RECENSIONE #93 – ISABELLA E I PEDONI DANZANTI – IL MONDO OLTRE IL QUADRO DI KATHERINE JANE BOODMAN

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Cosa ho per voi? Un libro del catalogo Elister Edizioni, che ringrazio per avermi permesso la lettura che andrò a recensire! Di che si tratta?

Eccolo qui:

isabella-e-i-pedoni-danzantiTitoloIsabella e i Pedoni Danzanti – Il mondo oltre il quadro Vol. 1

AutoreKatherine Jane Boodman

EditoreElister Edizioni

GenereFantasy e realismo magico

Prezzo€ 2.99 e-book

Pagine146

TramaIsabella è una bambina di nove anni e vive con i suoi due genitori. Ogni giorno, dopo scuola, va dalla nonna in attesa che i suoi genitori finiscano di lavorare. Andare dalla nonna significa mangiare un sacco di dolci ma anche cacciarsi nei guai. Nella soffitta buia, tra polvere e termiti, su di una parete ammuffita, c’è un quadro raffigurante una strana scacchiera, un bosco tenebroso, una torre bislunga e un castello alle pendici di una montagna. Qual è stato l’errore di Isabella? Quello di toccare il quadro! Isabella si è ritrovata così in un posto alquanto strano, dove il sole e la luna si alternano a loro piacimento, esistono valli senza suoni, le foto di bambini orfani parlano e si muovono, le belle fanciulle vengono chiuse in gabbie d’oro, i boschi sono disseminati di cadaveri, bestie assetate di sangue e morte. Si tratta di Marichon e che da cinquant’anni non vede che orrori e sofferenze. Una storia oltre l’incredibile, che dimostra quanto una semplice bambina sia in grado di fare la differenza. Un libro pieno di stranezze e di avventura, un posto dove ci si perde e non sempre si riesce a trovare la via di casa. Riuscirà Isabella a sopravvivere e a tornare a casa?

RECENSIONE:

La storia ha inizio in casa di nonna Dorotea che, avendo ricevuto visita dalla sua nipote Isabella, prepara dei biscotti tutti per lei. Nella soffitta piena di cianfrusaglie, buia e piena di insetti, Isabella scorge un quadro che la cattura da subito. Un’enorme scacchiera al centro, della boscaglia e una torretta in lontananza. Ne rimane folgorata e non può far altro che toccarlo. Con il solo tocco, Isabella, dolce bimba di soli nove anni, si ritrova catapultata all’interno del quadro.

Come farà la giovane a tornare a casa? Cosa e chi incontrerà lungo il suo cammino? Riuscirà a tornare da sua nonna?

Il freddo banchettava con le sue ossa. Stringeva le mani in un freddo abbraccio e il suo cuore batteva al ritmo della paura. Mille occhi la guardavano e non tutti erano accoppiati. Molte creature ne possedevano solo uno. La luna, le stelle, il sole erano stati inghiottiti perché troppo deboli per risplendere. Il buio aveva vinto. L’oscurità lì era di casa.

La trama è scritta molto bene ed invoglia alla lettura. Fa sembrare tutto quasi come una fiaba per bambini e mette la giusta curiosità. Infatti è stata proprio la prima da cui ho cominciato a recuperare di tutte le letture Elister che dovevo affrontare. Il peccato è che non si è rivelata tale ma vi spiegherò più avanti.

Per la copertina non posso che fare i miei complimenti a chi se n’è occupato. Rispetto a tutte le copertine della Elister edizioni questa spicca sicuramente di originalità essendo le copertine del catalogo somiglianti fra loro. Il titolo è abbastanza lungo ma la seconda parte è solo un sottotitolo. Mi sono sfuggiti nel corso della lettura quali fossero i Pedoni Danzanti. Ovviamente parlando di un quadro con una scacchiera i pedoni saranno le persone nel quadro forse? La cosa non mi è del tutto chiara e spero di avere – magari con la seconda parte – un chiarimento in questo senso. Però tutto sommato è un titolo originale e innovativo, quindi punto a favore.

L’epoca è moderna per quanto riguarda l’inizio. All’interno del quadro tutto sembra passare a una specie di medioevo o comunque a qualcosa di più antico rispetto ai nostri tempi. Per quanto riguarda l’ambientazione, la bambina vive con sua nonna in una società attuale. Nel quadro, invece, la bimba si ritrova in un regno a lei sconosciuto dove accadono cose bizzarre.

A volte non ci rendiamo conto di come tutto ha inizio, ci ritroviamo in mezzo e basta. Ci svegliamo un giorno e ci accorgiamo che il nostro cuore è invaso dall’amore. Ci chiediamo perché, perché proprio ora? Perché non domani o perché non ieri? Perché proprio ora, in questo esatto istante, il nostro cuore inizia a battere diversamente? È un battito caldo e ritmato, veloce e inarrestabile. Quel battito è in grado di darti forza e coraggio, ti spinge oltre i tuoi limiti e ti fa pensare che sacrificarsi per amore, in fondo, è un dono.

I personaggi? Non ce ne sono poi moltissimi. Ritengo però di dovervi parlare del personaggio principale.

Risultati immagini per bambina

E’ tutto nelle mani di Isabella. E’ lei la vera ed unica protagonista, quella che ritroveremo in tutto il libro e alla quale si attribuirà tutto ciò che accade.

E’ una bambina intelligente, curiosa e piena di carisma, adora i dolci, in particolar modo i biscotti che le prepara sua nonna e che può mangiare solo quando va da lei. Ha anche tante paure, come quella del buio perchè sa che un Troll sarà pronta a mangiarla.

Entrare in questo mondo nuovo le ha permesso di essere più forte e coraggiosa ma ci sono delle pecche su questo personaggio davvero notevoli.

E’ una bambina e dovrebbe comportarsi come tale. Infatti, peccato che, negli panni di una bambina, l’autrice non ci si sia messa quasi mai. Per la maggior parte dello scritto, la bambina si comporta come un’adulta. Ad esempio, trascina l’enorme portone a fargli da zattera, e via discorrendo. Per non parlare dei discorsi. A volte sembra essere una bambina, altre volte però non sembra essere tale.

Ho sperato più di una volta che incontrasse qualcosa di negativo lungo il suo cammino, tipo il famoso Troll di cui ha tanto paura. Infatti, l’alterazione giorno e notte avrebbe dovuto procurarle paura come tante altre cose che le accadono che sembrano esserle del tutto normale. 

