SEGNALAZIONE #212 – IL DUCA SILENZIOSO DI JESS MICHAELS.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Buon fine settimana! Finalmente l’estate è alle porte e possiamo parlare di nuovi e bei libri per voi. Vi ho già parlato di quest’autrice e spero vi piaccia il suo nuovo libro. Ecco che ve ne parlo:

Presentazione di: “Il Duca silenzioso” di Jess Michaels – Notting Hill  Books: Blog letterarioTitolo: Il duca silenzioso (titolo originale: The silent duke)
Autore: Jess Michaels
Traduttore: Isabella Nanni
Editore: The Passionate Pen LLC
Genere: Romance storico
Prezzo ebook: € 3,99 – disponibile anche in Kindle Unlimited
Prezzo cartaceo: € 14,55
Data pubblicazione: 13 aprile 2021
Serie: Il Club del 1797
Link di acquisto Amazon: https://www.amazon.it/duca-silenzioso-Club-1797-Vol-ebook/dp/B08Z7KM2WM/

Trama/Sinossi:
Nato muto, Ewan Hoffstead, Duca di Donburrow è stato maltrattato dal padre malvagio e dai suoi miserabili fratelli minori fino a quando non è intervenuto uno zio a salvare la situazione. Tuttavia, porta con sé le cicatrici del proprio passato, inclusa la terribile convinzione che forse una ‘persona come lui’ non merita davvero il titolo che suo zio gli ha preservato combattendo duramente in suo favore. Charlotte, rimasta vedova di recente, agli occhi della società è la virtuosa Contessa di Portsmith, ma quando è con Ewan, si sente ancora la ragazzina estasiata che lo ha incontrato decenni prima, quando suo fratello era il migliore amico di lui e di suo cugino. Un viaggio programmato per trascorrere il Natale con le loro famiglie nella tenuta di Ewan riunisce i vecchi amici. Ma quando una tempesta impedisce agli altri di arrivare in tempo, Charlotte decide di smettere di vivere nella paura e di conquistare l’uomo che ha desiderato
e amato per tutta la vita. Ewan non può resistere alla sua seduzione, ma teme di cedere al
suo cuore. Soprattutto quando la famiglia che si era sbarazzata di lui ritorna e minaccia non
solo la sua vita, ma quella della donna che ama.

Lunghezza: Romanzo autoconclusivo in versione integrale (70.000 parole)
Grado di sensualità: potrebbe scottarvi le dita mentre sfogliate le pagine
Questo è il quarto libro della serie Il Club del 1797.

Estratto

Ewan Hoffstead era vissuto nella consapevolezza che suo padre lo odiava ogni giorno dei
dieci anni che aveva passato su questa terra. Sapeva anche perché: per tutta la vita non era
stato in grado di parlare. Ci aveva provato, ovviamente. Era rimasto per ore davanti allo
specchio a inspirare forte prima di sforzarsi di buttare fuori qualcosa, ma dalla sua bocca
non era uscito niente. Suo padre aveva anche provato a frustarlo per disobbedienza quando
non riusciva a emettere nient’altro che qualche grugnito impotente.
Tutto inutile. Ewan era muto e a quanto pareva sarebbe rimasto muto. Suo padre diceva che
questo difetto lo rendeva stupido e guasto. Ewan si sentiva guasto, certo, ma non era così
sicuro di essere stupido. Aveva imparato a leggere e a scrivere da solo, perché suo padre si
rifiutava di perdere tempo dietro alla sua educazione. E quando era con suo cugino Matthew
e la sua famiglia, nessuno sembrava pensare che fosse stupido. A dire il vero, spesso
conosceva le risposte alle domande prima di Matthew ed erano quasi della stessa età.
Ma niente di tutto questo aveva importanza. Il Duca di Donburrow lo disprezzava e questo
non fu mai più chiaro che durante la loro visita a casa di Matthew e di suo padre e sua
madre, il Duca e la Duchessa di Tyndale, dove erano ospiti da una settimana. Era come se
vedere un ragazzo dell’età di Ewan, senza nessuno dei suoi difetti, rendesse Donburrow
ancora più spregevole e odioso.

Biografia autore

Jess Michaels è un’autrice bestseller di USA Today. Sebbene abbia iniziato come autrice tradizionale pubblicata da Avon/HarperCollins, Pocket, Hachette e Samhain Publishing, e anche da Mondadori in Italia nella collana “I Romanzi Extra Passion”, nel 2015 è passata al self publishing e non si è mai guardata indietro! Ha la fortuna di essere sposata con la persona che ammira di più al mondo e di vivere nel cuore di Dallas. Quando non controlla ossessivamente quanti passi ha fatto su Fitbit, o quando non prova tutti i nuovi gusti di yogurt greco, scrive romanzi d’amore storici con eroi super sexy ed eroine irriverenti che fanno di tutto per ottenere quello che vogliono senza stare ad aspettare.

