di questa storia. Nonostante la giovane protagonista sia circondata di bellissime ragazze e da un aitante milionario cerca-moglie, lei non sfigura affatto, anzi, sembra essere la persona con più sale in zucca di tutti quanti.

Emma Fontana è una donna in carriera, che ama il giornalismo ed appunto per questo è la capo redattrice della rivista Revolution, nata da lei. E’ una femminista, sostenitrice convinta della causa visto com’è stata ingiustamente licenziata nel posto di lavoro precedente, in cui si è dato credito al fatto che l’uomo non debba partorire, avere bambini e via discorrendo. La giovane non si è lasciata scoraggiare e non si lascia scoraggiare anche all’interno del programma che la metterà in difficoltà per la maggior parte del tempo. Emma si sente a disagio davanti a quelle belle ragazze e non sa fare le cose che fanno loro e oltretutto trova incredibilmente ridicolo che tutte quelle donne debbano svendersi al primo offerente. Siamo donne, cavolo! Possibile che basti un uomo con i soldi per mandarci in pappa il cervello? Inoltre Emma crede che le donne siano già troppo in competizione e che invece di essere una contro l’altra, dovrebbero cominciare a sostenersi. Quando però Emma incontra Marco e comincia a vederlo per ciò che è veramente le sue sicurezze cominciano a vacillare. Marco Bernardi è un uomo giovane, con molti followers e ricco da far paura. A differenza del fratello che gestisce la società famigliare, Marco ha la testa solo per le belle donne e per il divertimento. Ed Emma odia di lui il fatto che usa le donne come un semplice oggetto. Tenetevi pronti… ci saranno scintille. (in tutti i sensi!)

«Visto che Emma ha continuato a battersi pur restando da sola, si può dire che sia stata l’unica vincitrice di questa prova. Quindi io dico che un’altra sfida è inutile e che questa sera sarà lei la ragazza con la quale uscirò». A ripensarci pulire le stalle non era così male.

Man Holding Remote ControlIl perno centrale di questa storia è l’amore che nonostante sia solo una piccola fetta del libro è ciò che racchiude tutta la storia. Il reality show è solo un protesto in cui la storia si muove e che – sono sicura – vi divertirà.

Lo stile utilizzato è semplice, scorrevole e l’autrice è sicuramente di buona penna. Di sicuro non dovete perdere occasione di leggere questo libro che sicuro attuale, originale e alternativo oltre che irrimediabilmente rosa come piace a tanti.

L’originalità della storia sta nel fatto del reality show che gioca un ruolo principale e fondamentale per questa storia, che la rende sa attuale che sicuramente accattivante per chi ama questo genere di programmi televisivi. Personalmente, infatti, la cosa che mi ha divertito di più è stato sicuramente il reality e le sfide fra le ragazze – che seppur stupide, trash o sessiste come ripete più volte anche Emma dall’inizio alla fine. Questo funziona e rende la lettura accattivante ponendo curiosità su tutte le partecipanti che alla fine si rivelano anche loro mano a mano nel corso della storia.

La cosa che invece ho trovato scadente è stato proprio il lato divertente della storia. Il libro stesso è definito la commedia romantica più divertente dell’anno ma devo ammettere che le battute difficilmente mi hanno strappato un sorriso. Emma cerca nella sua serietà di gettare aneddoti divertenti o di fare battute che, in alcuni punti sono pungenti e vere e in altre penose. Se l’autrice l’ha fatto con l’intento di dare una stoccata o di dire ciò che pensa ci riesce benissimo perchè la storia su questo piano rende molto ma se l’ha fatto per cercare di far ridere il lettore… ahimè devo dire che non ci è riuscita. PS: il pezzo del gatto – che ho riportato come citazione anche in recensione – non ci stava. No. Ma no che è un no secco. Dai… Anche se fosse non è neanche un minimo credibile. Anche un bambino ha più fantasia, no? Ripeto quindi, se l’intento era ironico ma con l’intento di dire cose che si pensano, allora è la mia prima fan visto che ha messo su carta quello che penso in determinate occasioni.

A parte questo, ammetto che la storia è sicuramente ben costruita anche se abbastanza lunghina per gli standard – non che ce ne siano di prefissati. Non fraintendetemi, intendevo che è lunghina come storia per il fatto che alcune cose potevano benissimo essere declassate o tolte.

«Emma!», strilla Titti, puntandomi un dito contro. «Il tuo anello!» Per la seconda volta la platea sul divano si ammutolisce, mentre sollevo la mano sinistra e guardo la pietra incastonata nel cerchietto argentato. Non è più rosa. E’ diventata rossa.

Il libro è sicuramente un buon rosa con cui passare una lettura leggera e spensierata e sono sicura del fatto che questo libro vi piacerà. E’ un rosa alternativo, che utilizza uno schema diverso dal solito ed esplora il lato del reality che è sicuramente la parte più interessante.

Joanne Bonny con questa storia ci immerge in una buona dose di rosa carica di divertimento, prove e rivalità. Una storia in cui femminismo e maschilismo agli antipodi finiranno per scontrarsi. E voi, siete disposte ad inoltrarvi in un reality show in cui un milionario vi offre la possibilità di sposarlo?

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo.

tre e mezzo

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Ho sposato un maschilista e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Ho sposato un maschilista o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ve ne pare? Lo leggerete? Un abbraccio a tutti e aspetto vostri pareri!

A presto,

Sara ©

BLOGTOUR – LA PREDATRICE DEI MARI DI SARAH DRIVER: “UN GIORNO A BORDO DELLA PREDATRICE”

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccomi qui con un nuovo evento, nuova tappa per questo bellissimo Blogtour. Ringrazio la Rizzoli per averci permesso l’evento e la lettura e Sara di Bookspedia per avermi incluso nell’evento. Ecco qui che ve ne parlo:

4274067-9788817102766-285x424Titolo: La predatrice dei mari
Autore: Sarah Driver
Genere: Fantasy
Pagine: 410
Data di uscita: 4 settembre 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2Cz0yJZ
TramaTopo adora la vita a bordo della Predatrice, il veliero che compie scorribande nei mari più lontani sotto la guida di sua nonna, Capitan Codibugnola. Da quando la mamma è morta, è sempre stata Topo a prendersi cura del fratellino, Passerotto, in attesa che si compia il suo destino: diventare la nuova capitana della Predatrice. Ma ora che anche il papà è scomparso e che Passerotto è in pericolo, Topo deve prendere in mano la situazione prima del tempo: c’è sotto qualcosa di strano e tutti gli indizi conducono a Cervo, il nuovo navigatore che mira al comando della Predatrice. Il primo volume di una appassionante trilogia fantasy, per i lettori di Philip Pullman, Katherine Rundell, Frances Hardinge.

