RECENSIONE #34 – LA BIBLIOTECA DELLE ANIME DI RANSOM RIGGS. (Terzo libro della saga di Miss Peregrine)

BUON POMERIGGIO BEI LETTORI!

Ecco qui che oggi vi presento la recensione del terzo capitolo della saga di Miss Peregrine.Il libro è edito Rizzoli ed è una saga che ho cominciato grazie al The Reader’s Nest.

La serie è così composta:

1) La casa per bambini speciali di Miss Peregrine

2) Hollow city Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine

3) La biblioteca delle anime.

Risultati immagini per la biblioteca delle anime pdf

Titolo: La biblioteca delle anime

Autore: Ransom Riggs

Editore: Rizzoli

Genere: Fantasy

SinossiL’avventura cominciata con Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali, e proseguita con Hollow City, trova, in questo terzo libro, un finale eccitante, pieno di suspense. Jacob, il protagonista sedicenne, che ha appena scoperto di essere dotato di un nuovo, straordinario potere, intraprende un rocambolesco viaggio per andare a salvare i suoi amici Speciali tenuti prigionieri in una fortezza apparentemente inespugnabile. Con lui ci sono l’adorata Emma Bloom, la ragazza capace di creare il fuoco con la punta delle dita, e Addison MacHenry, il cane dotato del fiuto giusto per seguire la traccia lasciata dagli Speciali rapiti. Insieme, i tre si lasciano alle spalle la Londra moderna per infilarsi nei vicoli labirintici di Devil’s Acre, i bassifondi più abietti dell’Inghilterra vittoriana: infatti, sarà proprio qui che il destino dei ragazzi Speciali di ogni luogo ed epoca dovrà essere deciso una volta per tutte. Come i primi due romanzi della saga, La biblioteca delle anime è un fantasy ad alto tasso di emozione impreziosito da bizzarre fotografie vintage: un’esperienza di lettura irripetibile.

RECENSIONE: 

Ovviamente se non avete letto i precedenti leggere la recensione può senz’altro avere SPOILER per motivi di spiegazioni. Quindi attenzione a procedere se avete intenzione di leggere la saga o se ancora non avete terminato di leggere i precedenti. Quindi uomo avvisato mezzo salvato. La storia ha inizio esattamente dove l’abbiamo lasciata. I ragazzi Speciali sono stati catturati e gli unici che sono riusciti a salvarsi sono Emma, il nostro Jacob ed Addison, il cane speciale dell’anello di Miss Wren. Una combriccola decisamente strana.

«E’ una bella pressione per me» risposi, sentendomi un pochino a disagio. Non so se questo darà coraggio a qualcuno fra voi, ma ci ho riflettuto su parecchio. Vi conosco da due settimane, ma mi sembrano molte di più. Siete gli amici migliori che abbia mai avuto. Ed è strano pensare che solo qualche mese fa ero a casa mia e nemmeno sapevo se eravate reali o un’invenzione. E mio nonno era ancora con me.»

La trama non svela molto ed è giusta anche se la trama dei seguiti svelano sempre parecchio se uno sta leggendo la saga e ringrazio il cielo di non averla letta prima di aver terminato il secondo.

La copertina è come le precedenti, tetra e con la foto di uno speciale sullo sfondo. Anche se ora che la saga sembra apparentemente terminata avrei preferito che nel primo libro magari ci fosse stata Miss Peregrine, nel secondo Emma e nel terzo Jacob.

L’epoca sbalza questa volta dal tempo di Jacob, ovvero il nostro ad un anello punitivo, dove i nostri Ragazzi Speciali sono stati portati: il Devil’s Acre.

«Si rende conto che siamo in due?» dissi. Due ragazzini. «Si, certo.» rispose lui annuendo. «E questo è il vostro vantaggio. Se gli Spettri si aspettano una resistenza di qualche tipo, avranno in mente un esercito alle porte della fortezza. Non immaginano certo di trovarsi tra i piedi due ragazzini.»

Il perno centrale è la nostra amata Miss Peregrine. Loro che cercano di salvarla come di salvare tutti gli altri che sono caduti prigionieri dello stesso subdolo “tiranno”.

