REVIEW TOUR – Recensione #327 NOCTURNA DI MAYA MOTAYNE.

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

E’ l’alba di un nuovo giorno e sono qui per portarvi una nuova e particolare lettura che in Italia aspettavamo con ansia. Sono sicura che per gli amanti del fantasy questa sia una di quelle letture da aggiungere alla lista dei libri da leggere. Ringrazio Martina per avermi coinvolto nell’iniziativa e la Mondadori per avermi permesso la lettura in anticipo. Ecco qui che ve lo presento:

61Hq7oO+j9LTitolo: Nocturna
Autore: Maya Motayne
Genere: Fantasy
Data di uscita: 3 Settembre 2019
Link d’acquisto: https://amzn.to/2Zt0Jl5
Trama: Per l’Orfana Finn Voy “magia” Significa due cose ben precise: un pugnale puntato al mento di chiunque si azzardi a incrociare la sua strada, e la capacità di indossare qualunque travestimento con la stessa facilità con la quale una persona comune indossa un mantello. Perché Finn, oltre a essere una ladra abilissima, è anche una mutafaccia, capace cioè di cambiare le proprie fattezze quando lo desidera. Ed è talmente abituata a farlo, per sopravvivere nel mondo violento e spietato in cui vive, da non ricordarsi quasi più quale sia il suo vero volto. Ma tutto sommato a lei va bene così. Quando però viene acciuffata da un potente criminale con il quale è indebitata, è costretta ad accettare una missione impossibile: rubare un tesoro leggendario dal palazzo reale di Castellan. Se non ci riuscirà, perdere per sempre la sua magica capacità di mutare aspetto. Per il principe Alfehr “magia” significa la possibilità di sfuggire a una vita che non gli appartiene. Dopo la morte del fratello maggiore Dezmin, infatti, il ragazzo è diventato l’erede al trono, anche se è ciò che meno desidera al mondo. Tormentato dal dolore per la sua perdita, Alfie è disposto a tutto per riportare in vita il fratello, anche se questo significa inoltrarsi nel sentiero proibito della magia nera. Ma la magia può essere anche qualcosa di terribile e spaventoso, come il terribile potere che Finn e Alfie liberano inavvertitamente e che diventa subito una minaccia per il mondo intero. Con il destino del regno di Castallan nelle loro mani, i due dovranno superare le loro differenze e allearsi per rimediare al loro errore. Primo capitolo di una nuova e originalissima serie fantasy ambientata in un regno post coloniale dal sapore latino, Nocturna è un romanzo dalle tinte scure ricco di azione e colpi di scena con due protagonisti memorabili.

RECENSIONE

black hoodieLa storia ha inizio con il rientro del giovane principe Alfher nella sua città. Dopo la scomparsa prematura di suo fratello Dez si è allontanato dal regno sia per cercare un modo per riportarlo indietro, sia per se stesso. Quando torna, ad attenderlo ci sono i suoi genitori e suo cugino Luka. Il fatto di essere prossimo al trono però non ferma il giovane principe a partecipare a delle bische notturne per accaparrarsi dei libri di magia nera. E’ lì che incontrerà Finn, una giovane che ha il potere di mutare le proprie sembianze in ciò che desidera. I due si scontreranno e il destino li metterà sulla stessa strada più di una volta e in diverse circostanze attraverso le strade di San Cristobal in cui imperversa la magia nera e oscura e rischia di portare il regno in Nocturna. Un principe e una ladra uniti contro qualcosa di strano e misteriosamente potente.

Cosa succederà nel regno di Castallan? Riusciranno il principe Alfher e la giovane ladra Finn a venirsi incontro? Arriverà Nocturna sul regno di Catallan o riusciranno ad impedire che l’oscurità avvolga ogni cosa?

La magia non parlava, eppure interagire con lei era come tenere una conversazione, una storia condivisa con un’amica, il cui finale era lasciato aperto all’interpretazione. Per Alfie, la magia era un po’ come un cane randagio. Se la approcciavi con arroganza, ti aggrediva. Se eri troppo disperato, scappava. Ma se ti avvicinavi con il cuore aperto e con rispetto, forse ti avrebbe permesso di accarezzarla e grattarla dietro le orecchie.

