RECENSIONE #67 – RUIN ME. Ogni volta che mi spezzi il cuore DI DANIELLE PEARL.

BUONA POMERIGGIO CARI LETTORI!

Ecco qui che oggi inizio la settimana con una bella recensione del nuovo libro che è in uscita proprio oggi in libreria per DeAgostini editore che ringrazio infinitamente per l’invio.

9ab25-9788851147631_0_0_1475_80Titolo: Ruin me. Ogni volta che mi spezzi il cuore
Autore: Danielle Pearl.
Pagine: 320 
Data di pubblicazione: 24 aprile 2017
Collana: Le gemme
Sinossi: Libertà. Ecco che cos’ha sempre significato il college per Carl. Libertà da tutti gli errori del liceo. Libertà dai ricordi, dalle ferite, e dalla tragica notte che ha segnato la sua vita. Ma le cose non vanno proprio come si è immaginata. Una sera, durante una festa, Carl si ritrova faccia a faccia con il suo passato: il ragazzo che ama e odia con la stessa intensità. Quando Tucker si rende conto di essere intrappolato nello stesso college di Carl, i ricordi riaffiorano prepotenti. Non sono passati molti mesi da quando era pronto a consegnare il suo cuore a Carl. Per fortuna si era reso conto in tempo di che razza di persona fosse: una bugiarda manipolatrice. Eppure, mentre il cervello di Tucker grida di stare alla larga da Carl, il suo corpo non fa che desiderarla. Ogni giorno di più.

RECENSIONE

La storia ha inizio con Carleigh bambina con cui fa una sorpresa a sua madre assieme a suo padre William. Un prologo semplice e spontaneo, la felicità da cui tutto prende vita e si trasforma.

La vera storia ha inizio subito dopo in cui si passa alla Carleigh adolescente che si concede la tanto libertà desiderata, ottenuta una volta che ha iniziato il college. Vuole andare ad una festa con la sua compagna di stanza, Devin, per dimenticare Tucker, il suo primo e tormentato amore. L’unica cosa che non si aspetta è di trovarselo alla festa perchè lui ha cominciato il suo stesso college. Entrambi si trovano davanti alla consapevolezza che è difficile stare effettivamente lontani uno dall’altra. Riusciranno a dimenticarsi reciprocamente? O non riusciranno a fare a meno uno dell’altro?

E per la prima volta mi dico che forse non è tutta colpa mia se io e Tucker ci siamo lasciati. Perché io lo amavo così. Quindi, se non ce l’abbiamo fatta, è possibilissimo che Tucker non mi abbia mai amato nello stesso modo. Non come Cap ama Rory. Non come lo amavo io. Come lo amo io. Questa rivelazione scuote di nuovo quello che resta del mio cuore spezzato e so che devo fuggire prima che le lacrime siano troppo evidenti. Ma da come Tuck sgrana gli occhi è chiaro che si è reso conto di cosa ha detto e delle implicazioni delle proprie parole. Ma non riesce nemmeno a negarlo, si limita a fissarmi con un misto di pietà e rimpianto.

La trama mi ha colpito da subito ed essendo io una romanticona non ho potuto fare a meno di volerlo leggere. E’ accattivante ed invita alla lettura lasciando quella sorta di vedo non vedo. Decisamente buono.

La copertina è stata lasciata come l’originale, le è stato dato solo un po’ più di colore. Ma punto sicuramente a favore il fatto che sia stata mantenuta tale. Il titolo invece è stato cambiato. L’originale era In Ruin e non so perché abbiamo dovuto cambiarlo aggiungendo quello strano “sotto-titolo” che tra l’altro era meglio evitare.

L’epoca è moderna e si comprende sicuramente da diversi dettagli anche se non espressamente indicata, e la storia è ambientata in america anche se non specificato chiaramente.

Aspetto che faccia la prossima mossa – che la sua mano scenda ancora più in basso o che mi faccia sdraiare sulla schiena – ma non lo fa. La sua mano invece mi si posa sulla nuca e mi spinge il viso contro il suo collo, fermandolo con il proprio mento, le sue dita che affondano nel cuoio capelluto come se fosse disposto a fare qualunque cosa per tenermi qui. Con l’altro braccio mi cinge la vita, e io amo e odio il fervore con cui mi abbraccia. Dice così tanto e così poco allo stesso tempo. Perché so che non può significare quello che credo.

I personaggi che incontreremo sono molti ma mi soffermerò su i protagonisti perché sono sicuramente quelli più degni di nota, ovviamente. Gli altri li scoprirete leggendo.

Carleigh è una ragazza carina e intelligente con le idee chiare per il proprio futuro. Il passato però non è dei più rosei e dentro di lei nasconde tante insicurezze e bugie. Adora suo fratello Billy di cui si occupa personalmente per assenza dei due genitori e studia con Devin, sua compagna di stanza al college. Manipolatrice e bugiarda, ecco come viene definita, ma io non l’ho mai vista in questi termini.