Biografia traduttrice

Isabella Nanni si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne ed è iscritta al Ruolo Periti ed Esperti della CCIAA di Bologna per la categoria Traduttori e Interpreti. Le sue lingue di lavoro sono Inglese, Tedesco e Spagnolo, da cui traduce verso l’italiano, lingua madre. A gennaio 2019 è  risultata vincitrice ex aequo del concorso di traduzione de “La Bottega Dei Traduttori”. Dopo un MBA da diversi anni è libera professionista e si occupa di traduzioni, sia editoriali che tecniche anche in ambito legale. È inoltre consulente di business development per editori di testate trade. È l’orgogliosa madre di due splendide giovani dal sangue misto come Harry Potter, emiliano e campano. Coltiva rose di tutti i colori e con una vita di riserva studierebbe arabo, cinese e russo. Non potendo, si affida ai colleghi traduttori per allargare i suoi confini culturali.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere che ne pensate ovviamente, io sono curiosa di sapere le vostre opinioni.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #211 – IL FARO DI BLACKDALE DI ALVISE BRUGNOLO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Spero bene! Sono qui per portarvi un libro che spero possa incuriosirvi e piacervi ovviamente. La copertina è particolare e il titolo non è da meno. Siete curiosi di scoprire di cosa si tratta? Ecco a voi:

Il Faro di Blackdale | Onda D'Urto EdizioniTitolo: “Il faro di Blackdale”
Autore: Alvise Brugnolo
Editore: Onda d’Urto Edizioni
Link: http://ondadurtoedizioni.com/il-faro-di-blackdale/
Prezzo di listino: 11,90 €
Pagine: 160

Trama:
Il faro di Blackdale è una di fiaba moderna, che riflette sull’importanza di seguire i propri sogni e su quanto la creatività possa aiutarci a costruire un dialogo con chi, apparentemente, ci sembra diverso da noi, così diverso che vorremmo distruggerlo. Immaginate un luogo misero, nebbioso, dove tutti si guardano in
cagnesco, giudicando senza conoscersi. Prendete i protagonisti, dei bambini innocenti, stanchi di
sopportare i divieti dei loro genitori e che sognano un mondo colorato. Aggiungeteci un personaggio misterioso, Mister T, arrivato a ridare vita ad un luogo che sembrava morto. Ecco gli ingredienti di questa piccola grande storia di amicizia. Non un libro fantastico fine a se stesso, ma un’occasione per riflettere su argomenti importanti e sempre
attuali, come il rispetto delle diversità, la centralità del dialogo, la violenza sulle donne e la necessità di
unirsi per fronteggiare le difficoltà della vita. Un omaggio alla narrativa dell’infanzia di Roald Dahl e Michael Ende, però rivolto soprattutto agli adulti, che hanno dimenticato cosa significhi essere bambini e avere il cuore pieno di sogni.

Biografia dell’autore

Alvise Brugnolo è nato a Venezia il 20 luglio del 1991. Laureato in Lettere Moderne all’Università Ca’ Foscari
di Venezia con il massimo dei voti, ha recentemente ottenuto la laurea magistrale in Editoria e Giornalismo
all’Università di Verona. Attualmente sta collaborando con un’agenzia pubblicitaria veronese in qualità di
copywriter e social media manager.
Grande appassionato di cinema, letteratura e fumetti, ha inizialmente espresso la sua voglia di raccontare
nell’illustrazione e nel disegno a fumetti. Recentemente ha scoperto nella narrativa una passione a cui ha
deciso di dedicare la propria vita. I suoi autori preferiti sono Lovecraft, Italo Calvino e Michael Ende.

Estratto

“Nessuno sapeva chi avesse battezzato le rocce della collina nord “Vecchie Pietre”. Non era un nome qualsiasi, perché in quelle due parole affiancate, che prese singolarmente erano del tutto innocue, si rifletteva tutto il timore di Blackdale verso quello che era, a tutti gli effetti, qualcosa di molto poco razionale. Chi aveva messo quelle pietre? E quando? Avevano qualcosa a che fare con i culti oscuri dei satanisti, dove bestemmie, sangue e sacrifici uscivano dai cuori degli uomini come rivoli di fogna da tubi sconquassati? Oppure erano semplicemente delle pietre e basta, pezzi di roccia venuti giù dal cielo chissà quando e perciò senza alcun significato mistico o pagano? Troppe domande e nessuna risposta e queste erano cose che ai cittadini di Blackdale non andavano a genio. Era per questo che, quando la luce della luna sovrastava la cittadina, gli abitanti preferivano chiudersi in casa, piuttosto che vedere le sagome fosforescenti delle pietre giganteggiare su di loro. La RossBros., una ditta di costruzioni e demolizioni nata e cresciuta a Blackdale, aveva cercato più volte di far saltare quelle rocce eppure, ogni volta, qualcosa era andato storto. Quasi tutte le volte aveva iniziato a piovere e il mare di fango che si era riversato sulle strade aveva impedito ai mezzi di trasporto di avanzare come previsto. In un’occasione metà delle vetture si era impantanata e l’altra metà era stata trascinata dalla massa melmosa troppo vicino alle scogliere, che precipitavano dritte come scivoli nel mare viola in tempesta. E questo era niente rispetto a quanto era successo quando gli uomini della RossBros. ce l’avevano fatta a raggiungere le rocce. Voci, luci e sospiri. Lampi improvvisi color del sangue si erano messi a baluginare nel cielo, mentre battiti di ali invisibili erano stati uditi nell’aria caotica e ferita dalla pioggia. Gli operai erano scesi correndo, ruzzolando quasi, con la sensazione di essere inseguiti da qualcosa. Qualcosa di grosso. A Blackdale non se ne era fatta più menzione. Come sempre, le loro ferite si erano risanate grazie al ritmo incessante della quotidianità. Eppure, per Nora, quella quotidianità non era altro che una garza sporca, che prima o poi sarebbe penetrata nella ferita aperta e allora nessuno sarebbe più riuscito a tirarla fuori senza causare altro sangue e altro dolore.”


