PROSSIME USCITE PER FAZI EDITORE, NEWTON COMPTON, RIZZOLI, MONDADORI, GARZANTI, SPERLING&KUPFER, FRASSINELLI e DELRAI EDIZIONI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi spezziamo la settimana parlando delle uscite che fra poco invaderanno le nostre librerie. Sono davvero felice di portarvi tutti questi bellissimi arrivi! Siete curiosi? Come sempre suddivisi per editore, ecco a voi:

FAZI EDITORE

l'ultima nave per tangeriTitolo: L’ultima nave per Tangeri
Autore: Kevin Barry
Collana: Le strade
Pagine: 246
Prezzo in libreria: € 18,50
Prezzo E-Book: € 12.99
Data Pubblicazione: 01-10-2020
Trama: Nel porto spagnolo di Algeciras, Maurice e Charlie, due irlandesi sulla cinquantina, tengono d’occhio le navi per Tangeri. Stanno cercando Dilly, la figlia di uno dei due. Maurice e Charlie si conoscono fin dall’adolescenza: sono due ex trafficanti, hanno iniziato a spacciare da giovani, sono cresciuti, hanno fatto i soldi, hanno pestato i piedi ai rivali, si sono dovuti nascondere per non essere ammazzati, hanno attirato la sfortuna, sono andati in esilio innumerevoli volte, hanno bevuto come spugne, si sono strafatti di eroina, hanno amato e tradito la stessa donna, Cynthia, per la quale si sono accoltellati. Ormai tagliati fuori dai giri criminali, Maurice e Charlie, due presenze minacciose soltanto in apparenza, si rivelano per ciò che sono diventati: due ex criminali al verde, due balordi noti come macchiette all’interno del porto, che inseguono un fantasma che forse non è mai esistito se non nella loro immaginazione. Finalista al Man Booker Prize, incluso nella lista dei cinque migliori romanzi dell’anno per «The New York Times» e in testa alle classifiche irlandesi, L’ultima nave per Tangeri è un romanzo ossessionato dal mistero dell’amore, intriso di una bellezza malinconica e di un umorismo raro che conferma Kevin Barry come uno dei più talentuosi e premiati autori irlandesi contemporanei.

NEWTON COMPTON

Titolo: L’unica donna per me
Autrice: Sara Ney
Genere: Sport romance/New Adult
Uscita: 13 ottobre
Pagine: 214
Serie: Jock Hard #2
Trama: Kip Carmichael non è un ragazzo carino. È rude. Trasandato. Un gigante. Ha una chioma ribelle e una barba così folta che i compagni di squadra lo chiamano Sasquatch. La prima volta che Sasquatch nota Theodora “Teddy” Johnson a una festa al Jock Row, lei è da sola vicino al fusto della birra, abbandonata dalle sue “amiche” a caccia di atleti. Una settimana dopo l’altra, osserva la bella ma timida Teddy farsi mettere in ombra e passare inosservata. Alla fine, però, Sasquatch si fa strada tra la folla con le sue spalle larghe, e si offre di farle da fata madrina “pelosa”. Appena i loro occhi si incontrano, per lui è finita. Insegnarle le regole per conquistare un atleta è la parte facile. Non innamorarsi di lei è una partita già persa in partenza.


Titolo: La piccola bottega del cioccolato
Autrice: 
Jan Moran
Genere: Historical romance

Data d’Uscita: 15 ottobre
Pagine: 448
Trama: 1953. Con il cuore spezzato per la misteriosa morte del marito, Celina Savoia decide di lasciare la sua città, San Francisco, e attraversare l’oceano per dare al figlio l’opportunità di conoscere la famiglia del padre, che vive in Italia. La “Cioccolata Savoia” è famosa in tutto il mondo e Celina è sicura che, nella meravigliosa costiera amalfitana, lei e il piccolo Marco riusciranno finalmente a lasciarsi il doloroso passato alle spalle. Ma proprio quando la speranza di una nuova vita sembra accendersi nel suo cuore, cominciano a emergere verità sconvolgenti che riguardano suo marito. Segreti che mettono in discussione tutte le certezze di Celina. Chi era davvero Tony Savoia? Nel tentativo di fare luce sulla vita dell’uomo che credeva di conoscere, Celina parte insieme al cognato alla ricerca di un raro seme di cacao che potrebbe rappresentare la risposta a tutte le domande che la assediano…


MONDADORI

Titolo: La guerra dei papaveri
Autrice: R. F. Kuang
Collana: Oscar Fantastica
Genere: Fantasy
Uscita: ottobre 2020
Pagine: 480
Serie: La guerra dei papaveri #1
Trama: Donna. Guerriera. Arma. Dea. Orfana, cresciuta in una remota provincia, la giovane Rin ha superato senza battere ciglio il difficile esame per entrare nella più selettiva accademia militare dell’Impero. Per lei significa essere finalmente libera dalla condizione di schiavitù in cui è cresciuta. Ma la aspetta un difficile cammino: dovrà superare le ostilità e i pregiudizi. Ci riuscirà risvegliando il potere dell’antico sciamanesimo, aiutata dai papaveri oppiacei, fino a scoprire di avere un dono potente. Deve solo imparare a usarlo per il giusto scopo…

Titolo: GrishaVerse – Tenebre e ossa

Autrice: Leigh Bardugo
Genere: Young Adult / Fantasy

Uscita: 27 ottobre
Pagine: 240
Serie: Shadow and Bone #1

Trama: Il dolore e la paura mi vinsero. Urlai. La parte nascosta dentro di me risalì con impeto in superficie. Non riuscii a fermarmi. Il mondo esplose in una sfolgorante luce bianca. Il buio si infranse intorno a noi come vetro.
L’orfana Alina Starkov non ha grandi ambizioni nella vita, le basterebbe fare al meglio il suo lavoro di apprendista cartografa nell’esercito di Ravka, un tempo nazione potente e ora regno circondato dai nemici, e poter stare accanto al suo buon amico Mal, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata da molto tempo. Ma il destino ha in serbo ben altro per lei.
Quando il loro reggimento attraversa la Faglia d’Ombra, la striscia di oscurità quasi impenetrabile che taglia letteralmente in due il regno di Ravka, lei e i suoi compagni vengono attaccati dagli esseri spaventosi e affamati che lì dimorano. E proprio nel momento in cui Alina si lancia in soccorso dell’amico Mal ferito gravemente, in lei si risveglia un potere enorme, come una luce improvvisa e intensa in grado di riempirle la testa, accecarla e sommergerla completamente. Subito viene arruolata dai Grisha, l’élite di creature magiche che, al comando dell’Oscuro, l’uomo più potente di Ravka dopo il re, manovra l’intera corte. Alina, infatti, è l’unica tra loro in grado di evocare una forza talmente potente da distruggere la Faglia e riunire di nuovo il regno, dilaniato dalla guerra, riportandovi finalmente pace e prosperità. Ma al sontuoso palazzo dove viene condotta per affinare il suo potere, niente è ciò che sembra e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le ombre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore.

