REVIEW TOUR: Recensione #489 – TUTTO A POSTO TRANNE L’AMORE DI ANNA PREMOLI

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci qui con un nuovo evento per voi che spero vi piacerà. Ho sempre adorato la Premoli per la sua leggerezza, per la sua ironia e il fatto che le sue letture siano scorrevoli e divertenti, pertanto non potevo tirarmi indietro di fronte a quest’evento di cui ringrazio sia l’organizzatrice, sia la Newton Compton Editori. Ecco qui che ve ne parlo:

tutto-a-posto-tranne-lamore-x1000

Titolo: Tutto a posto tranne l’amore 
Autore: Anna Premoli
Pagine: 320
Data di uscita: 08/02/2021
Prezzo: 12 euro
Link d’acquisto: https://amzn.to/3prUUgJ
Trama: Ludovico Paravicini è decisamente prevenuto in fatto di donne, ma chi non lo sarebbe, al posto suo? L’epilogo del suo grande amore è stato infatti davvero infelice. In una parola: divorzio. E per giunta non è stato nemmeno amichevole: Ginevra, la sua ex moglie, anni fa ha fatto armi e bagagli e preteso da lui un lauto assegno di mantenimento, autorizzandolo a pensare il peggio di lei. E adesso Ludovico sarebbe ben lieto di continuare a nutrire questa convinzione. Ma all’improvviso Ginevra ricompare e sembra molto determinata nel volergli far cambiare idea. A volte capita che le persone che si pensa di conoscere meglio riservino delle sorprese assolutamente imprevedibili. E non è detto che queste sorprese siano negative…
 

RECENSIONE

Love is patient Love is kind printed on burned paperLa storia ha inizio con il pranzo della domenica in casa della madre di Ludovico Parravicini. E’ una tortura essere lì a sentire sua madre che gli rimbrotta il fatto che deve dimagrire e che non ha nipoti per via di lui e di sua sorella mentre le sue amiche sono tutte già nonne. Ludovico non è pronto a sentire questo ne tantomeno il fatto che sua madre abbia parlato con Ginevra, la sua ex moglie che sembra essersi stranamente preoccupata per la sua forma fisica dopo aver fatto i bagagli ed essere sparita per essere caduta tra le braccia di un altro, diverso tempo prima. Ludovico non sembra essere convinto di ciò che sta succedendo, ne tantomeno di cosa sta architettando sua madre e la sua ex Ginevra. 

Cosa vuole adesso Ginevra? Perché tanta preoccupazione per lui? Cosa sono tutte queste coincidenze che accadono nella vita di Ludovico e che l’hanno portato a parlare nuovamente con la sua ex moglie? Cosa accadrà nella vita di Ginevra e di Ludovico ora che sembrano essere così lontani l’uno dall’altra?

Sono le piccole cose, si dice tante volte, ma non lo capisci appieno finché all’improvviso non lo sono più.

La trama è giusta, semplice. Non dice tantissimo ne spiega i tempi in cui la storia è ambientata ma mette la giusta curiosità e quanto basta. Ovviamente trovo sia una trama giusta e sono stata curiosa fin dal primo momento dell’uscita di questo volume.

La copertina della storia è adatto quantomeno alla Premoli, visto che tutta la collana dei libri rosa, specialmente di questa autrice alla Newton, segue ormai questo imprinting. L’immagine mi piace molto anche se, parlando di due divorziati non si capisce a pieno il significato della sposa che butta giù il marito. E a pieno non la comprendo veramente non trattandosi di un matrimonio ma di ciò che c’è dopo, o meglio dopo che questo è finito. Nonostante questo ci sono molti dettagli nei personaggi e in special modo nel cane, che si possono intravedere da questa copertina, per cui alla fine la trovo giusta e divertente. Il titolo è azzeccatissimo, soprattutto dopo aver letto il volume. Trovo sia dolce e una scelta semplice e interessante. Sicuramente titolo e copertina sono una buona accoppiata.

L’epoca è senza dubbio odierna, ambientata proprio tra la fine del 2019 e gli inizi in cui il 2020 ha cambiato le nostre vite costringendoci alla lontananza e alle restrizioni; l’ambientazione è Milano ed è chiaro come dalla storia questo risulti e venga citato più di una volta, facendo passeggiare e vedendo i personaggi spostarsi nella grande città lombarda.

«Tranquilla, ormai cerco sempre di farmi trovare psicologicamente pronta al peggio. Ti evita un sacco di delusioni successive». «Vorrei dirti che non serve ma, ahimè, a un certo punto della vita ci si stanca anche di rimanerci male. Perciò hai la mia totale comprensione», sospira. «Su questo tema potrei tranquillamente scrivere un’enciclopedia…».

man in black jacket sitting on blue couchI personaggi di questo volume non sono molti, principalmente sono soltanto i due protagonisti e voci narranti di questa storia.

Ludovico è un uomo molto metodico, preciso ed ha sempre una definizione per tutto. E’ un uomo che ha messo su qualche chilo da quando non sta più assieme a sua moglie e non sopporta molto gli animali oltre ad avere una scarsa sopportazione di sua madre quando rompe le scatole nei suoi confronti. E’ un uomo molto semplice ma al contempo molto agiato, ama la sua vita e il suo lavoro che condivide con i suoi due colleghi e amici di sempre. E’ un personaggio alternativo e molto insicuro seppur si nasconda dietro un’ala di sicurezza.