Cosa ve ne pare? Fatemi sapere ovviamente, sono curiosa di sapere opinioni! Io vi aspetto e vi abbraccio.

A presto,

Sara ©

SEGNALAZIONE #210 – IN OGNI TUO RESPIRO V.1 DI ELLA SMITH.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Spero bene! Sono qui per portarvi una novità che spero apprezzerete. Siete curiosi? Spero di si perchè c’è un libro qui che vi sta aspettando ed eccolo qui:

Driade Fantasy Kindle Copertina.pngIN OGNI TUO RESPIRO – VOLUME UNO DELLA SERIE DOLLAR GIRL

Titolo: In ogni tuo respiro

Serie: The Dollar Girl

Autrice: Ella Smith

Data pubblicazione: 10 luglio 2019

Pagine: 128

Prezzo: 0.99

TRAMACresciuta tra le mura del Rosey College, in Svizzara, passando le vacanze insieme alle amiche in Europa, tra una festa e l’altra, a diciassette anni, Avery Hoover, biondissima e ribelle figlia del magnate dell’acciaio Ted Hoover, si è guadagnata il titolo di Dollar Girl. Orfana di madre e con un pessimo rapporto con il padre, Avery ha già imparato a sbrigarsela da sola. Finché, un giorno, le sue foto insieme alla stella degli Eagles, Hit Colbi, finiscono sulle prime pagine dei tabloid d’Europa. L’apparenza molto spesso inganna, e quello che doveva essere solo l’ennesimo giornale da cestinare, diviene il motivo per la quale, The Man of Steel, procuri un biglietto di sola andata per la bionda preferita dalla stampa. Destinazione? Casa. Quella di Stiven Graham ed i suoi tre figli: Aaron, Jered e Nate.
Segreti, bugie, balli e paparazzi, non daranno tregua a questi ricchi, e annoiati rampolli della East Cost. 
 
The Dollar Girl è disponibile nella versione digitale su : Kobo, Amazon, e IBS.
 

Cosa ne pensate? Fatemi sapere, che io sono molto curiosa ovviamente. Come sempre vi aspetto qui e vi auguro una buona giornata.
 
A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #209 – IL SIGNORE DEI PICCIONI DI STEFANO STANZIONE.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Raccontatemi un po’ di voi mentre vi parlo di questo nuovo libro che spero possa piacervi, come le altre cose che ogni settimana vi propongo. Come sempre vi aspetto ovviamente! A voi:

Il Signore dei piccioni: (Collana Segreti in giallo) eBook: Stanzione,  Stefano: Amazon.it: Kindle StoreTitolo: Il Signore dei piccioni
Autore: Stefano Stanzione
Collana editoriale: Segreti in giallo
Genere: Drama/Thriller soprannaturale
Pagine: 193
Cartaceo: € 9,99 E-Book: €1,99 lancio (€2,99)
Uscita: 19 Settembre 2020

SINOSSI: Ponza. È qui che l’ex campione di boxe Eric Dove ha deciso di trascorrere il resto dei suoi giorni. Lontano dai riflettori, in solitudine, l’ormai settantenne gloria del pugilato vive con l’unica compagnia dei suoi piccioni. Una serie di incontri e morti, però, sconvolgono la sua routine e la vita sull’isola. In quello che si rivelerà uno strano incidente perde la vita una sua cara amica: Emilia. Il tragico evento lo spinge a guardarsi intorno. Eric cerca di capire cosa sia realmente accaduto nella notte in cui la giovane è morta sulla statale 49. Quale terribile segreto cela questa strada maledetta? E così, finisce per condurre una vera e propria indagine, tra politica e corruzione, paranormale e superstizione, che lo condurrà in un vortice di rivelazioni, fino alla più inaspettata delle verità.

