RECENSIONE #66 – NEL PROFONDO DELLA FORESTA DI HOLLY BLACK.

BUON POMERIGGIO CARI LETTORI!

Oggi vi presento un altro libro da leggere. Ringrazio molto la Mondadori per avermi permesso questa lettura. E’ stato davvero carino e vorrei che lo scopriste assieme a me. Sto parlando di:

cover252520nel252520profondo252520della252520foresta25255b825255dTitolo: Nel profondo della foresta

Autore: Holly Black

Pagine: 252 pagine

Collana: Chrysalide

Prezzo: € 18.00

Pubblicato in: Aprile 2017

Sinossi: Nel profondo della foresta c’era una bara di vetro che giaceva sulla nuda terra. Dentro vi riposava un ragazzo con le corna in testa e orecchie affilate come coltelli… Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove, da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente con le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte. Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato. Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai. Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade… sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città. Fiaba moderna dalle sfumature dark, appassionante e ricca di colpi di scena, Nel profondo della foresta segna il ritorno di Holly Black ai romanzi delle origini che l’hanno fatta conoscere, e amare, dai lettori.

RECENSIONE:

La storia ha inizio proprio nel profondo della foresta. Le parole che troverete qui sotto sono proprio l’inizio di questa storia fatata con sfumature dark.

Hazel e suo fratello Ben hanno sempre avuto un debole per il ragazzo con le corna nella bara di vetro tanto da proteggerlo ed amarlo. Un ragazzo che loro chiamano il principe.

Dovete sapere che nella misteriosa cittadina di Fairfold se sei un turista potresti essere in grave pericolo ma chi è un abitante del posto (tranne per chi si comporta da turista) sa come convivere con la magia del Popolo.

Tutto procede nella più assoluta normalità nella piccola cittadina fino a quando la bara viene rotta e con questo, il principe risvegliato. Cosa accadrà adesso agli abitanti di Fairfold? Cosa farà il Popolo della foresta? Chi ha svegliato il giovane ragazzo con le corna?

Lungo un sentiero che si addentrava nella foresta, oltre un ruscello e un tronco cavo brulicante di onischi e termiti, c’era una bara di vetro. Giaceva sulla nuda terra e dentro vi riposava un ragazzo con le corna in testa e delle orecchie affilate come coltelli. Per quel che ne sapeva Hazel Evans, da quello che le avevano detto i suoi genitori, e i genitori dei suoi genitori, il ragazzo era lì da sempre. E per quanto avessero provato, non si era mai più svegliato. (…) Non importa quante feste fossero state fatte intorno a quel ragazzo con le corna, tanto che il prato brillava di riflessi verdi e ambrati per tutti i cocci di bottiglie rotte nel corso degli anni e i cespugli scintillavano di lattine argentate, dorate, arrugginite. E qualunque cosa fosse successa durante quelle feste, niente poteva svegliare il ragazzo dentro la bara di vetro.

La trama è abbastanza ben fatta anche se piuttosto lunga. Ma non svela poi tanto quindi non posso che essere positiva in tal proposito.

La copertina mi piace un casino e meno male non è stata cambiata dall’originale. Una delle poche che si salva dalle torture che le case editrici italiani a cui vengono sottoposte. Il titolo invece ha ricevuto una piccola modifica. L’originale era The Darkest part of the forest che avrebbe dovuto essere la parte oscura della foresta e non Nel profondo della foresta. Ma non si distanzia troppo quindi possiamo passarci sopra.

L’ambientazione è Fairfold, una piccola cittadina divisa fra umani e il Popolo, una comunità di esseri fatati che convive da sempre con gli umani. L’epoca non è definita.

«Io ti conosco. Riconosco la tua voce» disse il ragazzo, con la raucedine come se avesse gridato per una settimana di fila. Le afferrò il braccio, lei si girò e lui la guardò con occhi fiammeggianti, famelici. «Sei tu la ragazza che cercavo.» Hazel si sentì come se avesse aspettato tutta la vita che lui si svegliasse e le dicesse quelle parole. Ma adesso che lo aveva fatto, era terrorizzata. Cercò di allontanarsi. Lui la tratteneva con le dita gelate come se fossero rimaste immerse nell’acqua ghiacciata, come se volessero trapassarle la pelle. Aprì la bocca per urlare, ma uscì solo un suono strozzato. «Tranquilla» le disse lui con la voce roca. «Stai tranquilla. So chi sei. Hazel Evans, sorella di Benjamin Evans, figlia di Greer O’Neill e Spencer Evans. Riconosco la tua voce. Conosco tutti i tuoi desideri più arditi. Ti conosco, so cosa hai fatto e ho bisogno di te.»

I personaggi che troveremo sono molteplici e pieni di caratteristiche davvero fuori dal comune.

Hazel è la protagonista indiscussa di questa storia. Insicura, attraente e coraggiosa come un cavaliere. Hazel ha un profondo segreto che porta con se da anni. In più bacia tutti i ragazzi del paese, non perché gli piacciono ma per sentirsi apprezzata. E nel profondo del suo cuore ama Jack, ma anche il ragazzo nella bara.