Ginevra è una donna che ha sempre voluto essere se stessa, fare il lavoro che le piace e vivere secondo le sue stesse regole. Non amava fare la segretaria come faceva in precedenza e l’interior designer la fa sentire completa, viva e finalmente utile. E’ una donna che studia e lavora fortemente e che ha sempre frainteso l’ex marito scambiando il suo carattere chiuso per menefreghismo o per il fatto che pensasse di allontanarla volontariamente. Ginevra sembra aver preso possesso della sua vita e di aver compreso al meglio ciò che ha sbagliato in passato, specialmente con il suo ex marito. Ma il suo ex sarà disposto a riprendere in mano ciò che lei aveva lasciato andare?

Io me lo sono chiesto spesso, invece. Cosa sarebbe successo se non fossi stata così stupida. Cosa sarebbe successo se non avessi avuto bisogno di buttarmi fra le braccia del primo uomo che passava. Cosa sarebbe successo se avessi avuto il coraggio di affrontare i miei problemi chiamandoli con il loro nome. L’impressione è che per questa sera sia stato detto fin troppo. Certe verità richiedono un successivo momento di riflessione. O almeno, sento il bisogno di ragionare a fondo su alcune cose che sono state dette nell’ultima ora prima di poter andare avanti a scavare.

Il perno centrale di questa storia è l’allontanamento tra Ginevra e Ludovico. Tutto sembra finito ormai fra loro due ma Ginevra non sembra mollare la presa nonostante sia lei quella ad aver abbandonato il marito per un altro uomo o per il fatto di non aver capito Ludovico a pieno nella loro vita di coppia. Quando Ginevra sembra rimettere piede in quella dell’ex marito, cominciando col ridare indietro i soldi del mantenimento tutto cambia, persino le certezze di Ludovico.

silhouette photo of woman biting her eyeglassesLo stile utilizzato in questo volume ci tuffa fin dal primo momento nello stile della Premoli, che era davvero tanto che non mi ritrovavo a leggere. Scritto sotto due punti di vista differenti, tra quello di Ludovico e quello di Ginevra, la storia mette in risalto i due personaggi donando qualcosa di ciò che anche l’autrice sta vivendo nel momento odierno. Ho faticato a trovare totalmente scorrevole questo volume sia per la realtà contenuta sia per il tipo di storia a cui trovo difficile credere veramente. Non lo trovo impossibile, perché non è detto ovviamente ma altamente improbabile. 

La situazione attuale ha sicuramente impattato sullo stile e sulla storia dell’autrice e, questo vuoi o non vuoi, si vede. Con ogni probabilità posso comprendere che stare chiusi in casa e affrontare la situazione in cui tutti stiamo passando non stimoli la creatività e sia difficile trovare l’ironia giusta, la storia giusta o quel che sia. Ho trovato anche la storia appesantita dalla realtà odierne e, avendo voglia almeno nella lettura di fuggire a tutto questo, trovo che la storia appesantisca ancor di più il tutto. Ho trovato l’autrice del rosa, che adoro tra l’altro, spenta e poco creativa. Non so spiegarvelo in altre parole ma non sono rimasta colpita da tutto questo.

Ho trovato il libro semplice, un amore che si ritrova dopo momenti difficili e in circostanze davvero particolari oltre che decisamente ambigue: gli assegni del mantenimento restituiti, tutta la questione sembra davvero strana, non so spiegarvi come. Il libro e la storia sono difficili, persino il loro amore

Forse l’amore destinato a durare non è tanto quello di chi ha osato salire più in alto di tutti, ma di quelli che hanno continuato a salire e scendere insieme. Sì, anche quando avevano la sensazione di non essersi simpatici. L’amore può benissimo reggere un certo grado di antipatia, per come la vedo oggi. Anzi, è quasi rassicurante che compaia di tanto in tanto nelle coppie di lungo, lunghissimo corso. Vuol dire che il sentimento è autentico.

Il libro, di lettura differente dal solito, ci riporta alla realtà che stiamo vivendo mostrandoci quanto, a volte, riflettere sugli errori commessi e su ciò che credevamo fosse sbagliato ci riporta sulla strada giusta. Consiglio? Se cercate un’evasione dalla realtà odierna sicuramente vi consiglio tutti gli altri volumi dell’autrice che sono divertenti, dolci e ricchi di ironia. Se cercate qualcosa che si affacci alla quotidianità di questi giorni e della riflessione che può portare sui sentimenti, questo è il volume che fa per voi.

Anna Premoli è sicuramente la mia preferita per quanto riguarda storie rosa e amo il suo stile e il fatto che ogni storia sia originale, vera che sembra entrarti dentro fino ad esserti vicina. Nonostante questa storia non mi sia piaciuta tanto quanto i suoi volumi precedenti, adoro quest’autrice e spero nel meglio per i suoi prossimi volumi, così come mi sono piaciuti i precedenti.

Il mio voto per questo libro: 3 balene.

Senza titolo-3 (2)

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

Vuoi acquistare Tutto apposto tranne l’amore e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Tutto apposto tranne l’amoreo dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò


Cosa ne dite? Pensate lo leggerete? Fatemi sapere, ovviamente. Sono curiosa di opinioni, pareri e quant’altro.

A presto,

Sara ©

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.