AUTORE

Stefano Stanzione è nato a Napoli ma romano d’adozione, nel 2006 ottiene il diploma in sceneggiatura, presso la Nuova Università del Cinema e della Televisione, a Cinecittà. Nello stesso anno, frequenta un master in scrittura
cinematografica e televisiva presso L’Istituto Europeo di Design. Ha scritto e diretto un suo cortometraggio “Attraverso i suoi occhi”, trasmesso sul canale “Rai futura Tv”, dopo essere stato selezionato all’interno del concorso “La città in
corto”, presso l’università La Sapienza. Lavora come dialoghista per la docu-fiction “Task Force”, per la regia di Luca
Guardabascio, collaborando anche sul set. Un suo racconto horror/fantasy, “Sangue di fata”, viene inserito tra le migliori opere partecipanti all’interno di un concorso “Vaults 2008”, indetto da Ferrara Edizioni e pubblicato all’interno di un volume, in vendita sul negozio on-line. La casa editrice Coniglio Editore pubblica sulla propria rivista online, Comics Web, “Dolce come fiele”, breve storia a fumetti da lui sceneggiata. La rivista viene presentata, in formato cartaceo, al Lucca Comics 2010. Nel 2012 e nel 2013 fa ritorno personalmente alla fiera medesima, grazie alla casa editrice Absoluteblack Edizioni che pubblica una sua breve storia nelle antologie “Orde n°2 – cacciatore di zombie”, “Orde 3 – Zombie War”. Tra i vari autori che partecipano all’antologia, vi sono anche Andrea Cavaletto e Luigi Siniscalchi, autori della Sergio Bonelli. “Orde 2” è stata recensita dal sito http://www.horrormagazine.it mentre “Sugar Clown Robinson “ da lui scritta, contenuta in “Orde 3”, è stata giudicata la storia migliore dal sito http://www.fumettodautore.com” Nel 2014 scrive una biografia sul poliziotto Joe Petrosino, inserita all’interno del romanzo “Pietre sull’oceano – la storia di Giovanni Esposito e Joe Petrosino” di Luca Guardabascio, edito da Historica Edizioni. Nel 2015 la Rudis Edizioni pubblica un suo racconto dal titolo “Un cigno con ali di mosca” che viene inserito nell’antologia “Amare”. Ma la sua passione per i fumetti è sempre al primo posto: nel Maggio 2017 pubblica con l’associazione culturale Prankster Comics, “Baby Death”, breve albo di genere Urban/Fantasy. Il programma radiofonico Comics Noise, dedica un’intervista all’autore in occasione dell’uscita dell’albo. Nel 2021 è prevista l’uscita del primo albo di “Nemo Antrax”, una miniserie di genere post-apocalittico da lui ideata, per la Tora Edizioni. Attualmente vive a Castelfidardo, nelle Marche, assieme alla sua ragazza.

Segreti in Giallo Edizione
www. segretiingialloedizioni.com
segretiingialloedizioni@gmail.com


Che mi dite? Pensate possa piacervi? Io vi aspetto come sempre ovviamente con opinioni e quant’altro! Resto a vostra disposizione sempre!

A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #208 – SARA’ IL NOSTRO SEGRETO DI MARIA TERESA STERI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui e già si sente profumo d’estate seppur l’anno non sia cominciato dei migliori, questo lo so. Sembra quasi di essere finiti nel loop dell’anno precedente. Speriamo migliori fino a terminare, altro non possiamo sperare. A parte questo, vi lascio questo bel volume che spero vi incuriosirà. A voi:

Sarà il nostro segreto: (Thriller Psicologico) eBook: Steri, Maria Teresa:  Amazon.it: Kindle StoreTitolo: Sarà il nostro segreto
Autore: Maria Teresa Steri
Data di pubblicazione: 5 maggio 2020
Genere: thriller psicologico
Pagine: 316

Trama: È notte fonda quando Valeria viene trascinata fuori casa dal marito Filippo, senza una spiegazione. Dopo una frenetica corsa, l’auto finisce fuori strada e Filippo perde la vita. Per la polizia non ci sono dubbi: si è trattato di omicidio. Disperata e stordita dall’accaduto, Valeria si rifugia presso la villa di famiglia del marito, che ospita una biblioteca privata dedicata alla musica. Con lo scorrere dei giorni, nella soffocante atmosfera della casa cominciano a emergere segreti collegati alla biblioteca e al fratello di Filippo, Raffaele, da sempre innamorato di Valeria. Mentre le indagini della polizia tentano di sbrogliare il caso, Valeria deve fare i conti con l’immenso dolore per aver perso l’uomo che amava. Una sfida che si fa ancora più ardua quando si convince che per vendicare la morte di Filippo c’è una sola strada: uccidere Raffaele. Il dubbio si insinua sottopelle. Cresce. Diventa ossessione. 

