SEGNALAZIONE #62 – PICCOLE VITE INFELICI DI STEFANO LABBIA

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE!

Eccoci di nuovo al venerdì e siamo di nuovo prontissimi con una segnalazione tutta esclusivamente per voi! Fatemi ovviamente sapere cosa ne pensate di questo libro, se vi ispira o meno. Ecco i dati e… buon week-end!

Autore:  Stefano Labbia
Titolo: Piccole Vite Infelici
Editore: Elison Publishing
Prezzo: Euro 3,99

Aveva appena compiuto quarant’anni, e da tutti era soprannominato Caio Sano. Caio perché ricordava, seppur di origini toscane, un romano verace, sguaiato, contraddittorio e pigro. Sano perché si professava un ateo – che ce l’aveva col mondo intero – e dunque, secondo la sua coscienza, era uno dei
pochi sani in un pianeta di pazzi. Caio aveva
problemi di fiducia in se stesso, un po’ come tutti, direte voi. Ecco…

Trama: Giorni nostri. Quattro personaggi in cerca di pace nella quotidianità caotica del mondo (a)sociale del nuovo millennio. Quattro persone si incontrano, si sfiorano, collaborano, vivono, si amano. Poi si perdono di vista, perdono opportunità, occasioni,
fanno scelte (talvolta opinabili), si maledicono. Come se niente fosse. Come se tutto ciò che hanno condiviso nel passato recente non avesse alcun valore. Ne emotivamente, nè lavorativamente. Piccole vite infelici parla delle esistenze di Melina, Marco Marcello, Caio Sano e Maya in una Capitale d’Italia glaciale, non per il freddo ma per la nuda e gelida umanità che la anima. Una Roma multiculturale nel 2015 che fa da sfondo alle vicende dei protagonisti bramosi di essere finalmente valorizzati dall’altro e maledettamente insicuri e complessati nei loro confronti al contempo. Una città, Roma, che sa amarli per poi nascondersi tra le pieghe della sua imponente fragilità, raggomitolandosi su sé stessa per giocare al gatto con il topo con i suoi cittadini tutti. Che l’abitano, la visitano, la colorano. E poi la violentano brutalmente senza alcuna pietà.

Biografia

Stefano Labbia è un giovane autore italo brasiliano classe 1984, nato nella Capitale d’Italia. Ha scritto e pubblicato, nel 2016, “Gli orari del Cuore” per Leonida Edizioni, raccolta poetica che racchiude alcune liriche composte tra l’adolescenza e la maturità. Nel 2017 è tornato in libreria con “I Giardini Incantati” (Talos Edizioni). Questo è il suo primo romanzo.

Link all’acquisto http://www.elisonpublishing.com/index.php/Narrativa


Cosa ve ne pare?

A presto,

Sara ©

Annunci

REVIEW PARTY: IL REGNO DEL MALE DI SANDRO RISTORI (#149)

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE BELLE!

Ristori banner.png

Eccomi con una bella novità in arrivo per voi! Oggi sono davvero felice di presentarvi una novità fantasy tutta italiana. Ringrazio Susi e la Newton Compton per averci permesso la lettura di questo libro. Sono davvero felice di parlarvene quindi comincio subito. Ecco qui:

51shatpauol-_ac_us218_Titolo: Il Regno del male

Autore: Sandro Ristori

In uscita il: 15/02/2018

Pagine: 480
Link d’acquisto: http://amzn.to/2Gf240y
Un esordio epico e grandioso

Il primo episodio di una saga travolgente
TramaQuando il sacerdote avvicina la fiamma al braccio di Kausi e Coral, il segno si accende subito. E la loro vita è condannata: chi porta il Segno non può vivere con gli altri. I due ragazzi devono abbandonare il villaggio, valicare le Grandi Paludi, inoltrarsi in una terra di cui si parla solo nei miti e nelle leggende, e dalla quale nessuno ha mai fatto ritorno. Tutto il Regno è in ginocchio: da ovest una terribile epidemia di peste infuria e decima intere Regioni; il re è troppo debole e pavido per opporsi ai suoi avidi duchi e ai barbari che premono alle frontiere del nord; a sud intere popolazioni sono in marcia per sfuggire alla fame e alla guerra. E quando nella Tredicesima Regione l’erede del duca Courtenaray finisce nelle mani di Rakha, ragazza dal fascino misterioso e con una strana luce negli occhi, gli eventi iniziano a vorticare sempre più velocemente, scatenando una tempesta capace di travolgere ogni cosa. Nobili corrotti schiacciano la miseria della plebe, l’ambizione e la sete di potere spingono oscuri personaggi a tramare nell’oscurità. Quale sarà il destino del Regno?

RECENSIONE

Risultati immagini per gif games of thronesLa storia ha inizio con una leggenda. Coral la racconta a suo fratello nel pieno della notte, per cercare di spaventarlo ma è una storia tutt’altro che da spavento. E’ vera più che mai.

Un uomo potente a capo del regno volle prendere come moglie una semplice popolana – nonostante abbiano cercato più volte di farlo desistere perché si diceva fosse portatrice di una maledizione. Lui voleva dei figli, degli eredi per la sua dinastia mentre lei avrebbe voluto che il corpo non cambiasse; lei non avrebbe voluto dei figli. Così che tutte le sere si prepara una brodaglia per non rimanere incinta. Quando l’uomo scopre ciò che lei sta tramando la lega per diversi mesi a letto fino a quando lei non resta incinta inizialmente di un primo figlio, poi di altri tre fino  un totale di quattro. La sua bellezza andò piano piano a morire, la donna impazzì e dopo essere stata rinchiusa per diversi anni senza vedere il mondo esterno uccide i suoi figli lasciando l’uomo completamente distrutto. La donna fu uccisa ma ormai era troppo tardi, il Regno era vittima della Maledizione e, sul punto di morte, l’ultima cosa che l’uomo riuscì a scrivere fu una “L” sul suo braccio.
La stessa L che il sacerdote troverà sulle braccia di Kausi e Coral perchè questa maledizione si tramanda ormai da secoli.
Cosa succederà ai due ragazzini? Cosa succederà nella tredicesima regione dove loro vivono? E cosa succederà nelle altre regioni? Qual’è, come dice anche la trama, il destino del Regno?

Non esiste il bene, non esiste il male. Il bene e il male sono un’unica cosa, e questa cosa è il Flusso. Il Flusso è l’Energia, l’Energia è la vita. I sacerdoti di primo mistero devono curare la vita. I sacerdoti di primo mistero devono curare il bene e devono curare il male. Il primo mistero, nella sua brutale semplicità. Nella sua incomprensibile semplicità. Una manciata di parole, più che sufficiente a cambiare un uomo per sempre. Sono poche le persone che le sentono pronunciare.

La trama mi ha incuriosito da subito, non c’è che dire. Come l’ho visto all’incontro con l’editore ne sono rimasta colpita e mi sono subito detta: lo leggerò senza dubbio. L’unica cosa che non mi è piaciuta della trama, dopo aver letto il libro è parlare del segno dei due ragazzi buttandolo lì come se fosse proprio all’inizio della storia. Forse io avrei introdotto la leggenda e ciò che succede nei vari angoli del Regno. Forse avrebbe reso ancora meglio.

La copertina sembra quasi la copertina di un videogioco e non saprei dire se mi piace o meno. Mi piacerebbe comunque sapere se all’autore piace o se aveva pensato a qualcosa di diverso per la sua storia. Il titolo mi piace molto ed è assolutamente in linea con ciò che la storia narra. Cosa c’è di meglio de Il regno del Male in questo caso? Sicuramente titolo e copertina insieme hanno un’effetto che affascina e cattura.

L’ambientazione è tutta fantastica. Ci troviamo in un mondo diviso per regioni e noi ne visiteremo più di una ascoltando le voci di vari personaggi che si muoveranno all’interno dei territori. L’epoca si aggira attorno al 433 d.f.C. altrettanto fittizia ma tutt’altro che moderna. Ci troviamo in un mondo in cui ci sono duchi, la plebe, sacerdoti e strane maledizioni. Un fantasy classico azzarderei anche se molto storico sugli eventi. 