La mia tappa è: 

UN GIORNO A BORDO DELLA PREDATRICE.

Immagine correlata

Benvenuti, benvenuti a bordo della Predatrice! 

Troverete epiche avventure e avrete gigantesche emozioni. A bordo della Predatrice si vivono delle giornate uniche e sensazionali circondati sia di meraviglia che di pericoli.

Per tenervi al sicuro vi consiglio di instaurare a bordo degli ottimi rapporti e di farvi amica la Nonna di Topo e Passerotto e Capitana Codibugnola della Predatrice. Ascoltate i consigli e state sempre all’erta perchè il pericolo è sempre in agguato. Potrete vedere fantastiche balene, protettrici del mare, di aiuto di sicuro a scacciare i Terodattili e dalle creature pericolose che popolano Tanukka, dove si ambienta la nostra storia.

Scatto in ginocchio e spalanco l’oblò. Solo uno o due altri alberi svettano nel cielo, mentre le grida delle gazze marine e dei mugnaiacci mi riempiono le orecchie. (…) Io salto giù dalla cuccetta e mi butto addosso la prima cosa che riesco a trovare che non sia sporca di sangue di terrodattilo. Infilo gli stivali di pelle di tricheco, mi assicuro il mantello con una fibbia d’osso e mi appunto sulla tunica la libellula in rame di Ma. È l’unica cosa che mi rimane di lei, così la indosso sempre, per tenere il suo spirito accanto al mio cuore. Non appena metto piede sul ponte rimango dolorosamente accecata dalla luce, mentre una puzza di fumo, pesce, sudore, grasso e catrame mi offende le narici.

Immagine correlataConoscerete personaggi unici nel suo genere, a partire dalla Nonna, Topo e Passerotto. La Nonna è severa ma cerca di mantenere in piedi una ciurma e di crescere dei nipoti nel modo giusto. Topo non è una tipa facile da gestire, è irruenta, ostinata e crede, nonostante abbia solo tredici lune, di sapere già tutto del mondo e di come si è Capitano, visto che lei è destinata a diventarlo. E Passerotto, il più piccolo della famiglia ha un abilità particolare: il canto. E’ talmente bravo da richiamare le balene e se avrete la fortuna di ascoltarlo potrete amare la sua musica e lasciarvi cullare.

Cosa che non deve assolutamente mancare una volta a bordo della Predatrice è fare un salto in cucina da Pip. Sicuramente vi cucinerà qualcosa di unico nel suo grande calderone che è sempre difficile pulire. Di sicuro, dopo esservi cibati di qualche prelibatezza marina dovrete persino aiutarlo nell’impresa. Latrice, invece, è un piccolo volatile compagna di avventure di Topo e potrete vederla librare nel cielo. (PSSS: Non ditelo in giro ma Topo conosce la lingua per comunicare con Latrice e se la trovate di buon umore può persino impararvi qualcosa!)

Ma la cosa più affascinante di tutte è la magia che si cela a bordo della nave e se avrete un po’ di fortuna potrete vederla, osservarla e toccarla con mano. Non mancheranno queste e tante avventure assieme ai nostri amici che si ritroveranno a bordo un vecchio compagno, Cervo, che darà loro del filo da torcere. Infatti, se lo vedete da qualche parte nascondetevi se avete paura ma se siete coraggiosi sfidatelo!

Sulla Predatrice tutto è possibile, dovete solo salire a bordo! Noi, nel frattempo, vi aspettiamo.

Risultati immagini per the huntress sea sarah driver

Cosa ve ne pare? Salirete a bordo della Predatrice o resterete a terra a vederci salpare? Noi vi aspettiamo sul ponte prima di partire! Se volete seguirci ecco qui le tappe:

40779136_10217794120875883_6010825624313135104_n


Aspetto opinioni, come sempre!

A presto,

Sara ©

REVIEW PARTY: BEAUTIFUL GIRLS DI LYNN WEINGARTEN (#206)

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi ho per voi un inizio scoppiettante con il primo evento di questo mese e dei tanti che ce ne saranno a venire da ora fino al mese di settembre. Ringrazio la Newton Compton per avermi permesso la lettura in anteprima e ringrazio Sara di Bookspedia per aver organizzato l’evento e avermi coinvolto.
Ora vi aspetta solo di leggere questo bel libro, che vi aspetta da oggi in libreria:
beautiful-girls-x1000Titolo: Beautiful Girls
Autore: Lynn Weingarten
Genere: Young Adult
Data di uscita: 23 Agosto 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2N0tw5V
Trama: Dicono che Delia si sia data fuoco nel capannone del suo patrigno. Parlano di suicidio, ma June non ci crede. June e Delia sono sempre state inseparabili. La loro amicizia era la cosa più importante di tutte: veniva prima dei ragazzi, prima delle famiglie. Era simile a una relazione d’amore, ma era anche… molto di più. C’erano migliaia di segreti che le tenevano unite, come sottilissimi fili di seta che formavano un legame indissolubile. Esattamente un anno fa, tutto è cambiato. Quella notte June, Delia e Ryan – il ragazzo di June – volevano divertirsi un po’. Poi, però, le cose sono sfuggite al loro controllo. E nella luce pallida del mattino, June ha capito che niente sarebbe più stato come prima. Adesso, a un anno di distanza, Delia è morta. June è sicura che sia stata assassinata. E sente il dovere di scoprire la verità… Che è di gran lunga più complicata di quello che avrebbe mai potuto immaginare.

RECENSIONE

Risultati immagini per gif due amicheLa storia ha inizio con il rientro dalle vacanze dalla scuola dei ragazzi della North Orchard High e June ha vagato per tutte le vacanze in macchina, lontana da tutto e da tutti facendo in macchina su e giù da Schuylkill River al Delaware. E’ lì, alla scuola che viene data ai ragazzi la triste notizia: Delia si è suicidata.