Ebook o cartaceo in vendita su Amazon: https://www.amazon.it/dp/B087YS37B7/
Prezzo ebook: 2,99 €
Prezzo cartaceo: 11,00 €
GRATIS con Kindle Unlimited
Primi capitoli scaricabili in pdf da qui: bit.ly/3f86j0j

Biografia autrice

Maria Teresa Steri è nata nel 1969 e cresciuta a Gaeta. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia si è
trasferita a Roma, dove vive attualmente con il marito. Ha collaborato come giornalista pubblicista
nella redazione di quotidiani e riviste per la scrittura di articoli, la revisione di testi e l’impaginazione.
Cura il blog Anima di carta ( https://animadicarta.blogspot.com/ ) dedicato a chi ama scrivere e leggere.
Si interessa di scrittura creativa e antroposofia. È un’appassionata di Alfred Hitchcock. I suoi autori di
narrativa preferiti sono Ruth Rendell e Joyce Carol Oates. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo
romanzo, “I Custodi del Destino” (Deinotera Editrice, fuori catalogo). Nel 2015 è uscito “Bagliori nel
buio”, un noir sovrannaturale, nel 2017 il thriller esoterico “Come un dio immortale” e nel 2019 la
seconda edizione del primo romanzo, interamente riveduto, con il titolo “Tra l’ombra e l’anima”.
“Sarà il nostro segreto” è il suo ultimo romanzo, pubblicato nel 2020.


ESTRATTO

L’idea di ucciderlo prese forma il giorno del mio compleanno. In altre circostanze avrei organizzato una cena in famiglia, sarei uscita a festeggiare con gli amici o avrei optato per un tête-à-tête in casa, solo io e te. In un altro tempo, un’altra vita. Ormai tu non c’eri più, e celebrare la mia nascita era diventato irrilevante. Un giorno qualunque.
Era tarda mattina, quando scesi in cucina per la colazione e trovai in bella vista una torta, poggiata proprio al centro del tavolo. Una sontuosa costruzione di pan di Spagna al cacao, rivestita di glassa a specchio, sormontata da riccioli di cioccolato e circondata da ciuffi di panna, come una regina attorniata dalla sua corte. In cima spiccava una candelina a forma di “35”. Non era difficile intuire chi l’avesse preparata. Il profumo tentatore del cioccolato si spandeva per la stanza, mentre contemplavo il dolce, combattuta tra la stizza e il desiderio di affondarvi un dito come una bambina incapace di contenersi.

Contatti:
Blog: https://animadicarta.blogspot.com/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/mariateresasteri.books/
Facebook: https://www.facebook.com/mariateresa.steri
Instagram: https://www.instagram.com/mariateresasteri/


Cosa ne pensate? Potrebbe fare il caso vostro? Fatemi sapere, io vi aspetto come sempre!

A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #207 – RACCONTI DI AMORI E SOLITUDINI DI ZUCCHI DANTE

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Oggi sono qui per lasciarvi un nuovo volume che spero possa incuriosirvi e piacervi. Siete curiosi di scoprire una nuova raccolta di racconti? Ecco a voi di cosa parlo, lasciatevi incuriosire:

Racconti di amori e solitudini: presentazione e intervista a Dante ZucchiTitolo: Racconti di amori e solitudini
Autore: Dante Zucchi
Pagine: 100
Editore:  Lupi editore
Link: QUI

Sinossi: La raccolta “I racconti dell’argine” vuole essere un insieme di alcuni brevi racconti legati alla mia
terra, la Bassa modenese, dove l’argine del Secchia è parte fisica ed emozionale del territorio. Dall’argine i contorni dell’orizzonte ti arrivano sfuocati come passati attraverso un filtro magico di un qualche dio dispettoso che prova un sadico piacere nel nasconderti la bellezza del creato. Sull’argine nascono amori e si spengono amori in un susseguirsi di nascita e morte Alla paura atavica dell’esondazione del fiume si è aggiunta recentemente la paura del terremoto
eppure basta il sorriso di una ragazza o la mano caritatevole di uno sconosciuto perché il tuo animo possa vedere la rinascita. L’aria calda e afosa di una notte piena di zanzare, può essere anche quella spensierata di un amore inaspettato e per questo indimenticabile. Una notte nebbiosa può diventare un’occasione festosa e gioviale, dove l’amicizia e l’affetto si ubriacano di parole che superano ogni velleità, ogni offesa, liberandoti da tutti i veleni di questo mondo. L’amore che aspetti non è quello che compri con le auto di lusso sfrecciando nelle freeway americane, o nella profumata Provenza, ma probabilmente ce l’hai lì vicino a te, anche se sei nella Bassa; è sempre stato con te, basta saperlo vedere.


Raccolta premiata con menzione d’onore nel concorso “Metamorfosi”

Dal racconto: Perdere il treno

Quella sera Leo si sentiva solo e qual’é il locale dove la tua solitudine si esprime al meglio? Una
discoteca. Una discoteca affollata ed esplosiva su un divanetto con la testa appoggiata alla spalla di
una sconosciuta più nuda che vestita, con un qualche drink di troppo, con gli occhi chiusi a pensare,
a interrogarsi, a sognare, a piangersi addosso, alle occasioni perdute e alle promesse che in futuro
non sarebbe più successo. Una baraonda di sensazioni, di emozioni che giravano, giravano,
andavano e ritornavano.