Son d’accordo che un bambino è fantasioso e si fa meno impressionare da determinati avvenimenti ma ha pur sempre le proprie paure che non sono state colmate.

«Eri tu l’uomo di cui mi ero innamorata, la persona che mi aveva aiutato a capire cosa significava amare. Sono riuscita a rispondere a quella domanda solo perché mi ero innamorata… mi ero innamorata di te! Quando mi misi a studiare, mentre rileggevo tutte le poesie sull’amore, mi venivi in mente sempre e solo tu, Louis. Era un’invasione! Tu mi avevi invaso anima, cuore e corpo. La risposta a quella domanda eri tu.» confessò Tessa dopo anni di silenzi e parole taciute per orgoglio. Isabella guardò Louis. Era stralunato, scioccato, sbigottito. Credeva di essere sposato con una donna che lo aveva scelto per necessità, e ora si era reso conto che, invece, Tessa lo aveva sposato perché lo amava.

Il perno centrale è per l’appunto il mondo all’interno del quadro e il ritorno a casa della piccola Isabella. 

Lo stile utilizzato è molto semplice, quasi fiabesco. Vi vado a parlare dei problemi fondamentali che ho riscontrato all’interno della lettura:

  1. Delle pecche sul protagonista ve ne ho parlato in precedenza (basta risalire in alto), quindi vado avanti.
  2. Gli orrori/errori che, spero vivamente, siano dovuti a distrazione. (Cosa oltretutto strana perchè mi sono domandata: “la casa editrice non li ha notati?“). Qui ve ne lascio degli esempi che ho avuto modo di notare – e spero siano soltanto questi – :

Sentì la chiave girare nella toppa della porta, sentì il cigolio causato dalla chiusura prolungata della porta.


La zattera di Isabella si arenò tra all’acqua ghiacciata del fiume.


«I corvi ammaestrati del castello le portavano ciò che le serviva per rimanere in vita. Le truppe di Rayon l’avevano resa ceca e sola, ma ora con lei ci sono Ingrid e Simon.»


3. In più abbiamo il mistero su cui si fonda poi tutto il libro. Quello del quadro. Perchè la nonna ne possedesse uno in casa sua e perchè (oltre il fatto che la nonna non abbia tentato nemmeno un minimo di nasconderlo) l’alone di mistero non venga svelato almeno un pò dico io?! Il libro sembra terminare com’è iniziato, sembra quindi chiudersi, non lasciando quindi presagire il continuo. Troveremo finalmente svelati i misteri che tanto ci attanagliano la mente? Lo spero.

4. Tutto si risolve con un misero discorso di Isabella. Possibile? Ci sta una volta, ma tutte le volte?

«Quindi voi racchiudete nelle tele solo le persone a cui volete bene?» chiese Isabella, con la candela sempre in mano. «No, a volte vi racchiudo anche l’odio e la rabbia. Anche loro fanno parte di me.» rispose Sua Maestà con lo sguardo fisso sul lume della candela. «Perché non separarvene? Perché non tenerli lontani?» chiesa placidamente Isabella, cercando di guardare la sovrana negli occhi. Quegli occhi così simili a quelli di Isabella, così simili a quelli di Nonna Dorotea. «Per ricordarmi di essere umana.» spiegò la regina, stringendo appena le spalle. Lo sguardo di Sua Maestà, così simile a quello di Nonna Dorotea, fece riemergere nella mente di Isabella un pensiero. «Maestà…»

Purtroppo questo libro non mi ha catturato come doveva. Ho cercato più e più volte di essere positiva nella lettura ma più andavo avanti e più sembrava smontarsi da solo, tassello dopo tassello. Il coinvolgimento è stato del tutto assente ed in alcuni punti è sembrato essere una storia piatta. Non ci sono eventi negativi per Isabella tanto da costringerla ad una scelta difficile o a qualcosa che metta a repentaglio la sua vita. A tutto c’è sempre stata una soluzione ovvia, troppo.

Mi aspetto molto dal secondo libro e spero che sia davvero migliore perchè credo che l’autrice sia in grado di cambiare e migliorarsi. 

Purtroppo è questo.

Il mio voto per questo libro è di: un pesciolino e mezzo.

uno-e-mezzo


Cosa ne pensate? Lo avete letto o avete intenzione di farlo? Vi aspetto come sempre con dei commenti.

A presto,

Sara. ©

APPUNTAMENTI FAZI EDITORE AL “FESTIVALETTERATURA” DI MANTOVA.

BUON POMERIGGIO LETTORI!

E buon inizio settimana! Cosa ho per voi oggi? Un avviso per un evento sui libri che ci sarà a Mantova i primi di settembre, per la casa editrice Fazi Editore.

Tutti i dettagli qui sotto:


Dal 6 al 10 settembre ci sarà il Festivaletteratura di Mantova. Ecco gli appuntamenti Fazi editore:

Autore:  Artemis Cooper 
Titolo: ELIZABETH JANE HOWARD
Un’innocenza pericolosa

La prima biografia dell’autrice della saga dei Cazalet.

«La scrittrice più interessante della sua generazione». Martin Amis

 
Giovedì 7 settembre, ore 18.30
Palazzo Castiglioni – Ingresso libero
IL LIBRO CHE HO RILETTO – Middlemarch di George Eliot
Artemis Cooper con Federico Taddia

Venerdì 8 settembre, ore 21.15
Chiesa di Santa Paola – Ingresso 6 €
L’AMORE SI IMPOSSESSAVA DI LEI 
Elizabeth Jane Howard: è la nuova Jane Austen?
Artemis Cooper con Stefania Bertola

Autore: Wajdi Mouawad 
Titolo: IL VOLTO RITROVATO

Il romanzo d’esordio di Wajdi Mouawad, l’autore diAnima. Artista poliedrico, è una fra le voci più ardite della letteratura francofona contemporanea. 

Giovedì 7 settembre, ore 21.00
Chiesa santa Paola – Ingresso 6 €
OK. E ALLORA?
Wajdi Mouawad con Raffaele Cardone

Domenica 10 settembre, ore 15.00
Teatro Bibien – Ingresso 10 €
ASSETATI
di Wajdi Mouawad con la collaborazione di  Benoît Vermeulen
Regia e traduzione di Caterina Gozzi, musiche di Antonia Gozzi
con Alessandro Bandini, Ugo Fiore e Marta Malvestiti
Lettura e messa in scena della pièce teatrale di Wajdi Mouawad inedita in Italia


Autore: Ian Manook
Titolo: YERULDELGGER. Tempi selvaggi

Il commissario più amato della Mongolia è tornato: dopoYeruldelgger, Morte nella steppa, il noir francese più premiato degli ultimi 10 anni, ecco il secondo capitolo della trilogia che sta conquistando i lettori di tutto il mondo. 
 