June ne rimane esterrefatta, non riesce a credere che la sua vecchia migliore amica con cui non parlava più da un anno si è tolta la vita bruciando nel capanno degli attrezzi del patrigno. Perchè Delia aveva paura del fuoco. Ne finisce ossessionata finendo col pensare che l’abbiano uccisa come dice anche il suo fidanzato. C’è qualcosa di ossessivo e pericoloso nell’amicizia tra June e Delia, qualcosa che le ha sempre tenute unite anche nell’anno che sono state separate, qualcosa che le unisce anche adesso.

Ma cos’è successo davvero a Delia? Cosa scoprirà June? Quanto Delia le ha nascosto in questi anni che lei non ha mai capito veramente? Cos’è che lega le due amiche così profondamente?

«Tutta questa storia è veramente, veramente triste, ma non vuol dire che debba esserci per forza un mistero da svelare», ha detto alla fine. Mi ha accarezzato la guancia dolcemente e mi ha parlato come fossi una bambina da trattare con tutti i riguardi. Non aveva mai fatto così, e mi sentivo un po’ in imbarazzo. Io sono sempre stata quella tosta, è proprio per questo che gli piaccio… e che mi piaccio. «Era una ragazza incasinata che combinava un sacco di casini», ha continuato Ryan. «È il motivo per cui hai smesso di essere sua amica. Lo dicevi anche tu, se non sbaglio». Aveva ragione; l’avevo detto. Forse per un attimo l’ho persino pensato. Ma non era tutta la verità. Ho tagliato corto e non ho più insistito. Dopotutto è meglio che io sia da sola, esattamente per la stessa ragione per la quale forse sarebbe meglio avere qualcuno qui con me: non sono certo una che incute timore. Non sono una minaccia. Le persone a volte si confidano con me senza nemmeno farci caso. E con un po’ di fortuna accadrà anche stanotte.

18244970Risultati immagini per beautiful girls lynn weingarten newton comptonLa trama di questo libro incuriosisce e rende sicuramente la storia al suo interno, niente di più niente di meno. Non appena ho saputo della sua uscita è stato amore a prima vista e non vedevo l’ora che uscisse per poterlo leggere. Che dite, vi basta?

La copertina italiana non riesco a comprenderla davvero. Inizialmente, quando era stata annunciata la copertina italiana all’incontro con l’editore ho gioito: stavano portando un libro che ero curiosissima di leggere con la copertina originale. Fino a che non è apparsa la modifica online sul sito dell’editore ed un neurone è morto definitivamente. Non so perchè la casa editrice insiste in questi cambiamenti repentini – tra l’altro orribili. Trovate qui di lato la copertina con il titolo originale e quella che la casa editrice italiana aveva annunciato in precedenza online da diverso tempo ormai, che magari avevate anche notato in diverse occasioni. Ci speravo, ma è andata così.

Del titolo italiano utilizzato dalla casa editrice non mi lamento visto che sarebbe potuto diventare qualcosa che non c’entrava nulla con il resto. Quindi da una parte sono felice che sia rimasto in parte in inglese e che non sia stato storpiato. Il titolo originale, come vedete è Suicide notes from beautiful girls ovvero “Note suicide di bellissime ragazze” che in italiano come potete vedere non si può sentire.

L’ambientazione è americana, una piccola cittadina e l’epoca è senza ombra di dubbio moderna.

June si sentì sollevata. Noi. «Vero», rispose. Si sforzò di ridere e poi rise sul serio, di gusto. Si lavarono i denti e si misero il pigiama. Delia aveva preso tre bicchieri di acqua («Ho bisogno di due bicchieri, nel caso sognassi il fuoco», disse Delia) e si sdraiarono fianco a fianco nell’enorme letto matrimoniale. Delia la pettinò con la spazzola a serramanico – aveva insistito a lungo, diceva che non l’aveva ancora provata, perché lei aveva i capelli così ricci e spessi che aveva paura di spezzarla. June si sentiva drogata di felicità e sollievo. Ora che erano amiche sarebbe andato tutto bene. Non sarebbe più stata sola. Questa ragazza le avrebbe cambiato la vita.

Risultati immagini per suicide note from a beautiful girlsI personaggi all’interno di questo romanzo sono diversi e abbastanza numerosi ma trovo sicuramente di dovere concentrarmi sulle due amiche protagoniste di questa storia ai limiti dell’inverosimile. Un’amicizia forte, talvolta tormentata, persino morbosa.

Dove Delia è sempre stata quella a trascinare la sua migliore amica ovunque lei volesse, June è sempre stata accondiscendente. Dove Delia è sempre stata una combina guai, una ragazza che cerca il rischio e lo trattiene nelle sue mani a lungo, June è una tipa tranquilla e abitudinaria, che non ama mettersi al centro dell’attenzione come fa invece la sua migliore amica.

June è una tipa solitaria, chiusa e si guarda intorno con circospetto quando è nervosa ed è perennemente spaventata da qualcosa, come se dovesse accadere tutto a lei. Pensa di essere invisibile agli occhi degli altri e scruta il mondo pensando si non essere osservata anche lei ma non è quasi mai così. June è una ragazza semplice, con un milione di paure e fin troppe insicurezze, una ragazza che resta tormentata dalla morte della sua vecchia migliore amica.

Delia è rischio, vendetta e tormento. E’ il fuoco stesso del quale lei ha tanto paura e che tanto la spaventa. E’ una ragazza che si getta a braccia aperte nel rischio anche se in realtà ha paura e si sente fragile quasi quanto la sua amica June. Solo che lei esterna solo sicurezza e, a tratti, persino pazzia. E’ una ragazza scatenata, niente e nessuno sembra fermarla anche se la morte sembra averlo fatto.

Ci stiamo muovendo ora. Accelera. Una musica dance a tutto volume copre il rumore delle mie urla. La giacca e la maglietta mi si sono sollevate, sento il metallo freddo contro la pelle nuda della schiena. Il tessuto che mi copre il viso mi permette di distinguere solo una luce tremolante. (…) Provo a liberarmi le braccia, scalcio, faccio forza con i polsi e con le caviglie contro le corde, ma sono legate troppo strette. Chiunque abbia ucciso Delia, mi sta portando da qualche parte per uccidere anche me. Questo pensiero mi fa esplodere il cuore, ma mi sforzo di restare ferma. Faccio un respiro lento, e poi un altro. Adesso non è il momento di lottare. Devo restare calma, rannicchiarmi su me stessa e risparmiare le energie. Prima o poi il furgone si fermerà, e devo essere pronta a reagire. Chiunque abbia fatto del male alla mia amica, non mi avrà tanto facilmente.