Coral tende il braccio nudo verso la fiamma. Il calore del fuoco che lambisce la carne. Dopo pochi istanti, una figura si forma sulla pelle. Il sacerdote di primo mistero non ha mai visto un Segno così netto. «Il Segno!», urla Uls. La parola si ripete tra la folla come un unico grido di sdegno. Qualcuno mette mano alla pietra. Una donna sviene. Alcuni ragazzi urlano. Tutti fanno un passo indietro. Il sacerdote sa cosa ci si aspetta da lui. Eppure viene colto da un pensiero improvviso. Senza aspettare Uls, avvicina il fuoco al braccio dell’altro ragazzo, Kausi. Leggermente visibile, ma innegabile, la linea verticale più lunga si interseca con quella orizzontale. Due ragazzi del Segno in un’unica Ispezione. Da quanti anni non si verificava un abominio del genere? 

I personaggi sono tanti e diversi, ognuno per ogni luogo in cui veniamo trasportati. Trovo però di dover porre attenzione maggiore su i protagonisti che almeno io ritengo principali. La storia si snoda su più voci ed anche se non c’è una sola voce il libro e i protagonisti riescono ad essere coinvolgenti in tutti i sensi.

Coral è un ragazzino apparentemente detestabile sotto diversi punti di vista ma che nel corso della lettura è difficile odiare completamente. E’ sveglio, perspicace e destinato, assieme al suo compagno Kausi al Segno. E chiunque porti il segno – una L sul braccio – deve essere allontanato dal posto perché portatore di sventura e del male stesso. Due ragazzini che amerete e odierete in egual modo ma che vi accompagneranno in un lungo viaggio in questo libro.

Rakha è una ragazzina, una delle balie che si occupa del piccolo duca che erediterà il potere nella tredicesima regione, dove vivono Coral e Kausi. E’ loro amica ma allo stesso tempo sfacciata che per colpa della sua sconsideratezza pagherà pegno.

Un altro personaggio che ha rilievo nel corso della storia è il Re Dun I. E’ un uomo colto ma piuttosto superfluo nel suo territorio. E’ a capo di Carasma, la capitale della prima regione e del Regno stesso ma l’asticella su di lui si muove tra le decisioni semplici e quelle giuste. Niente è lasciato al caso ma nonostante lui sia la figura a capo di tutto è un uomo debole perchè a comandare sono i duchi di tutte le regioni.

«Se il bene e il male sono un’unica cosa, perché noi puniamo il male? Perché premiamo il bene? Se bene e male sono solo parole prive di significato, che senso abbiamo noi?». Il sorriso torna sul volto del sacerdote. «(…) Noi non puniamo il male, fratello. Il male è indispensabile. Senza il male non ci sarebbe cambiamento. Ciò che i giusti chiamano male è il cambiamento del mondo. E il cambiamento è l’essenza del Moto Eterno». «Quindi il male è l’essenza del Moto Eterno?» «Calmati, ragazzo, non far correre troppo la tua mente, o rischia di spezzarsi come un ferro che non sia stato temprato a sufficienza. Ricordati che il male non esiste, il bene non esiste». «Ma allora perché lo puniamo? Perché?»

Risultati immagini per gif world of warcraft humanIl perno centrale è il Male e il Bene. Il perno centrale sono un insieme di voci che racchiudono il regno stesso. Sono Coral e Kausi con il loro Segno, è Rakha, del Re Dun I in ballo fra le scelte giuste per il popolo, dei comandanti capaci e giusti ed della plebe stessa.

Lo stile utilizzato è stato piuttosto fluido e scorrevole nonostante i repentini cambiamenti di personaggi e i capitoli decisamente brevi.

Il libro in alcuni tratti è crudo e brutale ma mantiene un andatura veritiera e decisamente unica nel suo genere. Infatti, si riesce a percepire tutto questo arrivando dritto al lettore. Nonostante la lettura sia dura e ripeto, brutale, non perde la bellezza della storia, anzi trattiene e rende reale la storia sotto tutti i punti di vista. Nonostante all’inizio i vari punti di vista possano confondere si ritroveranno a convergere rendendo la storia ancora più avvincente.

Non lo avrei mai detto ma questo libro mi è piaciuto davvero tanto e mi ha sorpreso sotto ogni aspetto. L’autore ha fatto davvero un ottimo lavoro, non riuscivo a staccare gli occhi dal libro, un esordio unico e sorprendente; inoltre ha saputo destreggiarsi fra nobiltà e povertà in maniera veramente ottima laddove pochi scrittori riescono.

Anche i temi trattati sono più che convincenti. Il fatto della religione, la donna come oggetto e la donna al potere, sono tutte cose attuali che l’autore ha messo sul piatto e le ha amalgamate con determinazione, rendendo le cose ancora più vere.

«Io non ho amici, non ho nessuno con cui confidarmi. Ogni giorno parlo con più di cento persone. Ognuno di loro, nessuno escluso, mi sta mentendo, mi ha mentito o mi mentirà. Sono la seconda persona più potente di tutto il ducato, (…) eppure in realtà non credo che ci sia persona più miserabile di me, neppure nei bassifondi».

Primo di una serie, Il regno del Male è una storia che cattura e che, nonostante sembra che ogni voce sia a se stante dispiega una storia che va oltre ogni logica e comprensione. Un libro che mi sento veramente di consigliare, non leggevo un fantasy in vecchio stile così ben fatto da parecchio tempo. Aspetto davvero con molta curiosità il seguito.

Sandro Ristori ha creato un fantasy davvero degno di nota. Una storia avvincente, che ci porta in un mondo in cui il Male e il Bene sono tutto e niente allo stesso tempo ma basta che uno dei due prenda una piega avversa per far si che il mondo si pieghi. Una storia corale, un viaggio attraverso i segreti più reconditi di un regno senza precedenti, Il Regno del Male.

Il mio voto per questo libro è di: 5 balene.

Senza titolo-1


Seguite le altre tappe negli altri blog partecipanti all’evento! Eccoli qui elencati:

La lettrice sulle nuvole – Milioni di particelle – The mad otter – Niente di personale – Libri libretti libracci – Libri al caffè – Devilishly stylish – La tana di una booklover – Wonderful monster – Lultima riga – Il colore dei libri – Esmeralda viaggi e libri – Bookspedia – Lily’s bookmark – Bookish Advisor – She was in wonderland – Emozioni di una musa.


Vuoi acquistare Il regno del Male e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Il regno del male o dal generico Link Amazon: Amazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate di questo libro? Lo leggerete? Fatemi sapere, vi aspetto carichi e pieni di commentini!

A presto,

Sara ©

 

REVIEW PARTY: “LUNA 2 DI NICK LAKE” (#148).

BUONGIORNO CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon mercoledì! Sono qui con una novità davvero particolare che per gli amanti dello spazio sarà una vera scoperta. Ringrazio la Mondadori per averci permesso la lettura e Sara, la bananosa di Bookspedia che dopo varie rotture di balls mi ha assecondato su questo libro. Ecco che ve ne parlo ovviamente:

978880468559hig-312x480

Titolo: Luna 2
Autore: Nick Lake
Editore: Mondadori
Genere: Sci-Fy
Data di uscita: 13 Febbraio 2018
Link d’acquisto: http://amzn.to/2EjEJdD
Trama: Leo ha quindici anni e non ha mai messo piede sulla terra. Come i suoi migliori amici, i gemelli Orion e Libra, è nato e cresciuto su Luna 2, una stazione spaziale che orbita a una distanza di 250 miglia dalla terra, viaggia a quasi 18.000 miglia orarie ed è in grado di compiere un’intera orbita intorno al nostro pianeta ogni novanta minuti. Questa è la sola e unica casa che i tre amici abbiano mai conosciuto.
Ora che stanno per compiere sedici anni, è arrivato il momento di affrontare il loro primo volo verso la terra, un luogo dove non sono mai stati e che conoscono solo indirettamente, attraverso i contatti video con le loro famiglie. Questa missione li metterà alla prova fisicamente e soprattutto emotivamente ma consegnerà loro l’opportunità di una nuova vita. Quello che Leo e gli altri non possono sapere, però, è che il loro “ritorno” scatenerà delle conseguenze terribili. Quello raccontato dalla sapiente e originale penna di Nick Lake è il viaggio epico e straordinario di tre ragazzi alla ricerca, e alla scoperta, di loro stessi, del loro destino e di un luogo in cui sentirsi finalmente a casa. Una storia commovente, piena di stupore e poesia che appassionerà i ragazzi ma anche gli adulti e che sembra scritta per diventare un film per il grande schermo.