Sabato 9 settembre, ore 19.00
Chiesa di Santa Paola – Ingresso 6 €
LA YURTA NELLA STEPPA
Ian Manook con Luigi Caracciolo

 


Cosa ne pensate particelle? Ci andrete? Vi aspetto con tanti bei commenti!

A presto,

Sara ©

 

RECENSIONE #92 – SEVEN DREAMS DI GIOVANNI MAGLIULO.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

E buon inizio fine settimana! Ecco per voi una nuova recensione tutta da scoprire! Ringrazio l’autore per avermi permesso la lettura e vado avanti. Di cosa sto parlando?

Ecco qui:

518wwo30dml-_sy346_Titolo: Seven Dreams
Autore: Giovanni Magliulo
Editore: Panesi Edizioni
Data di pubblicazione: 24 marzo 2017
Genere: Fantasy
Formato: Ebook €0,99
SinossiUn gladiatore, un operaio del Nevada, il capo di una tribù africana, un orco cannibale, un’esperta di veleni, un rettile in grado di sputare acido e un enigmatico cavaliere sadico vengono strappati alle rispettive realtà e richiamati dal mago Eris nel regno di Duryan. Al gruppo viene affidata la missione di assassinare Wizen, un incantatore sul punto di aprire un varco tra le dimensioni allo scopo di muovere il proprio esercito alla conquista di tutti i mondi. Lo sforzo per il sortilegio appena lanciato uccide Eris, che prima di morire confida ai sette prescelti di aver legato le loro anime con un incantesimo, allo scopo di obbligarli a collaborare: se anche uno solo di loro dovesse morire, allora morirebbero tutti. Con l’unica speranza di tornare alle rispettive realtà riposta nelle mani dello stesso Wizen, ai prescelti non rimane che tentare di sopravvivere tanto ai pericoli provenienti da un mondo sconosciuto quanto alle loro stesse personalità disturbate.

RECENSIONE:

Primo di una serie di libri che usciranno successivamente, Seven Dreams, ha inizio sotto diversi punti di vista, uno per ogni personaggio che incontreremo all’interno di questa storia: il gladiatore Centurio, Butch operaio del Nevada, il capo di una tribù africana Zuma, Gork, un orco cannibale, Elavh un’esperta di veleni, un rettile in grado di sputare acido di nome Karma e un enigmatico cavaliere oscuro Caos, accompagnato dal suo fedele Imp Berius. Questi personaggi che vivono in diversi mondi e/o in epoche diverse vengono strappati dalle loro vite e vengono trasortati magicamente nel regno di Duryan dal potente mago Eris.

I personaggi saranno legati da un sortilegio piuttosto potente fatto per portarli a collaborare fra loro: Se solo uno di loro dovesse morire rischierebbero di morire tutti. Tutto questo per cercare di completare una missione piuttosto suicida in partenza: uccidere Wizen, un mago talmente potente da voler aprire i varchi fra i mondi per creare il caos più totale.

Riusciranno ad andare d’accordo i nostri eroi? Riusciranno nell’intento? Lo scopriremo sicuramente!

Zuma guardò l’elmo di Caos e il diavoletto appollaiato sulla sua spalla.  «Mi chiamo Berius», disse il mostriciattolo.  «Cosa sei?», chiese Centurio.  «Un imp.»  Zuma inarcò le sopracciglia.  «Un diavolo minore, dell’Ottavo Cerchio.»  «E questo che significa?», chiese Butch. «Niente di particolare. L’Ottavo Cerchio è il nome della mia regione d’origine. Il mio mondo si chiama Egrabut.»  «E tu?», chiese Centurio rivolgendosi al cavaliere.  «Il suo nome è Caos», disse Berius. Lo sguardo interrogativo di Centurio passò da Zuma a Caos.  «Non puoi parlare?»  Le nere fessure dell’elmo fissarono il volto accigliato del gladiatore.  «Sono io la sua voce», rispose l’imp.

La trama è ben scritta e suscita senza dubbio curiosità. E’ quella che mi ha spinto a leggere questo libro, quindi un lavoro ben fatto.

La copertina non mi fa impazzire particolarmente ma è comunque ben costruita e da la possibilità di scorgere i profili dei sette protagonisti che troveremo all’interno del volume. Il titolo mi piacerebbe capire su cosa si basa il sogno. La traduzione è Sette sogni quindi Sette i protagonisti e su questo non c’è dubbio. Al fatto dei sogni non riesco a farmene un’idea ne a dare un senso effettivo ma saprà spiegarcelo l’autore se vorrà, ovviamente per farci capire al meglio tutto.

L’epoca non è del tutto specificata anche se sembra piuttosto antica, quasi medioevo oserei dire, e l’ambientazione scelta è il regno di Duryan facente parte di uno dei tanti mondi su cui vengono trasportati ii protagonisti.

«Anche se questo porterà alla morte di altri innocenti?»  «Sì», disse Centurio.  Lo sguardo di Elavh incontrò quello di Butch.  «E tu?», gli chiese. Lui sembrò spiazzato dalla domanda. Aprì la bocca e la richiuse, poi distolse lo sguardo. «Siete porci ed egoisti per natura», disse Elavh e si allontanò a testa bassa nella foresta.  «Aspetta!», le urlò dietro Butch e la seguì. «Vattene», disse lei continuando a camminare. Lui la afferrò per il gomito ma Elavh si voltò di scatto e lo schiaffeggiò.  Butch si portò una mano al viso.  «Anche volendo, non posso fare niente.» «Se non scegli da che parte stare rimarrai nella tua ignavia e dipenderai sempre dagli altri. Se vuoi sollevarti dalla meschina condizione in cui vegeti comincia a fare ciò che ritieni giusto.»  Butch sbatté le palpebre e rimase a fissarla mentre si allontanava.

I personaggi principali sono sette, come ho avuto modo di spiegarvi anche all’inizio. A parte la confusione iniziale che ho avuto nell’associare il nome all’effettivo personaggio tutto sembra essere proseguito tranquillamente.