Titolo: Thunderhead
Autori: Neal Shusterman
Collana: Oscar Fantastica
Genere: Fantasy YA
Uscita: 13 ottobre
Pagine: 360
Serie: La Trilogia della Falce #2 
Trama: In un mondo che ha sconfitto fame, guerre e malattie, le falci decidono chi deve morire. Tutto il resto è gestito dal Thunderhead, una potentissima intelligenza artificiale che controlla ogni aspetto della vita e della società. Tranne, appunto, la Compagnia delle falci. Dopo il loro comune apprendistato, Citra Terranova e Rowan Damisch si sono fatti idee opposte sulla Compagnia e hanno intrapreso strade divergenti. Da ormai un anno Rowan si è ribellato ed è fuggito, diventando una vera leggenda: Maestro Lucifero, un vigilante che mette fine alle esistenze delle falci corrotte, indegne di occupare la loro posizione di privilegio. Di lui si sussurra in tutto il continente. Ormai divenuta Madame Anastasia, Citra è una falce anomala, le sue spigolature sono sempre guidate dalla compassione e il suo operato sfida apertamente il nuovo ordine. Ma quando i suoi metodi vengono messi in discussione e la sua stessa vita minacciata, appare evidente che non tutti sono pronti al cambiamento. Il Thunderhead osserva tutto, e non gli piace ciò che vede. Cosa farà? Interverrà? O starà semplicemente a guardare mentre il suo mondo perfetto si disgrega?


RIZZOLI

Titolo: Ragazzi della tempesta
Autrice: Elle Cosimano
Genere: Fantasy YA
Uscita: 20 ottobre
Pagine: 544

Serie: Ragazzi della tempesta
Trama: Scelta numero uno: vivere o morire. In una gelida notte d’inverno, Jack Sommers è chiamato a scegliere tra vivere per sempre, secondo le antiche leggi magiche di Gaia, o morire. Jack sceglie di vivere e in cambio da quel momento in poi sarà un Inverno. Come le altre Stagioni, ogni anno Jack deve dare la caccia e uccidere chi viene prima di lui. Le leggi di Gaia sono chiare: l’Inverno uccide l’Autunno, l’Autunno uccide l’Estate, l’Estate uccide la Primavera, la Primavera uccide l’Inverno. Questo significa che Jack uccide Amber. Amber uccide Julio. Julio uccide Fleur. E Fleur uccide Jack. Sono tutti addestrati a cacciare e uccidere, e tutti a turno muoiono. Ma quando Jack e Fleur – Inverno e Primavera – sono attratti l’uno dall’altra contro ogni buon senso e regola della natura, la legge spietata che governa le loro vite eterne a un tratto diventa qualcosa di personale e di doloroso. Fleur verrà bandita per sempre, se insieme non troveranno il modo per fermare il ciclo naturale delle cose. Quando le quattro Stagioni si coalizzano, mettendo a rischio la loro immortalità in cambio di amore e libero arbitrio, la loro fuga attraverso il Paese li condurrà in un luogo in cui saranno costretti a difendersi contro un creatore che vuole annientarli.

GARZANTI

Titolo: Tutto accade per una ragione
Autore: Anna Dalton
Genere: Fiction
Data di uscita: 1 Ottobre 2020
Trama: La meta è lì, a un passo. Per raggiungerla basta superare gli esami finali al Longjoy College e diventare una giornalista. Per Andrea questo significa realizzare il suo più grande sogno, ma soprattutto poter infine seguire le orme di sua madre che le manca ogni giorno di più. Ma proprio ora che dovrebbe concentrarsi solo sullo studio, non fa altro che pensare alla lettera in cui la donna le rivela di averle lasciato qualcosa di importante, senza darle indizi. Andrea sa che c’è un unico luogo da cui cominciare a cercare: Dublino. Dove affondano le sue radici, senza le quali non può spiccare il volo. Decide allora di partire per l’Irlanda con la scusa della tesi di laurea, anche se non sono ragioni di studio a spingerla. È un azzardo. Andrea sa bene che la competizione tra i suoi colleghi è altissima, e che non può fare passi falsi. Ma capire cosa vuole dirle sua madre è troppo importante. Talmente importante da spingerla a mentire per la prima volta a quella che ormai è la sua famiglia d’adozione, i suoi amici Marilyn, Andre… e Joker. Adesso che non hanno più paura del loro amore, lui non sarà felice di essere messo da parte. Andrea è di nuovo la ragazza dubbiosa e fragile del primo anno di college. È di nuovo la bambina che ha perso troppo presto l’affetto della madre. Questa è la ferita che deve curare per capire davvero chi è. E deve farlo da sola. Anche se sola non è mai, perché un foglio di carta e una penna sono sempre lì con lei. Il suo scudo, la sua forza. La sua vita.


Titolo: La settima promessa

Autore: Michela Tilli
Genere: Narrativa Contemporanea
Serie: Autoconlusivo
Pagine: 206 
Prezzo: 16,90 € edizione cartacea – 9,99 € 
Data di pubblicazione: 1 Ottobre 2020
Trama: Alle porte di Milano c’è un quartiere lontano anni luce dallo sfarzo della città. Un’appendice periferica dove è impossibile distinguere un palazzo dall’altro, una strada dall’altra. È qui che crescono due ragazze che non hanno niente in comune fuorché i loro dodici anni: Imma, taciturna e solitaria, è felice solo con il naso in un libro, isolata da tutto e da tutti. Al contrario, Agata odia l’invisibilità e aspetta con ansia il giorno in cui smetterà di essere la figlia del meccanico. Due mondi che sembrerebbero fatti per non incontrarsi mai. E invece, tra i banchi di scuola, bastano poche parole scambiate sottovoce, un consiglio di lettura e una gentilezza inattesa perché Imma e Agata si scoprano più simili di quanto non credano e comincino a fare affidamento l’una sull’altra. Giorno dopo giorno, la loro amicizia si approfondisce ed entrambe decidono di suggellarla con sette promesse, sette cose belle che piacciono a entrambe e che non smetteranno mai di condividere qualunque cosa accada. Ma spesso le promesse sono destinate a essere infrante. Soprattutto se la realtà entra prepotente a sconvolgere un universo che si credeva invulnerabile. Quando, per un’insignificante coincidenza, Agata e Imma vengono a conoscenza di un oscuro segreto, capiscono che niente sarà più come prima. Perché quel segreto, che lega indissolubilmente le loro famiglie, è un’arma a doppio taglio: potrebbe unirle ancora di più, ma anche costringerle a mettere fine alla loro amicizia.