RECENSIONE

Risultati immagini per gif astronauta

La trasmissione ha inizio sulla base spaziale Luna 2. Leo guarda la base girare intorno alla terra come accade più volte durante il giorno, da quindici lunghi anni. Ebbene si, perchè Leo è nato su Luna 2 assieme a Orion e Libra e non potranno tornare sulla terra non appena saranno ritenuti idonei, ovvero a sedici anni. 

Luna 2 è stata creata dall’INDNAS, una Compagnia formata dalla fusione di NASA, di una compagnia privata che gestisce un pioniere dello shopping online e dell’Agenzia spaziale indiana; fluttua nello spazio da tanto tempo, è tutto ciò che i tre ragazzi conoscono oltre alla Terra – che vedono ogni giorno dagli oblò – e dalla cultura che si sono fatti del pianta sottostante. Mancano poche settimane alla partenza per andare sulla Terra e vivere finalmente una vita che sognano da sempre e sono più emozionati che mai. La madre di Leo, il comandante Freeman atterra sulla base assieme ad un altro astronauta, Brown, che li aiuteranno per il giorno del rientro. 

Riusciranno i ragazzi ad arrivare a Terra sani e salvi? Cosa scopriranno sul pianeta che sognano da una vita? Riusciranno finalmente a vivere la vita che sognano da bambini? Riusciranno a trovare loro stessi in un posto lontano dallo spazio, lontano da ciò che è sempre stato la loro “casa”?

«Orion sta afferrando il flauto» riprende lei. «dice che non vuole cambiarlo con 1 altro. vuole solo sentire come suona nell’aria.» silenzio. «assaggiare le fragole selvatiche» dico.«scendere da uno scivolo. salire con l’ascensore. » lei sorride.«saltare su un trampolino. fare un bagno caldo. cerimonia di diploma & cappello che vola in aria. » «bagno caldo, bella questa. » «grazie. » «il diploma non tanto, un po’ da sfigati. » mi tira un pugno al braccio. segue un momento un po’ strano.«bene» dice, adesso toccandomi il braccio con più delicatezza.«credo sia ora di andare. »

La trama è ben scritta e, per fortuna, non racconta niente di troppo, anzi si mantiene su una linea abbastanza misteriosa sotto questo punto di vista. Una storia davvero strana ma unica nel suo genere.

Risultati immagini per satellite nick lake

La copertina italiana è assolutamente fantastica. Come l’ho vista mi ha colpito ma forse l’originale esprime molto meglio il libro in se. Esprime l’amore di Leo per lo spazio e quello che ha per la Terra e come lui stesso si senta un satellite del nostro pianeta. Il titolo non so perchè sia stato variato dall’originale ma questa variazione non è che mi dispiaccia poi molto. Alla fine Luna 2 ci sta bene dopo tutto. 

L’ambientazione balza tra lo spazio, su Luna 2 e il pianeta Terra mentre la storia si svolge in un periodo sicuramente futuristico. La Terra ha mancanza di acqua, i ghiacciai si sono sciolti e non c’è quasi più possibilità di vita su di essa.

lì restiamo a galla, senza parlare. sembra che non ci sia nulla da dire. guardo fuori dalla finestra, mi sembra importante farlo. cerco di assorbire l’assenza di confini dell’oscurità, scintillante di stelle, x potermela portare dentro. cerco di imprimermi l’orbita risplendente della terra nella mente, x non dimenticarla mai. la luna grigia, x metà in ombra. lo spazio. la mia casa. no, ricordo a me stesso.no. adesso sto tornando a casa. sì

Risultati immagini per gif astronautaI personaggi sono ben delineati e senz’altro ben costruiti. Non ho potuto fare a meno di detestare la madre di Leo e di amare Comet, il cane del nonno di Leo.

Leo è un ragazzo davvero speciale. Ama lo spazio e considera Luna 2 la sua casa anche se tutti si ostinano a dire che casa è sulla Terra, dove lui invece non c’è mai stato. Ama la fisica e la scienza e vorrebbe fare l’astronauta proprio come sua madre. Per questo ama tanto stare su Luna 2. Ma vorrebbe anche abbracciare finalmente suo nonno. Un ragazzo 

Libra è una ragazza intelligente che ama la natura. Vuole andare sulla terra e fare la biologa. E’ una ragazza davvero sorprendente, la amerete.

Orion è il gemello di Libra. Lui non ama particolarmente lo studio ma adora la musica e le poesie, specialmente E. E. Cummings. Nonostante siano presenti solo in diversi punti e non in tutto il percorso di Leo, amaerete questi due personaggi.

guardo, & non riesco a chiudere la bocca. poi altre. altre sensazioni. sento qualcosa di umido sul viso; tolgo le dita dalla terra & le uso x sfiorarmi la mascella & il mento. sono bagnati. gli occhi. gli occhi mi pungono. sono lacrime.lacrime, che scendono giù. sempre giù. tutto su 1 asse solo, tutto che segue 1 solo vettore. a parte quell’uccello. a parte il sole, che sta sorgendo. a parte il mio cuore, più alto delle stelle. meraviglia. meraviglia. meraviglia. 

Risultati immagini per gif astronauta

Il perno centrale è lo spazio, è Luna 2 ed è Leo stesso. Una storia che parla di Casa, di libertà e finalmente di vita sul pianeta terra. Una storia che nasce dallo spazio ma che cerca di condurci nei segreti più reconditi dell’animo umano. Una storia piena di tante cose che insieme creano un mix abbastanza vincente.

Lo stile utilizzato è stato strano. Tutta la storia è scritta dal punto di vista in prima persona di Leo ma non è questo ad aver causato stranezze. E’ stato proprio lo stile utilizzato che ha creato, all’inizio, un po’ di disagio e fastidio ma poi ci si abitua nel corso della lettura. Le “e” sono scritte così: &. Cosi come gli uno, ovvero 1 e i per scritti con la x. Oltretutto non ci sono maiuscole in questa storia, proprio come se Leo stesse scrivendo ciò che gli è successo ma come fosse un diario personale o giù di lì. All’inizio si può far fatica ma ci si prende mano abbastanza velocemente nel corso della lettura. 

L’inizio del libro è stato abbastanza interessante ai fini della comprensione della storia anche se forse troppo dettagliato nei minimi particolari. Non fraintendetemi, l’ho trovato interessante anche perchè gli astronauti, i pianeti e tutto ciò che riguarda lo spazio mi ha sempre affascinato ma per chi non la pensa come me all’inizio può trovare difficoltà.

Ho trovato un pò lento il centro del libro. Da quando i ragazzi giungono sul pianeta Terra tutto si fa improvvisamente lento e sembra non procedere mai. Nonostante lo sforzo che l’autore ha fatto, cercando di mettere elementi che incuriosissero, c’è stato una fase di stallo fino a che diverse rivelazioni non verranno a galla e allora tutto riprende un ritmo carismatico.

si volta verso Orion.«& tu?» gli chiede. tira una boccata di ossigeno, poi solleva la maschera. «casa è dove sei» dice. un altro sibilo mentre la sedia ruota. «& tu» aggiunge. ma non abbastanza velocemente. silenzio. «non ti lasceranno ancora andare» dice Libra. come se questo sistemasse le cose.«chi lo dice. gliel’avete chiesto?» «no» risponde. «& tu?» una falena atterra sulla sua sedia a rotelle. le sorride, la tocca con il dito indice & la fa volare via gentilmente.

