BLOGTOUR: “SO TUTTO DI TE DI CLARE MACKINTOSH” – RECENSIONE (#142)

BUONGIORNO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Eccoci per un nuovo evento, stavolta targato DeA Planeta che spero vi piacerà. Io per questo Blogtour mi occuperò della recensione. Sono felice di aver fatto parte di questa squadra e ringrazio Sara di Bookspedia, la banana del cuore (voi non potete capire ma voglio ringraziarla così 🙂 ). Ecco qui che ve lo presento:

So tutto di te - banner

9788851156480_0_0_0_75
Titolo: So tutto di te
Autore: Clare Mackintosh
Editore: DeA Planeta
Genere: Thriller
Data di uscita: 23 gennaio 2018
Link d’aquisto: http://amzn.to/2BtWjcH
Trama: È il solito viso stanco quello che Zoe Walker, madre quarantenne e divorziata di due figli, intravede riflesso nel finestrino del treno che la sta riportando a casa. È un venerdì come tanti, e dopo un’intera settimana trascorsa ad assecondare un capo impossibile, tutto ciò che desidera è accoccolarsi sul divano tra le braccia del nuovo compagno, Simon. Ma mentre sfoglia impaziente e distratta una copia della London Gazette, la sua mano si blocca di colpo. Perché il volto di donna che pare fissarla da quelle pagine gualcite, un po’ fuori fuoco ma inconfondibile in mezzo alle immagini equivoche delle hotline a pagamento, altri non è che il suo. E se i famigliari insistono che debba trattarsi di un errore o di uno scherzo, Zoe non può fare a meno di restarne turbata, anche quando l’indirizzo web che accompagna la foto si rivela inesistente. La sua inquietudine si trasforma in incubo quando, sullo stesso giornale e corredata dal solito indirizzo Internet, appare la foto di un’altra donna, che in capo a pochi giorni viene ritrovata uccisa alla periferia di Londra. Nessuno, nelle forze dell’ordine o in famiglia, sembra disposto a credere che tra l’omicidio e gli annunci del misterioso sito findtheone.com possa esistere un legame. Ma mentre il conto delle vittime sale inesorabile, il sospetto che quella di Zoe non sia semplice paranoia si fa strada nella mente dell’agente Kelly Swift, abile e impulsiva detective in cerca di riscatto.

RECENSIONE

 Risultati immagini per gif metropolitanaLa storia ha inizio con Zoe Walker, sotto la metropolitana. Zoe sta tornando a casa dal lavoro e non vede l’ora di raggiungere i suoi due figli adolescenti e il suo compagno Simon. E’ sopra la metropolitana, compressa fra tanta gente nota il suo riflesso stanco e tirato. Lì, comincia a sfogliare distrattamente una copia de La Gazette e nota, per puro caso in una pagina di annunci, una sua foto allegata ad un numero che sembra essere di strane Chatline con un sito allegato Findtheone.comSi passa poi a Kelly Swift, poliziotta dei trasporti che riesce a bloccare un tizio che cercavano da qualche tempo. Kelly ha avuto dei problemi in passato legati a sua sorella e per questo, da poliziotta che si occupava di abusi è retrocessa in quella Antitaccheggio, dei trasporti. Sicuramente non è soddisfatta del lavoro che svolge ma quando la sua vita si incontra con quella di Zoe tutto cambia. La donna è sicura di essere su un annuncio di un giornale e dice che ha notato una ragazza, in un numero precedente, che era la stessa a cui avevano rubato delle chiavi in metropolitana e che aveva rilasciato un’intervista sul giornale. 
Cosa nasconde quel sito degli annunci? Perchè quelle foto e sopratutto, chi le ha scattate? Chi è che minaccia la vita di Zoe e di altre donne che appaiono giorno dopo giorno sul giornale, proprio come è successo a lei? 
 Un click silenzioso, e sei mia. Il treno riparte e tu molli la maniglia e ti chini a prendere la borsa, sempre concentrata sul tuo libro. Sembra quasi che tu abbia notato il mio sguardo indiscreto e che abbia spostato le tue cose per impedirmi di curiosare. Ma ti conosco bene e so che non è così. La curva dei binari segnala che la tua fermata è vicina. Questo libro ti piace. Di solito smetti di leggere molto prima. Arrivi alla fine di un capitolo e infili tra le pagine la cartolina che usi come segnalibro. (…) Leggi mentre ti dirigi verso l’uscita; alzi gli occhi giusto il tempo necessario ad assicurarti di non andare addosso a nessuno. Leggi, ancora. E io ti guardo, ancora.