Risultati immagini per gif due amicheIl perno centrale di questo libro che si barcamena tra lo Young Adult e il thriller psicologico, è proprio Delia. Delia che ha scelto la strada sbagliata, Delia che non si è mai fatta mettere i piedi in testa, Delia che ha sempre dettato legge, Delia che è sempre stata un’amica e che non si sarebbe mai uccisa. Delia che aveva mandato un messaggio, il suo ultimo messaggio proprio a June e del quale lei non riesce a darsi pace.

Lo stile utilizzato è piuttosto semplice ed abbastanza fluido. La storia è scritta in prevalenza in prima persona dal punto di vista di June ma ci sono delle parti in cui ci sono dei “ricordi” diciamo, delle parti in cui ci sono cose che sono accadute fra le due amiche che sono in terza persona. Ci saranno anche alcuni pezzi in prima persona nella zona finale che non appartengono a June ma non vi dirò di chi si tratta per non fare spoiler ne per altro ovviamente.  Comunque la storia si muove in maniera semplice e scorrevole, leggerete questo libro in una manciata di ore.

Ho apprezzato la storia, il mistero e persino il finale anche se in alcuni punti ho trovato nella storia poco movimento se così si può dire. Non c’è il vero thriller che ci si aspetta in genere in queste cose ma c’è comunque sorpresa, suspance e si punta parecchio sulla psicologia del lettore che deve rimanere attento in ogni occasione per non lasciarsi sfuggire niente. Però la storia lascia presagire di tutto se ci si basa sulle presupposizioni che fa June ogni volta che trova qualcosa. Su questo punto infatti è ben costruito. Solo avrei preferito fosse più chiaro il finale almeno sul perchè June fa quel tipo di scelta rispetto al farne un’altra. Ho trovato giusto quel punto, infatti, piuttosto frivolo e senza alcun dettaglio al riguardo.

Il fuoco è affamato. È una bestia feroce, divora tutto quello che trova sul suo cammino. Mi è entrato dentro, non so come, e mi sta soffocando. Riesco a malapena a respirare. Non mi ricordo quando è stata l’ultima volta che non ho provato questa sensazione. Che non ho avuto le viscere in fiamme. (…) Ma ora il fuoco nel mio ventre si sta ritirando, se apro la bocca non ci sono lingue incandescenti che saltano fuori tra le mie labbra. Lei è qui, è qui, è qui. È una sorpresa, ma allo stesso tempo lo sapevo fin dall’inizio. Sotto sotto devo averlo sempre saputo. Ne sono certa.

La storia quindi, in sostanza, è ben scritta e ne consiglio sicuramente la lettura. Non aspettatevi il thriller del secolo ma di sicuro è un thriller psicologico interessante, basato sull’amicizia di due ragazze da sempre inseparabili.

Lynn Weingarten scrive di un amicizia talmente profonda da risultare pretenziosa e  ossessiva. Due ragazze unite da un legame indissolubile che le unirà nuovamente in un ultimo viaggio insieme alla rincorsa dei ricordi e delle persone che possono aver ucciso Delia. Il legame che lega Delia e June è unico – a tratti persino malato – ma come si dice nel libro: “L’amicizia è come il vero amore. Quando la trovi lo sai”.

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo

tre e mezzo


 Mi raccomando, seguite le altre tappe qui:

38712056_2185207041748796_2393702410703863808_n


Vuoi acquistare Beautiful Girls e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Beautiful girls o dal generico Link Amazon: Amazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Fatemi sapere con un commentino se leggerete questo libro. Vi piace?

A presto,

Sara ©

 

WWW WEDNESDAY #55

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon mercoledì! Torna questa rubrica, ogni tanto fa le sue comparse sempre più raramente. Come state? Spero bene ed io sono qui ancora in vacanza ma in fase di ritorno e… non voglio tornare a casa!! Spero voi comprendiate la questione 😀 Comunque vi aggiorno, se volete leggere l’articolo, delle mie letture. Ecco le mie risposte al WWW Wednesday ideato da Should be Reading :

What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?

978882006464hig-250x380Attualmente sto leggendo Il grande fuoco di Krysten Ritter edito Sperling&Kupfer che avevo ricevuto diverso tempo addietro dalla casa editrice (che ringrazio ancora molto) e dovevo assolutamente recuperare perchè non voglio trascinarmelo ancora dietro. Un thriller che promette davvero bene e che spero rispecchi le mie aspettative. Vi farò sapere presto.

Ho letto anche il libro di Roberto Emanuelli, Davanti agli occhi che personalmente non mi ha colpito per niente, è stato lento e particolarmente pesante ma vi spiegherò nella recensione.

Inoltre sto leggendo Rebel – Il tradimento e Rebel – Il deserto in fiamme di Alwyn Hamilton edito Giunti, che avevo acquistato diverso tempo fa, quando era uscita la versione in tascabile molto più economica della precedente in rigida. Il terzo ancora non è uscito in formato tascabile e lo acquisterò non appena sia disponibile in quella versione. Sono molto curiosa riguardo questa saga perchè molti ne hanno parlato bene e spero sia così e che non mi deluda 😀

 


What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

Ho finito di leggere diversi libri ora che mi trovo nel periodo vacanziero.

51euztzc55l-_sx340_bo1204203200_La settimana scorsa ho letto Tutta Colpa delle Meduse di Ali Benjamin edito Il Castoro editore che avevo comprato a Milano al Salone e del quale vorrei assolutamente parlarvi al più presto visto che l’ho trovato dolce e tenerissimo. E assolutamente ve lo consiglio, lo amerete. Ne saprete di più ala recensione che arriverà a breve!

beautiful-girls-x1000Inoltre ho affrontato altre due letture di cui vi parlerò sempre a breve. Una delle due ve ne parlo domani nell’evento a cui parteciperò e l’altro in una recensione che arriverà anch’essa a breve.

Ecco qui il libro che ho letto per l’evento che si terrà domani: Beautiful Girls di Lynn Weingarten edito Newton Compton editore. Desideravo leggere questo libro già da quando ne era stato annunciato l’arrivo in casa in Italia dalla Casa editrice e speravo che mantenessero la copertina che avevano dichiarato agli albori ma alla casa editrice piace cambiare e… ahimè ecco qui di lato cosa ne è uscito fuori.  51gox20qrcl-_sx354_bo1204203200_Un thriller incentrato sull’amicizia tossica e pericolosa.

