THORNY BLOGGERS – CATENA DI DISCUSSIONI LETTERARIE: AMORI MALATI.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi diamo il via ad una nuova iniziativa tra blogger. L’idea è nata dal blog: La lettrice in soffitta e, assieme ad altre blogger e come dice proprio il titolo del gruppo tratteremo di argomenti spinosi ma sopratutto SAREMO Spinose! Il riferimento non è  casuale e ci baseremo per la maggior parte sui libri, su argomenti di ciò che leggiamo o tutt’altro.

Ecco a voi i blog partecipanti:

La lettrice in soffitta – Tempo di libri  I miei magici mondi Milioni di Particelle (io) Anima in penna   The avid reader .

Per il momento questa, chiamiamola Rubrica, ci sarà una volta al mese ma potremo decidere di aumentare e farne diventare anche due al mese.

Passiamo all’argomento di oggi: Amore Malato

Non c’è una vera e propria definizione ma cercherò di essere la più chiara possibile. L’amore è il normale rapporto di coppia e penso che questo lo sappiate tutti. 

8

Personalmente non ho letto libri che ricorrono ad un amore malato, perchè la maggior parte ricorrono nella categoria Dark Romance ed io me ne tengo ben lontana, ma so quanto sia gettonata la cosa, sopratutto in Italia.

Il caso più unico che raro è stato il tanto agognato – tanto per fare un esempio – Cinquanta Sfumature di Grigio.

Fan sfegatati, odiatemi ora o tacete per sempre.

Io qui lo dico e qui lo ammetto non ho visto ne il film ne ho letto il libro e sinceramente solo a leggere la trama (come vale lo stesso per il trailer) mi si accapponava la pelle. Da brava quale sono però, mi sono documentata, perchè non posso parlare senza conoscere – ovviamente – quindi mi sono letta la trama completa che riassume in poche righe il succo della storia. 

Così cita testualmente Wikipedia

Ad Anastasia viene proposto un contratto, in cui sono elencate le “regole” da seguire durante la relazione con Christian: il loro rapporto dovrebbe essere ricondotto al ruolo di Dominatore e Sottomessa, Anastasia firmandolo acconsentirà a far divenire Mr Grey padrone e manipolatore di ogni aspetto della sua vita. Christian è abituato a non avere nessun tipo di relazione affettiva con una donna, il contatto è limitato alla sola vita sessuale, in cui lui impartisce ordini e la donna deve compiacerlo o verrà punita. I comandi variano dal tipo di vita da seguire durante la giornata, agli atteggiamenti da avere durante i momenti di intimità: così il bello e affascinante Christian si rivela essere un uomo sadico e masochista, dalle tendenze sessuali fuori dalla norma.” 

Udite udite: il bello è che sta scema oltre a firmare il contratto, che già dico…vabbe… (Se fosse nella realtà, fatevele due domande, voi lo fareste? NO GRAZIE!) ma ci si innamora pure. Che bella storia d’amore. (E’ Ironia *perchinonlocapisse*).

E questo è solo uno degli esempi ma ce ne sono davvero a bizzeffe e la gente è lì a idolatrare il belloccio di turno senza pensare che i libri/film che siano non sono solo tali ma portano dei messaggi. Ora ditemi, che messaggio porta questo libro? O tanti altri come questo?

Libri di donne che si innamorano del proprio stupratore, storie di violenza che magicamente diventa amore o persone che si annullano totalmente perchè sono vittime di ciò che subiscono. Ok, esiste la sindrome di Stoccolma e va bene (fino a un certo punto) ma cavolo, non vi cimentate mai in ciò che leggete? Sinceramente una cosa del genere mi farebbe solo che schifo e non mi passerebbe mai per l’anticamera del cervello di innamorarmi del mio aguzzino. (E prego che la pensiate nello stesso modo se no stiamo andando verso il declino più assoluto). Qui, allora nasce spontanea la domanda: come fa tanto a piacervi questa roba? Non ne ho idea.

Il brutto di questi libri che trattano l’amore malato in se, è che tendono a giustificare sempre il lato del cattivo, come se chi fa queste cose – quindi lo stupratore, l’aguzzino, o chicchessia, sia sempre commiserato e fatto passare per il *poverino* di turno. NO, NESSUNA GIUSTIFICAZIONE.

Popolo di lettori, esprimetevi.


Detto questo, non mi dilungo troppo altrimenti il post viene pubblicato domani xD. Non odiatemi, mi piacerebbe sentire qualche vostra opinione.

A presto,

Sara.

Annunci

19 thoughts on “THORNY BLOGGERS – CATENA DI DISCUSSIONI LETTERARIE: AMORI MALATI.

  1. Pingback: Thorny Bloggers – Amori malati – Anima in penna

  2. Che idea interessante questa rubrica!
    Concordo pienamente su Cinquanta Sfumature… Ma vogliamo parlare di tutti i vari After, Paper Princess, Uno splendido disastro e chi più ne ha più ne metta? Secondo me, ognuno di questi libri, a suo modo, offre una visione un po’ “malata/distorta” dell’amore.

    Liked by 1 persona

  3. Wow, che ragomento leggero, Sara! 😀 (anche questa è Ironia)
    Mi è capitato di leggere un paio di romanzi del genere. Ma così, per capire che roba fosse, senza un interesse alla base; alla fine, la conclusione che ne ho tratto è esattamente quella che hai fatto tu: non sopporto la gente cui piace leggere certa roba; ancor meno sopporto persone (uomini o donne che siano) che desiderano un amore del genere: che senso ha? Talvolta continuo a chiedermelo, ma la risposta è sempre là, che vaga nel vento…
    Ad ogni modo, mi piace questa nuova rubrica!
    Sei in gamba, sai? 😉
    Ti abbracio! :-*

    Liked by 1 persona

      • Buongiorno Sara, e ancora complimenti per la rubrica! Quello che hai trattato è un tema che ho sempre ritenuto controverso, e che credo non capirò mai… Vabbè, contenti loro… buongiorno, Anima bella! ❤

        Liked by 1 persona

  4. Che bella questa catena di discussioni letterarie, un giorno voglio farne a parte anch’io 😂!
    Se ti consola nemmeno io mi sono mai avvicinato (per fortuna) a 50 sfumature🙃
    Io ho letto di un’amore malato: quello tra Beverly e Tom in IT🎈(di cui ho appena scritto la recensione😛). È un’amore malato perché lui pretende di elevarsi da compagno ad educatore della sua partner e la punisce duramente ogni volta che non rispetta le regole che ha imposto. Ovviamente Tom è una persona malata e deviata, e come viene detto anche nel romanzo “l’unica forma di vita inferiore ad un uomo che picchia sua moglie è un ratto con la sifilide”. Inoltre viene esaminata anche la psiche della donna, Beverly, e i meccanismi che la portano a sottomettersi✌️

    Liked by 1 persona

    • Si, io non sfascio un’intera categoria solo che dico che le persone che adorano questo genere lo fanno solo per il personaggio o perché fa determinate cose ed è sbagliato. Bisogna anche immedesimarsi e capire non solo adulare come lumache.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...