REVIEW PARTY: Recensione in anteprima #559 – DISCESA TRA I MOSTRI DI NEON YANG.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con il seguito della serie: siamo arrivati al terzo volume. Ringrazio ancora una volta la Mondadori Oscar Vault per la lettura e Miriam di Me and Books per aver organizzato l’evento in questione. Siete curiosi di sapere di cosa parlerà questo terzo volume? Ecco che ve ne parlo:

9788804745112_0_536_0_75Titolo: Discesa tra i mostri
Autore: Neon Yang
Data di uscita: 23 novembre 2021
Pagine: 144

Link d’acquisto: https://amzn.to/3JsqeFr
Trama: Qualcosa di terribile è successo all’Istituto di Metodi Sperimentali Rewar Teng. Quando sono arrivati, gli investigatori del Tensorato si sono trovati davanti a una distesa di sangue e ossa a perdita d’occhio. Uno degli esperimenti dell’Istituto è sparito, e non ha lasciato superstiti. Gli investigatori tornano alla capitale senza molti indizi, ma con due prigionieri: il capo dei terroristi Sanao Akeha e unə suə compagnə conosciutə come Rider. L’investigatrice Chuwan si trova davanti a un rompicapo. Cos’è successo realmente all’Istituto? Cosa stanno cercando di nascondere i suoi superiori? E perché ha l’impressione che gli strani sogni che fa la stiano spingendo a imboccare un percorso sempre più stringente al quale non può sottrarsi?

RECENSIONE

Review & Designs: Tensorate Novellas – Read at MidnightLa storia ha inizio in maniera del tutto differente dai volumi precedenti, in quanto si compone di documenti e testimonianze del caso di Rewar Teng, all’Istituto di Metodi Sperimentali.  Quanto è successo sembra essere devastante e il Tensorato ha trovato morte, sangue e ossa da far rabbrividire. L’investigatrice Chuwan si troverà davanti ad uno dei casi più difficili , interrogando due personaggi che noi ormai conosciamo bene: Sanao Akeha, uno due due gemelli figli della Protettrice, e Rider e non potrà fare a meno di cercare di trovare in loro e attraverso di loro qualcosa che spieghi quanto accaduto.

Cosa può essere successo? E cosa c’entrano in tutto questo Akeha e Rider? Perché venivano fatti questi esperimenti e a cosa conducono? Qual è la verità su quanto accaduto all’Istituto di Rewar Teng?

Idioti. Avrebbero dovuto fare qualche ricerca in più, perché io non sono affatto quella persona. Non sono arrivata dove sono oggi giocando alla brava ragazza e chinando la testa. Qualunque cosa stiano tentando di nascondere, io la scoprirò. Li farò pentire di avermi sottovalutata.

La trama è  ben scritta e la sua brevità bene o male sancisce anche la lunghezza del volume che, mano a mano con l’andare avanti nella serie è diminuita a vista d’occhio. Questa riporta quanto accade all’interno del volume trattandola in modo generale lasciando al lettore un quadro di cosa troverà e di come si svolgerà questa parte della storia che pone avanti a tutti i due personaggi su cui l’autore si è focalizzato meno e che abbiamo conosciuto nei volumi precedenti.

La copertina Si rifà ai volumi precedenti portando anche qui uno stile unico, orientale che si mantiene così come l’originale stesso ci presenta i piccoli volumi della serie. Sto apprezzando tanto queste copertine anche se avrei preferito che il tutto fosse gestito in un unico volume. Nonostante questo, però, non posso dire che la copertina non mi piace e apprezzo che sia stata mantenuta tale e non sia stata raffazzonata senza logica. Il titolo è la vera e propria chiave del volume, anche se non sembra esserlo a vederla così. Ciò che accade a Rewar Teng è un vero e proprio abominio: non solo una ricerca dei “mostri” ma una discesa fra le atrocità e i mostri che hanno creato tutto ciò che vedrete nel corso della lettura verso gli esperimenti fatti e via dicendo. Un titolo che riprende quanto più di importante del volume e viene tradotto dall’originale così com’è: The Descent of monsters.

L’ambientazione e l’epoca si mantengono sulla linea del volume precedente susseguendosi solo negli anni, in cui ormai Akeha e Mokoya così come Rider e gli  altri continuano a crescere e a mutare all’interno del Tensorato e del Protettorato stesso.

Come ci si comporta dopo aver preso la decisione peggiore della propria vita? A quanto pare, si passano due giorni con i sensi annebbiati dall’alcol, si rifugge il lavoro e si manda via chiunque bussi alla propria porta. Rimpianti? Troppi da elencare.

Exclusive Interview: "The Descent Of Monsters" Author Neon Yang ... .I personaggi di questa storia sono differenti da quelli che fino ad ora si sono mossi nei volumi precedenti. Laddove prima i protagonisti erano i due gemelli Akeha e Mokoya, adesso i protagonisti sono l’Investigatrice Chuwan e i racconti di Rider che cerca anch’esso il suo gemello.

Avremo modo di conoscere al meglio Rider che spera di ritrovare la parte mancante, di trovare se stessə, oltre che il suo gemello – sempre se ancora in vita. Rider è sempre statə forte, coraggiosa, determinata ma è da tempo che sente una mancanza nel cuore e vedendo i due gemelli Akeha e Mokoya capisce ben presto che la parte mancante risiede proprio lì, in un fratello gemello.