Ho letto Sacrifice di Barbara Bolzan edito Delrai edizioni ed è il secondo della serie Rya Series iniziata con Fracture (QUI recensione) ve lo ricordate? Uno dei libri più belli che io abbia letto nel 2017. Spero di acquistare gli ultimi due a Dicembre quando la casa editrice verrà a Roma al Più libri, Più liberi. Posso soltanto dirvi che anche qui la Bolzan non delude, forse un po’ più lento ma pur sempre davvero molto bello. L’autrice cattura in questo mondo fantastico davvero bellissimo.


What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

61cw2vhskjl36065377Attualmente ho ancora diverse letture in sospeso che devo iniziare e finire nel giro di Agosto. Ad esempio devo terminare di leggere Echoes di Alice Reeds edito Entangled Teen che almeno fin dove ho letto sembra essere interessante e devo iniziare The Last Namsara di Kristen Ciccarelli entrambi in inglese che chiuderanno il cerchio delle letture di agosto.

df88e-cover_9788833570006_2586_600

Ci sarà poi anche il libro di Matt Haig, Come fermare il tempo, in arrivo in Italia per Edizioni E/O ma ancora non ho ricevuto notizie riguardo all’evento e quindi vi dirò di più non appena saperemo qualcosa!


Voi cosa state leggendo? Cosa leggerete? Cosa avete letto? Rispondete alle domande anche voi, io vi aspetto!

A presto,

Sara ©

BLOGTOUR: LE QUATTRO DONNE DI ISTANBUL DI AYSE KULIN – “LA VITA SU DUE FRONTI: LO STILE DI VITA TEDESCO E QUELLO TURCO”

BUONGIORNO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi vi porto una novità in libreria per la Newton Compton da domani. Il Blogtour è iniziato già da qualche giorno e vi consiglio di seguirlo, sono sicura vi piacerà! 🙂 Ecco qui che ve ne parlo attraversando le città che incontreremo in lettura:

51FMz-Fm8RLTitolo: Le quattro donne di Istanbul
Autore: Ayşe Kulin
Genere: Historical Fiction
Data di uscita: 12 Luglio 2018
Trama: Dopo l’ascesa al potere di Hitler, Gerhard Schlimann, la moglie Elsa e i loro due figli Peter e Susanne abbandonano la Germania per sfuggire alle persecuzioni naziste. Si rifugiano dapprima a Zurigo e poi, quando Gerhard riceve un’offerta dal Dipartimento di Medicina dell’Università di Istanbul, in Turchia. Mentre Susanne e Gerhard sono affascinati dalla cultura turca e provano a integrarsi, Elsa e Peter sono invece fortemente ancorati alle origini tedesche. Nella città musulmana le nuove usanze avranno impatti fortissimi sulle loro vite, fino a ridisegnare i loro concetti di patria e appartenenza. In questa potente saga familiare, la Kulin racconta le sfide e le difficoltà di una vita in esilio, le difficili scelte di chi è costretto ad abbracciare un futuro incerto con una valigia piena di speranze.
La mia tappa è:

LA VITA SU DUE FRONTI: LO STILE DI VITA TEDESCO E QUELLO TURCO


Risultati immagini per francoforte


Francoforte

La storia di questo libro ha inizio a Francoforte nel 1933.

La famiglia Schlimann è una famiglia ebrea che vive a Francoforte. Gerhard è un professore rinomato e viene a scoprire tramite un collega che ci saranno i controlli nell’università e chi è ebreo rischia molto. Quindi senza destare sospetti, Gerhard invia un messaggio a sua moglie intimandole di prendere i figli e prepararsi a partire.

Francoforte non è proprio come Berlino ma si respira aria pesante, l’aria che precede la guerra e in cui tutti sono tesi sotto l’ascesa al potere di Hitler. La famiglia Schlimann stessa ha paura e si ritrova a fuggire appena in tempo, prima che le vere e proprie persecuzioni contro gli ebrei abbiano inizio. Lasciano la propria casa, le proprie cose, tutti loro stessi, per andare verso Zurigo, città dove vivono i genitori di Elsa.

Dopo qualche rassicurante boccata di fumo, si mise a osservare l’atrio neoclassico intorno a sé come se lo vedesse per la prima volta. Quanti particolari sfuggivano nel trambusto della vita quotidiana. In tutte le sue precedenti visite alla stazione era stato troppo indaffarato a non perdere il treno o del tutto assorbito dai figli e dai bagagli di famiglia. Quel giorno, con la sigaretta che gli pendeva dalle labbra, guardò in alto, verso il soffitto di ferro e vetro, e in basso, il pavimento scintillante. C’erano lunghe file davanti alle biglietterie. Quando giunse il suo turno chiese con calma un posto sul primo treno per Zurigo.

Risultati immagini per zurigo

Zurigo

Zurigo è poco descritta all’interno di questo libro anche perchè i personaggi per la maggior parte del tempo se ne staranno a casa assieme ai genitori. Zurigo è comunque la città principale della Svizzera e ritengo abbia un fascino particolare. Alla fine Gerhard riesce a trovare lavoro ma il posto è ancora più lontano da casa: devono andare ad Ankara perchè verrà aperta una università dove si ricercano professori europei e di altri paesi che siano particolarmente istruiti. 

Abbracciando le mura di Palazzo Topkapi, il treno girò lungo il promontorio di Sarayburnu. Era stato trasportato in una terra immaginaria? Stava sognando? Nulla assomigliava alle città che aveva visto in Europa centrale o sul Mediterraneo, ma al tempo stesso non coincideva nemmeno con la sua idea di Medio Oriente. Non c’era neanche un cammello. Il treno giunse sbuffando alla stazione di Sirkeci. Con in mano solo una piccola valigia, Gerhard mise piede su un marciapiede che odorava di carbone e salsedine.