Tucker è un ragazzo affascinante, deciso e determinato. Anche lui porta un passato difficile da digerire che lo rende vulnerabile, sotto alcuni aspetti. Ha vinto una borsa di studio e condivide con la madre, l’unica che gli sia rimasta, le feste e tutto il tempo possibile.

Ma cos’hanno in comune questi due personaggi?

Si amano. O quanto meno si amavano in passato. Tucker è il classico bello, figo ma piuttosto carente in fatto d’intelletto ragionando per l’80% con il suo amico nei pantaloni. Carleigh furbetta ma, forse, quella che soffre di più la separazione che è avvenuta fra i due.

Entrambi si evitano ma non riescono a fare a meno uno dell’altra. E quindi il cerchio si ristringerà fino a farli riavvicinare. Come? E sarà decisivo per continuare la loro storia o per lasciarsi definitivamente? Beh, questo non posso dirvelo, non voglio fare spoiler quindi dovrete leggerlo se volete che ci siano risposte a queste domande.

«E tu non hai mai detto una parola. Ogni volta che dicevi di amarmi…» «Ma io ti amo, Tuck!» grido. Sarò anche colpevole come dice, ma non gli ho mai mentito su questo. Tucker ha conquistato il mio cuore sin da quando eravamo bambini. Sarà sempre suo, anche se non lo vuole più. «Eri l’unica persona con cui parlavo di lui!» sbotta. Eri. «Lo so» mormoro.

Il perno centrale è proprio questa tormentata storia che non si capisce che piega prende dall’inizio fino alla fine. In più affronta temi importanti come lo stupro, che nasce dall’idea di un progetto di web marketing di Carleigh e affronta tematiche difficili.

Lo stile ha un ritmo coinvolgente tale da catturarti sin dalle prime pagine. La storia si suddivide su due punti di vista: quello di Carleigh e quello di Tucker.

La voce di Tucker è forte e prorompente mentre Carleigh risulta più debole fra i due.

La cosa che non mi è andata giù fino in fondo è stata la sottomissione di Carleigh alle situazioni che si creavano. Cioè, mi spiego. Per quanto Tucker possa essere innamorato è pur sempre un uomo e posso capire i suoi istinti maschili ma Carleigh è troppo permissiva verso Tuck, troppo tormentata, troppo tutto. Inizialmente infatti è risultata un filo ridondante questo sempre a pensare a lui e bla bla bla. Molto difficile per una donna fra l’altro (o almeno parlo per me – ovvio che dipende dalla situazione – ma al suo posto non avrei mai fatto le sue scelte. Sarei stata sicuramente più diretta, ecco).

In più la storia prenderà più archi temporali. Passerà da ciò che accade attualmente a ciò che è accaduto in passato: come i due si sono incontrati, com’è nato il loro amore, la loro prima volta.

L’erotico che c’è stato all’interno del libro, almeno secondo i miei standard, non è stato pesante perché di lettura scorrevole ma ripetitivo a lungo andare. Potevano essere descritte due scene!? Non di più, secondo me.

«Wow, Carleigh. Non avevo capito quanto sei ingenua. Mi sono bastati meno di cinque minuti per notare come ti ha guardato il primo giorno di lezione. Te l’ho detto. Tucker Green ti ama. Anzi, certe volte, dalla sua espressione, pare che ti ami così tanto da odiarti per questo. Ma dubito che ci sia qualcosa che non farebbe per rivederti sana e salva. Se c’è qualcuno in grado di fare questo per me è proprio Tucker. Anzi, conto proprio su questo.» Il mio cuore batte più veloce alle sue parole.

Ruin me è stato un romance misto ad erotismo con una piccola sfumatura di thriller, quanto basta per immergere il lettore e lasciarlo in una scia davvero interessante.

Una storia coinvolgente che non mi è dispiaciuta affatto, anzi tutt’altro. Mi sono innamorata con loro ed ho vissuto questa storia appieno. Un libro che consiglio a chi piace il genere, che sicuramente dovete leggere!

Il mio voto per questo libro è di: 4 conchiglie e mezzo.

quattro-e-mezzo


E voi? Volete leggerlo? Cosa state aspettando, lasciatemi un bel commento!

A presto,

Sara ©

Annunci

14 thoughts on “RECENSIONE #67 – RUIN ME. Ogni volta che mi spezzi il cuore DI DANIELLE PEARL.

  1. Bella recensione 🙂
    Dovrei leggerlo a breve e mi fa piacere trovarne dei pareri positivi !
    Ultimamente la DeAgostini sta pubblicando romanzi Young Adult molto carini.
    Un bacio
    Eleonora C
    LA BIBLIOTECA DELLA ELE

    Liked by 1 persona

  2. ho appena letto questo libro e devo dire che mi ha proprio conquistato, quella piccola parte suspence poi è stata la ciliegina sulla torta…anche per me pienamente promosso!!!

    Liked by 1 persona

  3. Lo sto leggendo proprio in questi giorni,mancano poche pagine e lo finisco. Mi è piaciuto molto, il genere è uno dei miei preferiti. Quando mi capitano fra le mani libri del genere è davvero un piacere leggerli!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...