Il libro è stato molto carino sopratutto dalla metà in poi e mi ha fatto anche commuovere per il suo significato, per la forza che cerca di trasmettere e per il modo in cui tutto si svolge.

Nick Lake ha creato una storia profonda nonostante la stranezza della narrazione. Una storia che parla di amicizia ma anche di vita, della scoperta di se stessi, di destino ma sopratutto di appartenenza. In quale luogo possiamo dirci veramente a casa? Un libro che parla di amore, proprio come la luna ama la terra.

Il mio voto per questo libro è di: 4 balene

Senza titolo-2


Segui le altre tappe del Review Party e non te ne pentirai! Ecco qui il calendario:

Luna 2 - calendario


Vuoi acquistare Luna 2 e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Luna 2 o dal generico Link AmazonAmazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Vi piace? Lo leggerete? Fatemi sapere con un bel commentino, ci tengo!

A presto,

Sara ©

 

 

 

 

PROSSIME USCITE PER DEAGOSTINI, MONDADORI, FAZI, RIZZOLI E NEWTON COMPTON.

BUON POMERIGGIO PARTICELLE LETTRICI!

Eccomi qui, con l’appuntamento settimanale con le nostre novità suddivise come sempre per editore! Ci sono tanti bei libri che aspettano di approdare in libreria e aspettano solo voi! Ecco, qui:

DEAGOSTINI

Ogni attimo è nostroTitolo: Ogni attimo è nostro
Autore: Luigi Ballerini
Genere: Young Adult
Pagine: 288
Data di uscita: 20 marzo 2018
Una storia che racconta al tempo stesso un giorno solo e una vita intera: la maturità, le vacanze, l’amore e poi l’amicizia.

TramaGiacomo ha un problema: se stesso. Troppo basso, troppo goffo, troppo medio. Per fortuna c’è Fabione, l’amico migliore del mondo, e poi c’è Martina, la ragazza che ama con tutto se stesso. Senza di loro Giacomo non sarebbe sopravvissuto fino all’ultimo giorno del liceo, e sicuramente non sarebbe arrivato all’esame di maturità. E se una cosa è certa è che dopo gli esami arrivano le vacanze: un’avventura sulle spiagge del Salento attende Giacomo e Fabione. Un’avventura che comincia male però, perché Giacomo ha un mal di testa lancinante, come un treno che lo attraversa a tutta velocità, e Fabione si rompe una caviglia giocando a calcetto, proprio qualche ora prima della partenza. Ma niente e nessuno può fermare i ragazzi: Giacomo si mette alla guida e i due amici partono alla volta di Gallipoli. Mille chilometri di avventura, libertà, confidenze e segreti. È l’amicizia, è la vita… e tutto può finire all’improvviso.


OtherworldTitolo: Otherworld
Autore: Jason Segel & Kirsten Miller
Genere: Young Adult/Sci-Fi
Data di uscita: 20 marzo 2018
Pagine: 416
Un gioco ai confini della realtà: fin dove ti spingeresti per salvare chi ami?
Trama: Simon è giovane e ricco. Ma soprattutto è fortunato. Lui è uno dei pochi ad aver la possibilità di testare Otherworld, un videogioco di ultima generazione che dà accesso a una realtà virtuale in cui si può essere qualunque cosa. Un dio, un uomo, un mostro. Anche Kat, la ragazza di cui Simon è da sempre innamorato, è affascinata da Otherworld, però è anche sospettosa. Otherworld è un gioco insidioso, pericoloso. E nel momento in cui Kat scopre una scomoda verità sulla società che lo ha creato, la ragazza è coinvolta in un misterioso incidente che la costringe a un coma irreversibile. Per volontà del patrigno, la mente di Kat viene connessa a Otherworld: il videogioco sembra essere infatti l’unica speranza per la ragazza. Lì, in quel mondo fantastico, potrà vivere la vita che la realtà non potrebbe più offrire al suo corpo. Simon sa che niente di tutto questo è accaduto per caso. E sa che l’unico modo per salvare la sua Kat è avventurarsi in Otherworld e giocare la partita fino alla fine.

MONDADORI

Il giorno uno di noi due di [Rossotti, Stefania]Titolo: Il giorno uno di noi due
Autore: Stefania Rossotti 
Genere: Romance
Data di uscita: 6 Febbraio 2018
Trama: Un uomo e una donna si rincorrono, si parlano, si amano per tutta la vita, senza stare insieme. Vogliono che sia per sempre, dunque decidono che non sarà, mai. Nasce così il loro amore senza conseguenze. Un legame, inscindibile e segreto, in cui ogni giorno è il giorno uno, il domani non c’è e la fine non è prevista.
Una storia che comincia con i due protagonisti ancora bambini. Ma già alleati dentro al dolore: lui che affronta la perdita della madre, lei cresciuta nel gelo di una famiglia anaffettiva. Da qui l’idea, folle e perfetta, di provare a vivere un amore messo al riparo da tutto: dal mondo, dagli altri, da qualsiasi idea della fine. Nascosto e invincibile. La formula esatta per l’eternità. Un amore che è metafora di una generazione – quella che ha attraversato gli anni Settanta – che non riesce e non riuscirà mai ad aderire completamente a niente. Dove tutto è provvisorio e niente è scontato: la maternità, la carriera, i matrimoni, i luoghi in cui vivere e le idee in cui stare. Una generazione di guerrieri, presi a combattere anche e soprattutto con i propri desideri, limiti e fantasmi. E che si trova in fretta ad affrontare i dubbi dell’epilogo, a fare i conti con quel che è stato e quel che non sarà più. Rivivere questo amore – dentro a un racconto soltanto per sé, senza bugie – è il modo con cui la protagonista fa i conti con la propria esistenza. Ogni capitolo è un quadro: di un anno, di un ricordo, di un dolore, di una perdita e di un riscatto. Avanti e indietro nella trama della vita. Mentre il mondo cambia: il boom economico, il femminismo, gli anni di piombo, la crisi. E approda a oggi: dentro la sera dei protagonisti. A unire tutto: la loro storia, che diventa romanzo, dialogo d’amore. Un filo che attraversa gli anni che hanno vissuto insieme e quelli spesi altrove. Sempre agganciati al loro legame imprescindibile. Che li ha ancorati per tutta la vita all’idea che ci sia sempre una mano – la stessa che ti ha sfiorato ancora bambino – capace di salvarti dal buio.

I giorni felici di Juniper LemonTitolo: I giorni felici di Juniper Lemon
Autore: Julie Israel 
Editore: Mondadori
Genere: Young Adult
Data di uscita: 6 Febbraio 2018
Trama: Sono trascorsi ormai 65 giorni dall’incidente che ha letteralmente sbriciolato il mondo di Juniper. Senza Camie, la sua adorata sorella maggiore, la vita è diventata all’improvviso un luogo freddo e buio. Questo almeno fino a quando non trova per caso una lettera scritta dalla sorella proprio il giorno dell’incidente e indirizzata a un misterioso “Tu”, un innamorato segreto con cui Camie aveva intenzione di rompere e di cui lei ignorava l’esistenza. Impaziente di scoprirne l’identità, Juniper inizia a indagare. Forse, pensa, se riuscirà a trovarlo e a consegnargli il messaggio, quel vuoto enorme che avverte dentro potrebbe attenuarsi almeno un po’… In quegli stessi giorni, però, Juniper perde qualcos’altro che le sta particolarmente a cuore, uno dei cartoncini del suo speciale schedario della felicità sui quali annota gli aspetti positivi e negativi delle sue giornate, un rito quotidiano che l’ha aiutata a tenere insieme i pezzi della sua vita da quando Camie è morta. Senza quel biglietto – che contiene oltretutto un suo segreto inconfessabile – si è creato un vuoto. Un altro, che si somma a quello lasciato dalla scomparsa della sorella. La vita e la felicità, però, sono per natura imprevedibili e, mentre è impegnata nella sua doppia ricerca, Juniper finisce per scoprire segreti e profondi motivi di infelicità di alcuni dei suoi compagni di classe. A quel punto, si lancia in una nuova missione: rendere meno disperata e solitaria la vita di quei suoi compagni, finendo così per curare, di riflesso, la propria, di infelicità.