Dal racconto: Quando gli dei parlavano agli uomini

….qualcuno avrebbe guardato il cielo e si sarebbe sentito solo e abbandonato da tutto e da tutti e si
sarebbe chiesto “ma non c’è nessuno lassù?” e nessuno avrebbe risposto, lasciando quella domanda
galleggiare all’infinito nell’aria dolce e profumata della notte, …
Dal racconto: Una favola moderna
«Non credo sia amore, Orazio. Solo voglia di qualcuno con cui stare e parlare senza problemi, senza
paure, senza temere di essere fraintesi» ……
«Io ti posso dire tutte le stupidate di questo mondo e poi scherzarci sopra. Anche questo vuol dire
stare insieme. Tu mi accetti e non vuoi niente da me, non pretendi nulla, solo stare qui insieme. Sai
cosa vuol dire per me? Tutto».


BREVE BIOGRAFIA dell’ autore:

Zucchi Dante è Laureato in economia e Commercio nel marzo 1975 presso l’Università di Modena. Sposato con
quattro figli. Dal 1978 ha sempre lavorato in diversi settori ricoprendo diverse figure professionali
soprattutto di carattere amministrativo. Da sempre appassionato di storia, almeno da una trentina
d’anni ha affiancato a questa anche la passione per la scrittura. Interessi ai quali poteva dedicare
solamente parte degli week-end o la notte, fino a quando nell’Aprile 2018 non è andato in pensione.
Libero da impegni professionali ha potuto così dedicarsi completamente alle sue passioni
occupandosi di storia, soprattutto alto medievale, e di scrivere racconti.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere che ne pensate su questo volume ovviamente. Io vi aspetto come sempre.

A presto,
Sara ©

SEGNALAZIONE #206 – L’ULTIMO RINTOCCO DI DIEGO PITEA.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui finalmente in un altro fine settimana e più andiamo avanti più ci avviciniamo all’estate. Speriamo anche che la situazione migliori per tutti, sono davvero esausta di tutto questo marasma. Però, ci tengo a tirarvi su il morale, quindi ecco che vi lascio una libro che spero vi incuriosisca:

L'ultimo rintocco eBook: Pitea, Diego : Amazon.it: Kindle StoreAutore: Diego Pitea
Titolo: “L’ultimo rintocco”
Editore: goWare
Numero pagine: 424
Genere: thriller psicologico
Protagonista: Richard Dale, psicologo Asperger con la passione per la liquirizia e gli scacchi
Personaggi principali: Doriana guerriera, profiler U.A.C.V., Marani commissario U.A.C.V.
Ambientazione: Roma giorni nostri
Trama: “L’essenza del male ha preso forma umana”. È questo che pensa Richard Dale, psicologo e criminologo, entrando nella  camera da letto di un appartamento alla periferia di Roma. A terra giace una donna incinta con un taglio sopra il pube. Del feto nessuna traccia e sulla parete una scritta enigmatica: “Rosso”. A interpellarlo è Marani, il capo dell’Unità Analisi Crimini Violenti, per indagare sull’“Escissore”, un serial killer edonista, crudele e geniale, con il vezzo di lasciare sulla scena del crimine degli indizi che, opportunamente decifrati, permettono di risalire all’identità della prossima vittima. Coadiuvato dalla profiler Doriana Guerrera, Dale analizzerà, come in una macabra caccia al tesoro, le tracce lasciate dall’assassino, ma quando tutto sembra aver fine avrà inizio il vero incubo, che lo porterà a scontrarsi con le sue paure più profonde e con un nuovo rompicapo all’apparenza insolubile… fino allo scoccare dell’ultimo rintocco.

Biografia

Diego Pitea ha 45 anni e vive a Reggio Calabria, nella punta dello Stivale. Ha iniziato a scrivere a causa di un giuramento, dopo un evento doloroso: la malattia di sua madre. Il tentativo è andato bene perché il suo primo romanzo Rebus per un delitto è risultato finalista al premio “Tedeschi” della Mondadori, affermazione ribadita due anni dopo con il secondo romanzo: Qualcuno mi uccida. È sposato con Monica – quella del libro – e ha tre figli meravigliosi: Nano, Mollusco e Belva.

Curiosità

L’idea del libro mi venne mi venne di colpo, come tutte le trame dei miei libri, mentre passeggiavo in vacanza sul lungomare di Palermo. Definita la storia, avevo bisogno di qualcosa per il rompicapo del libro, ma per diverso tempo girai a vuoto. Mi serviva qualcosa di misterioso ma al tempo stesso
reale, qualcosa che la gente avrebbe potuto riconoscere. La soluzione me la diedero le mie agenti letterarie di allora. Mi descrissero un oggetto strano che raccontava una storia straordinaria, quella che serviva per il mio libro. Ne restai talmente colpito che passando da Roma, con il libro già
scritto, volli andare a vederlo. Non mi dilungo troppo per non rivelare nulla della trama. In questo libro compare per la prima volta la figura di Samuele, il figlio di Richard Dale, che avrà una parte
fondamentale nel quarto libro e sono elencate alcune delle passioni di Dale – e mie: scacchi, pittura e le sue famose liquirizie.