La trama è ben scritta e suscita sicuramente curiosità. Forse decisamente lunga ma non ci sono spoiler quindi si può scoprire tranquillamente di cosa parla. Io ero curiosa del libro in questione già dall’uscita all’estero e sono davvero entusiasta del fatto che sia arrivato anche in Italia. Come potevo lasciarmelo sfuggire? Una storia da leggere.

Risultati immagini per nocturna maya motayne

Edizione speciale Fairyloot

La copertina è davvero molto bella e sono felice che sia stata mantenuta esattamente come l’originale. Non la trovate bella? Avendo poi dei riferimenti spagnoli, i mosaici sono assolutamente indicati, ricordano molto la Spagna e il riferimento sembra quasi fatto a Gaudì e alle sue opere. La trovo davvero ben fatta oltre che assolutamente curiosa anche nei colori utilizzati. Il titolo, almeno all’inizio, non si riesce a capire il riferimento ( o almeno io non riuscivo a comprenderlo non avendo alcun riferimento a Nocturna da nessuna parte) e quindi mi ha incuriosito molto. E sicuramente è un titolo particolare anche se visto che Nocturna riporta qualcosa di oscuro ci sarebbe stata bene la copertina scura utilizzata esclusiva nella versione inglese della Fairyloot – ve la mostro qui di lato.

L’ambientazione è del tutto fantastica, la città di San Cristobal, nel regno di Castellan, una città davvero particolare in cui la magia è parte integrante di ogni persona. L’epoca, invece, non è definita. 

Silenzio. Alfie si sentiva il cuore nel petto come un uccello in gabbia. «No.» Lei non si voltò a guardarlo. Quella parola lo investì come una pietra contro una finestra. Voleva pregarla di ripensarci, ma le aveva promesso di non farlo e in questo mondo in cui tutto ciò che sapeva era finito in fumo, gli restava solo la sua parola. Non sarebbe venuto meno a essa, anche se significava affrontare la magia da solo. Morire da solo. 

Risultati immagini per nocturnapersonaggi di questa storia non sono molti e i principali sono i due protagonisti che muoveranno i fili di questa storia. I due non possono essere più diversi fra loro ma allo stesso tempo sembrano completarsi. Fra i due, personalmente, vince la sfida Finn che ha sempre vissuto per strada e ha cercato sempre di cavarsela con le sue sole forze.

Alfher, o Alfie, è il principe di Castallan. Era molto legato a suo fratello Dezman prematuramente scomparso e a suo cugino Luka. E’ un tipo particolarmente tranquillo, che sa padroneggiare bene il suo propio (la sua magia) e sa riconoscere attraverso le ombre i colori e i poteri che appartengono agli altri. Alfher è un tipo coraggioso che non si rassegna ma, al contempo, nonostante sia il futuro re di Castellan è un tipo piuttosto insicuro.

Finn è una ladra mutafaccia. Il suo proprio, infatti, è proprio quello di mutare le proprie sembianze in chi vuole e far mutare gli altri, tanto da non ricordare neanche più quale sia la sua faccia. Nonostante sia forte, temeraria e coraggiosa, nasconde dentro di se una fragilità che tenta sempre di nascondere per non sembrare deboli. Finn è sicuramente il personaggio, fra i due, più interessante sia per il potere, sia per la forza e l’indipendenza che riesce a trasmettere pagina dopo pagina. E’ lei che farà da carburante anche per il principe Alfher cercando di incoraggiarlo e dando la forza necessaria ad andare avanti. Infatti è una donna forte e determinata, combattiva e coraggiosa.