Titolo: Ho soffiato il mio desiderio fino al cielo
Autore: Philippe Amar
Genere: Narrativa contemporanea
Uscita: 8 ottobre
Pagine: 368

Trama: La felicità si nasconde tra le pieghe invisibili del cuore.
C’è un desiderio che accomuna tutti i bambini del mondo: avere una mamma e un papà. È così anche per Victor, che vorrebbe capire se quella sensazione è diversa dall’affetto che gli ha regalato l’anziana Tatie, da cui è stato allevato come un figlio. Adesso che non può più occuparsi di lui, l’intraprendente dodicenne decide che a trovare una mamma ci penserà da solo. Ha già un’idea in testa. È convinto che Lily, la pasticcera che incrocia per strada ogni mattina, abbia tutte le qualità per essere quella giusta: uno sguardo dolce e generoso, un sorriso aperto che promette calore e fiducia e la passione per la cucina con cui assecondare la sua insaziabile golosità. Victor è al settimo cielo, non avrebbe potuto trovare candidata migliore. Il problema è che non ha messo in conto un possibile rifiuto da parte di Lily. Pur restando affascinata dall’entusiasmo di Victor, la giovane pasticcera non ha nessuna intenzione di fargli da madre. Almeno finché non avrà fatto ordine nella sua vita cui manca il solido fondamento dato da poche e semplici certezze. L’amore, la maternità, la stabilità lavorativa restano per lei un orizzonte a cui tendere, a patto che trovi il coraggio di dare retta alla voce del passato da cui continua a essere tormentata. Nel frattempo, Victor non ci pensa nemmeno ad arrendersi e stare a guardare. Giorno dopo giorno, si impegna a escogitare stratagemmi e rocambolesche imboscate per intrappolare e conquistare Lily. Perché nessuno meglio di lui sa che è il cuore a scegliere la persona capace di regalarci la felicità.

SPERLING&KUPFER

Sempre con te - Sperling & Kupfer EditoreTitolo: Sempre con te
Autore: Mattia Ollerongis
Pagine: 208
Prezzo: Euro  9,90
Uscita:  
27 ottobre 2020
Trama: Non si sceglie di nascere con la paura: succede e basta. Il futuro spaventa, ma, se ci sono pericoli che si possono evitare, altri si devono affrontare. Riuscire a farlo dipende unicamente da noi. Kamilla ha solo sette anni quando una folla di bambini ancora sconosciuti, ma pronti a giudicarla, diventa l’insormontabile ostacolo da superare. Per la prima volta, da sola. Crescere non aiuta chi, come lei, custodisce dentro una versione speculare di sé, tremendamente più fragile. Quella ragazza vestita di fiori, che vorrebbe essere una rosa per proteggersi con le spine, allo specchio vede solo difetti e si odia per essere così diversa da come vorrebbe. Kamilla però stringe i denti e trova la forza per stravolgere tutto. Afferra quel giubbotto di salvataggio che le è stato lanciato e sopravvive alle tempeste dei colpi al cuore, delle delusioni, delle storie d’amore finite male. Finché, passo dopo passo, quella fragile bambina imparerà a conoscere se stessa attraverso gli occhi maturi della donna che è diventata.


FRASSINELLI

Come il vento di Lauren Francis-SharmaTitolo: Come il vento
Autore: Lauren Francis-Sharma
Pagine: 448
Prezzo: Euro  18,50
Uscita:  20 ottobre 2020
Trama: Trinidad, 1796. La giovanissima Rosa inizia una sua personale rivoluzione contro i ruoli imposti da sempre alle donne. Rosa è intelligente, combattiva, appassionata e ha le idee molto chiare su quello che vuole fare della propria vita. Sa di avere tutte le capacità per gestire la fattoria di famiglia, e lo farà, visto che il fratello e la sorella se ne disinteressano completamente. Ma è la Storia a cambiare il suo corso prendendo il sopravvento: nello scontro tra potenze coloniali, il suo paese passa dal dominio spagnolo a quello inglese. Così, diventa sempre più difficile capire se ai neri liberi che sono proprietari terrieri – come il padre di Rosa – sarà concesso conservare i loro diritti, la loro terra e, soprattutto, la loro libertà. Sono passati gli anni e ora Rosa vive a Little Bighorn, nella nazione indiana Apsáalooke, con il marito Edward e la famiglia. Suo figlio Victor ha raggiunto l’età in cui dovrebbe diventare adulto, ma qualcosa lo blocca. Rosa capisce bene che è lei la causa di tutto, sono i segreti che si porta dietro da tanto tempo e che ora è arrivato il momento di rivelare al ragazzo. È arrivato il momento di raccontare a Victor chi è veramente sua madre e quali sono le sue radici. Per questo, perché il figlio sia un uomo a pieno titolo con il suo fardello di verità, Rosa inizia con lui un viaggio a ritroso da quel piccolo villaggio, attraverso le grandi pianure, verso la costa dell’oceano dove tutto è cominciato. 


DELRAI EDIZIONI

Autore: Sylvain Reynard
Titolo: L’Oscurità
Serie: Il Fiorentino vol.2.
Data di uscita:
15 ottobre
Prezzo ebook: 5,99.

Prezzo cartaceo: 19,90.
Pagine: 432
Genere: paranormal romance, fantasy

Aveva conosciuto oscurità e malvagità, ma sapeva che alcuni aspetti di entrambe andavano al di là della sua comprensione. Non aveva mai sprecato tempo alla ricerca di soluzioni agli enigmi del male: esso aveva le sue logiche che non sarebbe mai riuscito a capire.
E gli umani sono convinti che i mostri siamo noi.

Trama: Il Principe ha giurato a Raven amore eterno e le ha promesso giustizia per i torti subiti. Lei, però, dovrà prendere presto una terribile decisione: consentire al vampiro di ottenere vendetta contro i demoni del suo passato oppure persuaderlo a rimanerle accanto. In gioco c’è molto di più dei loro cuori… L’oscurità incombe sulla città di Firenze. L’ispettore Batelli, ancora sospettoso, vuole vederci chiaro sul coinvolgimento di Raven al furto nella Galleria degli Uffizi. E mentre William è a caccia di un traditore, pronto a fargliela pagare, si ritrova a essere il bersaglio del nemico numero uno della loro specie. Impegnato così a condurre una guerra su due fronti, dovrà mantenere i suoi sentimenti nascosti, per non esporre e mettere in pericolo la sua più grande debolezza.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere, ovviamente io aspetto opinioni o se c’è qualcosa che vi incuriosisce e che vorreste leggere. 

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #175 – OLTRE LA RAPINA DI MANUEL SGARELLA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Io tutto bene! Anche questo mese è passato e vorrei già tornare in vacanza. Speriamo arrivi presto natale perchè comincio già a desiderarlo. Speriamo solo arrivi presto! Ecco che vi allieto la giornata con una nuova segnalazione che spero vi interessi. A voi:
Oltre la rapina eBook: Sgarella, Manuel, S., M.: Amazon.it: Kindle StoreTitolo: “Oltre la rapina”
Autore: Manuel Sgarella
Genere: Crime
Data di pubblicazione:”30 giugno 2020
Prezzo ebook: 2,99 €
Prezzo cartaceo:”9,00 €
Romanzo Autoconclusivo
Dopo aver venduto oltre 20.000 copie in ebook con le prime due storie del Cieco, torna l’ex poliziotto con la sua nuova indagine. “Oltre la rapina” è un romanzo crime autoconclusivo, che si inserisce nel filone narrativo di Luca Morando, un antieroe che è spesso costretto dagli eventi a fare quello che è giusto, ma nel modo sbagliato, dovendo affrontare il proprio passato. Perché sono sempre le azioni che abbiamo compiuto a definire le scelte che facciamo oggi. Questa volta, però, gli intrecci tra malavita e politica si fanno più intensi e quello che scoprirà il Cieco potrà cambiare il destino di una nazione. Questa è una storia basata su fatti di cronaca realmente accaduti. È la storia di come questi fatti potrebbero intrecciarsi. È la storia di quello che potrebbe realmente accadere. Se non è già successo.
 
