RECENSIONE SERIE TV # – RUSSIAN DOLLS SEASON 2, SU NETFLIX.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui di nuovo con una nuova recensione per voi. Questa settimana parto con una serie TV che ho concluso in settimana e di cui volevo parlarvi anche per avere un’opinione differente dalla mia. Siete curiosi di sapere di cosa sto parlando e cosa ne penserò? Ecco a voi:

russian-doll-stagione-2-2022-posterTitolo: Russian Doll
Stagioni: 2
Episodi: 7
Generecommedia nera
Durata25 min circa (episodio)
Piattaforma: Netflix
Trama: Ambientata quattro anni dopo che Nadia (Natasha Lyonne) e Alan (Charlie Barnett) sono scampati insieme al loop temporale della mortalità, la seconda stagione di Russian Doll continua a esplorare tematiche esistenziali attraverso una lente fantascientifica e spesso umoristica.

TRAILER


RECENSIONE

russiandoll's GIFs on Tenor

La storia di Nadia e Alan questa volta esplora una tematica del tutto differente a quanto accaduto nella prima stagione. Siamo quattro anni dopo gli eventi che sono accaduti nella prima stagione e i due si sono ripresi a malapena dalle loro continue morti che hanno sulle spalle. I due sono rimasti amici e si confidano anche nel momento in cui un treno invece di portarli a destinazione finisce per portarli al tempo dei loro genitori che anch’essi prendevano quello stesso treno e a vivere la loro vita. Nadia si ritrova a indossare i panni di sua madre e di sua nonna pur rimanendo se stessa così come Alan.

Ma è possibile cambiare il passato? Quali risvolti avrà sul loro futuro? Cosa cambierà per Nadia e Alan, questo continuo viaggio sui treni che li porta a cambiare il tempo, le azioni e persino loro stessi?

Wearing My Shades Nadia Vulvokov GIF - Wearing My Shades Nadia Vulvokov  Russian Doll - Discover & Share GIFs

La storia, almeno rispetto a quella iniziale, molto più macabra e noir nonostante sia ironica e con un linguaggio forbito, con cui Nadia mantiene il pezzo e la scena per tutta la serie, ci fa vedere Nadia sotto un aspetto totalmente differente e ci pone davanti un cambiamento, della maturità. Il personaggio di Nadia, infatti, nonostante non ami particolarmente questi soggetti, rende bene e il ruolo le si addice sia nei modi che nella struttura generale della storia. L’attrice è davvero molto brava nel suo ruolo, su questo non c’è dubbio, anche se a volte il suo noir e il suo humor finiscono per essere anche un po’ troppo pesanti ( ma quello è parte del personaggio e non dell’attrice, sia chiaro).

Alan, rispetto alla prima stagione che era leggermente più presente e più dinamico, finisce per essere quasi un suppellettile, quasi di troppo. Infatti si, viene raccontata anche la sua storia e il suo passato ma non c’entra nulla con il contorno e con il contesto di Nadia e finisce per essere quasi un più non indispensabile e per nulla necessario. E la cosa mi è dispiaciuta visto che è il personaggio che ho preferito nella prima season. Ho trovato, infatti, molto più interessante e carina la storia dei parenti di Alan, visto che la madre e la nonna mettevano in evidenza la storia del muro di Berlino e il fatto dei neri in tempo di guerra.

Russian Doll Season 2 Trailer (2022)Il personaggio che qui ho amato è stato quello di Ruth, già fondamentale nella prima stagione, visto che è la confidente numero uno di Nadia e quella che è le è stata come una madre. E’ un personaggio che è dolcissimo e si lascia amare puntata dopo puntata e si avrà, in questa stagione, la possibilità di conoscerlo anche durante la sua giovinezza e nel suo rapporto con la madre di Nadia, Nora.

gif: russian doll | Explore Tumblr Posts and Blogs | TumgirLa cosa che più di tutte mi ha lasciato perplessa, di questa stagione, è la tematica e il messaggio. Inizialmente non si capiva dove volesse andare  a parare con questo nuovo discorso del passato e del fatto di prendere i panni dei propri genitori, anche perché è ben noto che cambiare il passato non porta mai nulla di buono (e infatti finisce per essere così). Ma non è solo questo, mano a mano che si prosegue nella visione si prende coscienza del perché questo sta avvenendo, cosa che sull’impatto dei personaggi funziona eccome. Il problema è il vero e proprio messaggio che viene trasmesso, che finisce per essere altresì banale e scontato. Ho finito di vedere la stagione dicendo fra me e me: “Sul serio? E’ così banale la questione?”

alan zaveri | Explore Tumblr Posts and Blogs | TumgirE’ pur vero che, anche la prima stagione non è che trattasse una tematica così originale e innovativa, però mi aspettavo un qualcosa di più, di cui sono rimasta delusa da una parte e non troppo delusa dall’altra. Anche perché dopo aver visto il trailer di questa seconda stagione non sono partita troppo entusiasta, visto che non mi ha preso particolarmente.

Consiglio la serie? Nel suo complesso non è male, perché gli attori sono bravi e spingono chi vede a proseguire nella visione per vedere dove si vuole andare a finire con tutto ciò che accade. Quindi sotto un certo punto di vista la consiglio. Sotto il punto di vista dell’originalità, invece, non tantissimo. Però non lo reputo tempo sprecato, è stata un passatempo simpatico e ben strutturato complessivamente.


Cosa ne pensate di questa serie e di questa seconda stagione? L’avete vista? La vedrete? Fatemi sapere, io come sempre vi aspetto, ovviamente.

A presto,

Sara ©

One thought on “RECENSIONE SERIE TV # – RUSSIAN DOLLS SEASON 2, SU NETFLIX.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.