FAZI

Titolo: Quello che rimane

Autore: Paula Foxquello che rimane
Collana Le Strade

Pagine: 206

Prezzo: 16,50 euro 

Trama: New York, fine anni Sessanta. Otto e Sophie Bentwood sono una tranquilla coppia di mezza età, senza figli e senza più molto da dirsi. Nulla sembra poter scalfire la loro serenità borghese finché, un pomeriggio, l’innocua visita di un gatto randagio increspa le tranquille acque della loro vita. Contrariamente al parere del marito, Sophie dà del latte al gatto, che la morde procurandole una leggera ferita. Un incidente all’apparenza insignificante, che però innesca una strana reazione a catena: nell’arco di un weekend, mentre la ferita di Sophie si fa sempre più preoccupante, si succedono una serie di fatti spiacevoli e si dipana quella che minuto dopo minuto, pagina dopo pagina, diventerà per i Bentwood una sorta di piccola e misteriosa tragedia, costringendoli a rimettere in discussione non solo il loro matrimonio, ma anche la loro stessa esistenza. Come scrive nell’introduzione Jonathan Franzen, al quale si deve la riscoperta in America del grandissimo talento narrativo e stilistico di Paula Fox, a una prima lettura Quello che rimane è un romanzo di suspense, che però si trasforma in altro a ogni successiva lettura, riuscendo sempre a sorprendere il lettore. A distanza di anni torna un clamoroso caso editoriale, il capolavoro di quella che è stata definita da scrittori come Jonathan Franzen, David Foster Wallace e Jonathan Lethem una delle grandi voci del Novecento americano.


NEWTON COMPTON

undefined

Titolo:  Ti sto guardando
Autore: Teresa Driscoll
Editore: Newton Compton
Genere: Thriller
Data di uscita: 15 Febbraio 2018
Una ragazza scomparsa.
Il tormento di un testimone.
Una ragnatela di bugie.
Trama: Durante un viaggio in treno Ella Longfield nota due uomini che flirtano con delle adolescenti. Inizialmente non dà molto peso alla cosa, ma quando comincia a mettere meglio a fuoco la situazione il suo istinto le dice che dovrebbe intervenire. È sul punto di chiamare aiuto quando qualcosa la ferma. Il giorno successivo, al risveglio, scopre che Anna Ballard, una delle ragazze del treno che l’aveva colpita per i suoi splendidi occhi verdi, è scomparsa. Trascorso un anno, Ella non ha ancora trovato il coraggio di perdonarsi, ma c’è anche qualcun altro che non ha dimenticato. Ella inizia infatti a ricevere inquietanti lettere piene di minacce. Lettere che le fanno temere per la sua stessa vita. È la paranoia a convincerla che persino le persone che la circondano sappiano qualcosa di cui lei è all’oscuro? L’unica cosa certa è che qualcuno la sorveglia e sa sempre esattamente dove si trova. Perché la sta guardando. La sta guardando.

Titolo: Il Regno del male

Autore: Sandro Ristori

In uscita il: 15/02/2018

Pagine: 480

Prezzo: € 9,90

Il nuovo straordinario talento del fantasy italiano

Un esordio epico e grandioso
Il primo episodio di una saga travolgente

TramaQuando il sacerdote avvicina la fiamma al braccio di Kausi e Coral, il segno si accende subito. E la loro vita è condannata: chi porta il Segno non può vivere con gli altri. I due ragazzi devono abbandonare il villaggio, valicare le Grandi Paludi, inoltrarsi in una terra di cui si parla solo nei miti e nelle leggende, e dalla quale nessuno ha mai fatto ritorno. Tutto il Regno è in ginocchio: da ovest una terribile epidemia di peste infuria e decima intere Regioni; il re è troppo debole e pavido per opporsi ai suoi avidi duchi e ai barbari che premono alle frontiere del nord; a sud intere popolazioni sono in marcia per sfuggire alla fame e alla guerra. E quando nella Tredicesima regione l’erede del duca Courtenaray finisce nelle mani di Rakha, ragazza dal fascino misterioso e con una strana luce negli occhi, gli eventi iniziano a vorticare sempre più velocemente, scatenando una tempesta capace di travolgere ogni cosa. Nobili corrotti schiacciano la miseria della plebe, l’ambizione e la sete di potere spingono oscuri personaggi a tramare nell’oscurità. Quale sarà il destino del Regno?

Una terribile epidemia di peste decima intere regioni. I barbari premono alle frontiere del nord. Il Regno è in ginocchio.


Titolo: Stronze si nasce

Autore: Felicia Kingsley

In uscita il: 15/02/2018
Prezzo: € 10,00

ISBN: 9788822713438
Pagine: 448

Il romanzo più divertente e romantico dell’anno
Dall’autrice del bestseller Matrimonio di convenienza

Trama: Allegra Hill è brillante, onesta e altruista. Ma anche un’eterna seconda. Fin dagli anni della scuola c’è sempre qualcuno che la precede. Sempre. E senza dimenticarsi di umiliarla anche un po’. Chi è costei? Ma la classica stronza! Quella di Allegra si chiama Sparkle Jones. Non solo la vita di Sparkle è perfetta, ma la biondissima e splendente ragazza riesce a ottenere sempre tutto ciò che vuole. Ma il tempo passa e a ventisei anni Allegra ha finalmente una casa tutta per sé e un lavoro nell’agenzia immobiliare più prestigiosa di Londra. Il passato, però, non sembra volerla dimenticare e mette di nuovo Sparkle Jones sulla sua strada. Questa volta le cose sembrano andare diversamente e la nemica di una vita le appare sotto un’altra luce… E tutto questo proprio quando l’incontro con un bellissimo imprevisto dagli occhi verdi come smeraldi sembra in grado di sparigliare le carte. Tra feste, intrighi e cene non proprio a lume di candela, in corsa tra le strade di una Londra magnifica, forse, per Allegra è arrivato il momento di scoprire se davvero quello che vuole è la felicità. Questa volta non può lasciare l’ultima mano alla sua adorabile, odiata stronza numero uno!


RIZZOLI

Autore: Francesco Pacifico

Titolo: Le donne amate

Pagine: 300

Prezzo: € 22

Trama: Prima che arrivino i quaranta Marcello, editor e poeta, sogna di scrivere un romanzo che racconti di uomini e donne. Ma raccontare una donna, per un uomo, significa confrontarsi con un oggetto oscuro, inaccessibile come l’antimateria. Ci sono però donne che più di altre gli hanno concesso di avvicinarsi. Eleonora e Barbara, presenze costanti e inconciliabili, al punto che è difficile stabilire chi sia la moglie e chi l’amante; la cognata Daniela, materna e accogliente nonostante le sue insicurezze; la sorella Irene, solida e generosa; infine la madre, la prima donna, quella che sempre dà origine a tutto. Cinque ritratti che corrispondono ad altrettanti modi di intendere la femminilità con cui Francesco Pacifico riesce a mettere in luce la parte più vera e fragile di ogni uomo. 