SINOSSIUn gruppo di rapinatori colpisce in pieno giorno una banca nella periferia di Milano. Tra loro anche un ex poliziotto, Luca Morando, detto “il Cieco”, che da mesi si è infiltrato in quel gruppo. Dopo la fuga, nella cascina dove hanno fatto il cambio dell’auto, viene ritrovato un cadavere e la banda, guidata da un altro ex poliziotto, “il Celerino”, è costretta a sciogliersi. Luca ha forti dubbi su quello che sta facendo: non sa più da quale parte stare. La sua copertura è saltata da tempo, eppure sia la polizia che il Celerino gli hanno promesso di fargli riavere Diana, la sua amata, costretta all’esilio nel programma di protezione testimoni, per aver raccontato, mesi prima, la verità sulla corruzione nella Milano post Expo. Ma da tempo Diana è scomparsa. Inoltre la banda ha un obiettivo particolare che conosce solo il Celerino. Lui sta seguendo le direttive di qualcuno che non si accontenta più di conquistare solo Milano. Qualcuno che vuole uscire dai confini, che vuole Roma, che vuole l’Italia. L’ex agente Luca Morando, per poter riavere Diana, è destinato a scoprire la verità dietro quelle rapine, dietro quei rapimenti. Una verità che arriverà a toccare anche il suo passato, che lo costringerà ad affrontare i suoi demoni, ma anche a fronteggiare i vertici corrotti dello Stato, con le inquietanti implicazioni tra politica e malavita che definiscono il destino di una nazione. Senza volerlo, Luca dovrà compiere delle scelte precise, costretto a decidere tra quello che è giusto e quello che deve fare per forza. Anche se è contro la legge.
L’AUTORE
Manuel Sgarella ha pubblicato diversi romanzi. Le prime due indagini del Cieco, “Cosa rimane di noi” e “Il passato non è un posto tranquillo” sono state pubblicate da Amazon Publishing e hanno venduto oltre venti mila copie in ebook. Il romanzo storico/sportivo “Il testamento del maratoneta”
è stato inserito nell’elenco delle migliori storie sportive pubblicato da Radio Deejay. È anche autore di diversi romanzi romance come “Il tempo che ci serve” e il recente “Camminando su una nube”. Inoltre ha scritto la sceneggiatura del film documentario “Digitalife”, realizzato da Varese 
Web con Rai Cinema. Vive nel varesotto con la sua famiglia e lavora come giornalista.


Che ne pensate? Potrebbe fare il caso vostro? Fatemi sapere, mi raccomando! Io vi aspetto!
A presto,
Sara ©

BLOGTOUR – SULLE TRACCE DI JACK LO SQUARTATORE DI KERRI MANISCALCO: CHI E’ L’AUTRICE?

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Sono qui per portarvi una nuova tappa del nostro evento presentandovi e aprendo con il BlogTour de il primo volume. Spero che vi piacerà. Ringrazio la Mondadori per la lettura e Deborah e Mariarita per l’organizzazione dell’evento. Ecco qui:

978880472405higTitoloSulle tracce di Jack Lo Squartatore
AutoreKerri Maniscalco
GenereFantastico
Data di Pubblicazione15 settembre 2020
FormatoCartaceo
Pagine372
Trama: È stata cresciuta per essere la perfetta dama dell’alta società vittoriana, ma Audrey Rose Wadsworth vede il proprio futuro in modo molto diverso. Dopo aver perso l’amatissima madre, è decisa a comprendere la natura della morte e i suoi meccanismi. Così abbandona l’ago da ricamo per impugnare un bisturi da autopsia, e in segreto inizia a studiare Medicina legale. Presto viene coinvolta nelle indagini sull’assassino seriale noto come Jack lo Squartatore e, con orrore, si rende conto che la ricerca di indizi la porta molto più vicina al suo mondo ovattato di quanto avrebbe mai creduto possibile. Ispirato agli efferati crimini irrisolti che hanno insanguinato la Londra di fine Ottocento, lo strabiliante romanzo d’esordio di Kerri Maniscalco tesse un racconto ricco di atmosfera che intreccia bellezza e oscurità, in cui una ragazza vittoriana molto moderna scopre che non sempre i segreti che vengono sepolti lo rimangono per sempre.

Apro questo BlogTour con una tappa che ci introduce nel mondo che viene trascritto e descritto dalla penna di questa autrice ed io vi parlerò, proprio di lei.

CHI E’ L’AUTRICE, KERRI MANISCALCO?

Interview and Giveaway with Kerri Maniscalco - Under the Covers Book Blog

Kerri Maniscalco è cresciuta in una casa semistregata nei dintorni di New York, dove è iniziata la sua passione per le atmosfere gotiche. Nel tempo libero legge tutto ciò che le capita a tiro, cucina ogni sorta di cibo con amici e familiari, e beve davvero troppo tè mentre discute delle sottigliezze della vita con i suoi gatti. I romanzi con protagonista Audrey Rose Wadsworth (Sulle tracce di Jack lo SquartatoreAlla ricerca del Principe DraculaIn fuga da Houdini e A caccia del Diavolo), tutti bestseller nella classifica del “New York Times”, uniscono il suo amore per la scienza forense all’interesse per i misteri irrisolti della storia.


Seguite le altre tappe, mi raccomando. Vi aspetto, come sempre:


Cosa ne pensate? Siete curiosi di scoprire sempre di più? Fatemi sapere, io vi aspetto come sempre!

A presto,
Sara ©

 

SEGNALAZIONE #163 – IL COLLEGIO DEI SEGRETI DI PAOLO ARIGOTTI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono nuovamente qui per portarvi una nuova segnalazione che spero possiate apprezzare. Un nuovo volume che spero possa incuriosirvi, che parla di storia. Ecco qui:

Titolo: Il collegio dei segreti
Autore: Paolo Arigotti
Pagine: 256
Data di uscita: 12 marzo 2020
Editore: Onda d’Urto Edizioni 
Trama: È esistita una resistenza tedesca contro il nazismo? Se sì, chi furono coloro che trovarono il coraggio di opporsi, spesso mettendo a rischio la vita propria e quella dei familiari? Semplicemente eroi, troppo presto dimenticati per ragioni politiche collegate alla storia tedesca ed europea del secondo dopoguerra. È a costoro che questo romanzo vuole dare un nome, un volto, un ruolo, seppur di fantasia, restituendo valore al lato nascosto della triste medaglia che fu il Terzo Reich. Nel 1936, dopo i giochi olimpici di Berlino, la piccola Edda e suo padre, un diplomatico italiano inviato in Germania in virtù dei legami di amicizia con Galeazzo Ciano, giungono nella capitale tedesca; la decisione del genitore di iscrivere la figlia in un collegio privato d’elite, dove vengono accolte ed istruite ragazze appartenenti alle famiglie della “Berlino bene” di quegli anni, sarà fatale…