Risultati immagini per istanbul

Instanbul

 Istanbul viene descritta dagli occhi dei vari personaggi come una città piena di fascino. Il mare, il sole, i mercati e la vista. Tutto di Istanbul riesce a catturare il lettore tanto da costringerlo a voler rimanere in quel posto per sempre. La bellezza orientale di Istanbul cattura perchè affascinante e diversa dalle città come Francoforte e Zurigo per i colori, la temperatura e le persone stesse. Le donne con il velo e i loro vestiti sgargianti, i venditori ambulanti e i gabbiani. Istanbul riesce ad incantare Gerhard in ogni cosa. Persino i ricchi e i poveri sedevano gli uni accanto agli altri come gli edifici stessi: edifici maestosi vicino a quelli trasandati: Istanbul è un insieme di contrasti di cui l’autrice stessa ne va fortemente fiera e ne esprime l’amore con le sue parole.

Proprio davanti a lui, innumerevoli cupole e minareti si stagliavano su un sole scarlatto e un cielo multicolore e in continuo mutamento. A Gerhard venne la pelle d’oca. Non era un uomo particolarmente religioso, ma lo spettacolo davanti ai suoi occhi, quell’antica città che sembrava affondare nel mare insieme al sole del tramonto, era di sicuro un capolavoro di quel grande artista che alcuni chiamano Dio. Erim gli stava domandando qualcosa. Voleva sapere che idea Gerhard si era fatto fino a quel momento di Istanbul. «Magnifica», disse senza esitazione. Quella città, che assomigliava talmente poco alla terra in cui era nato e cresciuto, sembrava meritare ogni superlativo.

Risultati immagini per ankara

Ankara

Ankara, all’interno di questa storia si percorre in un periodo in cui  era ancora molto più sottosviluppata di Istanbul. Non ha comodità e sembra quasi una città fantasma in cui tutti sognano soltanto di tornare ad Istanbul. E’ qui che lavorerà Gerhard ma non mancherà modo di vedere Istanbul più e più volte nel corso della lettura. Una città apparentemente triste e spenta che si svilupperà nel corso della lettura.

«Passo a prenderla in albergo a mezzogiorno. Questa città non è come Istanbul. Non c’è molto da vedere oltre al viale laggiù, che va dalla stazione ferroviaria fino alla residenza presidenziale a Çankaya. Questa è una città nuova, è ancora in costruzione». «È quello che ho intuito guardando dal finestrino del treno. Non ho avuto occasione di andare in giro per Istanbul, ma non dimenticherò mai quel tramonto sul Bosforo». «Una volta chiesero a un famoso poeta turco cosa gli era piaciuto di più di Ankara. “Poter tornare a Istanbul”, rispose».

L’autrice vuole lasciare ed imprimere al lettore l’amore verso la sua terra e ci riesce, lasciandomi una strana voglia di partire per Istanbul al più presto. Trovo che queste siano le cose meglio riuscite in assoluto: se un autore riesce a farti amare una città o un posto attraverso la lettura è lì che ha vinto.

Spero che questa tappa vi sia piaciuta e che l’abbiate trovata interessante! 😀


Seguite le altre tappe che sono scritte nel’immagine. Spero che vi piacerà:

tappe istanbul


Cosa ne pensate? Seguite tutti e spero vi piaccia molto! 🙂 Fatemi sapere con un commento!

A presto,

Sara ©

RECENSIONE IN ANTEPRIMA / PREVIEW REVIEW #191 – KISS OF THE ROYAL DI LINDSEY DUGA

BUONA SERA CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon inizio settimana! Scusate l’orario ma non ho avuto modo prima avendo problemi a casa. Oggi vi parlerò di un libro che mi ha mandato l’editore Entangled Teen su Netgalley in cambio di un’onesta recensione. Farò qui la recensione in italiano e in fondo all’articolo quella in inglese che finirà su i social come Goodreads e come su Netgalley. NB: Vi ricordo che il libro è in lingua inglese! Eccolo qui:

32173635Titolo originale: Kiss of the Royal

Autore: Lindsey Duga

Lingua: Inglese

Pagine: 400

Casa editrice: Entangled Teen

Data di pubblicazione: 3 luglio 2018

Link d’acquisto: https://amzn.to/2KGS5DV

Trama: In the war against the Forces of Darkness, the Royals are losing. Princess Ivy is determined to end this centuries-long conflict once and for all, so her new battle partner must succeed where the others failed. Prince Zach’s unparalleled skill with a sword, enhanced by Ivy’s magic Kiss, should make them an unstoppable pair—but try convincing Zach of that. Prince Zach has spent his life preparing for battle, but he would rather be branded a heretic than use his lips as nothing more than a way to transfer magic. A kiss is a symbol of love, and love is the most powerful weapon they have—but try convincing Ivy of that.
With the fate of their world on the line, the battlefield has become a testing ground, and only one of them can be right. Falling for each other wasn’t part of the plan—but try convincing their hearts of that.

Trama (tradotta da me): Nella guerra contro le Forze dell’Oscurità, i Royals stanno perdendo. La principessa Ivy è determinata a porre fine a questo conflitto lungo secoli una volta per tutte, quindi il suo nuovo compagno di battaglia deve riuscire dove gli altri hanno fallito. L’impareggiabile abilità del principe Zach con una spada, potenziata dal magico bacio di Ivy, dovrebbe renderli una coppia inarrestabile  ma bisogna convincere Zach di tutto questo. Il principe Zach ha passato la vita a prepararsi per la battaglia, ma preferirebbe essere considerato un eretico piuttosto che usare le sue labbra come nient’altro che un modo per trasferire la magia. Un bacio è un simbolo d’amore, e l’amore è l’arma più potente che hanno — ma bisogna convincere Ivy di tutto questo.
Con il destino del loro mondo in prima linea, il campo di battaglia è diventato un terreno di prova, e solo uno di loro può avere ragione. Innamorarsi l’uno dell’altro non faceva parte del piano, ma bisogna provare a convincere il loro cuore.

RECENSIONE

La storia ha inizio con Ivy, vittima di una maledizione, si risveglia a letto e riceve da subito delle brutte notizie non appena riesce ad uscire a camminare e rimettersi in piedi. Esce fuori dai cancelli del palazzo e gli altri principi e principesse mostrano lei il corpo di  Kellan, vittima di una potente maledizione. Qualcuno ha provato a bloccare la maledizione ma solo il bacio di Ivy può salvarlo perchè è il partner che le è stato assegnato. Ma il suo bacio fallisce ed Ivy entra nello sconforto più profondo, perchè questo è il quarto partner che perde.

