RECENSIONE #553 – GALATEA DI MADELINE MILLER.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Una nuova recensione per voi, che vi aspettava da un pochino di tempo. Sono qui per parlarvi di questo bel libro che spero possa incuriosirvi e di cui ringrazio la Sonzogno per avermi permesso la lettura. Ecco di cosa sto parlando:

41vh8qrk3ul._sy264_bo1204203200_ql40_ml2_Titolo: Galatea
Autore: Madeline Miller
Pagine: 72
Data di uscita: 21 ottobre 2021
Link d’acquisto: https://amzn.to/3EucY0i
Trama: Galatea, la statua che la dea Afrodite ha reso viva in uno slancio di benevolenza verso Pigmalione, il grande scultore greco, è ora una donna a tutti gli effetti: la sua bellezza uguaglia, o probabilmente supera, quella della marmorea opera d’arte del suo creatore. Dopo averla presa in moglie, l’uomo pretende che lei lo ripaghi incarnando altissime virtù di obbedienza e umiltà, assoggettandosi al suo desiderio. Così, per quanto Galatea provi un sottile piacere nell’usare la propria avvenenza per manipolare lo sposo, in lei comincia a farsi strada un sentimento di ribellione. Nell’ossessiva speranza di fermarla, il marito la tiene sotto stretta sorveglianza in una clinica, controllata da dottori e infermiere. Ma quando le nasce la figlia Pafo, in Galatea si desta un vigile istinto materno, pronto a esplodere al primo segno di pericolo. Ormai è troppo tardi per ostacolare la decisione di spezzare le catene della sua prigionia, costi quel che costi.

RECENSIONE

La storia ha inizio con Galatea, la statua che la dea Afrodite ha reso viva e non più una statua per una benevolenza verso Pigmalione, uno scultore greco molto famoso. Galatea è una donna bellissima e invidiata da tutti e viene tenuta nascosta in una struttura di infermieri che la tengono sotto controllo così che non possa fuggire, dopo l’ultima volta. Pigmalione l’ha presa in moglie e pretende che lei ricambi con obbedienza rimettendosi sempre al suo desiderio, come e quando vuole e lei non solo prova un briciolo di sottile piacere a cercare di manipolare l’uomo che ha sposato grazie alla sua avvenenza ma vuole ribellarsi. L’unica cosa che sembra costringerla a restare è la sua piccola figlia Pafo ma rimanere così sembra impossibile e trascinarci anche sua figlia le porta un dolore troppo grande.

Cosa farà Galatea per ostacolare Pigmalione? Riuscirà a raggiungere la tanto agognata libertà per se stessa e per sua figlia Pafo? Cosa cambierà nella sua vita da questo momento in poi?

Il ritorno di Madeline Miller con “Galatea”, conturbante rivisitazione del  mito di Pigmalione – ilLibraio.it

La trama è semplice e ben scritta anche se sembra che  viene scritto perfino troppo rispetto a quanto e a come si pone la storia. Dico questo perché il volume di per sé è molto piccolo e la trama ci fa un riepilogo fin troppo ampio di ciò che andremo a trovare. Quindi ben scritta, e ben costruita ma troppo ricca di dettagli che sarebbe meglio scoprire in sede di lettura e non così, ovviamente. E’ pur vero che è difficile descrivere questo libro in poche parole ma sarebbe stato sicuramente più opportuno qualcosa in meno che in più visto la lunghezza della storia stessa.

La copertina di questa edizione la trovo davvero molto bella e il profilo rende davvero quello che sembra essere Galatea. Una ragazza che sembra delicata e bella come una statua ma che è ben composta e che ha un profilo sinuoso e bello. Il titolo rappresenta il personaggio stesso e viene messo in risalto proprio quello, la protagonista effettiva di questa storia, Galatea. Quindi quale connubio migliore di questo utilizzato per questa edizione meravigliosa?

L’ambientazione non è specificata anche se immagino si tratti della Grecia ovviamente; l’epoca anche non è data sapersi anche se, più che utilizzare un epoca antica sembra quasi ci sia qualcosa di moderno nel sottofondo anche se non viene detto nulla di particolare. Trovo che comunque non sia particolarmente necessario visto il fatto che la storia è talmente breve che anche se lo fosse finisce per essere irrilevante.