BIOGRAFIA

Nato a Cagliari il 26 maggio 1973, Paolo Arigotti si laurea in Giurisprudenza nel 1998,
prendendo servizio poco più di un anno dopo nella pubblica amministrazione; attualmente è laureando magistrale in Storia e società presso la Facoltà di Studi umanistici dell’Università di Cagliari. Essendo da sempre un grande appassionato di storia, viaggi, lettura, scrittura e cinema, fa il suo esordio nel mondo letterario con il romanzo Un triangolo rosa, incentrato sullo sterminio dei gay sotto il nazismo, premiato con diploma d’onore della giuria per la narrativa edita nell’ambito del concorso internazionale Il Molinello 2016, pubblicando nel 2018 Sorelle molto speciali, dedicato alla condizione delle persone Down negli anni Trenta del secolo scorso.
Paolo Arigotti, inoltre, è autore di diversi racconti pubblicati in varie antologie e di un
manuale giuridico. Il collegio dei segreti è il suo terzo lavoro dato alle stampe e stavolta l’autore si è concentrato, con una trama ricca di riferimenti storici e colpi di scena per catturare attenzione del lettore, alla storia degli oppositori interni del nazismo.


Cosa ne pensate? Che ve ne pare? Fatemi sapere, mi raccomando! Io vi aspetto sempre.

A presto,

Sara ©

WWW WEDNESDAY #71

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Spero che abbiate passato un buon ponte e che vi siate riposati. Fortunatamente ho avuto qualche giorno di pausa e sono davvero felice di questo. Oggi vi porto il WWW Wednesday che spero  – rubrica ideata da Should Be Reading – in cui vi mostro le mie letture di questa settimana. Fatemi sapere le vostre! Ecco qui:

What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?

41gkqae5rml._sy445_ql70_ml2_downloadAttualmente, in questa settimana ho intenzione di fare qualche lettura. 
Essi vennero
di Raffaele Fiorillo è un libro di un autore emergente che, come potete comprendere dalla copertina parla di alieni, chiamati Grigi che troveremo ad invadere l’Italia e il mondo. Una storia di cui vi parlerò presto.

Altro libro che ho appena iniziato è edito Marsilio editore e spero possa piacermi. Una giornata nera di Aldo Costa della collana Lucciole è un libro molto piccolino ma con le premesse molto buone. Spero possa rivelarsi tale. Vi farò sapere a breve ovviamente.

Libro che leggerò nel week end è il secondo volume della serie di Tomi Adeyemi, edito Rizzoli: Figli di virtù e vendetta che spero possa essere interessante come il precedente. Di quest saprete di più martedì prossimo in vista dell’evento.download


What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

9781984896445_0_0_0_75

Ho terminato in settimana Nowhere on Earth di Nick Lake in anteprima in inglese perchè mi incuriosiva molto avendo letto Luna 2 dello stesso autore. La storia, purtroppo, non mi ha convinto come speravo risultando una rivisitazione molto alla lontana di E.T. che non arriva al cuore del lettore come dovrebbe. Vi lascio la recensione QUI se siete curiosi.

libro-hunger-games-copertina-ballata-usignolo-serpente

Ho finito Hunger Games, La ballata dell’usignolo e del serpente di Suzanne Collins, il prequel della trilogia di Hunger Games che speravo arrivasse di più anche questo. E’ stato interessante ma non ha colpito molto come la trilogia se non per la sua brutalità e crudeltà in alcuni punti. Potete trovare la recensione QUI.

Altro libro che ho letto è una Graphic Novel edita Bao Publishing, Un’estate fa di Zidrou e Jordi Lo’ebre, una storia adorabile che non posso far altro che consigliare ma dovrete leggere la recensione per saperne di più, mi raccomando.

51mhrmaznel._sy445_ql70_ml2_


What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

Per la prossima settimana devo fare un check delle letture che devo intraprendere e devo decidere cosa leggere prima. Quindi non so dirvi con esattezza cosa leggerò, ve lo saprò dire fra qualche giorno e spero comprendiate perchè c’è davvero tanto da dover sistemare che ho bisogno di un po’ di calma anche per cercare di incastrare le letture.


Voi cosa state leggendo? Cosa leggerete? Rispondete alle domande mi raccomando, che  io vi aspetto!
A presto,
Sara ©

BLOGTOUR # – LA CITTA’ DI OTTONE DI S.A. CHAKRABORTY: LETTURA DELLE MANI E TAROCCHI (IL RITO DEL Tè)

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

E buon inizio settimana! Oggi sono qui con una nuova uscita che spero possa incuriosirvi e ammaliarvi, portandovi nel cuore dell’Egitto e di Daevabad, una città magica e ricca di insidie. Ringrazio la Mondadori per questa lettura e Miriam per avermi coinvolto in questo evento. Ecco che ve ne parlo:

unnamedTitolo: La Città di Ottone
Serie: The Daevabad #1
Autore: S.A. Chakraborty
Genere: YA, Fantasy
Data d’uscita:
Link d’acquisto: https://amzn.to/3egXsYY
Trama: EGITTO, XVIII SECOLO. Nahri non ha mai creduto davvero nella magia, anche se millanta poteri straordinari, legge il destino scritto nelle mani, sostiene di essere un’abile guaritrice e di saper condurre l’antico rito della zar. Ma è solo una piccola truffatrice di talento: i suoi sono tutti giochetti per spillare soldi ai nobili ottomani, un modo come un altro per sbarcare il lunario in attesa di tempi migliori. Quando però la sua strada si incrocia accidentalmente con quella di Dara, un misterioso jinn guerriero, la ragazza deve rivedere le sue convinzioni. Costretta a fuggire dal Cairo, insieme a Dara attraversa sabbie calde e spazzate dal vento che pullulano di creature di fuoco, fiumi in cui dormono i mitici marid, rovine di città un tempo maestose e montagne popolate di uccelli rapaci che non sono ciò che sembrano. Oltre tutto ciò si trova Daevabad, la leggendaria città di ottone. Nahri non lo sa ancora, ma il suo destino è indissolubilmente legato a quello di Daevabad, una città in cui, all’interno di mura metalliche intrise di incantesimi, il sangue può essere pericoloso come la più potente magia. Dietro le Porte delle sei tribù di jinn, vecchi risentimenti ribollono in profondità e attendono solo di poter emergere. L’arrivo di Nahri in questo mondo rischia di scatenare una guerra che era stata tenuta a freno per molti secoli.

La mia tappa parlerà di:

LETTURA DELLE MANI E TAROCCHI

Per quanto riguarda la lettura delle mani e dei tarocchi, in questo volume è pressoché assente quindi vi parlerò di come la nostra protagonista cercherà di truffare i suoi clienti e del rituale del thè che viene usato da Nahri e che in Marocco, è molto utilizzato – anche se non per scopi o rituali magici.

Nella cerimonia “Atay Naa Naa” il protagonista è il tè verde alla mentaIn marocco, la cerimonia del tè simbolo da sempre di ospitalità, viene chiamato Atay Naa Na. Il tè che viene preparato è alla menta, utilizzando il tè verde, una manciata di menta fresca chiamata Naa Naa in marocchino oltre ad una grande quantità di zucchero.