Centurio, il gladiatore. Sembra essere un pò il leader velato della combriccola che viene a crearsi. Riesce ad instaurare un buon rapporto con Zuma e Butch e riesce a gestire Gork in maniera eccellente. Si rende conto prima di tutti della situazione ed  il primo a non tirarsi indietro sulle cose.

Butch operaio del Nevada, è un tipo lagnoso, che si butta giù e non riesce a farsi accettare ne sentirsi accettato all’interno del gruppo. Un personaggio pesante sotto tutti i punti di vista.

Zuma, capo di una tribù africana ed esperto di caccia sembra essere il più saggio di tutta l’intera compagnia. Riesce ad instaurare un buon rapporto con Centurio con il quale si confida e cerca di mantenere l’equilibrio fra tutti i componenti.

Gork è l’orco cannibale. Devoto a Gorush, la divinità della sua specie, detesta gli umani ma comprende che non può fare a meno di aiutarli e proteggerli per sopravvivere. Forte, mastodontico e costantemente affamato è un punto cardine per il gruppo.

Elavh un’esperta di veleni, una donna irascibile, scostante e tremendamente cocciuta. Riesce ad andare d’accordo con tutti e con nessuno. E’ un personaggio subdolo e pieno di misteri ancora irrisolti.

Karma è la rettile che riesce ad uccidere le sue prede sputando acido. Sa volare ma non sa comunicare con gli altri. Fino a buona parte del libro non avremo modo di leggere di lei ma la scopriremo andando avanti nella lettura quando si affezionerà ad Elavh.

Il cavaliere oscuro Caos, e la sua voce data dall’Imp Berius, sono gli unici due che mi hanno effettivamente messo curiosità. Non toglie mai il suo elmo e riesce a diffondere il caos dove passa. Gli altri compagni lo descrivono sadico e incomprensibile ma io lo trovo affascinante nel suo mistero.

«Il motivo è semplice. Gork e Caos hanno culture ed esperienze passate molto diverse dalle nostre.» «Certo, Gork è abituato a mangiare le persone e per Caos l’omicidio è un divertimento. Mi sembra ovvio che abbiano più problemi di noi ad adattarsi.» Lei annuì.  «Al limite, potrebbero anche rifiutarsi di farlo. Mi riferisco a Caos in particolare. Gork ci disprezza perché è stato plagiato dalla sua religione. Non ha mai scelto di odiarci, glielo hanno inculcato e da bravo devoto lo ha sempre fatto. Ma il sadismo di Caos mi sembra una scelta deliberata.»  «E perché per Karma il discorso sarebbe diverso?» Elavh guardò il rettile.  «L’istinto le consente di fare la cosa giusta senza bisogno di comprendere il motivo delle proprie azioni.» Centurio osservò accigliato gli occhi gialli del rettile. «Lo so, è una condizione difficile da immaginare», disse lei. «Ma secondo me è un vantaggio.» 

Il perno centrale è per l’appunto uccidere Wizen e ristabilire l’ordine nel regno. Ma è effettivamente questa la missione dei sette personaggi? Non c’è comunque un intrigo di potere sotto la richiesta del mago Eris e del Re Auriel che spinge da sempre la guerra contro il mago? I protagonisti si faranno carico di tante domande che avremo modo di scoprire nel corso della lettura.

Lo stile utilizzato è piuttosto buono ma ho diversi punti da dover analizzare a fondo e che non mi hanno completamente convinto.

La storia è una senza ombra di dubbio originale e allo stesso tempo utilizza un tipo di personaggi visti nei fantasy tradizionali. Mi ha ricordato molto I Quattro regni di Davide Tulipano per il modo in cui è stato scritto. (Era solo un appunto e non ho nulla da dire su questo).

NB: Potrebbero esserci Spolier che sono dovuti alle spiegazioni che devo fare!

  1. Butch è un tipo decisamente inutile per tutto il romanzo, non c’è momento che sia stato utile se non per il casco che fa luce per quei miseri secondi in cui è servito. Per la maggior parte o si lamentava per qualcosa, o se ne stava in un angolo, o combina guai inutili. L’utilità di questo personaggio? Scassare l’anima abbiamo capito che sembra riuscirci ma spero che risulti utile in qualche altro frangente altrimenti doveva essere debellato.

  2. Il mondo in cui è stato strutturato è completamente abbandonato a se stesso. I personaggi viaggiano su questa Strada Maestra che li porta da qualche parte di poco definito ma oltre quello sappiamo veramente poco sull’origine del posto in cui siamo approdati.

  3. Le scene inutili che avrei debellato completamente. Ad esempio quando sono invitati nella casa dai bambini e tutto ciò ce ne consegue. Completamente inutile e superficiale.

  4. Elavh, che razza di donna sei?” E’ scostante, puntigliosa e irascibile, questo lo abbiamo capito tutti ma è incoerente e scostante. Ha scatti per cose futili quando, invece, le cose importanti le scivolano addosso come non fossero successe. Esempio lampante: la violenza subita. Possibile che riesca a dimenticarla così facilmente?

  5. Il mistero che aleggia attorno ai personaggi. Sono sicura che con l’andare del tempo verrà svelato l’arcano che nasconde ognuno di loro, solo che per alcuni la cosa è stata protratta per troppo tempo. Nessuno si scopre e resta tutto in piedi per miracolo. Se almeno uno, non dico tanto, dei personaggi, avesse svelato il suo passato – principalmente Butch o Elavh a questo punto – sarebbe stato migliore.

La sua espressione si addolcì quando riportò lo sguardo sul profilo di Elavh. «E poi lei mi pulì le ferite e si occupò di me. In fin dei conti non ero solo. C’era qualcuno che provava nei miei confronti, se non affetto, almeno empatia. Parlo di quella naturale comprensione che si prova verso qualunque essere umano. Quella che sembra mancare a tutti tranne che a lei.»  Zuma lo osservò passarsi i palmi delle mani sulle palpebre chiuse. «Ma ho capito che la solitudine mi stava portando ad aggrapparmi a un appiglio che in realtà non esisteva. Perché, in fondo, anche lei è molto più simile a voi che a me.»

Tutto sommato non mi è dispiaciuto perchè è risultata una lettura gradevole ma effettivamente poco concreta. 