Immagine correlata

Nel mondo in cui vive Ivy principi e principesse sono divisi per gradi in base alla loro purezza e alla stirpe che li ha generati. Ivy è una Royal di Myria molto potente essendo una delle poche reali principesse. Nel loro mondo il Romanticismo è mal visto, sono persone che non si affezionano emotivamente a qualcuno e utilizzano i loro Baci per evocare il loro potere che possono utilizzare al massimo solo le donne della coppia ma anche gli uomini ne vengono resi più forti. Per i baci vale lo stesso criterio di nascita: per un potere più forte c’è bisogno che vengano resi partner due persone dello stesso grado di nascita. I Romantici sono degli eretici. 

La Regina Malvagia è alle porte ed è più scatenata che mai. In più giunge la notizia della nascita del Drago di Sabbia che sarebbe l’essere più temuto, ancor più della regina e i Royal sono rimasti pochi per poter combattere delle forze ingenti. Così, decidono di unire la sua forza a quella di Zach, un abile e potente guerriero principe Royal di Saevallan, figlio però di un re e di una Romantica. 

Cosa succederà nel regno? Riusciranno i due ad andare d’accordo una volta per tutte? Riusciranno a sconfiggere le forze oscure che minacciano i loro regni? Cosa succederà fra i due?

Illye donia. The words reverberated in my mind as I pressed my lips to his. Even in his comatose state, the Royal magic within Kellian surged forward and reacted with my own. Like flint striking steel, the two sparks created a flame that fed into the spell words. Magic drained out of me, into Kellian, and I nearly collapsed. Lightheaded, I held myself up on the cart long enough to watch silver dust wash over Kellian… then disappear like mist after a hard rain. I stared in disbelief at Kellian’s unmoving body, barely hearing the shocked whispers behind me. My Kiss had failed.

La trama è davvero ben fatta e mette senz’altro curiosità. E’ bello il fatto che ognuno debba essere convinto di qualcosa e di come sia stata strutturata. Non appena ho saputo di questa uscita, non sono riuscita a resistere e non ringrazierò mai abbastanza l’editore per avermi dato l’opportunità di leggerlo.

La copertina è davvero stupenda, non credete? Io la trovo stupenda e sono felice che l’editore abbia scelto questa perchè è rappresentativa oltre che molto bella (nonostante sia rosa ed io odio il rosa, sappiatelo xD). A voi che ve ne pare? Il titolo riassume semplicemente ciò che è il libro stesso. In italiano starebbe a significare “Il bacio dei Reali

La storia è ambientata in un mondo magico e fantastico. Ivy vive nella città di Myria e Zach vive a Saevallan. Ci sono quattro regni e tutto in questa storia è esclusivamente fantastico. L’epoca non è definita sembra aggirarsi nel medioevo ma è tutto approssimativo a ciò che si intuisce ma non definitivo o specificato.

Embarrassed, I caught myself and eased into the chair in front of me. “A Romantica…”I spoke the word carefully. As if it was some sort of evil curse I shouldn’t utter. In a way, it was like a curse. Romantica claimed that our ancestors Myriana, Saevalla, and Raed were nothing special, that they were not the first of a new superior race with the unique power to vanquish darkness. Instead, they believed their Kiss was born from True Love, a magic in itself—a preposterous idea. I certainly was not “in love”with anyone, and yet my Kisses were the most powerful in Myria. Romantica also practiced primitive traditions like marriage and courting. They even claimed sex was more than just a release or a way to continue the bloodline. Instead, they claimed it was the ultimate act of Love, when in reality it was nothing more than the manifestation of Lust. Lust was a powerful force that was necessary to continue Royal bloodlines, and something much easier to understand than the Romantica’s Love. Lust was a physical human reaction, a real, tangible thing that could not be denied. Romantica simply mistook Lust for Love. The truth was this: Love was nothing more than an illusion.

Risultati immagini per potere bacio gifpersonaggi in questo libro sono diversi ma ritengo sia doveroso parlarvi dei protagonisti di questa storia. La storia è vista dal punto di vista di Ivy ma voglio parlarvi dei due protagonisti centrali di questa storia di cui vi parlerò proprio ora:

Ivy è una ragazza forte, con un Bacio da un potere unico, che richiede un compagno altrettanto forte per vincere. Dopo aver perso Kellan, il suo ultimo compagno, Ivy non sa più cosa fare. L’unica cosa che sa di per certo è che vuole tornare a combattere in prima linea il prima possibile da accettare qualsiasi persona, anche un’iniziato. E’ indipendente, sagace e intraprendente oltre che davvero unica ed incredibilmente potente.

Zach è un ragazzo poco ortodosso, o almeno è così che viene descritto. Non si piega alle regole e contraddice perfino i capi del consiglio. Il suo vero nome è Zacharia ma lui vuole essere semplicemente chiamato Zach. La sua forza si dice provenga solo ed esclusivamente dal fatto che sia abile con la spada e nei combattimenti. Le voci su di lui sono incredibili ed Ivy non vede l’ora di vederlo all’opera.

Bromley was a skinny fourteen-year-old boy with cropped honey-colored hair . I knew his face better than I knew my own. So when he pushed through the crowd of boys, I could read the anger in his narrowed brown eyes and clenched jaw. As he came to a stop before me, breathing hard, he glared at the training sword in my hand. “You’re not in bed.” I raised an eyebrow. “Astute observation, Brom.” Like all pure-blood Royals, I’d been assigned an attendant at an early age. Bromley had been given to me when I was eight and he was only five . I’d never really wanted a servant, but I’d wanted a friend.

Il perno centrale risiede nel titolo stesso e nella forza del Bacio che condurrà all’avventura la nostra protagonista assieme al principe Zach. Tutto cambierà nelle loro vite, niente sarà più lo stesso e se vogliono vincere, i due dovranno collaborare.

Lo stile utilizzato dalla scrittrice è davvero facile e di semplice lettura. Nonostante sia in inglese non ho avuto difficoltà a leggere il libro dovendo tradurre davvero pochissime parole. Cosa che non mi è accaduta con altri libri, quindi posso assicurare che non troverete alcuna difficoltà se siete anche poco pratici.

La storia è vista in prima persona dal punto di vista di Ivy, una tipa particolare ma che amerete all’istante. Zach, almeno inizialmente non sembra un granché, forse anche perchè lo conosceremo attraverso gli occhi di Ivy ma piano piano cambierete la vostra opinione, così come la cambierà anche lei.