La cerimonia del tè è assolutamente particolare, condivisa con le persone e con il quale s’inebriano strade e luoghi di odore di menta, essendo consumato più volte nel corso di una giornata e preparata rigorosamente dal padrone di casa. Da tradizione devono essere bevuti tre bicchieri di questo tè per assaggiarne tre diversi gusti, probabilmente in base alla quantità di zucchero che viene versata al suo interno.

Rifiutare questo tè è simbolo di scortesia ed è usanza del marocco fin dal 1600, portato dagli inglesi per la prima volta. Divenne un’usanza però dal 1850, in cui questo diventa un vero e proprio distintivo di ospitalità. 

“Il primo bicchiere è gentile come la vita, il secondo bicchiere è forte come l’amore, il terzo bicchiere è amaro come la morte.” 

– Antico Proverbio.

Viene utilizzato dalla nostra Nahri ma per scopi totalmente diversi, con cui lei cerca di ingannare con quelle poche abilità, i propri clienti, cercando di racimolare qualche guadagno per poter vivere. E questo le riesce piuttosto bene. Un personaggio davvero incredibile di cui scopriremo le vere abilità nel corso della lettura.


Vi aspettiamo! Seguite le nostre tappe, vi aspettiamo, come sempre ovviamente.

98119672_3399338210095903_9049014918895894528_n


Che ne pensate? Siete curiosi di scoprire questa lettura? Vi aspetto ovviamente con vostre opinioni e pareri.

A presto,

 Sara ©

RECENSIONE SERIE TV # – VIOLET EVERGARDEN SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui, finalmente vi porto anche questa serie tv, terminata la scorsa settimana ed ho visto anche l’episodio special, quindi vi parlerò di tutto – a parte del film di Violet 

413314318d38f69ead20c3346cc01919Titolo: Violet Evergarden
Durata episodi: circa 25 min
Piattaforma: Netflix
Lingua: Italiano
Trama: Dopo quattro anni di conflitti ininterrotti tra le regioni Nord e Sud del continente di Telesis, si giunge finalmente ad un accordo di pace. Violet Evergarden, una ragazza che finora ha vissuto un’esistenza unicamente all’interno dell’esercito, agli ordini del maggiore Gilbert, deve allora reinventarsi una nuova vita. Viene adottata dalla famiglia Evergarden ed assunta in un azienda di scrittura. Recapita lettere di un suo vecchio commilitone, Claudia Hodgins, inizialmente nel ruolo di postina. Ben presto, però, la ragazza rimane affascinata da un altro ruolo nell’ufficio: le Auto Memories Dolls, il cui scopo è redigere testi per coloro che non sanno leggere e scrivere, allo scopo di riuscire a capire il significato di alcune emozioni e sentimenti che non riesce ancora a comprendere. Così Violet proverà a lasciarsi alle spalle la fredda vita militare e il suo vecchio soprannome “L’arma” ma non sarà un’impresa facile.

TRAILER


RECENSIONE

Animated gif about cute in Violet Evergarden by ~ Naho ~ | Disegni ...La storia ha inizio in un ospedale, dopo la guerra. Violet si sveglia e cerca di scrivere un qualche tipo di lettera al suo Maggiore Ghilbert, colui che l’ha guidata lungo il suo percorso ma le difficoltà sono tante e impervie visto che ha perso entrambe le sue braccia e al loro posto ci sono delle protesi metalliche. Violet non si arrende di certo per questo e viene subito presa in custodia da un amico del Maggiore Ghilbert, l’ex comandante Hodgins. Violet nella sua vita è stata quasi esclusivamente in guerra e tutte le cose che ha imparato le sono state donate dal Maggiore Ghilbert che non l’ha mai utilizzata come un’arma ma semplicemente come una ragazza, un supporto, un aiuto. Eppure lei non riesce a distaccarsi da questo morboso attaccamento che ha all’uomo che l’aveva presa con sé e vuole degli ordini dal suo Maggiore. Ordini che, non possono arrivare perchè Hodgins sa dov’è il Maggiore ma, per salvare Violet e donarle una vita migliore ha bisogno che qualcosa cambi.

Riuscirà Violet a scoprire i sentimenti che prova, non essendo più apatica e priva di sentimenti come una macchina quale sembra? Troverà il suo Maggiore? Quali consapevolezze ne deriveranno da ciò che imparerà lungo il suo percorso?

Animated gif about gif in Violet Evergarden by Yuki mizu :3 (con ...Fin dall’inizio il comportamento di Violet risulta quasi odioso. Sembra una vera bambola di pezza agli ordini di qualcuno ma mano a mano che si procederà con la storia Violet comincerà a cambiare, a capire cosa vogliono dire i sentimenti e a capire cosa il Maggiore ha sempre voluto per lei. Il personaggio quindi si evolve in una maniera particolare, comincia ad affezionarsi alle persone che incontrerà sul suo cammino e comprenderà l’importanza dei veri sentimenti e della vita stessa.

Pin su Violet Evergarden

La storia è ambientata a sud del continente di Telesis, subito dopo la guerra dell’Impero Gardarik. La capitale dove si trova a vivere ora Violet si chiama Leiden, ed è il luogo dove troverà un nuovo lavoro alla società postale CH. Un lavoro che all’inizio non sembra essere niente di speciale ma richiedendo di diventare bambola di scrittura automatica e scrivere lettere per gli altri, l’aiuterà lungo il suo percorso. Il luogo è chiaramente opera di fantasia ma è realizzato nei dettagli in maniera molto esaustiva e non potrete non perdervi nei paesaggi maestosi che verranno proposti. 

La struttura dei personaggi è davvero solida e fondamentale per questa storia, sia per quanto riguarda la protagonista che si svela poco a poco, come per il Maggiore e i personaggi minori che comunque saranno di aiuto lungo il percorso di crescita di Violet. Sia per quanto riguarda le altre bambole di scrittura creativa, che per il signor Hodgins sia una giovane ragazza incontrata in un corso per bambole, saranno determinanti per Violet e per il suo lungo percorso alla ricerca dei sentimenti verso se stessa, verso il maggiore e verso le persone che effettivamente la circondano. violet evergarden | Tumblr | Anime, IllustrationInizialmente non ho amato molto l’attaccamento morboso di Violet per il maggiore quasi fosse più dipendenza o sottomissione legata al vero e proprio fatto di aver sempre preso ordini ma ben presto si capisce che questo per Violet ha rappresentato molto di più di quello che lascia sembrare. Per quanto riguarda il Maggiore Ghilbert, non c’è stato un solo momento in cui non avrei voluto vederlo in un contesto diverso in cui viene narrato – ma non posso dirvi di più altrimenti rischierei di spoilerare e la cosa non mi appartiene. Conosceremo tutto di Violet mano a mano lungo il suo percorso, anche l’origine del suo nome, un personaggio davvero a 360 gradi.