Il finale aperto non lascia presagire nulla sulla loro direzione o su ciò che potrebbe accadere anche se sicuramente non sarà nulla di buono. Magliulo ha utilizzato uno stile tradizionale riconducibile, tra ambientazioni paesaggistiche e personaggi, ai fantasy classici. Sono sicura che i seguiti prenderanno una piega migliore rendendo la saga più avvincente. Purtroppo tutte le cause elencate poco sopra non mi portano ad un voto convincente in tutti i sensi.

Il mio voto per questo libro è di: 3 pesciolini.picsart_09-22-09.39.42-3.jpg


Cosa ne pensate? Vi ispira questa lettura? Io aspetto tanti bei commentini!

A presto,

Sara.©

SEGNALAZIONE #37 – SWEET SUSPECT DI GIOIA DE BONIS.

BUON POMERIGGIO LETTORI BELLI!

Io ormai sono felicemente in vacanza ma non vi abbandono. Vi lascerò un pò di riposo nella settimana di Ferragosto perchè ho bisogno di pace e perchè trovare internet qui è come trovare l’ago nel pagliaio!

Oggi ho una segnalazione per voi (e con mia sorpresa l’autrice vive anche vicino casa):

Risultati immagini per SWEET SUSPECT

Titolo: SWEET SUSPECT
Autrice: GIOIA DE BONIS
Editore: SELF
Genere: NEW ADULT
Prezzo Kindle: EUR 1.99
Cartaceo: ….
Uscita ebook 3 LUGLIO 2017
SERIE: #2 SWEET SUSPECT SAGA

Sinossi: Nathaniel Calder è un uomo tutto d’un pezzo, poche cose sono importanti per lui e le donne non sono fra queste. Lui le usa poi le lascia andare. L’unica che terrebbe sempre accanto a sé è la sua segretaria, l’affidabile Caleigh Sawyer. Lei è una ragazza frizzante, divertente con la passione per la lettura. Da quando si conoscono non fanno altro che litigare, lei lo irrita e lui vorrebbe azzittirla baciandola fino a farle perdere la ragione. Che siano destinati l’uno all’altra? Nate riuscirà a mettere da parte il passato per dedicarsi completamente a lei? Caleigh riuscirà a perdonargli le sue mille paranoie? Avranno il coraggio di vivere pienamente il loro amore o si fermeranno davanti ai primi problemi?

ESTRATTI:

Risultati immagini per SWEET SUSPECT


Risultati immagini per SWEET SUSPECT


L’AUTRICE
Gioia De Bonis nasce a Tivoli il 24 gennaio 1990. Ha 27 anni ed abita a Marcellina, un paese vicino Tivoli. È laureata in lettere moderne presso l’università di Roma3 con una Tesi in Biblioteconomia. Adora gli animali, ama cantare e leggere. Esordisce nel mondo della letteratura col romanzo Sweet Revenge, uscito a gennaio di quest’anno.


Cosa ne pensate? Vi aspetto con tanti bei commenti come sempre!

Un abbraccio,

Sara. ©

PROSSIME USCITE PER NEWTON COMPTON, SPERLING&KUPFER, LONGANESI E FAZI EDITORE.

BUON POMERIGGIO LETTORI!

Oggi abbiamo un sacco di novità che arrivano in questo mese! Siete pronti? Eccovi le prossime uscite suddivise come sempre per casa editrice! Non lasciatevi sfuggire queste novità!

Ecco a voi:

NEWTON COMPTON

Titolo: Ti amo ma non lo sai

Autore: Tania Paxia

In uscita il: 22/08/2017

ISBN: 9788822707635
Pagine: 160

Prezzo:€ 4,99

Trama: Harper e May sono amici per la pelle. Tra loro non ci sono segreti e condividono ogni aspetto della vita: i compiti, il gruppo di lettura, il lavoro per il giornale della scuola… Harper, detto Peter, come Peter Pan, è un sognatore, mentre May, dolce e piena di energie, è soprannominata “Trilli”. Una coppia perfetta, insomma, almeno fino a quando May non inizia a interessarsi ai ragazzi, e in particolare a Owen O’Brian, il capitano della squadra di baseball. All’improvviso Harper si scopre geloso e si rende conto di non considerare May esattamente come una sorella. L’unica soluzione, per non soffrire e non farla soffrire, pare essere quella di allontanarsi da lei e rinunciare per sempre al loro splendido rapporto. Ma poi Syd, sua sorella, gli suggerisce un piano infallibile per riuscire a confessare a May i suoi veri sentimenti. Purtroppo i piani non vanno sempre nel modo prestabilito…

Titolo: Aspettami fino all’ultima pagina

Autore: Sofía Rhei

In uscita il: 24/08/2017

 

Prezzo: € 4,99 /  € 10,00

ISBN: 9788822712455

Pagine: 256

Numero 1 in classifica in Spagna
Trama: Silvia ha quasi quarant’anni, vive e lavora a Parigi e ha una relazione difficile con Alain, un uomo sposato che da mesi le racconta di essere sul punto di lasciare la moglie. Dopo tante promesse, sembra che lui si sia finalmente deciso, ma la fatidica sera in cui dovrebbe trasferirsi da lei, le cose non vanno come previsto. E Silvia, in una spirale di dolore e umiliazione, decide di farla finita con quell’uomo falso e ingannatore e di riprendere in mano la sua vita. Alain però non si dà per vinto, e Silvia non è abbastanza forte da rimanere indifferente alle avances dell’uomo che ama… Dopo giorni e notti di disperazione, viene convinta dalla sua migliore amica a fare visita a un bizzarro terapeuta, il signor O’Flahertie, che sembra sia capace di curare le persone con la letteratura. Grazie ad autori come Oscar Wilde, Italo Calvino, Gustave Flaubert, Mary Shelley, e al potere delle loro storie, Silvia comincia a riflettere su chi sia realmente, su quali siano i suoi desideri più profondi e su cosa invece dovrebbe eliminare dalla sua vita…


Titolo: Il tempo delle seconde possibilità

Autore: Patrisha Mar

In uscita il: 26/08/2017

ISBN: 9788822712509
Pagine: 320

Prezzo: € 4,99

Trama: Stefano Solari è un pubblicitario dalla promettente carriera, ma è anche un uomo che ha perso se stesso e che ha un disperato bisogno di rimettersi in gioco e dimenticare. Complici un viaggio di lavoro, un romanzo di Jane Austen e la magica Irlanda, Stefano incontra Caitlin Murphy, la giovane guardiana di un faro, che, nonostante le difficoltà della vita, ha imparato a credere nel destino e nelle seconde possibilità. Fra loro nasce una tenera amicizia, e dopo qualche mese lei viene invitata a Milano, ma proprio quando i due cominciano ad avvicinarsi, il passato di Stefano torna con prepotenza a bussare alla porta, scombinando ancora una volta i suoi piani. In un’altalena di emozioni, rimpianti, dolore e speranza, Stefano e Caitlin vi accompagneranno in un indimenticabile viaggio alla ricerca del vero amore e della felicità, perché tutti hanno diritto a una seconda possibilità.

