THORNY BLOGGERS: CATENA DI DISCUSSIONI LETTERARIE – TEMI NELLA LETTERATURA YA, COSA ABBONDA E COSA MANCA.

BUONA SERA PARTICELLE LETTRICI!

Oggi, scusate il ritardo ma non ho avuto modo di preparare il post prima e ho dovuto scriverlo in tutta fretta ma eccovi il nostro appuntamento mensile. SAREMO Spinose anche stavolta! Ci baseremo per la maggior parte sui libri, su argomenti di ciò che leggiamo o tutt’altro.

Ecco a voi i blog partecipanti:

La lettrice in soffitta – Tempo di libri  I miei magici mondi – Milioni di Particelle (io)  Anima in penna  The avid reader – Loving Books


Negli Young Adult mancano molte cose e sembrano per la maggior parte creati tutti con lo stampino. Probabilmente libri con queste categorie che reputo mancanti ci sono ed io non li ho letti ma sono comunque una parte che secondo me risulta essere carente allo stato attuale:

Mancano storie vere (con vere non intendo autobiografiche) ed effettivamente reali. Un personaggio non può essere sempre figo, super fortunato o incontrare qualcuno che è così. Per carità esistono persone belle o brutte (anche se non è una classificazione che io non farei ma sono stereotipi dettati dalla società e non dico altro altrimenti dovrei aprire una parentesi lunghissima) ma non possiamo sempre leggere di lei/lui che incontrano la persona più bella del mondo e che gli cade irrimediabilmente ai piedi. E poi da adolescenti sappiamo benissimo tutti che è difficile avere una storia duratura. Quindi REALTA’, prego! Non è chiedere troppo?!

La storia d’amore. Perchè dobbiamo metterla per forza?! Se non s’innamorano non sono felici?! Io penso che si possa creare una buona storia anche senza la storia d’amore. O no?! E poi anche se ci fosse perchè dobbiamo per forza ridurci a parlare di amori eterosessuali?! Mi piacerebbe leggere anche di storie diverse, perchè sono realtà che ci appartengono. E poi perchè sempre il sesso? Anche no.

Mancano diverse etnie razziali e diverse culture. Gli americani/ inglesi che siano o l’uomo bianco in generale lo conosciamo tutti e ne abbiamo fin sopra i capelli. A quanti piacerebbe leggere qualcosa di effettivamente diverso, con dei giovani ragazzi cinesi (tanto per fare un esempio?!).

L’amicizia è talvolta surclassata dall’amore. E’ davvero più importante un fidanzato/a rispetto ai propri amici? (Oddio non metto in dubbio che c’è chi farebbe una cosa simile ma… Coerenza?!)

Cosa importante e da non sottovalutare. La pubblicità che ne viene fatta del libro in questione. Ma questo viene dopo che esso è stato scritto. Per la maggior parte delle volte viene esaltato un libro – qualsiasi – con una storia simile ad altre, vista e rivista e non il libro che tratta una tematica importante, con valori importante e con protagonisti importanti.


Per il momento non ho altro in mente, mi sto “scervellando” ma non mi viene niente di più al momento. Voi, invece cosa ne pensate? Vi ricordo che sulla pagina facebook del blog ha avuto inizio un GiveAway! 🙂

A presto,

Sara ©

 

Annunci

THORNY BLOGGERS – CATENA DI DISCUSSIONI LETTERARIE: AMORI MALATI.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi diamo il via ad una nuova iniziativa tra blogger. L’idea è nata dal blog: La lettrice in soffitta e, assieme ad altre blogger e come dice proprio il titolo del gruppo tratteremo di argomenti spinosi ma sopratutto SAREMO Spinose! Il riferimento non è  casuale e ci baseremo per la maggior parte sui libri, su argomenti di ciò che leggiamo o tutt’altro.

Ecco a voi i blog partecipanti:

La lettrice in soffitta – Tempo di libri  I miei magici mondi Milioni di Particelle (io) Anima in penna   The avid reader .