La trama è ben scritta e mette, sicuramente, una certa dose di curiosità. Infatti neanche il tempo di  notare il libro che è già finito nella lista dei libri da leggere ed eccomi qui, dopo averlo letto. Posso dirvi che comunque non ci sono spoiler nella trama e potete andare tranquilli che rispecchia esattamente ciò che trovate.

Immagine correlataRisultati immagini per clare mackintosh i see youEntrambe le copertine estere fanno davvero una bella figura, sorse molto di più di quella nelle scale mobili della metropolitana ma noi ovviamente mettiamo un ombra di donna, che per carità, potrebbe anche starci ma, personalmente parlando, non piace. (L’originale-originale è quella che fra le due è a sinistra).

Il titolo va a braccetto con la copertina italiana di cui non riesco a capacitarmi. Perchè So tutto di te e non lasciare magari il titolo così com’è che non avrebbe fatto del male a nessuno? Posso capire che l’inglese possa essere difficile per alcuni ma se non riusciamo nemmeno a capire I see You è grave. Comunque a mali estremi poteva essere lasciato così con un mini-sottotitolo in italiano.

La storia è ambientata in una Londra moderna, piena di pericoli, insidie ma anche piena di quotidianità e lavoro. Una Londra che cattura e travolge, una Londra come non l’avete mai vista.

«So che puoi capirlo. Capisci perfettamente perché l’ho fatto». «No che non capisco, invece. Soprattutto, non capisco perché tu non me l’abbia detto». «Per questo, Kelly! Perché non vuoi che io volti pagina. Sei un’agente di polizia; passi la vita a scavare nel passato, a cercare risposte. Ma a volte non ci sono risposte. A volte succedono cose orribili, e tu non puoi farci niente». «Ma non puoi nemmeno fingere che non siano mai successe…». «Tu hai la tua vita, Kelly. Lasciami vivere la mia». Riattaccò, e Kelly rimase immobile nel cortile gelido, immersa nella penombra.

I personaggi non sono poi tantissimi e non avrete difficoltà immense nel giostrare tutta la questione. Sostanzialmente i punti di vista sono tre ma non sono confusionari uno con l’altro, anzi sono ben amalgamati. I personaggi sono stati ben studiati ma quello che ho trovato sicuramente fatto meglio rispetto agli altri è stata Kelly Swift, la poliziotta.

Zoe è donna e mamma. Ama i suoi figli e il suo compagno Simon con cui sta insieme dopo essersi lasciata con suo marito Matt. Devo ammettere (piccola parentesi), che ho di gran lunga preferito Matt a Simon perchè sembra più vero e che la ami molto di più. Zoe è fragile e, dopo l’annuncio comincia ad essere terrorizzata da qualunque cosa le stia attorno. Ma chi non lo sarebbe?

Kelly è il tipo di donna che tutti dovremmo essere. Risoluta, dritta al punto e coraggiosa. Kelly è piena di forza d’animo e di desiderio di riscatto. Kelly non ha paura di sembrare sbagliata e inopportuna, anzi è sfacciata ed ama il suo lavoro e vuole farlo bene. Ha a cuore sua sorella tanto da mettere a repentaglio la sua stessa carriera, quando era più giovane. Una poliziotta che sa farsi valere e che mi ha colpito molto.

«Avevo una passione, alla sua età?» chiedo a Matt, a bassa voce per non farmi sentire da nessun altro. «Cosa?». Stiamo scendendo le scale tutti in fila, ma ho bisogno di saperlo ora. Mi sembra di aver perso la mia identità, di essermi ridotta a un tragitto in metropolitana pubblicato su un sito e messo in vendita. (…) Sono convinta di averla dimenticata, ma da qualche parte, sepolta dentro di me, c’è una passione che mi contraddistingue. «Ricordi? Tu andavi matto per il motocross. Passavi l’intero weekend sulle piste, oppure a riparare moto. Ti piaceva da morire. Io che cosa facevo? C’era qualcosa che amavo più di tutto?». Si avvicina, l’odore familiare di sigarette e mentine extraforti è stranamente rassicurante. «Avevi me» dice sottovoce. «Amavi me».

Il perno centrale è findtheone.com e tutto ciò che ruota attorno al mistero di queste foto sul giornale. Perchè Zoe sha notato la sua foto su un annuncio? E chi gliel’ha scattata? Chi gestisce questo sito che sembra apparentemente una pagina bianca e priva di alcun significato? Il mistero si infittisce sempre più e sta a voi scoprirlo.