Autore: Giusi Marchetta

Titolo: Dove sei stata

Pagine: 400

Prezzo: € 20

Trama: Premio Calvino nel 2008, torna la scrittura limpida e pungente di Giusi Marchetta, che ambienta il suo nuovo romanzo nella reggia di Caserta dove è cresciuto Mario, figlio del Capitano, storico custode del parco. È proprio lì che Mario conserva il suo ricordo più vivo: quello della madre Anna, che un giorno se n’è andata senza dire nulla, lasciando tutti indietro a fare i conti con la sua mancanza. Convinto che il motivo della fuga si trovi ancora all’interno del parco, Mario lo cerca senza sosta, sulle tracce di un passato che gli sfugge eppure non smette di richiamarlo a sé. Ma la verità non si può riconoscere finché non si è pronti ad accoglierla. Un romanzo suggestivo e profondo che trasforma, come d’incanto, le nostre certezze in possibilità. 


Titolo: Ore 15:17 attacco al treno

Autore: ANTHONY SADLER – ALEK SKARLATOS – SPENCER STONE con JEFFREY STERN

Trama: Il 21 agosto del 2015 Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone, in viaggio per l’Europa, bloccano un terrorista a bordo del treno Thalys n. 9364 diretto a Parigi. L’aggressore Ayoub El Khazzani, marocchino di ventisei anni, ha una quantità di armi e munizioni sufficienti per uccidere tutti i passeggeri a bordo; l’Isis è pronto a colpire ancora una volta. Ma i tre amici – Stone, sergente dell’Ai


Cosa ne pensate di queste nuove uscite? Fatemi sapere con dei bei commentini, mi raccomando!

A presto,
Sara ©

RECENSIONE #147 – LA MANUTENZIONE DEI SENSI DI FRANCO FAGGIANI

BUONA SERA PARTICELLE LETTRICI!

E buon inizio settimana! Sono qui di nuovo con un libro edito Fazi Editore, che ringrazio per questa lettura e per l’entusiasmo dimostrato nei miei confronti. Di cosa vi sto parlando? Con calma, un bel caffè alla mano ed ecco che vi lascio tutto:

9788893252744_0_0_0_75Titolo: La manutenzione dei sensi
Autore: Franco Faggiani
Collana: Le strade
Pagine: 254
Prezzo Cartaceo: € 16,00
Prezzo ebook: € 5,99 
Link d’acquisto: http://amzn.to/2EmtvZR
TramaLeonardo Guerrieri, vedovo, un passato brillante e un futuro alla deriva, prende in affido temporaneo Martini Rochard, un ragazzino taciturno che sembra affrontare in solitudine le proprie instabilità emotive. Leonardo e Martino hanno origini ed età diverse ma la stessa indole un po’ misantropa. Così come il padre adottivo, Martini non chiede, non pretende, non racconta: al ragazzo però è diagnosticata la sindrome di Asperger. Per allontanarsi dalle sabbie mobili dell’apatia che sta per risucchiare entrambi, Guerrieri decide di trasferirsi in una grande casa in mezzo ai boschi e ai pascoli d’alta quota delle Alpi piemontesi. E’ proprio nella solitudine della montagna, a contatto con le cose più semplici e le persone genuine, che il ragazzo troverà se stesso e il padre una nuova serenità.

RECENSIONE

Risultati immagini per gif montagneLa storia ha inizio con Leonardo Guerrieri, un brillante scrittore, dal meccanico. La macchina non funziona e lui deve con urgenza tornare a casa dove stanno per andare a prendere tutte le loro cose per effettuare il trasloco. Purtroppo l’uomo deve tornare a casa a piedi ma si ritrova ad attendere i traslocatori per un bel po’ di tempo. Dopo anni di tempo passati a rimuginare sul suo passato e sulla sua vita, Leonardo ha deciso di andare a vivere a Fenils, un piccolo paesino montano in provincia di Cesana Torinese. Ha fatto ristrutturare la casa acquistata da un architetto e ci si trasferisce assieme a Tommaso e Nina, i suoi due figli. Nina è la sua vera figlia, Tommaso è un curioso ragazzo che è stato preso in affido da Nina e Leonardo da poco tempo, dopo la morte di Chiara, moglie di Leonardo. E’ proprio a Fenils che la vita di Leonardo e Tommaso, a seguito della partenza di Nina, cambierà.

Cosa succederà a padre e figlio? Cosa scopriranno in quei monti? Cosa troveranno che cambierà loro la vita?

Ogni volta che arrivavo in quel punto mi fermavo e stavo lì a lungo, quasi senza respirare. Sapevo che non avrei mai più sentito il calore delle dita intrecciate quando ci prendevamo per mano o il gelo dei suoi piedi quando, stando sdraiati sull’erba, me li ficcava sotto il maglione per scaldarli. Ero consapevole che i ricordi sarebbero stati sempre più ovattati. Ma a volte, tendendo l’orecchio, mi sembrava di sentire chiaramente, sul sentiero, appena dietro di me, lo scricchiolio del suo passo lento e regolare e perfino il suo respiro. Quieto, nonostante lo sforzo per la salita. Quel prato nascosto dagli abeti, ma molto vicino al cielo, era un po’ il mio piccolo luogo solitario della memoria. Il posto dove il dolore si era tramutato prima in rimpianto e poi, col tempo, in nostalgia. Con quest’ultima almeno provavo a conviverci, a volte riusciva perfino a piacermi. Il dolore e il rimpianto, per le cose a lei mai dette o con lei mai fatte, mi erano invece insopportabili. Ma poi, col tempo, s’erano attenuati fin quasi a sparire dentro la terra.

La trama è ben scritta, rappresenta bene il libro e presenta la storia così com’è. Una trama che mette sicuramente curiosità, così come ha fatto per me.

La copertina è davvero carina. In perfetto stile Fazi ma anche assolutamente in tema con la storia. Un’ottima copertina, davvero soddisfatta di questo lavoro grafico. Il titolo mi piace davvero tanto. Questo libro è stato tutto concentrato all’interno del titolo stesso. E’ un viaggio, un percorso e una manutenzione di se, dei sensi e dell’animo stesso. Un’adorabile biglietto da visita.

L’ambientazione della storia si svolge principalmente a Fenils, un piccolo paesino montano in provincia di Cesana Torinese. Tutto parte da Canessa e ogni tanto i due si recheranno anche a Milano ma è molto raro. L’epoca è assolutamente moderna e contemporanea, adattata ai nostri giorni.

Quel suo modo particolare di prendere il bicchiere mi aveva ricordato che pure io lo avevo spesso afferrato e stretto a due mani nei mesi successivi alla morte di Chiara, con l’intento di farmi compagnia e annegare i ricordi nel liquido violaceo versato fino all’orlo. Per fortuna Nina, il dover provvedere a lei, mi aveva fatto mollare presto la presa. Quando il buio aveva preso possesso dei boschi e dei pascoli, i due erano ancora dentro. Sarebbe stato interessante capire almeno le intenzioni del professore, così avevo lentamente aperto la porta, dopo aver bussato timidamente.

I personaggi non sono tantissimi ma sono ben studiati. Sicuramente il mio preferito è Tommaso, senza ombra di dubbio.

Tommaso è il figlio affidatario di Leonardo, un ragazzo speciale in tutti i sensi. E’ intelligente, sa fare origami fantastici, sa lavorare il legno in maniera fantastica e se ne intende di computer. E’ un ragazzo da mille qualità. Ha anche la Sindrome di Asperger che a volte lo rende scontroso e irritabile, chiuso e non ama essere abbracciato ma è anche tremendamente bravo in ogni cosa che fa. E’ curioso e il punto che ha in comune con Leonardo è il fatto di essere piuttosto chiuso.

Leonardo è un uomo solitario, chiuso e taciturno. Ama la natura ed ama sua figlia come amava sua moglie Chiara. Imparerà ad amare anche il piccolo Tommaso stando a contatto con la natura e assieme ad altri personaggi che lo aiuteranno ad aprirsi e a diventare una persona migliore, più aperta.