Titolo: Nonostante il destino

Autore: Angela Iezzi

In uscita il: 08/08/2017

 

Prezzo: € 4,99

Dall’autrice del bestseller Gli effetti speciali dell’amore

Gillian Chetwode-Talbot è una ragazza semplice con un grande sogno nel cassetto: aprire un suo negozio di cappelli artigianali. In visita dalla nonna paterna, a Fall River, Gil trova il locale ideale per realizzare finalmente il suo sogno. Il posto va ristrutturato, ma lei non si scoraggia e inizia i lavori, finché non scopre che non tutti gli inquilini del palazzo sono favorevoli alla rumorosa attività di ristrutturazione. Jared, il ragazzo misterioso che abita al piano di sopra, sembra piuttosto restio a tollerare il frastuono e fa di tutto per sabotarla. L’astio che nasce tra i due, però, si trasforma ben presto in qualcosa di diverso. Gil inizia a scoprirsi particolarmente incuriosita dall’uomo che abita al piano di sopra e che sembra condurre una vita piuttosto ritirata. Cosa nasconde Jared? Scoprirlo potrebbe rivelarsi più sorprendente di quanto Gil sia disposta ad accettare

ISBN: 9788822712530 – Pagine: 256 

Titolo: La donna silenziosa

Autore: Debbie Howells

In uscita il: 24/08/2017

ISBN: 9788822709851
Pagine: 336
Prezzo: € 2,99 / € 10,00

Trama: Quando Rosie Anderson, una ragazza di appena diciotto anni, scompare, la cittadina idilliaca dove viveva non è più la stessa. Kate, la giardiniera del posto, è scossa e tormentata dal senso di colpa. Conosceva bene Rosie e, negli ultimi tempi, forse era arrivata a conoscerla anche meglio della madre. Rosie era bella, buona e gentile. Veniva da una famiglia amorevole e aveva tutta la vita davanti a sé. Chi avrebbe mai voluto farle del male? E perché? Kate è convinta che la polizia non stia valutando tutti gli indizi. Di sicuro qualcuno in paese sa più di quel che dice. Via via che le ricerche del colpevole vanno avanti, Kate è sempre più ossessionata dalla soluzione del mistero… 

Un thriller psicologico avvincente e una storia piena di segreti oscuri, ossessione e suspense.
Tutti hanno dei segreti ma alcuni sono più pericolosi di altri
Una cittadina in stato di shock. Una famiglia lacerata. Chi nasconde la verità?


SPERLING&KUPFER

Titolo: La mappa che mi porta a te

Autore: J.P. Monninger

Pagine384
Prezzo: Euro  18,90
Uscita:  29 agosto 2017
 

Trama: Finito il college, Heather parte per una vacanza in Europa con le amiche del cuore. Ad attenderla a casa c’è un impiego serio, il probabile inizio di una carriera importante. Prima di affrontare le responsabilità della vita adulta, Heather vuole però godersi un’estate di libertà, senza pensieri, senza progetti. È così che incontra Jack, un ragazzo poco più grande di lei che sta ripercorrendo le tappe di un viaggio fatto da suo nonno tanti anni prima, dopo aver combattuto in guerra, e annotato in un diario. Da Amsterdam a Praga, dall’Italia a Parigi, sarà un’estate indimenticabile, in cui innamorarsi è facile, come sognare di viaggiare per sempre insieme verso un orizzonte che si estende all’infinito. Ma sul loro destino pesa un segreto. E sarà la più grande prova d’amore.


Titolo: Tulip Fever
Autore: Deborah Moggach
Pagine:  276
Prezzo: Euro  17,90
Uscita:  29 agosto 2017
TramaAmsterdam, 1636. Giovane e bella, Sophia ha sposato il ricco mercante Cornelis Sandvoort per salvare la sua famiglia dalla povertà. Ma non è la sola a nutrire interessi per questa unione. Lo stesso Cornelis spera infatti di ottenere così quel che nemmeno la sua considerevole fortuna può comprare: la felicità, e un erede.

Per immortalare i suoi successi e l’affascinante moglie, commissiona allora un ritratto al giovane e talentuoso pittore Jan van Loos. Ma, seduta dopo seduta, tra l’artista e Sophia si fa strada una lenta e bruciante passione che, alimentata da ambizioni e desideri, porterà alla trama di un intricato quanto fatale inganno.

 


Titolo: LA DONNA NEL BUIO

Autore: Alexandra Oliva

Pagine336
Prezzo: Euro  19,90
Uscita:  29 agosto 2017
Trama: Dodici concorrenti si sfidano in un reality show ambientato in una foresta nel New England. Impegnati in una difficile gara di sopravvivenza che mette a dura prova i talenti di ognuno, non avranno modo di accorgersi che nel frattempo, nel giro di pochissimi giorni, una violenta epidemia uccide migliaia di persone. Alla fine, dei dodici concorrenti, ne resta soltanto una, Zoo, che scambierà la desolazione del mondo per una nuova fase del gioco. Determinata a non arrendersi di fronte a prove sempre più estreme e accompagnata da Brendan, un ragazzino sopravvissuto incontrato per strada, la donna prenderà drammaticamente coscienza della realtà e capirà quanto sia importante, ora più che mai, non darsi per vinta.

Titolo: VALERIAN E LA CITTÀ DEI MILLE PIANETI

Autore: Christie Golden

Pagine312
Prezzo: Euro  17,90
Uscita:  5 settembre 2017
TramaVentottesimo secolo. Valerian e Laureline sono agenti speciali del governo dei territori umani, incaricati di mantenere l’ordine nell’universo. Valerian, seduttore incallito, non perde mai occasione di provarci con la bellissima collega, che lo respinge sempre senza pietà. Mentre il gioco di seduzione tiene viva la loro intesa, arriva la missione più importante e più insidiosa di sempre. Destinazione: Alpha, la «Città dei mille pianeti»: la stazione spaziale più grande di tutto l’universo conosciuto, con i suoi trenta milioni di abitanti. Una metropoli in continua espansione dove, nel corso dei secoli, si sono raccolte tutte le specie viventi, condividendo conoscenze, abilità, culture, in nome della pace e del progresso. Ma ora una forza oscura minaccia quell’ar­monia. Un mistero nascosto proprio nel cuore di Alpha, che Valerian e Laureline dovran­no identificare e annientare. In una frenetica corsa contro il tempo per salvare non solo l’e­sistenza della Città dei mille pianeti, ma anche il futuro dell’intero universo.