Dopo aver corretto i suoi errori, lui la guardò, colpito.«Ne sai veramente tanto di queste cose. » «È la mia vita» disse. O meglio lo era stata, pensò cupamente, prima che Kol gliela portasse via. Alfie la guardò, con una preoccupazione negli occhi dorati talmente sincera che le fece venire i brividi. Non le piaceva quando il principe la guardava. Aveva trascorso tutta la vita a impersonare gli altri. Era una maestra nell’arte di guardare oltre la facciata delle persone, e intuire la verità che pulsava dentro di loro, rapida e forte. Eppure quando lui la guardava, pensieroso, cauto, era lei a sentirsi esposta, pagine di segreti pronte a essere lette. 

silver-colored crown on top of white woodIl perno centrale di questa storia è complicato persino per i due protagonisti. La magia di Alfher ha liberato un’entità oscura che rischia di far precipitare tutta Castellan in Nocturna e adesso sta a lui e alla sua compagna di avventure Finn, cercare di porre rimedio e di riportare la felicità nel regno. Riusciranno i due nell’intento?

Lo stile dell’autrice è semplice e decisamente scorrevole, sia dal punto di vista dei dialoghi ma anche per quanto riguarda le descrizioni. E’ un libro ricco di azione e si si sussegue decisamente un colpo dopo l’altro.

La struttura narrativa è interessante, sopratutto il world building e le parole spagnole che riportano sia alla magia che danno un tocco particolare e diverso rispetto al solito. La città di San Cristobal è resa in ogni dettaglio come tutto ciò in cui ci si imbatte all’interno della lettura. Infatti su questo l’autrice è stata molto dettagliata e brava nel rendere bene tutto ciò che c’è fra le strade della città. Sarebbe stato opportuno avere una lista di termini con le relative traduzioni, non perchè non si comprendono ma più che altro per avere un quadro completo; valore aggiunto quindi, niente di più. 

La magia, chiamata propio all’interno del volume, è colei che rende la storia unica e originale. Ogni persona ha un suo proprio ed è quello che rende Finn una mutafaccia e il potere delle ombre di Alfher. Ogni persona ha il suo propio, quasi un marchio identificativo. Questa è stata sicuramente la cosa che più mi ha catturato e coinvolto a parte l’ambientazione che è decisamente fantastica e, assieme alla lingua e ai riferimenti spagnoli rendono davvero tanto.

Tuttavia, ci sono state delle piccolezze che non mi hanno convinto a pieno. Non fraintendetemi, è un bel libro e una lettura interessante per gli amanti del fantasy come me ma ci sono dei dettagli che mi hanno lasciata perplessa. Ad esempio il semplice fatto che Finn si sia unita ad Alfher per semplice onore alla causa. Ma che sei, Zorro? Ok, che c’erano dei precedenti fra i due e tutto il resto che non vi elenco qui ma la cosa mi ha lasciato alquanto perplessa. Per non parlare del fatto di Ignazio. (SPOILER) E’ stato scontatissimo il fatto che la magia oscura fosse proprio lì e avesse scelto proprio lui. Quindi la mia domanda è: perchè? A parte questo ho trovato la lettura coinvolgente dall’inizio alla fine.

«Con il tempo» disse lei, guardando il muro alle spalle di lui «impari a sopravvivere a quasi tutto. Impari a respirare quando i tuoi polmoni sono paralizzati dal terrore e impari a calmarti quando ti scoppia il cuore. Impari.» Si strinse nelle spalle. «O muori.»

Primo di una trilogia, Nocturna, è stato sicuramente una lettura piacevole e coinvolgente. Consiglio la lettura agli amanti del fantasy ricchi di colpi di scena e di magia.

Maya Motayne scrive una storia particolare che ci trasporta in una terra che profuma di magia. Siete pronti a seguire i due eroi lungo le vie di San Cristobal per cercare di non far precipitare il mondo in Nocturna?

Il mio voto per questo libro è di: 3 balene e mezzo.

tre e mezzo

Si ringrazia la casa editrice per la copia omaggio

 Seguite anche le altre partecipanti al Review Tour, mi raccomando!

1


Vuoi acquistare Nocturna e sostenere il Blog? Acquista da Qui: Nocturna o dal generico Link Amazon: Amazon.

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Fatemi sapere mi raccomando, io ci tengo e vi aspetto!

A presto,

Sara ©

One thought on “REVIEW TOUR – Recensione #327 NOCTURNA DI MAYA MOTAYNE.

  1. Pingback: WWW WEDNESDAY #61 | Milioni di Particelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.