Chiara in questa storia non è effettivamente presente ma è dentro Leonardo in ogni suo movimento, in ogni suo gesto, in ogni suo ricordo. Chiara si muove all’interno della storia in punta di piedi e si lega ad ogni passo di Leonardo.

Come i rami sottili d’arbusto che tremolano al vento lieve, un cumulo di neve che diventa liquido e trasparente e si immerge nella terra, un pipistrello in caccia che sfreccia silenzioso tra gli alberi. I nostri sicuri cammini notturni, ben diversi da certi nebbiosi e inquietanti ritorni a casa nelle serate milanesi, erano contemplati da Martino come “la manutenzione dei sensi”. 

Risultati immagini per gif padre e figlioIl perno centrale risiede tutto nel titolo: La manutenzione dei sensi. Come dargli torto?! Questa storia è un mix di sentimenti e di emozioni contenute e rivelate.

Lo stile utilizzato è stato decisamente semplice ma poco fluido, sopratutto in certi momenti. E’ stato piuttosto carino il tema di fondo che è stato trattato dall’autore. Il fatto che vivere fra quelle montagne aiuti Leonardo ad elaborare il lutto di sua moglie, che impari ad amare Tommaso come se fosse suo figlio e che il piccolo ricambi senza remore. Una storia famigliare che rivela tanto ma che in certi momenti non mi ha catturato.

A lungo andare il libro mi è sembrato ripetitivo. Non è mai successo granché ed oltre determinate frasi – bellissime fra l’altro – e di manutenzione dei sensi, a livello di contenuti è stato piuttosto scarno. In certi momenti non vedevo l’ora di andare e più leggevo più il libro sembrava allungarsi drasticamente.

Lo stile narrativo è si semplice ma anche molto lento, sopratutto in determinati momenti. Forse questo, però, è influenzato dal fatto che il libro sia sembrato ripetitivo e non ha aiutato nello scorrere.

«Dico che le stesse cose cambiano se si vedono in occasioni o in momenti diversi. Che non c’è un solo punto di vista». «Oh là, Guerrieri, ci siamo, quasi quasi la promuovo. Ancora una domandina, facile: tutto questo, trasferito su un ragazzo che ha la sindrome di Asperger, come lo tradurrebbe?». Ci avevo pensato un po’. «Che l’imprevedibilità fa parte del gioco». «L’imprevedibilità, Guerrieri, fa parte del mondo. Cambiano le luci, gli effetti, le nuvole, i colori degli alberi, le persone, le loro storie. Ma tutto è marchingegno di un progetto armonico».

Il libro è stato carino e sommariamente buono, peccato che non mi abbia convinto fino in fondo. Consiglio comunque la lettura di questo libro perché pieno di significato a livello comunicativo.

Franco Faggiani scrive una storia di un padre che si ritrova ad esserlo per la seconda volta nonostante non fosse quello che voleva. Una storia che parla di rinascita e di amore verso la propria famiglia e verso le persone che non lo sono ma sanno esserlo.

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo.

Senza titolo-3 (2)


Vuoi acquistare La manutenzione dei sensi e sostenere il Blog? Acquista da Qui: La manutenzione dei sensi o dal generico Link Amazon: Amazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate di questo libro? Fatemi sapere, vi aspetto con tante opinioni.

A presto,

Sara ©

BLOGTOUR: “L’AMORE ADDOSSO DI SARA RATTARO” – RECENSIONE (#146)

BUONGIORNO LETTORI BELLI E BUONA DOMENICA!

Banner

Voi vi sarete appena alzati come me ma io ho per voi, in questa bella settimana, una recensione per voi per il BlogTour di questo bel libro, uscito già nel 2017 ma che la Sperling ci ripresenta nella versione in brossura. Ringrazio la Casa editrice e ringrazio Sara di Bookspedia per avermi coinvolto in questa iniziativa.  Ecco che ve ne parlo:

Titolo: L’amore addosso
Autore: Sara Rattaro
Edito da: Sperling & Kupfer
Prezzo: Cartaceo 16.90 € // Ebook 9.99 €
Uscita brossura: 
Pagine: 252
Link d’acquisto: http://amzn.to/2BKOfbV
Trama: Una giovane donna attende con ansia fuori da una stanza d’ospedale. È stata lei ad accompagnare lì d’urgenza l’uomo che ora è ricoverato in gravi condizioni. È stata lei a soccorrerlo in spiaggia, mentre passava per caso, dice. Non dice – non può farlo – che invece erano insieme, che sono amanti. Lo stesso giorno, in un’altra ala dell’ospedale, una donna è in attesa di notizie sul marito, vittima di un incidente d’auto. Non era con lui al momento dell’impatto; non era rintracciabile mentre la famiglia, da ore, cercava di mettersi in contatto con lei. E adesso, quando la informano che in macchina con il marito c’era una sconosciuta, non sembra affatto stupita. La prima donna è Giulia. La seconda è ancora Giulia. E il destino, con la sua ironia, ha scelto proprio quel giorno per fare entrare in collisione le due metà della sua vita: da una parte, quella in cui è, o sembra, una moglie fortunata e una figlia devota; dall’altra, quella in cui vive di nascosto una passione assoluta e sfugge al perbenismo di sua madre – alle ipocrisie, ai non detti, a una verità inconfessabile. Una verità che perseguita Giulia come una spina sotto pelle; un segreto che fa di lei quell’essere così tormentato e unico, luminoso e buio; un vuoto d’amore che si porta addosso come una presenza ingombrante, un caos che può soltanto esplodere. Perché l’amore è una voce che non puoi zittire e una forza che non puoi arrestare. L’unica spinta che può riportarti a ciò che sei veramente.

RECENSIONE

La storia ha inizio in spiaggia. Giulia è in compagnia di Federico e lui si sente male. In quel momento tutte le sicurezze di Giulia vacillano e si sente fragile, come se un pezzetto di lei è andato perso. Questo perchè, in ospedale, deve fingere che lei sia solo una passante per il giovane uomo che ama. La moglie di Federico, Flavia, arriva presto così Giulia comincia a sentirsi inutile e fuori posto. Prega che Federico si riprenda presto così comincia il suo calvario nel andare di nascosto a trovarlo. Quando torna a casa, trafelata, riceve una telefonata di sua sorella: il marito di Giulia, Emanuele, ha avuto un incidente con l’auto ed è in ospedale. Lei torna immediatamente indietro ma non per suo marito quanto all’idea di scoprire qualcosa in più su Federico. Flavia ringrazia Giulia per aver salvato suo marito e chiede a Giulia se può portarla nel luogo dove suo marito si è sentito male.Risultati immagini per gif amore uomo e donna

 

Cosa succederà in quel momento alla nostra protagonista, moglie e amante? Quale Giulia sarà in quel momento? Quanto l’amore ci rende ciò che siamo? Quanto l’amore che ha addosso Giulia, cambierà la sua vita?

È sempre bello innamorarsi. Sì, è sempre bello anche se non puoi vivere l’amore, se ti devi nascondere o se sai che da adesso in poi non dormirai più. Ma, nonostante le avvertenze scritte in rosso, ti senti appagato, vivo e così giovane da pensare di ipotecarti ancora il futuro. Perché a innamorarsi e a fare follie non sei quasi mai tu, ma la parte migliore di te, e questa a volte sembra essere più che sufficiente per infilarsi in un mare di guai.

La trama di questo libro è ciò che effettivamente questa storia tende a narrare, niente di più, niente di meno. Fin dalla sua uscita l’anno scorso sono stata attratta da questo libro ma non l’ho mai comprato perchè ho sempre avuto altri acquisti da fare. Quando mi hanno proposto di leggerlo per questo BlogTour ne sono rimasta entusiasta ed era un’occasione per leggerlo finalmente. 