L’unica cosa che è rimasta poco chiara all’interno della storia è l’attaccamento di Ivy a Kellan. Nonostante non ci debba essere un attaccamento così profondo Ivy, perdendo Kellan sembra aver perso una parte di se. Posso ben comprendere che questo è dipeso anche dal fato di dover  sopportare quattro perdite e doverne cercare un’altra ma ho trovato “strano” soltanto questa cosa, ecco tutto.

Nonostante questo, il libro è un fantasy leggero e super originale. Fino ad ora non ho mai letto cose di questo genere. Il suo stile ricorda molto quello di Holly Black e, se deciderete di leggerlo non ve ne pentirete assolutamente! Parola mia, ve lo consiglio.

“Yes?” Zach asked. Shocking even myself, I reached over and touched his hand, my fingers brushing his inner wrist. I swore I felt his pulse speed up, but I couldn’t be sure. “You saved me quite a few times back there. Thank you.” Our hands felt too hot, and I wasn’t sure it had anything to do with the proximity of the fire. It was a different kind of heat. Zach twisted his wrist and caught my fingers in his palm and gripped them. “You’re welcome.”

Il libro è scorrevole ed è persino uno standalone, quindi niente paura, non ci saranno seguiti da attendere e da una parte ne sono felice perchè ogni tanto ci vogliono bei libri fantasy auto-conclusivi.

Lindsey Duga scrive una fantasy unico nel suo genere con un mondo completamente fuori dagli schemi e ribaltato sotto ogni punto di vista. Sono felice che il punto di partenza non sia una vera e propria storia d’amore ma che la protagonista sia forte e indipendente da sola, con la forza dei suoi soli baci, solo a scopo di combattimento. E tu sta attento a chi bacerai, perchè potrebbe essere il bacio che ti farà diventare potente, molto più di quello che hai sempre creduto!

Il mio voto per questo libro: 4 balene e mezzo

quattro e mezzo


Vuoi acquistare Kiss of the Royal e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Kiss of the Royal o dal generico Link Amazon: Amazon.
Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


RECENSIONE IN INGLESE

The story begins with Ivy, the victim of a curse, wakes up in bed and immediately receives bad news as soon as she manages to get out walking and get back on her feet. She comes out of the palace gates and the other princes and princesses show her the body of Kellan, the victim of a powerful curse. Someone tried to block the curse but only the Kiss of Ivy can save it because it is the partner that has been assigned. But her Kiss fails and Ivy enters the deepest despair, because this is the fourth partner that loses.

In the world in which Ivy lives, princes and princesses are divided by degrees according to their purity and the lineage that generated them. Ivy is a very powerful Myria Royal being one of the few royal princesses. In their world Romanticism is badly seen, they are people who are not emotionally attached to someone and use their kisses to evoke their power that can only use the women of the couple at most but men will also feel stronger.

. For the Kisses the same criterion of birth is valid: for a stronger power it is necessary that two people of the same degree of birth be made partners. The Romantica people are heretics.

The Evil Queen is at the door and is more unleashed than ever. Moreover, the news of the birth of the Sand Dragon comes, which would be the most feared being, even more than the Queen, and the Royals have remained few to fight huge forces. So, they decided to combine his strength with that of Zach, a skilled and powerful Prince Royal warrior of Saevallan, but the son of a king and a Romantica.

What will happen in the kingdom? Will the two get along once and for all? will they succeed in defeating the dark forces that threaten their kingdoms? What will happen between the two?

The plot is really well done and certainly adds curiosity. It is beautiful that everyone should be convinced of something and how it has been structured. As soon as I heard about this release, I could not resist and I will never thank the publisher enough for giving me the opportunity to read it.

The cover is really beautiful, do not you think? I find it beautiful and I’m happy that the publisher has chosen this because it is representative as well as very beautiful (although it is pink and I hate the rose, know it xD). What do you think? The title is the simply resume up what the book is.

The story set in a magical and fantastic world. Ivy lives in the city of Myria and Zach lives in Saevallan. There are four kingdoms and everything in this story is exclusively fantastic. The era is not defined seems to wander in the Middle Ages but it is all approximate to what is understood but not definitive or specified.

The characters in this book are different but I think it is right to talk to you about the protagonists of this story. The story is seen from the point of view of Ivy but I want to talk to you about the two central protagonists of this story that I will talk about right now:

Ivy is a strong girl, with a Kiss from a single power, which requires an equally strong partner to win. After losing Kellan, his last partner, Ivy does not know what to do anymore. the only thing he knows for sure is that he wants to fight back on the front line as soon as possible to accept any person, even an initiate. It is independent, sagacious and enterprising as well as truly unique and incredibly powerful.

Zach is an unorthodox boy, or at least that’s how he is described. It does not bend to the rules and even contradicts the heads of the council. His real name is Zacharia but he wants to be simply called Zach. his strength is said to come only and exclusively from the fact that he is skilled with the sword and in the fighting. The rumors about him are incredible and Ivy can not wait to see him at work.

The central theme live in the title itself and in the strength of the Kiss that will lead to the adventure our protagonist together with Prince Zach. Everything will change in their lives, nothing will be the same and if they want to win, the two will have to work together.

The style used by the writer is really easy and easy to read. The story is seen in the first person from the point of view of Ivy, a particular girl who will love you instantly. Zach, at least initially does not seem like much, maybe also because we will know it through the eyes of Ivy but slowly you will change your opinion, as it will change her too.

The only thing that has remained unclear within the story is Ivy’s attachment to Kellan. Although there should not be such a deep attachment to Ivy, losing Kellan seems to have lost a part of herself. I can well understand that this has also depended on the fate of having to endure four losses and having to look for another but I found “strange” only this thing, that’s all.

Despite this, the book is a light fantasy and super original. Until now I have never read such things. His style is very reminiscent of Holly Black and if you decide to read it you will not regret it! My word, I recommend it.

The book is fluent and is even a standalone, so do not worry, there will be no follow-up waiting and on one hand I’m happy because sometimes it takes beautiful self-conclusive fantasy books.

Lindsey Duga writes a unique fantasy with a world completely out of the box and overturned from every point of view. I’m happy that the starting point is not a real love story but that the protagonist is strong and independent alone, with the strength of her only Kisses, only for the purpose of fighting. And you pay attention to whom you will kiss, because it could be the Kiss that will make you powerful, much more than you have always believed!

My vote for this book is: 4 stars and half.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere con un bel commento che io vi aspetto!

A presto,

Sara ©