Nella serie, oltre ad esprimere la guerra, il dolore e la scoperta dei nuovi sentimenti, questa storia ci pone davanti all’importanza delle lettere in un mondo in cui, ora, non sappiamo neanche più cosa vogliano dire. Queste, in tutta la serie ci ricordano cosa sono i veri sentimenti e in che modo, su carta, possano essere espressi riportando emozioni che crediamo di non riuscire a trasmettere alla persona a cui vorremmo indirizzarla. Le lettere sono una cosa che con il tempo abbiamo perduto ma che credo abbiano un valore davvero importante per le persone, non solo perchè è questa serie a ricordarcelo. Anche io ne ho scritte molte quando ero più piccola e adoravo sia scriverle che riceverne. Sarebbe bello scriverne anche ora, dopotutto.

Violet Evergarden - Il Baule d'inchiostroLa guerra è un altro punto fondamentale all’interno di questa serie per due motivi principali. Sia per il semplice fatto che Violet ne ha fatto parte essendo stata utilizzata quasi come una vera e propria arma, sia per il fatto che questa porta via tante persone, che siano di una fazione che dell’altra. Ci ricordano quanto siamo fragili e deboli e quanto l’uomo abbia da sempre un grande istinto per l’auto-distruzione.

La puntata special è a parte ma si colloca, temporaneamente, nel mezzo delle puntate di Violet Evergarden. E’ una puntata speciale sul serio, in ogni senso possibile perchè dopo aver visto le precedenti puntate si riesce a comprendere quali sono i sentimenti di Violet che ha represso per diverso tempo e che, nonostante li cercasse sui libri e dagli altri, aveva bisogno di trovarli dentro di sé, perchè è solo lì che potevano essere nascosti.

Una serie che commuove ed emoziona, questo posso assicurarvelo e che, spero, non vi lasciate sfuggire. Posso assicurarvi che apprezzerete sia la storia che i disegni che i sentimenti che ne traspariranno sia dai protagonisti e che riusciranno a tirare fuori da colui che sta guardando la serie.

Animated gif about girl in violet evergarden ; ♡ by Aria


Cosa ne pensate? Lo vedrete? Fatemi sapere ovviamente, io spero lo prenderete in considerazione perchè ne vale la pena.

A presto,

Sara ©

RECENSIONE FILM # – RACCONTAMI DI UN GIORNO PERFETTO SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Ho visto il giorno di uscita questo film ma ho tirato per le lunghe la recensione perchè ancora stavo cercando di maturare quanto avevo visto. Poi se ci sommiamo che ho avuto altre recensioni nel corso del tempo questa è slittata parecchio. Ora però cercherò di parlarvene e spero possiate apprezzare un’altra mia recensione. Ecco a voi:

netflix-raccontami-di-un-giorno-perfettoTitolo: Raccontami di un giorno perfetto
Durata:
Data di uscita: 28 febbraio 2020

Cast: Elle Fanning – Justice Smith
Trama: Dopo essersi incontrati, due adolescenti hanno difficoltà a superare i traumi del loro passato. Entrambi scoprono che anche i momenti più piccoli possono significare qualcosa.

TRAILER


RECENSIONE

Love Flirt GIF - Love Flirt BrushHair - Discover & Share GIFsParto con il dire che ci sono delle differenze sostanziali fra libro e film di cui non ho davvero compreso il motivo del cambiamento. Perché, se si fosse trattato di dettagli allora avrei anche potuto sorvolare ma già in partenza il film si differenzia in maniera piuttosto sostanziale.

Il film ha inizio sul ponte dove Violet sta seriamente pensando di gettarsi nel vuoto e dire addio alla sua vita. E’ lì che appare Finch e per cercare di farla scendere dal cornicione si mette anche lui li sopra a cercare di fare di tutto pur di farla ragionare. Primo punto che sicuramente differisce dal film è proprio questo, che porta poi a modificare tutta la storia a seguire nei dettagli che verranno. Infatti nel libro quest accade sul tetto della scuola e ne racchiude anche l’ambiente scolastico e tutto ciò che ne deriva dopo. Questo nel film sarà poco presente e poco influente se non per quanto riguarda il mero aspetto scolastico o per quanto riguarda la problematica che riguarda Finch.

Coming 2020 | Explore Tumblr Posts and Blogs | TumgirI due attori scelti, si allontanano abbastanza da quello che viene descritto all’interno del libro ma – a parte il loro aspetto estetico – rientrano nei canoni dei due studenti di liceo e sono interpretati in maniera più che sufficiente. Non eccellono perchè Finch nel film non rappresenta quasi minimamente ciò che vi è all’interno del libro. E’ un ragazzo sociale, che ha degli amici e sembra un vero e proprio vulcano a parte quando si chiude nei suoi momenti per motivi che dovrete scoprire da soli. Violet è forse quella meglio interpretata perchè rispecchia molto di più il personaggio proposto dall’autrice.

Biking Fun GIF - Biking Fun Bike - Discover & Share GIFsLa storia segue abbastanza la trama proposta nel libro anche se la partenza modifica diverse cose durante il percorso. Se si dovesse prendere come film singolo senza aver letto il libro, posso dirvi che è un film mediamente carino ma che non mi ha fatto impazzire e che non mi ha colpito come speravo. Se dovessi prendere il film seguendo ciò che è scritto nel libro, allora devo essere sincera: poteva essere fatto e sviluppato decisamente meglio. L’unica cosa che ho trovato davvero migliore rispetto al libro sta nel finale. Quest’ultimo l’ho trovato decisamente migliore rispetto al libro per ciò che viene detto da Violet e per come viene rappresentato il finale.

Film nel complesso carino, una storia che sicuramente colpisce, sopratutto per chi non la conosce. Personalmente non ne sono rimasta colpita per via delle differenze con il film ma se non siete tipi da lettura e preferite il cinema, questa storia comunque merita di essere vista.

RACCONTAMI DI UN GIORNO PERFETTO | Attention Spoilers


Cosa ne pensate? Lo vedrete? Lo avete visto? Fatemi sapere, mi raccomando, io vi aspetto come sempre!

A presto,

Sara ©

RECENSIONE SERIE TV # – LA CASA DI CARTA QUARTA PARTE SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con una nuova recensione per voi. Oggi vi porto una serie tv di cui è uscita l’ultima parte da poco e ve ne parlo subito. Sono davvero felice di essermela vista tutta d’un fiato, l’una dopo l’altra perchè in rete sono partiti subito i spoileroni. Ecco a voi che ve ne parlo, senza spoiler ovviamente:

la-casa-di-cartaTitolo: La casa di carta – Parte quarta

Stagione:

Episodi: 8
Durata: 50 min. circa.

Trama: La prima puntata, intitolata “Game Over” cita: La rabbia e il dolore fanno aumentare le tensioni all’interno del gruppo. Anche se in lutto, il Professore cerca di organizzare una fuga spericolata e rischiosa.

TRAILER


RECENSIONE

siete pronti per la quarta stagione della “casa di carta”? – dal 3 ...