Estratto

Prima parte
Capitolo 1
11 agosto
L’uomo in tuta bianca passò loro copriscarpe di plastica, una cuffia e dei guanti azzurri. Li indossarono in silenzio e con movimenti esperti. Era una procedura familiare che eseguivano, ormai, con il pilota automatico, come una liturgia, come la vestizione del prete prima della messa. L’uomo porse loro un barattolo verde. Richard v’infilò controvoglia indice e medio, estraendo una sostanza cerosa bianca che si passò sotto il naso. Odiava quel maledetto odore, odiava quella sensazione di dita attaccaticce e il bruciore che lasciava per giorni, ma era un prezzo che pagava quasi volentieri. Il fetore stagnante proveniente dall’interno l’aveva convinto a non fare troppo lo schizzinoso. «Comincia la festa» fece all’indirizzo di Doriana. Lei annuì. Fece segno all’uomo in tuta bianca di precederli. Oltrepassarono una porta in legno con un buco al centro coperto da un foglio di compensato. Una lampadina pendeva dal soffitto e illuminava un corridoio con l’intonaco scrostato a chiazze irregolari. «La stanza è quella in fondo a destra» fece l’uomo con la tuta bianca. La voce attraverso la mascherina suonò falsa, metallica. Su un tavolinetto sulla sinistra, Richard vide due foto: nella prima una donna con in braccio un bambino di circa tre anni, lo sfondo leggermente sfocato, da cui s’intravedeva uno scivolo e un’altalena; l’altra ritraeva la stessa donna, quasi in primo piano, abbracciata a un uomo stempiato a cui mancava un incisivo; sorridevano, sembravano felici. I sorrisi, i figli, il cane. Lo aveva notato in diversi luoghi nei quali era stato per un omicidio: le persone ci tenevano a mostrare gli aspetti migliori della loro vita, come un esorcismo, come una barriera che tenesse lontano il male. Sarebbe stato bello, pensò. Purtroppo non era servito a niente. Oltrepassarono una cucina che si apriva sulla destra. Un tavolo bianco scheggiato in più punti e quattro sedie, una delle quali spaiata. Diverse macchie di umidità calavano dal tetto in corrispondenza dell’angolo più lontano; erano sul punto di ricongiungersi per attaccare la parte bassa del muro. Svoltarono a sinistra. La porta della stanza da letto. Il fetore, nonostante la canfora, si fece più intenso. Vennero investiti da un’aria pregna, che li avvolse come un sudario. Richard ebbe l’impressione che l’umidità fosse sul punto di condensarsi in tante piccole goccioline. L’uomo con la tuta bianca si scostò e, senza dire niente, ritornò indietro. Davanti, un ambiente quadrato tre per tre. Altri uomini in tuta bianca si muovevano in silenzio come in un rito pagano. Addossato alla parete di fronte vi era un letto con la testiera in ottone e sopra, appeso, un quadro che raffigurava la Madonna, i lineamenti del viso erano stati dipinti in maniera così approssimativa da farla sembrare un efebo. Uno degli uomini del team della scientifica si sporse sul letto, la macchina fotografica a pochi centimetri dal dipinto, per cogliere una scritta sulla superficie del vetro: “Rosso”. Degli schizzi di sangue tracciavano un solco immaginario che partiva da un lenzuolo candido, adagiato sul pavimento, di fronte al letto. Sotto, un corpo.


Che ve ne pare? Fatemi sapere, mi raccomando! Io vi aspetto sempre.

A presto,

Sara ©

 

 

SEGNALAZIONE #205 – LA DONNINA DEI MISTERI DI RONALD ARKHAM.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come va? Ecco qui che arriva un nuovo week end e spero arrivi anche per voi il meritato riposo settimanale. Io in effetti non vedo l’ora che arrivi domani sera. Nel frattempo vi lascio una nuova novità in arrivo:

LA DONNINA DEI MISTERI (Italian Edition) by [Ronald Arkham]Titolo: LA DONNINA DEI MISTERI
Autore: Ronald Arkham
Pagine: 84
Data di uscita:
02 Febbraio 2021
Genere: Raccolta di racconti
Link amazon: https://www.amazon.it/dp/B08X6C6VR3/

Trama: Macabre cronache di una favolosa donnina fuori di testa

BREVI ESTRATTI

“La vita è un mosaico composto da terribili idee di ogni
genere.”

“E’ assurdo come un semplice pezzo di carta possa stravolgere il corso degli eventi.”

“Mentre i raggi delicati dell’alba accarezzavano le case dell’antico borgo, un piccolo cuoricino vivente si destò dal suo prezioso sonno.”

BIOGRAFIA

RONALD ARKHAM è lo pseudonimo di un 32enne brianzolo che lavora come Customer Care in un’azienda di energie rinnovabili. Questa sua prima pubblicazione è una raccolta composta di 8 racconti soprannaturali con una vena umoristica. La protagonista di tutte le storie è sempre Pillolina, una dolce donnina che durante episodi di vita quotidiana si imbatte in fenomeni paranormali. In estate pubblicherà il suo primo
romanzo MORTE VERDE.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere ovviamente, io sono curiosa come sempre di sapere che ne pensate!