La copertina mi piace davvero tanto. Rende molto l’idea di ciò che è Giulia stessa. E’ un insieme di cose insieme, è amore, tradimento, dolore, sofferenza, e così via, come i colori che le circondano il viso senza un apparente forma. Giulia è tutto questo ma anche molto altro. Il titolo riassume, come la copertina stessa, l’emblema di questo libro. L’amore ci sta addosso, ci riveste e ci avvolge. Noi siamo disposti a coglierlo e a volerlo tenere con noi? Davvero un’accoppiata vincente sotto questo punto di vista.

L’ambientazione è italiana e l’epoca è assolutamente moderna, ambientato ai giorni nostri. Una storia moderna e fin troppo reale.

Ti avrei voluto vedere mentre fai le facce buffe e affronti la vita seriamente, mentre ti ostini per ottenere quello che vuoi e ti accendi una sigaretta, anche se forse non hai il vizio del fumo. Ti vorrei sapere indeciso su come toglierti da un guaio in cui ti sei infilato in buona fede, piuttosto che terrorizzato di sbagliare. Potrei andare avanti all’infinito, ma la cosa peggiore che mi porto addosso è solo questa: la paura che tu non mi creda, perché so che pochi secondi, forse qualche minuto, possono non essere sufficienti per fidarsi di qualcuno, ed è per questo motivo, e soltanto questo, che la cosa che più preme sul mio cuore è la certezza che, se tornassi indietro, lotterei con le unghie e con i denti per te. Per noi. Perdonami.

I personaggi che sono presenti all’interno della lettura sono molti. Ci sposteremo tra la Giulia di oggi e quella di due anni prima, quando ha conosciuto Federico o quando era ancora una sedicenne ed è stata a Londra con sua madre. La più importante è assolutamente la nostra protagonista:

Giulia è una donna e prima di essere donna è umana. Per quanto io non apprezzi generalmente lo status di amante, Giulia è difficile da odiare, anzi. Ama Federico come non ha amato mai, tanto da metterlo al primo posto per ogni cosa. Giulia è una donna forte, coraggiosa e porta un vuoto nel cuore da tantissimo tempo. E’ una donna che potrete solo amare nel corso della lettura e che vi trascinerà nei suoi ricordi, nella sua famiglia e nella sua vita che vi sembrerà di aver preso il suo posto. Un personaggio che infonde tanti messaggi profondi e belli, davvero belli.

Ecco cos’è il tradimento. Saper tacere. Non solo il silenzio della vigliaccheria, ma l’impossibilità di poter condividere qualcosa che può fare molto male.

Risultati immagini per l'amore addosso gif

Il perno centrale risiede tutto nel titolo. Il fulcro di questa storia è l’amore, quello che teniamo nascosto, inciso addosso. Un amore che anche se non lo mostriamo, siamo fieri di averlo tutto per noi.

Lo stile utilizzato è molto semplice e fluido all’inverosimile. A leggere questo libro ci ho messo poche ore e l’ho semplicemente divorato. La struttura del libro è posta dal punto di vista in prima persona di Giulia stessa e non ho potuto fare a meno di apprezzare i suoi pensieri nonostante non ami particolarmente le persone come lei: traditrici, amanti. Non si può fare a meno di amare la protagonista in tutto e per tutto perchè è semplice, genuina e nonostante i suoi sbagli ama e tiene l’amore stretto con se, addosso, proprio come dice il titolo.

L’unica cosa che non ho amato particolarmente è stato un evento che è successo all’interno del libro che ha compromesso il successivo comportamento di Giulia. Non posso dirvi di che si tratta altrimenti farei uno spoilerone ma da quel punto, in alcuni tratti, la protagonista doveva assumersi le sue responsabilità ed essere donna, non nascondersi ed arrampicarsi sugli specchi.

Chi siamo noi per decidere della vita degli altri? Chi siamo per pretendere di capire qualcosa di inspiegabile come l’amore? Tutto quello di cui possiamo sentirci sicuri si riduce a un cumulo di ricordi più o meno sbiaditi e a qualche certezza non ancora smentita. Tutto qua. Perché l’amore, quando ti arriva addosso, è il migliore dei tranelli. Improvvisamente le parole non ti bastano più, ti rendi conto che difficilmente riuscirai a rendere vera l’immagine che hai dentro. L’amore è come la colpa, ti fa sentire sempre al centro dell’attenzione. È un problema senza soluzione, una canzone senza finale, un sonno che non ti lascia riposare. L’unica cosa certa è che, se è amore vero, quando cadi nella trappola te lo senti addosso.

Il libro, nonostante tutto, mi ha completamente conquistato. Sicuramente leggerò altro di questa autrice ed esorto voi a leggerla perchè in punta di piedi riesce a fare tanto, troppo. Un libro che consiglio, senza ombra di dubbio.

Sara Rattaro mi è entrata nel cuore fin dalle prime pagine. Questa storia racconta di una donna che è figlia, moglie, amante e madre che, quando tutto cambia, si palesa davanti ai suoi occhi e lei deve farci i conti. Perchè quando l’amore chiama, a chiunque sia destinato o da chiunque lo riceviamo, occorre rispondere. Giulia si troverà a dover lottare tra passato, presente e futuro, persino contro se stessa. Una storia d’amore non solo verso chi si ama ma sopratutto verso se stessi.

Il mio voto per questo libro è di: 4 balene e mezzo

 


Seguite le altre tappe del BlogTour attraverso il nostro calendario e resta sintonizzato su questo libro assieme a noi! Siamo felici se decidi di leggerci tutte!

calendario tappe


Vuoi acquistare L’amore addosso e sostenere il Blog? Acquista da Qui: L’amore addosso o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Vi piace? E’ un libro davvero carino che vi consiglio! Fatemi sapere.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #61 – SEI ARRIVATO TU DI SUSY TOMASIELLO.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Eccomi qui, come solito di venerdì con una nuova segnalazione. Sono felice come sempre, di presentarvi il libro di Susy Tomasiello. Non vi è nuovo questo nome, ovviamente, trovate altri suoi lavori presentati e/o recensiti all’interno del blog.

Vi lascio tutti i dati del suo nuovo libro:

Risultati immagini per sei arrivato tu susy tomasielloTitolo: Sei arrivato tu
Autrice: Susy Tomasiello
Casa Editrice: Self publishing
Genere: Romance contemporaneo
Prezzo: 1.44 ebook / 10.43 cartaceo / Gratis su Kindle Unlimited
Data di pubblicazione: 1/02/2018
SinossiIlaria ama molto il suo lavoro e segretamente ama anche il suo capo Andrea. È convinta che lui si accorgerà di lei e perciò s’impegna molto. La sua vita però cambia quando arriva Simone, un pubblicitario di un’agenzia concorrente. Ilaria è sicura che Simone sia solo uno sbruffone arrogante – un bellissimo sbruffone arrogante – e la sua lealtà è solo per Andrea. Tuttavia le cose non sono come sembrano perché ben presto Ilaria, sarà costretta a scegliere. Credere al suo capo per il quale nutre rispetto e ammirazione, o affidarsi alle parole di qualcuno che la fa sentire speciale? Con ingenua caparbietà, Ilaria capirà che ascoltare il suo cuore sarà l’unica scelta da prendere in considerazione.

Risultati immagini per sei arrivato tu susy tomasiello

Biografia

Susy Tomasiello nasce a Napoli con una passione per la lettura. Apre infatti il blog I miei magici mondi per condividere tutto ciò che riguarda del mondo dei libri.
Susy ama anche scrivere e ha pubblicato diversi libri in self e con piccole
Case Editrici. Voglio solo te, Puoi fidarti di me, Solo con te non ho
paura, Un marito per la mamma sono i suoi libri. Sei arrivato tu è il
suo ultimo libro, ma non sarà l’ultimo.

Potete contattarla sul suo blog I miei magici mondi, sulla sua Pagina
Facebook: Susy Tomasiello Autrice e Lettrice o su Instagram


Cosa ne pensate? Fatemi sapere con un bel commentino!

A presto,

Sara ©