Un’avventura travolgente che nasce dalla serie cult a fumetti scritta da Pierre Christin e illustrata da Jean-Claude Mézières, che ora per la prima volta viene adattata a romanzo e che sta per arrivare sul grande schermo grazie al genio visionario di Luc Besson. Nel cast: Dane DeHaan e Cara Delevingne nel ruolo dei protagonisti, ma anche Clive Owen, Rihanna, Ethan Hawke, Rutger Hauer.


LONGANESI

Risultati immagini per il buio al croceviaAutore: ELLIOT ACKERMAN

Titolo: Il buio al crocevia

In libreria dal: 25 agosto 2017

Pagine: 300

Prezzo: 16.40 euro

Dopo l’intenso romanzo d’esordio Prima che torni la pioggia, ispirato alla sua esperienza di soldato in Afghanistan e Iraq e paragonato dal New York Times ai romanzi di Hemingway per la sua forza lirica ed esistenziale, Elliot Ackerman torna con una storia che pone importanti interrogativi sulla guerra e i suoi mille volti. Una delicata ricerca sul significato della perdita e delle seconde possibilità, ma soprattutto un romanzo sulla fede e sul perché abbiamo un disperato bisogno di credere in qualcosa.

Protagonista de Il buio al crocevia è Haris Abadi. Per metà americano e per metà arabo, Haris è un uomo con un passato difficile alla ricerca di una causa da sposare. Giunto al confine tra Siria e Turchia con l’intenzione di unirsi alla guerra contro il regime di Bashar al-Assad, Haris viene rapito e tenuto sotto custodia da un carismatico rifugiato siriano che recluta e addestra combattenti rivoluzionari. La prigionia sarà l’occasione per conoscere Daphne, la bellissima e raffinata moglie di Amir, dilaniata dal dolore di non poter tornare a casa in Siria. Il loro legame crescerà insieme a una sempre più forte consapevolezza di Haris sulla sua vita e le sue decisioni – È davvero un combattente rivoluzionario o è solo un idealista? E questa vita di frustrazione e dolore che ha scelto ha realmente quel senso profondo che si ostina a dargli? – fino all’idea di attraversare il confine tramite l’ISIS stesso, qui conosciuto con il suo nome arabo Daesh.

Forte e quanto mai attuale, Il buio al crocevia è un romanzo che scava a fondo in una delle piaghe più dolorose degli ultimi anni, provando a raccontare la guerra civile siriana da una prospettiva nuova, quella di chi ha lasciato tutto per unirsi a una causa così disperata.


Risultati immagini per ogni nostra cadutaTitolo: DENNIS LEHANE

Autore: Ogni nostra caduta

In libreria dal: 28 agosto 2017

Pagine: 424

Prezzo: 18.60 euro

A cinque anni dall’ultimo libro, Dennis Lehane torna con un nuovo romanzo di profonda capacità introspettiva e grande tensione narrativa. Grazie alla sua capacità di scandagliare l’animo umano, Dennis Lehane in Ogni nostra caduta ci presenta una vicenda intima e universale al tempo stesso. Abbandonati i duri di Boston, protagonisti dei suoi successi più celebri, Lehane si mette alla prova per la prima volta con un personaggio femminile, utilizzando tutta la sua capacità e finezza psicologica nell’analizzare in modo conturbante le relazioni affettive e umane e portandoci nei meandri più profondi e contorti del rapporto madre-figlia.

Protagonista di Ogni nostra caduta è Rachel Childs, una giovane donna cresciuta con la sola madre, senza mai sapere nulla del padre. Rachel riesce a farsi strada nell’ambiente giornalistico, dalle pagine locali fino al piccolo schermo, diventando un’importante giornalista televisiva. Presto però arriva la prima caduta: dopo un improvviso crollo nervoso durante una diretta e l’esposizione mediatica per il video divenuto virale, la sua vita cambia radicalmente. Rachel decide di allontanarsi da tutto e tutti, costringendosi a un’esistenza da reclusa. Fino all’incontro con quello che sembra davvero essere il compagno, e poi marito, ideale. Ma basta un singolo evento, durante un piovoso pomeriggio d’inverno, per sgretolare questa sua vita perfetta, il suo matrimonio e Rachel stessa. Caduta suo malgrado in un fitto complotto fatto di inganni, violenza e forse pazzia, Rachel dovrà trovare da sola la forza di vincere paure inimmaginabili e di affrontare verità in grado di sconvolgere la mente.

I diritti cinematografici di Ogni nostra caduta sono già stati acquisiti dalla DreamWorks. I precedenti bestseller dell’autore erano già stati portati al cinema con successo dai maggiori registi degli ultimi anni: Mystic River (Clint Eastwood; premio Oscar a Sean Penn e Tim Robbins), Shutter Island (Martin Scorsese) e Gone, Baby, Gone (Ben Affleck).

 


Risultati immagini per james patterson the storeAutore: JAMES PATTERSON

Titolo: The store

In libreria dal: 15 settembre 2017

Pagine: 300

Prezzo: 16.40 euro

Una storia incentrata su una delle realtà più evidenti degli ultimi anni, la crescita vertiginosa dei colossi dell’e-commerce: James Patterson con The Store si allontana dalle sue serie di maggior successo e scrive un romanzo controverso e quanto mai attuale.