Il ritorno di Madeline Miller con “Galatea”, conturbante rivisitazione del  mito di Pigmalione – ilLibraio.it

I personaggi di questa storia non sono tantissimi. La protagonista vera e propria è Galatea. Vengono mostrati Pafo e Pigmalione ma alla fine il più importante e la voce che trascina la storia con sé è anche la voce narrante.

Galatea nasce come una statua, bellissima e perfetta nei suoi lineamenti. La dea Afrodite per un segno di benevolenza verso il famoso scultore Pigmalione trasforma la statua in una persona, fragile e delicata che inizialmente verrà manipolata, sedotta e anche abusata da quello che diventerà suo marito. E’ un personaggio chiuso, schivo e fragile, estremamente fragile oltre che solo. E’ una donna che cerca il riscatto da una prigionia mentale, non solo fisica e che cerca la libertà per se stessa e per il proprio corpo, così come la cerca per la propria figlia.

Dopo che sono nata, ha cercato di tenermi rinchiusa il più possibile, ma c’era la servitù, e la gente cominciava a parlare della moglie dello scultore, e di quanto fosse strana, e di come una simile bellezza potesse discendere solo dagli dèi.

Il perno centrale di questa storia gira tutto attorno a Galatea e a come si sente sia emotivamente che fisicamente. A quanto si senta sola e abbandonata ma anche sfruttata e abusata. La sua ribellione si scatena in un impeto improvviso in cui lei ha bisogno di riconquistare la sua libertà e vuole la stessa cosa per la sua piccola bambina.

Lo stile dell’autrice all’interno del volume è lineare, scorrevole e molto fluido, scritto in prima persona dal punto di vista di Galatea, la protagonista principale. E il suo parlato è molto attraente, quasi poetico e delicato.

Il volume è molto piccolo e parlare di questo senza finire per fare spoiler è davvero molto difficile. La cosa bella di cui posso parlarvi e che vi farà innamorare di questa lettura sono le illustrazioni delicate e dai colori singolari, scelti per questa storia e selezionati appositamente. Rendono il tutto, dalla prima all’ultima pagina, davvero bella, poetica, dolce a rendere il tutto ancor più leggero e “immersivo” nella lettura nonostante le tematiche non propriamente leggere.

Infatti la cosa più importante è la tematica trattata nel volume: quella della donna fragile, legata all’uomo, manipolata, abusata, ricattata, sola. Della donna che ha difficoltà a ribellarsi e che viene manipolata dal suo stesso compagno. L’abuso in questa storia qui è evidente, così come il manipolare l’altro e Galatea finisce in questo vortice orribile e pericoloso che la porta a pensare alla fuga, che la porta a salvaguardare sua figlia e se stessa e che la porta lontano da tutto quello che conosce, seppur sia sconosciuto. Trovo che la scelta sia stata ben composta, sia per quanto riguarda la tematica trattata, sia per come sia stata composto il tutto.

Il ritorno di Madeline Miller con “Galatea”, conturbante rivisitazione del  mito di Pigmalione – ilLibraio.it

Il libro in questione è un libro molto delicato, intenso e pieno di tematiche profonde, che di sicuro non sono lasciate al caso. Invito alla lettura del volume se ne avete la possibilità perché è uno di quei libri da tenere sicuramente in considerazione sul comodino. Consiglio la lettura.

Madeline Miller ci porta ancora una volta nel mondo dell’antica Grecia, rispolverando miti e leggende o antiche statue che rimandano a divinità famose e importanti nella mitologia greca. Una storia breve, intensa, 

Il mio voto per questo libro è di: 4 balene.

Senza titolo-2

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Galatea e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Galatea o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Potrebbe piacervi questo volume? Fatemi sapere, io ovviamente vi aspetto come sempre.

A presto,

Sara ©

One thought on “RECENSIONE #553 – GALATEA DI MADELINE MILLER.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.