Per il momento questa, chiamiamola Rubrica, ci sarà una volta al mese ma potremo decidere di aumentare e farne diventare anche due al mese.

Passiamo all’argomento di oggi: Amore Malato

Non c’è una vera e propria definizione ma cercherò di essere la più chiara possibile. L’amore è il normale rapporto di coppia e penso che questo lo sappiate tutti. 

8

Personalmente non ho letto libri che ricorrono ad un amore malato, perchè la maggior parte ricorrono nella categoria Dark Romance ed io me ne tengo ben lontana, ma so quanto sia gettonata la cosa, sopratutto in Italia.

Il caso più unico che raro è stato il tanto agognato – tanto per fare un esempio – Cinquanta Sfumature di Grigio.

Fan sfegatati, odiatemi ora o tacete per sempre.

Io qui lo dico e qui lo ammetto non ho visto ne il film ne ho letto il libro e sinceramente solo a leggere la trama (come vale lo stesso per il trailer) mi si accapponava la pelle. Da brava quale sono però, mi sono documentata, perchè non posso parlare senza conoscere – ovviamente – quindi mi sono letta la trama completa che riassume in poche righe il succo della storia. 

Così cita testualmente Wikipedia

Ad Anastasia viene proposto un contratto, in cui sono elencate le “regole” da seguire durante la relazione con Christian: il loro rapporto dovrebbe essere ricondotto al ruolo di Dominatore e Sottomessa, Anastasia firmandolo acconsentirà a far divenire Mr Grey padrone e manipolatore di ogni aspetto della sua vita. Christian è abituato a non avere nessun tipo di relazione affettiva con una donna, il contatto è limitato alla sola vita sessuale, in cui lui impartisce ordini e la donna deve compiacerlo o verrà punita. I comandi variano dal tipo di vita da seguire durante la giornata, agli atteggiamenti da avere durante i momenti di intimità: così il bello e affascinante Christian si rivela essere un uomo sadico e masochista, dalle tendenze sessuali fuori dalla norma.” 

Udite udite: il bello è che sta scema oltre a firmare il contratto, che già dico…vabbe… (Se fosse nella realtà, fatevele due domande, voi lo fareste? NO GRAZIE!) ma ci si innamora pure. Che bella storia d’amore. (E’ Ironia *perchinonlocapisse*).

E questo è solo uno degli esempi ma ce ne sono davvero a bizzeffe e la gente è lì a idolatrare il belloccio di turno senza pensare che i libri/film che siano non sono solo tali ma portano dei messaggi. Ora ditemi, che messaggio porta questo libro? O tanti altri come questo?

Libri di donne che si innamorano del proprio stupratore, storie di violenza che magicamente diventa amore o persone che si annullano totalmente perchè sono vittime di ciò che subiscono. Ok, esiste la sindrome di Stoccolma e va bene (fino a un certo punto) ma cavolo, non vi cimentate mai in ciò che leggete? Sinceramente una cosa del genere mi farebbe solo che schifo e non mi passerebbe mai per l’anticamera del cervello di innamorarmi del mio aguzzino. (E prego che la pensiate nello stesso modo se no stiamo andando verso il declino più assoluto). Qui, allora nasce spontanea la domanda: come fa tanto a piacervi questa roba? Non ne ho idea.

Il brutto di questi libri che trattano l’amore malato in se, è che tendono a giustificare sempre il lato del cattivo, come se chi fa queste cose – quindi lo stupratore, l’aguzzino, o chicchessia, sia sempre commiserato e fatto passare per il *poverino* di turno. NO, NESSUNA GIUSTIFICAZIONE.

Popolo di lettori, esprimetevi.


Detto questo, non mi dilungo troppo altrimenti il post viene pubblicato domani xD. Non odiatemi, mi piacerebbe sentire qualche vostra opinione.

A presto,

Sara.