“The Store” è il più grande negozio on line del mondo, dominatore assoluto del mercato e delle vite di tutti, anche se nessuno se n’è ancora accorto. Come recita il claim pubblicitario, “The Store sa i tuoi bisogni prima che li sappia tu”, e infatti, non solo può consegnare ogni cosa di cui i clienti hanno necessità grazie all’utilizzo di droni, ma riesce persino a prevedere e anticipare le esigenze dei consumatori. Per la maggior parte delle persone tutto questo non è un problema, ma Jacob e Megan Brandeis, due scrittori newyorchesi, hanno delle riserve, e decidono di scoprire quale verità si cela dietro a “The Store”. Anche se non hanno più un contratto editoriale, anche se la vita è sempre più difficile per chi, come loro, si occupa di parole e carta stampata, c’è qualcosa che a loro non mancherà mai: il fiuto per una buona storia. Una storia che deve essere raccontata, a ogni costo. Così, prendono una decisione che potrebbe avere conseguenze inimmaginabili: si infiltrano in “The Store” per scoprire dall’interno quali siano i veri meccanismi che governano quel colosso commerciale. Svelarne i segreti potrebbe essere lo scoop del secolo, potrebbe cambiare la vita dell’intera nazione. Ma potrebbe anche porre fine alla loro.


FAZI EDITORE

In libreria dal 7 settembre
L’ultima estate e altri scritti 
Cesarina Vighy

Prefazione di Pier Vincenzo Mengaldo

«Magnifico inno alla vita che era ed è». Marino Sinibaldi

«Una sapienza nel raccontare il gusto della vita che autori più spirituali non troveranno mai…». Daria Bignardi

Premio Campiello opera prima nel 2009 e finalista al Premio Strega nello stesso anno, L’ultima estate esce ora in edizione rinnovata, arricchita di poesie e testi inediti, a ricordare la figura di Cesarina Vighy che esordì all’età di 73 anni e già malatissima di Sla proprio con questo sorprendente romanzo. Con grande leggerezza e ironia, L’ultima estate narra le vicissitudini di una donna nell’imminenza della morte, nel ricordo, straziante, di un’intera vita.


In libreria dal 18 settembre
Tutto cambia
La saga dei Cazalet. Quinto volume

Elizabeth Jane Howard

Il quinto e ultimo capitolo della saga dei Cazalet: un’appassionante cronaca familiare, un grande romanzo popolare.

Sono arrivati gli anni Cinquanta, e niente sarà più come prima…


Cosa ne pensate? Quale vi ispira di più? Io sono curiosa di molti di questi volumi in uscita!

A presto,

Sara. ©

WWW WEDNESDAY #46

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI !

Buon mercoledì. Il mio primo giorno di sole in vacanza. Muahahahah. Ok basta, contegno! 🙂 Oggi abbiamo la rubrica del mercoledì! Ecco le risposte al WWW Wednesday ideato da Should be Reading :

What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?

isabella-e-i-pedoni-danzanti

9788867003266_hotel_delle_muse

Ho delle recensioni arretrate che vi farò sapere 

in settimana, non temete!

Per il resto sto leggendo: Hotel delle Muse di Ann Kidd Taylor edito Corbaccio. Vi ricordate il BlogTour di cui vi avevo parlato? Lo trovate QUI.

E in più sto leggendo Isabella e i Pedoni Danzanti – Il mondo oltre il quadro di Katherine Jane Boodman edito Elister Edizioni.


What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

Risultati immagini per seven dreams

Risultati immagini per wolf 2 il giorno della vendetta

Ho letto il secondo volume della serie di Wolf – Il giorno della vendetta di Ryan Graudin. Recensione  QUI.

Seven Dreams di Giovanni Magliulo. Spero di riuscire con la recensione domani. In caso arriverà nel fine settimana. Perdonatemi ma non ho avuto modo di mettermi spesso al pc e i post sono per la maggior parte tutti programmati.


What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Deciderò cosa leggere in base a cosa ho portato in vacanza. Farò un sondaggino su Facebook magari, così potrete aiutarmi a decidere!!


E voi, cosa state leggendo? Vi piacciono queste letture? Lasciatemi un commentino che vi aspetto, come sempre!

A presto,

Sara. ©

TEASER TUESDAY #44

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Si riparte alla carica con la rubrica del giorno ideata da Should be Reading. Stamani ero in viaggio per il luogo delle mie vacanze e sono stanca morta ma ho lasciato comunque l’articolo per voi. Lo spiego sempre in cosa consiste il Teaser Tuesday (per chi non sapesse di cosa si tratta) ma ve lo ricorderò ogni volta, non temete!

• Prendi il libro che stai leggendo.
• Aprilo in una pagina casuale.
• Condividi un piccolo spezzone di quella pagina ( ” Teaser ” ) .
• Attento a non fare
 spoil
er!
 Riporta Titolo e Autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro Wishlist ( o meglio lista dei desideri !)  se sono rimasti colpiti dell’estratto.

Devo leggere, in questa settimana, che sono rimasta indietro, Hotel delle Muse di Ann Kidd Taylor edito Corbaccio che vi avevo parlato nel BlogTour .

Ecco a voi lo spezzone:

Ogni volta che il mio periodo di ricerca terminava, tutto ciò che avevo messo da parte e ignorato  – Daniel compreso – tornava inevitabilmente a galla, come la marea che torna a proclamare la spiaggia. Potevo già sentire lo sciabordio del passato, l’immagine ostinata di Daniel il giorno in cui ci dicemmo addio, la sua schiena incorniciata dal bagliore del sole di Miami che entrava dalla finestra, e tutto il silenzio che ne seguì. Il ricordo tornava senza alcuna pietà, questa volta. Trenta. Era colpa dell’età? Tutti gli orologi ticchettavano più forte.

E sto leggendo Isabella E I Pedoni Danzanti:  di Katherine Jane Boodman edito Elister Edizioni che devo assolutamente recuperare.

Ecco lo spezzone:

Isabella non aveva nessuna intenzione di dire alla nonna che aveva paura. Quando diceva ai suoi genitori che aveva timore di spegnere la luce della camera perché un troll viveva nel suo armadio, loro scoppiavano a ridere, dicendo che i troll non esistevano. Per qualche ragione il troll era invisibile agli occhi dei suoi genitori, lei però sapeva che c’era, aveva visto i suoi occhi verdi, sporcati dal nero del buio. Se avesse spento la luce, quell’essere l’avrebbe presa, perché i troll amano il buio così come temono la luce, perciò Isabella imparò a tenere accesa, ogni notte, la piccola lampadina che aveva a fianco al letto, e fece attenzione a non dire più a nessuno che aveva paura di qualcosa, se non voleva che ridessero di lei. Nonna Dorotea si addentrò nell’oscurità della stanza, prese uno straccio da sopra una pila di scatoloni e lo usò per spolverare la finestra.


Cosa ne pensate? Vi piacciono? Vi farò sapere non appena mi sarà possibile!

A presto,

Sara. ©