La prima puntata di questa quarta stagione riprende laddove l’abbiamo lasciato con la terza parte. La banda è ancora all’interno della Banca di Spagna,  Lisbona è fuori con la Polizia che tutti credono morta, Nairobi è a rischio e nessuno sa come ne uscirà e se ne uscirà. Il Professore sembra perduto, nessuno riesce  a tornare veramente in riga e ognuno sembra vagare nelle proprie acque. La banda è sul lastrico e la Polizia non sa se agire prontamente. 

Cosa succederà all’interno della Banca? Riuscirà il Professore a far uscire i suoi ragazzi? Riuscirà Nairobi a salvarsi dal colpo che le è stato inferto dalla Polizia?

La casa 4 GIFs - Get the best GIF on GIPHY

I personaggi cominciano a prendere una piega rispetto alle precedenti stagioni. Ora, molto più di prima cominciano ad emergere i loro punti deboli e le loro fragilità. Più si va avanti e più vengono a galla i loro risvolti passati e tutto ciò che c’era prima. Sopratutto per quanto riguarda l’ispettrice Sierra e per il Professore. Mano a mano che si va avanti si scaverà sia in uno che nell’altro personaggio ed emergeranno dei lati nascosti che si celano dietro ognuno di loro. 

Per quanto riguarda Berlino, credo sia molto forzato il suo inserimento all’interno della serie. I suoi riferimenti all’interno della puntata sono vaghi e molto spesso neanche collegati al colpo, ormai è soltanto per farlo vedere e trovargli un punto di appoggio con il passato, niente di più. L’unica cosa che lo collega è la scena del matrimonio in cui sono presenti solo il Professore e Marsiglia e Bogotà. Sua moglie Tatiana che somiglia a molto all’Ispettrice Sierra penso sia soltanto una mera supposizione di coloro che cercano per forza una collocazione della stessa; nonostante questo sapremo se mi sbaglio o meno, spero, nella prossima stagione.

La casa 4 GIFs - Get the best GIF on GIPHY

La storia ci riporta al centro dell’attenzione, dove le prime due puntate risultano deboli di caos e che procedono assolutamente a rilento rispetto a ciò che avviene dopo. Il fatto del Capo della sicurezza del Governatore l’ho trovato forzato e troppo alla 007. Avrei sicuramente evitato questo o almeno lo avrei utilizzato in maniera differente. Eppure funziona, perchè riesce a riportare l’attenzione sulla banda concentrando tutto e permettendo alla suspance di tornare.

In questa stagione a fare da padrone sono i segreti di stato di cui il Professore è a conoscenza e con cui può ricattare e sa che può farlo l’intero stato spagnolo, polizia compresa. Sicuramente, questo sarà al centro del focolaio la polizia e mette in gioco anche campi  e soggetti esterni alla banda che cercheranno di aiutare con il famoso piano Parigi (di cui non vi parlerò, ovviamente).

Se devo dirvi che questa stagione mi sia piaciuta alla follia, mentirei. Ho apprezzato che la storia continui e che i personaggi abbiano continuato a esistere e che lo facciano anche per una quinta stagione ma la mia preferita resta comunque la mia parte con il primo colpo della banca. C’era molto più suspance, una visione più “nuova” e innovativa. Ora non è più solo la rapina, ora in ballo c’è la vita, i segreti, c’è molto molto di più. Vi consiglio comunque la serie da vedere. 


Cosa ne pensate? L’avete vista? Fatemi sapere vostre opinioni, mi raccomando.

A presto,

Sara ©

WWW WEDNESDAY #69

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come va la vostra quarantea? Io sto lavorando un giorno si e uno no da casa e l’altro in ufficio e in questa settimana sto facendo ancora piùIo lavoro e leggo, faccio anche giochi di società con la mia famiglia. Oggi vi porto il WWW Wednesday che spero  – rubrica ideata da Should Be Reading – in cui vi mostro le mie letture di questa settimana. Fatemi sapere le vostre! Ecco qui:

What are you currently reading? Che cosa stai leggendo?

71sjxdlws6l512kuuuicblIn questa settimana vorrei leggere innanzitutto un bel thriller perchè ho davvero necessità sia di volerne leggere uno, sia per togliermi questa lettura super arretrata. Spero davvero che sia un libro molto bello, edito Newton Compton che riesce abbastanza a sorprendermi con i Thriller di qualità come in genere piacciono a me. Il libro in questione è Era il mio migliore amico di Gilly Macmillan. Vi farò sapere com’è nella recensione, non vi preoccupate.

Altra lettura che ho intenzione di intraprendere in settimana è sicuramente La regina del Nord di Rebecca Ross edito Piemme, un bel regalo di Sara di Bookspedia e che era parecchio che volevo recuperarlo quindi direi che è giunta l’ora. Vi farò sapere anche qui com’è il volume, non vi preoccupate. Non so se farò anche qualche altra lettura. Non credo ma vi farò sapere!


What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?

51v-s6raukl._sy445_ql70_ml2_519t5dailbl._sy445_ql70_ml2_La scorsa settimana ho finito di leggere Ruggine di Francesco Vicentini Orgnani e Fabiana Mascolo, una Graphic Novel edita BC Comics che spero prendiate davvero in considerazione. Una lettura davvero dolce, spontanea e incredibile, che fa riflettere sull’importanza di rialzarsi dopo essere stato deluso e su quanto la stessa Ruggine possa intaccarci ma non debba insidiarsi troppo all’interno per non sconfiggerci. Una lettura davvero bella, domani ne avrete la recensione.

Ho finito di leggere anche La leggenda dei quattro – Il clan delle tigri di Cassandra O’Donnell edito Bao Publishing. Avete letto la recensione ieri ed è il secondo volume di una serie per ragazzi che spero prenderete in considerazione, sopratutto per farla leggere ai più piccoli. Una storia fantastica molto carina, che spero vi conquisterà e conquisterà, magari, i vostri piccoli.

Altra lettura intrapresa? Mancherai all’infinito di Mattia Ollerongis edito Sperling&Kupfer che credevo davvero potesse essere una lettura molto carina ma, invece,non è riuscito a coinvolgermi. La storia è carina ma mi ha ricordato molto

41tdn2qjk1l._sy445_ql70_ml2_


What do you think you’ll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?

9102045_3660250Sicuramente conto di leggere La canzone di Achille di Madeline Miller edito in Italia dalla Sonzogno. L’ho acquistata in offerta e conto di leggerla con una collega Book Blogger a tappe e faremo anche una bella recensione per voi e a pubblicheremo lo stesso giorno in modo da rendere tutto molto più carino. Vi terrò comunque aggiornati su questo, spero l’idea vi piaccia.

Ho intenzione di fare anche un’altra lettura ma valuterò nel fine settimana cosa cominciare e cosa no, perchè non ho proprio idea visto tutti i libri che ho sia acquistato in ebook, visto sia la quantità di tempo in cui devo distribuirle tutte. Sicuramente se riesco vorrei leggere un’altra Graphic Novel e un altro libro che ho da recuperare, magari un bel fantasy. Vi farò sapere in base a cosa mi prende voglia nei prossimi giorni.

 


Voi cosa state leggendo? Cosa leggerete? Rispondete alle domande mi raccomando, che  io vi aspetto!

A presto,

Sara ©