Lo stile utilizzato è stato unico ed essenzialmente ottimo per un buon thriller. I punti di vista sono tre, come vi ho già detto in precedenza, e troveremo: Zoe Walker, la donna del giornale, Kelly Swift, la poliziotta che si occuperà del caso tanto da prenderlo a cuore e l’assassino che ingegna tutto.

Risultati immagini per gif inseguimento donnaTra i tre devo dire che ho preferito quello dell’assassino perchè chiaro, conciso e dritto al punto. Una personalità metodica, precisa e anche piuttosto efficace come personaggio. Anche se non rivela poi molto questo punto di vista – che si contraddistingue perchè la scrittura è in corsivo – l’ho trovato ben costruito, i pensieri ben piazzati ed efficaci al punto giusto.

Un altro punto interessante è stato quello di Kelly perchè a differenza di Zoe  Kelly è preparata. Vi spiego. L’autrice essendo un ex-poliziotta sa giostrare bene il personaggio di Kelly all’interno di tutto il quadro completo. Kelly non cade nel banale, anzi è una poliziotta sagace e pronta a tutto. Anche l’ambiente non è da meno, anzi si vede che conosce molto bene la prassi effettiva. 

Per quanto riguarda Zoe ho avuto serie difficoltà relazionali ed empatiche. Non mi sono affatto trovata con lei. Non sono riuscita ad entrare in sintonia e l’ho trovata un tipo di personaggio piuttosto piatto. Anche la sua storia famigliare è stata abbastanza ripetitiva. E’ anche ovvio che se si prende un soggetto come tanti, la vita quotidiana e la normalità sono quelli – a meno che non si ha una vita super movimentata. La cosa che invece mi ha colpito è stato il fattore psicologico su questo personaggio e devo ammettere che è stata davvero brava nel costruire tutto finemente, collocando ogni cosa al punto giusto. Tanto da rendere reale il pericolo che uno corre tutti i giorni andando a lavoro, prendendo la metropolitana o facendo il tragitto di tutti i giorni.

L’unico difetto più grande che ho riscontrato è stato l’inizio del volume decisamente lento e pedante. I primi capitoli ho seriamente faticato ad ingranare la marcia perchè molto lento a prendere una piega precisa. Dopo un determinato punto in poi, la storia ha preso vita e in certi punti sembrava addirittura essere frenetica tanto erano le scoperte e le rivelazioni che venivano fuori. 

Ti stai chiedendo chi siano i miei clienti? Chi potrebbe mai rivolgersi a un sito come questo? Credi che non ci sia abbastanza richiesta? Ti posso assicurare che non è così. I miei clienti appartengono agli ambienti più diversi. Sono uomini che non hanno tempo per costruire una relazione. Uomini che non hanno problemi economici. Uomini che non hanno trovato la “persona giusta” e che si eccitano quando hanno il controllo della situazione. Ciascuno ha un motivo diverso per iscriversi al sito, che io non sono tenuto a conoscere. Quindi chi sono questi signori? Sono i tuoi amici. Tuo padre, tuo fratello, il tuo migliore amico, il tuo vicino, il tuo capo. Sono le persone che incontri tutti i giorni; quelle con cui fai il tragitto per andare al lavoro. Sei scioccata. Non ci credi. Sei convinta di conoscerli bene. Ti sbagli.

Il libro, nel suo complesso, non è stato malvagio, anzi è stato adrenalinico ed ha riscosso in me anche una certa sorpresa su chi ci fosse dietro tutta questa storia. Consiglio sicuramente la lettura di questo libro. Un thriller avvincente.

La Mackintosh è stata brava sopratutto nel rendere reale ciò che ha scritto. Ha creato un thriller psicologico degno di nota sotto questo punto di vista, una lettura interessante e attuale, in un mondo che fa perno su i social network. In cui la privacy è una linea sottile nascosta dietro numeri e codici all’interno di un computer.

 

Il mio voto per questo libro è di: 4 conchiglie. 

picsart_09-22-09.39.42-2.jpg


Seguite le altre tappe del BlogTour seguendo questo bellissimo calendario! Vi aspettiamo numerosi con tante opinioni!

So tutto di te - calendario


Vuoi acquistare So tutto di te e sostenere il Blog? Acquista da Qui: So tutto di te o dal generico Link Amazon: Amazon

Aiuterai a sostenere il Blog a ricevere una percentuale che potrà essere utilizzata per acquistare libri di cui vi parlerò!


Cosa ne pensate? Fatemi sapere mi raccomando! Vi aspetto.

A presto,

Sara ©

 

5 thoughts on “BLOGTOUR: “SO TUTTO DI TE DI CLARE MACKINTOSH” – RECENSIONE (#142)

  1. Pingback: WWW WEDNESDAY #57 | Milioni di Particelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.