A presto,

Sara ©

 

SEGNALAZIONE #204 – LA VENDETTA DI NIRAK DI MARIA CRISTINA PIZZUTO.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state? Eccoci qui con una nuova uscita che spero possa incuriosirvi. La copertina è molto semplice e la storia sembra particolare. Che ve ne pare? A voi:

Titolo: La vendetta di Nirak
Autrice: Maria Cristina Pizzuto
Genere: Fantasy con connotati fiabeschi, romantici e gotici.
Pagine: 146
Editore: PubMe
Uscita: 24 febbraio 2021
Formati disponibili: Cartaceo 15,00€
Trama: Questo libro raccoglie la trilogia delle avventure di Castel Marina, o meglio le peripezie all’interno di un Castello di un piccolo borgo, che sorge a picco sul mare. Esse sono delle storie raccontate, da nonna Erica ai nipoti, in una delle tante vacanze invernali davanti ad un caldo caminetto. Si parte a descrivere l’infanzia e l’adolescenza della Signorina Elisabetta, la figlia del Sig. Nirak, padrone del castello, fino ad un fatidico incidente, che porterà Elisabetta alla morte e così anche a quella di suo padre. Il Castello diventerà un albergo. Da qui parte il susseguirsi di persecuzioni e vendette del fantasma del Sig. Nirak nei confronti dei clienti, alla ricerca di un’anima simile a quella della sua bambina deceduta e farla sua per sempre. Ma lo spettro non ha fatto i conti con lo spirito di Elisabetta, che continuerà a proteggere le persone prese di mira, dall’incubo del fantasma di suo padre. Solo il sacrificio di Sabrina, molto simile caratterialmente ad Elisabetta, porrà fine a tutte le vendette del Sig. Nirak restituendo tranquillità alle generazioni future.

BIOGRAFIA

Sono nata a Milano e la mia infanzia l’ho trascorsa a Bresso (MI) All’età di 13 anni la mia famiglia si è separata. Mio papà è rimasto a Bresso, (MI) mentre io e mio fratello di 10 anni in meno di me, siamo andati ad abitare a Gorgonzola (MI). Ho fatto lì tutte le superiori. Era un liceo scientifico sperimentale ad indirizzo ambientale. Ho fatto i primi 6 mesi di università alla Bicocca con facoltà di Geologia. Al secondo anno avrei potuto prendere l’indirizzo di geologia marina ma mi sono fermata molto prima perché avevo capito che non era quella la mia vera vocazione. Appena ho trovato lavoro sono uscita da scuola. Ho scritto dalla 3° media circa, in primis poesie poi mi sono dedicata sia a quelle che a scrivere racconti con modalità diverse di scrittura. Attualmente abito a Fara Gera d’Adda (BG).


Cosa ne pensate? Fatemi sapere, mi raccomando! Io vi aspetto e vi abbraccio.

A presto,
Sara©

SEGNALAZIONE #203 – TUTTO CIO’ CHE SIAMO DI MONICA BRIZZI.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Come state miei cari lettori? Eeeeeeh eccoci qui finalmente con una nuova uscita che spero possa interessarvi, soprattutto agli animi romanticoni 😀 Infatti vi porto una storia che spero vi emozionerà. A voi:

Segnalazione: "Tutto ciò che siamo" di Monica Brizzi, Self Publishing - La  bottega dei libriTitolo: Tutto ciò che siamo 
Autore: Monica Brizzi
Genere: contemporary romance – autoconclusivo 
Serie: Social Series #2
Editore: self publishing 
Uscita: 1 marzo
Formato: ebook e cartaceo
Prezzo: € 2,99 
Pagine: 234
Link di acquisto:
Amazon
Kobo 

Sinossi/ quarta di copertina:

Gianluca Zetti è il mio peggior amico. O miglior nemico.  È intelligente e acuto, superficiale e poco empatico. Bello, ricco e con il mondo ai suoi piedi. È un ex calciatore, attualmente giornalista. È la mia nemesi. E lavoriamo insieme. Zoe Liu Gambetti è una giornalista, la migliore del suo genere. Bella da far male, vegana e orgogliosa, è la mia spina nel fianco. Da tutta la vita. La sua scrivania è a due passi dalla mia. Il che significa che sono finito.  

La Social Series è composta dai romanzi autoconclusivi:

  • Per un bacio e (molto) più
  • Tutto ciò che siamo 
L’autrice:

Autrice. Moglie. Mamma. Lettrice. Docente. Adora inventare storie e scriverle. Oltre a Tutto ciò che siamo è autrice della trilogia La Principessa dei Mondi e dei romance Ogni singola cosaAmore, libri e piccole follieÈ qui che volevo stare e Per un bacio e (molto) più, primo volume stand alone della Social Series.

Seguila su
 

Come vi sembra? Potrebbe fare al caso vostro? Potrebbe piacervi? Fatemi sapere, ovviamente. Io come sempre vi aspetto.
A presto,
Sara ©