Lo stile utilizzato è sempre lo stesso e non si smentisce in ogni volume. Scorrevole e semplice, senza dubbio. Questo volume però è stato assai più pesante dei precedenti. Probabilmente ne ho capito e valutato anche i motivi. Jacob ed Emma… soli. A parte Addison che è inutile per l’ottanta percento buono fino a rivelarsi tale definitivamente quando tenta di aiutare, risultano entrambi molto monotoni. Jacob è in crisi fra il ragazzo che era prima: il pauroso, il timoroso, insicuro e ciò che è adesso: coraggioso, temerario, impulsivo. Emma, invece, dipende esclusivamente da lui. Mentre inizialmente (nei primi libri) si mostra forte e decisa adesso sembra il chiodo alla calamita. L’azione non manca ma sembra essere spenta.

Avrei sinceramente preferito che con Jacob restasse qualcuno di più utile e più determinato così avrebbe reso il protagonista stesso forte per poter salvare la sua bella.

Invece sembra tutto al rallentatore fin quando non approdano nell’anello punitivo. Da lì, si scoprirà la verità. Si combatterà e si rivedranno i nostri amati ragazzi speciali. Fino alla parte finale sono stata felice di rivedere un po’ di azione. Il finale invece mi ha completamente smontato. Non pensavo che Jacob fosse così idiota.

Ma come si dice… mai dire mai? Ecco, per Jacob è così.

« Sei qui per combattere?» chiese lui. Gli risposi di sì. «Bene, sei fortunato. Ho appena ricevuto una partita di ambrosia di primissima qualità, pertanto le tue probabilità di sopravvivere si sono alzate terribilmente.! » «Non ne ho bisogno, grazie.» Lui lanciò un’occhiata ai due uomini armati per valutare la loro reazione – i volti erano impassibili -, poi scoppiò a ridere. « Là fuori c’è uno Spirito Vacuo, lo sai? Ne hai mai sentito parlare?»

Quindi come potete capire è stato strutturato piuttosto male, ma è comunque un opinione personale magari qualcun altro avrà apprezzato questo finale come lo svolgersi di questo volume. Io ho apprezzato particolarmente scoprire la verità e lo svolgersi degli eventi oltre i scontri ma non tutto ecco. Le parti erano decisamente rallentate e non era tutto più fluido come i precedenti.

Lo stile non è decisamente compromesso e la struttura del libro è la medesima dei precedenti. Pagine color seppia, foto antiche intervallate nel racconto. Il libro non perde la sua bellezza, anzi continua ad attingere alla stessa fonte ed è un bene.

«Siete sicure che non è un sogno? » «Sicurissime» mi rincuorò Miss Peregrine.« Possiamo restare per un pò, Jacob?» chiese Claire balzandomi addosso.

Ma non ha perso il fascino della saga dark. Amo questo ragazzi e fino ad ora non mi sono mai sbilanciata su chi fosse il mio speciale preferito. Aaaahh, sbagliato! Non è il protagonista, ne Emma… Miss Peregrine si, mi piace per l’aspetto nella versione cinematrografica, ma nel libro l’ho sempre immaginata attempata come le altre. Quindi per quanto mi piaccia la figura materna di Miss P. preferisco Millard su tutti i fronti. Può nascondersi, nessuno lo nota e può fare tutto ciò che vuole. Figo direi anche se non  è il massimo il fatto che non potesse essere mai visto. A volte questo porta dei svantaggi, no?

Purtroppo la valutazione dell’epilogo della saga è sceso. Ho amato più i precedenti ma non mi dispiace. E’ comunque un finale accettabile e non così tragico come pensate. Può piacere o non. Consiglio comunque la lettura della saga. Ne vale la pena.

Il mio voto per questo libro è di: 3 pesciolini e mezzo.

picsart_09-29-08.44.45-3.jpg


Allora cosa ne pensate? Vi aspetto con un bel commento!

Alla prossima,

Sara. ©

 

 

Annunci

6 thoughts on “RECENSIONE #34 – LA BIBLIOTECA DELLE ANIME DI RANSOM RIGGS. (Terzo libro della saga di Miss Peregrine)

  1. L’avevo iniziato prima di Natale ma non me la sono sentita di continuare e l’ho messo da parte per un po’. Mi dispiace molto perché i primi due li ho divorati, ma questo qui mi è parso davvero troppo lento e pesante. Tra l’altro non riuscivo neanche a leggere bene: è una mia impressione o il font di stampa è eccessivamente piccolo?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...