Chwan è una persona puntigliosa, precisa e determinata a scoprire la verità. E’ un personaggio curioso, che lascia spazio all’immaginazione e che piace sia nelle sue dinamiche che nel cercare di scoprire la verità ad ogni costo, anche se questa può costare davvero cara. 

Due personaggi agli antipodi ma che di base sembrano possedere delle caratteristiche che lə accomunano.

Quanto si può andare avanti senza dormire come si deve, prima di crollare e tramutarsi in un involucro animale di emozioni omicide? Tre giorni? Due settimane? E quanto si accorcerebbero questi tempi, se le notti insonni fossero costellate di dannatissimi incubi? Mi sento più morta che viva, non so se sia perché la mia testa è infestata dai fantasmi, o se perché il mio corpo sta cedendo. Sì, un’altra notte, un altro fottuto sogno delirante. Questa indagine non mi lascerà mai riposare. L’incubo sembrava vero. Diverso.

Review & Designs: Tensorate Novellas – Read at MidnightIl perno centrale di questa storia si basa esclusivamente su quanto accaduto a Rewar Teng e questo focalizza l’attenzione su quell’evento principale scatenato da qualcosa che in quel momento sembra aver distrutto ogni cosa ma che, al contempo, ci rivelerà ancor di più.

Lo stile utilizzato dall’autricə è il medesimo dei volumi precedenti, scorrevole e lineare anche se scritto in maniera articolata e ricca. La storia si divide in due parti: L’investigatrice e La fuggitiva e queste due parti vien da sé che mostreranno dapprima tutto il resoconto dell’Investigatrice Chuwan e tutta la sua raccolta di documenti e file oltre che di sue trascrizioni e poi si passerà ai fatti veri e propri in cui si agisce e si capisce finalmente cosa sta accadendo e cosa è accaduto a Rewar Teng.

La storia si compone, a differenza dei volumi precedenti, in una serie di documenti, registrazioni, confessioni, documenti che l’investigatrice sta tenendo d’occhio e sta valutando oltre agli interrogatori, per capire cosa è accaduto nell’Istituto e se quello che viene riportato da Rider possa essere la realtà dei fatti o meno. Sembra difficile per lei crederle ma è altrettanto difficile non mettersi in discussione e pensare che queste cose possano essere accadute e che il tutto è ancor più misterioso di quanto sembri. Il bello di questo terzo volume risiede proprio in questo e nella capacità di riunire il tutto creando un mix che mette dubbio persino al lettore, incuriosendolo e portandolo fino alla fine.

La cosa che invece non mi ha fatto impazzire è la trovata del gemello per Rider. Perché si deve ridurre tutto alla figura del gemello? Ok gli esperimenti e tutto il discorso che c’è dietro, ma trovo che la congiunzione che viene a crearsi su questo piano sia banalotta e non del tutto originale. Mi sarei aspettata un altro tipo di approccio per una dinamica di questo tipo e quindi la cosa dei gemelli mi ha lasciato un po’ “meh”.

È questa la parte peggiore di tutte. Il dubbio che avrei potuto salvarli, se li avessi liberati prima. Ho atteso di essere al sicuro nella mia stessa felicità prima di cominciare a cercarli, e per tutto quel tempo, loro sono rimasti soli e incatenati a questo fato. La mia più grande paura non è quella di trovare qualche genere di scatenata creatura animalesca dallo sguardo selvaggio, ma quella di incontrare un mostro a tutti gli effetti: una persona interamente umana, ma dal cuore di pietra, incattivita da tanti anni di crudeltà. E se non fossero più uno strumento schiavizzato dal Protettorato, ma un’arma che agisce per loro conto? E se fossero la prova di ciò che avrei dovuto sapere sempre, e cioè che esiste qualcosa di sbagliato dentro di me, qualcosa che aspetta solo le condizioni adatte per manifestarsi?

Il libro è un piccolo volumino che riprende di passaggio dei personaggi precedenti e ne aggiunge di nuovi mantenendo l’ambientazione e seguendo le dinamiche negli anni in un susseguirsi di dinamiche che catturano e coinvolgono il lettore attraverso un fantasy orientale carino e originale. Un libro da leggere in sequenza ai precedenti ovviamente.

Neon Yang ci porta ancora una volta nel Protettorato alla ricerca di un gemello, e alla scoperta della verità su un Istituto misterioso e pericoloso. Cosa sarà successo a Rewar Teng? Siete pronti a scoprirlo veramente?

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo.

tre e mezzo

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Trovate qui le altre recensioni ovviamente. Io come sempre vi aspetto:

272886453_4684835778232825_3104589114849278899_n


Vuoi acquistare Discesa tra i mostri e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Discesa tra i mostri o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Vi sta piacendo la serie di cui vi sto parlando? Che ne pensate? Siete curiosi oppure non vi ispira? Io come sempre vi aspetto.

A presto,

Sara ©

One thought on “REVIEW PARTY: Recensione in anteprima #559 – DISCESA TRA I MOSTRI DI NEON YANG.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.