Ben è il fratello maggiore di Hazel. Un ragazzo buono, semplice e spontaneo. Ha un talento davvero singolare, lasciatogli in dono dagli esseri del Popolo: saper suonare così bene tanto da incantare il Popolo stesso. Ma scoprirete molte più cose di lui leggendo la storia.

Severin è il famoso principe, il ragazzo con le corna nella bara. Un essere dalla leggendaria bellezza e dall’innata forza morale e fisica. Un essere davvero unico nel suo genere che saprà amare intensamente.

Jack è un changeling che vive con gli umani. Da una delle famiglie di Fairfold era stato sottratto un bambino di nome Carter ed era stato sostituito con un Changeling. La madre del bambino se ne accorge e reclama il suo vero figlio che le viene restituito. Assieme a Carter però la madre decide di crescere anche il Changeling per punire l’essere fatato che le aveva sottratto il figlio. Jack è identico a Carter se non per il suo aspetto fatato ed i suoi poteri. Ma ama come gli umani, mangia come gli umani e vive come gli umani. E’ il migliore amico di Ben e l’amore segreto di Hazel da una vita.

Re Alno è il re della foresta. Potente e malvagio scatena la sua ira sulla piccola cittadina scatenando numerose proteste, sparizioni e quant’altro. Leggere per credere.

…e molti altri che scoprirete solo se deciderete di leggere questa storia.

«Ehi!» Jack la trattenne e la dirottò dalle danze, facendola inciampare. «Hazel, non farlo. Forza, tesoro, è ora di andare. Non credevo che ti prendesse così male.» Tesoro. Quella parola rimase come sospesa nell’aria, trattenendo Hazel nella sua intenzione di fuga. Ma no, non poteva significare niente. Tesoro lo dicevi a un gatto che si era perso o a un tenero neonato o alle signore nei vecchi film di una volta. Hazel lo guardò sorpresa e sentì la testa meno annebbiata. Jack rise di nuovo, stavolta un po’ incerto. «Hazel?» Lei annuì imbarazzata. «Sto bene adesso.» Lui le mise il braccio sulle spalle e le diede un abbraccio. «Bene.» In quel momento, una ragazza lasciò le danze e gli saltò al collo. E quando Hazel fece per protestare, la ragazza baciò Jack.

Il perno centrale è la foresta stessa con il suo principe dalle corna che fin dai tempi dei tempi giaceva in una bara di vetro. Fin quando la foresta non diventa un pericolo imminente per la cittadina di Fairfold ed accade qualcosa che permette al ragazzo con le corna, Severin, di risvegliarsi e di combattere.

Lo stile utilizzato è stato semplice e senza dubbio scorrevole. Ho letto questo libro in pochissimo tempo quindi ed essendo comunque anche decisamente breve si fa in fretta a leggerlo. In più, notiziona delle notizione! Per chi non ama troppo le saghe lunghe ed terminabili… questo libro è uno stand alone quindi una volta finito non ci saranno seguiti.

La storia si muove sulla vita di Hazel con tutti i misteri e segreti che l’avvolgono e la porteranno sempre più nel profondo della foresta. In più si intrecceranno una serie di ricordi della ragazza che portano il lettore a conoscere nel profondo l’animo della nostra protagonista.

L’unica cosa che non mi è andata troppo a genio, ma solo di gusto estremamente personale, è la brevità dell’opera stessa. L’autrice ha sintetizzato molto, a volte soffermandosi più sui ricordi quando avrebbe potuto amalgamare e analizzare un po’ più a fondo la situazione.

E con gli occhi guardava prima Severin e poi Hazel, come se non sapesse bene per chi temere di più. «Io ti amo» gli disse Severin con lo sguardo perso e un’espressione estatica. «Ti amo come nei libri. Ti amo come nelle ballate. Ti amo come un fulmine. Ti amo dal terzo mese in cui sei venuto a trovarmi per parlarmi. Ti amo per avermi fatto ridere. Ti amo per la tua gentilezza e per come ti fermavi mentre mi parlavi, quasi ti aspettassi una risposta da me. Io ti amo e quando ti bacio non prendo in giro nessuno, nessuno.»

In sostanza questo libro è molto buono. Mi ha catturato e coinvolto fin da subito trascinandomi nel pieno della foresta assieme ai protagonisti.

Una storia che unisce realtà e magia, in una visione folkloristica, fiabesca con il dark che occorre per rendere la storia avvincente a pieno. Non posso quindi non consigliarvi questo bel libro che non dovrete farvi sfuggire!

Il mio voto per questo libro è di: 4 conchiglie e mezzo.

quattro-e-mezzo


Cosa ne pensate? Lo avete letto? O avete intenzione di leggerlo? Vi aspetto con un bel commento.

Alla prossima,

Sara. ©

Annunci

14 thoughts on “RECENSIONE #66 – NEL PROFONDO DELLA FORESTA DI HOLLY BLACK.

  1. Pingback: WWW WEDNESDAY #37 | Milioni di Particelle

  2. Ciao Sara! 🙂 Bellissima recensione..Nel profondo della foresta è un libro che sono molto curiosa di leggere e sicuramente mi hai dato un’ottima spinta verso la lettura..! ^^ Il fatto poi che sia un autoconclusivo direi che è una grandiosa notizia, pensavo appartenesse ad una serie e invece..bene, bene, adesso so cosa aggiungere alla TBR del prossimo mese! 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...